Pagine fisse in evidenza

venerdì 17 aprile 2015

«Gettati in mare perché cristiani»

Radio Vaticana di oggi, 16 aprile 2015 : "Proseguono in Italia gli sbarchi di migranti provenienti dal Nord Africa. Due in particolare le notizie di cronaca di questa giornata: la denuncia della morte nel Canale di Sicilia, di altri 41 africani a bordo di un vecchio gommone: 4 i superstiti sbarcati nel porto di Trapani".
Questa la notizia principale. E dunque, in secondo piano, viene riferita la seguente: 
L’altra notizia dà conto di una lite scoppiata su un barcone tra migranti musulmani e cristiani, finita con dodici cristiani gettati in mare. In base alle testimonianze dei sopravvissuti la Procura di Palermo ha disposto il fermo per 15 presunti colpevoli di omicidio. “Un episodio triste, ma umano in cui non va esasperato l’odio religioso”, la riflessione di mons. Giancarlo Perego, direttore di Migrantes della CEI, un fatto che, continua, “sottolinea tutta la disperazione dei migranti per cui in uno spazio piccolo ognuno cerca di salvare la propria pelle".
Qualche domanda non possiamo fare a meno di porcela:
  • come mai neppure una semplice umana pietas per i giovani uccisi in odio alla loro fede, che è la nostra?
  • come mai nessun invito alla preghiera per le vittime e le loro famiglie e la situazione allucinante che ci travolge. Confondendo le vittime con i carnefici? 
  • come mai un pastore, un sacerdote, pronuncia parole attribuibili ad un qualunque politicante, in nome di un dialogo inter-religioso ad oltranza ed unidirezionale, che ogni giorno rinnega il Nome di Cristo?
  • In effetti il monsignore mette in risalto le difficoltà dei migranti, la difficile sorte comune; ma ignora o finge di ignorare che l'odio religioso musulmano non si ferma davanti a nulla, e anche con un piede nella fossa continueranno ad ammazzare i cristiani. È il loro credo, il loro dio che glielo indica.

29 commenti:

  1. Alle varie domande darei una sola risposta: l'ultima moda clerical chic è pascere i lupi e bastonare gli agnelli.

    RispondiElimina
  2. Se mai Pannella avrà davvero la grazia della conversione SINCERA, sarà perché, è stato l'unico, oltre a Socci, che ha speso qualche parola in pro dei Montagnard, i cattolici perseguitati dell'Indocina. Fra l'indifferenza dei Vescovi.

    RispondiElimina
  3. io mi pongo un'altra domanda, se quesi sono profughi e non conquistatori, perchè i barconi non sono pieni di donne e bambini? Solitamente quando si è perseguitati e si scappa si cerca prima di salvare ciò che è più caro, i figli e le mogli, invece constato sempre che i barconi sono pieni di uomini. profughi o conquistatori? Boh!

    RispondiElimina
  4. che tristezza, oltre il danno la beffa17 aprile 2015 15:49

    Temo che mons Perego possa parlare così perchè è ancora sicuro nel suo bel palazzo, quando gli sarà chiesto anche a lui di versare il sangue per Cristo, forse comincerà a parlare come un uomo (non pretendo come un cattolico)e non come un politico da salotto dei benpensanti.

    RispondiElimina
  5. Perchè stupirsi? La Chiesa Cattolica, intesa come parte ufficiale, istituzionale, mediatica è completamente omologata e integrata con i dettami, usi e slogan laici vigenti nel mondo. E' una sorta di cooperativa sociale come tante che dice e fa le stesse cose di tante organizzazioni laiche. Le omelie dei vari esponenti istituzionali del clero sono uguali ai comuni editoriali di Repubblica o del Corriere o indistinguibili dalle tante dichiarazioni di politici del Governo, del PD o SEL, dell'ONU o della UE che ogni giorno vengono riportate dai mezzi di informazione. Niente di più niente di meno. Inoltre a differenza delle organizzazioni e dei movimenti laici (ma anche di altre religioni) che alla identità ci tengono la Chiesa Cattolica odierna non ha nè vuole avere una identità propria prodigandosi nella assimilazione con le altre religioni.
    Miles

