Pagine fisse in evidenza

mercoledì 15 luglio 2020

Il rieletto presidente della Polonia visita la Madonna di Częstochowa

Il presidente Andrzej Duda a Jasna Góra ha ringraziato per aver vinto le elezioni. Ancora una volta ha visitato la Madonna Nera di Częstochowa. Questa volta, il presidente eletto per il secondo mandato ha pregato davanti all’immagine miracolosa, per affidare alla Regina della Polonia le questioni di patria e nazione, così riferisce dziennikzachodni.pl.
Il presidente Duda, dunque, è cattolico e non ne fa segreto: si era recato dalla Madonna lo scorso 24 maggio, nel giorno del quinto anniversario della sua prima elezione a presidente, e lo ha rifatto lunedì 13 luglio. E questo, in un contesto socio-politico che, seppur ancora ancorato alle radici cattoliche del Paese, è oramai segnato da una forte apertura verso istanze “progressiste”. Tutto questo appare, agli occhi di alcuni, quasi come un’ingerenza, come un attacco al tanto invocato concetto di “laicità”, che nel concreto altro non è che una moderna arma messa in campo per silenziare la Chiesa e i suoi fedeli e per far sì che la religione diventi sempre più un fatto privato, da coltivare nel segreto della propria casa, della propria coscienza e in sacrestia. Ma l’autentica fede in Cristo non è un’ideologia: è una sequela che s’incarna nel quotidiano e che informa pensieri parole e opere. Ce ne vorrebbero! 

18 commenti:

  1. Valeria Fusetti15 luglio 2020 08:19

    Il Presidente Duda dimostra di avere piena coscienza a Chi deve rendere conto di come ha svolto il suo incarico, e da Chi dipende la guida ed il sostegno per proseguire. Polonia e Ungheria rappresentano,oggi in Europa, quei dieci fedeli che avrebbero potuto tenere il braccio del Giudice a Sodoma e Gomorra. Peccato che tra i politici di casa nostra non ce ne sia nessuno che abbia la stessa consapevolezza. Chi ci ha provato o l'ha girata in show,con balletto annesso modello messa NO, oppure ha avuto paura di perdere i voti dei cosiddetti progressisti. Deludente e,soprattutto inutile.

    RispondiElimina
  2. Amen ! Amen! Amen!15 luglio 2020 09:02

    “La Madonna non ha voluto togliere a Gesù alcun titolo”.
    https://www.marcotosatti.com/2020/07/15/maria-corredentrice-una-risposta-a-papa-bergoglio/

    Sara' che desidero ardentemente arrivare a vedere la Luce proveniente dalla settima stanza , sara' che sono diventata di carta velina e facilmente mi spuntano le lacrime come per questa frase... .L'Immacolata , La pensata da Dio da sempre ,La Prima amata , l'umilissima Madre che riconduce ogni Suo gesto , ogni Suo battito di ciglia , ogni Suo merito a Dio ..come si puo' intendere/interpretare/pensare/supporre che decida per se'quale ruolo rivestire nell'economia della salvezza , dove collocarsi , in quale scranno .. .Oh Signore , grazie per l'immenso dono , per ogni Tuo dono , abbi pieta' di noi che non riusciamo neanche a immaginare quanto sia immensa la Tua grandezza ,la Tua magnificenza , ottienici Ti prego di tornare bambini e di stupirci ancora e ancora e ancora per la Tua bonta'. Amen

    RispondiElimina
  3. Sono d'accordo con Valeria, anche perché sia Salvini che la Meloni, hanno detto a chiare lettere di non voler toccare certi "diritti" acquisiti (divorzio e aborto).
    In Italia, purtroppo, le cose stanno così.
    Antonio

