sabato 2 gennaio 2021

Psicoreato, ci siamo. Ecco il programma per individuare gli “estremisti”. In base a “sensazioni”

Signore e signori, lo psicoreato, previsto da George Orwell nel suo romanzo distopico 1984, sta diventando realtà.
Orwell immagina che il thoughtcrime (crimethink nella neolingua) sia il reato che consente di applicare lo strumento repressivo per eccellenza nel sistema totalitario descritto nel libro. In 1984 commette infatti psicoreato chiunque osi anche solo pensare qualcosa che non sia in linea con le teorie del Grande Fratello. A tal scopo il Partito ha istituito un apposito reparto di controllo e repressione, la Psicopolizia. In genere lo psicoreato è segnalato alla Psicopolizia dagli onnipresenti teleschermi, ma si può anche essere scoperti direttamente da un agente della Psicopolizia in incognito oppure essere traditi da colleghi, amici e perfino parenti. I responsabili, una volta individuati e arrestati, vengono condotti nel ministero dell’Amore, dove, dopo apposito trattamento (torture, umiliazioni) il cervello viene ripulito, in modo che al posto di strane idee contenga solo amore incondizionato: ovviamente per il Partito e per il Grande Fratello.

Ebbene, oggi, nella realtà, la polizia britannica ha lanciato un programma, già operativo, per denunciare persone (anche conoscenti, amici e parenti) colpevoli di “visioni estremiste”, così che possano essere opportunamente rieducate.

Il programma si chiama Prevent e viene presentato così: “Può essere difficile sapere che fare se sei preoccupato che qualcuno vicino a te stia esprimendo opinioni estremiste o odio estremo, qualcosa che potrebbe portare queste persone a danneggiare loro stesse e gli altri”. Pertanto, ecco che “la polizia protegge le persone vulnerabili dallo sfruttamento da parte degli estremisti”. Lo fa, appunto, mediante Prevent, programma del ministero degli Interni, dove si possono leggere esortazioni di questo tipo: “Agisci presto e comunicaci le tue preoccupazioni in confidenza. Non sprecherai il nostro tempo e non rovinerai vite, ma potresti salvarle”.

Non troppo diversamente dalla Psicopolizia orwelliana, Prevent “aiuta” le persone che coltivano idee strane. Per dimostrarlo, il sito propone alcune storie che descrivono interventi di correzione di cittadini “affetti” da visioni vagamente definite di “estrema destra” e da altre caratterizzate da estremismo islamico. Curiosamente, non è descritto nemmeno un caso di persone “affette” da idee di estrema sinistra.

La prima storia descritta parla di uno studente di nome John che “ha iniziato a condividere post di estrema destra sui social media e a partecipare a manifestazioni”. Proprio “dopo aver invitato un insegnante a una manifestazione estremista, John è stato indirizzato al programma Prevent dal suo college”.

Con un opportuno trattamento da parte di un provider, John ha recuperato “fiducia in se stesso” e così “si è reso conto che voleva apportare alcuni cambiamenti nella sua vita”. Fino al lieto fine: “Con questo aiuto e supporto, il giovane è stato in grado di allontanarsi dall’estremismo”.

Il sito è prodigo di consigli. Uno, in particolare: “Agisci presto e comunicaci le tue preoccupazioni in confidenza”. In poche parole, diventa un delatore della Psicopolizia.

“Il nostro approccio – spiegano gli specialisti di Prevent usando un tono rassicurante – inizia con la comprensione che le persone sono vittime della radicalizzazione; non li consideriamo sospetti o criminali”. Certo che no. Sta di fatto che “prima ci comunichi le tue preoccupazioni, prima possiamo ottenere dalla persona a cui tieni l’aiuto di cui ha bisogno”.

“Ricevere sostegno è volontario” e dunque, si precisa, “abbiamo bisogno del permesso della persona per aiutarla”. Bontà loro. Resta il fatto che, “a seconda della situazione, possiamo contattare altre organizzazioni con cui lavoriamo per mettere in atto il giusto supporto. Ad esempio, potrebbe trattarsi del supporto di un medico, di una scuola o di un gruppo della comunità locale o di mentori specializzati, noti come fornitori di interventi”.