    RispondiElimina
  6. Quello che mi ha fatto imbufalire di più è la vignetta che appare sul Times dove l'Italia dà un calcio al gommone dei migranti, da che pulpito e che faccia di tolla, ci lasciano da soli ad affrontare questa tragedia annunciata, gli altri si girano dall'altra parte e non sono poi stati loro a far la guerra a Gheddafi per vendere armi coi francesi distruggendo il poco di buono e serio fatto dal Berlusca? Certo finchè arrivano da noi chissenefrega, basta che poi non vadano in giro per l'europa... noi non abbiamo l'abitudine di accendere fuochi falsi per fare arenare le navi e depredarle dopo aver ucciso i superstiti, non abbiamo potestà di fare i pirati come loro hanno fatto per secoli divenendo la regina dei mari, certo, ma piuttosto che ipocriti e schifosi come loro, meglio la nostra Italietta bistrattata, dov'erano loro quando negli anni'90 ci siamo sorbettati gli albanesi....raga, che schifo di europa,cinici,stupidi ed attaccati solo ai poteri innominabili, mi piacerebbe che la nobile BBC facesse un servizio tipo Le iene sulla pedofilia all'interno della sacra famiglia reale, altroché la cc.....avessimo un presidente del consiglio con le palle e non solo pallonaro, li denuncerei per vilipendio di stato, ma si sa.....su pannella non spenderei neanche 1/2 parola è a lui,al suo partito e a quelli come lui che dobbiamo le leggi 'libertarie' che hanno ucciso la coscienza di questo sciagurato paese. Anonymous.

    RispondiElimina
  7. PS: a proposito di "non esasperare l'odio" mi piacerebbe capire perchè questa regola viene singolarmente applicata a fasi rigorosamente alterne.
    Per esempio quando il bersaglio è il nemico politico di turno o il cattivo mediatico di turno o anche il cattivo cattolico di turno questi prelati di odio ne fanno uso abbondante. Come mai?
    Miles

    RispondiElimina
  8. La Spagna, che non sta messa meglio di noi né spiritualmente né economicamente ma ha la dignità di nazione, li respinge ogni giorno. E nessuno dice niente.
    Noi, che siamo i più esposti e indifesi sia politicamente che dalla chiesa, siamo additati al disprezzo, nell'indifferenza di un'Europa tecnocratica che ci sta tenendo in coma indotto.

    RispondiElimina
  9. Purtroppo qualche vescovi parla frequentamente come fossero già convertiti alla fede islamica o alla fede indifferentistica...


    Osservatore

    RispondiElimina
  10. Tutte domande logiche che hanno risposte che lo sono parimenti: il politicamente e religiosamente corretto, il panico di offendere i musulmani, ormai intoccabili.
    Se osi descrivere la realtà di quell`ìmmigrazione clandestina e illegale che sta invadendo l`Europa, reclamando immediatamente diritti e protestando se non sono subitoottenuti, sei subito accusato di essere islamofobo, cioè lo sei dalle tribune mediatiche perchè in realtà il popolo non ne può più della violenza e dell`insucurezza legate a quell`immigrazione che porta non solo un`altra religione ma un`altra cultura il cui obiettivo è di, a più o meno breve termine, prendere il posto della nostra.
    Questo chi ci governa lo sa, lo sa anche la gerarchia della chiesa, ma a quella cultura, a quella religione conquistatrice, rispondono con l`utopia di un dialogo possibile, occultando l`assenza totale di reciprocità, e facendo finta di non conoscere la
    taqiyya.
    Anche quando altri clandestini hanno urinato e distrutto la statua di una Madonna, il vescovo del luogo si era precipitato a dire che non era per odio religioso, e invece proprio di quello si tratta.
    I nostri responsabili politici e religiosi sono molto più preoccupati a difendere i musulmani, a dire che il vero islam è solo pace e amore, con la loro codardia, con la loro visione angelica del dialogo interreligioso, stanno non solo trascurando i martiri cristiani vittime del feroce odio anticristiano ma stanno srototolando un tappeto rosso all`islam, la loro è una visione molto pericolosamente corta.