    RispondiElimina
  4. Prega per noi .15 luglio 2020 09:43

    Lo zelo del bene ci fa desiderare che i cattivi non ci siano nel mondo, e vorremmo che la giustizia di Dio li recidesse con castighi improvvisi e terribili. È questa l’aspirazione di tante anime, specialmente quando vedono la tracotanza e l’apparente trionfo dei cattivi. Ma il Signore ha dato all’uomo il tempo della vita come prova, e non interviene per non interrompere questa prova e per dare a tutti tempo di penitenza. Se la giustizia rigorosa dovesse colpire i cattivi, essa finirebbe per colpire anche i buoni, perché nessuno è senza colpa al cospetto del Signore; è dunque necessario che la misericordia si effonda su tutti, buoni e cattivi, affinché quelli, crescendo fino alla maturità, abbiano il tempo e la grazia di poter produrre almeno quel minimo frutto che li renda capaci della ricompensa eterna.
    Padre Dolindo Ruotolo .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno, a meno che sia stato un cattivo, sa che dimensione della pena spirituale sia possibile. Essere coscienti del male, del fatto che lo si è praticato e promosso è un pungolo che non dà tregua notte e giorno. Se non fosse per la Fede si sarebbe rimasti cattivi, senza Speranza non potresti vivere per il rimorso e senza Carità saresti solo un pusillanime che si conpiange. Un dannato in terra. Speri di vivere a lungo per poter ingenuamente almeno pareggiare gli anni contro Dio con altrettanti al Suo servizio. Arrivi ad amare Cristo con la consapevolezza che tu eri una spina della corona o una punta del flagello, e fa male perché hai colpito l'Amato. Per fortuna ti dico che ho ancora un corpo e una mente che tendono a razionalizzare tutto altrimenti l'anima cercherebbe un buio anfratto dell'inferno per seppellirvisi. Apprezzi il tempo come forse il più grande dono perché ti ha permesso di avere "tempo" per cambiare e questa è una cosa che gli angeli apostatici non hanno avuto. Insomma, contrariamente a quel che si dice, la vita del cattivo non ha alcun fascino soprattutto se si converte....

      Elimina
  5. Fuori tema: La Gazzetta del Mezzogiorno è l'unico giornale a dirlo chiaro, in prima pagina: "Disegno di Legge contro l'omofobia, a sorpresa arriva un'apertura da Forza Italia". Berlusconi si sta riposizionando, su questo argomento sa che la Chiesa e il mondo cattolico ufficiale non faranno opposizione, e quindi pensa di rischiare poco nei confronti dell'elettorato cattolico...

    RispondiElimina
  6. Il sopravvento dell'anidride carbonica potrebbe avere come corrispettivo spirituale l'avvelenamento dell'anima umana ormai intorpidita da mille e mille possibilità illusorie che la diabolica modernità le ha messo davanti per farle credere di essere divinamente onnipotente ed onnisciente. Saturata da tante illusioni l'anima spirituale avvelenata e confusa si aggira tra confuse illusioni, generatrici di una confusa fede aggiornata, di una confusa politica delle formule incantatorie, di una confusa multi cultura che non eleva ma, degrada le anime lasciandole nella superba ignoranza. L'avvelenamento dello spirito potrebbe essere rispecchiato nel corpo fisico dalla neoplasia caratteristica dei nostri tempi dove abbiamo una crescita incontrollata e scoordinata delle cellule. Forse nel combattere la crescita fuori misura di qualche elemento, nel combattere la saturazione interna, nel combattere l'ordine spezzato dalla crescita incontrollata e scoordinata, nel combattere l'eresia che possiede anche essa tutte queste caratteristiche patologiche è il nostro solo ed unico compito.

