mercoledì 6 maggio 2020

Rosario di riparazione all’offesa di Caravaggio

Rosario di riparazione all’offesa di Caravaggio
Rilanciamo l'invito di preghiera proposto da Messa in Latino

Sabato 9 maggio
recita di una corona del S. Rosario
in riparazione dell’offesa alla B. V. Maria
perpetrata tra il 27 aprile e il 1° maggio
al Santuario di Caravaggio

«Siamo tutti sconvolti dallo scandalo della finta diretta a Caravaggio, sia per la gravità del fatto in sé, sia perché rende evidente la profonda confusione intellettuale, teologica e spirituale che ha colpito i nostri Vescovi in occasione della pandemia. Siamo certi che la Regina del Cielo continui a guardarci come una madre guarda i suoi figli in pericolo, e non ci faccia mancare la Sua protezione, specialmente in questi momenti in cui alla pandemia materiale se ne sta aggiungendo una spirituale, molto più grave della prima.» - Fonte Santo Rosario per l'Italia

4 commenti:

Anonimo ha detto...

https://www.centrostudilivatino.it/fino-a-quando-la-liberta-religiosa-continuera-a-essere-compressa/

Come funzionari dello Stato ha detto...

Ma il nostro pastore supremo è Gesù Cristo, non è Giuseppe Conte. Lo Stato ha il suo compito, ma la Chiesa ha il suo.
https://lanuovabq.it/it/nessun-vescovo-ha-il-diritto-di-vietare-le-messe-con-il-popolo

Valeria Fusetti ha detto...

La pandemia spirituale non si aggiunge, essa precede, e di parecchi decenni, quella materiale. Ora stiamo "gustando" gli effetti materia!i, visto che il bene supremo dell' uomo è costituito dal benessere, dalla salute del corpo, dalla ricchezza del conto corrente, dalla falsa libertà che è stata articolata nei vizi più laidi e nelle trasgressioni peggiori, sfidando Dio che ha dato Suo Figlio per liberarci si, ma DAL peccato, e NON per il peccato. I sedicenti pastori si sono asserviti allo Stato -loro, non la Chiesa, che è saldamente nelle mani sante di Nostro Signore, il Gran Sacerdote ed il Re dei Re - per ricevere i 30 denari destinati alla beneficenza da amministrare, novelli Giuda ben raffigurati da Esau che vendette la primogenitura per un piatto di lenticchie. Senza chiedersi,sprovveduti amministratori di un patrimonio che non gli appartiene: quando cadrà l' economia del nostro Paese, amministrata da lupi incapaci, oltre che rapaci, quali ingiuste ricchezze pensano di spartirsi, costoro ?

Anonimo ha detto...

Pio XII: “Il Rosario è come la fionda di Davide contro il nemico infernale”

Proponiamo alla meditazione del Lettore l’Enciclica “Ingruentium malorum” di Pio XII sulla recita del Rosario Mariano.