    RispondiElimina
  11. Come nessuno dice niente sulla Spagna? Basta vedere qui: http://www.cpt.coe.int/documents/esp/2015-04-09-fra.htm

    RispondiElimina
  12. A domande retoriche, ma vere e dolorose, risposta retorica, ma drammatica: forse perché hanno smarrito la Fede?
    Franz

    RispondiElimina
  13. Tutto questo era facilmente prevedibile dopo le bianche arroganti idiozie di Lampedusa. L'irresponsabile vestito di bianco, gioca con la politica pensando di mieter audience come pastore. Primi ovvi risultati: ordine ecclesiale azzerato, ordine civile verso lo sbando. E il bello deve ancora venire. Ogni volta che un cattolico oserà professare la propria fede, non coperto, rischierà. Ha promesso ad Obama ed ai padroni delle armi (che ora populisticamente critica) parole generiche e silenzio su aborto islam e omosessualità in cambio di audience ed appoggio mediatico. Ecco il solito prevedibile meritato contraccambio: i crociati si arrangino. Se quei suonati di cardinali pensano di mantenere mediaticamente esposto un vdr ormai decotto su tutti i fronti, non è "andato" solo lui, loro lo sono più di lui. La Chiesa e ciò che resta dell'occidente cristiano non può più attendere, deve liberarsi del problema. Siamo stufi di vescovi, soprattutto se vestiti di bianco, che ieri dicevano arrogantemente e violentemente certe cose ed oggi sono costretti dalla gente a dire, timidamente e facendosela sotto il contrario. Basta teatro! Vanno mandati tutti in terra di missione, per il loro bene. Questa si è misericordia.

    RispondiElimina
  14. ilfocohadaardere17 aprile 2015 16:57

    Mio abbozzo di risposto alla domanda di MIC: perché molti "dirigenti" di questi carrozzoni delle varie "conferenze episcopali" (che secondo me andrebbero ABOLITE)fanno POLITICA: facendo politica, è anche logico che parlino il politichese. Chi fa il Vescovo, o il sacerdote, FA TUTT'ALTRO NELLA VITA.

    RispondiElimina
  15. Codardia, non percezione di sè,
    mancanza di dignità. Che valore può avere questo su e giù nel Mediterraneo? Nessuno. E chi vuole fa gli sberleffi. A ragione.

    RispondiElimina
  16. http://www.papalepapale.com/develop/la-chiesa-militante-e-laica-un-dialogo-con-voris-leader-della-tv-cattolica-americana/

    RispondiElimina
  17. un altro contributo..17 aprile 2015 18:11

    http://www.papalepapale.com/strega/perdonali-signore-non-sanno-quello-che-dicono/

    ...tanto per farsi un'idea...

    RispondiElimina
  18. Conclusione, dal link a papale papale, di Voris su Dolan e molti altri.

    Domanda : ... ritengo che ciò che conti sia tornare a quella “ri-cristificazione” di cui parlava il Venerabile Sheen in quanto unica vera soluzione ai mali del mondo. Un rimettere al centro Cristo non solo teorico, ma da recuperare anche fisicamente attraverso una rinnovata devozione all’Eucarestia, Presenza Reale di Gesù tra noi testimoniata da decine di miracoli eucaristici, non ultimo quello di Buenos Aires nell’arcidiocesi dell’attuale Pontefice. La Soluzione è lì, visibile, verificabile, ma il mondo (e anche una parte consistente del clero) si ostina a non credere. Perché?

