lunedì 7 dicembre 2015

Il primo giubileo dei 'due Papi'. Benedetto XVI sarà presente all'apertura

Leggiamo su Avvenire: Porta Santa, Benedetto XVI sarà presente all'apertura.
Il Papa emerito Benedetto XVI "ha accettato l'invito di Papa Francesco per la cerimonia di apertura della Porta Santa" l’8 dicembre, Solennità dell’Immacolata e inizio dell’Anno Santo della Misericordia. Lo ha confermato ai giornalisti padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede. Papa Ratzinger non seguirà tutta la cerimonia, "sarà presente nell'Atrio della Basilica in occasione del rito di apertura".
In queste ultime settimane, Papa Francesco ha citato più volte Benedetto XVI sul tema del rapporto tra misericordia e verità. In particolare, all’inizio del Sinodo sulla famiglia ha ricordato col Papa emerito che “la Chiesa è chiamata a vivere la sua missione nella verità che non si muta secondo le mode passeggere o le opinioni dominanti. La verità che protegge l’uomo e l’umanità dalle tentazioni dell’autoreferenzialità e dal trasformare l’amore fecondo in egoismo sterile, l’unione fedele in legami temporanei”. Quindi ha citato direttamente Benedetto XVI laddove afferma nella Caritas in veritate: «Senza verità, la carità scivola nel sentimentalismo. L’amore diventa un guscio vuoto, da riempire arbitrariamente. È il fatale rischio dell’amore in una cultura senza verità». [...]
Alcune rapide osservazioni:

1. Con questi reiterati richiami a Benedetto XVI, ma soprattutto con  le ultime citazioni sembra che Bergoglio ci stia prendendo per i fondelli vista la sua totale estraneità a quelle affermazioni di Papa Ratzinger...
2. Non è singolare che a tutti gli eventi di particolare portata ecclesiale (Concistoro, canonizzazione dei due Papi del concilio, Apertura del Giubileo) sia richiesta la presenza del Papa emerito che doveva ritirarsi a pregare 'sul monte'?
3. Persino al di là della dottrina e della teologia, come conciliare lo stile ed il buon gusto di Benedetto XVI nonché la sua trasparenza con l'indegno spettacolo dei suoni e luci sul Cupolone [qui], avuto riguardo anche ai protagonisti dell'organizzazione?

Stiamo organizzando qui un Archivio su quanto pubblicato nel blog sui due Papi a partire dalle dimissioni o, più esattamente, dall'abdicazione di Benedetto XVI e tutto l'inedito e anomalo percorso successivo della Chiesa.

25 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma è ovvio che è richiesta la presenza di Benedetto almeno per la cerimonia di apertura della Porta Santa.......ad validitatem!

Luisa ha detto...

Effettivamente ho osservato come in questi ultimi tempi Bergoglio, e il suo portavoce privato, si servono di Benedetto XVI come portavento per giustificare e coprire parole e azioni papali, lo fanno in un modo particolarmente scorretto nei suoi confronti e prendendo anche per i frondelli chi conosce il Magistero di Benedetto XVI e ha seguito con attenzione la sua azione.
Con e malgrado il mio affetto per Benedetto XVI se mi riesce difficile capire perchè abbia accettato l`invito di essere presente a quella cerimonia posso intravedere quali siano stati gli argomenti con i quali "chi di dovere" l`ha convinto.

Luisa ha detto...

Mi correggo, anche se "portavento" non è poi così male, volevo dire: si servono di Benedetto XVI come paravento.

Catholicus ha detto...

"Ma il Signore aveva altri progetti" ci ha fatto sapere tramite la Beata Katharina Emmerick (quando profetizza sull'epoca dei 2 papi), e questi progetti non sono certamente queli di Bergoglio, della "nouvelle théologie", del CV II, di Roncalli, Montini & C. Quindi aspettamoci la caduta di questo "impero della falsa misericordia", di questo cartello di carte messo in piedi da folli rivoluzionari divenuti poi inflessibili e spietati dittatori (grazie all'astuto Montini ed al CV II), anche se non sappiamo quando e come. Spero solo che, così com l'impero bolscevico è scomparso "senza nemmeno rompere un vetro", così anche il modernismo scompaia senza tragici fatti di sangue, o cataclismi, o guerre, o altre calamità. Signore, vieni presto in nostro aiuto !

Catholicus ha detto...

Scusate, volevo dire "di questo castello di carte" (ben diverso dal castello interiore di S. Teresa d'Avila).

Angheran70 ha detto...

Ma è ovvio che è richiesta la presenza di Benedetto almeno per la cerimonia di apertura della Porta Santa.......ad validitatem!


Non si evince dall'articolo , nè risulta da alcuna parte. Soccianesimo puro

RR ha detto...

Si, Luisa, "portavento" suona meglio (è un termine di tuo conio, un lapsus calami o tastierae, o si dice così in Francese?).

Ma se BXVI è invitato "ad validitatem", perchè non è invitato anche a sottoscrivere encicliche e lettere "motu proprio datae" ?
O invece è solo un gettar fumo negli occhi ai gonzi, che, vedendo lui, si rasserenano ?
O infine è tutta una farsa ordita da quel malefico febbraio 2013?

