Pagine fisse in evidenza

sabato 30 giugno 2018

Ecco i primi naufragi, forse sospetti, per manipolare l’opinione pubblica e forzare la riapertura dei porti.

C'è il rischio che Soros & C. facciano morire molti migranti in attesa di diventare clandestini per forzare il governo italiano, mentre giornalisti di regime faranno di tutto per far vedere gli effetti senza spiegare le cause. 
clicca per ingrandire:
non è strano un bimbo bianco e ripescato così ben vestito?
Iniziano i naufragi fantasma, non a caso però la notizia è diffusa da Al Jazeera, organo ufficiale dell’islamismo radicale: 
Un naufragio di un barcone che trasportava migranti è avvenuto al largo della Libia. Alcuni media hanno affermato che “una nave è affondata a est di Tripoli e trasportava circa 100 migranti”. L’emittente panaraba Al Jazeera su Twitter (che ha i sauditi come azionisti di riferimento) ha scritto: “La Guardia costiera libica ha salvato 14 rifugiati. Si temono 100 dispersi”.
Non era mancato, tra le fila dell'opposizione chi, all'epoca del braccio di ferro con l'Aquarius, aveva cinicamente ammesso di desiderare la morte di un bambino perché cadesse il governo che finalmente cerca di arginare questa assurda apocalittica invasione afro-islamica che rischia di sommergere innanzitutto l''Italia.
E l’avevamo ipotizzato, ma credevamo lasciassero passare almeno qualche settimana, per rendere il tutto più credibile. Uomini senza scrupoli, fanno cose terribili.
Arrivano così i primi cadaveri di bambini da sbattere in prima pagina.
Certamente, se non è una bufala umanitaristica, non si può non esserne addolorati. Ma saranno oggetto di molte recriminazioni da parte dei buonisti che sfrutteranno l'evento per sommergere l'opinione pubblica di slogan pro migrazione incontrollata. Tuttavia perché non si fanno alcune semplici domande:
  • Che ci facevano tunisini ed egiziani su un gommone?
  • Dove sta scritto che l'Italia debba essere responsabile per naufragi al di fuori delle sue acque territoriali?
  • Dove sta scritto poi che i pirati delle ONG li vadano a raccogliere a ridosso della coste libiche, d'intesa con gli scafisti, per scaricarli inesorabilmente in Italia, incrementando il traffico di esseri umani che non scappano da nessuna guerra?
C'è il rischio che Soros & C. facciano morire molti migranti in attesa di diventare clandestini per forzare il governo italiano, mentre i giornalisti di regime faranno di tutto per far vedere gli effetti e non spiegare le cause. Ma non è il momento di cedere. Le nostre navi sorveglino le nostre acque territoriali, senza uscirne per sostituirsi alle ONG com'è accaduto in troppi casi. Il nostro governo insista nella chiusura dei porti e continui nella politica di sostegno alla Libia e paesi circostanti per bloccare le partenze.
Comunque, bufala umanitaristica o meno che sia, l’unico modo di fermare questo scempio è impedire che i clandestini partano. Le Ong e il PD in questi anni hanno di fatto, non solo gestito, ma anche provocato il drammatico traffico.

90 commenti:

  1. E questo accade oggi.
    Matteo Salvini: La nave Open Arms, di Ong spagnola con bandiera spagnola, si è lanciata poco fa verso un barcone e, prima dell’intervento di una motovedetta Libica in zona, ha in tutta fretta imbarcato una cinquantina di immigrati a bordo.
    Questa nave si trova in acque Sar della Libia, porto più vicino Malta, associazione e bandiera della Spagna: si scordino di arrivare in un porto italiano.
    Stop alla mafia del traffico di esseri umani: meno persone partono, meno persone muoiono.

    RispondiElimina
  2. Salvini mette al bando le ong..porti chiusi per sempre...

    http://www.ilgiornale.it/news/i-porti-italiani-sempre-chiusi-cos-salvini-mette-bando-ong-1547001.html


    ...e lo stesso leader della lega intanto - incontrando il sentiment di moltissimi italiani - mette forse definitivamente la freccia e va in volata...allo stato attuale volerebbe oltre il 31% (ricordiamo che aveva il 17 a marzo), staccando i cinquestelle...male FI all'8,3 e si dimezzerebbe (sempre secondo questo sondaggio di Pagnoncelli) FdI che passerebbe al 2.3 sotto la soglia di sbarramento, al pari della sinistra di LeU...

    https://www.corriere.it/politica/18_giugno_30/lega-supera-quota-31percento-m5s-forza-italia-pd-95847e82-7bd9-11e8-ab49-1b15619f3f8e.shtml

    buon week-end a tutti..

    RispondiElimina
  3. Il copione e' ben collaudato , il loro piano e' quello di sempre : sversare to quantitativi di " merce " ,
    Chi non si lascia abbindolare resta nel suo paese , lì dove Dio l'ha collocata .

    RispondiElimina
  4. ... è proprio l'Italia a uscire vittoriosa da questo conflitto. Ed è l'Italia del governo Conte che ha dimostrato che ciò che si è raggiunto a Bruxelles, ieri, si sarebbe potuto raggiungere anche prima, se buona parte della nostra classe politica italiana non parlasse in italiano pensando contemporaneamente in francese o in tedesco. I mass-media controllati dalla borghesia compradora, dipendente dalle istituzioni europee e dai due Stati che lottano per controllarle, sicuramente insisteranno oggi (io scrivo il giorno 29), sul fatto che l'Italia esce sconfitta perché i cosiddetti centri di accoglienza sono sottoposti alla volontarietà degli stati componenti l'Unione. Ma questo non è un fallimento del governo Conte, semmai è la dimostrazione che questo governo ha cominciato a porre un problema politico che non è risolvibile oggi, perché l'unico punto archetipale su cui si fonda il costrutto dell'Ue è economicistico, fondato non su un potere stabile, ma fortemente instabile a seconda che prevalgano interessi francesi o interessi tedeschi o — come accadde con la nomina di Draghi alla Bce — interessi statunitensi, preoccupati, questi ultimi, per la crescita della potenza tedesca e per il neogaullismo francese o ancora, come sta accadendo oggi, interessi britannici, attraverso il ruolo che l'Olanda e le città anseatiche della Germania esercitano sulle istituzioni europee.

    Ciò che conta è che si è iniziata una discussione sul trattato di Dublino e il fatto che non si sia trovato un accordo sulla sua riforma non deve nascondere che se ne discute e che il problema è reale ed è cruciale e il fatto che non si riesca subito a riformarlo, quel trattato, disvela a tutti quanto sia inesistente la cosiddetta cultura europea e quanto sia inesistente la immaginifica "condivisione di sovranità", che non esiste per nulla.

    In questo senso una direzione di marcia tuttavia si intravede ed è il punto 3 del comunicato finale che così recita: "Tutte le navi operanti nel Mediterraneo devono rispettare le leggi applicabili e non interferire con le operazioni della guardia costiera libica", che è un punto essenziale che consente di porre sotto controllo le rotti migratorie marittime e inaugura una discussione politica sui porti di attracco e sull'accoglienza e non solo sui salvataggi in mare.

    Quindi bisogna valutare il fatto che finalmente l'Italia ha fatto sentire la sua voce, che si tratta ora con determinazione, passo dopo passo, di conquistare quella condivisione di destino che risiede non solo sui respingimenti ma anche sulla condivisione delle quote di migranti che l'Europa non può ostinarsi a non condividere. Chi arriva in Italia arriva in Europa, e su questo per la prima volta, dopo le crisi migratorie, l'Italia ha segnato un punto.

    RispondiElimina
  5. condivisione di destino che risiede non solo sui respingimenti ma anche sulla condivisione delle quote di migranti che l'Europa non può ostinarsi a non condividere

    Il punto, ormai, non è più sulle "quote da condividere", ma sul BLOCCO DELLE PARTENZE!
    L'Italia è satura e non è il campo profughi d'Europa perché, quando si parla di "quote da condividere", si parla di rifugiati e non di clandestini che sono una marea apocalittica e, se nessuno vuole i rifugiati figuriamoci i clandestini!

    RispondiElimina
  6. Non è un caso che, come una bomba nella notte in cui si discutevano i passi più delicati del comunicato, con un professor Conte che rispondeva educatamente a un Macron arrogante, in quella notte sia giunta la notizia che la Deutsche Bank non aveva superato la seconda serie di stress test della Federal Reserve nordamericana. Va infine ricordato che nella politica estera e nelle relazioni diplomatiche bisogna muoversi con un alto rispetto istituzionale, ed è quello che è mancato al presidente Macron poche ora prima che iniziassero i colloqui di Bruxelles. Macron infatti si è recato in visita al Santo Padre e come i re francesi della Francia cattolicissima è stato insignito di quella onorificenza sacrale di Protocanonico d'onore della Basilica di San Giovanni in Laterano, così come fece Enrico IV, primo protocanonico d'onore, come ben documenta la statua bronzea di quel re francese collocata sotto il portico di Sisto. Sappiamo tutti naturalmente che il 13 dicembre di ogni anno (il 13 dicembre è la data di nascita di Enrico V) nella Cattedrale si celebra la "Missa pro natione gallica". Dispiace che quest'onorificenza sia stata consegnata al presidente della Repubblica francese senza che questi si sia recato a rendere omaggio al nostro presidente della Repubblica, che oltre a essere il più alto rappresentante massimo delle istituzioni italiane è anche un cattolico praticante.

