martedì 5 marzo 2013

Joseph Ratzinger fotografato a Castel Gandolfo

Da una notizia ANSA di oggi. L'invasività dei media non ha limiti. Ho ritagliato l'immagine da quella di copertina del settimanale. Segue la notizia della lieve scossa di terremoto di domenica. L'avevo avvertita anch'io; ma solo ora leggo che l'epicentro era nella zona di Castel Gandolfo... Poi il testo dello striminzito telegramma inviato stamane dai Cardinali. Infine, l'ultima 'perla': i consigli di Ruini per i Cardinali  di Vatican Insider.

ROMA - Un piumino candido, un cappello da baseball bianco in testa e il bastone: è la prima immagine da Papa Emerito di Jospeh Ratzinger pubblicata in esclusiva dal settimanale "Chi", in edicola domani, mercoledì 6 marzo. L'ex pontefice è stato ritratto durante la sua passeggiata pomeridiana nei giardini di Castel Gandolfo, accompagnato dal segretario personale monsignor Georg Gaenswein e da alcune suore laiche.

ROMA - 3 marzo. Lieve scossa di terremoto a Roma, in zona Ciampino. Epicentro del terremoto di magnitudo 2.5 sono stati i castelli romani. In particolare la scossa è stata percepita a Castelgandolfo. Anche nel quartiere Eur alcune persone sono scese in strada dopo la scossa. La protezione civile rileva come le località prossime all'epicentro sono i comuni di Roma, Ciampino e Marino. La scossa, secondo i rilievi registrati dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, registrata alle ore 14.57 con magnitudo locale 2.5, profondità 10.5 km. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone o cose.
...............................................
Da Vatican Insider di oggi: I cardinali hanno inviato un telegramma a Benedetto XVI, al termine della terza congregazione generale che si è tenuta questa mattina.
I Padri Cardinali riuniti in Vaticano per le loro Congregazioni Generali in vista del prossimo Conclave le inviano in coro un devoto saluto con l'espressione della loro rinnovata gratitudine per tutto il suo luminoso Ministero Petrino e per l'esempio loro dato di una generosa sollecitudine pastorale per il bene della Chiesa e del mondo.
La loro gratitudine vuole rappresentare la riconoscenza di tutta la Chiesa per il suo instancabile lavoro nella Vigna del Signore.
I membri del Collegio Cardinalizio confidano infine nelle sue preghiere per loro, come per tutta la Santa Chiesa.
+ Angelo Card. Sodano
Decano dell Collegio Cardinalizio
Padre Lombardi non ha nulla da commentare...
Da Vatican Insider: Interrogato sulle ragioni per le quali al Papa Emerito si è deciso di inviare un messaggio così succinto, nella forma di un telegramma, il portavoce vaticano, padre Lombardi, ha poi risposto: «il testo è stato proposto dal cardinale decano Angelo Sodano all'Assemblea che lo ha approvato e dato il suo consenso».
........................................................
Ancora da Vatican Insider:
"Il suggerimento è per tutti lo stesso: puntare su un candidato giovane, energico, comunicativo e dal cui passato non ci sia il rischio che emergano vicende di insabbiamenti di abusi. Eleggere un Pontefice che poi fosse travolto da casi giudiziari, sarebbe per la Chiesa un danno irreparabile. Serve un temperamento saldo per riformare la Curia."
Osserva Luisa:
Ma certo!
Abbiamo già l'identikit:
un Papa giovane, vigoroso, comunicatore e comunicativo, sorridente, vicino al popolo, e dalla fedina morale pulita...ma la fede dove la mettiamo?
Un uomo di fede, un uomo santo, un uomo di Dio, no?
Un uomo che avrà a cuore di custodire e promuovere il Sacro Deposito della fede, no?
Un uomo che continuerà l`opera di Papa Benedetto per ridare sacralità alla Liturgia e lottare contro gli abusi liturgici, no?
Contano solo la forza, la giovinezza, la simpatia, e la morale?
Ma stanno preparandosi ad eleggere il nuovo Papa o un PDG di un'organizzazione qualunque?

29 commenti:

hpoirot ha detto...

chissa perché le parole di Sodano mi fanno pensare a quel detto :

"A nemico che fugge, ponti d'oro...

RIC ha detto...

Non so se provo piu' tristezza x quella foto o piu' rabbia x l'inutilita' (quasi insultante) del telegramma cardinalizio...

Anonimo ha detto...