    RispondiElimina
  7. Caro Anonimo delle 10.07 probabilmente l'ottimo cavaliere sa fare bene i suoi "conti con il pallottoliere", ed evidente che pensa a come lasciare in perfetta tenuta una cospicua eredità a figli e nipoti. Cospicua che non significa buona. La manfrina di questi giorni ha reso sempre più evidente che il cavaliere non si basa, per un'eventuale revisione dei processi, sulla giustizia. Quando mai ? Anche perchè, viste le scarcerazioni di mafiosi,mentre in carcere rimangono molti ladri di polli e di persone che aspettano il processo (da quando?), ed infine viste le famose intercettazioni del signor Palamara, è abbastanza difficile pensare che la scritta "La Giustizia è uguale per tutti" non sia una specie di ironia coram populo. E il nostro cav. non sembra disposto a soffrire nè per l'onore nè per la gloria del Signore. Magari è disposto a dare soldi in beneficenza, e forse anche tanti, ma soffrire... pare di no. Perchè di questo si tratterebbe, contrastare una legge come quella proposta dal sig. Zan vorrebbe dire schierarsi non per la democrazia e il libero pensiero, mentre si tratterebbe di affermare che è una legge blasfema che pretende di imbavagliare nientedimeno che Dio, e la Sua volontà e pensiero chiaramente espressi nella Sua Parola. Per cui di negarLo. Negare la Sua Signoria e la Sua Regalità. Cose ben più importanti che non la nostra, di libertà di pensiero ed espressione, perchè la nostra volontà ed espressione non vale una cicca fumata se non è radicata in Dio.

    RispondiElimina

  8. Berlusconi non è mai stato particolarmente sensibile ai problemi etici.
    E si capisce facilmente perché.
    Salvini e Meloni sono contro l'omosessualismo e forse anche contro
    l'ideologia abortista. Però su quest'ultima non azzardano aprir bocca
    ufficialmente contro, dire cioè che tra aborti e femminismo l'Italia sta
    scomparendo come popolazione prima ancora che come società, Stato, nazione.
    Se non ci sono più i numeri, di cosa stiamo parlando?
    Non si attacca il c.d. diritto ad abortire liberamente forse perché si teme di
    perdere il voto delle donne, visceralmente attaccate (si pensa) al loro erroneamente detto
    "diritto di scegliere"? Un diritto ad ammazzare il proprio bambino in formazione
    che nessun ordinamento civile può riconoscere. Ma i nostri ordinamenti non sono
    più civili e da parecchio tempo.
    Circa la ricostruzione della famiglia secondo natura loro sono d'accordo. Però
    sull'eliminazione dello scandalo costituito dalle coppie di fatto, dalle ragazze
    madre mantenute a vita dallo Stato, etc. non dicono nulla, anche perchè loro stessi
    si trovano in una situazione irregolare, specialmente Meloni.
    Perché non si sposa, possibilmente in chiesa? Questo è un punto debole, che impedisce
    di cantarle chiare come si dovrebbe. Forse è divorziata, come Salvini?
    Quest'idea assurda delle femministe, passata nelle sciagurate leggi, secondo la quale il padre non conta, basta la madre da sola a far famiglia: sì, di fatto, inevitabilmente "allargata" e magari omosessuale...Bello, no?
    A Sodoma e Gomorra non doveva la situazione essere molto diversa e sappiamo com'è andata a finire, alla fine.

    RispondiElimina
  9. MOLTO EMBLEMATICO E PROFETICO è QUESTO VIDEO IN CUI SI VEDE LO STESSO PRESIDENTE CORRA A RECUPERARE UN OSTIA CONSACRATA CHE STAVA VOLANDO VIA DALL'ALTARE

    https://gloria.tv/post/Phi9W941vrML4X1ERrVkNRVZV

    RispondiElimina
  10. Davvero incredibile è il fatto che Walesa si sia schierato con l'avversario abortista, eutanasista e genderista di Duda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wałęsa anche se ha ricevuto il premio di Nobel, si è scoperto dopo che era in stretto e pagato collaboratore dei sovietici

      Elimina
  11. Regina Decor Carmeli - parte 6 - don Alfredo Maria Morselli
    https://www.facebook.com/560884377680565/videos/492657761513013/?__so__=channel_tab&__rv__=latest_videos_card

