Pagine fisse in evidenza

mercoledì 11 marzo 2020

Un sacerdote che non diserta il fronte

Segnala un lettore: Il parroco di Bibione, ha preso l’ape ci ha caricato sopra la statua della Madonna ed è andato in giro per il paese a benedire strade e case, fermato dai carabinieri ha risposto: sto lavorando!!! Un grande!!!

47 commenti:

  1. Le chiese in Polonia dovrebbero aumentare il numero di messe domenicali per evitare eccessivi assembramenti di fedeli, ha annunciato l'arcivescovo Stanisław Gądecki, Presidente dei vescovi polacchi (10 marzo).

    Gądecki reagisce alla decisione del governo di proibire gli assembramenti.

    La dichiarazione prosegue: "È inimmaginabile che non possiamo pregare nelle nostre chiese" - [come succede a Roma].

    RispondiElimina
  2. Questo sacerdote oggi è il vero rivoluzionario!

    RispondiElimina
  3. Mancanza anche di sacramentali .

    RispondiElimina
  4. Proposta: siamo messi come siamo messi e dobbiamo seguire le messe in TV oppure online. Le messe NO in tv abbondano, mentre bisogna arrangiarsi per quelle VO. Ci sono alcune trasmissioni in diretta via web "storiche", ma qua e là leggo che altri preti si stanno organizzando in modo analogo. Proviamo a metter su una paginetta con tutti i collegamenti?

    RispondiElimina
  5. Bibione, il parroco prega tra le vie della città in Ape Car con gli altoparlanti

    „Don Andrea Vena, parroco di Bibione, in questi giorni di emergenza per il Coronavirus dopo la Santa Messa in diretta su Facebook è salito a bordo di un veicolo, munito di microfono e altoparlanti, per girare tra le vie della città portando le sue preghiere ai cittadini, che hanno apprezzato il suo gesto“

    https://www.veneziatoday.it/video/parroco-bibione-coronavirus.html

    RispondiElimina
  6. Processione contro il voronavirus in Ucraina
    https://belsat.eu/pl/news/ukraina-wielka-droga-krzyzowa-o-opieke-przed-koronawirusem/

    RispondiElimina
  7. Intanto segnalo l'unico che conosco io della FSSPX - Friburgo, svizzera francofona.

    http://www.fssp.ch/fr/fribourg.htm

    RispondiElimina
  8. https://www.rovigoindiretta.it/in-veneto/2020/03/09/news/coronavirus-dice-messa-denunciato-il-prete-83065/
    Siamo alla follia, qui di umano non c’è più niente! La paura arriva soltanto perché non c’è più fede! Mettiamoci un’intenzione nel rosario oggi per questo sacerdote; roba da matti!

    RispondiElimina
  9. Storia delle pestilenze 6
    Il CLERO durante la peste del 1347
    ( di Francesco Agnoli )