" ma la fede dove la mettiamo? "
L'hanno nascosta : "Chi l'ha vista"?
L'intervista del TG1 di domenica scorsa di un Cardinale Elettore ha evidenziato ancora una volta aspetti poco evangelici "...di strategie, di alleanze, di vendetta, di ticket, qui il candidato missionario, là quello americano che si prepara, un conclave mediatico che tenta di fare pressione su chi entrerà in Conclave, pressione probabilmente influenzata e orientata da fazioni curiali. ..." Speriamo che le nostre sincere preghiere siano ascoltate dall'Onnipotente Signore perchè i Consacrati, gli Unti del Signore stanno dando prova di essere troppo immersi nelle faccende mondane e temporali. Senza l'aiuto divino non aspettiamoci nulla di buono ! Ma arriverà l'assistenza dello Spirito Santo e l'aiuto divino su quelle teste in lotta fra loro ?

Luisa ha detto...

Per chi chiedeva informazioni su uno dei cardinali più gettonati, Odilo Sherer, eccovi serviti:

http://www.riposte-catholique.fr/osservatore-vaticano/la-vieille-curie-devoile-ses-batteries-et-pousse-le-cardinal-scherer-liberal-modere#.UTZEERnqB5x

Sherer è una "creatura" del card. Re (e Sodano) ha avuto un`ascesa rapidissima in Curia dove era considerato uno dei "chierici" di Re, insomma Re e Sodano si stanno attivando( e pare che Bertone si sia allineato) per fare di lui il papabile ideale che ha un debito di riconoscenza nei loro confronti... dunque se dovesse essere eletto, sempre per riconoscenza, si sceglierebbe un segretario di Stato membro della Curia, con il placet dei suoi benefattori, et la boucle est bouclée, le tour est joué!
La Curia, con i suoi intrighi , sarebbe salva!

Andrea Carradori ha detto...

@ Luisa : dopo un tedesco un'altro ... tedesco ?
Mi pare una mossa "mediatica" non troppo felice ( LORO sono solo attenti ai mass media piuttosto che agli insegnamenti evangelici ... ).
Va bene che ai vecchi dinosauri i potentati mediatici forniranno tutto il loro appoggio ...
Ma i 2/3 dove li troveranno ( a parte le promesse elettorali ) ?

Amicus ha detto...

Intanto iniziano i guai, come si poteva facilmente prevedere, con la comparsa di vari commenti più o meno melodrammatici sull' ex 'Blog degli amici di Papa Ratzinger', tipo: "Il mio Papa sarà sempre e soltanto Benedetto XVI" ecc. ecc.
Si sta inaugurando di fatto una nuova "biceps potestas", per dirla con il nostro 'Baronio': stavolta però con riferimento a due Papi...

Luisa ha detto...

Sherer è brasiliano di origine tedesca.

Amicus ha detto...

P.S.: prima il fulmine sulla Basilica di San Pietro in Vaticano l'11 febbraio stesso, adesso il terremoto con epicentro a Castelgandolfo...
Chissà perché, ho come la vaga impressione che il Signore non approvi affatto il dirompente gesto dell'ex Benedetto XVI...

Luisa ha detto...

Effettivamente assistiamo allibiti al circo mediatico, quasi un preconclave con i cardinali che si piegano volontieri, come delle vedettes, ai desiderata dei media, che sorridono contenti di essere al centro dell`attenzione survoltata che suscitano.
Cosidette "fonti autorevoli", cardinali, evidentemente tutti anonimi, danno il loro granello di sale e i vaticanisti sono lì pronti ad raccoglierlo e farsi portavoce di quelle voci anonime e, mi sia permesso di dire, codarde.
Media che si comportano con i cardinali come lo fanno con personaggi della politica e dello spettacolo, senza rispetto, senza la dovuta distanza verso un`autorità religiosa, ma è forse colpa loro?

hpoirot ha detto...

più ci penso più convergo verso due possibilità:

1) o papa Ratzinger ha nominato lui Muller e Koch ai più alti ranghi della Chiesa, e allora siamo in un casino nero in cui non ci puo' fidare nemmeno della propria madre.


2) oppure a papa Ratzinger hanno imposto il duo Muller e Koch, e allora siamo messi forse anche peggio. Immaginate come sguazzeranno nel Conclave poteri
che avevano già sotto Ratzinger la forza di nominare il n°2 e 3 della Chiesa...

hpoirot ha detto...

Importantissima conferenza di Mons.Fellay del 1 Marzo 2013 a Nantes.

http://www.laportelatine.org/mediatheque/audiotheque/audiotheque2013.php

quasi due ore e in francese ma il discorso é molto importante

Anonimo ha detto...

