Pagine fisse in evidenza

domenica 16 giugno 2019

«Gesù mi ha reso libero. Ora sono felice»

David Valls conduceva una vita piena di “lusso e ricchezza”, ma che lo ha portato a una crisi di valori. In un ritiro ha scoperto cosa Dio aveva in serbo per lui
I monaci benedettini di Montserrat non avevano nuove vocazioni da quattro anni e hanno provato grande gioia per l'ingresso nel monastero di David Valls, 57 anni, che si è lasciato alle spalle una vita come dirigente di due multinazionali, una delle quali nel settore petrolifero.
“Ora sono felice”
“Ero ricco e conducevo una vita di lusso, ma non ero felice”, ha spiegato Valls, che ha deciso di distaccarsi da tutta la sua fortuna per compiere un passo decisivo e ora vive pregando e abbracciando celibato, obbedienza e povertà secondo la regola di San Benedetto.
“Ora sono felice”, dichiara. “Il denaro e il potere mi lasciavano sempre più insoddisfatto finché non hanno provocato in me una crisi. Ma non era la crisi di mezza età. Era una crisi di valori”.
Nel momento più critico, “una persona che mi voleva bene mi ha detto che forse era il momento di fermarmi, e ho deciso di andare a Montserrat e fare un ritiro”. Lì Dio gli ha fatto vedere il suo cammino: “Non è stata una questione dal giorno alla notte, ma un processo”.
“Ero un dirigente aggressivo”
David Valls Gonzálvez è nato in una famiglia cattolica nel quartiere di Sants-La Bordeta, a Barcellona, e ha ricevuto una formazione nella fede, ma a poco a poco se ne è allontanato.
“Ho avuto varie partner, e con una di loro sono stato sposato civilmente per cinque anni, ma non ho mai voluto avere figli. Ero un egoista, anche se mi ingannavo dicendo che in quel modo ero sincero con loro. Ero un dirigente aggressivo e mi piaceva il denaro. Conducevo una vita di lusso”.
Oggi non si sente orgoglioso della sua vita passata: “Quando vedi che le persone che ti circondano non sono felici e che magari hai provocato loro un danno, non c’è alternativa al fermarsi”, afferma.
Il processo di conversione e vocazione religiosa ha fatto sì che Valls rinunciasse al suo lavoro a Madrid e si trasferisse nel monastero di Montserrat per essere prima postulante e poi novizio. Sono stati 10 anni di purificazione, preghiera e conferma della sua decisione.
Questa domenica, solennità di Pentecoste, ha preso i voti nella Messa conventuale, e da questo momento si chiamerà Pau (Paolo). Il suo impegno è quello di vivere come monaco fino alla morte, e “questo mi basta e mi rende molto felice”. [Fonte]

15 commenti:

  1. OT
    http://www.ilgiornale.it/news/politica/e-salvini-cita-giovanni-paolo-ii-controllare-i-flussi-1711886.html

    RispondiElimina
  2. Lode ed onore a Te SS.Trinita' !16 giugno 2019 13:02

    Lodi all'Altissimo

    Tu sei Santo Signore Dio,
    Tu sei forte, Tu sei grande,
    Tu sei l'Altissimo l'Onnipotente,
    Tu Padre Santo, Re del cielo.

    Tu sei trino, uno Signore,
    Tu sei il bene, tutto il bene,
    Tu sei l'Amore, Tu sei il vero,
    Tu sei umiltà, Tu sei sapienza.

    Tu sei bellezza, Tu sei la pace,
    la sicurezza il gaudio la letizia,
    Tu sei speranza, Tu sei giustizia,
    Tu temperanza e ogni ricchezza.

    Tu sei il Custode, Tu sei mitezza,
    Tu sei rifugio, Tu sei fortezza,
    Tu carità, fede e speranza,
    Tu sei tutta la nostra dolcezza.

    Tu sei la Vita eterno gaudio
    Signore grande Dio ammirabile,
    Onnipotente o Creatore
    o Salvatore di misericordia.

    https://www.youtube.com/watch?v=TovKD5uiPOQ

    RispondiElimina
  3. ELEVAZIONE ALLA SANTISSIMA TRINITA' -
    (santa Elisabetta della Trinità)

