domenica 12 luglio 2020

Cassese: «Un nuovo stato d’emergenza romperebbe l'equilibrio dei poteri»

Su quanto sta accadendo sono arrivati una raffica di commenti in una precedente discussione [qui]. Di fatto con l’emergenza Covid il Governo si è indebitamente appropriato di pieni poteri straordinari attribuibili, come previsto dall’articolo 78 della Costituzione, solo nello stato di guerra, stato che deve essere deliberato dalle Camere, da troppo tempo escluse da dibattiti e decisioni. Se c'è un'emergenza è la violazione della nostra democrazia, perpetrata a colpi di DPCM da un governo espressione di una minoranza del paese e subdolamente al servizio di potenti interessi economici e tecnocratici sovranazionali. Il testo che segue è autorevole e sintetizza quel che c'è da osservare. L'Italia non è mai caduta così in basso e speriamo che le opposizioni la piantino con le fiorettate dai social e agiscano di conseguenza.

«Manca il presupposto della proroga: non basta che vi sia il timore o la previsione di un evento calamitoso. Occorre che vi sia una condizione attuale di emergenza». È quanto scrive sul Corriere della Sera il professor Sabino Cassesse, costituzionalista e giudice emerito della Corte Costituzionale, esprimendo contrarietà alla proroga, fino al 31 dicembre, dello stato d’emergenza. «Perché prorogare lo stato di eccezione, se è possibile domani, qualora se ne verificasse la necessità, riunire il Consiglio dei ministri e provvedere?», si chiede Cassesse. «L’urgenza non vuol dire emergenza». Un altro motivo, secondo il professore, è quello di «evitare l’accentramento di tutte le decisioni a Palazzo Chigi. E questo non solo perché finora si sono già concentrati troppi poteri nella Presidenza del consiglio dei ministri, o perché in ogni sistema politico una confluenza eccessiva di funzioni in un organo è pericolosa, ma anche e principalmente perché l’accentramento crea colli di bottiglia e rallenta i processi di decisione».
Infine, la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza «è inopportuna perché il diritto eccezionale non può diventare la regola. Proprio per questo sia la legge che lo prevede, sia la costante giurisprudenza della Corte costituzionale hanno insistito sulla necessaria brevità degli strumenti derogatori, perché non è fisiologico governare con mezzi eccezionali. Questi possono produrre conseguenze negative non solo per la società e per l’economia, creando tensioni nella prima e bloccando la seconda, ma anche per l’equilibrio dei poteri, mettendo tra le quinte (ancor più di quanto non accada già oggi) il Parlamento e oscurando il Presidente della Repubblica e la Corte costituzionale, al cui controllo sono sottratti gli atti dettati dall’emergenza».

50 commenti:

A proposito di terrorismo sanitario ha detto...

Non serve essere virologi, infettivologi o epidemiologi. Basta essere medici per avere chiara la differenza tra un “contagiato” e una persona che “ha incontrato il virus”. Il contagiato è solo colui che presenta i sintomi della malattia. O abbiamo colpevolmente dimenticato i postulati di Koch, distratti da una medicina disumanizzata e ipertecnologica?
Ogni giorno entriamo in contatto con decine di virus diversi, quasi sempre innocui. Siamo forse continuamente “contagiati”? Il contagiato è malato. Gli altri sono sani. Sani. E pure protetti.
Perché dunque la stampa continua a parlare di “focolai di contagiati”, quando ormai numerose stime ci dicono che quasi un terzo della popolazione ha incontrato il virus costruendone gli anticorpi? A quale scopo propalare una terminologia menzognera che mantiene alta la paura per un pericolo che appare ormai vinto e debellato? Perché chi prima tanto sbraitava contro le fake news ora ci offre solo il suo silenzio complice?
Non è chiaro a tutti che se accettiamo questo inganno, la scuola finirà un giorno dopo essere iniziata? Perché al primo bimbo che avrà 37,5 di febbre faranno il test all’intera classe trovando circa un terzo di “contagiati” e manderanno in quarantena tutti, compresi coloro che con costoro avranno avuto contatti. Magari proponendo il TSO a qualche “contagiato” che fosse per sbaglio andato al lavoro.
Se la bugia dei “contagiati” (che sarebbe costata la bocciatura all’esame di microbiologia, al second’anno) nasce da qualche medico o da qualche comitato scientifico prego il nostro ordine nazionale, tanto solerte a chiedere audizioni per il video di “Camici puliti”, a convocare immediatamente i colleghi, evidentemente confusi, che l’hanno suggerita. Se nasce invece da giornalisti, invito l’ordine o l’AgCom a intervenire con estrema durezza. Il legame purtroppo tra mantenimento dello stato di paura verso SARS-Cov2 e interessi delle aziende farmaceutiche verso la fissazione di nuovi ingiustificati obblighi vaccinali, è forte.
Qui si tratta o di incompetenza o di complicità. Se è incompetenza allora non fai né il membro di una task force scientifica né il “giornalista scientifico”. Se si tratta di complicità o di interessi privati devi essere rimosso. Subito. Vi prego, organi istituzionali, intervenite prima che la fiducia che ancora alcuni (sempre meno) ripongono in voi, scenda completamente a zero.
Quando tutto ciò che è successo risulterà chiaro, l’ira del popolo ingannato sarà grande. E allora voi che avete perpetrato la finzione per loschi interessi personali, pregherete perché vi siano concessi quei diritti costituzionali minimi che a noi avete cancellato senza alcun motivo. (Dott.Luca Speciani)

Ireneo ha detto...