    RispondiElimina
  12. Per l'Anonimo delle 12:59.
    Di Wałęsa è stato creato un mito, utile a suo momento agli USA e al partito comunista. Quando era presidente fece sparire il dossier che lo segnalava come collaboratore, aveva pure uno pseudonimo. Da lui dipende in gran parte che molte personalità ex comuniste rimanessero al governo o in posti di comandano.
    Dunque, è logico che il nostro Wałęsa si sia schierato con Trzaskowski, un liberale, progressista, venduto e vendibile alle potenze estere.
    Ringraziamo Iddio per la vincita di Andrzej Duda, che fra altre cose aveva stabilito di togliere completamente il diritto all'aborto, che in Polonia è permesso in due casi estremi e concreti.
    Saluti.

    RispondiElimina
  13. Il dossier su Walesa poi venne comunque fuori:

    ***
    Il 18 febbraio 2016, l'INR di Varsavia ha annunciato di aver sequestrato un pacchetto di documenti originali che avrebbero dimostrato che Wałęsa era un informatore comunista. I documenti risalgono al periodo 1970-1976 e sono stati sequestrati dalla casa di un ex ministro degli interni recentemente deceduto, il generale Czesław Kiszczak. L'autenticità dei documenti è stata confermata da un esperto di archivi, ma i pubblici ministeri hanno richiesto un esame della grafia che ha concluso che i documenti erano autentici e, quindi, Wałęsa aveva collaborato con la polizia segreta comunista.[21]

    Il dossier è composto da due cartelle. Il primo è un "fascicolo personale" contenente 90 pagine di documenti, compreso un impegno scritto a mano di cooperare con la polizia segreta datata 21 dicembre 1970 e firmato Lech Wałęsa - Bolek con l'impegno che "non ammetterebbe mai la sua collaborazione con la polizia segreta nemmeno alla famiglia".[22] Il file contiene anche la conferma di aver ricevuto dei compensi per la sua attività. Il secondo è un "file di lavoro" che contiene 279 pagine di documenti, tra cui numerosi rapporti di Bolek sui suoi collaboratori nel Cantiere di Danzica, e note di agenti di polizia segreta degli incontri con lui. Secondo una nota, Wałęsa accettò di collaborare per paura della persecuzione dopo la protesta dei lavoratori nel 1970.
    ***

    https://it.wikipedia.org/wiki/Lech_Wa%C5%82%C4%99sa

    Questa però può essere una debolezza umana ed è antecedente al suo ruolo nel sindacato. Ricordiamo che la legge restrittiva sull'aborto la fece lui. Solo che negli ultimi anni ha dato davvero i numeri: nel giro di poco tempo è passato dal dire che un parlamentare omosessuale non avrebbe neanche potuto sedersi in parlamento a sostenere il "matrimonio" gay e definire un noto esponente LGBT polacco come un eccellente futuro presidente. Forse la notorietà dà alla testa.

    RispondiElimina
  14. A Palermo, oggi, si sarebbe dovuto celebrare il "Festino di Santa Rosalia" perché le ossa della Patrona della città, portate in processione lungo il Cassaro, debellarono la peste.

    Oggi, in tempi di Covid, non si fa la processione delle reliquie di Santa Rosalia, per paura del contagio. Così, nel pomeriggio, per puro caso ed assoluta coincidenza, un violentissimo nubifragio ha messobinginocchio la città. In un filmato erano visibili persone nuotare per mettersi in salvo dalle macchine sommerse nelle strade trasformate in fiumi fangosi....

    RispondiElimina
  15. ",,,Oggi, in tempi di Covid, non si fa la processione delle reliquie di Santa Rosalia, per paura del contagio..."

    Da quello che mi è stato riferito la processione è stata sostituita da riunioni nelle case dove, se ben piene e al chiuso appunto, il contagio risulta certamente facilitato.

    RispondiElimina
  16. Appunto , atei contro Chiesa di Cristo = knock out

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori del blog.