Pagine fisse in evidenza

sabato 7 ottobre 2017

I lettori segnalano: inquietante chiusura centenario Fatima

Segnalo che nel Santuario di Fatima anziché il Santo Rosario si terrà uno spettacolo di Luci e Suoni!! La proiezione multimediale "Fatima - Tempo di Luce" conclude le celebrazioni del centenario. Un altro attacco doloroso alla Sempre Vergine Maria, Madre di Dio e Madre nostra. Alla gente si fa intrattenimento, si toglie la preghiera del Santo Rosario e si profana il luogo Santo con uno spettacolo. La spettacolarizzazione porta fuori di sé, non consente il raccoglimento e non è preghiera. Che il Signore e la Nostra SS.Madre ci proteggano e ci benedicano. 
La pagina del sito ufficiale [qui].

20 commenti:

  1. Il papa non fa che condannare la "mondanizzazione".
    Ma questa, come l'analoga dell'8 dicembre di qualche anno fa a San Pietro, cos'è?

    RispondiElimina
  2. Se la fede non ha un oggetto reale, ma è un bisogno dell’uomo, se, quindi un interlocutore reale non c’è, se insomma non c’è alcuna verticalità, allora, ce la cantiamo e suoniamo da soli.
    La messa come assemblea, partecipata, animata e spettacolarizzata, tipo concerto. Così il 7 ottobre al santuario. Non c’è spazio per la preghiera. Lo spettacolo di rumori e luci elettrizzerà le pance dei bisognosi di religione Pace e ammmore per tutti.

    Anzi che non ci sono i pagani nel tempio, o le suore con l’aspirapolvere a tutto volume per negare ai pellegrini di dire il rosario.

    Anna

    RispondiElimina
  3. "Cos'è?".
    Ipocrisia.

    RispondiElimina
  4. Vangelo odierno.
    Gesù si rivolge ai principi dei sacerdoti e agli anziani del popolo.
    Sono coloro che "gestiscono" il depositum fidei.
    La parabola è dura e quando Gesù chiede che cosa avrebbe fatto il padrone della vigna ai vignaioli che ne avevano ucciso il figlio essi rispondono "bene", secondo logica.
    Gesù però non li loda per la "risposta esatta", anzi!
    Nella trascendentale macchina del tempo capace di anticipazioni tra l'eternità di Dio e il tempo degli uomini, la parabola rivela una risposta incapace di fare la volontà di Dio pur conoscendola, ammettendola e dicendola. Una religiosità falsata dall'incapacità di mettersi in discussione e di lasciarsi convertire.
    Quello che Gesù dice, proprio a loro, è una frase inappellabile e terribile: "a voi sarà tolto il regno di Dio". Una frase politicamente scorrettissima, oggi diremmo senza misericordia, deprecabile in quanto chiude la porta e li lascia dall'altra parte del muro.
    Eppure c'è poco da scandalizzarsene. Gesù non è venuto a lodare chi fa la propria volontà e non quella di Dio, agendo per affermare e non invece rinnegare se stesso.
    Gesù pone delle domande precise e non basta dare la risposta esatta se la vita è sbagliata.
    La verità resta tale, che te la dica il santo o il peccatore.
    O la Verità ci interpella davvero, mettendoci in discussione, o ne faremo un gioco a quiz, per vincere i gettoni d'oro con i quali soddisfare le proprie voglie.
    Attenzione che anche la "risposta esatta" è un'anticipazione del giudizio di Dio, tanto misericordioso (nell'attendere la nostra conversione) quanto giusto (nel valutarla).

    RispondiElimina
  5. Cosa si va a fare , ad adorare le pietre ?

    RispondiElimina
  6. http://www.lanuovabq.it/it/chi-ha-paura-di-lepanto-e-della-polonia

    http://blog.messainlatino.it/2017/10/13-ottobre-ore-1730-in-tutta-italia.html
    Finalmente ci si muove !
    Cari comitati cristiani varii , perche' non vi parlate ? Perche' non vi coalizzate per ottenere dai Vescovi la Consacrazione dell'Italia ?
    Occore la dispensa papale ?
    Noi siamo gia' in prima linea e voi ?

    RispondiElimina
  7. "La spettacolarizzazione porta fuori di sé, non consente il raccoglimento e non è preghiera."

    Scusate se sono fuori contesto, ma queste parole mi hanno riportato alla mente la "Messa" neocatecumenale (con tanto di eucarestia sotto le due specie e soliti canti chiassosi) che Giovanni Paolo II celebrò nella mia città di Porto San Giorgio nel 1988:

    Sintesi: https://www.youtube.com/watch?v=0WOyHLVeAyI
    Messa completa: https://www.youtube.com/watch?v=RtZ_kBL7d9c

    Io, che ero presente a quella messa, ricordo di quel giorno solo il frastuono dei canti neocatecumenali.

    Non amo la polemica, ma sinceramente non riesco a comprendere come ci si possa scandalizzare continuamente del presente e santificare nel contempo il passato.

    Preghiamo sempre la Madonna di Fatima! Preghiamo sempre affinché la Chiesa possa essere guidata nuovamente da un santo pastore!