    O mio Dio, Trinità che adoro, aiutami a dimenticarmi completamente, per fissarmi in Te, immobile e quieta, come se la mia anima fosse già nell'eternità. Nulla possa turbare la mia pace né farmi uscire da Te, o mio Immutabile, ma che ogni istante m'immerga sempre più nella profondità del tuo Mistero.
    Pacifica la mia anima, rendila tuo cielo, tua dimora prediletta, luogo del tuo riposo. Che non ti ci lasci mai solo, ma che sia là tutta, interamente desta nella mia fede, tutta in adorazione, pienamente abbandonata alla tua azione creatrice.
    O mio Cristo amato, crocifisso per amore, vorrei essere una sposa per il tuo Cuore, vorrei coprirti di gloria, vorrei amarti fino a morirne. Ma sento la mia impotenza, e ti chiedo di "rivestirmi di te", d'identificare la mia anima a tutti i movimenti della tua anima, di sommergermi, d'invadermi, di sostituirti a me, affinché la mia vita non sia che un'irradiazione della tua vita. Vieni in me Adoratore, come Riparatore e come Salvatore.
    O Verbo eterno, Parola del mio Dio, voglio passare la mia vita ad ascoltarti, voglio rendermi perfettamente docile per imparare tutto da Te. Poi, attraverso tutte le notti, tutti i vuoti, tutte le impotenze, voglio sempre fissare Te e restare sotto la tua grande luce. O mio Astro amato, affascinami perché non possa più uscire dalla tua irradiazione.
    Fuoco consumante, Spirito d'amore, "discendi in me", affinché si faccia nella mia anima come una incarnazione del Verbo e io gli sia una umanità aggiunta nella quale Egli rinnovi il suo Mistero.
    E tu, o Padre, chinati sulla tua povera piccola creatura, "coprila della tua ombra", e non vedere in lei che "Il Diletto nel quale hai posto tutte le tue compiacenze".

    O miei Tre, mio tutto, mia beatitudine, solitudine infinita, immensità in cui mi Perdo, mi abbandono a Voi come una preda.
    Seppellitevi in me perché io mi seppellisca in Voi, in attesa di venire a contemplare nella vostra luce l'abisso delle vostre grandezze.

    RispondiElimina
  4. Non sarà mica imparentato con Navarro Valls, il portavoce di papa Wojtyla?

    RispondiElimina
  5. Ot acuto articolo di Socci

    https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13473738/papa-francesco-amici-pontefice-vogliono-cancellare-ora-religione-antonio-socci.html

    RispondiElimina
  6. cara mic, probabilmente l'hai già visto, ma è meglio averne notizia due volte che nessuna.Sul blog di Jeanne Smits è pubblicata, in francese, l'intervista di Dianne Montagna al prof. Gerard van den Aardweg sul documento della Congregazione per l'Educazione Cattolica "Li ha creati uomo e donna". Il prof. van den Aardweg dimostra, anche se in modo sintetico, che non c'è nulla da entusiasmarsi sul documento. Anzi. Vedi tu se ti sembra valga la pena dare un'occhiata e/o occuparsene. Se ti dovesse interessare e necessiti di una traduzione dal francese sono disposta a farmene carico. Ovviamente a titolo di "amicizia al blog". Buona serata. Valeria Fusetti

    RispondiElimina
  7. https://www.veritatemincaritate.com/2019/06/lamore-trinitario/

    Bellissima omelia: sia lodato Gesù Cristo!

    RispondiElimina
  8. http://www.ilgiornale.it/news/cronache/figlia-15enne-veste-alloccidentale-padre-tenta-darle-fuoco-1712024.html

    RispondiElimina
  9. Grazie, cara Valeria!
    E' in corso la traduzione dall'originale e presto lo pubblico.

    RispondiElimina
  10. Cardinal Ravasi: "agitare il rosario è un rituale magico".
    Si vede allora che partecipare alla danza per la dea madre in Sud America come ha fatto lui è invece devozione mariana.

    RispondiElimina
  11. El Monasterio de Montserrat bajo la guía del Abad Josep Maria Soler se ha convertido en un nido de independentistas y enemigos de España. Y enemigos de la misma Tradición Católica. Los conozco muy bien sobre todo desde 1995 en que estuve allí en la Hospedería. Solo un anciano Monje daba ejemplo de devoción al rezar el Rosario vespertino. Lo demás puro modernismo. Aunque debo dejar constancia de la cortesía del entonces Abad Sebastiá Maria Bardolet, quien me sentó a su mesa - costumbre monacal con los huéspedes- en el refectorio. Al nou monjo li desitjo lo millor i que la Mare de Déu l'acompanye sempre.

    RispondiElimina
  12. Non avevo capito perché un vescovo sudamericano era stato "iniziato" al nobile ed antico rito della macumba che, come ben si sa, è un rito strettamente intrecciato con il satanismo. Che codesto "successore degli Apostoli" fosse visibilmente felice ed estasiato da un rito così "esperienziale" mi induceva a chiedermi a quale degli Apostoli il saltellante uomo pensasse di essere successore ( sic). Poi ora, leggendo il post di Anonimo del 17 giugno delle 10:49, mi si è squarciato il velo! Il vescovo, che ha chiesto allo Spirito Santo di farsi da parte per far posto al "signore delle mosche", porterà in Vaticano il santone satanico perché mons. Ravasi possa fare, come dire ... un corso di aggiornamento, se non addirittura il master in "Demonologia esperienziale", ed ovviamente questo gli permetterà di progredire passando dal Cortile dei Gentili al Letamaio dei Pagani ! Che bello !

    RispondiElimina
  13. Anch'io vorrei fare come lui, ma mi manca il coraggio

    RispondiElimina
  14. Caro Master130863 Bene, in questo caso ringrazi il suo buon Angelo Custode !

    RispondiElimina
  15. Pobre hombre. Que mal ha elegido la comunidad para santificarse. Le van a hacer la vida imposible, aunque, quizás, todo esl le ayuda a purgar su anterior vida de despilfarro.

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori del blog.