domenica 29 aprile 2018

Pensieri in libertà e, a seguire, "M5s, soffiata di Bechis sul super professore di Luigi Di Maio"

L'articolo che segue mette sul tappeto un elemento inquietante della strategia in atto nella piega presa dalle consultazioni per il nuovo governo. C'è chi non esita a definirla colpo di stato [quiNon può finire così. Sarebbe una beffa immane! Rientrano in gioco i politici che il voto degli elettori ha solennemente penalizzato. Ma soprattutto che ne sarà dell'Italia? E, alla fine, c'è perfino il rischio che se mancano dei voti glieli dia Berlusconi alla faccia di Salvini e nostra... Io avevo e ho fiducia in una mossa abile di Salvini, ma credo che purtroppo sia accerchiato perché questa è una soluzione che vogliono in troppi a partire dal Presidente, dai tecnocrati Europei e da chi li muove. E tuttavia non ho ancora abbandonato la speranza che venga fuori un kairòs... Ma bisogna trovare il modo di cominciare a svegliarci. Il problema è l'anestetizzazione quando non la manipolazione attuale della massa. Ma c'è sempre il rischio della violenza incontrollata (specie se pensiamo al problema ingravescente dei migranti e di ciò che quotidianamente accade ormai non più solo nelle periferie). E bisogna appropriarsi dei 'luoghi' dell'informazione, soprattutto Tv (non esiste un canale di destra in nessuna rete) che sono il principale veicolo di manipolazione. Chi cerca di seguire la situazione deve sorbirsi dibattiti 1 a 8 (quando quell'1 di destra c'è).... La conseguenza è che non c'è mai un contraddittorio efficace e prevale la falsificazione della realtà spesso a mezzo capriole carpriate riconoscibili solo da chi ha spirito critico. E quanti oggi ne sono dotati? Inoltre:
  1. che senso ha un programma generico e asettico redatto dopo le elezioni sovvertendo quello pre-elettorale in base al quale si sono espressi gli elettori? Non mi pare serio né legittimo consentirlo, a meno che non convenga e ci sia collusione...
  2. In base a quale logica può apparire indifferente governare con il centro-destra o col PD, che hanno visuali etico-socio-politiche opposte?
  3. perché nessuno osserva il rischio e l'anomalia - peraltro al di fuori di qualunque regola - che si imponga attraverso il solito sistema del fatto compiuto una pseudo-democrazia digitale, consentendo come se niente fosse che i termini del probabile confronto M5s-PD vengano sottoposti ad una verifica on line attraverso la cosiddetta piattaforma Rousseau? Che razza di entità è? Ma soprattutto che razza di metodo senza garanzie col rischio di una incontrollabile deriva plebiscitaria nonché autoritaristica? Ci prendono pure per imbecilli?
  4. Purtroppo riscontriamo anche nella politica la liquidità apparentemente inafferrabile che consegna all'arbitrio del potere egemone il futuro del nostro Paese e delle generazioni che verranno. (Maria Guarini)

"Chissà se il povero Matteo Salvini mentre flirtava con Luigi Di Maio lo sapeva". È ironico Franco Bechis, ma la sostanza sfiora il tragico. Chi è davvero il professor Giacinto Della Cananea, il super-tecnico incaricato dal Movimento 5 Stelle di redigere il programma di governo "compatto" da proporre sia al Pd sia alla Lega? E chi c'è davvero alle sue spalle? La risposta di Bechis sul Tempo è sorprendente e inquietante, soprattutto per Salvini (e Giorgia Meloni).
Della Cananea, "era il meno noto del trio" di strettissimi collaboratori di Sabino Cassese, perché quel gruppo era composto da due "figli di" eccellenti: Giulio Napolitano e Bernardo Giorgio Mattarella. I tre hanno condiviso tutto: lavoro, esperienze, idee e soprattutto humus culturale lontanissimo sia dal grillismo sia dai sovranisti e dalla nuova destra italiana. Basta sfogliare quel programma in dieci punti realizzato per Di Maio per capirlo: "Quelle paginette forgiate ad ogni uso e consumo - scrive Bechis - hanno addomesticato, plasmato, trasfigurato e rimesso all'onore del mondo che conta un testo ribelle e di rottura che andava di traverso alle cancellerie più importanti d'Europa. Oggi quel documento potrebbe avere l'imprimatur di Napolitano e Mattarella padre, tanto da apparire scritto da loro più che dalla congrega dei figli amministrativisti. È divenuto docile, rispettoso, rassicurante, generico quel che basta per adattarsi a qualsiasi abito sia suggerito per l'occasione". I grillini non hanno battuto ciglio, forse non se ne sono nemmeno accorti. Ma basterebbe dare un altro elemento a Salvini e Meloni per farli rabbrividire: "Giuliano Amato che un altro nume tutelare del trio". Insomma, "peggio" di così sarebbe difficile. [Fonte]

36 commenti:

Anonimo ha detto...

