mercoledì 12 giugno 2019

Il Gran Maestro dell’Ordine di Malta vieta la messa in rito romano antico

Leggiamo sul Catholic Herald che il Gran Maestro dell’Ordine di Malta, Fra’ Giacomo Dalla Torre, ha vietato tutte le cerimonie liturgiche ufficiali nella cosiddetta Forma Straordinaria del Rito Romano, così chiamata dal moti proprio Summorum Pontificum, ma in realtà si tratta del Rito Romano Antico, secondo Benedetto XVI mai abrogato. 
La decisione è stata ufficializzata con una lettera di  è stata inviata a tutti i Presidenti del Gran Priorato e delle Associazioni nazionali, con la dicitura: 
“D’ora in poi tutte le cerimonie liturgiche all’interno del nostro Ordine devono essere eseguite secondo il rito ordinario della Chiesa (rito di San Paolo VI) e non il rito straordinario (rito tridentino)”.
“Questa decisione si applica a tutte le celebrazioni liturgiche ufficiali, come le investiture, le messe durante i nostri pellegrinaggi, le messe in memoria, così come le feste e le solennità dell’Ordine. ...i superiori devono informare i loro subordinati affinché l’ordine sia “immediatamente messo in pratica”.
La lettera dice, usando termini piuttosto sommari e non corrispondenti al frasario del Summorum Pontificum, che mentre il motu proprio lascia ai sacerdoti la libertà di decidere quale forma di rito romano celebrare, permette anche al Superiore Maggiore di un istituto religioso di decidere sull’uso della Messa tradizionale latina all’interno della specifica comunità. Ma non viene fornita alcuna spiegazione per la decisione.
Un provvedimento che aumenterà  le tensioni all’interno dell’Ordine, afflitto da divisioni legate ad una disputa del 2016-17 che ha portato Papa Francesco a chiedere a Matthew Festing di dimettersi da Gran Maestro nel gennaio 2017 [qui (con link ai precedenti) - qui ]. Dalla Torre è stato formalmente eletto suo successore l’anno successivo, carica che ora ricopre a vita.
Il patronus ufficiale dell’Ordine è il Cardinale Raymond Burke, noto sostenitore della Messa Antica.

Chissà che non sia anche una reazione per quanto il Patronus dell'Ordine, inseme ad un altro cardinale e tre vescovi ha recentemente riaffermato sulla Liturgia nella Dichiarazione delle verità che contraddicono alcuni degli errori più comuni nella vita della Chiesa dei nostri tempi, che nella Quarta parte, sui Sacramenti, riafferma l’insegnamento della Chiesa sulla transustanziazione; sulla natura della Santa Messa, che è un “vero e proprio sacrificio offerto alla Santa Trinità; questo sacrificio è propiziatorio tanto per le persone che vivono sulla terra quanto per le anime che si trovano nel Purgatorio”; sulla Presenza Reale di Gesù Cristo nella Santa Eucarestia; sulla differenza essenziale tra l’ordine sacerdotale e il sacerdozio dei fedeli. Per approfondire alcune essenziali differenze tra i due Messali, piuttosto che tra le "due forme" dello stesso Rito, potete consultare questo mio intervento: Il Rito Romano Antico e l'applicazione del Summorum Pontificum.

Si tratta comunque di una decisione che rivela un'avversione sempre più diffusa nei confronti del Rito Romano Antico in tutte le diocesi, con la lapidaria motivazione di "non dispiacere il Papa". Peccato che a un Papa dispiaccia un Rito per il quale il suo predecessore così si esprimeva: "Non c’è nessuna contraddizione tra l’una e l’altra edizione del Missale Romanum. Nella storia della Liturgia c’è crescita e progresso, ma nessuna rottura. Ciò che per le generazioni anteriori era sacro, anche per noi resta sacro e grande, e non può essere improvvisamente del tutto proibito o, addirittura, giudicato dannoso. Ci fa bene a tutti conservare le ricchezze che sono cresciute nella fede e nella preghiera della Chiesa, e di dar loro il giusto posto". (Benedetto XVI Motu proprio Summorum Pontificum, 7 luglio 2007 - qui). - Maria Guarini

44 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma Papa Benedetto sembra indicare che Lui non è che si pensa essere https://fromrome.wordpress.com/2019/06/09/pope-benedict-has-tacitly-accepted-that-his-resignation-was-canonically-invalid/

Bernardo Guerrini ha detto...

