Pagine fisse in evidenza

giovedì 16 marzo 2017

Il mondo a rovescio - Marcello Veneziani

Il mondo capovolto, il diritto a rovescio, l’Italia a testa in giù. I figli non li vuole più nessuno eccetto i gay, le lesbiche e le donne anziane. E via con gli uteri in affitto, le maternità surrogate, l’eterologa, le adozioni di coppie dello stesso sesso. E se la politica tentenna, la magistratura accelera, non applica le leggi ma le crea.

A passo di carica, come non accade per la gran parte dei processi. Ma è sempre colpa della legge che non c’è, la legge come la vogliamo noi; e allora il giudice pietoso con sensibilità sartoriale, l’inventa su misura, per l’occorrenza.


Se un medico è obiettore di coscienza sull’aborto allora si assumono solo medici abortisti, e intanto spopolano il suicidio assistito e l’eutanasia, c’è una vasta tifoseria per i morituri volontari: perché il diritto di vivere di chi nasce si può negare ma non si può nemmeno discutere il diritto di morire a norma di legge, col consenso del prete e con l’aiutino di Stato.

Si possono strappare i figli ai genitori, i nipotini ai nonni, ma vanno autorizzati i figli comprati dalle coppie omosex. Si affrettano i tribunali di Roma, di Firenze e di Trento – quegli stessi tribunali dove tanti processi anche urgenti languono per anni – ad assicurare adozioni e figli di uteri affittati a coppie omosessuali; si mette in marcia il Parlamento per votare il primo step dell’eutanasia, per ora nella forma rassicurante di testamento biologico. Poi per gradi si arriverà al resto.

Quella è la strategia: prima si agitano casi estremi per colpire l’immaginazione popolare, poi si allarga ad altri casi, s’invoca una nuova norma ad hoc e infine si dilata la regola a dismisura.

Così accade con la droga, coi migranti clandestini e con tutti i danni collaterali, inclusi i furti in casa. La colpa non è mai della droga ma di chi ne impedisce l’uso, non è colpa di chi si droga ma della mamma che vi si oppone, non dei clandestini ma di chi li chiama clandestini, non di chi ruba in casa ma di chi si difende in casa propria. Il diritto è diventato il rovescio e chi si oppone viene accusato di sessismo, razzismo, fascismo o xenofobia. Alla fine il criminale sei tu, che subisci o denunci il fatto.

Ma cos’è questa voglia insana di rovesciare la natura, la storia della civiltà, la legge, la realtà e l’umanità come finora è stata concepita? Cos’è questo desiderio di far saltare la famiglia, la maternità, la paternità, la nascita, la vita e la morte, nelle forme finora conosciute? È possibile che una generazione nel giro di pochi anni smantelli il tessuto millenario di una civiltà giuridica e religiosa, civile e naturale, fondata sulla famiglia?

Chi siamo noi, viventi, per ergerci con infinita presunzione a giudici dell’umanità di tutti i tempi e a decidere che finora gli uomini si erano sbagliati ma adesso arriviamo noi e rimediamo agli errori della storia e della natura, dell’esperienza secolare e della vita di generazioni e gridiamo il nostro “tana” salvatutti? Come altro possiamo chiamare questo delirio ideologico, scientifico, giuridico se non una forma virale e distruttiva di pazzia?

Stiamo perdendo il senso del limite, stiamo allevando mostri geneticamente modificati, siamo in piena frenesia di dismisura, vogliamo abbattere i confini tra sessi, limiti d’età e di natura, popoli e desideri. Se ha ragione Schopenhauer, è la natura che sta decidendo di farla finita e si serve della sterilità diffusa, delle pulsioni di morte e di autodistruzione, della stessa omosessualità elevata a modello di vita, per portare all’estinzione l’umanità.