    Di questo sfregio istituzionale i mass-media della borghesia compradora non hanno fatto alcun cenno. Anche per questo l'azione del governo Conte merita il plauso di tutti gli uomini di buona volontà.

    RispondiElimina
  7. Chi la vuol capire, l'ha capita.

    Destabilizzata la Libia, è diventata porto d'imbarco di un'organizzazione che ha portato sulle sue coste persone d'ogni dove, messe in condizioni di affrontare il viaggio attraversando persino il deserto. Non molti quelli provenienti da zone di guerra. Quasi tutti costretti a rischiare la pelle prima via terra e poi via mare. Mentre infatti le anime belle si scandalizzano dei naufraghi, pare che a nessuno importi nulla di chi muore a bordo-carovana, sulla sabbia, abbandonato dalla solidarietà degli altrettanto bisognosi attesi dalle ONG.
    Ed eccole lì, le mitiche ONG, con le loro barche pronte a raccogliere chi stava sul gommone, o addirittura pronte ad imbarcare direttamente dalla spiaggia. Poi arrivano in mezzo al mare, tra Malta e l'Italia, lanciano un SOS e riempiendosi ben bene la bocca dei loro salvataggi, scaricano il pacco alla nostra Marina. La quale ha veramente salvato molte vite, in tutti quei casi in cui degli incoscienti giocavano a fare il boy scout da costa a costa. Mica finisce lì: con il concorso delle bocche da fuoco mediatiche e l'accorata catechesi di questa stagione pastorale, i "buoni" proseguono l'opera, per la modica cifra di 35 Euro al giorno, che presto scenderà a 22, per la gioia di chi non oserebbe mai sapere con la sua sinistra che cosa intascherà da destra.
    In meno di due mesi c'è chi ha detto che adesso non si può più fare come prima.
    Andava bene "a tutti", perchè quelli a cui non andava bene sono "brutti".
    Invece chi è buono è sempre bello. Vuoi mettere...
    Degli esempi per i nostri bambini!

    RispondiElimina
  8. http://www.lefigaro.fr/vox/monde/2018/06/29/31002-20180629ARTFIG00327-accord-sur-les-migrants-l-italie-et-l-autriche-nouveaux-chefs-de-file-de-l-europe.php

    RispondiElimina
  9. Intanto la Lega stacca tutti nei sondaggi a quote inimmaginabili fino a pochi mesi fa. Gli altri arrancano e non poco. Centro-destra praticamente fagocitato in toto. Pd sempre al palo.

    https://www.corriere.it/politica/18_giugno_30/lega-supera-quota-31percento-m5s-forza-italia-pd-95847e82-7bd9-11e8-ab49-1b15619f3f8e.shtml

    RispondiElimina
  10. Una 'narrazione' ideologica da parte di dei tanti (troppi) pastori che vedono solo i cosiddetti 'migranti'...

    BOLOGNA - Di fronte al dolore di chi perde la vita "non ci si divide. Si mettono da parte le contrapposizioni e ci si vergogna di quel gusto un po' da protagonisti digitali di dirsi contro. Dobbiamo essere tutti dalla parte delle vittime". L'arcivescovo di Bologna Matteo Zuppi, che ieri sera nella chiesa di San Benedetto, in centro a Bologna, ha guidato una veglia di preghiera in memoria dei profughi che hanno perso la vita via mare e via terra nel tentativo di raggiungere l'Europa, non usa giri di parole. Ribadisce la sua posizione contro la chiusura dei porti, e dunque la decisione del ministro dell'Interno Matteo Salvini sul caso della nave Acquarius. E bacchetta gli hater nei social, che di recente hanno attaccato il cardinale Gianfranco Ravasi, lui stesso e il sindaco Virginio Merola. In particolare, Zuppi cita i 70 che hanno perso la vita nei giorni scorsi davanti alla costa libica. Ed è durissimo: "Sono morti perché i porti erano chiusi la settimana scorsa: non ci possiamo abituare a questo".
    http://bologna.repubblica.it/cronaca/2018/06/22/news/profughi_la_veglia_del_vescovo_di_bologna_sono_morti_perche_i_porti_erano_chiusi_-199681952/

    Visto che sono morti ANCORA in acque libiche, evidentemente sono morti perché qualcuno li ha fatti salire su barconi fatiscenti... Forse dovrebbe ormai capire che al punto in cui siamo e per quello che ci aspetta, chiudere i porti è legittima DIFESA!

    RispondiElimina
  11. ... e ha perfino la sfacciataggine di assimilarli ai "nostri nonni emigrati", dimenticando che loro non andavano imponendosi, ma li attendevano molti sacrifici insieme a un lavoro sicuro. Qui e oggi non c'è lavoro neppure per i nostri figli che vanno ramenghi all'estero! Dunque BASTA con i paragoni blasfemi!
    Ignoranza della realtà cieca e manipolatrice.

    RispondiElimina
  12. Sbaglia chi insiste, persino da destra, a voler "ridistribuire" i cosiddetti "migranti" (rectius invasori)tra i paesi europei. L'Ungheria e gli altri paesi "riluttanti" hanno tutto il diritto a rifiutare questa imposizione. Occorre fermare gli sbarchi (forse ci stiamo riuscendo) e avviare una politica, costi quel che costi, di massivi rimpatri e non solo dei cosiddetti "migranti economici". Occorre rivedere anche la definizione di "profugo": perché sono profughi gli eritrei che fuggono dal loro paese solo per non fare il servizio militare? Poi, perché definire "profughi" i fuggiaschi da guerre che potrebbero rifugiarsi in paesi vicini? Ancora: siamo sicuri che i profughi politici siano veramente tali? E gli omosessuali, perché definirli "profughi"?. Non sono benvisti nei loro paese. E allora?

    Sulle ONG che "soccorrono i migranti" e non solo in mare. Sono semplicemente organizzazioni a delinquere, finanziate da criminali internazionali come Soros, che vogliono, con l'invasione, distruggere la nostra civiltà, la nostra società, la nostra storia, la nostra etnia. Sono nostre nemiche, che vanno combattute con tutti i mezzi.

    Quindi, attenzione al vostro 5 per mille. Anche associazioni come Save the Children (vi ricordate: il suo portavoce definì "fascista" - e fin qui, almeno per me, va bene - e "stupido" chi è contrario all'immigrazione) e l'Unhcr favoriscono le invasioni. Lo stesso si dica riguardo a Emergency o Medici senza frontiere. Accertatevi che le associazioni a cui date i soldi non finanzino, direttamente o indirettamente, l'invasione, anche solo assistendo gli invasori. Evitate come la peste la Caritas o altre associazioni "ecclesiali" che aiutano gli invasori, magari ignorando le dignitose vecchiette italiane che si vergognano a chiedere aiuto, quando invece "loro" lo pretendono, lo esigono. Se parlate con qualche "barbone" italiano, di quelli veri, vi racconterà dell'arroganza violenta degli afro-musulmani che rubano il posto e il cibo agli italiani nelle code alle mense e ai dormitori. Quindi attenti al 5 per mille.

    RispondiElimina

  13. N'y a-t-il pas moyen d'interdire purement et simplement ces ONG, que l'on sait financées par Soros et compagnie ?
    Je crois qu'en Russie, le président Poutine l'a fait.

    RispondiElimina
  14. Intanto sembra che qualcuno ( per riguadagnare qualche punto ?) cominci a sbroccare .
    Sara' vero o i giornali cominciano a buttarla in caciara della serie : qualche effetto sortira' ?

    Fico ribatte a Salvini: "Io, i porti, non li chiuderei"
    Salvini e Toninelli chiudono tutti i porti. I grillini vanno in cortocircuito. Fico visita l'hotspot di Pozzallo e incensa le Ong: "Fanno un lavoro straordinario"
    http://www.ilgiornale.it/news/politica/migranti-fico-ribatte-salvini-io-i-porti-non-li-chiuderei-1547049.html

    RispondiElimina
  15. La nuova Bomdrini
    http://m.ilgiornale.it/news/2018/06/30/migranti-fico-ribatte-a-salvini-io-i-porti-non-li-chiuderei/1547049/

    Meno male che non ha poteri decisionali. Ma ha autorevolezza istituzionale ed è una delle facce del poliedro m5s...

