martedì 29 ottobre 2019

Carotenuto: ho paura, chi pilota il Conte-2 è capace di tutto

Analisi interessante, condivisibile anche nel pragmatismo conclusivo. Ho scoperto che l'autore ha una formazione antroposofica, steineriana, improntata ad una conoscenza superiore, iniziatica, protesa a cogliere ciò che si situa al di là del dato concreto. Un pensiero che non ammette possibilità di confutazione, dal momento che Steiner afferma che questa conoscenza non proviene da una ricerca scientifica, ma da una chiaroveggenza. Entriamo così in un campo che sfiora il mondo del paranormale, a cui molte persone danno credito, una dimensione altra di stati modificati di coscienza.
Ci troviamo, quindi, di fronte ad una struttura di conoscenza che non si presta a nessuna conferma. Le notizie che riporta, invece, derivano dalla sua diretta esperienza governativa e per conto di organizzazioni internazionali. Le notizie del retroterra di Giuseppe Conte coincidono con quanto avevamo analizzato qui: Il trionfo - così sembra - dei catto-dem, che viene da lontano. Ma non in nostro nome.

Carotenuto: ho paura, chi pilota il Conte-2 è capace di tutto

«Spero sinceramente che duri poco, perché di questo governo c’è da aver paura: il Conte-bis è un esecutivo pericolosissimo». Lo afferma Fausto Carotenuto, già analista strategico dei servizi segreti, autore di una singolare ritratto di Giuseppe Conte: «E’ sorretto dallo stesso potentissimo network vaticano che gestiva lo strapotere di Andreotti, a cominciare dal cardinale Achille Silvestrini». Ora siamo nei guai, dice Carotenuto in un video su YouTube, perché a Conte si aggiungono personaggi temibili come l’euro-tecnocrate Roberto Gualtieri, che Bruxelles ha fatto sistemare direttamente al ministero dell’economia. Senza contare Paolo Gentiloni, come Conte in strettissimi rapporti col Vaticano, ora promosso alla Commissione Ue, e lo stesso David Sassoli, eletto presidente del Parlamento Europeo. Gentiloni e Sassoli, ovvero: il Pd, i grandi media, il Vaticano e l’europeismo oligarchico. Questo significa che l’Italia, dopo l’effimera sbornia gialloverde, è oggi una cinghia di trasmissione perfetta per il super-potere europeo: «Aspettiamoci di tutto», dice Carotenuto, perché i signori dell’eurocrazia, magari in cambio di qualche piccola concessione sul bilancio, «potranno prendere decisioni inimmaginabili e terribili, per tutti noi».

Carotenuto teme peggioramenti sensibili in ogni campo: tasse, ambiente, salute. Gli eurocrati che hanno riconquistato Palazzo Chigi potranno fare «passi giganteschi nel senso della verticalizzazione del potere, della centralizzazione delle decisioni: unione bancaria, esercito europeo, politica estera comune. Ma anche polizia europea e servizi segreti europei». In effetti, la nuova sintonia italiana con la piramide finto-europeista di Bruxelles è impressionante: dopo che Grillo ha costretto i 5 Stelle a votare Ursrula von der Leyen (contro Salvini) per poi fare le nozze col Pd, grazie anche al fulmineo opportunismo di Renzi, ormai è luna di miele tra Roma e Parigi, Berlino, Bruxelles. Carotenuto si mostra preoccupato: «Questo governo rafforza enormemente il potere degli esecutivi europei controllati dai poteri finanziari: ora in Europa c’è una maggioranza di governi fortemente capaci di portare avanti l’agenda peggiore. E l’Italia darà un contributo incredibile, con questo improvviso cambiamento di posizione». E quindi: «Tutti i dossier in campo verranno applicati con molta più forza, senza più esitazioni». Quali dossier? «Uno dei più importanti è che si sta discutendo del bilancio europeo dal 2021 al 2027». Cosa si farà, e a quale prezzo per gli Stati?

«Le previsioni non sono simpatiche», dice Carotenuto: «L’Europa ci prenderà più soldi e si occuperà di molte più cose, senza passare dagli Stati. E questo velocizzerà il processo di verticalizzazione e accentramento del potere». Secondo l’analista, questo tipo di assetto europeo potrà procedere più speditamente su tutta la linea: «Dare più fondi al Mes, il Meccanismo Europeo di Stabilità, ma anche rendere più severo il Fiscal Compact e realizzare più facilmente il Ceta», l’accordo neoliberista di scambio col Canada (cavallo di Troia del Ttip con gli Usa) che premia le multinazionali e scavalca gli Stati anche giuridicamente, calpestando i diritti del lavoro e delle comunità territoriali e nazionali. Un incubo: «Potranno far entrare più facilmente gli Ogm, toglierci i contanti». In altre parole, «sono tantissime le cose che questa formazione “da guerra”, pericolosissima, può fare contro di noi». Prima era più difficile, ammette Carotenuto, perché il governo gialloverde le avrebbe frenate (grazie ad esempio alla presenza della Lega di Salvini). Ma attenzione, avverte: l’esecutivo gialloverde era affidato a politici il cui compito consisteva nel fare “bau-bau”, spaventando i moderati e preparando il terreno alla futura “normalizzazione”.