È framassoneria che deve instaurare questo "Grande Reset" ed è incistata in tutti i gangli dello Stato. Vaccini per tutti ed in attesa menzogne su menzogne per tenere a bada le persone.

Anonimo ha detto...

Wanda Ferro:
"Gli italiani non hanno sopportato i lunghi mesi di lockdown per vedere vanificati i loro sacrifici dall'apertura incontrollata dei porti. I calabresi hanno contenuto il diffondersi dell'epidemia con il rispetto delle regole, e ora vedono i loro confini spalancati a chi proviene da paesi in cui sono presenti vasti e pericolosi focolai.
La Calabria è sempre stata terra di accoglienza, ma deve continuare a proteggere il proprio fragile sistema economico e sanitario dalla minaccia del coronavirus e non può essere sacrificata sull'altare delle battaglie ideologiche.
Occorre un impegno straordinario per controllare le coste ed impedire gli sbarchi di soggetti positivi al coronavirus che rischiano di fare esplodere una pericolosa ondata dell'epidemia, che rappresenterebbe un colpo letale per le regioni del Sud."

E non solo, ma per tutto il Paese. L'invasione ci riguarda tanto quanto la pandemia ed è persino più dannosa ora e in prospettiva. Non bisogna impedire gli sbarchi agli infetti. Bisogna impedire gli sbarchi. Punto

Anonimo ha detto...

"STATO DI ECCEZIONE PERMANENTE"
(di Giuseppe Palma)
Le dittature si instaurano in due modi: con impeto e violenza oppure a piccole dosi e cercando il consenso.
Il primo metodo non funziona più. L'Era della tv e dei social-media rende ormai impossibile la strada dei virulenti colpi di stato del passato. Oggi servono volti puliti e metodi gentili. Ma oggi come ieri è pur sempre necessario avere il sostegno del Deep State, media e magistratura compresi.
Ed è quello che sta accadendo in Italia da fine febbraio in avanti: decreti-legge che delegano a semplici Dpcm la sospensione delle libertà fondamentali (compresa la libertà personale), protocolli della pubblica amministrazione che derogano alla legislazione ordinaria e infine l'esercizio del potere esecutivo attraverso lo stato di eccezione permanente, lo stato terapeutico. Media asserviti e magistratura silente, se non addirittura accondiscendente.
C'è il virus, muti: mettete le mascherine, togliete le mascherine, mettete i guanti, anzi no, osservate le regole sul distanziamento e non lamentatevi. Chiudete la vostra bottega per tre mesi e prendete questi seicento euro. E se farete i bravi ne avrete degli altri. Forse. Ma non scordatevi di pagare le tasse.
Il virus! C'è il virus!
Certo, il virus c'è stato ed ha causato decine di migliaia di morti, questo è fuori discussione, ma adesso? Chi nega che il virus sia esistito è un imbecille, ma ora la situazione quale è?
Attualmente ci sono, in tutta Italia, appena 67 persone ricoverate in terapia intensiva. Durante la Fase1, tanto per essere chiari, il picco fu raggiunto a circa 4 mila.
In questi ultimi quattro mesi i posti letto in terapia intensiva sono più che raddoppiati (altri ne saranno realizzati) ed è stata scoperta la cura del plasma, parecchio efficace.
Insomma, se anche il virus tornasse, potrebbe essere affrontato con mezzi ordinari e non più eccezionali.
Ma ciononostante, il governo #Conte intende prorogare lo #statodiemergenza fino a fine anno. E poi a vedersi. Ma dov'è oggi l'emergenza che giustifica la proroga dello stato di emergenza? A chi giova il perenne stato emergenziale?

Anonimo ha detto...

....segue
Il colpo è avvenuto con sottigliezza: eravamo abituati a vivere in libertà, ereditata da chi se l'è conquistata col sangue pure per noi, quindi l'avevamo data per scontata. E se la libertà la dai per scontata, la salute diventa (giustamente) il bene più importante da conservare, anche - purtroppo - a scapito della libertà. Tanto quella non conta, ce l'hai già. Prima o poi ci sarà ridata.
Ma siamo proprio sicuri che ci verrà ridata?
Credo che la libertà, per come l'avevamo conosciuta fino al 20 febbraio, cioè fino a poco più di quattro mesi fa, non tornerà mai più.
Ci stanno già preparando, tant'è che qualcuno degli "scienziati ufficiali" ha categoricamente sentenziato: "durerà anni".
Si tratta dei "soliti scienziati", gli espertoni che a fine aprile dicevano che - in caso si fosse riaperto tutto (come di fatto è avvenuto da fine maggio) - a giugno avremmo avuto 150.000 ricoverati in terapia intensiva (al 12 luglio ne abbiamo appena 67).
Sono proprio questi "scienziati" (comitato tecnico-scientifico e task-force) quelli che hanno consigliato a Conte la proroga dello stato di emergenza. E in emergenza, si sa, è più facile giustificare le limitazioni delle libertà, tanto quelle individuali quanto quelle sociali ed economiche.
Come che sia, la libertà e i diritti fondamentali saranno sacrificati - non solo in situazione di emergenza ma soprattutto in regime ordinario - sull'altare del pericolo causato dal virus, reale o fantomatico che sia: il perenne stato di eccezione diverrà la regola ordinaria. Lo stato di emergenza in assenza di emergenza sarà la nuova normalità. Saremo liberi solo se ce lo consentirà il virus, altrimenti saremo nuovamente rinchiusi in casa.
E i primi a consegnarsi alla nuova dittatura, come peraltro hanno già fatto durante il lockdown, saranno quelli che fino a ieri starnazzavano contro i fantomatici "pieni poteri" di Salvini, quelli secondo cui Orban e Trump sono due dittatori.
L'epidemia ci ha svelato il vero volto degli ex "strillatori di libertà": sono stati, proprio loro, i primi a rinnegare la libertà, felici di consegnarsi al tiranno. E poco importa se la Costituzione, di cui si lavano la bocca da settant'anni, è stata calpestata.
Non a caso sono stati proprio loro i primi delatori dei solitari runner di primavera.
Oggi, sempre loro, sono i più accaniti tifosi del ritorno dell'epidemia. In fin dei conti non è mai stata la libertà il loro vero valore, ma la comodità del divano. Quel posto da dove - rabbiosi - sono sempre pronti a puntare il dito contro il nemico politico di turno.
La libertà è ormai compromessa. Vivremo i prossimi anni col cervello che man mano si abituerà alla normalizzazione dello stato di eccezione. "Cerco un centro di gravità permanente" cantava il grande Battiato; oggi purtroppo c'è chi vuole imporre - e addirittura chi è pronto ad accoglierlo a braccia aperte - lo stato di eccezione permanente: l'eccezione che si fa regola.
Ma io non intendo arrendermi. Per me non voglio niente, rivoglio soltanto la mia libertà.
Semplicemente.
Normalmente.
Liberamente.