Nato come strumento per contrastare i casi di radicalizzazione islamica e combattere il terrorismo, Prevent si presta a un uso allargato, così da giustificare l’intervento contro tutti i comportamenti ritenuti genericamente devianti.

Per capire il rischio di totalitarismo insito nel programma basta leggere qui: “Più importante di qualsiasi segno specifico è la sensazione che qualcosa non vada bene nella persona per la quale sei preoccupato. Potresti individuare un segno o una combinazione di segni che stanno aumentando di intensità. A volte possono essere indicatori di altri problemi o sfide sottostanti che non sono collegati alla radicalizzazione. Se sei preoccupato, fidati del tuo istinto e contatta noi o una delle organizzazioni elencate sul sito per un consiglio… Se sei preoccupato, agisci presto e chiedi aiuto per discutere le tue preoccupazioni”.

Capite che se basta una “sensazione” per giustificare un intervento la faccenda si fa inquietante.

Quali sono i “segni” che dovrebbero preoccupare? Prima di tutto, “trascorrere sempre più tempo online e condividere opinioni estreme sui social media”. Occorre ricordare che i devianti “operano sempre più online per prendere di mira e influenzare le persone vulnerabili tramite giochi online e piattaforme di social media. In un primo momento, possono utilizzare pagine o siti dall’aspetto innocuo, che non sono in alcun modo estremi. Quindi cercheranno di invitare la persona in un gruppo chiuso in cui vengono espresse opinioni estremiste. Lo fanno per far sentire la persona speciale o parte di un gruppo selezionato”.

Occhio, dunque. Magari il sospetto frequenta siti normalissimi e banalissimi, ma mai sottovalutare il pericolo: l’estremista può nascondersi ovunque!

La materia è quanto mai scivolosa e i criteri sono così vaghi che, di fatto, ogni comportamento, volendo, può essere letto come pericoloso. A un certo punto si dice di stare in guardia quando le persone vivono “un conflitto o un trauma significativo a un certo punto della loro vita, come un lutto o una rottura di una relazione con un partner, con amici o familiari”. Ma anche “una transizione importante, come trasferirsi all’università e cambiare o perdere il lavoro”, può diventare pericolosa. Dunque, se il tuo amico s’è lasciato con la fidanzata, o ha deciso di cambiare facoltà, stai in guardia: forse sta diventando un pericolo pubblico!

Certo, “la maggior parte delle persone trova il modo di affrontare le sfide della vita e non si troverà coinvolta nell’estremismo”, tuttavia “alcuni potrebbero rivolgersi a nuovi modi di comportarsi e pensare”.

L’ironia involontaria farebbe solo sorridere se non sfociasse in esiti, appunto, dall’inequivocabile sapore orwelliano.

“Come puoi aiutare?” chiede il sito di Prevent.

Ebbene, “la famiglia e gli amici sanno quando qualcosa non va bene”. Quindi “puoi individuare un comportamento preoccupante in una fase iniziale e aiutare la persona a cui tieni a ottenere il supporto di cui potrebbe aver bisogno per allontanarsi dall’estremismo”.

Per completare il quadro, ricordiamo che nel Regno Unito c’è una discussione in corso sulla possibilità di perseguire le persone per “crimini d’odio” sulla base di ciò di cui discutono nelle loro case, infrangendo così il principio della privacy. Fino al 1986 il reato relativo all’uso di parole o comportamenti suscettibili di incitare all’odio, soprattutto razziale, poteva essere commesso solo in un luogo pubblico. L’ambito, successivamente ampliato, escludeva comunque l’abitazione privata, ma ora si discute dell’ipotesi di poter incriminare un cittadino anche per cose dette a tavola, in famiglia.

Evidenti i rischi. E tante le domande. Se la proposta passasse, una persona che in casa sua legge, poniamo, il 1Mein Kampf per motivi di studio, o anche solo per curiosità, potrebbe essere denunciata per uso di materiale estremista che fomenta l’odio?


