sabato 22 settembre 2012

Un frammento di Papiro del V secolo e l'Apocalisse

È di questi giorni la notizia, ripresa dai media e dalla Rete, del ritrovamento di un papiro copto del V secolo, riportata in questi termini dall'ANSA:
NEW YORK - "Gesù disse loro: 'Mia moglie....'' Nel corso di un convegno in corso a Roma una storica della Cristianità antica alla Harvard Divinity School ha presentato un frammento di papiro in copto del quarto secolo che contiene una frase mai esistito nelle Sacre Scritture. Il frammento è più piccolo di un biglietto da visita e contiene otto righe di scrittura in inchiostro nero leggibili solo con la lente di ingrandimento. "Lei sarà in grado di essere mia discepola", sarebbe un'altra frase contenuta nel testo. A dare l'annuncio della scoperta, che ricorda le trame del Codice da Vinci di Dan Brown, è stata Karen King, la prima donna a occupare la cattedra più antica degli Stati Uniti. La provenienza del papiro resta un mistero e il suo proprietario ha chiesto di restare anonimo, scrive il New York Times. Fino a oggi, quando lo ha presentato al Convegno Internazionale di Studi Copti, la King aveva mostrato il frammento a un ristrettissimo circolo di papirologi e linguisti secondo i quali è "probabilmente" autentico. La studiosa e i suoi collaboratori attendono con mente aperta il parere di altri studiosi, pronti a vedere ribaltate le loro conclusioni preliminari. La King ha sottolineato che la scoperta è interessante perché "conferma antiche tradizioni secondo cui Gesù era sposato. Ce n'era una già nel secondo secolo - ha detto la studiosa di Harvard - legata al dibattito se i cristiani dovessero sposarsi e avere rapporti sessuali.
Per tutta risposta, e senz'alcun commento, Rorate Caeli - e noi con loro - riportiamo Apocalisse XXI:

E vidi la santa città, la nuova Gerusalemme, scender dal cielo da Dio, pronta come una sposa adorna per il suo sposo. Udii allora una voce potente dal trono, che diceva: Ecco il tabernacolo di Dio con gli uomini; ed Egli abiterà con loro, ed essi saranno suo popolo, ed egli sarà il Dio-con-loro; e asciugherà ogni lagrima dagli occhi loro e la morte non sarà più; né ci saran più cordoglio, né grido, né dolore, poiché le cose di prima sono passate. E Colui che siede sul trono disse: Ecco, io fo ogni cosa nuova, ed aggiunse: Scrivi, perché queste parole sono fedeli e veraci. Poi mi disse: Ecco sono compiute! Io son l’Alfa e l’Omega, il principio e la fine. A chi ha sete io darò gratuitamente della fonte dell’acqua della vita. Chi sarà vittorioso erediterà questi beni; e io sarò il suo Dio, ed egli sarà mio figlio; ma quanto ai codardi, agl’increduli, agli abominevoli, agli omicidi, ai fornicatori, agli stregoni, agli idolatri e a tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda. E venne uno dei sette angeli che aveano le sette coppe piene delle sette ultime piaghe; e parlò con me, dicendo: Vieni e ti mostrerò la sposa, la moglie dell’Agnello

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma scusate e questa sarebbe una studiosa?

Voglia il Cielo, ma le scoperte di questa "studiosa" verranno inghiottite nel fango che merita come fu per Ninive.

a.t.

Jacobus ha detto...

Il terreno fertile lo trova nei nuovi gnostici e nei tanti agnostici.

Anonimo ha detto...

Le frasi anagogiche delle Scritture, delle quali tuttavia non fa parte qualunque frammento di qualunque eventuale vangelo apocrifo o altro, sono interpretate dalla Chiesa e non dagli studiosi.

Ghergon ha detto...

Sono almeno due secoli che i nemici di Cristo e della Chiesa incidono, scalpellano, scrivono falsi vari e ci riempiono i musei, indaffarati a riscrivere la storia...non mi stupisco più di queste uscite...

mic ha detto...

Ho visto che ne parla con dovizia di dettagli Fides et Forma.

Marco Marchesini ha detto...

Quella "studiosa" era meglio se andava a fare qualcosa di utile come la coltivatrice diretta.
Ormai non esistono più studiosi seri e razionali del cristianesimo, solo dei pataccari con la testa piena di "dogmi" filosofici presi dal kantismo, dall'hegelismo, dal razionalismo in ultima sintesi.
Le peggiori stupidaggini sono portati come esempi di scoperte rivoluzionare, di affermazioni certe, serie.
Nel campo delle scienze naturali: matematica, fisica, astronomia, affermazioni di quel livello sarebbero state considerate allo stesso livello di quelle dette da chi ritiene la terra piatta.