Il concilio e Bergoglio si sono tirati dietro tutto ..... distruzione ordini religiosi, Dottrina Cattolica e duemila anni della Chiesa di Cristo --- purtroppo ha messo in tutti i posti chiave a tutti i livelli i suoi uomini che obbediscono alla lettera... non c"è altro da dire se non che ricominciare tutto daccapo.... ormai ci deve mettere le mani solo il Signore.... 

Anonimo ha detto...

Made in Bergoland.

Anonimo ha detto...

@ Anonimo
12 giugno 2019 07:02

Tacitamente o apertamente, dico e disdico, sì, no, ni, il progresso regresso, c'ero ma dormivo, continuo discontinuo, i tempi cambiano o non cambiano?...

Mille grazie, giocate da soli! In manicomio.

Anonimo ha detto...

Bergoglio ha la faccia di fare sfacciatamente ciò che è stato messo lì per fare e lo fa sfacciatamente, dittatorialmente, contro Cristo ed il Vangelo, e contro tutti quelli che non la pensano come lui, come il card.Burke. Quanto a Ratzinger, è evidente a chiunque che tace perché concorde, e questo detto è stato sancito dalla sapienza popolare nei secoli, non certo per vigliaccheria in quanto la faccia tosta di dire, intelligentemente ma velenosamente, le sue idee che scrive anche nei libri, ed anche da vecchio: solo l'anno scorso ha scritto che gli ebrei non hanno bisogno di Cristo, e lui, guarda caso, è pure ebreo come Bergoglio, qualche connessione è evidente se si aggiunge poi che il b'nay b'rith viene ricevuto fin da GPII in vaticano, e che certi amici della congrega lavorarono sui conclavi del 1958 e del 1963, infatti Malachi Martin, segretario di Bea, in un ' intervista affermò che Tisserant si consultò nel corso del conclave del 1963 con tale massoneria e poi rientrò a riferire, e il papato Siri fu archiviato (o tenuto nascosto ancora?). Mons.Viganò ha scritto che chi ha il potere di dare ordini in vaticano è anche chi fa parte della mafia che copre gli omosessuali. Il Vaticano è occupato dalla massoneria giudaica, si tratta di liberarlo. Avrà ora il coraggio chi è rimasto cattolico come il card.Burke di usare le armi della verità totale? e della denuncia totale al mondo? La Madonna lo vuole dal 1960, anzi lo chiese ENTRO il 1960. Ma l'occupazione era ormai avvenuta e tacquero:arma del silenziamento, arma dei briganti e dei ladri e degli assassini, dei colpevoli. Intanto si fingono buoni. La verità vi farà liberi e darà la vittoria alla Chiesa eclissata (La Salette), quella Chiesa che è stata punita soprattutto pe ri peccati della gerarchia " guai al clero, Dio castigherà in modo senza pari". E credere di viaggiare sotto la bandiera di Cristo mentre si cammina con la bandiera di Satana è veramente un castigo, peraltro scritto dal progamma massone da almeno un secolo, ma ora adempiuto sotto gli occhi di chiunque.

fabrizio giudici ha detto...

Nel frattempo Avvenire pubblicizza in prima pagina un libro apologetico dell'Islam:

https://www.laverita.info/il-quotidiano-dei-vescovi-mette-in-prima-pagina-lo-spot-a-favore-dellislam-2638778417.html

Anonimo ha detto...

(da Cordialiter)

Si fa sempre più ampio il fronte delle forze che si oppongono alla tirannide modernista. Il movimento tradizionale ingrossa sempre di più le sue fila, sono soprattutto i giovani ad arruolarsi e a darsi da fare nell'immane lotta contro gli errori dottrinali e la desacralizzazione della liturgia. La testa d'ariete del vasto movimento antimodernista è costituito principalmente dai fedeli laici, i quali stanno combattendo la battaglia in prima linea. Pensiamo ad esempio alla liturgia tradizionale, sono principalmente i “Christifideles Laici” a farla conoscere tra amici e parenti, ad organizzare i Pellegrinaggi e convegni, a fare la propaganda sul web, e a spingere i preti a celebrare “more antiquo”. Ad esempio so che vari sacerdoti vanno a imparare a celebrare la Messa tridentina da giovani fedeli laici espertissimi di liturgia.