RR

RR ha detto...

Sulle citazioni di BXVI: se chi gli scrive i testi, o lui stesso, ha una conoscenza e comprensione degli scritti e del pensiero di BXVI pari a quelle che ha nei confronti delle SS. Scritture, ed in particolare del Vangelo, non lo fa per prenderci in giro, cioè in mala fede: è che , in buona fede, così lo ha capito e recepito. Cioè male.

RR

Una voce fuori dal coro ha detto...

http://www.ilgiornale.it/news/politica/parroco-anti-islam-imam-chiesa-mai-1202092.html

Anonimo ha detto...

Come l’apostolo Giovanni, il Vescovo Ambrogio – che mai si stancava di ripetere: «Omnia Christus est nobis! – Cristo è tutto per noi!» – rimane un autentico testimone del Signore. Con le sue stesse parole, piene d’amore per Gesù, concludiamo così la nostra catechesi: «Omnia Christus est nobis! Se vuoi curare una ferita, Egli è il medico; se sei riarso dalla febbre, Egli è la fonte; se sei oppresso dall’iniquità, Egli è la giustizia; se hai bisogno di aiuto, Egli è la forza; se temi la morte, Egli è la vita; se desideri il cielo, Egli è la via; se sei nelle tenebre, Egli è la luce ... Gustate e vedete come è buono il Signore: beato è l’uomo che spera in Lui!» (La verginità 16,99). Speriamo anche noi in Cristo. Saremo così beati e vivremo nella pace.
BXVI - UDIENZA GENERALE 24 OTTOBRE 2007

Luisa ha detto...

Cara Rosa, deve essere un lapsus tastierae!

Luisa ha detto...

E aggiungo che il, o i, ghost writer di Bergoglio che strumentalizzano Benedetto XVI citando alcune sue parole, sono molto verosimilmente in malafede perchè sanno perfettamente che quelle parole erano inserite in un discorso, omelia, catechesi, o enciclica che, letti nella loro integralità, non avrebbero potuto servire da supporto all`ideologia monotematica ma martellante di Bergoglio.
O allora come c`è la chiesa secondo me, il Vangelo secondo me, potrebe tornare utile anche il Benedetto XVI secondo me!

RR ha detto...

Luisa,
concordo con te, ma sai, volevo lasciar loro il beneficio del dubbio. Se sono ignoranti, nel senso che ignorano che cosa veramente pensasse BXVI quando ha scritto quelle cose, studino. Se non le capiscono, perchè sono stupidi, non si capisce come possano essere arrivati così in alto, a meno che no abbiano doti "nascoste", alle quali non voglio pensare.

"Ad validitatem": c'è ancora qualcuno veramente, ma in coscienza veramente convinto che l'abdicazione di BXVI e/o l'elezione di Bergoglio siano valide canonicamente ?
E non per quello che sostiene Socci, ma in base ai fatti ed alla realtà che abbiamo sotto gli occhi TUTTI I GIORNI ?
E che queste "apparizioni" di BXVI non fanno altro che confermare ?

RR

Anonimo ha detto...

Il fatto che venga, non significa che approva: è prigioniere come ha detto, non può fare niente senza permesso e commando...

Ma lo scandalo maggiore è che certi cardinali in pubblico osano paragonare Bergoglio al Figlio Unigenito di Dio...

https://twitter.com/CardinalNapier/status/673598179212967937


Osservatore

T. ha detto...

Roma , 8.Dicembre.2015
Per la festa dll'Immacolata , e per l'apertura dell'Anno della Misericordia ,


ore 17:30 Con la Madonna Pellegrina di Fatima , grande fiaccolata "aux flambeaux" sulla Via del Corso
con Sua Eccellenza Mons.Zuppi , nuovo Arcivescovo di Bologna
Partenza della processione dalla Chiesa di Gesu' e Maria . Via del Corso,45 (di fronte alla Chiesa di S.Giacomo)
ore 18:45 Arrivo alla Basilica di S.Maria Sopra Minerva , Benedizione del SS.Sacramento e conclusione .

info : Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote

Riccardo Abbà ha detto...

Avendo santificato Roncalli e Wojtyla e adesso quasi pure Montini, perché stupirsi di Bergoglio?

Anonimo ha detto...