Benedetto XVI è: VESCOVO - VESTITO DI BIANCO - SANTO PADRE.
Tutto si somma nella sua fragile persona.
Presentimento: il Papa conoscendo la parte non rivelata del segreto ha agito in questi otto anni di pontificato alla sua luce...tutto enlla stessa direzione: PURIFICARE LA CHIESA - SALVAGUARDARE LA FEDE (Messa tridentina, anno sacerdotale e della fede).
Basta rileggere l'inervista con Messori Rapporto sulla fede (la parte concernente il segreto, il commento al messaggio di Fatima (2000, il card. Ratzinger segue la versioni ufficiale...ma da leggere attentamente), i suoi interventi a Fatima (2010)...tutto con lo stesso filo conduttore.
Vedremo, intanto preghiamo tanto!

Anonimo ha detto...

Ma arriverà l'assistenza dello Spirito Santo e l'aiuto divino su quelle teste in lotta fra loro ?

lo Spirito Santo farà ciò che ha fatto al cv2:

lascerà che gli uomini seguano le loro passioni politiche (=spirito di fazione e prevaricazione) e non sarà ascoltato da nessuno, perchè le voci mondane della sete di potere gridano troppo forte perchè le anime dei prelati convocati possano sentire la Voce del Signore!

(basta ricordare l'episodio di Elia che al monte Oreb aspettava il passaggio del Signore, cercando un segno o suono di voce che glielo facesse riconoscere....)

e lo Spirito Santo lascerà che li uomini perseguano i loro scopi di potere e subiscano le conseguenze delle loro sciagurate passioni politiche: la perdita della vera Fede, la materializzazione della vita ecclesiale, il decadimento della Liturgia e della morale, la perdita di tante anime, poichè i pastori baderanno sempre meno alla SALUS ANIMARUM, e sempre più ad interessi mondani.

La mondanizzazione progressiva della Chiesa non è altro che figlia diretta dell'APERTURA del concilio al MONDO MODERNO, a tutti i suoi modi di essere, sentire e agire:
SPIRITO DEL MONDO, opposto e inconciliabile con lo Spirito di Cristo ! è quello che ha vinto al cv2, ed è quello che stravincerà anche adesso.

Procede così a grandi passi, soprattutto in questo prossimo grande evento -ormai molto più POLITICO CHE RELIGIOSO- l'avveramento del messaggio di Fatima.
jm

Anonimo ha detto...

tit. della conferenza di Mons. Fellay:
Il perchè di un NONPOSSUMUS

a quanto pare i fatti stanno dando ampiamente ragione a tutti quelli che non erano favorevoli all'accordo, iniziando dai 3 vescovi che trattennero Fellayu dall'accordo pieno di rischi un anno fa, tanto più ora alla luce dell'ultimo grave evento abdicazione papale, e rapido palesamento dei poteri forti vat2isti modernisti-filoeretici che tengono in pugno la Chiesa.

file zip scaricabile di 23,9 mb
(click su "télécharger")

dunque è verificato ancora una volta che

"chi ha ragione un'ora prima degli altri è destinato ad aver torto almeno per un'ora" !

Anonimo ha detto...

http://www.corrispondenzaromana.it/un-cattolicesimo-sempre-piu-clericale-e-sempre-meno-cattolico/

incorniciare

Anonimo ha detto...

Procede così a grandi passi, soprattutto in questo prossimo grande evento -ormai molto più POLITICO CHE RELIGIOSO- l'avveramento del messaggio di Fatima.

Sembra effettivamente di essere in rotta di collisione. Ma vogliamo sospendere un attimo di fasciarci la testa prima di essercela rotta?
Se ci sarà da piangere piangeremo e poi vedremo il da farsi; ma intanto in attesa che l'evento dell'elezione del nuovo Papa si compia, vogliamo lasciar entrare in campo un briciolo non di ottimismo, che sarebbe sciocco e irrealistico, ma un briciolo almeno di Speranza
cristiana?

Cercare per favore di non ripetere, fino ad nauseam, perché inutile, sempre e soltanto le stesse rappresentazioni dei mali presenti nella Chiesa collegati con la milionesima citazione di Fatima e altre rivelazioni private.

Le conosciamo tutti e condividiamo anche. Ma è possibile superare lo sfogo e cercar di non divenire preda della sfiducia nello Spirito Santo?

Non dico che si debbano chiudere gli occhi, e mi pare che li abbiamo ben aperti; ma nello stesso tempo vogliamo anche cercar di spianare la strada alla Verità?

renovatio ha detto...

Carissimi

Domenica il fatto del terremoto è stato parecchio strano, perché, non appena ho letto, verso le tre e mezza, "c'è stata una scossa a Castelgandolfo", sono subito andato a cercare la notizia in rete, un lancio di agenzia..