Anonimo ha detto...

In arrivo nuovo dpcm, si legge sul "Corriere della sera": "Il divieto di assembramento rimane in vigore". Avete capito? Divieto di assembramento vuol dire divieto di proteste di piazza, di assemblee sindacali, di riunioni politiche. Il divieto di assembramento, prima di questo squallido governo giallofucsia, fu fatto in Italia con le "leggi fascistissime". Vi è chiaro o no che siamo nel bel mezzo di un nuovo autoritarismo che usa il discorso del medico per imporre un regime politico schiettamente liberticida?
(Diego Fusaro)

Anonimo ha detto...

Lo stato di emergenza lo sta determinando Conte accogliendo decine e decine di clandestini positivi al coronavirus

Anonimo ha detto...

https://www.radioradio.it/2020/07/la-pandemia-al-governo/

Anonimo ha detto...

Con lo stato d'emergenza prolungato fino al 31 dicembre, Giuseppe Conte si prepara a rinchiudere in casa gli italiani una seconda volta. Ma mentre chiede poteri speciali per mettere nuovamente agli arresti domiciliari gli elettori, ed evitare così le elezioni regionali che a settembre potrebbero far traballare la sua poltrona, il presidente del Consiglio non ha alcuna intenzione di invocare misure straordinarie per fermare l'arrivo dei clandestini.

mic ha detto...

Dopo che Conte nei giorni scorsi ha fatto intuire che potrebbe profilarsi nella prossima settimana un Cdm per la proroga dello stato d’emergenza fino al 31 dicembre 2020 (sarà poi necessario un voto in Parlamento successivo entro la fine di luglio per la ratifica, ndr) il Comitato Rodotà scrive un durissima lettera al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: «Laddove ciò si verificasse ci troveremmo di fronte a uno strappo gravissimo dell’ordine costituzionale, a causa del quale la democrazia di un Paese viene di fatto congelata per un anno intero, ad arbitrio del Potere Esecutivo oggi ancor più in assenza di qualunque presupposto giustificativo».

https://www.ilsussidiario.net/news/stato-demergenza-democrazia-sospesa-comitato-rodota-conte-e-abuso-di-potere/2047612/

mic ha detto...

«Qualora lo “stato di emergenza” venisse prorogato nella attuale situazione, in carenza di qualsivoglia presupposto, ci troveremmo di fronte a un abuso di potere contro il quale il Comitato Rodotà farà di tutto per resistere in ogni forma compatibile con i principi del costituzionalismo liberale. Non si può infatti celare al popolo l’esistenza di un “diritto /dovere di resistenza all’oppressione ogni qual volta i poteri pubblici violino le libertà fondamentali e i diritti garantiti dalla Costituzione», conclude la lettera inviata al Capo dello Stato.

Anonimo ha detto...

LA POLONIA RESISTE
A denti stretti e controvoglia, i media mondialisti sono costretti a dare la notizia della conferma del Presidente Duda nelle elezioni polacche.
Vincono i cattolici popolari e perdono i mondialisti, facendo della Polonia il principale baluardo interno alla UE contro il totalitarismo arcobaleno.
Come cristiano esprimo la mia soddisfazione e trovo uno stimolo a combattere anche qui, dove il cancro "liberal" è già in metastasi avanzata.
VADE RETRO!

Anonimo ha detto...

L'equilibrio dei poteri è rotto da tempo, altrimenti non saremmo arrivati a questo punto con questa recita a soggetto di guitti raccogliticci.

Ma la colpa non è del destino baro, dei tempi, delle congiunzioni astrali, la colpa è di tutti coloro che, per una ragione o per nell'altra, si son lasciati corrompere da chi sulla corruzione dei popoli contava per prendersi il potere tutto intero in barba ai poteri in equilibrio.

La via di uscita da questo tunnel malefico non è la ribellione, non è gridare libertà, libertà ma, è combattere la nostra propria corruzione, quindi combattere in noi stessi l'uso della droga in qualsiasi tipo si presenti, oltre quello dell'uso di sostanze che sballano fisicamente il controllo di se stessi, cioè la pornografia, l'ascolto e la visione ininterrotti dei media, il consumismo che ci pungola a comperare ciò che non è necessario, contemporaneamente dobbiamo rinforzarci coltivando la nostra Fede con la preghiera ininterrotta, con coerenti e sistematici approfondimenti, così come coltivando qualsiasi ambito della cultura intellettuale e pratica che riconosciamo più a noi rispondente...

