giovedì 31 ottobre 2019

'I guerrieri del Rosario' : 'Assalto al cielo' con il card. Burke

Domani 1 novembre, come il primo giorno di ogni mese, Sua Eminenza il Cardinale Raymond Leo Burke celebrerà la Santa Messa alle ore 6:00am (ora locale) a Denver e, dopo, pregherà il Santo Rosario per 'prendere d'assalto il Cielo' con la Preghiera.
Questo mese preghiamo specialmente per la Chiesa cattolica per riparare gli errori teologici le eresie e gli atti idolatrici nell'ambito del Sinodo per l'Amazzonia.
Rimaniamo fedeli a questa esperienza forte di preghiera che ci vede uniti già da oltre due anni. E intensifichiamola, soprattutto in relazione alle vicende che vedono il nostro Cardinale impegnato a riaffermare con parresìa l'insegnamento costante della Chiesa. Ricordando Padre Pio: « Il Santo Rosario è l'arma per questi tempi ». Senza dimenticare le forze oscure che, oltre alla Chiesa, minacciano il nostro Paese e l'Europa intera.
Anche in questo mese rinnoviamo il nostro fervore e preghiamo più che mai. Ricordiamo a tutti voi, compagni Guerrieri del Rosario che ci uniremo dai quattro angoli della terra per elevare insieme la nostra voce al Cielo. Gli oltre 150.000 Guerrieri del rosario reciteranno il Santo Rosario e prenderanno d'assalto il Cielo con la Preghiera, in unione alla Santa Messa celebrata dal Cardinale Burke.
Ricordiamo che Suor Lucia dos Santos, la veggente di Fatima,disse che "la lotta finale con Satana avrebbe riguardato la famiglia e il matrimonio".
Quando direte il vostro Rosario, ricordate di pregare per le intenzioni di tutti i Guerrieri del Rosario, così come loro pregano anche per le vostre.
« Il potere del Rosario è superiore ad ogni descrizione! » affermava l'Arcivescovo Fulton Sheen. Usate dunque questa preghiera potente per prendere d'assalto il Cielo e rivolgere a Dio e alla Benedetta Vergine Maria le seguenti intenzioni:
  • In riparazione dei peccati e delle offese nei confronti del Cuore Immacolato di Maria;
  • Per il Papa, per vescovi, preti e religiosi in tutto il mondo. Che possano crescere nell'amore di Dio e della Sua Santa Chiesa. E che possano avere la forza, la saggezza ed il coraggio per insegnare sempre la Verità, difendere la Fede e condurre le anime alla salvezza eterna;
  • Per la nostra amata Nazione e per ogni nazione della terra. Noi italiani preghiamo anche perché l'Italia non venga travolta dal nemico esterno (invasione musulmana + poteri forti) e da quello interno; perché ritrovi la sua unità nel vero Cattolicesimo;
  • Perché la cultura della vita sconfigga la cultura della morte;
  • Perché tutti coloro che tutelano l'ordine e la giustizia possano essere protetti da San Michele Arcangelo nel compimento dei loro doveri quotidiani;
  • Perché ognuno di noi cresca nella devozione alla Vergine Benedetta e si radichi sempre più nel Sacro Cuore di Gesù;
  • Perché possa essere dissipata ogni confusione dai cuori e dalle menti di tutti gli uomini e possa risplendere in essi la Luce della Verità;
  • Per le nostre famiglie e per l'istituto familiare così sotto attacco nel nostro mondo;
  • Per la conversione di tutti alla vera fede e perché i peccatori cambino vita;
  • Perché si estenda sempre più la schiera delle anime fedeli;
  • Per tutte le intenzioni personali che vengono affidate alla Operation Storm Heaven 'Operazione Assalto al cielo'

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Che cosa significa pregare “secondo le intenzioni del papa”?


... poiché da più parti gli è stato chiesto un chiarimento circa l’espressione “pregare secondo le intenzioni del sommo pontefice”, monsignor Nicola Bux ha scritto un breve pro memoria proponendomi di diffonderlo tramite il blog. Lo faccio molto volentieri.

Dal sito di A. M. Valli

***

Un cattolico sa che deve pregare “secondo le intenzioni del sommo pontefice”, specialmente per ottenere le indulgenze, come avviene in questi giorni dedicati ai defunti.
Ma che cosa vuol dire, ovvero quali devono essere le “intenzioni del papa” secondo la tradizione apostolica e il magistero perenne della Chiesa?

Eccole.

1 – L’esaltazione della Chiesa cattolica: perché il Signore l’ha fondata e l’ha posta quale segno e strumento di salvezza per il mondo, come ha riaffermato in Lumen gentium il concilio ecumenico Vaticano II e si professa nel Credo.

2 – La propagazione della fede: perché il Signore ha comandato agli apostoli e ai loro successori di insegnare il Vangelo e di fare discepole tutte le nazioni.