Complimenti, signori, quel che non riuscì a guerre, armi atomiche, rivoluzioni sanguinarie e regimi totalitari, potrà riuscire a voi, pacifisti e libertari, nel nome dei diritti, del progresso e della stessa umanità.
Marcello Veneziani, Il Tempo 14 marzo 2017

20 commenti:

  1. La Madonna ci aiuterà a sfuggire al pervertimento della natura operato dall'uomo. Fatima non è solo un ammonimento, è una speranza (Venerabile Fulton Sheen)

    RispondiElimina
  2. Memoráre, o piíssima Virgo María,
    non esse auditum a sǽculo,
    quemquam ad tua curréntem præsidia,
    tua implorántem auxilia,
    tua peténtem suffrágia, esse derelíctum.
    Ego tali animátus confidéntia, ad te,
    Virgo Virginum, Mater, curro, ad te vénio,
    coram te gemens peccator assisto.
    Noli, Mater Verbi, verba mea despícere;
    sed áudi propitia et exáudi.
    Amen.

    RispondiElimina
  3. Le implicazioni dell’eterologa e dell’utero in affitto sui figli e sulla società: parlano gli specialisti
    Dott. Keith Ablow (psichiatra): “Migliaia di bambini nati da donazione anonima di sperma e ovuli svilupperanno ansia o depressione, perché il primo capitolo della loro vita è una manipolazione”

    Dott. Osvaldo Rinaldi (psichiatra): l’eterologa crea nei figli “crepe esistenziali sulle quali è difficile costruire la propria esistenza, falde che renderanno instabili le fondamenta di quella vita, ferite aperte che sanguineranno per tutta l’esistenza”

    Dott.ssa Anne Schaub (psicoterapeuta): “La Gpa provoca al bambino conseguenze bio-psico-sociali nefaste per tutta la vita, che potrebbero avere un impatto anche nelle generazioni successive e nella società in generale”

    Dott. Luciano Casolari (psicoanalista): “L’utero in affitto è un’attività ad altissimo rischio per l’insorgenza di gravi patologie psichiatriche sia per la madre surrogata che per il bambino”
    Dott. Claudio Risè (psicoterapeuta): con l’eterologa “i corpi e gli affetti diventano invisibili, il silenzio assoluto, la vita in formazione è separata dal vivente, e quindi la sofferenza successiva sarà molto più forte”
    Prof.ssa Eugenia Scabini (psicologa): il “vuoto d’origine” è una “ferita al cuore dell’identità del soggetto umano in crescita che è in grave difficoltà a rispondere alla domanda ‘chi sono io?’ se non può rispondere alla domanda ‘da dove vengo?’”
    Prof.ssa Claudia Navarini (bioeticista): “Il figlio senza un ‘passato’ abbisogna di molto aiuto e attenzione, in quanto sviluppa più facilmente sensi di insicurezza e di sfiducia in se stesso”
    Prof.ssa Maria Luisa Di Pietro (bioeticista): “‘I figli sono di chi li cresce’ sembra la solita valutazione miope di un mondo di adulti oramai onfalo-centrico, ovvero capace di guardare solo al proprio bisogno”

    http://www.libertaepersona.org/wordpress/2017/03/le-implicazioni-delleterologa-e-dellutero-in-affitto-sui-figli-e-sulla-societa-parlano-gli-specialisti/

