martedì 19 novembre 2019

Il vescovo Cordileone si commuove celebrando nel Rito Antico la 'Messa delle Americhe'

Estrapolo da gloria.tv. L'arcivescovo di San Francisco (USA), Salvatore Cordileone, ha celebrato il 16 novembre l'annuale Messa Solenne Pontificale in Rito Antico nella Basilica dell'Immacolata Concezione a Washington D.C.
Merita cliccare per ingrandire
L'enorme chiesa era gremita. Tra i fedeli c'era l'inviato di Gloria.tv Jungerheld.
Cordileone ha predicato che la bellezza nutre l'anima e ha suggerito che l'odierna mancanza di bellezza "spiega il turbamento spirituale in cui ci troviamo".
Verso la fine della Messa, quando è stato cantato il Salve Regina, Cordileone era così commosso che ha cominciato a piangere (foto a lato; nell'originale c'è il video -ndr).
Il coro ha cantato la "Messa delle Americhe" composta da Frank LaRocca. Ecco alcuni momenti musicali della Messa:
- Kyrie
- Salve sancta parens
- Ave verum corpus
Altarworthy.com, che ha fatto i paramenti, ha detto a don Zuhlsdorf che sono stati incorporati alcuni elementi appena visibili, come scudi circondati da rose dorate su ambo i lati della dalmatica e titoli di Nostra Signora presi dalle Litanie Lauretane. 
Inoltre, da altra fonte [vedi], commuove vedere, attraverso la locandina (cliccare per leggerla ingrandita), l'immagine della Madonna di Guadalupe che ormai, dopo le recenti nefande profanazioni durante il Sinodo amazzonico,  è sempre più vista e sentita come la vera Regina delle Americhe. Mentre vengono riportate alcune dichiarazioni significative del vescovo e di altri presenti alla celebrazione.
Ero in estasi. Si ha la sensazione che qualcosa di veramente santo accada lì” (Arcivescovo Salvatore Cordileone)
"Ecco come appare una fiorente cultura religiosa: la pietà viene sollevata e sublimata nell'attuale liturgia della Chiesa". (Professore e poeta James Matthew Wilson)
"La grande tradizione cattolica è viva e vegeta, e sta solo aspettando una coraggiosa leadership pastorale e un patrocinio dalla visione lungimirante per continuare la sua grande storia nel punto di maggiore appartenenza: nel seno della Chiesa". (Professore e compositore Mark Nowakowski) 

20 commenti:

Stephen Neville ha detto...

Durante la celebrazione dell’arcivescovo di *San Francisco* la *Vergine di Guadalupe* veglia sul vero popolo cristiano in quella stessa America le cui sataniche tradizioni indigene che fanno capo alla *falsa madre* Pachamama / Ishtar / Satana sono esaltate dal *falso Francesco* e novello Geroboamo della Patagonia / Amazzonia. Significativi paralleli di riparazione divina che fanno gioire e riflettere. Laus Deo.

Anonimo ha detto...

Avete commosso anche me !

Anonimo ha detto...

Un evento culturale di altissima levatura artistica, come ben illustrato nel manifesto di presentazione: una vera e propria Messa-concerto.

Con dolore .. ha detto...

Premesso che a Dio nulla e' impossibile , tante tante tutte le volte che ho assistito a Messe caravanserraglio mi sono chiesta : "Se entrasse oggi quell'anima... atea ...dentro questo frastuono , si convertirebbe ? Sarebbero toccate tutte le corde dell'anima sua ?"

O Clemens , O Pia , O Dulcis Virgo Maria ! ha detto...

Cari amici in questo post c'e' tutta la S.Messa ( piu' di due ore..ma chi non vorrebbe stare con l'amato quanto piu' possibile ! ) e al minuto - 07:28 si legge negli occhi di questo Sacerdote la magnifica commozione dell'anima !
Dio sia lodato da sempre e per sempre !
Amen

https://www.gloria.tv/post/X3mXxKjL1Kc22ZZdkQcHdqVch

bedwere ha detto...

Grande ++Cordileone! L'intera cerimonia e` su YouTube
https://youtu.be/GFoj3viHXnk

mic ha detto...

Un evento culturale di altissima levatura artistica

L'arcivescovo ceramente non era commosso per via del valore culturale, certamente alto, ma altrettanto certamente ispirato a ciò "che accadeva lì" e da come è stato vissuto...

mic ha detto...

Grazie bedwere!

Anonimo ha detto...

«Ave Verum Corpus natum de Maria Virgine,[1]
Vere passum, immolatum in cruce pro homine,
Cuius latus perforatum fluxit aqua et sanguine,[2]
Esto nobis praegustatum in mortis examine.
O Iesu dulcis, O Iesu pie, O Iesu, fili Mariae,
Miserere mei. Amen.»

1 ^ Variante: natum ex Maria Virgine.
2 ^ Variante: Cuius latus perforatum unda fluxit et sanguine.

fabrizio giudici ha detto...

È uno dei vescovi coraggiosi, specialmente se si ricorda dove ha la diocesi...

Anonimo ha detto...

Sì, Salvatore Cordileone è proprio uno dei vescovi coraggiosi da sempre!

Viator ha detto...

Cordileone, nomen omen.

mic ha detto...

Su Fb questo post è stato considerato non idoneo agli "standard della community"...

mic ha detto...

In realtà somo stati oscurati TUTTI i contenuti della pagina Facebook di chiesa e postconcilio riguardanti i contenuti del blog perché "non idonei agli standard della community"...

fabrizio giudici ha detto...

La cosa non mi stupisce.

Ave Maria ! ha detto...

Anche la pagina fb di Cooperatores veritatis e' stata sbiancata .

fabrizio giudici ha detto...

C'è vescovo e vescovo. Novità da Genova:

https://www.radiospada.org/2019/11/il-museo-diocesano-di-genova-manda-in-scena-il-corpo-delle-donne-con-e-a-f-che-ha-appena-premiato-la-cirinna/

Anonimo ha detto...


Una bellissima Messa solenne Vetus Ordo, con la chiesa gremita:
credo che sia stato proprio questo a mandare in bestia qualcuno,
dalle parti del Vaticano.
Credo comunque che Cordileone avesse preso posizione pubblica
sui grandi temi etici che si stanno dibattendo in America.
Forse è anche intervenuto sulla questione transgender o cose
simili.

mic ha detto...

Cari Fabrizio, abbiamo un campionario di vescovi da brividi.

fabrizio giudici ha detto...

Sì, Cordileone era intervenuto sulla questione LGBT già nel 2013 o 2014, subendo una contestazione (a San Francisco, potete ben immaginare). Me lo ricordo bene perché fu una delle prime "prove del nove" di Francesco, che se ne stette ben zitto, senza difenderlo.