Azzurra ha detto...

Premetto che non mi occupo espressamente di papirologia, ma ci vado vicino e quindi mi permetto di dire la mia.

A ben vedere la parte superiore del frammento, ha un taglio netto deciso, quindi tutto lascerebbe supporre ad una manomissione e in questo caso un sezionamento del frammento postumo.

Mi viene a dire molto recente a che pro? la “studiosa” non ha fatto cenno a questo particolare di non poco conto, dove saranno i pezzi mancanti? Sono forse in attesa che il falsario termini l’opera e così fra non molto avremmo lo “scoop”, del ritrovamento del pezzo mancante in cui si “scoprirà che in realtà” Gesù NON E’RISORTO, al suo posto HANNO CROCIFISSO UN'ALTRO e che MARIA SANTISSIMA NON E’VERGINE, ma ha avuto altri figli dopo del primogenito Gesù? …
Inoltre per essere del V sec. sembra molto ben conservato, non C'è TRACCIA del tipico degrado del papiro antico, come forellini o disgregamento della materia, non vedo traccia di degrado biologico,....tutto sembra ok!!!

NON una slabbratura dei bordi, che sia originale si intende, quelle che vedo in foto sono RECENTI e facilmente imitabili. .

Non vedo tracce di ossidazione nel frammento, ma in compenso ci sono ANOMALIE che ritengo da NON SOTTOVALUTARE. Sono d’accordo con Francesco Colafemmina, su Fide set Forma, che ha fatto un’ottima osservazione.

Si tratta dell’inchiostro evidentemente più marcato proprio nei due righi in cui risultano le scritte MOGLIE e LEI SARA’ IN GRADO DI ESSERE MIO DISCEPOLO……


I MANIPOLATORI, a mio avviso hanno racchiuso il frammento in sottovuoto ( fra i due vetri), subito dopo aver provveduto ad un’operazione di pulitura, e nella zona circoscritta alle frasi interessate se ben osserviamo l’inchiostro, risulta più marcato e più lucido, rispetto al contesto, sembrerebbe un’ OPERAZIONE DI PALINSESTO.

Sappiamo che il papiro essendo un materiale poroso assorbe molto l’inchiostro, tanto da “ RISUCCHIARSERLO” e far sparire le lettere.

La foto mostra un frammento pulito e BEN leggibile, inoltre vedo nella scrittura, un tratto non deciso e l’inchiostro molto sbavato, come se l’inchiostro avesse avuto difficoltà a penetrare, tipico di una pulitura precedente e a mio avviso recente, potrebbe trattarsi di un palinsesto o di un ex novo, realizzato su un frammento di papiro originale del V sec.

Non è difficile trovare papiri che contengano spazi vuoti e le dimensioni del frammento in questione sono piccole.

segue....

Azzurra ha detto...

continua ....

La King (si dice in giro che sia un’esperta), ci riferisce che dovrà effettuare ancora delle analisi, ma è certa che il frammento sia autentico….

Si!!! In effetti dovremmo “credere” a ciò che dice perché non è stato esaminato da altri all’infuori di una cerchia ristretta ….comunque a parte questo, saranno le prove di laboratorio che potranno “svelare” l’arcano mistero…..


PERO’ c’è un però……poiché la “roba” scotta ….CAVOLO !!! Scoprire che Gesù era ammogliato …. Già ME LI VEDO I PROTESTANTI e le loro PRETESSE …..che si si leccano i baffi …. MAGARI LESBICHE E AMMOGLIATE come la pretessa luterana che “officiava” (con il benestare del vescovo) , in quel di Verona, nella Chiesa di S. Pietro Martire.


E’ probabile che, (COME SPESSO ACCADE) reperti archeologici scomodi, il cui ritrovamento metterebbero a repentaglio la storia sull’evoluzionismo …. misteriosamente spariscano dalla circolazione o accidentalmente vengono rovinati, o addirittura rubati per RIcostruire famosi anelli mancanti, quindi al posto “giusto” al momento “giusto”……..