Questo deve essere il piano di massima che ci slega dalle mille seduzioni cedendo alle quali siamo diventati schiavi di chi sulla nostra schiavitù contava e conta per raccogliere nelle sue mani tutto il potere e da noi farsi servire per mantenere quel potere che ha rubato ad interi popoli.

In questa epoca ipocrita al massimo grado è vitale saper riconoscere il bene dal male. Ma se noi il Bene non lo pratichiamo giornalmente nei nostri pensieri, parole, opere ed omissioni, giorno dopo giorno diventiamo non solo incapaci di distinguerlo dal male ma, finiamo col considerare bene il Male. Questo ribaltamento della mente è la meta cercata dai padroni del mondo per continuare a drogarci con le mille seduzioni di cui dispongono.

Dobbiamo non lasciar di noi nessun appiglio al mondo attraverso il quale possiamo da esso essere catturati. Ad esempio spegnere la televisione, droga globale consumata in famiglia e da tutta la famiglia.

mic ha detto...

Ora pure i virologi smascherano Conte: “Stato d’emergenza? Adesso basta, o ne pagheremo le conseguenze”
https://www.rassegneitalia.info/ora-pure-i-virologi-smascherano-conte-stato-demergenza-adesso-basta-o-ne-pagheremo-le-conseguenze/

Anonimo ha detto...

Notizia dello scorso giugno ma è solo una delle tante arbitrarie decisioni personali svincolate dal parlamento

"Giuseppe Conte, 4 giugno, ore 17:35 twitta in inglese:

“L’Italia conferma il suo appoggio alla cooperazione globale contro il Covid-19 . Oggi ho annunciato contribuzioni aggiuntive da parte italiana al GAVI, onde continuare il programma di immunizzazione per 300 milioni di bambini ed accelerare una equa distribuzione di un vaccino per il Covid19”

Italy confirms its support to global cooperation against COVID-19. Today I announced additional contributions from Italy to @gavi  , to continue immunization programs for 300 million children and to accelerate an equitable distribution of a COVID 19 vaccine GVS2020"

...Conte ci fa adottare in pieno il programma di Bill Gates. Mentre il Paese manca di liquidità tragicamente, e il PD preme perché la chiediamo in prestito al MES , lui regala una quantità di milioni del contribuente italiano, in aggiunta ad altri evidentemente già stanziati. E dice che serve per il vaccino contro il Covid-19, che è clinicamente scomparso.

Una menzogna rivoltante, una complicità sfrontata alle trame del miliardario e delle sue organizzazioni dipendenti (fra cui come sappiamo l’OMS). Peggio: fa mancare i quattro soldi promessi alle famiglie e alle piccole imprese; il Gualtieri ritarda e blocca persino la cassa integrazione (le aziende che possono la stano pagando ai dipendenti di tasca loro), perché mancano i soldi a tal punto che (dice ancora Zingaretti) li dobbiamo chiedere al MES … ma ha abbastanza soldi da regalare milioni al Progetto di Bill Gates.

Quanti, poi? Il 2 maggio scorso, quando si seppe che Bill Gates aveva chiamato Conte al telefono (o il contrario?) e i due s’erano parlati “per un’ora e mezzo”, il Corriere parlò di “una cifra compresa tra i 110-140 milioni di euro”. In realtà, pare arrivi a 150 milioni. Quante casse integrazioni si potrebbero pagare?

Anonimo ha detto...

A L'aria che tira su La7:
Stato d'emergenza, l'infettivologo Matteo Bassetti: "Se avere gli ospedali vuoti vuol dire essere in un'emergenza sanitaria francamente non lo penso, all'estero arriva l'idea che in Italia le cose non siano a posto".

Sulla vittoria dei conservatori in Polonia ha detto...

Ex Oriente Lux.

"Hanno avuto il comunismo e ora lo odiano. E non hanno avuto il marxismo culturale scolastico, il democristianismo italico e il liberalismo anglosassone che ottundono la mente ed uccidono le anime."

Anonimo ha detto...

Senza una seria ed intelligente controffensiva culturale i successi saranno effimeri in Polonia e vale non solo per la Polonia....

Anonimo ha detto...

https://www.agenpress.it/2020/07/12/stato-di-emergenza-codacons-annuncia-ricorso-a-tar-e-consulta-se-governo-ricorrera-a-dpcm/

Anonimo ha detto...

Dunque, il regime dice che la mascherina al tavolo del ristorante si può togliere, ma se ci si alza va rimessa. Ora è tutto chiaro. Il virus vola solo ad altezza d'uomo. Una volta i malati di mente si ricoveravano. Oggi invece si mandano al governo.
https://t.co/01kCBAW82v

Anonimo ha detto...

“vale la pena di ripristinare la normalità dei rapporti tra Governo e Parlamento se non si vogliono creare precedenti di cui pentirsi in futuro.

Si pongano al centro dell’attenzione le soluzionni ai problemi dei cittadini e non le strategie politiche. Il Paese ha bisogno di verità e certezze, nel rispetto pieno e totale delle regole della democrazia. Non di giochi di potere“.

Anonimo ha detto...

https://www.adnkronos.com/fatti/politica/2020/04/27/baldassarre-dpcm-tutto-incostituzionale_NCkg79J8eVOblBGG6m3byH.html

Anonimo ha detto...

Amantea. Dopo le proteste dei cittadini la struttura ricettiva scelta per la ‘quarantena’ dei pakistani sbarcati a Roccella è stata messa in sicurezza con l’invio di militari. Che, nelle intenzioni del governo, dopo quanto visto stamani e ieri, servono più a tenere gli italiani a distanza che ad impedire la fuga dei positivi.
... Insomma, è evidente: l’esercito non è lì per difendere la popolazione, ma i clandestini infetti dalla popolazione.

https://voxnews.info/2020/07/13/governo-invia-esercito-per-proteggere-clandestini-infetti-da-italiani/



Anonimo ha detto...