«Succede anche in America, con Trump: quando il dissenso sociale si fa preoccupante, il vero potere consente il momentaneo successo di outsider spigolosi, perfetti per dare sfogo all’indignazione generale». A questo è servito, in Italia, il Movimento 5 Stelle. Poi però scatta il “rompete le righe”. Così alla fine tutto torna come prima, «anzi peggio, con gli uomini nuovi – vedi Di Maio – relegati in una posizione di irrilevanza», o addirittura finiti all’opposizione come nel caso di Salvini. E non è tutto, aggiunge Carotenuto: «Questa formazione è talmente forte, in Europa e in Italia, che potrebbe essere sfruttata per fare qualche passo in più: qualche deciso passo in più verso la centralizzazione e la schiavizzazione». Come si compiono, in genere, questi passi? «Scatenando delle crisi: ma servono governi che siano capaci di sfruttarle, e adesso un governo così ce l’abbiamo». A cosa allude, Carotenuto? «Penso a crisi come quella dell’11 Settembre: la strategia della tensione realizzata con il falso attentato delle Torri Gemelle ha portato un cambiamento mondiale delle strategie, perfettamente voluto». Oppure, la carta parallela del conflitto con l’Islam, «creato apposta da forze occidentali». Potremmo vedere «una ripresa del terrorismo, o magari un’azione strana: qualche paese che “esplode”, nel Mediterraneo o nel Medio Oriente, o qualche paese che va fortemente in crisi economica – perché no?».

Previsioni buie, insomma. Secondo Carotenuto l’immediato futuro potrebbe riservarci qualcosa di traumatico, che ci riguarda da vicino: «Spero non direttamente l’Italia – precisa – visto che avremo un “ministro dell’economia” italiano in Europa e un governo molto forte in senso eurocentrico». Sintetizza l’analista: «Mi aspetto la possibilità che questo governo “da guerra”, da battaglia, che lavora per conto dei poteri oscuri, possa essere adoperato anche per gestire un ulteriore passo di schiavizzazione, a seguito della creazione di qualche momento di crisi, grazie alla strategia della tensione alla quale ci hanno abituato». Mentre agiranno in questo senso, aggiunge, «ci terranno ancora nella famosa tenaglia, fatta da un lato di emergenze, di problemi, di stress (tasse, mancanza di lavoro e di soldi), e dall’altro di distrazioni e divertimenti (il frivolo, l’effimero)», come il calcio e la televisione-spazzatura. Paura e diversivi, a giorni alterni: «Serve a fare in modo che le nostre coscienze non si risveglino», pressate da stringenti bisogni quotidiani oppure “spente” dall’intrattenimento, ivi compreso il teatrino politico di pupi e marionette, condotto da finti leader in realtà telecomandati, costruiti, fatti salire e poi scendere dal palco quando non servono più.

Tutto questo spettacolo serve a narcotizzare le coscienze, «da una parte impaurite e dall’altra addormentate». E’ la condizione ideale, sostiene Carotenuto, per spingere avanti l’agenda del vero potere, «che ora diventa ancora più pericolosa». All’analisi geopolitica, l’ex stratega dell’intelligence Nato (poi approdato alla visione spiritualista steineriana e ora coordinatore del network formativo “Coscienze in Rete”) aggiunge sempre un tassello molto personale alle previsioni più nere: «Il cielo – dice – consente tutto questo perché la sofferenza è il solo modo di crescere, l’unico che funziona». Il problema? «L’umanità deve ancora finire di svegliarsi». Traduzione: «Tassi crescenti di dolore favoriranno ulteriori risvegli». Favole? Al contrario: «Finora, è successo proprio questo: attraverso guerre, stragi e olocausti, ci siamo svegliati sempre di più. Infatti oggi l’umanità non può più essere comandata a bacchetta: va manipolata. Democrazia e libertà devono essere mantenute, in qualche modo, perché altrimenti la gente reagirebbe: la gente è cresciuta, nei secoli, attraverso il dolore». E quindi che fare, oggi? Uscire dal sonno, raccomanda Carotenuto.

Per riuscirci, insiste, «basta fare il bene là dove siamo». E spiega: «Loro vogliono verticalizzare? Allora noi coalizziamoci in modo orizzontale: attiviamoci a livello territoriale, comunale, prendendoci cura delle persone e delle cose, dell’ambiente naturale in cui viviamo». E’ esattamente il contrario di quello che il potere centrale vorrebbe: «Se questo governo dura, avremo cattive notizie», conclude Carotenuto. «Ma almeno, facciamo in modo che queste cattive notizie generino risveglio: se accadono cose terribili, ricordiamoci sempre che questo significa che noi siamo perfettamente in grado di affrontarle e di uscirne vincitori, spiritualmente e praticamente». E intanto, innanzitutto: riflettori accesi sul Conte-bis, lo strano mostriciattolo parlamentare creato dal grande potere finanziario attraverso piccoli proconsoli locali: un privato cittadino come Beppe Grillo, un apparente signor nessuno come Conte (in realtà, emanazione vaticana) e il redivivo Renzi, nuovo playmaker italiano, accreditato però di appena il 3,5% dei consensi. Un avvertimento: vietato addormentarsi. Guai se ci si rassegna a subire passivamente gli eventi, senza capirli a fondo. - [Fonte]

52 commenti:

Josh ha detto...

Interessante chiave di lettura, con cui concordo.