Tutto già visto e previsto.......una notizia fresca, il 3 giugno p.v. festa del Corpus Domini, il vdr celebrerà l'evento a Ostia, quindi niente processione a S.Giovanni in Laterano.......per chi avesse altri dubbi su come vadano a braccetto......

Anonimo ha detto...

Caro Di Maio perchè non dici cosa volete fare sulle sanzioni alla Russia, sull'invasione incontrollata ecc.
Le chiacchiere e i discorsi vaghi (no a Berlusconi, ad esempio... che può non piacere ma ci sono coloro che lo hanno eletto democraticamente) non convincono nessuno.

Anonimo ha detto...

https://www.diariodelweb.it/italia/articolo/?nid=20180409-501797

Di Maio come Tsipras? E' davvero un «momento Syriza» per l'Italia?
Il Financial Times paragona Di Maio a Tsipras e ricorda come la lotta all'establishment non andò bene

Anonimo ha detto...

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10160740051205393&id=128092225392
Interessante da ascoltare.

Anonimo ha detto...

https://www.facebook.com/salvinipresidente/posts/589776118065768

Anonimo ha detto...

O.t. Raggi (M5S - Roma) e Appendino (M5S - Torino) hanno deciso di riconoscere legalmente e di registrare i "figli" (addirittura quelli comprati all'estero) delle "coppie" "gay". La legge lo vieta, tuttavia gli honesti dichiarano di aver solo un pochino "forzato la mano". Nessuno dubita che il vero (e geneticamente intrinseco) accordo fra il M5S (evoluzione leviatànica dei Radicali) ed il PD poggia soprattutto sui seguenti dieci esecrabili punti:
- liberalizzazione delle droghe (diranno che alleviano il dolore);
- eutanasia (diranno che non si possono torturare gli ammalati con le medicine);
- "adozioni" "gay" (diranno che si tratta di "diritti civili");
- inasprimento delle tasse per le imprese (diranno che si devono aiutare i poveri);
- espropri proletari (diranno p. es. che la patrimoniale è un atto dovuto in questo periodo);
- incentivi alle sette massoniche (diranno che sono fondi per le associazioni culturali);
- più burocrazia europea (diranno che vogliono cambiarla dall'interno);
- difesa dell'Euro e della NATO (diranno che non si può tornare indietro);
- paralisi delle opere pubbliche (diranno che il debito "pubblico" è troppo alto);
- abolizione del reato di clandestinità (diranno che è fascio-leghista e che all'Italia servono bambini e lavoratori).
Credo che questi siano i dieci veri punti della possibile cospirazione definita da alcuni "inciucio", da altri "accordo", dagli aspiranti lacchè "contratto".
(Carlo Di Pietro)

Anonimo ha detto...

Marco Palladino:" Fico ha dichiarato che il contatto con il PD ha avuto esito positivo.
Martina ha imposto i seguenti punti come base di accordo:
1) rispetto dei vincoli europei (pareggio di bilancio, aumento automatico dell'Iva, austerity);
2) superamento del populismo (propedeutico al primo, cioè non tenere in alcun conto il volere dei cittadini, ma il raggiungimento di un "fine superiore" dettato dalla finanza mondiale);
3) continuare il processo di privatizzazione del settore pubblico (quello che Martina chiama "equilibri di finanza pubblica").
Lo spettacolo inizia............."

Aldo ha detto...

Piattaforma Rousseau:
voti pilotati dall'alto attraverso un portale farlocco che appartiene a un privato e gestito secondo criteri opachi. Bella la democrazia-farsa del m5s!

Anonimo ha detto...

raggiungimento di un "fine superiore" = in the best interest of our people.

Anonimo ha detto...

giorgio napolitano, nelle precedenti legislature ha sempre lottato, con le armi del quirinale contro il voto degli elettori italiani....
lui, ora è ufficialmente in pensione, ma continua, evidentemente ad agire contro la volontà degli elettori, utilizzando le competenze tecniche del suo figliuolo, che,per ora, sta agendo nell'ombra.

irina ha detto...