Sig. Conte perchè mi ha tenuto chiuso in casa per tre mesi per paura del contagio,ora perchè fa entrare gente malata, a cosa è servito ?

Anonimo ha detto...

Alcuni modi di dire si imparano da bambini e ci accompagnano per tutta la vita. Un monito voglio ricordare per chi non ha avuto la fortuna di impararlo da bambino: ' Non tirare troppo la corda, ché si spezza!'

Anonimo ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=NgFkMs8nn5s

LA STRANA CASUALITÀ DEI POLITICI COLPITI DAL COVID-19 - Francesco Amodeo

Anonimo ha detto...

Capezzone a Quarta Repubblica
"Ci avete fatto una testa così con le mascherine, il distanziamento sociale e poi ci troviamo con 2000 dal Bangladesh che sono arrivati e la gente dice ma questi sono pazzi!"

Bah ! ha detto...

I mugugni non mancano, neppure nella maggioranza. Nei giorni scorsi il Presidente del Consiglio ha prospettato l’eventualità di prorogare fino al 31 dicembre lo stato di emergenza per Coronavirus, dichiarato (peraltro in gran segreto) il 31 gennaio e in vigore fino a fine luglio. I partiti che compongono la coalizione nel complesso si sono detti d’accordo, ma al loro interno sono a dir poco divisi. Vi ravvisano una forzatura, che non si giustifica in ragione dell’attuale situazione di allarme sanitario, molto contenuto e assolutamente gestibile anche senza prorogare le misure straordinarie.

https://lanuovabq.it/it/fine-emergenza-mai-il-governo-abusa-della-paura

Leggo ,e veramente mi vien da piangere a registrare l'inerzia di una pletora di cosiddetti "responsabili"che scrivono critiche che producono risoluzioni di un nulla di fatto .La realta' ci conferma che l'esperimento e' pienamente riuscito , gran parte della popolazione e' diventata ipocondriaca metterebbe la mascherina anche per andare in bagno di notte , senza parlare dell'antibatterico..un successone . Tra l'altro , dico io , pigia tu che pigio io sul tappo dosatore ,alla fine della giornata tocchera' disinfettare il dispenser(tappo dosatore) perche' se ci hanno pigiato sopra 20 dita...vabbe', per concludere : le mascherine sono diventate l'affare del momento ieri in autobus e' entrata una tizia con la mascherina tempestata di strass e m'e' venuto da considerare che tuttosommato queste mascherine sono una manosanta per i ladri , pensate se le utilizzassero per una rapina in banca . Vai a fare l'identikit del rapinatore!

Allucinante ha detto...

https://voxnews.info/2020/07/13/piano-conte-per-ospitare-immigrati-infetti-ovunque-requisizioni/

Viator ha detto...

https://www.valdovaccaro.com/tsunami-giudiziario-di-trump-sul-governo-italiano-filo-cinese-e-filo-g5/

Anonimo ha detto...

Paolo Sensini:
"Sta piano piano facendosi largo nell'opinione pubblica una verità sconvolgente: e cioè che i protocolli imposti dal minstero della Salute a tutti gli ospedali d'Italia per curare il Covid-19, basati sulla ventilazione meccanica nelle terapie intensive, erano completamente errati. Si può quindi dedurre che fino alla scoperta rivelatrice fatta dopo l'effettuazione di alcune autopsie, le complicanze da Covid sono state in buona misura prodotte da diagnosi sbagliate e, conseguentemente, da una terapia che si è rivelata per molti versi letale. La svolta nella lotta al Coronavirus è infatti arrivata solo poco tempo fa, quando qualche medico ospedaliero fuori dal coro e, rischiando pesanti sanzioni ministeriali, si è preso la briga di fare le autopsie sui cadaveri dei pazienti deceduti durante la pandemia. Grazie a queste autopsie si è potuto così scoprire che il primo effetto del Covid-19 è la Coagulazione Intravascolare Disseminata (CID). Cioè la formazione di grumi nel sangue e conseguente trombosi. Solo in seguito e nei casi resistenti alle cure antitrombosi arrivava la polmonite interstiziale doppia. Bastava dunque fare da subito l'autopsia ai primi deceduti da Coronavirus per evitare percorsi e rimedi totalmente sbagliati e, nella maggior parte dei casi, micidiali. Oggi fortunatamente, grazie alla svolta nelle conoscenze mediche, non si parla più di rianimazioni e ventilazioni che peggioravano il quadro clinico. Un disastro. E così, in virtù delle scoperte emerse dalle autopsie, al primo sintomo s'interviene sui pazienti contagiati anzitutto con i fluidificanti del sangue. Cure semplici, effettuabili anche a domicilio. E queste terapie, finalmente idonee, se fatte subito consentono di evitare la mutazione della patologia, che da influenza diventa trombosi. L'epidemia diviene così gestibile e sotto controllo, mentre le terapie intensive sono decongestionate e chiudono. Ma le autorità sanitarie italiane hanno voluto seguire a tutti i costi la strada della Cina, dove autopsie ne hanno fatte pochissime. Anzi quasi nessuna. E il bilancio sanitario risulta disastroso. Ma perché in Italia non sono state fatte sin dall'inizio le autopsie? Perché i cadaveri venivano immediatamente inviati alle cremazioni privando così gli esperti di elementi conoscitivi fondamentali? Semplice: non si sono fatte le autopsie perché così è stato disposto e comunicato dall'alto. Addirittura dal ministero della Salute tramite il suo segretario generale Giuseppe Ruocco, che svolge le funzioni di Capo dei servizi medici italiani, il quale ha inviato circolari in tal senso a tutti i destinatari competenti, dalla Protezione Civile all'associazione dei Comuni, dagli ordini dei medici e delle professioni infermieristiche ai farmacisti e via via a tutte le Regioni. Un misura incredibile che ha portato dritti alla situazione attuale e che, senza alcuna motivazione scientifica reale, ha imposto determinati protocolli sanitari a chi veniva diagnosticato il Covid-19, ma anche costringendo agli arresti domiciliari 60 milioni di persone. E che, nonostante i clamorosi errori governativi ormai sotto gli occhi di tutti, prosegue ancora oggi con assurde misure di controllo e terrorismo sanitario che stanno letteralmente facendo collassare l'economia italiana. Ma anche con la minaccia, per uscire da quest'assurda situazione, d'imporre l'obbligo vaccinale a tutti quanti. Possibile che nessuno dei vertici dello Stato sia chiamato a rispondere di questo enorme disastro?"