    RispondiElimina
  16. Ha ragione l'amico francofono delle 15:02. Queste associazioni esistono anche in Italia (basta guardare i loro siti). L'Open Society di Soros finanzia i radicali, le associazioni giuridiche che fanno sistematicamente causa (vincendole, grazie alla magistratura italiana) per estendere anche ai criminali invasori il welfare che dovrebbe spettare solo agli italiani (quelli veri, de souche, di ceppo, come direbbero in Francia) e molte altre associazioni immigrazioniste, abortiste, omosessualiste, genderiste. Occorrerebbe metterle fuori legge. Se non si riesce, forze di destra dovrebbero darsi da fare per divulgare i loro misfatti, manifestare sotto le loro sedi, sottoporre a ludibrio i loro esponenti, trovare ogni pretesto giuridico per denunciarli, seguire e tracciare i loro finanziatori. Ma non succederà. Una destra cattolica forte e radicale in Italia non esiste più. Tutti colli torti bravi, quando va bene, a una marcetta annuale sotto le insegne neo-catecumenali. Ma intendiamoci, una marcia "pacifica" e "inclusiva" anche gli islamici sono benvenuti. Oh, rinascessero "cattolici belva" come Papini, Tozzi, Giuliotti. Ma mi basterebbe un padre Lombardi o un Gedda.

    RispondiElimina
  17. A mio modestissimo parere, prima o poi la parte più di sinistra del M5S si potrebbe staccare dalla maggioranza, guidata (simbolicamente, ma - per loro - autorevolmente) da Fico. A quel punto le strade potrebbero farsi due:

    1. Crisi di governo e nuove elezioni (con Lega schiaccia-quasitutto-e-quasitutti, più o meno, chiaramente)

    2. Entrata nella maggioranza (e al governo) della Meloni a sostituire i transfughi grillini verso il Gruppo Misto, verosimilmente, o verso Liberi e Uguali. Converrebbe pure a lei, cioè alla Meloni, a quel punto, visto i sondaggi che nell'ambito del cdx stanno premiando in modo esclusivo la Lega salviniana.

    Cordialmente,
    Romanus.

    RispondiElimina
  18. Boeri: “calo immigrati è un problema serissimo per le pensioni da pagare” (il sole 24 ore). Insomma, vi sono ottimi motivi per deportare nuovi schiavi dall’Africa su barche private: 1) lavorano a costi bassissimi (abbassando i salari degli autoctoni), 2) ci pagano le pensioni.
    Diego Fusaro

    Nessun limite alle idiozie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... i nostri giovani laureati vengono assunti all'estero e sono di gran lunga di più delle risorse che vogliamo importare e schiavizzare.
      E come la mettiamo con la disoccupazione giovanile a livelli insostenibili?
      Questi sono veramente senza vergogna.

      Elimina

  19. Roberto Fico me paraît décidément être le meilleur agent de Macron en Italie. Dommage.

    RispondiElimina
  20. L'Open Arms ora accusa l'Italia: "Colpa vostra i migranti morti"
    L'accusa della Ong spagnola contro l'Italia e la Libia: "Open Arms avrebbe potuto salvare i 100 migranti morti, ma il suo appello è stato ignorato"
    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/lopen-arms-ora-accusa-litalia-colpa-vostra-i-migranti-morti-1547065.html

    Eh no cari miei , sono tutti sul vostro groppone . Sono tutti sulla vostra coscienza e stanno aumentando .
    Se i commercianti di schiavi ( perche' questo e' ) si dedicassero alla pesca del tonno pinnagialla non vedremmo piu' chi si avventura in mare sulle bagnarole.. . Secondo me questi poveri illusi sono pagati oppure pagano le loro famiglie perche' si avventurino su qualche gommone tanto poi arriva il barcone salvaschiavi . E , a seguire , credo gli forniscano anche le coordinate : a chi rivolgersi , dove come e quando e verso chi spostarsi . Ragiono con la mia mentalita' e mi chiedo quale donna sana di mente partirebbe dal suo paese ancorche' povera incinta , verso l'ignoto salendo da sola su un barcone pieno di uomini , quando si sa che in quei luoghi senza un uomo che ti protegga non puoi mettere neanche il naso fuori di casa......non parliamo poi dei minori... sicuramente hanno gia' il cartellino timbrato.....

    RispondiElimina

  21. La denatalità va combattuta convincendo le donne italiane a ricominciare a far figli, a rivalutare il matrimonio e la famiglia. Impresa allo stato che appare quasi disperata.
    Il governo da parte sua può comunque agire direttamente in questo senso con provvedimenti economici a favore delle famiglie; indirettamente, colpendo tutto la perversa rete pseudoculturale che foraggia la presente decadenza dei costumi, distruggendo la famiglia: dalla pornografia all'erotismo, dal femmnismo all'omosessualismo, proibendo l'educazione "gender" che vuole corrompere i bambini etc. Un punto essenziale sarebbe l'abolizione del libero aborto e la proibizione dei contraccettivi, di ogni tipo. Quella sarebbe veramente una svolta. Con i grillini al governo è comunque impossibile.

    (Le cento e passa donne che stanno in Parlamento, quanti figli hanno fatto e come? Le cento e passa "accademiche" che hanno firmato un Appello pubblicato da Repubblica che accusa il presente governo di violare la Costituzione [?], quanti figli hanno fatto e come? Appoggiano chi sostiene che abbiamo bisogno dell'immigrazione clandestina per vincere la denatalità, quando sono loro, queste donne, tra le cause principali della denatalità, non facendo più figli perché, da brave femministe emancipate, disprezzano la famiglia, il matrimonio, l'uomo, non vogliono pesi, responsabilità, preoccupazioni; vogliono solo esser "libere di scegliere", in generale, qualsiasi cosa vogliano...)
    Z.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è anche da convincere gli uomini

      Elimina
  22. Sinceramente speravo in una FAKE NEWS. Ma purtroppo SAVIANO L'INFAME ha colpito ancora. LEGGETE.
    "L’Italia ha bisogno degli immigrati, per crescere socialmente, economicamente, culturalmente, siamo un paese con una crisi demografica immensa". Così parlò non Zarathustra dalla sua grotta sperduta, ma il signor Roberto Saviano dal suo sontuoso attico di Nuova York. Avete capito? Gli italiani non fanno figli, non possono sposarsi e metter su famiglia per questo lurido turbocapitalismo disumano, e la soluzione del signor Saviano qual è? Deportare masse di descamisados dall’Africa, per sostituire gli italiani in calo demografico.

    RispondiElimina
  23. https://www.tempi.it/olocausto-pulizia-etnica-genocidio-del-popolo-cristiano-in-nigeria

    RispondiElimina
  24. quando muoiono son bimbi bianchi ben vestiti di tutto punto.. quando arrivano son macisti neri alti un metro e novanta ... mah

    RispondiElimina
  25. Mi permetto di fare osservare a chi - giustamente - si indigna per tante prese di posizione immigrazioniste e terzomondiste a prescindere, sparse qua e là tra la ben nota radical "chiccosissima" classe di "intellettuali", di politici di sinistra, della stragrande parte di opinionisti, giornalisti e di altri soggetti (anche appartenenti alla neo-chiesa conciliare o comunque ad essa adiacente per qualche motivo), che in fondo non è così male che ciò accada.

    Basta infatti vedere i sondaggi degli ultimi tre mesi e i risultati delle elezioni amministrative.. e annusare soprattutto l'aria che tira in giro: ebbene il tutto evidenzia - a ben vedere - come ad un incremento di insulti e di "dagli addosso al fascista/razzista/xenofobo" salviniano, faccia ormai seguito un esponenziale incremento di consensi popolari per chi viene così reiteratamente attaccato.

    Perciò è giusto, per carità, far notare la biasimevole cosa di cui sopra, ma non tutto il male viene per nuocere. Anzi, parrebbe suscitare in tal caso l'esatto effetto opposto. Moltiplicato per mille...

    Cordialmente,
    Romanus.

    RispondiElimina

  26. "C'è anche da convincere gli uomini"

    Vero. Ma come? Le donne non parlano altro che dei loro diritti, delle loro libertà, a cominciare da quella sessuale, con la quale mettono il cappio agli uomini, prendendoli per il lato peggiore; della loro sublime dignità, che sarebbe stata misconosciuta nei secoli...Donne così vogliono solo dominare e godersi la vita...Non il massimo, per convincere gli uomini alle virtù del matrimonio e della famiglia...Ma chi dovrebbe convincere uomini e donne se non la Chiesa, i sacerdoti, con l'esempio delle virtù cristiane e l'insegnamento della corretta dottrina? Sulla Chiesa attuale siamo tuttavia costretti a stendere un velo pietoso...Se solo ci fossero santi preti e sante suore che predicassero i grandi valori della modestia, del pudore, della fedeltà; basterebbe questo ad iniziare una conversione...a "convincere", a smuovere le anime...

    RispondiElimina


  27. Les gens qui veulent entrer dans nos pays par effraction n'ont aucun droit. Absolument aucun. C'est du brigandage. Rien d'autre.
    Ils doivent donc être traités comme des brigands, sans aucune espèce de ménagement.

    Leurs complices, quels qu'ils soient, doivent être traités de la même manière. Et même plus sévèrement encore.

