venerdì 1 ottobre 2010

La FSSPX celebrerà nella Cattedrale di Lisieux. Finalmente un segno di accoglienza della Tradizione nella Chiesa di Francia!

Pubblico con gioia questa notizia tratta da Perepiscopus, perché la ritengo un segnale di feconda apertura, foriero di ulteriori passi positivi, in una Chiesa purtroppo finora ostinatamente ostile alla Tradizione. Auguriamoci che sia solo un inizio A.M.D.G.

Mons. Boulanger accoglie la Fraternità di San Pio X

Come ogni anno, la Fraternità sacerdotale San Pio X organizza un pellegrinaggio a Lisieux, sulle orme di Santa Teresa del Bambino Gesù e del Santo Volto.

Di solito, questo evento terminava con una messa celebrata all'aperto. Quest'anno, e per la prima volta, la Fraternità ha avuto l'autorizzazione a celebrare la messa nella Cattedrale Saint-Pierre a Lisieux, sabato 2 ottobre alle 16,00.

Mons. Jean-Claude Boulanger si differenzia in tal modo dal suo predecessore, e anche dal clero locale, abitualmente ostile. Egli segue così le raccomandazioni di Benedetto XVI, che aveva detto ai vescovi che "nessuno è di troppo nella Chiesa". Egli adotta lo stesso atteggiamento di benevola accoglienza del suo confratello di Tarbes-Loordes, che autorizza la celebrazione nella basilica sotterranea di Lourdes in occasione del pellegrinaggio della Fraternità in ottobre.

E' il caso di sottolineare che Mons. Boulanger, non soltanto permette questa celebrazione, ma l'autorizza per di più nella sua cattedrale! E' con gesti simili a questo che la riconciliazione potrà aver luogo.
[Tradotto dal francese. Fonte: http://www.perepiscopus.org/diocses/mgr-boulanger-accueille-la-fraternite-saint-pie-x]

3 commenti:

Leandro ha detto...

Deo gratias!

scettico ha detto...

una rondine non fa primavera

Mic ha detto...

Forse, ma poi la Primavera non si fa attendere :)