Ormai il movimento tradizionale è un fiume in piena che sta spazzando via le decrepite e ammuffite trincee moderniste. Ogni anno sono sempre più numerose le chiese, i conventi, i monasteri e le parrocchie che vengono liberate dall'oppressione sovietico-progressista. L'avanzata della Tradizione è irrefrenabile!

Una volta sentii un'intervista a un ex soldato italiano che combatté la Guerra di Spagna al fianco delle “truppe nazionali” (cioè coloro che si opponevano alla criminale tirannide anarco-comunista). Quel reduce si ricordava che man mano che liberavano le città oppresse dai rossi, trovavano chiese distrutte e profanate. La stessa cosa capita oggi, mentre il movimento tradizionale avanza e libera chiese e monasteri, si trova di fronte alla desertificazione spirituale lasciata dai predecessori modernisti. Anni fa un parroco filo tradizionale mi raccontò le devastazioni spirituali operate dal suo predecessore. Dove passano i modernisti troviamo una marea di macerie spirituali.

Bisogna rimboccarsi le maniche e impegnarsi a ricostruire la vita cristiana nei centri di spiritualità liberati. Con l'aiuto di Dio è possibile far rifiorire la vita soprannaturale nelle anime. Ho saputo che una chiesa stava per essere chiusa a causa del fatto che non era più frequentata dalla gente. Prima però si è fatto un ultimo tentativo affidandola alle cure di un prete filo tradizionale, e in breve tempo la chiesa è rifiorita e si è riempita di nuovo di fedeli.

Non è vero che oggi la gente non vuole credere più in Dio. Al contrario, le persone sono affamate di spiritualità, c'è solo bisogno di sacerdoti ricchi di zelo per il bene delle anime, capaci di guidare il gregge sulle vie della santità. Quando un sacerdote è zelante come il Curato d'Ars, le chiese vengono prese d'assalto dai fedeli.

I fedeli laici stanno lottando come leoni, ma non possono fare tutto. C'è urgente bisogno di numerosi e santi sacerdoti. Per questo motivo bisognerebbe lanciare una vasta offensiva vocazionale per allestire un esercito di preti valorosi e zelanti che diano la spallata finale al barcollante fronte modernista rimasto a corto di rincalzi.

La storia insegna che varie volte le eresie tentarono di demolire la Chiesa, basti pensare all'aggressiva eresia ariana che negava la divinità di Cristo. Il cattolicesimo sembrò sul punto di capitolare, ma ciò non accadde, perché la Chiesa è indefettibile, essendo stata istituita da Dio. Alla fine il cattolicesimo vinse e l'arianesimo venne spazzato via. State certi che anche il modernismo, cioè “la sintesi di tutte le eresie”, prima o poi verrà estirpato. Non praevalebunt!

Aloisius ha detto...

"...solo l'anno scorso ha scritto che gli ebrei non hanno bisogno di Cristo, e lui, guarda caso, è pure ebreo come Bergoglio,..."

Bergoglio è ebreo?

Aloisius ha detto...

Il "notiziario del papa", invece, sarà in latino!!!

https://www.vaticannews.va/it/vaticano/news/2019-06/debutto-hebdomada-papae-primo-notiziario-latino-radio-vaticana.html

Liturgia no, notiziario del papa si, sembra una beffa satanica

irina ha detto...

@ Aloisius

Un passo a destra, un passo a sinistra, spargendo fumo di qua e di là. Satanico. Che altro se no? Bravo!

fabrizio giudici ha detto...

Bergoglio è ebreo?

Siamo alla solite: qualunque nemico della cristianità, ovviamente, "è ebreo"...

Anonimo ha detto...

"Se osserviamo una qualunque delle “Feste dei Popoli” che in questo periodo di Pentecoste si tengono nelle nostre parrocchie e diocesi, ci rendiamo conto che ondeggiano tra i due estremi: negazione del valore delle culture nazionali in virtù di un astratto globalismo cosmopolita e universalistico, oppure accondiscendenza verso ogni culturale nazionale, considerate tutte come ugualmente valide. Ma la Pentecoste né ha abolito le nazioni per costruire una specie di ONU sincretista delle religioni e delle culture (la società multiculturale per cui molti lavorano non ha niente a che fare con la Pentecoste), né ha fatto di esse una gamma di varianti da apprezzare così come sono".