Benvenuti nel mondo del Grande Fratello. Non è 1984, è il 2021, ma il succo è quello. Se non è psicoreato, ci siamo molto vicini. 
Aldo Maria Valli
La Verità, 29 dicembre 2020

32 commenti:

Avvisaglie inquietanti ha detto...

RECOVERY FRODE?
Abbiamo trovato e analizzato il documento che contiene le linee guida del governo per come utilizzare i soldi del Recovery Fund. Scopriamo così che i nostri stessi soldi verranno - fra le altre cose - utilizzati per facilitare una transizione verso una "cashless community", per potenziare i sistemi di videosorveglianza sui cittadini, per mettere in orbita una costellazione di satelliti 5G (senza alcuna garanzia per la nostra salute), per realizzare la schedatura sanitaria dei cittadini, per permettere al governo di "studiare i differenti stili di vita delle persone" ed impostare politiche di prevenzione quando la gente dovesse decidere di non seguirli, per potenziare il contrasto alle fake news (ovvero altri soldi regalati ai delatori di regime), ecc. ecc. E quelli del Recovery Fund sono tutti soldi nostri, su buona parte dei quali dovremo pure pagare gli interessi per i prossimi vent'anni. Leggi l'articolo completo su www.luogocomune.net

mic ha detto...

https://www.oltre.tv/recovery-fund-progetti-inquietanti-controllare-italiani/

A volte ritornano ha detto...

NATALE in URSS e GERMANIA nazionalsocialista

Nella Germania dell’est, comunista, si insegnava ai bambini così: “Lenin ha spiegato che quest’epoca in cui non esisteranno più le lacrime ha un nome: non si chiama Natale nè primavera. Tenete a mente questa parola difficile: si chiama comunismo” (citato da E. Neubert, I crimini politici nella RDT, in Il Libro nero del comunismo europeo, Mondadori, Milano, 2006, p. 381).

Anche i nazisti preferivano le festività naturali a quelle religiose... Hitler si adoperò per depotenziare la festa, in parte sostituendola con riti neopagani, legati alla “rinascita del sole”, in parte mutandone il significato, decristianizzandola. Il tutto all’interno del tentativo di “sostituire il calendario nazista all’anno cristiano”...

Anonimo ha detto...

In tutte queste storie degli ultimi anni vedo un'alterata, stravolta imitazione del cattolicesimo senza dio. Imitazione che si occupa solo del materiale ignorando rigorosamente lo spirituale: un materiale che ora, più o meno, fa il verso al dio/morto e alla sua legge. Costoro con la Bibbia in mano, Vecchio e Nuovo Testamento, hanno la pretesa di rifare il mondo assolutamente senza e meglio del vecchio Dio Trinitario. Questa volta sicuramente migliore del primo perché tecnologico e scientifico. Anche il rifacimento della persona, un tempo umana, sarà high tech di ultima generazione. Questo rifacimento avrà le sue leggi che la ue o altre divinità quali l'onu, l'oms e altre doneranno ai loro messaggeri tra le genti. Ogni high tech, tipo vecchio uomo, avrà suoi custodi personali nell'occhio delle video/camere che lo seguiranno ovunque camera da bagno inclusa. Ora siamo già arrivati al battesimo del vaccino salvatore che farà la prima grande scrematura tra transumani al passo dei tempi e i semplice /mente umani, rimasti al tempo in cui Berta filava. Questi ultimi sono destinati alla soluzione finale, via pandemie create in laboratorio, inquinamenti atmosferici, semplici punturine con denunciato liquido placebo, ma fenolo come liquido iniettato. Così la terra finalmente respirerà a pieni polmoni i fumi infernali.

Anonimo ha detto...

Che questa porcata sia contro gli islamici estremisti non ci credo, perché ormai la GB ha ministri, sindaci ,deputati islamici. Che sia contro la destra...ci credo di più. Ci siamo capiti.ci sarà dietro il tavenstock Institute, cioè... la solita nazione che sappiamo.

Anonimo ha detto...