Anonimo ha detto...

Il presidente Andrzej Duda a Jasna Góra ha ringraziato per aver vinto le elezioni. Ancora una volta ha visitato la Madonna Nera di Częstochowa. Questa volta, il presidente eletto per il secondo mandato ha pregato davanti all’immagine miracolosa, per affidare alla Regina della Polonia le questioni di patria e nazione, così riferisce dziennikzachodni.pl.

CONDIVIDETE: LA D.SSA GATTI CHIEDE AIUTO A ROBERT KENNEDY JR! ha detto...

Bisogna ricordarsi che prima dell’immissione sul mercato, contrariamente ai farmaci, i vaccini non sono testati che per qualche giorno, ma soprattutto non sono testati per il loro impatto sulla fertilità o per i possibili effetti oncogeni o mutageni, e che la sicurezza dei coadiuvanti è messa in dubbio in quanto nociva. Una volta in circolazione, dovrebbero essere controllati da una rete di laboratori accreditati, ma ciò non accade. Questo vaccino ce lo vogliono propinare contro le regole mediche fondamentali che devono salvaguardare la vita delle persone: primum non nocere. Mentre la task force sanitaria vuole obbligare una popolazione a farsi un vaccino elaborato nei centri di ricerca finanziati dal filantropo Bill GATES già denunciato in INDIA per i danni provocati alla popolazione a causa dei suoi vaccini. Siamo in una DITTATURA che non permette più alle persone di curarsi con i propri medici. La pandemia e il suo prolungamento serve ad imporre con la paura il vaccino per tutti .

https://primopopolodiflorentia.blogspot.com/2020/07/condividete-la-dssa-gatti-chiede-aiuto.html?spref=fb

Anonimo ha detto...

Mario Minetti:
Qualcuno di voi si e' chiesto come mai tanti migranti dal Bangladesh vengono qui da noi in Italia?
La distanza è siderale, migliaia di kilometri.
E perdippiu' il nostro è un paese in grave crisi economica e sanitaria.
La Cina, l'Arabia, il Giappone, l'Australia sono molto piu' vicini a loro dell'Italia, eppure....
Pare che addirittura arrivino in aereo fino in Tunisia per imbarcarsi, poi, sui barconi degli scafisti.
Qualcuno di voi si e' mai chiesto chi "suggerisce" o organizza questo flusso assurdo verso l'Italia?
E soprattutto perché?

Anonimo ha detto...

Wikipedia:
L'Ufficio del censimento degli Stati Uniti d'America stima che la popolazione del Pakistan sia stata, nel 2015, di 199.085.847 corrispondente al 2,57% della popolazione mondiale...

...Il Pakistan è il secondo Paese con la maggioranza musulmana più popolosa, ed in particolare la seconda più grande popolazione sciita del mondo...

...Dopo l'Islam, l'induismo e il cristianesimo sono le più grandi religioni in Pakistan, con 2.800.000 (1,6%) aderenti per ciascuna, secondo un'indagine del 2005...

Anonimo ha detto...

A volte capita che a genitori quasi santi il Signore mandi un figlio con tutte le caratteristiche morali del bastardo, che incontrerà bastardi e lavorerà con bastardi. Difficile capire il perché ed il per come.

Anonimo ha detto...

UN ANNO

Ora, in qualsiasi altro paese al mondo un'impresa che, tra un'anno, il governo minaccia di buttar fuori dal suo mercato, crollerebbe in borsa. Anzi: il suo sarebbe ritirato per eccesso di ribasso.
E invece Atlantia, stamattina, ha guadagnato, a Piazza Affari, il 25% nei primi minuti di contrattazione, azzerando completamente il calo nell'ultimo mese.
Perchè tra un anno è più probabile l'ingresso di Belen in un convento di oblate che la permanenza di Conte e complici al governo.
Ma il pubblico pidiota e penastalloso applaude. E applaudiamo anche noi. All'ennesima farsa di regime.
Biagio Buonomo

mic ha detto...

Conte non deve cadere: così Berlusconi e 5S si preparano (incredibilmente) a convivere
https://www.ilparagone.it/attualita/conte-non-deve-cadere-cosi-berlusconi-e-5s-si-preparano-a-convivere/

E questi sarebbero gli stessi 5 stelle che, oltre alla sfilza di questioni sulle quali hanno tradito il loro elettorato, hanno fatto fuoco e fiamme per impedire l'ingresso di Berlusconi nel primo governo Conte che avrebbe dato maggior potere alle istanze cosiddette sovraniste? E pensare che si tratta di quel sano sovranismo che, con l'abile e decisa collaborazione della Meloni, avrebbe impedito le ulteriori umiliazioni (inflitte e in itinere) alla nostra Italia?

mic ha detto...