Ergo!! Lo vogliamo capire che l’uomo è una scimmia evoluta? ….. ….che cribbio, l’hanno detto gli scienziati, quelli che ci FANNO MANUTENZIONE PSICOLOGICA …. …..vogliamo noi contraddire questi emeriti “scienziat”? SIA MAI!!!!!

Ritornando al papiro, per un bravo FALSARIO, NULLA E’ IMPOSSIBILE, è probabile che IL frammento sia OPERA di uno di loro.

Per il supporto non ci sono problemi basta TROVARE il pezzo di papiro che faccia al caso... et voilà…….

per l’inchiostro idem, basta preparasi un inchiostro di origine organica, i falsari non mancano di bei e grossi ricettari antichi…. Per la scrittura……crede la “studiosa” che un bravo falsario non sia in grado di imitarne una antica? Persino gli studenti paleografi o archeologi riescono ad imitarle!!


Altra cosa da NON sottovalutare ….. a ben vedere, non ci sono margini sufficienti per i prelievi da usare a scopo di indagini serie di laboratorio….chissà come farà la “studiosa”…..ma a quanto pare avrebbe già messo le mani avanti dicendo:


“””””Non ho ancora sottoposto l'inchiostro al test con carbonio. Ha detto che avrebbe richiesto materiale rischiando di distruggere la reliquia. …(.la chiama la reliquia, sic!!!) …….Si prevede in futuro di avere l'inchiostro testato da spettroscopia, che potrebbe determinare la sua età e la composizione chimica.””””””


Peccato però che la “studiosa” non sappia che per fare una spettroscopia seria bisogna avere ALMENO una piccola parte di papiro nel quale non sia presente l’inchiostro….


E mi vien da pensare….CHE SIA UN CASO?

P.S. fra non molto vederete che troveranno l'altro pezzo mancante....che combacia perfettamente al frammento "scoperto" dalla "studiosa" e dove si dirà che Gesù NON è Risorto, che non è stato Crocifisso e Maria Santissima non era Vergine....

Anonimo ha detto...

"La provenienza del papiro resta un mistero e il suo proprietario ha chiesto di restare anonimo, scrive il New York Times."
_______________

Ma scusate, come si fa a presentare alla comunità scientifica un reperto archelogico senza non solo mostrarne ma DIMOSTRARNE -nei limiti dello scibile umano - la provenienza, e per di più precludendo ogni ricerca in proposito con la dichiarazione che "il suo proprietario ha chiesto di restare anonimo"???!!!

Questa è una bufala colossale, una vera e propria barzelletta! Come tale confermata dal NYT (certificazione indiscussa di falsità sull'argomento).

il maccabeo ha detto...

vedrete che il prossimo anno troveranno pure un papiro che, dopo il matrimonio di gesú, parla pure del... divorzio di Gesú!

PS: bello l´accostamento all`Apocalisse. Grazie.
IIPS: grazie ad azzurra per l´analisi da specialista. Molto interessante.

mic ha detto...

Da umo scritto di Stefano Maria Chiari
...

Inoltre, nel Vangelo di Filippo, quando si deve parlare di «moglie» non si utilizza mai, la parola compagna, cioè koinōnos, destinato alla Maddalena, ma l’equivalente copto (), pertanto la Maddalena non è mai apostrofata come tale; occorreva quindi «supplire» con qualche altro frammento…per chiudere il cerchio… Ed ecco, casualmente, spuntare il nostro odierno.

Ma… ammesso e non concesso che l’argomento testuale sia favorevole, dando inoltre per assodato che il significato copto della parola identificata e tradotta per «moglie», abbia una validità univoca (cioè non significhi altro che moglie; il che, invece, non è affatto pacifico, considerata la polivalenza di significato dei termini, motivo per il quale la stessa espressione possa indicare genericamente anche una compagna, un’amica e via dicendo), perfino in tal caso la traduzione dovrebbe essere contestualizzata, per essere validamente ed efficacemente compresa. Se infatti il vocabolo «moglie», in ambiente gnostico (e quello da cui provengono gli apocrifi citati è certamente gnostico), non è niente altro che segno di dilezione spirituale (del resto, anche nella mistica cattolica, ci sono le «spose» di Cristo,), allora nulla ci si dice più di ciò che già sappiamo. I legami spirituali sono allegoricamente resi con terminologia sponsale e, per la gnosi, questa congiunzione, finanche fisica, rappresenta un indice di progressivo avvicinamento alla conoscenza liberatrice.
...
http://www.effedieffe.com/index.php?option=com_content&task=view&id=100915&Itemid=142