    Risposta Voris: Certo. Potrà dire che ci crede, e se lo dice o sta mentendo oppure ha una qualche distorta nozione derivata da una cattiva formazione riguardo la Presenza Reale. E mi auguro che sia il caso, perché se crede che quello sia davvero Gesù secondo ciò che insegna la Chiesa, e il modo in cui Lo tratta… Wow! Distribuisce la Santa Comunione ai vari Joe Biden, Andrew Cuomo, Nancy Pelosi… cosa?! Calpesta così il canone 915 del Codice Canonico e due sono le cose: o è gravemente insubordinato o non ci crede. Mi piacerebbe concedergli il beneficio del dubbio e dire: “Semplicemente non ci crede”, poiché nella sua posizione e per la sua anima, l’altra prospettiva è peggiore. Perché un giorno, come tutti, si ritroverebbe di fronte al Signore a dovergli dire: “Sapevo che eri Tu, e ho deliberatamente abusato di Te”. Non c’è differenza tra il modo ‘caciarone’ in cui si è comportato in strada oggi e come offre messa. Non dico che sull’altare si debba essere funerei e tristi, ma devi però avere un decoro totalmente differente. In fondo è una vittima di un’orribile catechesi ricevuta nella sua formazione, ma ciò non gli permette di sfuggire alle sue responsabilità.
    Allo stesso tempo, davanti a queste situazioni, noi [laici] non possiamo che tenere duro, combattere, studiare la fede e cercare di spiegarla agli altri nel tentativo di salvare più anime possibile. In primo luogo la nostra.

    RispondiElimina
  19. “Un episodio triste, ma umano in cui non va esasperato l’odio religioso”

    “sottolinea tutta la disperazione dei migranti per cui in uno spazio piccolo ognuno cerca di salvare la propria pelle".

    così mons. Giancarlo Perego, direttore di Migrantes della CEI.

    da quando li addestrano a propalare falsità e insieme a parlare di "Verità" e innalzare il SS. Sacramento?

    E' tutto l'opposto.
    Nonostante le difficoltà dei migranti, la difficile sorte comune,
    l'odio religioso musulmano non si ferma davanti a nulla, e anche con un piede nella fossa continueranno ad ammazzare i cristiani. E' il loro credo, il loro dio che glielo indica.

    In questa caparbietà e ossessione va letta una sola cosa: la possessione diabolica. Punto.

    RispondiElimina
  20. Perché stupirsi? chiede giustamente Miles a proposito dall'atteggiamento arrendevole, irenistico e buonistico della Chiesa di fronte a quest'ennesima dimostrazione di odio anticristiano da parte dei musulmani. Interroghiamoci sulle cause: innanzi tutto l'accettazione da parte della Chiesa della "realtà" del mondo moderno, la sua rinuncia a essere "altro", la sua negazione dei valori di sempre. E, in combinato disposto, l'ecumenismo, il rifiuto di rappresentare l'unica e reale Verità metafisica, da cui discendono la stucchevole retorica di un "dialogo" inconcludente perché impossibile e un pacifismo estraneo e avverso alla fortitudo virile e coraggiosa che ha sempre caratterizzato la Cristianità di sempre.
    Le radici di questo atteggiamento vile e rinunciatario sono nel concilio. Sono nella Lumen Gentium, sono in Nostra Aetate. Sono nell'idea di una Chiesa non più militante ma accondiscendente, non più eroica ma falsamente "misericordiosa". Sono nella falsissima idea che il dio islamico sia lo stesso del Dio cristiano.
    Questo irenismo dottrinale e pastorale impedisce alla Chiesa di rappresentare, come dovrebbe essere, un katéchon rispetto alla duplice aggressione alla Cristianità: l'islam dall'esterno, la dittatura del relativismo dall'interno. Entrambi nemici feroci e crudeli.

