martedì 28 maggio 2019

Il ministro Fontana appoggia pubblicamente la processione del 1° giugno a Modena

Ottimo cambiamento di rotta. Il Ministro per la Famiglia e le Disabilità, l’On. Lorenzo Fontana, a conclusione di un comizio tenutosi a Modena lo scorso 23 maggio per la campagna elettorale del candidato sindaco del centro-destra Stefano Prampolini, ha incontrato i rappresentanti del Comitato “San Geminiano Vescovo” rilasciando una video intervista - che alleghiamo su autorizzazione dello stesso Ministro Fontana - dove auspica che il 1° giugno tutti partecipino alla pubblica Processione di riparazione per lo scandalo del “Modena-Pride”.
Il Ministro ha aggiunto che spera nessuno tenti di ostacolare un raduno di preghiera pacifico e democratico, aggiungendo che, a differenza di quanto qualcuno auspicherebbe, è importante mostrare i simboli cristiani - come questa processione mostrerà - che sono di fatto le nostre radici.
Al suo fianco Alberto Bosi, giovane candidato nella lista leghista di Modena.
La nostra Processione, come già spiegato in altre circostanze, è il mezzo tramandato dalla Chiesa per fare penitenza e chiedere perdono per i peccati del mondo che, oggi come allora, ripete il suo “non serviam”. Nulla di nostro dunque, ma semplicemente ciò che la Tradizione bimillenaria della Chiesa ha sempre raccomandato: noi, in quanto fedeli, restiamo vicini e uniti alla nostra Madre nella difesa dei Diritti (questi sì, gli unici Veri) di Dio.
Questo, di fatto, è un grande trionfo per il nostro Comitato, che dimostra di aver toccato un tema sensibile anche per i pochi politici, a prescindere dal loro orientamento, disposti a difendere e ad appoggiare i valori cristiani. (Comitato “San Geminiano Vescovo”)

20 commenti:

Anonimo ha detto...

A BRUXELLES BRINDANO ...

I risultati delle elezioni europee, con il balzo in avanti della Lega ed il passo indietro del pentastellati, non possono oscurare quanto avvenuto a livello continentale. Eravamo troppo presi dai contrasti tra Di Maio e Salvini per notare che veniva costruito a tavolino un nuovo contenitore politico per distrarre l'elettorato europeo dal tema della sovranità e della costruzione degli stati uniti d'Europa.

Ecco il ruolo della piccola Greta, lanciata sul panorama internazionale con incontri ufficiali con capi di stato e discorsi preconfezionati da leader. In Italia, ripeto, l'abbiamo vissuta in modo superficiale o addirittura ironico. Da quando ci ha parlato di riscaldamento globale, piove e nevica in bassa quota. Ma in altri Paesi la subdola campagna elettorale di Greta Thunberg ha ottenuto addirittura il 20% di voto ai Verdi in Germania (da noi solo il 2,3%).

Greta offre sul piatto dell'establishment di Bruxelles 70 nuovi parlamentari che certamente non voteranno assieme ai partiti sovranisti e se si riuniranno al PPE e PSE avrà a disposizione 399 su 751 seggi, impedendo l'ambizioso progetto di Salvini di essere l'ago della bilancia sulle politiche europee.

(Riflessione critica di Daniele Ricciardi)

fabrizio giudici ha detto...

I commenti come quello sopra presumono che i parlamentari che oggi afferiscono al PPE rimangano tali. Non è affatto scontato. Questi numeri, d'altronde, erano assolutamente previsti e non siamo degli ingenui...

irina ha detto...

la vittoria dello schieramento Italiano per una nuova Europa non deve farci abbassare la guardia nè di giorno , nè di notte. Cerchiamo di ricapitolare in pubblico la serie di contro-mosse che il Nemico porta a termine usando anche minorenni; noi continuiamo a fare il nostro dovere di costruttori dell'Europa dei popoli ed il resto lo affidiamo a Maria Santissima ed a Nostro Signore Gesù Cristo, che tutto vede e tutto sa.