E infatti:

http://www.ilgiornale.it/news/economia/patrimoniale-e-tassa-successione-ora-governo-prepara-1775936.html

ecco pronta la patrimoniale, con super tassa di successione:
franchigia a 150.000 euro (immobili ereditati compresi, su cui l'erede dovrà pagare e strapagare per ottenerli)

"Roberto Gualtieri, appoggiato da un gruppo di economisti e tecnici di sinistra, sta ragionando su di un nuovo modello di tassazione ispirato alle idee di Vincenzo Visco. Ricordate? Prima ministro delle Finanze nei governi Ciampi, Prodi I, D'Alema e Amato, poi viceministro del Mef nel Prodi II, l'economista foggiano è sempre stato un sostenitore dell'imposizione fiscale come panacea di tutti i mali."

Cioè il governo rappresentante solo di se stesso attuale, e delle brame esproprianti della schiatta europeista sui risparmi degli italiani,
vede la tassa di successione "come strumento migliore per la redistribuzione della ricchezza": ovvero l'eredità dei tuoi genitori e dei tuoi cari non la devi avere tu, ma "loro".

Josh ha detto...

Ancora nello spirito dell'articolo:

attento a cosa compri, anche se in tutta onestà.
L'anonimetro dell'Agenzia delle Entrate, che già scruta da anni ogni nostra transazione e movimento conto corrente, potrebbe non gradire i tuoi acquisti

http://www.ilgiornale.it/news/economia/arriva-lultima-arma-fisco-saremo-tutti-sotto-controllo-1775879.html

Per es. se io spendessi cifre notevoli in libri della Solfanelli, Il Cerchio ed Edizioni di Ar, oltre a far capire di netto la mia posizione, potrebbe l'anonimetro notare che se spendo tanto in libri allora per lui ho più gettito di quanto dichiaro, anche se non è così, magari campo a pane e acqua per quei libri.... e può mettere in quarantena tutto quel che ho.
Finchè non compro giusto.

Anonimo ha detto...

L'antroposofia di Rudolf Steiner, attraversa la stessa crisi dell'aggiornamento compulsivo che vediamo nella chiesa cattolica. Il che vuol dire che allargatosi il gruppo di antroposofi, nel gruppo sono entrati molti, moltissimi le cui intenzioni riguardano l'affermazione di loro stessi. Da quello che vedo, in particolare nella chiesa, quelli che potrebbero essere occultisti, al meglio sono orecchianti, al peggio maghi e stregoni di altre pratiche occulte di cui nulla so e nulla voglio sapere.
Per qualsiasi cattolico, che cerchi di esserlo, andare avanti nella sua fede, significa anche rendersi conto delle insidie demoniache insite nelle piccole cose da nulla che riempiono la sua giornata, tuttavia lui dispone dei Sacramenti che lo aiutano a sbarazzarsi delle sue mancanze, l'aiutano a ricominciar ogni giorno, l'aiutano a rafforzarsi nel bene. In qualsiasi altro cammino spirituale l'uomo è abbandonato a se stesso e se, per ventura, è uso ad ingannare se stesso anziché nel reparto angeli, finisce per essere nel reparto demoni. La superbia essendo il vizio principale, caratteristica inoltre di molti che trovavano la Chiesa retrograda, non al passo dei tempi,incapace di intendere e di volere il moderno, tanto da allontanarsene, questo vizio dunque non riconosciuto, non ripetutamente confessato, quando l'essere umano è solo, senza Sacramenti, rischia di essere invece coltivato quale padronanza di sé e delle sue proprie magnifiche doti occulte; la realtà, occulta e/o non occulta, restando occulta solo a lui/lei.
Sono in ritardo,devo andare, a dopo.

Anonimo ha detto...

notizia pessima: e' iniziato l'esame della proposta di legge contro l'omotransfobia alla Commissione Giustizia della Camera dei deputati.

Questo significa che potrebbe presto essere approvata una legge che punisce, anche con la reclusione, chi "istiga a o commette atti di violenza o di discriminazione per motivi di orientamento sessuale o identita' di genere".

Ora, riguardo agli "atti di violenza", siamo d'accordo che debbano essere puniti ma ci sono gia' gli strumenti penali per reagire alla violenza commessa contro chiunque.

Il pericolo piu' grave e' il tentativo di criminalizzare - senza definirla - la discriminazione, o anche soltanto l'incitamento alla discriminazione, fondata sull'orientamento sessuale o l'identita' di genere. Molti dei promotori di questa legge considerano come istigazione alla discriminazione, ad esempio, sostenere pubblicamente: che i bambini non debbano essere affidati a o adottati da coppie omosessuali, che l'identita' vera di una persona corrisponde al proprio sesso biologico e non al "genere percepito", che non si possano somministrare farmaci "blocca puberta'" a bambini con disforia di genere, che non si debbano indottrinare i bambini con progetti sull'omotransfobia...

Questa proposta di legge rappresenterebbe il trionfo dell'ideologia gender: in pratica, si vuole minacciare con il carcere (pena fino a sei anni di reclusione) chiunque si oppone al gender.

Anonimo ha detto...

Giulio Meotti
‪“In Francia è fascismo universitario”. A Bordeaux contro la femminista controcorrente Agacinski, alla Sorbona contro l’antislamista Sifaoui, cui hanno impedito di tenere un corso sulla radicalizzazione dopo la strage in Prefettura a Parigi (certa sinistra è la miglior alleata dei fondamentalisti islamici). In aula le milizie politicamente corrette, teppisti decisi a chiudere la bocca a chi la pensa diversamente da loro, fanno la guerra ai dissidenti “in nome del Bene”. Pasolini lo chiamava fascismo degli antifascisti. ‬

Anonimo ha detto...