    RispondiElimina
  4. Sensualità e superbia, Mons.Sigaud, li indicò come i vizi coltivati dalla Rivoluzione per distruggere la società cattolica e costruire quella atea(R.De Mattei, Il CVII, Linadu,2010). Era il tempo in cui i vescovi, prima del CVII, mandarono le loro analisi e indicazioni. Della sensualità e sessualità parliamo ogni giorno. Della superbia meno. Questa è, a parer mio, coltivata, fin da piccolissimi, attraverso la comunicazione di massa: cartoni animati, documentari,filmati, informazioni ed è perniciosa, non solo perché non si ha il controllo di tutto quello che entra in quelle testoline pur se i genitori sono selezionatori e presenti, ma anche perchè a lungo andare crea l'illusione di sapere tanto. Su questa illusione si innesta l'atteggiamento, abbastanza tipico del giovane, che pretende di sapere senza ancora aver collegato le cause agli effetti e senza aver digerito le sue esperienze con il proprio metabolismo. Questo è lo stadio fluido dove l'anima del giovane si trova combattuta tra il manipolatore e l'educatore. Ora vediamo che questo stadio è stato prolungato oltre misura. Ed è stato prolungato attraverso il movimento continuo, l'animazione perenne alla quale sono stati sottoposti e poi da soli hanno continuato a sottoporsi anche da adulti. Movimento che riguarda ogni aspetto della vita ormai, lavoro, legislazioni, vita familiare. Importante non crescere, non pensare, non approfondire, non capire. Le persone sono vecchie, anche ultra ottantenni, e sono ancora in uno stadio fluido ma, hanno sentito tutto, hanno visto tutto, di sfuggita. Solo la loro superbia si è solidificata. E niente più sembra in grado di scalfirla. Supponenti,sfacciati ed erotomani, sono come i modelli ai quali è stato loro concesso di accedere.Poi si ammazzano sì, lo stato, loro manipolatore principe, però li accompagna nell'ultima illusione,facendo loro moine, dalla provetta alle ceneri disperse nel tutto. Atei.

    RispondiElimina
  5. Hai fatto ancora centro, Irina...

    RispondiElimina
  6. Bell'articolo da uno che non è steso a tappetino ai poteri imperanti, pochissimi, ma qualcuno c'è, il resto dei cervelli non pensa più autonomamente, agisce su impulsi ricevuti tramite media, tutti, grandi e piccoli, automi in viaggio verso il nulla nichilista,tutti inquadrati in fila come i lemming verso il suicidio di massa.....cronaca di morte pre-annunciata di ex grande civiltà,ma, come diceva Einstein, 'La III guerra mondiale sarà combattuta con archi e frecce'. Anonymous.

    RispondiElimina
  7. Se vi va guardate questa satira di Maccio Capatonda:

    "Jerry polemica- baby shopping"

    Gli ultimi 20 secondi sono agghiaccianti, ma veri.

    RispondiElimina
  8. Approposito di mondo alla rovescia Aurelio Tommasetti, rettore dell'Università di Salerno, e da Mario Capunzo, direttore del dipartimento di Medicina, chirurgia e odontoiatria della "Scuola medica salernitana" vuole conferire la Laurea Onoris causa in Medicina al Santo padre, per le sue capacità di medico delle Anime, mi ha lasciato perplesso la notizia.

    http://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2017/03/16/al-papa-laurea-honoris-causa-in-medicina_ffc282cb-e892-43f8-a44b-1fd52ac83c6b.html

    RispondiElimina
  9. A proposito della a satira segnalata.

    Quando si ride delle tragedie è la fine :(

    RispondiElimina
  10. Grande Marcello Veneziani, come sempre lucidissimo.

    Solo una risposta alla domanda "Come altro possiamo chiamare questo delirio ideologico, scientifico, giuridico se non una forma virale e distruttiva di pazzia?"

    A mio avviso si può chiamare solo "PERVERSIONE, l'aver varcato la soglia della perversione".

    RispondiElimina
  11. Sottopongo alla vostra attenzione questo articolo di Stefano Fontana che pone delle domande essenziali:

    "Populismo", adesso è questo il peccato più grave per tutti i cattolici che hanno smarrito la strada"


    - E’ più grave dire di voler uscire dall’Unione Europea o approvare una legge che permette l’eutanasia come sta facendo il Parlamento italiano?

    -E’ più grave pronunciarsi contro la società multiculturale o distruggere con leggi e politiche la famiglia, facendo sparire lo stesso concetto di padre, madre e figli?

    -E’ più grave voler governare le migrazioni in entrata o estendere il diritto di aborto fino all’ottavo mese e fare a pezzetti, a spese del servizio sanitario nazionale, un bambino che sta per nascere?