Stefano Fontana

Anonimo ha detto...

Che strano! Un ordine antichissimo come quello di Malta, fondato oltre 1.000 anni fa, i cui membri indossano paramenti non certo moderni, che vieta il latino nella celebrazione liturgica. Proprio strano!

mic ha detto...

Non vieta tanto "il latino" quanto il Rito Antico della Chiesa latina che, ovviamente, non è in lingua volgare. Ma la differenza non è solo nella lingua....

fabrizio giudici ha detto...

Chissà che non sia anche una reazione per quanto il Patronus dell'Ordine...

Certo che fa pensare il fatto che il provvedimento sia stato reso noto praticamente in contemporanea con l'altro evento...

Anonimo ha detto...

SCUSATE MA NON SI RIESCE AD APRIRE QUESTO:Il Rito Romano Antico e l'applicazione del Summorum Pontificum.

Anonimo ha detto...

L’ingresso del Sacerdote stigmatizzato nella chiesetta di San Giovanni Rotondo era già qualcosa che atterriva. La gente puntava gli occhi su di lui e, intuendo misteriosamente qualcosa, rimaneva sconvolta. Non una parola, non un canto d’ingresso, non chitarre o inni: solo un silenzio che schiantava e che preparava magistralmente l’anima all’incontro con Dio.

https://www.papaboys.org/quando-padre-pio-disse-io-non-scenderei-mai-dallaltare/

Fonte www.settimanaleppio.it

mic ha detto...

NON SI RIESCE AD APRIRE QUESTO:Il Rito Romano Antico e l'applicazione del Summorum Pontificum.

Grazie della segnalazione. È stato corretto il link...

by Tripudio ha detto...

Ispira sempre qualche risatina amara il leggere di personaggi che fino a quel momento nulla avevano mai avuto a che fare con la liturgia, prendere improvvisamente posizione contro la Messa tradizionale in latino, considerata - come da fulgido esempio di Martin Lutero - la peggiore delle nefandezze.

Più vietano e più si mostrano inutilmente dispotici e ostili, e più inducono gli indecisi e i confusi a capire quali sono esattamente le carte in tavola. E le cartegloria.

È un po' come dare del "fascista" a chiunque non sia d'accordo con te, e poi meravigliarti che qualcuno di costoro comincia ad autodichiararsi "fascista" nonostante sia del tutto ignorante del fascismo. È stata la tua insistenza ossessiva-compulsiva a convincerlo che "fascista" significa non dispotico, non isterico, non irrazionale, non nemico dell'evidenza. Del resto anche "cristiano", in origine, era un termine sommamente dispregiativo...

Anonimo ha detto...

Or

Scrive Giorgia Meloni: "No, non è l'Arabia Saudita ma Milano."

https://m.facebook.com/giorgiameloni.paginaufficiale/photos/a.343277597644/10157206716592645/?type=3&source=57&refid=52&__tn__=EH-R

Aggiungo io: almeno per ora..

fabrizio giudici ha detto...

Anonimo delle 14:31 - lei non si rende conto di quanto danno fa alla causa cattolica, vista la mancanza di logica nelle sue risposte. Non entro nella questione se i documenti citati sono affidabili o no, perché il problema è diverso. Ammesso che ci sia un complotto ebraico, non c'è nessuna prova né argomento ragionevole per cui:

1) tutti gli ebrei sono complottisti
2) tutti i complottisti sono ebrei

E mi pare il caso di finirla qui...

Mazzarino ha detto...

Meglio così. Gente che si presta a diffondere l'uso dei preservativi in Africa,e per questo caccia il proprio superiore, è bene che non contamini la vera sacra liturgia. Imparino pure a ballare e saltellare togati sul Presbiterio.

fabrizio giudici ha detto...

OT In una chiesa provenzale, il giorno di Pentecoste, anziché lo Spirito Santo, è sceso il tetto. Fortunatamente nessun ferito e danni limitati. Ma un altro piccolo segno...

http://www.lefigaro.fr/culture/une-eglise-du-xiie-siecle-s-effondre-en-pleine-messe-de-pentecote-20190611

mic ha detto...