    "La peste nera del 1347 provocò una altissima moria di sacerdoti e religiosi, segno del fatto che molti di loro, forse i più, non scappavano dalla città e neppure dal dovere di soccorrere i fratelli, di confessarli e di amministrare loro i sacramenti. Eppure fuggire era una scelta comprensibile, “umana”, di fronte alla morte e alla devastazione che incombevano.
    Alcuni, infatti, la praticarono, ma furono molto biasimati dai contemporanei che vedevano questa scelta, “comprensibile” se effettuata da un laico, come un tradimento vergognoso del Vangelo di Cristo, se attuata da un religioso o da un pastore.
    Accanto agli inevitabili fuggiaschi, si diceva, ci furono però anche gli eroi.
    Nella diocesi di York, per esempio, in un solo anno morirono il 40% del clero locale, e tre vescovi, uno dopo l’altro: John Stratford, John Offord e Thomas Bradwardine . Si noti che sia sacerdoti che vescovi, in teoria, avrebbero potuto scappare più facilmente di tutti, sia perché erano senza legami familiari, sia, specie nel caso dei vescovi, per le loro possibilità economiche.
    Lo storico J.N. Biraben nota che la peste nera del 1347 causò “la scomparsa di gran parte di quel clero regolare che assicurava la formazione intellettuale della società” .
    Klaus Bergoldt, invece, ci dà alcune informazioni riguardo al comportamento del clero e delle associazioni di carità cristiane in vari paesi, sempre durante la peste del 1347: a Venezia, la “Scuola della Carità”, nel suo sforzo di aiutare i malati, perse “undici membri del direttivo e circa trecento confratelli e altrettante furono le perdite della confraternita di san Giovanni”; a Firenze, dove morirono circa la metà degli abitanti, “nel convento domenicano di santa Maria Novella dove il Boccaccio fa cominciare l’azione di cornice del Decameron, di centotrenta confratelli, ottanta ne morirono”; in Francia si distinsero invece “molti frati agostiniani e monaci, dimentichi di se stessi e sorretti dal senso di amore cristiano verso il prossimo”, mentre all’Hotel-Dieu frati e suore “curavano i malati con estrema dolcezza e dedizione” e pur morendo a frotte venivano sostituiti da altri volontari; in Inghilterra “sembra che i chierici siano davvero stati colpiti dalla peste in misura maggiore, più di tutti gli altri gruppi sociali. Il loro ufficio imponeva ai religiosi il contatto con i moribondi” e questo comportò che nella diocesi di Bath morirono “quasi la metà dei membri del clero”. “Analoghe perdite si registrarono nella maggior parte delle città del paese”, così che la mortalità dei consacrati “era doppia rispetto a quella della restante popolazione”

    Francesco Agnoli

    RispondiElimina
  10. O Signore, benedici e ricolma di grazie con la tua infinita bontà questo SACERDOTE, perché "sta lavorando" nella tua vigna in un momento drammatico della Chiesa!

    RispondiElimina
  11. Fabrizio, per lo streaming ho chiesto alla Trinità dei pellegrini. Non c'era il mio sacerdote di riferimento. Mi hanno detto che non sono attrezzati e non ci avevano pensato. Ma che vedranno...

    RispondiElimina
  12. Intanto sulla colonna di destra vedrò di inserire il tuo link...

    RispondiElimina
  13. Segnalo lo streaming della messa a S. Simon Piccolo, Venezia
    sulla pagina facebook: https://www.facebook.com/SanSimeonPiccoloVenezia/?eid=ARCCohUPf5W74MD_re_54qpvBjSWS5p7CLUhrOiKFo6hfcOvudaE8wcLW38zTWIgRrAOrNCt66wc-ke2

    RispondiElimina
  14. In Polonia moltiplicano le Sante Messe.

    I VESCOVI POLACCHI? SANNO GUIDARE IL PROPRIO GREGGE.

    Il presidente della conferenza episcopale polacca ha chiesto un incremento del numero di messe domenicali tenute nel paese in modo che più persone possano partecipare in sicurezza alla Santa Messa dopo lo scoppio del coronavirus.

    Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, ci sono 11 casi confermati di coronavirus in Polonia e zero morti. Il Paese ha importato solo casi; cioè, tutti i casi sono stati acquisiti al di fuori del suo territorio.

    Ha chiesto preghiere per coloro che sono morti a causa del coronavirus, aggiungendo: "Preghiamo per la salute dei malati e per i medici, il personale medico e tutti i servizi che lavorano per fermare la diffusione del virus" e " affinché l'epidemia finisca. "

    L'arcivescovo Gądecki ha particolarmente incoraggiato, "secondo la tradizione della Chiesa", pregando il Trisagion, dall'adorazione della croce durante la messa del Venerdì Santo.

    RispondiElimina
  15. Non se ne può più11 marzo 2020 14:53

    Città del Vaticano - Lo aveva chiarito domenica all'Angelus in streaming, e lo ha ripetuto anche stamattina alla udienza dalla biblioteca apostolica, mandata poi in rete dal sistema di comunicazione vaticano. La priorità va ai profughi e ai migranti siriani e ai bambini sotto le bombe di Idlib. Papa Francesco ha chiarito meglio la sua posizione: «Non vorrei che questa epidemia ci faccia dimenticare i poveri siriani che stanno soffrendo al limite di Grecia e Turchia. Devono fuggire dalla fame, dalla guerra, dalle malattie». 