In due mesi ci sarebbe stato tutto il tempo necessario per avere un quadro veritiero delle persone che siedono in Senato ed alla Camera, cioè per essere informati su l'essenziale delle loro biografie e dei loro curricula; le proposte andavano fatte personalmente a coloro che si presentavano più simili alla propria visione del mondo; oggi la grande linea divisoria si stende tra identitari e globalisti, qui è il discrimine.Questo del programma a punti è una trappola: quando le visioni sono tanto diverse o non sono affatto, ogni passaggio in Parlamento diventa un guazzabuglio come quello a cui stiamo assistendo ora che ancora il Governo non c'è. Questi due mesi sarebbero dovuti essere spesi in questo serio lavoro; lavoro che spiana e prepara quello futuro.

Il fatto che poi ci sia una rete dietro, dei figli dei figli, non fa che confermare che chi non l'ha è uno sprovveduto che non è in grado di imparare da 70 anni di storia, nei quali gli altri si sono sempre parati le spalle, con le reti di ogni ordine e grado. Non basta fare la passerella a Vinitaly o al Salone del mobile o in qualsiasi altra vetrina. Queste boiate le fanno le soubrette. Non i 'politici' che hanno avuto il mandato dai votanti di risollevare il paese davanti a se stesso e davanti al mondo intero. Buon proseguimento.

Silvano ha detto...

A ROMA (GIUNTA NOTORIAMENTE 5S) SI ABOLISCE LA FESTA DEL PAPÀ PER "NON
OFFENDERE LE COPPIE GAY".

Abolite le feste del papà e della mamma in favore della festa della famiglia considerata più inclusiva e non discriminatoria nei confronti delle nuove famiglie con genitori omosessuali. Questa la scelta all'asilo Chicco di Grano nel quartiere Ardeatino a Roma. Per l'associazione Articolo 26 e per alcuni genitori di altri bambini dell'asilo però la decisione di eliminare le tradizionali feste è una "discriminazione al contrario presa dopo le pressioni di una coppia omosessuale" e sulla vicenda hanno inviato un reclamo al municipio.

Municipio che, dicono dall'associazione, ha difeso la scelta della scuola "facendo intendere che le due secolari celebrazioni sono ideologiche e quindi ormai da cancellare con una più inclusiva festa delle 'famiglie'".

Per Articolo 26 si tratta di "una risposta grottesca poiché è divisivo ledere i diritti di tutti gli altri genitori e bambini ed è ideologico cancellare i massimi simboli dell'umanità, di cui fanno parte sia i due genitori omosessuali, anch'essi nati da uomo e da donna, sia i loro bambini".

(Fonte:Tgcom24)

Anonimo ha detto...

Fusaro: ....i partiti comunisti si sono trasformati in partiti radicali di massa volti alla difesa dei diritti civili dell’uomo consumatore individualizzato.

Aloisius ha detto...

Il prof. Fusaro è uno dei pochi filosofi contemporanei in grado di rendersi conto del fatto che 'la mela è una mela', anche contro i rappresentanti del suo partito, che fustiga regolarmente.

Ha detto anche che papa Bergoglio sembra sostenere e seguire più Soros e il suo 'pensiero' che non Gesù Cristo: come dargli torto?

Credo che Fusaro vanti più estimatori tra i cattolici che sono ancora tali, che non nel PD e compagnia bella, che lo tratta con sufficienza, oppure finge di non sentirlo.

Del resto mi sembra che ci troviamo in un'epoca in cui, paradossalmente, i fedeli cristiani e il proletariato, classe volutamente aumentata a causa della povertà crescente e dei migranti, abbiano lo stesso nemico: l'oligarchia globalista, capital comunista massonica, materialista e atea, dominata dal potere finanziario scollegato del tutto dall'economia reale e che impone le regole ad una 'classe politica' ormai addomesticata.


Aloisius ha detto...

Quanto a noi, non so se avete notato che nessun politico - tranne la Meloni - ha individuato il vero problema, cioè una legge elettorale, approvata da PD e Forza Italia, che non genera alcuna maggioranza e mette in grado lo sconfitto di ritornare in pista.

E' necessario approvare una nuova legge elettorale, anche costituzionale, ben studiata per non essere dichiarata incostituzionale, in cui chi vince governa senza dover ricorrere a giochi allucinanti e degradanti come quelli a cui stiamo assistendo.
Un sistema maggioritario secco o con doppio turno, punto.

In realtà il sistema proporzionale richiede per forza un accordo, se non si raggiunge la maggioranza assoluta, e questo non è un "inciucio".