Se la Chiesa fosse ancora Chiesa saremmo signori ma il problema è che la massoneria sta alla guida della stessa, o meglio si è sostituita eclissandola (profezia La Salette) dal vertice vaticano, ed in parrocchia/e sono eterodiretti dal vaticano con le pachamame e buonismo d'accatto per invasione. Le famiglie si stanno sgretolando giorno per giorno in modo osceno, compagni vari e figli abbandonati a sé di padri-madri diversi. Comunismo anche qui. Quindi siamo soli: fino a quando o Dio sarai adirato con noi? Abbiamo peccato ma se tu non intervieni noi periamo tutti .

Anonimo ha detto...

Riprendo il concetto laico-illuminato-iniziatico di dolore quale strumento per aprire gli occhi al prossimo. Siamo davanti alle mezze verità, spacciate per Verità tutta intera, a cui è richiesto assenso globale, cioè le famose eresie, ti prendo una parte e la spaccio agli altri per l'intero. Il 'ti', a te, ovviamente si riferisce alla retriva, fedele a Gesù Cristo, Chiesa Cattolica. La laicizzazione, non è stato che un totale furto alla Chiesa Cattolica di tutti i suoi insegnamenti genuini, le hanno tolto anche Gesù Cristo, tenendosi poi un Gesù profeta nei libri e facendo di Cristo l'animatore del popolo a prescindere. El pueblo, che nessuno avrebbe dovuto educare, elevare spiritualmente men che meno la Chiesa retriva, dogmatica, piena di polvere, infatti all'educazione del pueblo avrebbero pensato loro che 'sanno'.
Ora loro, dopo che sono stati capaci di tormentare per decenni i cattolici con il loro 'dolorismo' , ora, forti di essere ormai tecnologicamente superuomini illuminati, si scoprono sostenitori del dolore quale strumento di visione, di vista superiore, che deve essere acquisita, o col dolore o con il dolore, dal 'popolaccio' cafone e zuccone. Ed il 'dolore' sia chiaro lo distribuiscono loro che sanno cosa più addolora e migliora l'ex pueblo, non più messianico ma, evidentemente popolaccio tarato, presto nei fornetti o in qualche tir itinerante.
A queste giravolte la chiesa si è aggregata, immemore di Gesù Cristo Onnipotente ed Onnisciente ed immemore di se stessa; chiesa che ora ri-vomita tutte le eresie passate, come fossero il pane degli Angeli, caduto dal Cielo or ora. La chiesa ha dimenticato se stessa e il significato del dolore, al quale occorre accostarsi con umiltà e timore; sta a noi certamente alleviarlo nel prossimo, tenendo bene a mente che le ragioni della sua presenza non le conosciamo fino in fondo, le conosce solo NSGC e non sta a noi distribuirlo gratuitamente per sortire risultati che non siamo in grado né di conoscere, né di gestire.
Tutto questo dice che molti uomini stanno cavalcando sulla strada della cieca superbia, si son fatti dio, pretendendo di cancellarLo. Il dolore oltre ad avere un significato conoscitivo, ha un significato curativo, terapeutico, riparatore della vita strappata, violentata dagli uomini, dai loro vizi, dallo loro disobbedienza a Dio, Uno e Trino. Non sta agli uomini distribuire dolore al prossimo secondo le loro pensate, questo compito spetta solo a Dio e noi quando dobbiamo procurare dolore, per curare, per insegnare, per difendere noi ed altri, dobbiamo sempre aver presente a noi stessi gli insegnamenti di Gesù Cristo, dobbiamo aver fatto nostro il Suo insegnamento ed essere in grado di applicarlo al caso concreto che abbiamo davanti, senza metterci nulla di nostro, men che meno la superbia.

Valeria Fusetti ha detto...

Non sono i fatti che racconta, che sono triti e ritriti ma che, qui, sono raccolti in un racconto coerente, con una sua intelligenza interpretativa. Quello che mi lascia perplessa è la presentazione del soggetto. Personalmente preferirei una Teologia della Storia ad una Interpretazione Teosofica. Il che non è garanzia di maggior " happy end" ma di uno sguardo in cui è la Regalità di Dio che ne è il centro, non la regalità dei poteri forti.

Anonimo ha detto...


Affermare che l'attentato delle Torri Gemelle è stato "falso" è assurdo.

Falso e quindi finto? Organizzato dagli americani stessi? Simili assurdità
tolgono valore all'articolo, le cui tesi, anche se raccolgono spunti
presenti nella realtà europea e italiana, appaiono troppo schematiche.
L'antroposofia è solo ciarlataneria, figliazione della teosofia e di
tutti i miscugli di cui è capace una falsa nozione di "tradizione".
Dobbiamo star ad ascoltare gli epigoni di Madame Blavatsky?