Ci preparano alla sudditanza cinese.purtroppo, la conseguenza dell'anarchia degli ultimi 50 anni di storia italiana è la dittatura. E questa volta pure straniera.

Anonimo ha detto...

Conte è in un vicolo cieco, perché agli Italiani non gli sono bastati 10 mesi di inferno per piegarsi al servaggio vaccinale. Ora Ping lo castiga ..e allora che si fa? Zona rossa ad infinitum, per punire gli italiani cattivoni che quando ricevono la chiamata per il vaccino vanno dall'avvocato? Fanno bene. Complimenti.

Anonimo ha detto...

Bisogna denunciare queste cose, ma non dare loro troppa importanza, altrimenti si scoraggiano le persone, che di certo già non brillano per l'ardimento.
Prudenza sì, ma non mai paura.
Contro la dittatura liberal comunista alla cinese bisogna opporre una ferma e coraggiosa resistenza, ogni istante.
Che lo Spirito Santo ci aiuti!

Viator ha detto...


QUESTA DOVREBBE ESSERE COMPETENTE E QUALIFICATA... MA NON CREDO CHE ABBIA LA PATENTE DEMOCRATICA PER ESSERLO. SARA' BOCCIATA COME IGNORANTE, MAGARI DA AVVOCATI, ATTORI, CALCIATORI ED ANCHE QUALCHE RAGIONIERE.

(Loretta Bolgan, Harvard Medical School di Boston. Laurea in chimica e tecnologia farmaceutiche, dottorato in scienze farmaceutiche e research fellow alla Harvard Medical School di Boston, quindi ricercatrice industriale per aziende che producono kit diagnostici e si è occupata di registrazione di farmaci)

https://www.affaritaliani.it/coronavirus/vaccino-covid-si-rischia-una-reazione-avversa-fatale-711866.html

“Sono sempre stata per la libertà vaccinale e terapeutica, ma questa volta sono assolutamente contro l’autorizzazione del vaccino. Non è stato rispettato alcun principio di precauzione. La popolazione farà da cavia”.

La dr.ssa Bolgan teme: “un rischio gravissimo di reazione avversa fatale; il pericolo di reazioni autoimmuni, di malattie gravi a carico del sistema nervoso; la possibilità che si verifichino alterazioni epigenetiche, ovvero capaci di modificare l’espressione dei geni. Infine, l’ipotesi che possa essere attaccato il sistema riproduttivo con lo spettro dell’infertilità”.

Non sbraccia ma c'e'..grazie a Dio ha detto...

E' una che sa il fatto suo , e' seria nel suo lavoro , e' coscienziosa , e' disponibile , e' affidabile.

Anonimo ha detto...

La proprietà della casa è il più grande errore di politica economica dell’Occidente
È un’ossessione che mina la crescita, l’equità e la fede pubblica nel capitalismo
https://www.maurizioblondet.it/i-miliardari-sferrano-lattacco-alla-proprieta-privata/

Lo vedi alla fine dove porta l'invidia ?
E chi e' il principe dell'invidia ? E non e' collocata forse tra i vizi capitali ?
Alla fine si va a parare sempre lì : chi ha soldi ne vorrebbe di piu' , chi non ne ha vorrebbe (senza fatica)rubare quelli degli altri (anche fosse soltanto una catenina d'oro da 2 grammi)...

Sovranità Monetaria & Debito Pubblico fb
4 dicembre 2012 ·
Segui il denaro e troverai il colpevole. Quale miglior modo, in una società capitalistica basata sul consumismo e sul profitto, se non quello di seguire la via del denaro per arrivare a conoscere la stratificazione del potere? Ormai è un dato di fatto che ci troviamo immersi in un contesto economico-sociale in cui il popolo subisce la dittatura, più o meno velata, dell’elite finanziaria, posta ai vertici della piramide del potere. Vuoi sapere chi comanda in Italia? Segui il denaro e arriverai alla BCE, segui il denaro e arriverai a Rothschild !

Anonimo ha detto...

Che Bergoglio si dimetta e Conte cada è solo una coincidenza? O si sta procedendo alla liquidazione dei telecomandati che malgrado tutto non sono riusciti come i loro mentori speravano?