    RispondiElimina
  21. OT
    mi dice mia moglie:
    "no, guarda che il papa li ha ricevuti il marito e la figlia e l'avvocato di Asia Bibi: era scritto sul giornale"
    Bè meno male, meglio tardi che mai, ho commentato io.
    Per fortuna che Socci è sempre documentatissimo e ci informa sempre a dovere!
    Altro che ricevuti! Li ha salutati fugacemente tra la folla!
    Segnalo dunque:
    http://www.antoniosocci.com/nessuna-udienza-per-la-famiglia-di-asia-bibi/#more-3637

    RispondiElimina
  22. La radice di tutto ciò sta nella parola islam che significa sottomissione ,il cardinale Biffi aveva avvisato del pericolo 30 anni fa Gli islamici sono più determinati perchè hanno le idee + chiare, cioè, sottomettere il mondo alla religione islamica mentre noi ci battiamo per la libertà di culto , che però vuol dire anche favorire le sette sataniche

    RispondiElimina
  23. L’”appello alla jihad” del presidente turco Recep Erdogan

    http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/lappello-alla-jihad-del-presidente-turco-recep-erdogan/

    Anna

    RispondiElimina
  24. Francia: profanate 250 tombe cattoliche nel cimitero di Castres

    http://www.corrispondenzaromana.it/notizie-dalla-rete/francia-profanate-250-tombe-cattoliche-nel-cimitero-di-castres/

    Anna

    RispondiElimina
  25. E a proposito dei cristiani gettati in mare avete letto cosa ha detto quella lurida della Boldrinova??

    http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11779758/Giorgia-Meloni---Inaccettabile-il.html

    RispondiElimina
  26. incredibili che Rienzi ha avuto l'orgolio a dire in riguardo a questo reato che in Italia non c'è un scontro di religioni!

    Chiedo, come mai ci sono stati tanti arrestati a Milano in anni passati? per il loro amore di Cristiani, o per il loro odio?


    Osservatore

    RispondiElimina
  27. ... l'ira di Giorgia Meloni, che in una nota di fuoco chiede un passo indietro alla Boldrini.

    La nota - "È ignobile il sarcasmo del Presidente della Camera, Laura Boldrini, nei confronti dei cristiani uccisi ieri da dei fanatici islamici su un barcone diretto verso l’Italia - scrive la leader di Fratelli d'Itali -. È vero, come sostiene la Boldrini, che con ogni probabilità i cristiani uccisi non hanno avuto modo di intavolare una “discussione teologica” con i loro carnefici. Un’opportunità che non hanno avuto nemmeno gli egiziani copti decapitati sulle coste libiche, i 148 studenti kenioti massacrati nell’Università di Garissa, le migliaia di cristiani uccisi in Nigeria da Boko Haram e le migliaia di cristiani deportati, torturati e ammazzati in Siria e in Iraq dall’ISIS. In compenso, è evidente a tutti che ieri su quel barcone diretto in Italia, i cristiani sono stati uccisi in ragione della loro fede da parte di estremisti islamici che hanno la volontà di sterminare quelli che loro ritengono infedeli".

    "Dimissioni" - E ancora: "È tale la ferocia ideologica del Presidente Boldrini che, di fronte all’ennesimo massacro per motivi religiosi compiuto questa volta sotto i nostri occhi, non ha ancora reputato opportuno dire una sola parola di cordoglio per i cristiani gettati in mare e condannare chi lo ha fatto in nome dell’Islam. Tentare di ridurre quanto accaduto ad un semplice episodio di delinquenza comune è indegno, vergognoso ed è un insulto alle memoria delle vittime. A questo punto, non ci resta che prendere atto in modo definitivo dell’inadeguatezza di Laura Boldrini a rappresentare la Camera dei deputati e le Istituzioni italiane e ci auguriamo voglia avere la decenza di dimettersi".

    http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/11779758/Giorgia-Meloni---Inaccettabile-il.html

    RispondiElimina
  28. certo.... se un papa si è fatto vedere in questi anni (contesti de-sacralizzati della settimana santa di grande impatto mediatico ) a baciare i piedi ai musulmani, chiamandoli spesso "fratelli" specie in occasione della visita a Lampedusa,(v. liturgia riformata con pezzi di barcone profughi) e con vari salamelecchi "fraterni" e riverenze in moschea ecc., codesta ineffabile sig.ra presidentessa è ben messa in una botte di ferro !

    RispondiElimina
  29. Gettati in mare perchè c'era poco spazio? E allora perchè sono stati gettati solo e tutti cristiani??? Le bugie hanno le gambe corte!

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori del blog.