Più interessante un articolo di oggi di Galli della Loggia sul CdS sul
recente voto in Umbria, che ha stupito per le dimensioni del successo
del CD.
Laico, sempre, e incline ad analisi di tipo soprattutto sociologico, il GDL.
Tuttavia sembra cogliere bene un punto, che fa ben sperare per l'avvenire.
La grancassa del "pericolo fascista", battuta prima delle elezioni, ha
fatto completamente cilecca, e in una regione come l'Umbria, per tradizione
rossa e antifascista. Forse solo ora, scrive GDL, è finita la Prima Repubblica,
fondata e vissuta sullo "antifascismo" come sistema di vita.
Dove sarebbe in effetti il "fascismo" nel CD? Nella figura di Salvini che evoca
in qualche modo quella dell'uomo forte, cosiddetto? Accostamenti superficiali.
Il "federalismo" della Lega, tanto per fare un esempio, è l'esatto contrario di
un programma "fascista". L"evoluzione naturale dell'Italia, se mai ci sarà, dovrebbe
essere verso un sistema "federale" di tipo presidenziale, dove, le già ampie autonomi locali
vengono inquadrate in uno Stato capace di darsi una struttura "federale" autentica, efficiente, non di facciata. Questo è il grosso nodo costituzionale-istituzionale da risolvere, accanto al rapporto con l'Unione Europea, sempre più difficile. Il "fascismo" non c'entra niente.
Z.

mic ha detto...

Personalmente preferirei una Teologia della Storia ad una Interpretazione Teosofica. 

Anch'io. Per questo ho sottolineato la formazione dell'autore.

Anonimo ha detto...

Ultimissime, pare che Draghi schifi la carica di primo ministro e preferisca quella più prestigiosa di presidente della repubblica, visti i suoi alti trascorsi e consensi in campo internazionale ed il credito di cui gode presso i powers that be, quindi toto nuovo presidente, Giuseppi è già bruciato come un cerino, una chicca su Grillo, è stato denunciato da un impresario di spettacoli di pretendere l'80% di quanto percepito in nero, pagando solo il 20%.......si sente più nulla di Ciro? No? Che strano, eppure lo stupro di gruppo c'è stato eccome, ma mammà dormiva beata nella stanza accanto e non ha sentito il benché minimo rumore, sonno pesante?

Anonimo ha detto...

Ancora sul dolore, non è vero che il dolore risveglia, guarisce al 100%, dipende tutto dalla persona, per dolore alcuni si ammazzano, altri si lasciano morire, altri impazziscono, altri si raccontano pietose storie raccolte nel vissuto che hanno verbalizzato, cioè storie introspettive, storie psicologiche, storie di carattere ambientale familiare perchè mamma.., perchè papà..., storie di povertà in eccesso, storie di ricchezza in eccesso, storie di governo ladro...infinite storie che dicono parte della storia, storia veritiera però che il soggetto scopre, se vuole, col tempo nella sequela del Signore. Altro tema che ho visto e sentito ridicolizzare del cattolico è la colpa, che bisogna dire, con grande saggezza, la Chiesa invita regolarmente a ripetere tre volte, battendosi il petto, nel Confiteor. Sembra un eccesso vetusto solo se si tende ad auto-assolversi a prescindere. Nei fatti se solo proviamo a mettere al post di colpa il vocabolo responsabilità, la visione cambia e si nota ,col tempo, che nella maggior parte dei casi la zappa sui piedi ognuno se l'è data da solo. Molte altre persone nel dolore si sono indurite, si sono chiuse al mondo e al prossimo ma, se poco poco si osserva si capisce che nel dolore hanno solo serrato quella porta già chiusa del loro cuore, senza nulla voler vedere, senza nulla voler udire, senza nulla voler capire. Infine tra gnosi, esoterismi, massoni e mala compagnia non resta che seguire Gesù Cristo. Alcuni insieme, altri solitari.

mic ha detto...

Massimo Giannini, direttore di Radio Capital ed editorialista di Repubblica, lunedì sera ospite di Lilli Gruber negli studi di Otto e mezzo si è scagliato contro il centrodestra vittorioso nelle regionali in Umbria: "Ha vinto una delle peggiori destre europee, xenofoba, intollerante e nazionalista. Matteo Salvini sa fare questo mestiere infinitamente meglio di tutti gli altri. Con Giorgia Meloni si afferma un ultra-destra. Il numero di comizi fatti in Umbria prima di votare: Salvini 53, Di Maio 8, Zingaretti 15. In questi numeri c'è l'enorme distanza e gli altri partiti".

Quindi anche quelli che per 50 anni hanno votato a sinistra, improvvisamente sono diventati fascisti e xenofobi?

Josh ha detto...

a mio avviso la formazione teosofico mortuaria dell'autore non è troppo diversa da chi ci comanda da Onu, Ue, Unesco & co, come noto, per cui possibile chiave d'interpretazione dei loro piani, anche se poi non dice nulla che non sapessimo già.
Certo che se il programma politico che si prepara è inquietante per lui, figurarsi per noi...

La Blavatsky impera ancora in certi ambienti.
Cosa vuoi che sia un'Iside in più o in meno, tra le Pachamama vaticane e parrocchiali....

Josh ha detto...

Lo sfondo, è sempre, ovviamente, circa questo

https://www.maurizioblondet.it/lucis-trust-ovvero-mondo-visto-lucifero/

Josh ha detto...