Fede e consapevolezza ha detto...

È una caratteristica di ogni civiltà in decadenza che le grandi masse del popolo non siano consapevoli della tragedia. L'umanità in crisi è generalmente insensibile alla gravità dei tempi in cui vive.
Gli uomini non vogliono credere che i loro tempi siano malvagi, anche perché non hanno uno standard al di fuori di se stessi con cui misurare i loro tempi. Se non esiste un concetto fisso di giustizia, come possono sapere che è stata violata?
Solo chi vive di fede sa veramente cosa sta succedendo nel mondo; le grandi masse di uomini senza fede sono inconsapevoli dei processi distruttivi in atto, perché hanno perso la visione delle altezze da cui sono caduti.

Amicus plato , sed magis amica vetitas

Platone mi è amico, ma più amica è la verità

Allegro adagio allegro.. ha detto...

Decreto Natale dal 24 Dic al 6 Gen
http://www.iostoconlavvocatopolacco.it/wp-content/uploads/2020/12/DPCM-NATALE-7-760x510-1.pdf

Anonimo ha detto...

Armando Siri
State chiusi in casa a Natale, a Capodanno, allEpifania.
Fate sacrifici oggi per essere liberi domani.
Quante volte l’abbiamo sentito?
Il punto è che “domani” non arriva mai!
E anche questa volta è arrivata puntuale la conferma.

Ancora tutto chiuso, tutti chiusi, in casa.

La verità è che nonostante i blocchi il Virus ha continuato la sua naturale curva di contagi.

Chiudere ristoranti, negozi, piscine, alberghi, impianti sportivi, e costringere in casa le persone non serve a salvare vite ma di sicuro contribuisce attivamente ad ammazzare la nostra economia e alienare il nostro stato d’animo.

Quello che non vi dicono è che non esiste una vera e propria “pandemia” visto che siamo di fronte ad una mortalità pari allo 0,00000026% della popolazione mondiale ma siamo di fronte allo sfacelo e all’inadeguatezza del sistema sanitario nazionale e in generale occidentale.

Blocchiamo a casa 60 milioni di persone e chiudiamo un Paese perché non siamo in grado di prestare cure e assistenza adeguati a qualche migliaio di persone. Ma vi pare accettabile?

E per fortuna siamo di fronte ad un virus a bassa letalità, visto che anche la maggior parte dei malati anche con sintomi severi per fortuna guarisce. Senza considerare che l’80% degli individui hanno comunque una immunità innata e non si ammalano.

Eppure niente.
Pur di non ammettere l’inadeguatezza di un sistema e correre concretamente ai ripari investendo in infrastrutture, tecnologia, capitale umano e riorganizzazione degli ospedali e della medicina territoriale, si fa pagare all’intera nazione un prezzo altissimo e per di più inutile, in termini economici e psicologici.

Così non si può andare avanti. Penso interpretare il sentimento di tanti concittadini se dico che la pazienza è finita.
Adesso che si è capito che i sacrifici servono solo a coprire inettitudine e disorganizzazione e non certo per salvare vite o fermare il virus, non mi stupirei se molti italiani cominceranno a manifestare concretamente tutta la loro insofferenza con gesti di disobbedienza civile.

Qualcuno comincia a reagire ha detto...

"Vorremmo sapere in base a quale evidenza scientifica il professor Fabrizio Pregliasco afferma a La Stampa che dovremmo dimenticarci pranzi e cene per tutto il 2021". Basta terrorismo mediatico è la denuncia del presidente nazionale Mio Italia Paolo Bianchini che si infuria per le supposizioni "senza nessun supporto dato dalla scienza", dice. 