    RispondiElimina
  16. Santa Messa in streaming a cura DELL'IPB (istituto buon pastore).
    Bisogna iscriversi.
    Messe feriali alle 18,30
    Festiva 11,30
    Antonio

    RispondiElimina
  17. Santa Messa in streaming a cura Dell'IPB (istituto buon pastore)
    Bisogna iscriversi
    Messa feriale 18,30
    Festiva 11,30

    RispondiElimina
  18. "...Devono fuggire dalla fame, dalla guerra, dalle malattie»."

    E noi dobbiamo fuggire, a gambe levate, da lui.

    RispondiElimina
  19. Sante Messe in Streaming a cura dell'IPB (istituto buon pastore)
    Feriali 18,30
    Festiva 11,30
    Antonio

    RispondiElimina
  20. Accade a Roma, in Vaticano, nei pressi di Piazza San Pietro, un evento imprevisto e inspiegabile meteorologicamente:
    Invocazione a Maria santissima e il segno è arrivato da guardare :
    www.youtube.com/watch
    Ostia gigante su San Pietro :
    youtu.be/H3zv4ht6oMg

    RispondiElimina
  21. Se non e' possibile averla dall'Italia....11 marzo 2020 18:33

    Il 27 Novembre 2019 abbiamo avuto questa grazia !
    Santa Messa in onore della Santissima Vergine della Medaglia Miracolosa.
    https://www.youtube.com/watch?v=QgYfsNf4f1k&list=UUGdM_RDbA37zaTHDPFzmFVQ&index=11

    Carissimi Sacerdoti che celebrate la S.Messa VO , vi preghiamo , e' il momento opportuno di osare di piu' , di usare questi mezzi di comunicazione che scaltrissimamente sanno usare i nemici di Dio per portare luce anche per vie tortuose o tortuosissime che lo Spirito Santo nel Cuore Immacolato di Maria fa intuire . Miei cari esperti del blog sapete come muovervi per la buonissima causa della Santa Madre Chiesa , siamo nel tempo della contesa delle anime tra i figli fedeli seguaci di Maria e i figli seguaci di Beliar , supplichiamoLa affinche' ci faccia diventare frecce nelle Sue mani potenti per trafiggere i nemici di NSGC.
    Per Grazia di Dio io la sto ascoltando adesso nella lingua universale della S.Madre Chiesa dall'Inghilterra.

    RispondiElimina
  22. Segnalo su you tube la "Santa Messa in diretta dal Priorato di Rimini della FSSPX"
    Con questa pagina, il Priorato Madonna di Loreto propone, per chi è legittimamente impedito, di seguire in diretta la Santa Messa domenicale delle ore 10.30.
    Vedere questo video, con il parroco e la statua della Madonna sull'Ape è stato uno choc... salutare ! Ho visto poco fa su you tube anche la foto dell'evento segnalato da Catholicus, è impressionante. Ma non capisco una cosa, le Chiese non fanno parte dello Stato italiano, secondo il Concordato dovrebbero essere di competenza, diciamo così perchè non trovo altra espressione, della Santa Sede. Per cui se è così come si permettono i carabinieri, o chiunque altro, di andare a sindacare se il parroco fa la Santa Messa ? Se qualcuno mi può chiarire questo aspetto mi fa un grosso piacere.Grazie.

    RispondiElimina
  23. https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2020/03/11/vescovo-milano-prega-madonnina_3af08578-8b94-4694-93f0-5be3a830201f.html

    Stavolta parliamo solo bene di Mons. Delpini.

    RispondiElimina
  24. Sul pensiero oggi dominante

    È una visione Giacobina (statalista comunista o liberale laicista che sia) di tutta la realtà. Il presupposto di questa ideologia è l'immanentismo di tutto il mondo. Il presupposto recondito è che Dio non c'entra nulla con la realtà. Quel che conta è il fato unito al controllo umano. E ciò giustifica l'eliminazione della Regalità di Cristo. Eliminazione che - di fatto, anche se con un linguaggio intimista e romantico - è implicitamente sottoscritta dall'intera dirigenza ecclesiastica.

