Pagine fisse in evidenza

mercoledì 17 febbraio 2016

Prato 19 febbraio. Conferenza : Dall'aborto al gender

Invito alla conferenza Dall'aborto al gender, promossa dall'Associazione Famiglia domani, che si terrà a Prato il 19 febbraio - ore 21.

clicca sull'immagine per ingrandire

10 commenti:

  1. La discussione della legge Cirinnà è stata rimandata di una settimana. Perchè non si organizza una settimana di preghiera affinchè venga affossata una legge così incivile e dalle conseguenze incalcolabili? E’ troppo chiederlo al papa, purtroppo, ma qualche vescovo/ prelato/ sacerdote/ o non so chi può lanciare l’iniziativa? Le preghiere di tanti posssono fare un miracolo.

    RispondiElimina
  2. Un' ora di guardia continua.
    Preghiamo tutti. Chi può digiuni.
    Genitori, padrini, zii e zie, nonni e nonne.
    Il clero è quasi tutto contaminato. Hanno altro nella mente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti.
      Io sono veramente sconvolta.
      Questa mattina a Messa in una meravigliosa chiesa appartenente a un ordine molto austero un tempo, quartiere chic di Napoli,
      i due che officiavano la Messa, piuttosto giovani, si accarezzavano, si, avete capito bene, si accarezzavano in viso, li` sull'altare, mentre l'anziana signora all'ambone leggeva le letture!
      Ho visto bene.
      Stavo al primo banco, i due conversavano amabilmente e uno accarezzava l'altro sotto il mento, tipo come si fa col gatto.
      Povera santa Teresa d'Avila!
      Presa dall'indignazione,furiosa, me ne sono andata.
      Ma vi rendete conto?
      Davanti a Nostro Signore, durante una Messa!
      Non oso pensare quello che accade nei seminari!
      E` tutto il giorno che ci penso.
      Sono ancora in subbuglio.

      Elimina
    2. Santa Teresa a Chiaia

      Elimina
  3. La foto sconvolgente di quella la vita gettata in una pattumiera perchè non voluta, perchè non perfetta, dimostra in modo eclatante a chi pretende il contrario che la vita è un processo continuo che dall`incontro fra un ovulo e uno spermatozoo, senza mai interrompersi, porta alla nascita di un essere umano unico e insostituibile.
    Ogni giorno nel mondo nei laboratori viene creata la vita per poi gettare quel che non conviene e-o congelare quel che è di troppo, negli ospedali medici che dovrebbero prendere cura della vita la sopprimono.
    Oggi tutti pretendono al diritto di avere un figlio ma quel figlio deve essere perfetto, se non lo è lo si sopprime, aspirandolo, uccidendolo in utero, in modo barbaro, anche ad uno stadio avanzato della gravidanza.

    Hanno voluto l`aborto e lo hanno ottenuto, oggi vogliono un figlio su misura e perfetto, lo vogliono anche "coppie" sterili per natura, un figlio che l`aberrazione delle derive della nostra società malata farà nascere orfano, privo di un papà o di una mamma perchè un laboratorio permette a due donne o due uomini di ottenerlo, comprandolo come un oggetto.
    E per essere sicuri che non ci sia nel futuro nessun legame fra quel bambino e la sua madre biologica, e per scegliere e ottenere un bimbo che corrisponda al massimo ai loro criteri, i due omosessuali sceglieranno su un catalogo prima la donatrice e poi un altra donna che sarà l`incubatrice.
    E li chiamano : progresso medico, conquiste di libertà e diritti.
    Aberrazioni che solo una società malata in via di decomposizione può permettere e tollerare.

    RispondiElimina
  4. Un dono che non si puo' comperare...18 febbraio 2016 08:52

    1 - Domanda :
    Fino a che eta' i bambini giocano a fare il papa' e la mamma ?
    http://www.libertaepersona.org/wordpress/2016/02/se-il-senatore-lo-giudice-non-puo-allattare-la-colpa-non-e-di-bagnasco/#more-134310

    Salmo 52
    Perché ti vanti del male
    o prepotente nella tua iniquità?
    Ordisci insidie ogni giorno;
    la tua lingua è come lama affilata,
    artefice di inganni.
    Tu preferisci il male al bene,
    la menzogna al parlare sincero.
    Ami ogni parola di rovina,
    o lingua di impostura.

    RispondiElimina
  5. Il peccato ? Quale peccato ? E' un diritto !18 febbraio 2016 09:11

    http://www.corrispondenzaromana.it/santalfonso-un-grande-mastro-per-il-nostro-tempo/

    Si è disposti, per esempio, a fare mille sacrifici per essere fisicamente prestanti come vuole lo stereotipo proposto dalla pubblicità, dalla cinematografia, dalle riviste…ma poco o nulla si fa per la dieta dai peccati

    RispondiElimina
  6. Parlando di gender, mi chiedo a questo punto come fa a credere il PD e la Cirinnà che si possa fare una legge per tutelare un ente che non esiste, che è mutabile. Per capirci, uno che non sa se essere femmina o maschio, o entrambe le cose, che oggi si sente femmina, domani maschio, poi dopodomani si sente tutti i 72 generi (dicono gli studiosi che ci sono almeno 72 generi)come può pretendere di essere tutelato? Difficile tutelare una cosa che non esiste o che muta in continuazione, non sappiamo in fin dei conti nemmeno chi andiamo a tutelare. E i bambini dati in mano a costoro, come faranno ad uscirne sani? Il genitore 1 un giorno si sente mamma, il giorno dopo papà, poi magari si sente sia mamma che papà, il genitore 2 idem: un giorno veste da donna, il giorno dopo si fa crescere baffi e barba. ci vorrà dunque, per tutelare questi esseri mutanti una legge mutante. Non è che è tutta colpa di Basaglia che ha fatto aprire i manicomi?

    RispondiElimina
  7. e intanto sulla Cirinnà ecco un altro vescovo che si preoccupa della "totale laicità che è necessaria":

    http://www.ilrestodelcarlino.it/bologna/zuppi-unioni-civili-1.1756100

    RispondiElimina
  8. Annare',
    hai detto bene. Basaglia andava chiuso lui in manicomio, come la stragrande maggioranza degli psichiatri, psicanalisti e psicologi. Gente che ha grossi probelmi e cerca di risolverli studiando e cercando di guarire gìi altri (!).
    E lo dico perché ne ho avuto e ne ho tanti, di colleghi cosi.
    Rr

    RispondiElimina

I commenti vengono pubblicati solo dopo l'approvazione di uno dei moderatori del blog.