    Les hommes publics qui, par leur laxisme, laissent se perpétuer, et s'aggraver, cet état de chose, encourent une très grave responsabilité. Ils risquent de voir surgir prochainement des mouvements de révolte qu'ils ne pourront plus contrôler et qui mettront en péril, non seulement leur propre existence, mais celle de toute la société.

    RispondiElimina
  28. Personalmente non ho dubbi che molti naufragi siano dolosi, e non certo da ora. Quale modo satanicamente migliore, per quelli delle ONG corsare (a questo punto tutte) per tenere sempre sotto pressione la vaporiera del trasporto e vendita di carne umana a costo zero, anzi pure spremuta di soldi?
    Sacrificarne 100 qua e là, a giorni alterni, per poterne continuamente consegnare a migliaia al colpo ogni giorno, divisi su più porti?

    E mentre dovremmo avere un papa che si straccia le vesti di fronte al mondo di fronte a questo immenso mercato infernale, e gridare al peccato contro il cielo, ne abbiamo uno che - ben conscio dell'enorme massa di denaro pubblico d'Italia che entra nei sacchi della sua (?!?) chiesa - continua a straparlare di 'accoglienzaaccoglienza' (sia mai che il lucroso mercato si sgonfi...); mentre è palese a ogni mente sana che dei 'poveri' nulla gli importa se non a parole e parole (in questo amplificato dalle demenziali zuppe pseudopastorali di qualcuno).

    RispondiElimina
  29. Manlio Dinucci fa notare che "in Costa d’Avorio (area CFA), società francesi controllano il grosso della commercializzazione del cacao, di cui il paese è primo produttore mondiale: ai piccoli coltivatori resta appena il 5% del valore del prodotto finale, tanto che la maggior parte vive in povertà". E' uno dei tanti possibili esempi dello sfruttamento neocoloniale dell'Africa. Non dobbiamo perderci nella cronaca se vogliamo capire su cosa occorra intervenire, e quali cattedre considerare tarlate.

    RispondiElimina
  30. Oscar Camps, presidente dell'ONG OpenArms, ieri ha postato il video di un presunto annegamento "ringraziando" causticamente il Governo italiano per addossargliene la colpa.
    Peccato che il video sia un fake. Una volta scoperto, Camps si è corretto dichiarando che si trattava di una 'esercitazione' del suo equipaggio. Naturalmente i soliti giornaletti e giornalai del Gruppo Espresso-Repubblica l'abbiano spacciata per vera. Non ci voleva un genio per capire che il tweet di Camps era una bufala.
    Bastano pochi secondi di visione del video per accorgersi che le donne e uomini “annegati” sono chiaramente europei, pelle chiara, donne bionde in costume...Manca giusto il materassino a forma di coccodrillo o il salvagente e paperella. Ci credono dei cojoni!
    Anche il naufragio del barcone e il centinaio di dispersi, appare chiaramente una mossa strumentale dei criminali scafisti per fare pressione sul Governo italiano.
    Sono dei criminali che lucrano sulla pelle degli africani! Bisogna fermarli!

    https://twitter.com/campsoscar/status/1012713258560548864

    RispondiElimina
  31. Il punto del naufragio era a 6km dalle coste libiche, a 340km dalle coste di Malta e a 445km dalle coste dell'Italia.
    E i cialtroni ancora danno la colpa all'Italia.

    RispondiElimina
  32. CAGLIARI – Folla immensa, marea umana alla manifestazione in sostegno degli islamici e contro il razzismo e la xenofobia... si, certo, a presentarsi 30 disagiati di estrema sinistra e qualche potenziale terrorista islamico nonchè l'imam di turno...

    RispondiElimina
  33. Woh! L'islamizzazione avanza. Oggi il Corriere della Sera dedica una intera pagina di intervista al capo della Lega islamica mondiale, l'ex ministro saudita al Issa, che chiede all'Italia di costruire più moschee, che dice che la donna sta bene sottomessa, che dobbiamo fare di più sui migranti, che l'islam non c'entra niente col terrorismo, che sono pronti a riempirci di soldi se facciamo come dicono loro, alla Mecca. Domani sicuramente i nostri laiconi e femministe gli risponderanno per le rime. Che stato pietoso dell'opinione pubblica quello in cui si accettano simili lezioni da un oscurantista venuto dal deserto nell'anno mille.
    Giulio Meotti

    RispondiElimina
  34. La Open Arms attracca a Barcellona...

    "Il indaco di Barcellona, Ada Colau, ha twittato questo pomeriggio che la città è pronta a ricevere la nave. “Chiediamo a Pedro Sánchez di permetterci di salvare vite umane, non vogliamo essere complici delle politiche di morte di Matteo Salvini”, ha scritto. Oggi il ministro dell’intero italiano aveva commentato l’operazione di salvataggio della Open Arms affermando: “si scordino di arrivare in un porto italiano”. ansa"

    Il sindaco di Barcellona non vuole essere complice di Salvini ma di fatto le va bene esserlo dei trafficanti di esseri umani...

    RispondiElimina
  35. Sarà figlio di uno scafista siriano che, non riuscendo ad immigrare regolarmente in Canada, cercava di immigrare clandestinamente in Germania.
    QUANDO SI GRIDERA’ DAI TETTI CHE L’ IMMIGRAZIONE CLANDESTINA E’ UN REATO, UN CRIMINE, CHE NE PROVOCA ALTRI, IN CRESCENDO ?

    RispondiElimina
  36. "il sindaco di barcellona non vuole essere complice di Salvini ma di fatto le va bene di esserlo dei trafficanti di esseri umani".

    Non si dovrebbe dire, invece, che le va bene di esserlo, complice, di chi ha deciso di meticciare l'europa? Per " ...la crescita positiva e al progresso della società."

    RispondiElimina
  37. Complice di un effetto non meno che della causa.

    RispondiElimina
  38. Mentana su La7
    "Sarò minoritario, mi accuseranno di essere del Pd, ma non me ne frega niente. Ma io non ci sto alla demonizzazione delle ong“. Così, a Tagadà (La7), il direttore del TgLa7, Enrico Mentana, si esprime sulle ong e spiega: “A questo punto, allora, dobbiamo essere coerenti: la Caritas non dovrebbe entrare nei porti e papa Francesco sbagliò ad andare a Lampedusa...."

    Certo che Francesco e la Caritas si stano comportando come i sinistri mondialisti e in maniera del tutto irresponsabile neppure ispirata all'autentico cristianesimo.

    RispondiElimina
  39. Lo hanno ammesso, erano bambolotti, grazie al cielo solo bambolotti di plastica (ed è proprio quello che sembravano). Hanno detto che era un'esercitazione. Cercherò la fonte...

    RispondiElimina
  40. In DIRETTA su questa pagina facebook di Matteo Salvini il raduno NAZIONALE della Lega che vede decine di migliaia di partecipanti. Uno spettacolo impressionante.
    Tra poco parlerà Matteo Salvini.

    https://it-it.facebook.com/salviniofficial/videos/10155883249823155/

    RispondiElimina

  41. À propos de "meticciare l'Europa"…

    Nicolas Sarkozy, en écho à Coudenhove-Kalergi : « Le métissage n'est pas un choix, c'est une obligation » (discours à l'École polytechnique, 17 décembre 2008).

    Deux ans plus tard, son ministre chargé de l'immigration, Éric Besson, parlant de la France (mais, dans son esprit, ses propos pouvaient s'appliquer tout aussi bien à l'Italie ou à n'importe quelle nation européenne), déclarait : « La France n'est ni un peuple, ni une langue, ni un territoire (!), ni une religion, c'est un conglomérat de peuples qui veulent vivre ensemble. Il n'y a pas de Français de souche, il n'y a qu'une France de métissage » ("Le Parisien", 5 janvier 2010).

    Vive le "melting pot" maçonnico-américain !

    RispondiElimina
  42. Ricordo che, quando ero piccola e andavo ai giardinetti, si diceva: ma va alla mecca; oppure, ma va in ghetto. Si diceva, adesso non si dice più e nessuno ricorda che erano modi di dire usuali, sereni, innocenti, dei bambini. Forse anche dei grandi.

    RispondiElimina
  43. il pignolo realista1 luglio 2018 13:50

    Aggiungo al mio post un attimo fa scritto:

    un meticciato per tutti glialtri popoli MA, in primis, di quello italiano.

    RispondiElimina
  44. SALVINI conclude il raduno di Pontida insieme a decine di migliaia di persone provenienti da tutta Italia.

    Cita il Catechismo a proposito di poter accogliere soltanto nei limiti che una nazione può; e dice che i limiti per quanto riguarda l'Italia sono già stati ampiamente superati.

    Parla anche del diritto dei bambini di potere avere una mamma e un papà, e rigetta con vigore la prassi dei cosiddetti "uteri in affitto".

    Parole di fuoco contro gli scafisti, ma anche contro la mafia presente nel nostro Paese ("E' finita la pacchia anche per tutti loro"), e cita Rosario Livatino, giudice "ragazzino", ammazzato senza pietà proprio dalla mafia.