    Andrea Sandri cita Rosario Del Vecchio

    RispondiElimina
  25. Ho appena finito di celebrare la S. Messa. Tristezza infinita. Gesù Crocifisso era lì, sulla Croce, con il suo corpo spezzato e il suo sangue versato... Con la chiesa vuota mi sono sentito come uno dei suoi discepoli che lo abbandonarono per paura.... Signore abbi pietà! (Don Salvatore)

    RispondiElimina
  26. Santa Messa cantata in diretta dal Priorato di Rimini della FSSPX ogni domenica alle 10.30 :

    https://fsspx.it/it/s-messa-cantata-diretta-dal-priorato-di-rimini-della-fsspx

    RispondiElimina
  27. Sono disponibili Messe nel rito tridentino in streaming su www.livemass.net. Per gli orari bisogna premere su "Live Broacast Schedule".

    RispondiElimina
  28. Piccola correzione: la Messa in collegamento con L'IBP, la Domenica, si celebra alle 11.

    RispondiElimina
  29. L'evento è spiegabilissimo meteorologicamente, essendo un alone solare (tecnicamente "alone a 22°"). È anche piuttosto comune.

    RispondiElimina
  30. Io non esulterei troppo. Non basta benedire ma bisogna predicare la conversione alla vera fede speranza e carità. Dio può venire incontro e salvare il suo popolo se ha perso il vero concetto di queste tre essenziali virtù? Un cuore non convertito non può essere gradito a Dio.

    IVS

    RispondiElimina
  31. L'uomo di Santa Marta ha parlato ancora.
    Niente paura, mentre siamo agli arresti domiciliari con le nostre famiglie, mentre siamo ammalati, magari ricoverati in ospedale o a piangere qualcuno dei nostri cari che non ce l'ha fatta, come potremmo dimenticarci dei migranti?

    RispondiElimina
  32. Per Fabrizio e altri
    Alla prima segnalazione sul sole ho pensato che potesse trattarsi di
    un effetto ottico ottenuto con un filtro !

    RispondiElimina
  33. No, è reale. Ora l'importante è chiarire che è un fenomeno meteorologico noto. Questo non vuol dire che non sia un segno, non lo escludo affatto, anche se qui bisogna andare con i piedi di piombo. In tutta trasparenza vi dico che sto seguendo le segnalazioni degli aloni solari - senza trarne alcuna conclusione per ora - perché qualche mese fa ne sono apparsi alcuni piuttosto curiosi. Niente di inspiegabile, anzi: sono causati dalla diffusione in alta atmosfera di piccoli frammenti di ghiaccio, cosa tipica dell'inverno e specialmente delle latitudini nordiche. In casi più rari oltre all'alone e al cerchio interno intorno al sole si verificano altri effetti ottici, ovvero una linea luminosa verticale ed una orizzontale centrata sul sole. Messo tutto insieme colpisce perché è una croce celtica. Ne sono capitati alcuni qualche mese fa. Purtroppo ho perso il link.

    RispondiElimina
  34. Ecco, a volte basta cercare dopo averne riparlato:

    https://www.independent.co.uk/news/science/sun-halo-sweden-weather-cirrus-cloud-refraction-vemdalen-a8089961.html

    Allego altre immagini con variazioni del fenomeno:

    https://twitter.com/CaliaDomenico/status/1212093158269575168
    https://www.lemurialight.com/humanity/sun-halo-i
    http://blog.michael-lowry.com/2006/01/sun-dogs-halo-and-sun-pillar.html

    Quelle più complesse sono davvero molto rare, a differenza del semplice alone.

    RispondiElimina

  35. Domanda di Valeria Fusetti: come si permette lo Stato it. di impedire le Messe?

    Possibile risposta. Lo Stato it. vieta gli assembramenti al chiuso e all'aperto di ogni
    tipo. Sta poi all'autorità ecclesiastica applicare o meno tale divieto a quella forma di assembramento che si manifesta negli eventi religiosi, Messe e processioni. Bisogna vedere come è considerato il funerale, da questo punto di vista, se evento solo religioso (probabilmente no).
    L'ordine ai preti di "tener chiuse" le chiese non l' ha dato lo Stato it., l' ha dato il vescovo in applicazione dell'ordine dello Stato italiano. Il vescovo, probabilmente, avrebbe anche potuto rifiutarsi di applicare questa direttiva, eventualmente aprendo un conflitto con lo Stato.
    Bisognerebbe controllare il Trattato del Laterano, modificato nel 1983, per essere precisi,
    sempre che una normativa di ordine pubblico del genere possa ricondursi esplicitamente ad esso.

