Pagine fisse in evidenza

venerdì 3 giugno 2016

Venerdì 3 giugno. La Preghiera di Riparazione

Ricordiamo che oggi, venerdì, è il giorno dedicato alla Preghiera di Riparazione. Ecco le consuete preghiere, complete delle Litanie del Sacro Cuore, che [trovate qui].

Altre notizie e avvisi su Riscossa Cristiana [qui]

Manteniamo con fedeltà il nostro impegno nella preghiera di riparazione, in particolare perché ogni giorno dobbiamo dolorosamente assistere alla blasfema negazione dell’unicità della Fede cattolica per la salvezza. Preghiamo anche perché il Signore voglia presto darci Santi Pastori che possano guidare i fedeli in questa epoca di smarrimento, di confusione e di empietà.
Oggi è anche il primo venerdì del mese dedicato al Sacro Cuore di Gesù. Cerchiamo di dedicarGli anche questa particolare devozione.

Per la nostra formazione, leggiamo la prima parte della Scala claustralium di Guigo II Certosino. Il testo potrà essere scaricato in formato pdf cliccando qui; in tal modo potrete costituire e conservare la vostra biblioteca di letture di formazione.

9 commenti:

  1. A quasi dieci giorni dall'esplosivo discorso letto da Mons. Gaenswein tutto tace.
    Nessuno, nemmeno i loquaci guardiani della rivoluzione, pronti a bacchettare chiunque,
    dissenta hanno fiatato.

    Significa che il segnale è arrivato forte e chiaro.
    Non fatevi ingannare dall'apparente calma piatta.
    Nella Chiesa, sotto il pelo dell'acqua, sta divampando l'epico scontro fra i cattolici fedeli alla fede di sempre e gli estranei ...
    La Madonna sta radunando i suoi e - nonostante questo periodo di tenebre e di grandi prove - il finale è già scritto: il trionfo del Cuore Immacolato di Maria.
    Ma è necessario l' apporto di tutti. Ognuno deve dare testimonianza alla verità.
    State dalla parte giusta, anche se oggi costa sofferenze e persecuzioni.

    La ricompensa di Dio è infinita.
    (Antonio Socci)

    RispondiElimina
  2. https://www.youtube.com/watch?v=K3UUrZG1rlA
    Ti adoro e Ti amo fornace ardente di amore !

    RispondiElimina
  3. Fai che torniamo a sentirci polvere...3 giugno 2016 11:09

    San Francesco d’Assisi a Gesù :
    «Che io muoia per amore dell’amor tuo, come tu ti sei degnato morire per amore dell’amore mio».

    Il Cuore di Gesù voglia concederci in questo santo mese un cuore nuovo , un cuore contrito .
    Al Card.Sarah e a tutti i Cardinali il coraggio , la saggezza , l'umilta' e la volonta' di fare marcia indietro , di disseppellire le nostre radici , di riprendere la vera strada e seguitare il passato con saggezza con sapienza con severita' .
    Con l'orazione costringiamo Dio a restituirci la S.Messa ( non la baldoria ).

    RispondiElimina
  4. Temporibus illis.......giugno era il mese dedicato al Sacro Cuore di Gesù e si mettevano le immagini di Gesù col cuore fiammeggiante in mano sulle balaustre dell'altare, per la devozione dei fedeli che vi potevano accendere davanti candele, di cera, e che bruciavano fino in fondo, non come adesso che sono elettriche e le spengono quasi subito per fare soldi.... scusate era solo un sogno o un ricordo infantile, però.......messaggio forte e chiaro, speriamo venga accolto da chi può e DEVE istituzionalmente fare, Ratzinger prega, ed è tanta roba, ed è l'unica cosa che può fare, attendiamo schiene dritte se mai ce ne fossero......Lupus et Agnus.

    RispondiElimina
  5. Succede anche questo, è in Spagna ma al ritmo in cui vanno le cose, e visto il potere della lobby lgbt, quelle aberrazioni-perversioni arriveranno anche da noi:

    http://www.lanuovabq.it/it/articoli-chiudono-le-scuole-antigender-il-vescovo-disobbedite-16358.htm

    RispondiElimina
  6. dal post

    "....preghiera di riparazione, in particolare perché ogni giorno dobbiamo dolorosamente assistere alla blasfema negazione dell’unicità della Fede cattolica per la salvezza."

    e infatti, anche oggi, più puntuale di un orologio svizzero:

    "Islam, papa Francesco tende la mano: "Cristiani e musulmani, abbiamo la stessa radice"

    altro art. sui fratelli del papa, che hanno la stessa radice con lui, evidentemente non in Cristo

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/islam-papa-francesco-tende-mano-cristiani-e-musulmano-1267517.html

    RispondiElimina
  7. Ma il suo amico il Rabbino Skorska, che ne pensa di tutti questi abbracci con l'Islam? Va be' che è un rabbino non ortodosso, però ...

    RispondiElimina
  8. Domanda più che pertinente Rosa,
    anche perchè l'immagine dell'ulivo innestato, citata dal papa nell'episodio odierno, è in Romani 11,
    e riguarda solo il rapporto tra ebrei e cristiani in un'ottica diacronica-escatologica, non certo quello tra cristiani e musulmani.

    ma si sa, oggi si riscrive questo ed altro, anche la S. Scrittura.

    RispondiElimina
  9. Soprattutto se la si conosce poco, la S.Scrittura...
    Anche se pure io, che di S.Scritture non ne sono molto, conosco la "figura" dell'ulivo ed il suo significato.
    Ed è anche vero che se non si è cresciuti sul Mediterraneo, di ulivi vecchi e giovani innestati sui primi (o sugli olivastri, per irrobustirli) non se ne sono mai visti.
    Per altro non mi risulta che nel deserto arabo, dov'e' nato, forse, l'Islam, crescano molti ulivi.

    Quest'uomo è proprio estraneo, non solo alla Tradizione, ma anche alle tradizioni culturali (cultus=coltus) europee.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori del blog.