    RispondiElimina
  8. Beh oggi la chiesa deve essere in uscita, il cattolico, pardon, il cristiano deve uscire da sè, l`interiorizzazione è sospetta, e chi prega il rosario ha un "viso inespressivo" ( Galantino dixit), il silenzio è tollerato se e quando è breve, al silenzio deve subito succedere l`animazione, il rumore, e poi, in uno spettacolo intitolato "Fiat Lux", non son state proiettate figure di animali vari sulla facciata di San Pietro?
    Niente di strano dunque che le facciate di basiliche, cattedrali e santuari servano oramai come maxi-schermi per ""spettacoli di luce"", la luce artificale del mondo proiettata sulle chiese, come se quella luce del mondo potesse ( come leggo nel link) avvicinare il credente maggiormente al cuore di Dio, come se (sempre dal link) quella luce artificiale fosse la "luce di Fatima".
    E poi chi ha pagato?

    RispondiElimina
  9. Don Luca Manconi8 ottobre 2017 09:16

    Sarebbe interessante capire chi finanzia tale spettacolo. Se come è capitato a S Pietro c'è dietro George Soros...beh, siamo a cavallo!

    RispondiElimina
  10. La preghiera è innanzitutto silenzio e moderazione, lo spettacolo anche se i mezzi attuali sono belli la inficiano e se questa è una sceneggiata la colpa è di chi non proclama la parola di Cristo ma solo di inutili compromessi e di falsi ecumenismi

    RispondiElimina
  11. Come meravigliarsi, dopo lo spettacolo blasfemo proiettato sulla facciata della basilica di San Pietro l'8 dicembre, solennità dell'Immacolata Concezione ? e come non ricordare che, quando la statua della Madonna di Fatima è giunta a Roma, nel santuario del Divin Amore, anche lì hanno fatto uno spettacolo musicale, con canti laici : il bello, anzi il brutto, è che una famiglia che recitava il Rosario in un angolo della basilica è stata ammonita da un prete dicendo che disturbava lo spettacolo ! Infine, se è vero quanto si legge nei siti cattolici, quando Putin è venuto a Roma, durante l'incontro con Papa Francesco, gli ha chiesto la consacrazione della Russia al Cuore Immacolato di Maria SS.ma, al che Bergoglio ha risposto che non se ne parla neppure. Il cardinal Ravasi, presente all'incontro, sembra abbia esclamato "distruggeremo Fatima!" : è mai possibile? roba da non credere, ma si sa, Ravasi è quello che ha scritto di un Cristo della Storia (l'unico reale) e di un Cristo della Fede,al quale solo sarebbero da attribuire i miracoli, la Resurrezione l'Ascensione, considerati dal porporato miti costruiti dai primi discepoli per fare proselitismo (ha, che brutta parola!); inoltre Ravasi ha scritto quella lettera pubblica di riconciliazione con la Massoneria, chiamandoli "fratelli" (nella fede massonica?). Preghiamola noi, la Madonna di Fatima, con il S. Rosario quotidiano, in riparazione di tante offese recateLe dai ministri del Suo Divin Figlio. Dai modernisti liberaci, o Madre !

    RispondiElimina
  12. Non solo "spettacoli di luce" a Fatima anche un concerto al posto del rosario:

    http://www.marcotosatti.com/

    RispondiElimina
  13. Lo scopo è profanare e frastornare, così come in un supermercato siamo frastornati dalla musica incessante a volume altissimo e non capiamo più neanche quello che acquistiamo. La luce è un tema esoterico, non dimentichiamo che già GPII aveva arbitrariamente introdotto nel.Santo Rosario i cd. Misteri luminosi, che mi risulta che a 25 anni di distanza non abbiano lasciato grande traccia di se'. Sono convinto che i suoni e le luci oltre ad.essere profani non saranno casuali, ma ispirati al potere del principe di questo mondo ed ai suoi malefici precetti, così come ritengo che tutta la pagliacciata dell' 8 dicembre a San Pietro sia stata messa in scena solo per proiettare due immagini: il leone, simbolo pagano di forza e soppressione crudele dell'avversario, ed il serpente, simbolo del male assoluto. Non mi stupirei se nelle sonorità programmate a Fatima vi fossero nascoste tracce subliminali esaltanti.il.maligno. Dio ci guardi e ci.conservi Suoi fedeli! Preghiamo san Michele Arcangelo il più possibile.

    RispondiElimina
  14. Come ti “depotenzio” e svilisco Fatima. Alla faccia di tutti quelli che credono che Fatima sia ora, sia oggi, con il VdR, il primo che l’ha depotenziata.
    Che ci si poteva aspettare da questa chiesa, questa gerarchia ?
    Del resto guai ai “profeti di sventura”, no ?