P.S. se qualcuno riuscisse a tenere un diario giornaliero di questi furbeschi stratagemmi degli illuminati, potremmo avere un elenco sempre aggiornato da riproporre secondo necessità. Intanto ricordiamo la lettera minatoria, per noi e per altri, in arrivo venerdì e la costruzione di questo nuovo contenitore parlamentare per fare gruppone contro gruppi e gruppetti di chi la pensa diversamente.

fabrizio giudici ha detto...

Nel frattempo, secondo questo vescovo francese, non solo le uniche questioni degne di nota sono - te pareva! - i migranti, ma "il dibattito sulle radici cristiane dell'Europa non è più d'attualità".

https://www.la-croix.com/Religion/Catholicisme/France/Mgr-Herouard-Le-debat-racines-chretiennes-lEurope-nest-dactualite-2019-05-28-1201025069

D'altronde il vescovo che presiede il Comece si è rallegrato del buon risultato dei Verdi, "per favorire l'applicazione della Laudato Sì".

Anonimo ha detto...

Il paradosso di chi inneggia a ogni libertà di pensiero, ha abolito il peccato verso Dio e alza il sopracciglio di fronte a manifestazioni pubbliche di fede, irridendo ogni pretesa di affermare una qualche verità che sfugga al relativismo del quale sono idolatri, è di essere integralisticamente fermo sulle proprie posizioni, con tanto di strumenti di tortura da applicare a chi sgarra. In questo senso lo spread sale a punire il ribelle... Si sa, se il sale perde sapore non serve a nulla. Ed ecco lo spread che sale e sale, da spargere sulle ferite aperte delle torture già inferte alla carne dei popoli, passando minacciosi avvertimenti, catechizzando la propria religione, spacciata per "libertà" e dispensata da cotanto illuminate menti, come quella delle "grandi italiane" che vogliono + Europa.
I popoli non sono d'accordo? E che ci importa dei popoli? Delle tradizioni? dei confini? Delle religioni? Siamo tutti fratelli, siamo tutti nel grande fratello, siamo tutti affratellati nella fraternitè che ti sala e manovra lo spread che sale.

Anonimo ha detto...

Signore , di tanto in tanto , quando vedi che i loro pensieri non sono i Tuoi pensieri , non potresti renderli afasici ?

fabrizio giudici ha detto...

OT ma, se vero, è una bomba: Crux avrebbe trovato le prove che Mc Carrick ebbe restrizioni formali veramente _imposte_ da BXVI, e che Wuerl sapeva tutto:

https://cruxnow.com/church-in-the-usa/2019/05/28/mccarrick-correspondence-confirms-restrictions-speaks-to-wuerl-and-china/

ROME - Correspondence obtained by Crux from an ex-aide to Theodore McCarrick, the former cardinal laicized over charges of sexual misconduct and abuse, confirms that restrictions on McCarrick were imposed by the Vatican in 2008. McCarrick also claims that Cardinal Donald Wuerl, then the Archbishop of Washington, was aware of them and involved in conversations about their implementation.

Anonimo ha detto...

"Il "modello di accoglienza" di Riace non esiste: Mimmo Lucano ha preso soltanto 21 voti, un flop fragoroso. Non siederà nemmeno in consiglio comunale"

Amen ! ha detto...

1° giugno tutti partecipino alla pubblica Processione di riparazione

Bella bella bellissima notizia .
Grazie Madre per avere ispirato questa manifestazione per noi e per tutti i Tuoi figli , quelli vicini e quelli lontani dall'Infinito Amore che speriamo di aiutarTi a riacciuffare . Quanto a noi , mantienici la mano sulla testa fino alla sera della vita .
L' ardente preghiera di S.Bonaventura ci aiuti ad avvampare anche le nostre anime :