E ho letto di una scossa percepita "alle 14:47" .

Per curiosità, sono andato, come per divertissement, a cercare l'anno "corrispondente" (diciamo così) , il 1447 , su Google, accostandolo alla parola "papa".

Ebbene, se cercate "papa 1447", troverete un qualcosa di sconvolgente :

http://it.wikipedia.org/wiki/Conclave_del_1447

"Il conclave del 1447 venne convocato a seguito della morte di papa Eugenio IV e si concluse con l'elezione del papa Niccolò V.

Anche se Eugenio IV morì il 28 febbraio i cardinali entrarono presto in conclave, il 4 marzo, sotto la spinta del defunto pontefice, piuttosto che aspettare i nove giorni prescritti dall'Ubi periculum..."


Incredibili analogie, ben più del messaggio di Fatima, persino..


"Prospero Colonna, decano del Collegio dei cardinali e ultimo cardinale creato da papa Martino V, era indicato come probabile vincitore all'inizio del conclave..."

Martino V, lo sapete, è oltretutto legato alla lontana alla presente situazione, in quanto succedette, nel 1517, al 'rinunciatario' ormai noto Gregorio XII .


Ebbene, subito dopo aver letto questo (..beh, quante probabilità ci sono che un terremoto, centrato su Castelgandolfo, ti 'indichi' la storia di un lontano conclave con sede vacante cominciata proprio il 28 di febbraio, e con la votazione che si voleva anticipare, ai primi di marzo..?) ero a dir poco sconvolto.

Poi, poco dopo, guardando di nuovo le notizie, vidi che a quanto pare mi ero sbagliato, cioè l'ora precisa del sisma sarebbe stata non le 14:47, bensì le 14:57 (comunque molto vicine alle tre, l'hora nona..)

Ora, 1457 non coincide a quanto pare con eventi altrettanto importanti, sul piano ecclesiale, così ho lasciato stare, e mi son dato del visionario..

Sino a poco fa. Quando, cercando di nuovo su Google l'ora del sisma, e stimolato anche da alcuni dei vostri commenti, ho trovato che, in google, si trovano entrambe le ore : 14:47 e 14:57 .

Forse, dal punto di vista geofisico, sì, l'ora esatta è stata 14:57, e i 47 sono un mero refuso. Ma davvero, se fosse stato univocamente 14:47, sarebbe stato davvero sconvolgente. E magari lo è ancora, in qualche modo.


Badate, non sono un appassionato di programmi à la "Misteri", "Voyager", etc... Anzi. Ma alcune volte, è lecito porsi delle domande "atipiche".






renovatio ha detto...

Ah, Mic, curiosamente, nella versione inglese, Eugenio IV muore il 23 febbraio, non il 28 , come nella Wikipedia -mai fidarsi del tutto!- italiana :


"Paolo di Benedetto di Cola dello Maestro records: "in nelli 1447 a dì 23 di febraro e fu uno iovedi a dimane, doi hore nanzi die, morio lo nostro pastore, cioè papa Eugenio quarto, e fu sotterrato in S. Pietro denanzi all' uscio della sacrestia in terra; a cui Dio l'abia misericordia." Mario Pelaez, "Il memoriale di Paolo di Benedetto di Cola dello Maestro dello Rione di Ponte, " Archivio della Società romana di storia patria 16 (1893), 94. Trollope is incorrect in his dating."


http://en.wikipedia.org/wiki/Papal_conclave,_1447


Così, bene, va bene così, son stato precipitevolissimevolmente visionario. (Ma tant'è..)

Anonimo ha detto...

renovatio,
una carrellata confusa, direi.

renovatio ha detto...

E hai ragione. Ma infatti son lieto che non sia meno confusa, per certi aspetti. Se non altro, almeno si ha l'occasione di rileggersi com'è stato un conclave, fra i tanti, un pò meno di sei secoli fa, e non molto dopo Costanza.
(Non volevo certo far la bruttissima copia di -che so- un Dumezil..)

Approposito: qualcuno sta avendo il "coraggio" di seguire le Letioni del Melloni sui Conclavi? Che dice di bello? Biased come al solito?

RIC ha detto...

Riposte Catholique segnala un articolo di una giornalista che lavora nell'orbita di "Le Monde" (absit iniuria verbis)e che sottolinea le qualità del Cardinale Ranjith per essere eletto al Soglio di Pietro. Che Dio lo voglia!


http://www.riposte-catholique.fr/riposte-catholique-blog/la-vie-a-t-elle-les-yeux-de-chimene-pour-le-cardinal-ranjith?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+Riposte-catholique+(Riposte-catholique)

Anonimo ha detto...

qualcuno sta avendo il "coraggio" di seguire le Letioni del Melloni sui Conclavi? Che dice di bello? Biased come al solito?