    RispondiElimina
  15. Tosatti sui prelati "desacralizzati":

    http://www.lanuovabq.it/it/il-disagio-tabu-di-fronte-ai-prelati-desacralizzati

    RispondiElimina
  16. Caro Don Luca c' è da perdere la Fede. Io mi domando quando ancora il Signore farà durare questa terribile prova, che è anche un castigo per i nostri peccati, spero non i 40 anni nel deserto, dove peraltro al termine dei 40 anni la generazione che aveva peccato era estinta. Sebbene il Maestro sia sempre e primariamente Gesù, egli ci ha lasciato per la nostra salvezza la Santa Chiesa Cattolica ed i suoi ministri, ai quali peraltro, sia gli insegnamenti della Chiesa, sia quelli dei santi, si deve obbedienza se si vuole essere cattolici. Ecco, la prova è questa, trovarsi con dei ministri che insegnano L errore, propongono un magistero liquido, un parlare confuso a volte reticente, a volte doppio, che mettono in contrapposizione la Chiesa post conciliare con la Chiesa pre conciliare che non capiscono più il ruolo del sacerdozio è così via....per me è molto dura. Prego il Signore che abbrevi queste prove, offro sacrifici e sofferenze ma il futuro prossimo, sebbene sia certo del trionfo finale di Gesù e del Cuore Immacolato di Maria, non lo vedo proprio roseo. Lo vedo anzi fosco e non per una mia tendenza al pessimismo, quanto pitturato abbiamo la Rivelazione, la Bibbia, e diverse profezie approvate dalla Chiesa che ci parlano dell'oggi e del domani prossimo. Allora prego solo il Signore di accelerare il tutto, perché anche gli eletti, quelli che sa Lui, non cadano nell'apostasia. Solo se il Signore accelererà i tempi di questa apostasia è tutto ciò che è previsto accadrà in tempi rapidi, per la Sua Misericordia, allora c'è speranza che anche gli eletti non cedano. Perchè questi tempi sono micidiali, sopratutto per i padri di famiglia che sono legati nelle scelte quotidiane anche dai diritti doveri verso i figli che la società impone.

    RispondiElimina
  17. Un evento straordinario e straordinariamente cristiano come non se ne vedevano da tanto, il Rosario al confine in Polonia per difendersi dal nichilismo islamista.
    Però silenzio mediatico sfacciato e, che sia per volontà del papa e dei suoi ruffiani di corte, trova conferma nell’indifferenza di riconoscimento del papa all’Angelus pur essendo avvenimento eccezionale quello di oltre un milione di cristiani appassionati e “in movimento”, una Chiesa in uscita che non si vergogna di esser cristiana, non fa finta di non esserlo, non è neppure sfiorata dall’idea che esser cristiani o atei o mussulmani sia più o meno lo stesso od egualmente salvifico.
    Il papa saluta i polacchi ma, osservando nel dettaglio, per glissare, eclissare il milione di polacchi con una precisa intenzione che, a lui, non sembra degna neppur di menzione.

    Ed avevo notato anche io, il dettaglio dell’operazione organizzata per il 13 ottobre, cioè tra pochi giorni, a Fatima:
    “Ma perché farlo in sostituzione del rosario, e non, per esempio, in aggiunta?”

    RispondiElimina
  18. Davvero, essere nocchieri di una famiglia oggi fa tremare...io sto male se penso che mio figlio ha ricevuto una,Confermazione affrettata, priva dei segni caratterizzanti il Sacramento e "riformata" alla maniera delle Chiese Orientali scismatiche...non è giusto mettere i fedeli in queste condizioni, io sto male fisicamente per questo sfacelo, altro che "danno biologico"!!!!Il Vaticano dovrebbe pagarli a tutti i Cristiani, anche se la tremenda delusione non è certo monetizzabilein alcun modo!!!

    RispondiElimina
  19. Ho scoperto in un recente viaggio a Fatima che la Cappella del Santissimo sacramento non è accanto o dentro il nuovo santuario, ma in un sotterraneo, con l'atrio esattamente di fronte al WC nonostante lo spazio disponibile in un lungo corridoio. Ho mandato alla dott. Guarini dei filmati che spero possano essere pubblicati sulla pagina FB.
    Antonio (Roma)

    RispondiElimina
  20. @ cattolicesimo e a don luca
    Concordo con voi
    "Come meravigliarsi, dopo lo spettacolo blasfemo proiettato sulla facciata della basilica di San Pietro l'8 dicembre, solennità dell'Immacolata Concezione ?"

    Se andiamo a guardare L elenco dei promotori di quella precedente nefasta iniziativa blasfema e sacrilega, troveremo tra le aziende coinvolte, anche un certa luxvid, nota società di un notissimo uomo, oggi defunto, appartenente ad una nota prelatura....cosa aspettarci da questa gente, quando il loro interesse è il potere e i soldi...che siano ortodossi ed integrali nella fede? Che parlino con un si sì no no??? Appena possono tolgono il rito antico, mail digerito dalle loro chiese, e nei loro circoli parlano di Lutero che in fin dei conti non aveva tutti i torti..e alla loro università sul lungotevere insegnano guenon!!!! Purtroppo la massoneria si è infiltrata da tempo nella chiesa cattolica, in tutti gli ordini religiosi, e sta facendo danni enormi. Che il Signore acceleri tutto

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori del blog.