"Tra l’altro - spiega Bianchini -nel verbale del Cts del 17 ottobre si davano indicazioni di lasciare aperti bar e ristoranti anche nella fascia serale, contrariamente alla decisione poi assunta dal Governo. Chiediamo quindi, come Mio Italia, di sapere in funzione di quale riflessione e in funzione di quale evidenza scientifica vengano rilasciate certe dichiarazioni allarmistiche che gettano nel panico migliaia di imprenditori e famiglie italiane già ridotte sul lastrico. È ora di finirla con questo terrorismo mediatico - denuncia il presidente di Mio Italia - Gli Italiani sono stufi di ascoltare allarmanti dichiarazioni propagandistiche dei virologi diventati star televisive, che nulla sono se non personali supposizioni. Non vorremmo che la politica usasse gli scienziati per nascondere le proprie incapacità a gestire trasporti, sanità e strumenti per salvare le aziende italiane".

https://www.iltempo.it/attualita/2021/01/02/news/paolo-bianchini-presidente-mio-italia-contro-fabrizio-pregliasco-virologo-terrorismo-mediatico-25743677/

Anonimo ha detto...

Sono andato sul sito http://Sfiduciamoilgovernoconte.it (una iniziativa di Giorgia Meloni) per firmare online la sfiducia al governo Conte ma mi dirotta sul sito di Fratelli d'Italia. Eppure in 24 ore hanno già raccolto 100000 firme. Mi chiedo se il mio provider, Tim , lo stia censurando, o se sia il mio antivirus che è antisovranista. Qualcuno potrebbe provare e riferire? Grazie.

Da La Verità ha detto...

Spopolano i libri per bambini e bambine all'insegna del politicamente corretto: dai migranti ai temi Lgbt, la propaganda domina. Ma così si perde il senso profondo dei racconti antichi, che spiegano a grandi e piccini come trovare la propria anima.

Anonimo ha detto...

Non è bastato imprigionare un paese per tre mesi, mettendo in quarantena forzata milioni di persone sanissime, quando perfino uno sbarbatello del primo anno di medicina sa che in quarantena si mettono le persone malate, e non quelle sane! Per la prima volta nella storia dell’umanità vengono isolati e segregati i sani, e ovviamente non si tratta di un errore…

Non è bastato distruggere l’educazione scolastica con la follia disumanizzante della didattica a distanza, imponendo ai bambini e ragazzi che a scuola ci possono andare le mascherine perfino da seduti al banco. Educare al simbolo di sottomissione per eccellenza è estremamente funzionale...

Non è bastato nemmeno mettere l’economia italiana a ferro e fuoco, costringendo alla chiusura e al fallimento centinaia di migliaia di aziende e partite iva, con il risultato che il 2021 non sarà ricordato come l’anno del vaccino anti-Covid, ma l’anno in cui milioni di persone saranno ridotte alla fame e alla disperazione perché non avranno i soldi per pagare il mutuo, gli affitti e perfino il cibo. Con tutti i risvolti sociali che pochissimi (soprattutto tra le ligie forze dell’ordine) hanno preso in considerazione. Pochi ad esclusione di chi queste dinamiche le ha studiate a tavolino...

Ufficialmente tutto questo per gestire una emergenza sanitaria rappresentata da un virus influenzale che non ha alzato per niente l’asticella delle morti medie che annualmente avvengono da sempre: ogni giorno infatti oltre 1800 persone muoiono per svariate patologie (600 al dì per disturbi cardiovascolari, 500 per cancro...).

Eppure quello che i media fanno passare è l’esatto contrario! Si muore solo di Covid: l’influenza, la vecchiaia, il cancro, gli infarti e gli ictus sono spariti nel nulla, eclissati da un microscopico virus, che cela guadagni infiniti.

Detto questo risulta sempre più evidente che i nemici del popolo, della democrazia e dei diritti inalienabili dell’uomo sono i governanti sostenuti dai politici, in combutta con i fratelli magistrati, protetti dalle forze del disordine e propagandati dai loro portavoce: i media (radio, tv e giornali).

Marcello Pamio
Disinformazione.it

Anonimo ha detto...

Gian Micalessin:

Si chiama "accordo sugli investimenti" , ma sarebbe meglio chiamarlo svendita dell'Europa alla Cina. Il tutto a vantaggio della Germania che userà i mercati del Dragone come sbocco per la sua economia. In barba ai diritti umani e agli schiavi uighuri utilizzati per produrre le merci vendute in Europa.

mic ha detto...