@mic

le parole del dir di radio capital sono un po' assurde.
se questa fosse la peggiore destra europea, intollerante, fobica etc,
chissà che pensa di casapound e FN, che a mio avviso nemmeno quelle sono destre fobiche e intolleranti, affatto. Forse giannini pensava ai naziskin.
O forse un sacco di gente parla solo per dar fiato alle trombe.

quelli che per 50 anni hanno votato a sinistra erano infatti fascisti rossi.
Molti di quelli, come noto, erano proprio ex fascisti della prima ora, ricamiciati con diverso colore appena è cambiata la convenienza :-P

mi pare comunque con molte persone ci sia un divario logico e ideologico che è diventato un a priori, incolmabile, impossibile averci a che fare. Un po' come le ...argomentazioni della Gruber. Dura ricondurle alla realtà.

fabrizio giudici ha detto...

Io gli antroposofi li lascerei perdere...

mic ha detto...

Fabrizio,
al netto della formazione, ho preso atto di fatti, alcuni peraltro noti, in una sintesi da considerare.

mic ha detto...

Dici bene, Josh, apriori incolmabili!

Anonimo ha detto...

Io ringrazio Mic che ci ha proposto questa riflessione interessante. Fatti i dovuti distinguo, concordo con quanto affermato da Carotenuto. Quanto al discorso che non bisogna parlare dei poteri forti ma di Dio, stiamo attenti a non confondere l' essenza dello sviluppo storico (Dio che tutto governa) con gli "accidenti", cioé i fatti contingenti che invece, purtroppo, sono operati dall' uomo, spesso in nome del maligno.

Valeria Fusetti ha detto...

Anonimo delle 18:59 non mi sembra che, tra chi ha commentato, ci sia qualcuno che abbia sostenuto che "non si deve parlare dei poteri forti ma di Dio", se vuole una sana lettura che presenta i "poteri forti" in tutte le loro dinamiche umane, ma con un approccio "diverso", le consiglio nella Sacra Bibbia tutti i Libri dei Re ed i Profeti. È una lettura utilissima, sia perché fa parte della Rivelazione sia come modello metodologico. Cordialmente In cordibus Jesus et Mariae.

mic ha detto...

Nella Grecia stremata e svenduta si stanno svegliando
https://www.controinformazione.info/gli-studenti-in-grecia-hanno-fatto-un-assalto-al-parlamento-mettendo-in-scena-scontri-di-massa-con-la-polizia/

Anonimo ha detto...

Mi scusi, ma stiamo parlando di cose diverse. Buona serata

mic ha detto...

Evitate l’accanimento terapeutico
Potrà anche trascinarsi nei giorni il governo ectoplasma del Conte Fregoli, ma la formula del grillosinistrismo è finita, fallita, abortita sul nascere. Neanche due mesi e il governo è Pulvis et Umbria, polvere e ombra di sé stesso.

http://www.marcelloveneziani.com/articoli/evitate-laccanimento-terapeutico/

Anonimo ha detto...

SOVRANISTI A CONVEGNO (NEL SILENZIO GENERALE) — Blondet & Friends
Il senatore Alberto Bagnai ha organizzato a Montesilvano un convegno euro critico ( “Euro, mercati, democrazia“) che ha avuto notevole successo: due giorni con più di 700 partecipanti, 16 relatori, 9 sessioni, molto seguito anche sul web.
https://gloria.tv/post/6jraEZncJ4Kq1czTxuDk6HQyv

Anonimo ha detto...

Sta arrivando una giunta militare. Draghi pronto per Palazzo Chigi
LAMPI DEL PENSIERO DI DIEGO FUSARO/
Dopo l'armata Brancaleone dei giallofucsia, arriverà il governo tecnico di Draghi, una sorta di giunta militare economica

Così titola "Il Sole 24 Ore", che è poi "L'osservatore romano" della globalizzazione capitalistica e dell'economia di mercato come teologia della disuguaglianza sociale: "Draghi, dopo la Bce è il momento di dedicarsi al Belpaese". È chiarissimo. La global class ha già scelto. Dopo l'armata Brancaleone dei giallofucsia, arriverà il governo tecnico di Draghi, una sorta di giunta militare economica per imporre i diktat del neoliberismo con sede a Bruxelles. Non dimenticate le parole di Draghi. “Gli italiani dovrebbero cedere tutta la loro sovranità politica, dopo aver già ceduto quella monetaria ed economica M. Draghi, 7.8.2014). State pronti. Il governo tecnico sta arrivando.
affaritaliani.it/blog/lampi-del-pensiero/sta-arrivando-una-giunta-militare-draghi-pronto-per-palazzo-chigi-634060.html

con simpatia ha detto...

I negrieri della #OceanViking sono rimasti a mollo per 11 giorni con il loro carico di merce umana. Nessun giornale ha urlato al razzismo, nessun tg ha pianto, nessun facciamorete ha twittato "fateliscendereh!" e nessuna parola è stata proferita dalla stampa vaticana.

Ho preso a pretesto questo commento trovato in rete modificandolo leggermente , per una riflessione : stiamo pagando stampa/e e tv varie per la campagna elettorale perenne dei comunisti , per i guerriglieri in servizio permanente effettivo , possibile Sig.ra Giorgia Meloni che non possa inaugurare un suo canale tv , magari per sole due ore alla settimana , per ospitare gli intellettuali normodotati ( tipo il Prof.Bagnai) per discutere e controbattere pacatamente alla corrente mefitica che ci ammorba ?