Senza ignorare, come fanno i media compiacenti, che Mediaset ha da poco trasferito la sua sede legale in Olanda.....

Anonimo ha detto...


Il Sovranismo è oggi il vero Patriottismo

Sovranismo è termine inventato dagli avversari, dai corifei del politicamente corretto, in senso deteriore, per loro.
Il significato di questo "sovranismo" è quello di essere "patriottico", patriottismo sarebbe il termine adatto.
Un vocabolo antico. Ma si tratta appunto di difendere prima di tutto la Patria italiana, uomini, cose, territorio, tradizioni, religione, cultura dall'assalto della Rivoluzione Culturale e Sessuale (femmnismo, omosessualismo, abortismo, "utero in affitto" etc = corruzione dei costumi, denatalità, estinzione del popolo italiano) contro l'Unione Europea, dominata dal mercantilismo, dall'edonismo, dalla mentalità da strozzini (vedi trattamento inflitto alla Grecia) di chi controlla i finanziamenti; contro l'Islam, secolare avversario; contro il nemico interno, duplice: postcomunisti e loro figliazioni, come i 5Stelle ed affini + cattocomunisti, Gerarchia cattolica attuale, via di testa, senza fede e prona agli idoli del peggior politicamente corretto, antiitaliana sfegatata.
Policratico

Anonimo ha detto...


In Olanda, nel paese che si è mostrato più ostile a noi italiani, con le sue ipocrite prese di posizione moralistiche sulle questioni finanziarie che ci riguardano.

Anonimo ha detto...


CHi suggerisce e organizza il flusso dal Bangladesh verso l'Italia?

Le organizzazioni musulmane, i ricchi Stati arabi pieni di petro-dollari, la Turchia. Che ci sia una mente islamica dietro l'espansione islamica in Europa e nel mondo si evita in genere di dirlo.
Più pittoresco parlare di complotto massonico. La massoneria nostrana e non comunque approva.
Ai Settari va bene l'invasione musulmana, la denatalità, la rivoluzione sessuale che ne è la causa principale etc.
Se tutto ciò va bene alla Gerarchia cattolica attuale perché non dovrebbe andar bene anche alle Logge, che professano lo stesso deismo "umanitario" del Vaticano II?
Continuamente arrivano rapporti preoccupati sulla denatalità italiana. Ne deducono i media che l'immigrazione è inevitabile e necessaria. Sono assurdità evidenti. Perché nessuno dice mai la cosa più semplice e ovvia: che bisognerebbe convincere o costringere le donne a ritornare in famiglia, a far figli, togliendole dal mercato del lavoro, da tante professioni, dagli sport agonistici professionisti, insomma sanando la piaga del feminino aberrante che ci affligge da decenni?

Anonimo ha detto...

http://formazioneconcorsimagistratura.blogspot.com/2020/07/conte-si-arrende-niente-proroga.html

Trump ha fermato Giuseppi e il deep state italiano...

Anonimo ha detto...

"Pensate alla stupidità e tracotanza dei burocrati del governo Conte: fin dall'inizio della finta pandemia hanno vietato la frequentazione dei luoghi all'aperto, in particolare accanendosi contro chi osava avventurarsi sulle spiagge deserte. Tutti ricordano le scene grottesche verso solitari avventori sulle spiagge della Romagna, come del resto un po' ovunque, accerchiati da energumeni in divisa e sorvegliati da droni che ronzavano ovunque. Immagini che hanno fatto il giro del mondo procurando un enorme danno d'immagine. Ora, dopo aver rovinato la stagione a milioni di operatori turistici, il maggior quotidiano italiano svela al pubblico ciò che anche un bambino era in grado di capire: che il sole è la migliore cura che possa esistere contro il virus, ammesso che il Coronavirus sia davvero quel virus letale che ci descrivono ogni giorno i media di Stato. Incredibile ma vero! Giornalisti e scienziati di regime hanno scoperto l'acqua calda, e cioè che respirare l'aria di mare ed esporsi al sole e la cosa migliore che si possa fare. E nonostante tutto continuano a terrorizzare la popolazione con un pericolo inesistente, quando la la migliore cura possibile è lì a portata di mano. Chi ripagherà adesso i danni a tutti coloro che, per l'ignoranza e malvagità di una cricca di burocrati illegittimi e abusivi, dovrà affrontare gravissime conseguenze socioeconomiche?"
Cit. Paolo Sensini

Anonimo ha detto...

Non nego il virus né i morti né il dolore. Quante persone ho accompagnato in terapia intensiva. Ma questo non c'entra nulla con quello che ho scritto. Perche accanto a chi è morto, ha sofferto e soffre per il virus vi sono moltissimi altri che hanno sofferto e stanno soffrendo a causa di scelte avventate, di comunicati terroristici, stile quello di oggi, pieno di arrogante sicumera fondata sul nulla della propria incompetenza. Anziani, malati, depressi lasciati chiusi, e ancor oggi i diktat a fomentare paura. Quanti stanno soffrendo la solitudine, la paura? Quanti ancora non escono di casa, temono di relazionarsi, di andare in Chiesa, considerata ta questo Governo il peggior luogo di contagio? Quanti non lavorano e chiuderanno a breve? Per il virus o per la totale incompetenza e l'arroganza di chi non ha avuto mai l'umiltà di dire che forse qualcosa si è sbagliato. E ancor oggi, proclami su come dovremo fare, senza altre indicazioni se non quelle che intimoriscono la popolazione e la lasciano sola. Di tutto questo nessuno parla, per tutti quegli anziani che non camminano più a causa della reclusione, per tanti che sono morti per paura di andare in ospedale a farsi curare altre malattie, nessuna pietà.