Oratio S. Bonaventuræ
Transfíge, dulcíssime Dómine Jesu, medúllas et víscera ánimæ meæ suavíssimo ac
salubérrimo amóris tui vúlnere, vera serenáque et apostólica sanctíssima caritáte, ut
lángueat et liquefíat ánima mea solo semper amóre et desidério tui; te concupíscat et
defíciat in átria tua, cúpiat dissólvi et esse tecum. Da, ut ánima mea te esúriat, panem
Angelórum, refectiónem animárum sanctárum, panem nostrum quotidiánum,
supersubstantiálem, habéntem omnem dulcédinem et sapórem et omne
delectaméntum suavitátis. Te, in quem desíderant Angeli prospícere, semper esúriat et
comédat cor meum, et dulcédine sapóris tui repleántur víscera ánimæ meæ; te semper
sítiat fontem vitæ, fontem sapiéntiæ et sciéntiæ, fontem ætérni lúminis, torréntem
voluptátis, ubertátem domus Dei. Te semper ámbiat, te quærat, te invéniat, ad te
tendat, ad te pervéniat, te meditétur, te loquátur, et ómnia operétur in laudem et
glóriam nóminis tui, cum humilitáte et discretióne, cum dilectióne et delectatióne,
cum facilitáte et afféctu, cum perseverántia usque in finem; ut tu sis solus semper
spes mea, tota fidúcia mea, divítiæ meæ, delectátio mea, jucúnditas mea, gáudium
meum, quies et tranquíllitas mea, pax mea, suávitas mea, odor meus, dulcédo mea,
cibus meus, reféctio mea, refúgium meum, auxílium meum, sapiéntia mea, portio
mea, posséssio mea, thesáurus meus, in quo fixa et firma et immobíliter semper sit
radicáta mens mea et cor meum. Amen.

Anonimo ha detto...

Mi permetto di linkare qua un grande articolo di Antonio Socci fresco fresco

https://www.liberoquotidiano.it/news/italia/13467315/papa-francesco-antonio-socci-accusa-veri-numeri-sbugiardano-pontefice.html

Anonimo ha detto...

http://m.ilgiornale.it/news/2019/05/28/ora-il-cardinale-difende-salvini-chiesa-e-troppo-politicizzata/1702773/

fabrizio giudici ha detto...

https://www.lifesitenews.com/blogs/new-book-exposes-diabolical-trick-used-by-catholic-churchs-enemies-to-gain-access-to-papacy

mic ha detto...

https://www.ilmessaggero.it/vaticano/papa_francesco_mccarrick_pedofilia_vigano_complotto_vaticano-4521861.html

Papa Francesco rompe il silenzio sul caso Viganò e lo accusa di aver mentito: «Non sapevo nulla di McCarrick»

https://www.aldomariavalli.it/2019/05/28/bergoglio-mai-saputo-di-mccarrick-ma-il-segretario-dellex-cardinale-rende-nota-una-corrispondenza-che-dimostra-che-il-vaticano-sapeva-fin-dal-2008/

Bergoglio: “Mai saputo di McCarrick”. Ma il segretario dell’ex cardinale rende nota una corrispondenza che dimostra che il Vaticano sapeva fin dal 2008

mic ha detto...

Molto plausibile che nelle europee abbiano votato lega e altro i grillini che non si riconoscono nell'anima pidiota di Fico & C che è proprio quella che ha reso problematica l'azione del governo e che vanifica il dialogo con Salvini iniziato da Di Maio, che ora diventa il capro espiatorio mentre è vittima del sistema a cui ha dato le sue energie e capacità... Stiamo assistendo ad uno spettacolo pietoso risultante del fatto che i 5stelle non sono altro che un'accozzaglia di voti di opinione, di protesta o di facili entusiasmi, senza spessore ideale e senza radicamento sul territorio. Tenuti insieme da pseudo-guru dalle finalità occulte e con una regia settaria.

Anonimo ha detto...