Josh ha detto...

https://voxnews.info/2019/10/30/accordo-conte-vaticano-1-100-immigrati-in-italia-con-ponte-aereo-dallafrica/

tranquilli. Ci sono accordi nuovi

Accordo Conte-Vaticano: 1.100 immigrati in Italia con ponte aereo dall’Africa

Protocollo d'intesa del governo con la Cei (Caritas e Fondazione Migrantes) e la Comunità di Sant'Egidio

L’appuntamento per il benvenuto ai profughi e la conferenza stampa è fissato per le 10.30 di giovedì 31 ottobre, all’Aeroporto di Fiumicino. Interverranno mons. Francesco Antonio Soddu, direttore di Caritas Italiana, Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, Luigi Vignali, direttore generale per gli Italiani all’estero e le politiche migratorie del Ministero degli Affari esteri, il prefetto Michela Lattarulo, dei Servizi civili per l’immigrazione e l’asilo del Ministero dell’Interno.

questo accordo vale solo per l'Italia. Siamo noi i più fortunati.

Vengono dall'Eritrea, in cui guerra non c'è.

Lo riporta anche Cei news, Agensir, Romasette

https://www.ceinews.it/2019/10/29/corridoi-umanitari-il-31-ottobre-nuovo-arrivo-dal-corno-dafrica/

https://www.agensir.it/quotidiano/2019/10/29/corridoi-umanitari-roma-giovedi-31-ottobre-arriveranno-51-profughi-del-corno-dafrica/

https://www.romasette.it/corridoi-umanitari-in-arrivo-51-profughi-dal-corno-dafrica/

mic ha detto...

Josh, sui rischi dei corridoi umanitari e annessi e connessi avevo parlato qui
https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2019/06/qualche-dato-in-piu-sulla-minaccia-dei.html

mic ha detto...

Siamo allo sfacelo! Sono degli irresponsabili...

Josh ha detto...

Chissà... potrebbero abbinare nuovi babbuzzetti sull'altare, via inculturazione, per far compagnia alla Pachamama più solitaria...

Dimmi con chi vai... ha detto...

Corridoi umanitari..e' una vita che Sant'Egidio parla di "corridoi umanitari"!
Mi piacerebbe sapere chi c'e' dietro a S.Egidio .

Anonimo ha detto...

Giuliano Guzzo:
Incivili contestazioni alla sede di Sociologia di Trento, pure stasera, contro la conferenza del giornalista e inviato di guerra Fausto Biloslavo. Avendo qualche esperienza di questa facoltà - e dei fenomeni che la popolano -, la cosa non mi meraviglia. Ma certo, resta dura abituarsi al fascismo degli antifascisti. Coccolato dai media, ma pur sempre squallido.

mic ha detto...

mi piacerebbe sapere chi c'e' dietro a S.Egidjo

Basta che legga il link che ho messo rispondendo a Josh

Josh ha detto...

Non solum, sed etiam...

https://www.santegidio.org/pageID/30284/langID/it/itemID/33096/Premio-Moshe-Rosen-la-Laudatio-del-rabbino-David-Rosen-e-gli-interventi-di-P-Goldschmidt-e-di-Andrea-Riccardi.html

Anonimo ha detto...

In passato questo ordine è stato conferito a Sergio Mattarella, Carlo Azeglio Ciampi, Silvio Berlusconi, Benito Mussolini, Giorgio Napolitano, Francesco Cossiga, Juan Domingo Perón, Oscar Luigi Scalfaro, Gianfranco Fini, Gianni Letta, Massimo D'Alema, Roberto Maroni e addirittura a Franco Frattini.
https://gloria.tv/post/kq1eT1uRn6LJ2ALMpMC8PK6Gp

fabrizio giudici ha detto...

Peron? Letta?

Anonimo ha detto...

Tornando a "santegidio.org" e' sotto gli occhi di tutti il potere assunto da questa org.all'interno della Chiesa di Roma , a volte mi domando "chi sia il papa vero ", quello che decide quale direzione imprimere alla barca . Chi fu il "consigliori " del tour di Assisi 1 e di Assisi 2 ?! Per quale ragione i papi non possono tirarsi indietro ? Perche' santegidio,org ha dei libretti con preghiere proprie ? Li ho visti per caso , distribuiti ai loro aderenti , nella mia parrocchia dopo la S.Messa . Forse le loro preghiere differiscono dalle preghiere gia' in uso nella Santa Madre Chiesa Cattolica ? Avrei altre domande vostro onore ma per ora mi fermo qui.

Anonimo ha detto...

https://www.antoniosocci.com/a-30-dal-crollo-del-comunismo-lincredibile-paradosso-italiano/

Anonimo ha detto...


Perché la S. Egidio ha preghiere proprie?

Ma come, non l'avete ancora capito? E' la "creatività liturgica" introdotta dal
Vaticano II, bellezza, nella costituzione Sacrosanctum Concilium.

Anonimo ha detto...

Non dal Vaticano II sed ma dalle capocce contorte .

Anonimo ha detto...

Nel mio vagare passai anche dalla S. Egidio, quando ascoltai una preghiera scritta da una signora che guidava la riunione, ripresi il mio vagare.

Anonimo ha detto...