    Alla fine è sul palco ancora con il ROSARIO in mano, come fece al raduno di Milano...

    Ho cercato di dare solo qualche fotogramma della festa di oggi. Grazie.

    RispondiElimina
  45. ...qua il video finale del raduno di Pontida, con Salvini dopo aver parlato che si butta letteralmente in mezzo alle migliaia di braccia di chi lo acclama...

    https://it-it.facebook.com/salviniofficial/videos/10155883691073155/

    RispondiElimina
  46. fischiata quando critica l’islam. Dawkins e soci nei guai
    Vada definire sant’Agostino un “ignorante”, bollare il Dalai Lama come un “monarca ereditario”, chiamare Blaise Pascal “sordido”, liquidare lo scrittore inglese C. S. Lewis come un uomo “patetico”, il re David come un “bandito”, Martin Luther King come un “orgiasta” e Mosè come “un autoritario sanguinario che incitava al genocidio”. Ma guai a definire il Corano come un “libro sessuofobo” o affermare che i kamikaze sono espressione dell’islam. L’ateo non si porta più quando critica il Corano.
    https://www.ilfoglio.it/articoli/2013/04/03/news/la-star-atea-viene-fischiata-quando-critica-lislam-dawkins-e-soci-nei-guai-54267/

    RispondiElimina
  47. Ricapitoliamo: i bambolotti sono bianchi e non neri, sono vestiti tutti allo stesso modo, le braccia sono rigide e non penzolano come succede a dei morti, e infine sono messi in macchina completamente asciutti. Solo un Pdiota dopo questa constatazione puo' credere che siano bambini

    RispondiElimina
  48. Il naufragio terribile e inaccettabile è avvenuto a 6 km dalle coste libiche, a 340 km dalle coste di Malta e a 445 km (sic!) dalle coste dell'Italia. E i soloni del progressismo, i cultori della terzomondizzazione dell'Europa e gli aedi del cosmopolitismo capitalistico vanno ripetendo senza sosta che l'accaduto è colpa dell'Italia. La logica è stravolta, la sottocultura irrazionale delle emozioni prevale.
    Diego Fusaro

    RispondiElimina
  49. (Rolando Alunni) Il vecchio perverso, finanziatore del traffico di esseri umani, ha dichiarato che raddoppierà i suoi sforzi contro i populismi che ostacolano i "flussi migratori". Aspettiamoci, quindi, una sequela di naufragi, con decine di donne e bambini annegati in mare. Il tutto amplificato dai soliti sciacalli: fotografi, scrittori, attori, professori e giornalai prezzolati. Ma noi non demordiamo. Stop invasione!

    RispondiElimina
  50. Migranti, la base del M5s in rivolta contro Fico: «O si allinea o vada nel Pd»
    Il presidente della Camera su Facebook criticato per la sua posizione contraria alla chiusura dei porti e alla 'guerra' alle Ong: «Renzi la sta aspettando»
    https://www.diariodelweb.it/italia/articolo/?nid=20180701-521794

    RispondiElimina
  51. Esempio commenti:
    «O si allinea o vada nel Pd. Saluti»
    A.S. si complimenta per la legge sui vitalizi. Poi, però, passa all'attacco: «Adesso stupiscici con una bella soluzione per gli immigrati, fare dei proclami tipo 'io i porti non li chiuderei' fa figo, fa chic ma non risolve il problema. Tu che sei un fenomeno di intelligenza trovaci la soluzione intelligente , ma pensa anche al futuro non solo ad adesso, pensa quando arrivaranno qualche milione di profughi dove li mettiamo e cosa gli facciamo fare, avanti stupiscici ...troppo comodo fare dei proclami». E chi dice di votare M5s da anni non la pensa diversamente: «Ho letto che lei è contro la chiusura dei porti..non credo che in questo momento lei può essere la voce controcorrente del governo..crea solo danno alle grosse difficoltà che già ha l Italia con l Europa nel problema della solidarietà. L'Europa non vuole accogliere migranti economici e l'Italia non può più farsi carico di questa responsabilita troppo complessa e problematica. Voto M5S da anni, sono iscritta al M5S e sono fiera di questo, ma sentire sempre la sua voce fuori dal coro stride profondamente con il lavoro del governo. O si allinea e aiuta o vada nel PD. Saluti».

    RispondiElimina
  52. Secondo il presidente della Camera Fico le ong stanno facendo un gran lavoro.

    Certo, fino a prima dell'avvento di Salvini partecipavano come protagonisti non richiesti, forzando delle decisioni che faticano a prendere i Governi dei vari paesi UE, alla messa in scena del salvataggio di persone, con barche battenti bandiera di paesi che non li riconoscono e col numero di identificazione della nave abraso, che erano perfettamente al sicuro sulla costa ma, pur sapendo di fare una cosa illegale, partivano proprio perché sapevano che le ong li avrebbero "salvati".
    Proprio degli eroi.

    Allora se Fico dice sua opinione anch'io dico la mia: ma non abbiamo un'aviazione militare ancora efficiente? Non si potrebbero affondare queste imbarcazioni prima ancora che imbarchino il loro carico di merce umana da piazzare in Italia?
    Bastardi !
    ( di Massimo Angelo Gotti )

    Il presidente di OpenArms Oscar Camps posta un video di morti in mare ringraziando Salvini (che gratifica di assassino), ma il video è un fake. Sgamato corre ai ripari dicendo che era una dimostrazione del suo equipaggio. Ecco queste sono le vostre ong, falsi benefattori, veri piratidelmare e trafficantidiuomini
    Massimo Angelo Gotti

    RispondiElimina
  53. ....oggi esiste tutto un mondo che spera ogni giorno che dei bambini anneghino in mare.
    Si tratta di quel mondo che ha sostituito la Carità con la solidarietà, il cuore con il portafoglio, la verità con l'ideologia, la Fede con Mammona.
    Dio con il mondo.

    RispondiElimina
  54. Intanto la guardia costiera libica, sulla propria pagina Facebook, denuncia un episodio di disturbo che, a loro dire, avrebbe portato avanti una settimana fa un’imbarcazione della ong spagnola Proactiva Open Arms. “L’ORGANIZZAZIONE – si legge nel post pubblicato oggi – HA MOLESTATO DI NUOVO UNA DELLE NOSTRE PATTUGLIE, la nave Ras Jedir, TENTANDO DI SOBILLARE I MIGRANTI ILLEGALI CONTRO I GUARDACOSTE“, un genere di azione che a loro dire succederebbe “abitualmente”.

    Il fatto, riferiscono, è avvenuto domenica 24 giugno durante un salvataggio di 490 persone. Una nave della Proactiva Open Arms – denunciano – avrebbe spedito due gommoni per portare un’azione di disturbo. “L’equipaggio – scrivono – ha avuto paura che qualche migrante potesse saltare fuori bordo mentre la nave era in movimento o che sulla nave si scatenasse il caos”

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/07/01/migranti-open-arms-diretta-verso-barcellona-la-guardia-costiera-contro-la-ong-proactiva-disturbano-motovedette/4463412/

    Seguono commenti all'articolo tutti in una direzione. Che persino sul "Fatto" non è quella pro-ong..

    RispondiElimina
  55. Anche la Libia contro le ONG
    http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/07/01/migranti-allarme-unhcr-2.500-riportati-in-libia-in-7-giorni-_f3388589-6247-45ce-94f1-c5a0ca7b4f48.html

    RispondiElimina
  56. Ahi Ahi Ahi, non si mette bene per la Merkel....a rischio il governo...

    TELEVIDEO
    17.52
    Dpa, SEEHOFER RESPINGE PROPOSTA MERKEL

    Il ministro dell'Interno tedesco,
    Seehofer, respinge la proposta di Ange-
    la Merkel di inviare i migranti regi-
    strati in altri Paesi nei cosiddetti
    centri "anker", ossia centri con obbli-
    go di dimora, previsti dal suo master-
    plan dopo il vertice Ue a Bruxelles.

    Lo scrive la Dpa, citando fonti presen-
    ti alla seduta della Csu che si è tenu-
    ta a Monaco. "Vengo di proposito a Ber-
    lino e la cancelliera si muove dello
    zero virgola zero",avrebbe detto Seeho-
    fer sulla riunione di ieri, definita
    "inefficace".a RISCHIO GROSSE KOALITION"

    RispondiElimina
  57. Da morire dal ridere, una ONG di proprietà di massoni criminali, che batte bandiera spagnola, che si arricchisce trafficando vite umane con organizzazioni mafiose, terroristiche, scafisti che pretende di addossare la colpa dei SUOI MORTI, avvenuti a 400 km di distanza dall'Italia, direttamente sulle coste libiche?
    Gente che andrebbe immediatamente catturata, processata e condannata per direttissima per schiavismo e traffico illegale di esseri umani.
    Peraltro, agli idioti che scrivono simili castronerie evidenti persino da un punto di vista logico razionale, vorrei chiedere:
    Se un estraneo tenta di entrare forzatamente in casa mia contro la mia volontà, magari arrampicandosi su terrazze e finestre, sul tetto di casa, e poi cade di sotto e muore, sono forse io responsabile, perchè non gli ho consegnato le chiavi di casa e non l'ho fatto entrare dalla porta?
    Ma fatemi capire, siete scemi o credete che lo siamo noi, pezzi di criminali che non siete altro?