"Quando più sbrigliata la licenza dei costumi, più feroce l'impeto della persecuzione, più astute le insidie dell'errore sembrano minacciare a lei rovina estrema, fino a strapparle dal seno non pochi dei suoi figliuoli, per travolgerli nel vortice dell'empietà e dei vizi, allora la Chiesa sperimenta più efficace la protezione divina. Perocché Iddio fa che l'errore stesso, vogliano o no i malvagi, serva al trionfo della verità, di cui la Chiesa è vigile custode." (San Pio X)

mic ha detto...

https://www.lifesitenews.com/news/italian-family-minister-endorses-procession-of-reparation-for-gay-pride-event-in-modena

Anonimo ha detto...

https://t.co/D5aGUe9vfa

Modena, sfilano i cattolici oltranzisti contro il Gay Pride
Una processione "riparatrice" benedetta dal ministro Fontana stamattina per le vie del centro: preghiere e contestazioni

Gas ha detto...

Io ho sostenute il partito di Fontana all'ultima tornata proprio per ciò che porta avanti: mi trovo solo poco con gli elettori nuovi di questo movimento...rimpiango l'era dove esser di centro destra significava vedere un presente roseo; ora invece dilaga solo invidia sociale!

Comitato «San Geminiano Vescovo» ha detto...

.....
5. Da segnalare anche la benedizione che tutti i fedeli hanno ricevuto ieri mattina, in forma scritta ed ufficiale, da Sua Eminenza Reverendissima il Card. Raymond Leo Burke (in allegato). Questo Principe della Chiesa Cattolica ha ringraziato tutti coloro i quali si sono riuniti in questo atto di riparazione per la grave violazione
dell’ordine naturale disposto da Dio. Un linguaggio tutto diverso da chi, pur non mettendosi contro e avallando la Processione con la concessione del sagrato del Duomo e con la presenza di un sacerdote diocesano, ha deciso di uscire con un comunicato davvero misero di contenuti e di facile strumentalizzazione (soprattutto se buttato in pasto a 24 ore mediatiche dalla Processione). Vorremmo ricordare che se la tiepidezza è certamente sgradita al Cielo, essa funziona poco anche con gli uomini. “Poiché sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca” (Ap 3,16). Si esamini dunque chi, cercando di non scontentare nessuno, invoca dialoghi inutili con chi oggi ha insultato i fedeli cattolici, parti di quel Mystici Corporis che i pavidi pastori di oggi dovrebbero difendere con il martirio del quale (in effetti fors’anche coerentemente con la loro pavidità) non portano più nemmeno il colore addosso.

6. L’ultimo e più profondo ringraziamento va al Rev.do Parroco don
Giorgio Bellei, al parroco modenese don Alessandro Fini, e a don Enrico Doria, della Fraternità Sacerdotale San Pio X. Ringraziamo i sacerdoti presenti perché hanno ricordato a tutti che il linguaggio del cattolico è: «Sì sì no no, ciò che è in più vien dal maligno» (Mt 5, 37), svolgendo, peraltro, quel compito che nessuno ha avuto il coraggio di compiere per il bene delle anime. Si facciano un esame di coscienza quei senza coraggio che si riempiono la bocca di parole e poi, per viltà, se ne stanno a casa in panciolle quando è il momento di confermare
pubblicamente l’importanza della Regalità Sociale di Nostro Signore
Gesù Cristo.

7. I numeri del “Pride” non ci interessano ma, soprattutto, non ci
stupiscono: sapevamo di essere in minoranza fin dall’origine. Ma quanto
non conta nulla giacché, da che mondo è mondo, la Verità e la Giustizia non si sono mai fondate sul numero - che altrimenti Nostro Signore non avrebbe istituito 12 apostoli per evangelizzare il mondo, ma 10.000.
Lo ripetiamo a gran voce per un’ultima volta: Vittoria! Vittoria!
Vittoria! Non nostra, ovviamente, ma del Cielo.
Ad maiorem Dei gloriam,

fabrizio giudici ha detto...

rimpiango l'era dove esser di centro destra significava vedere un presente roseo; ora invece dilaga solo invidia sociale!

Non ho capito.