Non dal Vaticano II ma dalla capocce contorte

Nient'affatto. Il principio della sperimentazione in liturgia, contro
tutta la tradizione della Chiesa, fu introdotto dalla Costituzione conc.
SAcrosanctum Concilium sulla liturgia, quella che preparò la strada
alla ben nota riforma di tutta la liturgia, non solo di quella della
Messa. Che nelle applicazioni si sia andati oltre, con forme degenerate,
questo è vero. Ma l'errore fondamentale è stato quello di introdurre
questo principio della sperimentazione, in teoria, ovviamente, sotto
il controllo della S. Sede, e quindi cauta, oculata etc.
Ma la S. Sede era comunque già occupata da chi condivideva il principio
della sperimentazione e lo voleva attuare in maniera capillare, pur
evitando gli abusi, ovviamente. Il fatto è che il principio stesso
è un abuso e si è rivelato un cancro. Anche perché ha fatto entrare nella Chiesa,
sulla scia della cost. Dei Verbum sulla divina rivelazione, una concezione
evolutiva della liturgia, di per sé pericolosa e rivelatasi estremamente
deleteria.
Gli artt. della Sacr. Conc. incriminati sono: 22 par. 2; 37-40 (sezione dedicata allo adattamento all'indole e alle tradizioni dei vari popoli). Adesso il rito deve adattarsi
alle tradizioni "amazzoniche", all'adorazione degli idoli, Francisco imperante? La ruota della storia, per esprimersi in termini profani, ha compiuto il suo corso, ragion per cui
il cristianesimo, che ci aveva appunto liberato dal culto perverso degli idoli, esaurita completamente la sua ragion d'essere, sta sprofondando esso stesso gioiosamente nella notte dell'idolatria risorgente?
Z.

Anonimo ha detto...

http://www.marcelloveneziani.com/articoli/destra-e-sinistra-vivono-sotto-le-macerie/

Anonimo ha detto...

Ce lo chiede l’Europa (dalla sinagoga)
https://www.maurizioblondet.it/e-nato-il-ministero-dellamore/

AAAAh annamo bene...proprio bbene.. ha detto...

Una citazione di Menachem Begin (Mieczyslaw Biegum), terrorista-capo dell’Irgum e per sei volte Primo Ministro – nonché, pure lui, Premio Nobel per la pace:

“La nostra razza è la razza padrona. Noi siamo gli unici semi-dei,con qualità divine,di questo pianeta.Noi siamo tanto diversi di tutte le altre razze inferiori quanto loro lo sono degli insetti.Di fatto quando le comparate alla nostra,tutte le altre razze sono composte da bestie,nel migliore dei casi loro sono i nostri ovini e bovini.Noi possiamo considerare le altre razze come i nostri escrementi umani. …il nostro destino naturale è il dominio delle razze inferiori, il nostro regno qui in terra dovrà essere comandato con l’uso del bastone di ferro.Le masse di razze inferiori dovranno sempre leccare i nostri piedi e servirci come schiavi”

https://www.maurizioblondet.it/civica-delazione-alla-spett-kommissaria-allamore/

Anonimo ha detto...

UN “PATTO GLOBALE PER IL NUOVO UMANESIMO”
“Questo [Patto globale] si tradurrà in uomini e donne che sono aperti, responsabili, preparati ad ascoltare, dialogare e riflettere con gli altri e in grado di intrecciare relazioni con le famiglie, tra generazioni e con la società civile, e quindi creare un nuovo umanesimo “, ha detto papa Francesco.

https://www.maurizioblondet.it/bergoglio-un-patto-globale-per-uil-nuovo-umanesimo/

Risoluzione : Non fa per me , sono un solitario , musone e pure orso .

Anonimo ha detto...


Ma qual'è la fonte di Blondet? Un altro blog?

Josh ha detto...

https://sauraplesio.blogspot.com/2019/10/frugano-loro-nei-nostri-cassetti.html

illuminante

Elle ha detto...

Per 3 novembre 2019 09:55
Ottimomassimo !
Anch'io avevo subodorato quello che dice l'articolista tant'e' che ogni tanto vado a ritirare quello che e' mio e dei miei genitori , frutto di sudate privazioni , perche' inonostante la modernita' il pensiero inculcatoci e radicatosi e' sempre quello : " per il futuro , per una malattia , per i figli , per la vecchiaia, per non essere di peso ad altri , per non finire a dormire sotto i ponti.." . Ed ora stanno pian piano cercando di appropriarsi anche dei nostri pensieri , anche dell'aria che respiriamo.

mic ha detto...

Commento illuminante all'articolo segnalato

"Buongiorno Nessie, credo che i tuoi sospetti siano più che fondati, se non sbaglio è già successo in Grecia (la nostra macchina del tempo): https://scenarieconomici.it/sentite-qua-in-grecia-le-imposizioni-fiscali-stanno-diventando-folli-come-da-noi-una-super-patrimoniale-in-arrivo-per-i-paesi-indebitati/
"i greci dovranno dal prossimo febbraio 2017 denunciare tutti gli averi in loro possesso, inclusi gioielli, monili, quadri, denaro sotto il materasso etc. etc., dando spiegazione della modifica degli averi “quando accade” e non a fine anno!"
L'articolo è del 2016 ...

Anonimo ha detto...

Inoltre , Chi ancora beve la fola che vogliono combattere l'evasione , forse i bambini dell'asilo !
Io credo invece che vogliano eliminare il denaro contante ed imporci le famigerate carte di credito proprio per espropriarci della residua liberta' che abbiamo . Dopodiche' gli bastera' un "click" sulla tastiera per spostare i denari degli italiani alle isole Cayman.