    -E’ più grave porre il problema dell’islam – perché l’islam, lo si voglia o no, fa problema - o ridurre le nascite mediante pianificazione governativa, incentivare gli aborti fai da te delle minorenni o insegnare le tecniche omosessuali nelle scuole?


    http://www.lanuovabq.it/it/articoli-populismo-adesso-e-questo-il-peccato-piu-graveper-tutti-i-cattolici-che-hanno-smarrito-la-strada-19265.htm

    RispondiElimina
  12. Saura Plesio (Nessie)blog

    ..."Stupisce però la corrispondenza tra Bergoglio che regge (o dovrebbe reggere) il Ministero Petrino e la "pietra rotolante" che parla di caduta, di fallimenti e rovina."

    Osservazione acuta.Brava.

    RispondiElimina
  13. Se c'e' una laurea che proprio a lui non andrebbe data, è quella in Medicina e Chirurgia.
    C'e' un motivo per cui in tutti i paesi europei, o di origine europea, ed in tutte le lingue europee col termine di Dottore si significa innanzitutto il Medico. E poi gli altri laureati. C'e' una ragione per cui il Medico è il Dottore per antonomasia e senza bisogno di ulteriori qualifiche.
    Mi sento offesa personalmente da quest'iniziativa da "leccacalzini" di una Facoltà, ormai pallido ricordo di quello che fu in secoli lontani.
    Robb de' matt: il VdR piu' ignorante a memoria d'uomo, e gli danno una laurea honoris causa !

    RispondiElimina
  14. Uh uh, la nostra dottoressa si è indignata........conserva le tue facoltà per il 25 marzo, conto su di te.......quanto all'ignoranza concordo al 110% :))).Anonymous.

    RispondiElimina
  15. Dai Rr non essere così sdegnata...

    Ti sei già dimenticata l'ospedale da campo?

    La laurea è per il dottorato in ospedaldacampologia.
    Dove si cura con mezzi di fortuna, alla buona: dalle tue parti dicono un tant al tocc...

    RispondiElimina
  16. A reti cattoliche unificate .18 marzo 2017 08:26

    La violenza di un mondo alla rovescia e il caro prezzo della verita' .
    Mentre in una nota trasmissione televisiva due personaggi dello spettacolo insultano pesantemente il popolo del Family Day nel silenzio assenso generale, la dottoressa Silvana De Mari viene coperta di offese, intimidazioni e denunce per aver descritto la realtà dei rapporti omoerotici e le possibili conseguenze cliniche. Ecco la perfetta descrizione del mondo alla rovescia in cui viviamo. E’ la dittatura del politicamente corretto che impone con la violenza un pensiero unico dal quale non è permesso dissentire. Si può tornare indietro da questo terribile scenario? Certo. Dipende solo da quanto siamo disposti a pagare per affermare e testimoniare la verità. Ma siamo disposti?
    Riccardo Cascioli

    RispondiElimina
  17. " Certo. Dipende solo da quanto siamo disposti a pagare per affermare e testimoniare la verità. Ma siamo disposti?"

    Questo è il vero test. Su questa risposta cascano le maschere, finiscono le chiacchiere.

    RispondiElimina
  18. Avanti con Maria
    https://gloria.tv/article/Vkhvk3VMpVVM196FED9znGxXD

    RispondiElimina
  19. La fecondazione eterologa e la maternità surrogata hanno sui figli implicazioni bio-psico-sociali gravi e conseguenti ripercussioni sull’intera società. Riportiamo in proposito le valutazioni di sei specialisti della salute psichica e di due esperti di bioetica.



    Dott. Keith Ablow (psichiatra): “Migliaia di bambini nati da donazione anonima di sperma e ovuli svilupperanno ansia o depressione, perché il primo capitolo della loro vita è una manipolazione”

    RispondiElimina
  20. http://www.lanuovabq.it/it/articoli-demografia-e-politica-cosi-puo-avere-successola-guerra-santa-della-turchia-contro-l-europa-19300.htm

    http://www.ilgiornale.it/news/politica/linvasione-dei-migranti-tribunali-paralizzati-dai-ricorsi-1376849.html

    Effetto caos " telecomandato /organizzato ?"

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori del blog.