Rispondo sommessamente a RR che stimo nei suoi commenti: Ratzinger non viene chiamato per encicliche (Bergoglio di suo ne ha firmata una, che verrà dimenticata in fretta, il giorno dopo la sua morte, che gli auguro dopo i multos annos canonici) e altri documenti (non avrà seguito la Evangeli che è un doc da provincia, non da cattholica, né il resto... l'unico effetto ce l'ha la legge del 2013 che ha portato al processo su vatilikeas2... figuraccia calcolata o marketing) perché tanto questi sono atti magisteriali ma superabili dai successori. La validità di un anno giubilare o di una canonizzazione impegna la chiesa, del presente e del futuro, in maniera più intrigante. Impegna le chiavi di pietro. Non è che io povero scalcagnato, passo una porta santa a Bangui o a Sansepolcro o a Roma, e poi scopro il dì sepolto che l'indulgenza me la sogno... O che i cardinali che eleggeranno il successore di PF sono invalidi, ecc... Eh no. Almeno nella buona fede dei poveri cristiani che - giustamente - affollano l'abbraccio del Bernini sempre più stanco - e i fedeli non è che ci vanno meno perché hanno paura del terrorismo, per me, ma che son stufi della solita minestrina confort peace... poi domenica era pieno, e vabbé...
INsomma: Socci si sarà anche fatto dei viaggi, ma qui la validità, se non dell'elezione almeno del timone, va garantita. Quindi canonizzazioni eccellenti - gp ii e gXiii; concistori, anno santo... serve Ratzinger. Il primo che dice che Ratzinger il pamperos lo chiama solo per cortesia, mi arrabbio. Buona Immacolata a tutti. Anche al papa regnante Bergoglio, e al validamente ancora in carica BXVi

Anonimo ha detto...

Si ma c'è sempre una cosa che non si spiega; o se si spiega la spiegazione è drammatica. In tutte le circostanze simili in cui è comparso in pubblico Benedetto XVI è sempre apparso assolutamente a suo agio, collaborativo, sereno, partecipe o addirittura ilare. Il che contraddice completamente l'ipotesi di trame o forzature che l'abbiano costretto ad abdicare. Temo che l'immaginare Francesco I e Benedetto XVI su sponde contrapposte sia puro wishful thinking o negazione di una realtà troppo tragica per essere accettata completamente.

@ Catholicus 9:42 "Ma il Signore aveva altri progetti": però mentre la profezia è chiara o addirittura dettagliata nella parte negativa è quanto mai stringata e sfuggente in quella positiva come del resto diverse altre profezie del genere. Non è detto quindi che "gli altri progetti" siano quelli che possiamo immaginare e nella nostra tempistica.
Miles

Rr ha detto...

All'anonimo che mi cita,
io credo che BXVI sia ogni tanto "tirato fuori dalla naftalina" ( mi si permetta l' espressione che non è irriguardosa verso di lui, bensì verso gli altri) proprio a dimostrazione che il vero, unico, Pontefice di S. Madre Chiesa è lui, e quindi ci vuole lui perché che certi atti abbiano validita'. In altre occasioni, come la festa dei nonni, l'hanno chiamato( obbligato) per coprire le polemiche ( Socci).
Cosa darei per sapere come fanno ad obbligarlo!
Rr

Rr ha detto...

Miles,
se posso obbligarti a vita privata, posso anche obbligarti ad una bella recita. Si chiama "blackmail".
Rr

Anonimo ha detto...

@Rr 7 dicembre 2015 23:40: con quel linguaggio del corpo, quelle gestualità non credo si tratti di ricatto. Sono espressioni genuine e Ratzinger non è un attore consumato né un falso. Credo si tratti o di propria convinzione o che l'abbiano abilmente convinto e persuaso a fare quello che ha fatto. Come del resto sono convinti e persuasi moltissimi parroci e fedeli in buona fede che attingono informazioni e resoconti solo dalle fonti ufficiali che sappiamo a che ambito appartengono.
Miles

Angheran70 ha detto...

"Il primo che dice che Ratzinger il pamperos lo chiama solo per cortesia, mi arrabbio".

"Ad validitatem": c'è ancora qualcuno veramente, ma in coscienza veramente convinto che l'abdicazione di BXVI e/o l'elezione di Bergoglio siano valide canonicamente ?

Si. C'è già abbastanza confusione , non occorre aggiungere altro.

Anonimo ha detto...

'Invitato' perché passasse un vero Pontefice di Santa Romana Chiesa attraverso la Porta Santa, il vescovo di bianco vestito, tal non essendo, obtorto collo, l'ha chiamato per rendere santa l'apertura.Fine trasmissioni.

Anonimo ha detto...

l'anonimo delle 21.58 dimentica tra i documenti il mp sull'annullamento che entra in vigore proprio oggi, e che stravolge il diritto canonico,lo ha fatto e firmato bergoglio, non ha avuto bisogno di benedetto.
come dice Miles è solo un wishful thinking pensare che bergoglio non sia il papa
laura

Rr ha detto...

Il motus proprio, Laura, è un atto di governo, che sicuramente ricadrà sulla sua testa il giorno del Giudizio, ma è un atto canonico, non teologico, almeno NON ufficialmente.

Miles, Benedetto è molto anziano,a quell'eta', ed essendo oltretutto cieco o qausi da un occhio e debole sulle gambe, non e' difficile non dico fingere, ma sicuramente apparir affabile. Fa parte del patto: " tu ti ritiri, mam sarai chiamato quando sara necessario avere un vero e leggittimo Papa( " un sempre che è anche un per sempre"). Se non verrai, beh, sai che ti aspetta" . Diciamo che sono inviti, "proposte che non si possono rifiutare". Chiedere al Padrino.

La confusione si chiarisce, almeno in parte, Angheran, presupponendo appunto che uno dei due è Papa, l'altro no.