Per quanto mi riguarda le Lezioni - che ho visto - sono mandate in onda da RAI storia non le seguo, ma ho letto su Vatican Insider 4 marzo (davvero non si smentisce):
....
Mentre lo storico Alberto Melloni spiega a La Stampa che «sarebbe auspicabile una maggiore collegialità: in futuro il Papa potrebbe essere affiancato da un "senato di comunione" che lo possa aiutare, mentre la Segreteria di Stato andrebbe affiancata da un "consiglio della corona"»....

Anonimo ha detto...


Il "telegramma" dei Cardinali sia nella forma che nella sostanza è un messaggio asettico e glaciale e rispecchia ciò che la maggior parte di loro è...

Anonimo ha detto...

SPERANZA:
il messaggio di Fatima è PER la Speranza, non "contro" la Speranza cristiana. Ma purtroppo la vulgata di regime da decenni ce l'ha nascosto facendoci credere che esso fosse cattivo, minaccioso e terrificante, fonte di danni per il "popolo di Dio"; tuttora molti credono che la Madonna voglia fare da menagramo per l'umanità, non è così forse ? pensiamo: oh ma possibile che questa benedetta donna non sappia far altro che annunciare sciagure ? e allora, lasciatela un po' stare nel suo cassettino della Segreteria di stato...così non nuocerà più di tanto!
Invece il segreto di Fatima è proprio la chiave, l'Unica, per la salvezza della Chiesa, ma si continua a by-passarlo, come intralcio e pericolo, come se i SS. Cuori di Gesù e Maria fossero "portatori di disperazione", per il fatto che ammoniscono sul degrado in corso della fede e della morale !
COMUNQUE: accettando come FIAT che non dobbiamo conoscerlo, seguendo quel poco lume che il Signore ci dà ogni giorno, ci basti credere come realtà di fatto ciò che accennava in fondo alla parte nota:
"Solo in Portogallo si conserverà il DOGMA DELLA FEDE",
pe regolarci di conseguenza, cioè custodire con fermezza la vera Fede.
Se la Madonna non è una contaballe
(e il miracolo del sole, visto da 70.000 persone attesta che Ella veniva dal Cielo e non dalla fantasia di 3 deliranti) ha detto questo evento che vediamo ACCADERE:

in tutto l'orbe cattolico si perderà la FEde, nel senso che essa è DOGMATICA, cioè fondata sul DOGMA.

bernardino ha detto...

A Ric. delle 8.35, - Il Card. Ranjith potrebbe essere un grande Papa, e' arcivescovo di Colombo - Sri Lanka, pertanto una terra di missione che ha grande bisogno della Chiesa. Potrebbe essere il nuovo Papa dell'est, ma essendo un prete abbastanza tradizionalista, e con continenti come l'africa e l'America latina che hanno un bisogno enorme di avere accanto a loro la Chiesa (visto che sono i continenti che danno alla Chiesa i preti che non da' piu' l'Europa scristianizzata e che bisogna rievangelizzare) i cardinali dovrebbereo fare il salto di qualita', e non credo che avrebbero a pentirsene. Ormai la Chiesa e' dei nuovi popoli emergenti, e se non si da' loro la possibilita' di contare veramente potremmo pian piano perdere tutto il lavoro fatto dai missionari in decenni.

bernardino ha detto...

Per quanto ho detto sopra pero', visto come e' formato il conclave, meta' di G.P.II e meta' di Ratzingher, - il card. Ranjith oppure Burk dove possono trovare i due terzi dei voti per essere eletti?

Anonimo ha detto...

premesso che decide lo Spirito Santo, e chiunque sara', andra' certamente bene per la Chiesa, pero' bisogna essere realisti, Burke e Ranijth sulla carta hanno poche probabilita', nel bilancino del conclave rappresenterebbero una "estrema", all'opposto i Daneeels, Policarpo etc.

la scelta credo sara' nel mezzo piu' o meno.

MIL oggi ha linkato un articolo di Riposte Catholique sull'arcivescovo di San Paolo, "moderato", amico dei grandi elettori, ben visto dal partito americano che conta sempre di piu', l'anno prossimo la GMG e' in Brasile......probabile...o cmq possibile.

Anonimo ha detto...

Odilio Scherer sarebbe un disastro. E uomo di Sodano e Re.

Angel

Anonimo ha detto...

Troppi fanno il tifo per un mediocre prestanome-designato come Scherer... L'anticristica piovra sodanita è davvero così potente?