Anonimo ha detto...

Andrea Sandri:
Ora che sappiamo che Milley Cirus era una cara amica di Epstein, si potrebbero fare delle ipotesi sul contesto politico-culturale dei tweet tra lei e Conte.
Un clan che ha infiltrato l' Italia perché ha trovato il terreno più fertile possibile. Il peggiore.

Anonimo ha detto...

Giuseppe Palma:
I 5Stelle sono mentitori seriali.
Non c'è stata alcuna revoca della concessione ai Benetton, che per lo scampato pericolo hanno registrato ieri un +25% in borsa.
C'è stato un aumento di capitale (intervento importante di Cassa Depositi e Prestiti), quindi lo Stato si riprende sostanzialmente Autostrade Per L'Italia, e un ridimensionamento della quota dei Benetton, che non potrà superare l'11%.
Nessuna revoca, quindi. Lo Stato resta socio dei Benetton, che brindano per lo scampato pericolo.
E i 5Stelle sono dei bugiardi.

Anonimo ha detto...

Il Governo chiude agli arrivi dai Balcani per evitare il rischio di una nuova ondata di Coronavirus. Peccato che siano bloccati solo gli arrivi legali e non quelli delle migliaia di clandestini che continuano a entrare in Italia via terra attraverso la rotta balcanica, senza alcun controllo. Ora ci racconteranno che il virus colpisce solo i turisti, gli immigrati regolari e gli italiani che tornano in patria, ma non i clandestini che arrivano da quelle stesse zone?

Anonimo ha detto...

Salvatore Napolitano:
Ricapitolando la questione Autostrade:
-Lo Stato ricomprerà dai Benetton la concessione. Con soldi nostri.
- i Benetton resteranno in Autostrade, guadagnando il 10-12% degli utili.
- i Benetton non avranno più nessuna responsabilità, né verrà addebitata loro quella del ponte Morandi.
- l'accordo è così vantaggioso per i Benetton che la società Atlantia sta guadagnando il 24% in borsa.
- la manutenzione mancante da anni sarà a carico dello Stato. Quindi soldi nostri.
- i grillini esultano.
- il PD ha fatto l'ennesimo favore ad uno dei suoi finanziatori.
Tradotto : a pagare siamo sempre noi e gli altri godono.
Al Governo abbiamo dei fenomeni, sì da baraccone.

Ritorno al reale ha detto...

ACCOGLIERE TUTTI. CON O SENZA CORONAVIRUS.

Oggi il ministro della Salute Roberto Speranza ha annunciato di aver firmato una nuova ordinanza che aggiunge Serbia, Montenegro e Kosovo all’elenco dei paesi a rischio. Chi è transitato in questi stati negli ultimi 14 giorni non può entrare in Italia: bloccati voli, treni e tutti i collegamenti da e per.

Perbacco, sembra davvero che il governo italiano faccia sul serio. A meno che non si arrivi su un barcone e con l'aiuto di qualche ONG, si capisce. Da inizio luglio, in poco più di due settimane, sono finora sbarcati nel nostro Paese 2.038 extracomunitari, un numero maggiore di quanto fatto registrare nell’intero mese sia nel 2019 (1.088) che nel 2018 (1.969). Fra di essi, innumerevoli i positivi al coronavirus.

Si dirà: beh ma le quarantene ed i controlli saranno rigorosi. Come no: le fughe di massa di ieri dal centro di accoglienza di Messina sono lì a dimostrarlo. I paesi guidati da governi interessati a tutelare l'interesse nazionale si servono dell'immigrazione come strumento per consentire l'ingresso a persone con qualifiche professionali specifiche e con caratteristiche che le rendano adatte ad essere integrate in tempi ragionevoli.

Il nostro governo, invece, ha pronto lo smantellamento dei decreti Salvini per rendere le maglie della sicurezza ancora più larghe e "vieta l’ingresso ai turisti americani, anche se sono disposti a sottoporsi alla quarantena, ma accoglie i clandestini perfino se hanno il Covid", come ha scritto ieri Aldo Cazzullo sul Corriere della Sera.

L'ostilità nei confronti di Matteo Salvini, il perseguimento di una politica di frontiere colabrodo e l'alimentazione del business dell'immigrazione clandestina sono fra le principali ragioni d'essere dell'attuale maggioranza PD-MoVimento 5 Stelle. I valori della "open society" ne rappresentano il volto politicamente corretto e socialmente presentabile, un mantra buono per tutte le stagioni utile a giustificare la forsennata ricerca di una mano d'opera non qualificata ed a prezzo pressoché nullo - fatta salva una certa turbativa ad ordine e sicurezza che viene messa in preventivo, con la recente ulteriore complicazione del coronavirus, a sua volta evidentemente ritenuta accettabile - e di un futuro serbatoio elettorale (il che giustifica il periodico riemergere di appelli e richieste sulla riforma della legge sulla cittadinanza) decisivo per consentire alle forze globaliste ed immigrazioniste di rimanere in sella nonostante l'estrema impopolarità delle politiche da loro promosse.

E' necessario ribattere in tutte le sedi possibili agli argomenti in questione, smascherandone la natura ideologica e capziosa. E, nel frattempo, prepararsi nel modo migliore all'unica cosa che l'attuale maggioranza (parlamentare) teme davvero: il giudizio del popolo sovrano.