Grazie Fabrizio per il rilievo all'anonimo di cui ho cancellato l'intervento, sfuggito alla redazione.

Anonimo ha detto...

Dubito che ci sarà a breve qualche buona notizia sulla Messa in Rito Romano Antico.
Mi pare, ma potrei sbagliarmi, che agli inizi del suo pontificato a Papa Francesco sia stato chiesto da alcuni vescovi di abolire il Summorum Pontificum. Non lo fece, ma fece fuori i Francescani dell'Immacolata. Per il resto ci hanno pensato i suoi commissari politici come a Ferrara. Secondo me hanno ragione quelli che dicono che il problema vero è il vaticano secondo. Però il regime bergogliano è veramente terribile, è un'inedita forma di totalitarismo che ormai è stata ben studiata, ma questo tremendo potere che viene da Mordor non è neanche stato scalfito. Speriamo che il Signore aiuti tutti noi, Bergoglio e bergogliani compresi.

Ironia progressista ha detto...

Franca Giansoldati su Il Messaggero:

Città del Vaticano - Chissà come la prenderà il Papa Emerito. Chissà se si dispiacerà che una sua vecchia direttiva sulla possibilità di celebrare la messa in latino sia stata messa al bando proprio dall'Ordine di Malta, un organismo che, almeno sotto il suo pontificato, ha subito in pochissimi anni una trasformazione enorme, passando da un estremo all'altro. Fino a vietare del tutto le messe con il vecchio messale tridentino. Lo ha stabilito il nuovo maestro, Frà Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto, in una lettera inviata a tutti i membri in cui annuncia l'insolita decisione.

fabrizio giudici ha detto...

E però a questo punto Ratzinger potrebbe anche parlare... Visto che ufficialmente la decisione è di SMOM e non di Papa Francesco, non si troverebbe nell'imbarazzo di contraddire formalmente Papa Francesco.

Urgentissimo! ha detto...

Scusatemi, ma se Benedetto XVI avesse dato l'esempio anche una sola volta celebrando la messa tridentina, anche se solo in privato purché a favor di telecamere, allora avrebbe costituito un precedente inaffondabile.
Invece si è limitato ad emanare il Summorum, la lettera di accompagnamento per placare i cardinali francesi e quindi l'Universae Ecclesiae che sotto sotto e quatta quatta faceva sparire la possibilità di celebrare il sacramento dell'ordine in forma tradizionale. La castrazione del Summorum iniziò appena tre mesi dopo il Summorum.
La mia paura (per non chiamarla ormai invincibile impressione) è che il Summorum sia stato solo un contentino per i tradizionalisti, non destinato a durare, by design. Ratzinger non è mai stato uno sprovveduto. Lo ha sempre saputo benissimo che gli sarebbe bastato celebrare personalmente una singola messa tridentina, proprio quella che aveva celebrato personalmente per una ventina d'anni fino al 1969. Mettetevi nei panni di un vescovo e dite: sì, c'è il Summorum, ma se lo stesso autore del Summorum non ha mai ritenuto necessario celebrare, significa che...

Valeria Fusetti ha detto...

Mentre continua la distruzione degli Ordini di vita consacrata,si proibisce la Santa Messa VO, Avvenire pubblicizza la "merenda avvelenata" per i bambini: il corano da affiancare al catechismo... E per Cresima e Comunione sarà assicurata anche la presenza dell' imam ? Questa è l' idea più subdola e vigliacca che potesse venire a chi è ben deciso a distruggere la Chiesa di Cristo, allontanando da Lui i bambini, e violentandoli nello spirito. È chiaro che, in merito a questi comportamenti, sono immemori delle parole di Cristo. O probabilmente lo credono impotente. Non so perché ma temo che, anche davanti ad un atto così devastante, Benedetto XVI non avrà nulla da dire, e se parlerà il suo segretario sarà sempre un capolavoro di ambiguità, dove ognuno sarà libero di interpretarlo secondo i propri desideri. Più c'è bisogno di si-si/no-no più ci sono esercizi di ni-ni/so-so.Sono VERAMENTE è completamente arrabbiata. Furibonda.