    (Sergio Letizia)

    RispondiElimina
  58. Milano, islamico pesta la moglie: voleva togliersi il velo per il caldo

    Dom, 01/07/2018 - 17:39

    Due anni di violenze in un appartamento di periferia. In un'occasione l'ha picchiata fino a farla abortire, un'altra volta l'ha punita perché voleva andare dal medico

    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/milano-islamico-pesta-moglie-voleva-farsi-visitare-medico-1547366.html

    Qualcuno si comincia a chiedere perché le donne di sinistra non manifestino per questi episodi...

    RispondiElimina

  59. Aujourd'hui, 1er juillet 2018, l'avorteuse mondialiste Simone Veil (à ne pas confondre avec la philosophe Simone Weil, citée par Matteo Salvini à Pontida) entre au Panthéon…

    Le président Macron déclare : « Cette décision fut celle de tous les Français. C’est ce que toutes les Françaises et tous les Français souhaitaient, car la France aime Simone Veil. »

    Stupéfiant ! Tous les ans, grâce à Simone Veil, 250 000 petits Français sont assassinés gratuitement dans le ventre de leur mère, dans des conditions qui n'ont rien à envier à la pire barbarie.

    « Nous avons voulu qu’elle entre au Panthéon sans attendre une génération pour que ses combats restent une boussole », a encore déclaré Macron.

    Simone Veil, une boussole !

    Ce pauvre Macron a définitivement perdu le Nord…

    https://www.egaliteetreconciliation.fr/Grand-remplacement-51434.html

    RispondiElimina
  60. Visto l'argomento del thread, inserisco qua la notizia tratta da Televideo


    01/07/2018 20:10

    Unhcr,nuovo naufragio Libia:63 dispersi

    20.10

    Unhcr,nuovo naufragio Libia:63 dispersi
    L'Unhcr Libia denuncia un'altra trage-
    dia del mare: 63 persone risultano di-
    sperse dopo che il barcone su cui viag-
    giavano si è capovolto. Altre 41 sono
    state tratte in salvo dalla Guardia
    costiera a largo di Zwara, riferisce
    l'agenzia Onu sul suo profilo Twitter.

    Nell'ultima settimana,dal 21 al 28 giu-
    gno,sono stati riportati in Libia 2.425
    migranti intercettati in mare. In un
    giorno quasi mille persone, l'allarme
    dell'agenzia Onu che parla di un "dram-
    matico aumento" di persone riportate a.
    nel Paese africano.

    RispondiElimina
  61. Ecco lo stralcio del video incriminato sui presunti naufraghi di Tripoli.
    Ovviamente dei cento morti non si vede una sola foto, ma soltanto quella di tre bambini, di carnagione chiara e “vestiti alla occidentale” scaricati a terra da alcuni presunti guardiacostieri come se fossero di plastica. Da alcune fonti giornalistiche sono emerse molte discrepanze sul fatto ma fa specie che possa trattarsi di una messa in scena per creare scompiglio nell’opinione pubblica sulla decisione del Governo di bloccare il traffico dei migranti dalle Coste libiche.
    L’ennesima messa in scena con attori e figuranti, come spesso è accaduto per altre “FalseFlag” come per l’ISIS o alcune stragi in cui era emersa la manipolazione dei filmati, la partecipazione di attori e manichini.

    http://projectphoenix.altervista.org/clandestini-il-video-del-finto-naufragio-da-non-perdere/

    RispondiElimina

  62. Annunciato un altro naufragio in Libia: 40 salvati dai libici e 68 dispersi, dicono.
    Adesso i naufragi cominciano a succedersi...

    Quelle dei dispersi che cifre sono? Non lo dicono mai: cioè, se sono effettive o presunte. Forse su quei gommoni gli scafisti fanno regolari liste dei passeggeri? Con nome e cognome?
    Difficile crederlo.
    Dispiace per i poveracci che sono affogati, se il fatto è vero. Ma vale sempre il ragionamento del buon senso: per non finire così, basta restare a casa propria. In certe zone dell'Africa c'è miseria, sfruttamento neo-coloniale, corruzione, poco lavoro, classi dirigenti ancora tribali? Ce ne dispiace assai ma noi che possiamo farci? Mica possiamo risolvere i problemi di un intero continente come L'Africa. La quale Africa di soldi, dalla fine del colonialismo, ne ha pompati a vagoni, più di un trilione di dollari in aiuti.
    Gli Africani devono risolvere i loro problemi a casa loro. Invadendo l'Europa a milioni, cominciando dall'Italia, possono solo distruggerci, altro che trovare lavoro da noi.
    IL dato importante che emerge da quando il governo italiano ha cambiato politica è che la Guardia Costiera libica ha già recuperato e portato indietro più di tremila clandestini in poco più di una settimana. Se, per dire, si fosse fatto un governo 5Stelle-Pd sarebbero arrivati tutti qui ed anzi in numero maggiore. Il blocco delle famigerate navi ONG sta pagando, anche se è solo uno degli aspetti del problema. Dati da un articolo su La Stampa di oggi.

    RispondiElimina

  63. Il bambino affogato della foto sembra effettivamente un bambolotto.
    Se fosse un cadavere, oltre alle braccia, non gli dovrebbe pendere in basso anche la testa, priva appunto di vita? invece è rigida, in linea con la schiena.
    Il colore bianco del bambino sembra quello della plastica dei bambolotti.

    RispondiElimina
  64. " Ogni anno, grazie a Simone Veil, 250.000 bambini francesi sono assassinato gratuitamente nel grembo materno "

    L'orrore della distruzione delle anime immortali non
    suscita reazioni di sorta , solo indifferenza.

    San Michele Arcangelo difendici nella battaglia ;
    contro la perfidia e le insidie del diavolo tu sii il
    nostro sostegno . Che Dio eserciti su di lui il Suo
    impero , noi supplichevoli Lo preghiamo . E tu ,
    Principe della milizia celeste , ricaccia nell'inferno
    satana e gli altri spiriti maligni i quali errano nel
    mondo a perdizione delle anime .
    O Arcangelo San Michele , difendici nel combattimento ,
    affinche' non periamo nel terribile giorno del giudizio .

    San Michele Arcangelo prega per noi .

    RispondiElimina
  65. Perché i migranti dal Marocco non vanno in Spagna (per mare 14 Km)
    ma vengono in Italia passando dalla Libia (per mare 452 Km) ?

    RispondiElimina
  66. Da una pagina dove si discute dei naufraghi e delle ONG ho copia/incollato il commento in risposta ad una "buonista" di un militare della Marina in cui racconta come realmente stanno le cose. Si chiama F.S. ometto il nome per intero.
    "Sono un militare della marina e leggere quello che hai scritto mi ha fatto capire che purtroppo i buonisti non apriranno mai i loro occhi e forse nemmeno tu ...quando interpelliamo le ong, queste non rispondono, addirittura in moltissimi casi spengono i loro apparati radio e AIS per non farsi intercettare o nascondere a tutti le loro reali intenzioni ......quando rispondono lo fanno in maniera vaga ....AQUARIUS per esempio per trasbordare a noi 250 migranti ci ha messo la bellezza di quasi 6 ore quando ce ne sarebbero volute almeno 2 di ore e tutto ciò perché voleva che succedesse qualcosa alle circa 90 donne delle quali molte incinta....hanno provato di tutto per portare i migranti in Italia, dove sono garantiti loro gli introiti derivanti dalla nuova tratta degli "schiavi"...hanno temporeggiato in tutti i modi per poter perseguire il loro disegno criminale.....i migranti vengono inoltre trattati da noi della marina, quando li prendiamo con la massima cura, garantendo loro 3 pasti al giorno.....le ong non sopportano che ora non possono più portare migranti in Italia...15 anni fa quelli che si mettevano in mare erano veramente bisognosi...questi non lo sono e nessuno di loro scappa da alcuna guerra .. vogliono solo venire in Italia per poter mangiare ed avere soldi a sbafo.... le ong 15 anni fa non c'erano poiché non c'era niente da guadagnare..non c'era il business della tratta di carne umana nera... ora fanno tutti i samaritani... le ong si dovrebbero vergognare di continuare queste operazioni vergogna... se salvano come dicono loro i migranti potrebbero riportarli facilmente in Libia visto che li pescano a poche miglia dalle coste libiche...non lo fanno perché altrimenti i loro equipaggi di delinquenti non guadagnano ...... li abbiamo visti anche salutare gli scafisti quando questi passano loro la "merce" nera ...e voi che continuate a difendere queste organizzazioni dovreste vergognarvi per non capire quello che fanno ..sono gli scafisti degli scafisti..... molte di queste organizzazioni non hanno alcuna documentazione in ordine o regolare ..sono dei fuorilegge ....un'altra cosa prima di sparare cazzate o pretendere di sapere informati ma mi rendo conto che non potendo nemmeno andare in una nave militare non potrai mai sapere che razza di bastardi siano gli equipaggi delle ong molte delle quali legate al Pd che le ha sempre protette e legate a doppio filo alle coop rosse .....SVEGLIATI"

    RispondiElimina
  67. Una domanda : Quanti anni sono ormai che e' iniziato il servizio dei pacchi ?