Sono andato sul sito http://Sfiduciamoilgovernoconte.it (una iniziativa di Giorgia Meloni) per firmare online la sfiducia al governo Conte ma mi dirotta sul sito di Fratelli d'Italia.

Beh, non è normale? L'iniziativa è di Fratelli d'Italia...

Dipende da noi tutti.. ha detto...

I giornalisti con le finte domande (a colui che al momento ricopre la poltrona) evocano la obbligatorieta' della punturina . In Spagna han gia' fatto le liste dei buoni(provax) e dei cattivi (novax) .
https://gloria.tv/post/pKjLYGNkr6yL38vRgujK4CNpT

Anonimo ha detto...

Se il governo cade domani è una Grazia grande da mettersi con la faccia a terra e ringraziare piangendo.

Si scatenerà lo scatenabile.

Basta con pasticci e compromessi perché 'la politica è l'arte del compromesso', basta! Sì Sì,No No. Non possiamo sprecare la Grazia che forse stiamo per ricevere con mezze cartucce. Draghi, NO. Persone di quell'ambiente, NO NO. I sinistri, NO NO.
Bisogna essere rigorosi, persone preparate, con la schiena dritta. Morali. Siamo almeno tre generazioni di contaminati da esaltati, un paese allo stremo. Non dobbiamo mai più affidare il governo ad un signor nessuno. Mai più. Che gli Angeli ispirino gli Italiani. Siamo ancora nelle Dodici Notti Sante, PREGHIAMO!

Anonimo ha detto...

Chi è positivo al covid lo è in funzione di un test con parecchi limiti (applicando fattori di moltiplicazione inappropriati, che gonfiano i numeri, e dalla specificità dubbia, tanto che al tampone sono positivi anche il kiwi e la cocacola).
Chi è positivo al covid è al 95% asintomatico. Chiuso in casa, isolato, ma sano.
Chi è asintomatico, pare ormai assodato, NON trasmette il virus.
Del gruppo dei positivi sintomatici, la gran parte sarebbe curabile a domicilio.
Se non si cura convenientemente, può aggravarsi fino ad aver bisogno di cure ospedaliere.
Alcuni, privi di difese immunitarie e carenti di Vit.D (si pensi a degli anziani allettati nelle RSA) si aggravano fino ad aver bisogno di terapia intensiva e purtroppo anche morire.
Il numero dei deceduti per covid è sovrastimato, assommando alla positività l'effetto letale di patologie pregresse e l'applicazione di discutibili protocolli di conteggio.
Il vaccino proposto è di dubbia utilità specifica e potenziale pericolosità collaterale.
Chi ha gestito il tutto senza senso critico, a tutto può appellarsi salvo alla scienza.

Anonimo ha detto...

Vivere liberi nel pericolo di morire, o vivere non liberi ma al sicuro dal virus? È giusta la prima, perché il vivere della seconda, semplicemente, non è un vivere: senza libertà non vi è vita, dacché la vita non è mera esistenza naturale (zoe), ma modi concreti del vivere (bios).

Anonimo ha detto...

"Beh, non è normale? L'iniziativa è di Fratelli d'Italia... "
Certo, ma non appariva il form di iscrizione. Usando un altro browser sono riuscito. Grazie comunque.

Anonimo ha detto...

Su RaiNews24 sta girando un servizio intitolato "Montagna senza sci" in cui si decreta l'inizio di una nuova era delle vacanze invernali. Sullo sfondo gli scheletri cernobiliani degli impianti di risalita. Tutto per il buon umore degli sciisti e degli operatori di un settore che dà da vivere a migliaia di persone costrette a pagare il canone Rai ogni volta che accendono una lampadina. Ma lo sci è stupendo, non può finire!

Dopo essere riusciti, con la scusa dell'epidemia, a mettere socialmente in opera tutto quanto riuscirebbe a produrre una rivoluzione, ora sono giunti allo stadio successivo; ovvero a quello della martellante propaganda di regime, intesa a convincere forzosamente le popolazioni, finalmente liberate dal giogo del precedente ordine, della bontà salvifica dei risultati ottenuti dal sovvertimento degli vecchi assetti civili attraverso una propaganda perentoria, totalizzante, univoca...