Anonimo ha detto...

Sull'Avvenire, in prima pagina, promuovono un libro per rappresentare l'islam come una religione di pace. Una volta, la Chiesa cattolica invitava a convertirsi al cristianesimo. Oggi, la chiesa anticattolica di Bergoglio invita a convertirsi all'islam.
https://t.co/iUH2WFlCEq
Cesare Sacchetti

Anonimo ha detto...

" Chissà come la prenderà..."

Semplice , scuotera' la polvere dei calzari e rimettera' tutto nelle mani di Dio . Inascoltato fu , inascoltato resta .

fabrizio giudici ha detto...

Signori, tenetevi forte... una notizia incredibile.

Un vescovo ha indetto una preghiera di riparazione per il gay pride:

https://www.diocesi.trieste.it/2019/06/12/avviso/?fbclid=IwAR0FsVuANxUi2YjfTW5JbaSVMOxBgQPzSXdmI_iiv-OnbtJOPvZHlRTlrbs

Non è che si può far nominare mons. Crepaldi vescovo di tutte le diocesi d'Italia?

Anonimo ha detto...

@ anonimo delle 10,34 Le stranezze di questi tempi sono tante.La più grossa è che un gesuita sia potuto diventare papa. Quella fatidica sera di marzo, quando Bergoglio diventò Papa ,io pensai ai pretoriani che, da guardie del corpo dell'imperatore,col tempo diventarono uno degli elementi di disgregazione dell'Impero.Ovviamente la Chiesa a differenza dell'Impero non corre il rischio di scomparire perché essa è stata fondata da Gesù Cristo.

irina ha detto...

@Valeria
in questo contesto è sano, è da vivi, essere furibondi. Gli altri, morti viventi.
Oggi per ritirare un libro ordinato, sono andata in centro centro. Ora di pranzo, turisti ed impiegati affollavano le strette vie, tante facce una sola faccia, tanti gesti un solo gesto e i telefonini che legavano tutti in posa per la foto, le signore islamiche che entravano ed uscivano dai negozi di alta moda con il capo rigorosamente coperto colorato, mi capita davanti una signora di spalle e vedendo una firma sul copricapo allungo l'occhio, altissima moda francese. Queste persone non hanno nessun problema economico, intere ed abbondanti famiglie entrano ed escono, con grandi buste piene, dai negozi con i prezzi più proibitivi come se entrassero ed uscissero dal fornaio. Sono forse anche le loro donazioni che stanno dietro la misericordia sinistra dei ponti vaticani. I sinistri naturaliter vanno verso il danaro. Non è un'illazione. E' un'osservazione.

Valeria Fusetti ha detto...

Fabrizio Giudici @ È una bellissima notizia ! Il comunicato è molto sobrio, ma la cosa in sé risulta quasi un miracolo.Chissà se altri prenderanno coraggio ?

mic ha detto...

A molto è servito a Trieste il contributo del nostro caro Silvio Brachetta. Chissà che davvero non sia d'esempio per qualche pastore più coraggioso e libero da gabbie ideologiche.

Anonimo ha detto...


"La Chiesa non corre il rischio di scomparire perché è stata fondata da Gesù Cristo"

Di scomparire no, non corre il rischio, ma di ridursi al lumicino, sì che lo corre il rischio
Forse proprio questo ha voluto dire il Signore, quando ha detto, nel famoso passo di Luca:
--Ma il Figlio dell'uomo, alla sua venuta, troverà forse la fede sopra la terra? (Lc 18, 8)

bernardino guerrini ha detto...

Vorrei capire se il Gran Maestro dell'Ordine di Malta (poi gran maestro .... vorrei vedere) ha mai letto il concilio di trento, e soprattutto la sessione XXII, e se sa che quella sessione dice che: chiunque attenta a cambiare anche in parte la Santa messa Apostolica Romana cade in anatema (anatema== maledizione di Dio Onnipotente e dei Beati Apostoli Pietro e Paolo) per applicare una liturgia fatta da Bugnini e da sei pastori protestanti ..... pi vorrei capire se quel signore obbedisce a Dio oppure a Bergoglio e compagni???

Anonimo ha detto...