    RispondiElimina
  68. La Guardia costiera libica salva 2500 immigrati, ma i mass media incensano solo le Ong che portano gli immigrati in Italia.

    RispondiElimina

  69. Chi diffonde false notizie?

    Secondo La Repubblica di oggi la "bufala" sarebbe quella di chi sostiene che il bambino annegato è in realtà un bambolotto, usato per un fotomontaggio.
    Insomma, i morti sarebbero veri. Il giornale pubblica altre foto, che mostrano gli altri due bambini morti. Questi non sono bianchi e sembrano in pose conformi a chi è effettivamente morto per annegamento.
    Che la celebre ONG catalana abbia comunque cercato di far passare le immagini di un addestramento per quelle di un vero naufragio, non è forse vero?
    Le cifre dei "dispersi" in mare sono comunque presunte e risultano solo da dichiarazioni di quelli che si sono salvati.
    Che nei centri di raccolta libici la situazione sia al collasso in conseguenza del "recupero" di alcuni migliaia di "migranti", riportati indietro dalla g.c. libica, chi lo dice? Lo dicono organizzazioni legate al traffico degli stessi "migranti" o che comunque lo appoggiano. I centri libici sono certamente sovraffollati e tanto bene non ci si deve stare. L'unica cosa da fare è organizzare massici e rapidi rimpatri di chi vi si trova.

    Il governo tedesco scricchiola. La Merkel paga la follia di aver aperto le porte indiscriminatamente a più di un milione di migranti dall'Irak, dei quali solo il 5% erano veri profughi siriani, come fa notare un lettore africano a La Stampa di oggi, che ha un articolo sul tema. Si profila una crisi gigantesca in Europa se la Baviera e altri vorranno rimandare in Italia "subito" almeno 70.000 (cifra del Sole 24 Ore) migranti entrati nell'area austro-tedesca illegalmente passando per l'Italia. INtanto Salvini ha alzato il tiro, proponendosi a Pontida quale di fatto capo di una federazione europea delle "leghe" che lottano per la difesa dell'identità nazionale e il recupero della sovranità dei singoli Stati e popoli.

    Un'estate di fuoco, in tutti i sensi.

    Z.

    RispondiElimina
  70. http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/07/01/italiani-infedeli-e-segrega-la-moglie_acf42b60-7bb5-4218-b0c7-9265bb9cb322.html

    'Italiani infedeli', e segrega la moglie
    Dopo sei anni senza luce e aria lei denuncia il marito tunisino

    Dove sono le femministe?

    RispondiElimina
  71. http://ilsudconsalvini.net/ora-le-navi-ong-non-le-vuole-piu-nessuno-rifiutati-anche-da-germania-e-olanda/

    RispondiElimina
  72. Danilo Quinto2 luglio 2018 13:52

    l 'vescovo dei migranti' sul governo: "Italia più sola. Fallimento"
    Il 'vescovo dei migranti' critica il governo Conte per quanto ottenuto durante il Consiglio europeo. L'Italia, per il prelato, sarà ancora più sola
    http://www.ilgiornale.it/news/cronache/vescovo-dei-migranti-sul-governo-italia-pi-sola-fallimento-1547327.html

    Fanno ridere queste dichiarazione di Giancarlo Perego, Vescovo di Ferrara-Comacchio, contro il Governo italiano e la gestione del fenomeno migratorio.
    Perego è l'espressione di una Chiesa progressista e buonista. Una Chiesa che appoggia politiche che si sono rivelate fallimentari sui migranti. Una Chiesa "in uscita", come quella di Bergoglio, capace - come ha fatto Perego - di estromettere i sacerdoti e i seminaristi di Familia Christi dalla Basilica di Santa Maria in Vado, dove erano stati incardinati da Mons. Negri 2 anni fa. La loro colpa è stata una sola: far crescere una comunità sui principi cattolici. La Chiesa di Bergoglio questo non l'accetta. Preferisce adulare gli oppositori della Chiesa di Cristo, come ha fatto Perego quando era Presidente della Fondazione Migrantes, intervenendo 22 volte con interviste e commenti su Radio Radicale a favore dei migranti e sostenendo le posizioni del defunto leade radicale Marco Pannella.
    Vedremo, ora, che fine fara' il complesso di Santa Maria in Vado. Non escludo che una sua parte possa essere destinato all'accoglienza dei migranti. Per certi uomini di Chiesa, che renderanno conto a Dio del loro operato, Cristo è morto di freddo: leggono le sue parole a loro uso e consumo. Un uso e consumo politico, che vuole compiacere il mondo, plasmato negli ultimi cent'anni dall'ideologia comunista che è anti-cattolica e che è diventata pensiero unico dominante. Le Chiese sono vuote, ma a loro non interessa. E' quello che vogliono, perchè non si occupano di conversione e salvezza delle anime. A loro interessa intervenire in un dibattito che non gli appartiene, quello politico, per appoggiare scelte disastrose, vergognose, anti-umane. L'Inferno esiste, caro Mons. Perego e cari bergogliani. Che voi non crediate nella sua esistenza è affar vostro. Noi possiamo solo pregare per la vostra anima, sempre che Dio ne abbia pietà.

    RispondiElimina
  73. Giorgia Meloni:
    A Palermo 17 criminali arrestati per traffico di immigrati clandestini. L’organizzazione era legata a Cosa nostra e ad ambienti vicini al terrorismo islamico.
    Il paladino dell’antimafia Saviano non ha nulla da dire? Troppo impegnato a prendere il sole dal suo attico a New York?

    RispondiElimina

  74. Encore à propos de la "panthéonisation", le 1er juillet, de l'avorteuse Simone Veil, voulue par Emmanuel Macron en hommage à ses maîtres, j'ai oublié de dire qu'hier l'Église célébrait la fête du Précieux Sang de Notre-Seigneur… Une coïncidence voulue et proprement démoniaque. Un véritable défi au Ciel.

    Aucun évêque n’a protesté. Pas même l’archevêque de Paris, ancien médecin.

    Aujourd'hui, je voudrais rappeler aussi ce chiffre inouï : depuis le 17 janvier 1975, date de la promulgation de la loi sur l'avortement voulue et élaborée par ladite Veil, plus de 9 000 000 d'enfants (neuf millions !) ont été assassinés dans les hôpitaux de la République, meurtres remboursés par la Sécurité Sociale et payés par les impôts des Français…

    Une shoah d'innocents sans exemple dans l'histoire du monde !

    https://legrandreveil.wordpress.com/2018/07/01/simone-et-babylone-le-sang-des-innocents-retombera-sur-vous/

    RispondiElimina
  75. Da africano vi chiedo: perché #apriteiporti?
    Avete forse già preparato case dignitose da affittargli? Domicili più umani che non siano i soliti campi di accoglienza, Cas, Hub, Cara, Sprar, eccetera?
    di Daniel Wedi Korbaria

    https://www.lantidiplomatico.it/dettnews-da_africano_vi_chiedo_perch_apriteiporti/82_24539/

    RispondiElimina
  76. Contrizione a comando 25.7.2017
    http://ilpedante.org/post/reductio-ad-pueros

    RispondiElimina
  77. Disoccupato perde il treno per andare a fare un lavoro, tenta il suicidio
    Salvato dai carabinieri su una scogliera
    http://www.ansa.it/liguria/notizie/2018/06/13/non-riesce-andare-lavoro-tenta-suicidio_4dad508c-27e2-4194-a18d-79581a71f798.html

    Cose da pazzi. Italia, giugno 2018... (notizia dedicata all’ineffabile Boeri)
    Vladimiro Giacché

    http://formiche.net/2018/06/boeri-pensioni-salvini-migranti/

    RispondiElimina
  78. MARINE LE PEN

    "Milioni di africani sognano di installarsi in Europa e il comportamento della Ue li incita a farlo. Abbiamo abbastanza lavoro, alloggi, fondi pubblici e un sistema scolastico per ospitarli? Certo che no. Ci dicono che l'immigrazione è una fatalità. Mi chiedo perché questa fatalità non riguardi il Giappone oppure l'Australia, che ha fermato i clandestini".
    "Insieme dobbiamo combattere per liberare l'Europa."
    "La Ue è impotente di fronte all'ondata migratoria. E il ritorno delle frontiere nazionali è la sola strada per fermarla".

