martedì 2 maggio 2017

Firenze, 13 maggio. Giornata mariana in onore della Vergine di Fatima

Segnaliamo il programma della giornata in onore della Beata Vergine di Fatima, organizzata dal Coordinamento Toscano Benedetto XVI.

Firenze, sabato 13 maggio: Sante Messe, panegirico mariano, processione con fiaccolata, Adorazione e Benedizione Eucaristica

La partecipazione è libera e può anche esser limitata ad alcune parti del programma.

(Cliccare sulla locandina per ingrandire)

7 commenti:

Pietro C. ha detto...

Fuori argomento ma veramente incredibile:

Padre James Martin, S. J., militante lgbt, nominato da Bergoglio consultore della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede

Qui una immagine del neo nominato:

http://angelqueen.org/2017/04/15/more-bad-news-from-the-vatican-re-dissent-lover-fr-james-martin-s-j/

A. ha detto...


MAMMA TU SAI, Mamma tu vedi. Mamma tu puoi. Mamma, anche con l'aiuto di Papà Giuseppe, di Nonno Gioacchino e di tutti gli Angeli, i Santi e le Anime Sante del Purgatorio: PROVVEDI. No, non permettere che la mia poca fede ed i miei peccati facciano da ostacolo AD UN INTERVENTO STRAORDINARIO che tocchi i nostri cuori e che cambi le cose anche nelle nostre faccende concrete. AMEN.

S.Michele Arcangelo ora pro nobis ha detto...

O magnum mysterium
et admirabile sacramentum,
ut animalia viderent Dominum natum,
jacentem in præsepio.

Beata virgo, cujus viscera meruerunt
portare Dominum Christum, Alleluia!

http://muniatintrantes.blogspot.it/2017/05/o-magnum-mysterium.html

Luisa ha detto...

A proposito del gesuita Martin, propongo la lettura di questo articolo:

http://www.libertaepersona.org/wordpress/2017/04/gesuiti-allattacco-della-chiesa-una-nuova-nomina-di-bergoglio-apre-la-polemica/

Ecco alcuni pensieri del neo nominato consultore per le comunicazioni vaticane:

“la Chiesa dovrebbe riconoscere che la comunità LGBT esiste (…) e che essa porta doni unici alla Chiesa. (…) Le implicazioni pastorali sono le seguenti: celebrare messe con la comunità LGBT. (…) Che le persone LGBT sono figlie predilette del Signore. (…) Infine, dire che una delle parti più profonde di una persona – la parte che dà e riceve amore – è ‘disordinata’ è in sé stesso inutilmente crudele”.

E il neo cardinale Kevin Farrell, designato da papa Francesco a guidare il nuovo “dicastero vaticano dei laici, della famiglia e della vita” (!!) ha vergato la quarta di copertina del libro, scrivendo:
“Un libro benvenuto e di cui si ha bisogno, che aiuterà vescovi, preti, addetti della pastorale e tutte le personalità della Chiesa a gestire in maniera più compassionevole la comunità LGBT”.

Siamo messi proprio bene, non che mi sorprenda solo che ora tutti possono dire e fare quel che vogliono con il vantaggio di poter dire che hanno il papa dalla loro parte, un papa gesuita che nomina un gesuita...lo considererà un ponte fra la chiesa e la "comunità lgbt e alii".
E la barca va.

RR ha detto...

Luisa,
dopo essersi più p meno nascosti per secoli, ora escono allo scoperto. Meno male che ci pensa la "vis sanatrix Naturae" ad occuparsi di loro (cfr la recente epidemia di epatite A tra "gli uomini che fanno sesso con altri uomni", come dice l'Istituto Superiore di Sanità) !
Hanno prima proliferato sotto un Capo come loro, ora sono sdoganati da un altro Capo che, forse non lo sarà, ma che tengono in pugno per chissà quali scheletri nell'armadio.
Sempre più schifo e ribrezzo.
E sempre meno 8 x mille.

Anonimo ha detto...

Meglio atei?
di Padre Giovanni Scalese
"Quel che mi lascia perplesso è la frase che Papa Francesco ha aggiunto: «Per Dio, è meglio non credere che essere un falso credente, un ipocrita!». Ovviamente, di fronte a una frase come questa, i media sono andati a nozze e l’hanno variamente riformulata: «Meglio non credenti che ipocriti!»; «Meglio atei che cattolici ipocriti!»; e via dicendo. Chiedo: dov’è nella Scrittura che Dio afferma che è meglio non credere piuttosto che essere ipocriti? Che non si debba essere ipocriti, è piú che evidente: innumerevoli sono le citazioni che si potrebbero portare. Ma che, piuttosto che essere ipocriti, sia meglio non credere, sinceramente faccio fatica a trovare anche una sola pezza d’appoggio".

irina ha detto...

"MiL - Messainlatino.it
Sul tavolo del papa un "Promemoria" contro il generale dei gesuiti. Per quasi eresia - [image: generale] *Mala tempora currunt* *L* Settimo Cielo 31-3-17 Tra i sacerdoti nati nella diocesi di Carpi, che papa Francesco *visiterà* domenica "