Se è stato cancellato il post dell'anonimo h.14.31 altrettanto doveva essere fatto per quello delle h.8.04, questo blog sta prendendo una brutta piega, peccato perché è sempre stato attento ai commenti degli esaltati e ha seguito una linea di composta pacatezza, anche in campo politico, seguire certi blogger, fuori in ogni senso, non è cosa buona e giusta, molti altri blog sono stati cancellati per molto meno ed altri sono praticamente silenti salvo qualche articolo ogni tanto perché hanno ricevuto 'richiami' per così dire, per non dire ordini, ciò detto, limitiamoci a osservazioni che non vadano molto al di là del dovuto, il blog è costantemente sotto attacchi hacker, solo due giorni fa, venendo qui, il mio antivirus ne ha bloccati ben 14. Il mio non vuole essere un atto di accusa, vi leggo sempre con piacere e spero di poterlo fare ancora, un ultimo appunto, il SP era la prima cosa che il vdr avrebbe volentieri cancellato con damnatio memoriae, se non l'ha fatto è solo per rispetto residuale per colui che si ostina a chiamare il caro nonnino in casa, bypassando che li dividono solo 8/9 anni. Con questo chiudo. Mi sono sempre firmato Lettore attento e silenzioso, conto di continuare ogni tanto a scrivere.Grazie per l'attenzione e buon lavoro.

Anonimo ha detto...




In effetti il post anonimo delle 8.04 avrebbe dovuto esser cancellato, anche se le sue sbavature appaiono meno evidenti (a prima vista) di quelle dei due post cancellati. A tutti e due ha risposto comunque bene Fabr. Giudici nelle sue repliche.
Ma quel post, così come quelli cancellati, non avrebbero mai dovuto esser pubblicati.
Evidentemente la redazione del blog deve stare più attenta. Speriamo cancelli anche questo
infausto commento delle 8.04.
Commenti del genere non dovrebbero mai passare, non solo perché inaccettabili in se stessi, frutto di una ben nota subcultura di destra (in questo caso, di destra), purtroppo diffusa presso un certo "tradizionalismo" cattolico, ma anche perché
fanno sempre insorgere il sospetto che dietro vi possa essere l'azione di qualche agente provocatore. Non si tratterebbe quindi solo di ottusità e ignoranza ma anche di cattiveria.
O.

P.Pio , per favore dai una shakerata a quei cervellisacrati ! ha detto...

http://blog.messainlatino.it/2019/06/la-lettera-di-un-cavaliere-del-smom.html
La lettera di un Cavaliere del SMOM: "Piango e prego per te Gran Maestro Fra' Giacomo Dalla Torre"

Domando :
" Un Prete conscio del passo che ha fatto , teso a fare la Volonta' di Dio , sapendo in cuor suo come dare piu' gloria a Dio , ha bisogno di tanti bolli e controbolli , autorizzazioni e proclami ?
Vivaddio finitela di fare gli scolaretti , fate quello che da piu' gloria e onore a NSGC !

Dico , ma vi rendete conto sì o no che la S. Messa regge il mondo ?
Parole di un riparatore : P.Pio

Anonimo ha detto...

Com'e' possibile che un atto d'amore quale e' la S.Messa ( degnamente celebrata per quanto possa fare una creatura di fango ) sia diventata un peso , un dovere pesante , e lo si fa come si farebbe un lavoro routinario venuto a noia . Forse sono i miei occhi malati che vedono questo . Che dire di un Prete che il giorno di Pentecoste dopo aver segnato se' stesso con l'aspersorio si dirige stancamente ad aspergere solo le prime file , che urla nel microfono come se Dio fosse sordo , un'omelìa alla bell'emeglio ripetendosi piu' volte (il che da agli occhi miei l'idea che non l'avesse preparata )e alla fine proclama la lettera sapienziale della CEI ? Le anime ne avranno guadagnato ? Dio sara' stato glorificato ?
Buona giornata .

Anonimo ha detto...

PS :
Signor Parroco , sei sicuro di essere il custode della tua famiglia/parrocchia come S.Giuseppe fu custode della famiglia affidatagli ?

Anonimo ha detto...

https://dominusestblog.wordpress.com/2019/06/14/comunicado-de-una-voce-fiuv-sobre-la-prohibicion-de-la-misa-tradicional-de-la-orden-de-malta/