    RispondiElimina

  79. http://blog.ilgiornale.it/rossi/2018/07/04/leuropa-sara-africana-lo-vuole-lelite/?repeat=w3tc

    RispondiElimina
  80. L’Europa deve imporre:

    Immediato blocco dei propri confini

    Adozioni di numeri rigorosamente chiusi e selezionati di ingresso

    Imposizione ai governi africani del controllo del loro territorio anche a costo di pressioni militari e atti di forza se occorre perché un confine è “uno spazio negoziale tra vicini che non possono ignorare i problemi dall’altra parte”

    Creazione di hotspot nei territori di partenza (come del resto previsto nel recente vertice Ue)

    Fine delle politiche e dei messaggi di accoglienza e di falso umanitarismo che alimentano le masse in movimento

    Guerra totale alle organizzazioni criminali che alimentano il mercato degli schiavi

    Cessazione delle politiche di aggressione criminale a nazioni sovrane (come Siria e Libia), guerre che destabilizzano il Medio Oriente trasformandolo in una terra di nessuno senza controllo né legalità.

    Adozione di una forte politica d’investimenti nella parte di Africa emergente affinché quel continente diventi spazio di migrazione interna come lo è stata l’Europa dopo la caduta del muro di Berlino.

    La barbarie di questa globalizzazione non lascia spazio a mediazioni: l’Europa africana che l’élite è disposta ad accettare per mantenere in vita il suo sistema di controllo e dominio va combattuta.

    GiampaoloRossi

    RispondiElimina
  81. Porti chiusi e niente più sbarchi di migranti. E' questa la linea scelta da Giuseppe Conte, d'intesa con Luigi Di Maio e Matteo Salvini, dopo il deludente risultato del Consiglio europeo. «In Italia non entrerà più nessuno che non ne abbia diritto», dicono a palazzo Chigi. E aggiungono: «La posizione del presidente della Camera Fico che chiede di riaprire i porti italiani è personale, non del Movimento 5Stelle».

    RispondiElimina
  82. E’ sicurissimo, Tito Boeri: «Senza nuovi ingressi il sistema pensionistico italiano non regge». Lo sostiene da tempo e lo ha ripetuto in queste ore, evocando gli incivili sfruttamenti, pardon i «lavori che gli italiani non vogliono fare». Temo la tesi boeriana faccia acqua da tutte le parti – degli sbarchi esalta i benefici possibili di domani e dimentica i costi certi di oggi, santifica i «migranti regolari», quota minima, e sostiene, follia massima, che dovremmo regolarizzarne di più dopo che nel 2017 i nuovi cittadini son stati 224.000 –, ma il prestigioso economista è lui, quindi le astrazioni gliele lascio.
    Passando dall’immaginazione all’immigrazione, tante cose vorrei rammentare al Nostro, tipo il fatto che il «contributo degli immigrati alla criminalità» sia al momento «significativamente sottostimato», e quelli che ci attendono sono, rispetto agli odierni, «maggiori problemi di assimilazione e integrazione» (Fondazione Hume), ma sarebbe infierire. Mi limito perciò ad una domanda: se per le pensioni, oltre che per la natalità, i migranti sono una benedizione, com’è che l’Europa intera non ne vuole più sapere? Perché Paesi che non ci sopportano – diciamoci la verità, almeno fra noi – vorrebbero improvvisamente farci, tutti assieme, questo regalone?
    Giuliano Guzzo

    RispondiElimina

  83. I migranti di Boeri: una mezza verità che non occulta una visione d'insieme del tutto superficiale

    Boeri fa notare che quando si amnistia il lavoro nero, allora il numero dei badanti sale in modo esponenziale. Ciò significa che prima lavoravano in nero, non pagando i contributi. (Le badanti sono in genere filippine o dell'Europa orientale, non sono africane o arabe). Fa giustamente notare che molti lavori umili gli italiani non li vogliono fare. DAta la denatalità galoppante, occorrono gli stranieri per fare questi lavori e produrre reddito, dal quale ricavare contributi pensionistici, se ho capito.
    Obiezioni:
    1. Molti di questi stranieri ciò che guadagnano lo spediscono nel loro paese. I contributi glieli paga chi li impiega, ma poi parte (consistente) di tale somma se ne va dall'Italia.
    2. La gran massa africana che vuol venire qui non viene per lavorare, viene perché sa perfettamente che può esser mantenuta a spese dello Stato italiano. Come negli altri paesi europei. In Baviera (La Stampa) un migrante che faccia richiesta di asilo, nell'attesa, che può essere relativamente lunga, prende 400 euro al mese e gode di altri benefici. Se poi viene espulso, resta lì; espellerli è assai difficile, quasi impossibile.
    3. Caso mai, occorre regolare flussi di stranieri, provvisori o meno, a numero chiuso, che vengano per fare effettivamente certi lavori, l'assalto indiscriminato va comunque bloccato.
    4. C'è poi il fattore psicologico e anche morale: a Monaco, la popolazione comincia a sentirsi straniera in casa propria perché dice che per strada sempre meno persone parlano tedesco, tanto sono pieni di stranieri e di un certo tipo (arabi e africani). Adesso poi non lasciano più tornare i figli da scuola da soli.
    5. C'è poi una altro fattore, che certo Boeri, funzionario dell'oligarchia (trans)nazionale, non comprende: i "migranti" sono quasi tutti musulmani, gente piena di arroganza, che viene qui a dominare e probabilmente anche per ordine dei loro imam o degli anziani del villaggio , per ampliare a dismisura la Umma musulmana in Europa, al fine di creare problemi sociali insolubili, far saltare l'Europa e conquistarla. L'islam è in piena espansione, aggressiva come non mai, dovrebbero saperlo anche i sassi. C'è anche l'impressione che una "migrazione" così massiccia sia in parte consistente preordinata ossia coatta.
    6. INfine, una cosetta semplice, semplice, a proposito della denatalità: perché non dice il Boeri che la denatalità si rimedia facendo sì che le donne italiane (ed europee) ricomincino a far figli, a mettere la famiglia e il matrimonio al primo posto? Ha forse paura delle reazioni delle femministe?
    PP

    RispondiElimina
  84. Stia sereno .4 luglio 2018 20:39

    Certamente al Boeri la pensione non manchera' .

    RispondiElimina
  85. I MIGRANTI MUSULMANI INCOMPATIBILI CON LA CULTURA E CIVILTÀ DELL'OCCIDENTE.
    ” Ci stiamo suicidando, le basi cristiane si stanno sgretolando. Eppure senza la battaglia di Lepanto, che troppi dimenticano, il continente sarebbe musulmano da tempo. L’ Europa vive e legifera come se Dio non esistesse, lo ha espulso, fa leggi pagane e vive contro Dio”.

    I cristiani in politica?

    ” Ma quali sono, li vede lei? Sono alla deriva, quanti ipocriti dicono una cosa e poi ne fanno altra. Tutti abbiamo responsabilità di questo, inclusa la Chiesa”.

    Il cardinal Ravasi ha citato un brano del Giudizio Universale per dire che bisogna accogliere tutti…

    ” La carità è sicuramente aperta a tutti, vicini e lontani, però questo non significa che dobbiamo farci mettere i piedi addosso. Il governante saggio aiuta chi è nel bisogno, iniziando da chi egli sta governando, esiste un principio di ordine, assieme a quello che prima di tutto bisogna garantire il diritto a non emigrare. Inoltre, la maggioranza dei migranti è musulmana, religione incompatibile con valori e principi dell’ Occidente. In quanto alle parole del cardinale Ravasi, che rispetto, dissento. Rischia di favorire il buonismo. Del resto anche i cardinali possono sbagliare o essere criticati. I titoli non contano ed è lecito dissentire”.
    ” Come le dicevo, il cristiano deve amare tutti, senza distinzioni di etnia. Però mi accorgo che tanti cominciano a capire come stanno le cose ,probabilmente tardi. I migranti in molti casi si comportano da arroganti, non chiedono permesso, hanno condotte sessuali inconciliabili con l’ Occidente. Siamo stati e siamo eccessivamente tolleranti. L’ immigrato deve rispettare la legalità, chi viene qui non può fare quello che gli pare e il citato brano del Vangelo, non risulta un lasciapassare per ogni condotta”.
    (Mons. Liberati, prelato emerito di Pompei)

    RispondiElimina
  86. Quel patto tra le Ong e scafisti: "Naufragio imminente e fuggono"
    Renaud Girard, editorialista de Le Figaro alza il velo sul rapporto tra le Ong e i trafficanti di esseri umani

    http://www.ilgiornale.it/news/patto-ong-e-scafisti-naufragio-imminente-e-fuggono-1549137.html

    RispondiElimina

  87. Sembra trattarsi di "naufragi concordati", ma lo si era capito da tempo.

    RispondiElimina
  88. Ong, il giornalista francese svela il patto con gli scafisti: "Distruggono l'Europa per 5.000 euro a migrante"

    http://www.liberoquotidiano.it/news/esteri/13357184/ong-giornalista-francese-svela-patto-scafisti-5000-euro-migranti-distruzione-africa-europa.html

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori del blog.