    RispondiElimina

  36. Il clero durante la peste del 1347

    Chiarimento linguistico. Forse qualcuno si sarà chiesto
    cosa vuol dire "hôtel-Dieu". Nel francese antico, sino al Settecento,
    l'Hôtel-Dieu era termine con il quale si indicava l' ospedale,
    in genere l' ospedale principale, in certe città.
    G.

    RispondiElimina
  37. Dio usa i fenomeni …..naturali ma non nella norma, di segni ce ne sono tanti, ma Dio mai impone, sempre dispone e manda segni….anche il diluvio fu naturale--

    RispondiElimina
  38. questi sono satelliti

    https://www.youtube.com/watch?v=dIbMUWkSPOg&feature=youtu.be&fbclid=IwAR0my1vX4NN1whIs-meUcuU0ebQhotyYn8NDKEePm6bwK4QgOF2pBrcBWSc

    RispondiElimina
  39. Domanda di Valeria Fusetti: come si permette lo Stato it. di impedire le Messe?

    C'è un botta e risposta tra esperti sul blog di Marco Tosatti.

    RispondiElimina
  40. Certo è un fenomeno comunissimo e di facile spiegazione scientifica, anche i fulmini lo sono, quello che inquieta è che sono tutti circoscritti in p.zza S.Pietro e non a caso.......

    RispondiElimina
  41. OT

    "L'ITALIA AFFOGA E L'EUROPA CI TIENE LA TESTA SOTT'ACQUA"

    (intervento di Diego Fusaro dal min. 5:06)

    "La loro vicinanza è quella di un usuraio o di un boia"

    https://www.youtube.com/watch?v=hh3WWvKdc8o

    RispondiElimina
  42. Venendo a segni perfettamente chiari... A New York, per la prima volta in 250 anni, la parata di San Patrizio non si svolgerà per motivi di salute pubblica. Anche grazie alla complicità del card. Dolan, negli ultimi anni si era riempita di LGBT... E ora nisba. Contenti? Cardinale, il messaggio lo comprende o qualcuno deve spiegarglielo?

    RispondiElimina
  43. In tarda mattinata il testa coda di De Donatis e del Vicariato con un secondo decreto che sostanzialmente smentisce il primo e lo rettifica. «Il decreto numero 468 viene modificato ponendo in capo ai sacerdoti e a tuti i fedeli la reponsbilità ultima dell'ingresso nei luoghi di culto, in modo tale da non esporre ad alcun pericolo di contagio la popolazione e nel contempo evitare il segno della interdizione fisica dell'accesso al luogo di culto attraverso la chiusura del medesimo, la quale potrebe creare disorientamento e maggiore senso di insicurezza». 
    https://www.ilmessaggero.it/vaticano/chiese_aperte_oratori_roma_ultime_notizie-5108937.html

    RispondiElimina
  44. Credo che senza affannarsi a cercar le Messe si possa scaricare iMASS della FSSP o collegarsi al canale youtube del Priorato SSPX di Rimini o ancora leggere e meditare individualmente i testi dal messale come hanno fatto i giapponesi per lungo tempo quando internet non c'era.

    RispondiElimina
  45. Credo sia bene scaricare iMass della FSSP o collegarsi al canale Youtube della SSPX di Rimini o leggere e meditare individualmente il messale come per lungo tempo hanno fatto i giapponesi quando non avevano né preti né internet..

    RispondiElimina
  46. Se volete stasera sul canale youtube di Trinità dei pellegrini (la Parrocchia FSSP romana):
    -ore 17.45 Rosario
    -ore 18.30 Messa di Requiem per le vittime dell'infezione
    -ore 19.30 catechesi sul trattato della vera devozione a Maria
    Uniamoci in preghiera senza indugio!!

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori del blog.