3 – L’eliminazione dell’eresia: perché il Signore ha chiesto ai suoi discepoli e a quanti avrebbero creduto in lui di seguire la verità tutta intera e non di scegliere parti di essa, assolutizzandole e facendole impazzire. Quelle “verità” che i fratelli separati dicono di aver conservato già si trovano nella verità cattolica.

4 – La conversione dei peccatori: perché il Signore è venuto a salvare tutte le anime mediante la sua parola divina e l’istituzione dei sacramenti.

5 – La vera concordia tra le nazioni: perché il Signore ha fatto cadere con la sua croce il muro di inimicizia che si frappone tra esse. Si ricorda che i papi hanno ritenuto tutti i popoli, specie quelli cristianizzati, loro figli e, specie in caso di guerra, non hanno parteggiato, né tanto meno affermato di ritenersi onorati se qualcuno di essi lo avesse criticato.

in Domino Iesu

Nicola Bux

mic ha detto...

Grazie. È solo la milledima volta in cui lo ricordismo. Ma è sempre utile per chi legge solo ora.

Maurizio ha detto...

Quindi deve essere chiaro che le sopra menzionate ed enumerate "intenzioni del papa" si riferiscono alla figura del Papa come istituzione (dunque, sempre valide qualunque sia il papa regnante), e non alla persona assurta "pro tempore" al soglio pontificio.
Anche perché le domande fatte da vari fedeli ad Aldo Maria Valli sul significato di quell'espressione, saranno certamente in buona parte scaturite dai loro dubbi su quali siano le vere "intenzioni" di questo papa. E, per conseguenza, sulla opportunità di pregare secondo quelle intenzioni ...

Unknown ha detto...

Ma si deve recitare il Rosario completo (cioè 200 Ave Maria)?

Unknown ha detto...

Per la Santa Madre Chiesa: affinché Nostro Signore guidi il Papa, i vescovi e tutti i membri del clero ad essere santi in ogni cosa, pastori fedeli, fari di Verità, e difensori del Bene;

In riparazione dei peccati e delle offese commesse contro il Cuore Immacolato di Maria;

Possa ogni confusione essere dissipata dai cuori e dalle menti di ogni persona e possa la Luce della Verità splendere in ognuna di esse;

Per le nostre famiglie e per l'istituzione della famiglia che è attualmente molto attaccata nel nostro mondo;

Per la conversione di tutti i peccatori alla Vera Fede;

Per la salvezza della mia anima, delle anime dei miei cari, e delle anime di tutti;

Per la santificazione di ogni Cattolico, specialmente per la mia personale santificazione. Possa io vivere santo in ogni momento di ogni giorno della mia vita. Possa io essere un vero seguace di Gesù Cristo in ogni cosa;

Per rendere ognuno di noi un fedele soldato di Cristo nella lotta contro il mondo, la carne e il diavolo;

Per ottenere le grazie necessarie a fermare l'aborto, a fermare l'assalto furioso della rivoluzione omosessuale, a rovesciare la legalizzazione delle unioni o matrimoni tra persone dello stesso sesso, a fermare la diffusione del suicidio assistito e dell'eutanasia, e a fermare la cultura della morte in tutte le sue forme e stabilire la Cultura della Vita in tutte le anime, in tutte le menti e in tutti i cuori;

Per la nostra amata Nazione e per tutte le nazioni sulla terra;

Per tutte le intenzioni personali presentate all'Operation Storm Heaven (Operazione Assalto al Cielo)


Catholicus ha detto...

A me sembra che l'ultimo papa che abbia avuto tutte queste intenzioni sia stato papa Pacelli, Pio XII; la n. 3, in particolare, è stata estranea a tutti i papi conciliari e postconciliari, poiché è il CV II stesso che ne è completamente privo. Del resto, pio XII ebbe a profetare di ritenersi l'ultimo papa cattolico, oltre alla futura abolizione della Presenza Reale, cosa a cui si accinge adesso Bergoglio. Ma, si sa, questa non è la vera Chiesa di Cristo, ne è solamente un'imitazione, una contraffazione, la vera Chiesa è altrove, ridotta ad un piccolo resto sparso per il mondo, nella diaspora. La Chiesa-istituzione visibile (cioè i ribelli modernisti che occupano tutte le sedi cattoliche, ma non hanno più la fede) ha eclissato la vera Chiesa Cattolica, e Roma ha perduto la fede : La Salette docet. I pochi chierici dissenzienti, di alto e basso rango, si guardano bene dall'anatemizzarla (lo ha fatto solamente don Minutella, nemmeno mons. Carlo maria Viganò si è spinto a tanto, e nonostante ciò deve vivere nascosto...), ci tengono troppo alla loro vita ed alle loro poltrone...

Anonimo ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=VrZoKVnWQbs&t=59s

Anonimo ha detto...

Io preferirei che invece di assaltare il cielo, dove vige già la somma giustizia i cardinali facessero una qualche iniziativa per assaltare la sede romana dell'impostura occupata dall'abusivo eretico travestito da papa.