Perfino la pubblicità si sta adeguando al nuovo linguaggio, a tutti i nuovi parametri, compreso l'inclusivismo e la multiculturalità.

Anonimo ha detto...

Premesso che non guardo la tv, non so se sia passata la notizia della strage di uccelli a Roma, in alcuni siti on line si parlava di morte dovuta alla paura dei botti di fine anno, una colossale sciocchezza, la verità è che molto probabilmente sono i primi effetti dei 5G, poi vedremo, per il vaccino, a parte che non vaccina affatto, ci si ammala lo stesso e ci tengono a casa lo stesso, e mascherine, disinfettanti, distanziamento e corbellerie varie, a che serve? Ad arricchire i nostri baldi governanti e la Pfizer, ma che si aspetta a ribellarsi? Che scendano gli alieni?

Anonimo ha detto...

Vorrei aggiungere due parole su questi cori che rivendicano libertà libertà.
Ora questa mancanza di libertà non è tanto gravosa, siamo in inverno, nelle nostre case, tra le nostre cose, cioè stiamo nel nostro guscio. Ma allora perché le persone chiedono libertà libertà? Perché più o meno chiaramente avvertono che ' i domiciliari' sono sproporzionati alla causa, che sono pretestuosi, che non sono giustificati dai fatti. E così è per la mascherina, i distanziamenti, il salutarsi con i gomiti... Le persone avvertono che son sceneggiate almeno nel 50%/70%/ 80%/90% dei casi.Le persone avvertono la sproporzione, l'ipocrisia, la menzogna. Avvertono la presa in giro. Oscuramente l'avvertono, ma non capiscono se e perché li si voglia ingannare. Su questo disagio generato dal dubbio, lavora la propaganda del 'positivo' che può infettare da sano, lavora la nebulosità di una terapia che c'è, ma non c'è. Di una prevenzione assente. E solo il vaccino, senza essere stato testato ampiamente nel tempo, ci salverà. Ma non è certo, alcuni ne sono morti,forse. Non sarà obbligatorio. Ma se non lo fai non potrai più andare a trovare tua madre che abita in un'altra regione... Capite la tecnica per tirar scema la gente? E noi stiamo diventando scemi. Ma nel momento in cui li guarderemo in faccia dicendo loro che stanno mentendo, che hanno menato il can per l'aia, proprio per confonderci e per fare cose che mai avremmo permesso loro di fare...allora davanti ad una calma, chiara, ferma presa di posizione se ne andranno a gambe levate.
VERAMENTE NON ABBIATE PAURA. La paura paralizza e confonde ancor di più. Non siamo noi che stiamo contravvenendo alla legge. No. Sono loro, per motivi che ancora non conosciamo, ma presto conosceremo per esteso.

Ri-try ha detto...

Covid,l'OMS :la mortalita' e' bassa dobbiamo prepararci a pandemìe piu' gravi....
https://www.facebook.com/photo?fbid=10208410793463540&set=gm.3276767079094261

Commento mio :
Mannaggia che fregatura , gli ha detto male..
"If At First You Don't Succeed, Try, Try , Try and Try Again"

Anonimo ha detto...

Stefano Montanari
28 ottobre 2020 ·
Medici coscienziosi, che non si vendono. Esistono.
La traduzione dell’intervista alla Neurologa MARGARETA GRIESZ-BRISSON. Su https://www.freehealthacademy.com il video integrale tradotto, mentre qui il video originale https://www.bitchute.com/video/Bg5WHcnMaX75/

https://www.facebook.com/598709533667371/videos/387775375929233/?__so__=watchlist&__rv__=video_home_www_playlist_video_list

Anonimo ha detto...

https://disinformazione.it/2021/01/03/i-vaccini-sono-sperimentali-hanno-2-anni-di-tempo-per-confermare-efficacia-e-sicurezza/