I vecchi politici lo sapevano e riuscivano a governare, mentre quelli attuali si sono insultati a vicenda in modo pesante, accusandosi delle peggiori nefandezze e facendo dichiarazioni perentorie che ora sono costretti a smentire, facendo figure barbine (il 5S più di tutti).

Io scommetto, aimè, sul governo del Presidente, con sostegno 5S e PD, che forse sarebbe un bene per la destra.


Anonimo ha detto...

e affinchè la classe politica possa essere addomesticata meglio, si candidano al parlamento, dei ragazzotti, al più volenterosi, ma incompetenti rispetto agli autentici professionisti, come i figli dei notabili citati sopra.

Anonimo ha detto...

https://scenarieconomici.it/governo-quello-che-stanno-facendo-m5s-e-pd-ha-un-nome-solo-colpo-di-stato-ecco-spiegato-il-perche-di-giuseppe-palma/

mic ha detto...

forse sarebbe un bene per la destra.

sarebbe un bene per la destra se potessimo ragionare in prospettiva, perché andiamo verso l'abisso e nuove elezioni di certo non premierebbero gli aguzzini... ammesso che ci siano nuove elezioni. Invece credo che siamo agli sgoccioli. Se non si fermano le invasioni incontrollate, non si rilancia l'imprenditoria e conseguentemente il lavoro quello non da schiavi e non si trova una soluzione al capestro delle restrizioni ulteriori imposte dalla tecnocrazia europea, con conseguenti ulteriori tagli a pensioni sanità e quant'altro, faremo la fine della Grecia al collasso. I tagli alla sanità stanno facendo morire migliaia di greci. Niente medicine per i malati terminali. Atene è un morto che cammina (https://www.money.it/Grecia-crisi-sanita-morti-suicidi-Le-Iene). Siti, aeroporti, strutture acquistate (in svendita) dalla Germania. (http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2017-05-31/la-germania-si-compra-tutti-aeroporti-greci-vigilia-dell-estate-183552.shtml?uuid=AEUEXZWB).
E ovviamente non se ne parla.
Non illudiamoci e lì che ci porteranno se non si trova una soluzione, se non c'è un kairòs, se non invochiamo ma anche meritiamo la Provvidenza anche corrispondendoLe con le azioni da intraprendere...

Anonimo ha detto...

Prima dei governi Monti e successivi non si era mai sentito parlare di imprenditori suicidi, uccisi dallo stato. Oggi non siamo ai livelli della Grecia ma si legge siano più di 4.000.

Se è vero che la realtà italiana è iniziata a peggiorare con l'avvento della moneta unica, l'Euro, non si può ignorare chi è stato, in alto, a imporre l'Euro, nonché regole europee dannose per i singoli stati e volte alla cessione della sovranità popolare, a favore di un'Europa ideologica, gestita da tecnocrati sovranazionali.

Gli stessi che hanno rimosso Berlusconi (problematico anche lui, ma almeno in politica estera non era uno zerbino), imposto i governi successivi e progettato, ad hoc, il partito dei pentastellati, per poter dare il colpo di grazia all'Italia.

Anonimo ha detto...

Salvini e Berlusconi erano contrari a questa legge elettorale? Di cosa state parlando allora. I rispettivi partiti hanno mai mantenuto le promesse elettorali? La verita' e' che gli italiani non amano assumersi responsabilita' e si ritrovano con una classe dirigente provinciale e conservatrice utile solo a fare gli interessi di chi in Europa conta.

Anonimo ha detto...

"Io scommetto, aimè, sul governo del Presidente, con sostegno 5S e PD, che forse sarebbe un bene per la destra."

Ci scommetto anch'io e credo che lo preferisca anche il PD nella certezza che il presidente nomini uno che guarda a sinistra per la continuazione del progetto.

Anonimo ha detto...

Quello della trasformazione del PCI in un partito radicale di massa, sotto l'egida della famiglia Agnelli, che riteneva la DC non più in linea con le necessità della nuova "borghesia", è una " profezia " del grande Augusto Del Noce, puntualmente verificatasi.
La Meloni dice bene, ma anche lei è alleata di Berlusconi e Salvini,per il quale ho votato, non avrebbe dovuto prendere in considerazione un possibile governo con i 5 stelle. Io,almeno, non l'ho votato per questo, altrimenti avrei votato direttamente i 5 stelle.
Meglio sarebbe stato porre subito, e con fermezza, la questione di una nuova legge elettorale.
Ad ogni modo credo anch'io che rischiamo di finire come la Grecia e c'è poco da scherzare.
Antonio

Anonimo ha detto...

Il primo commento diceva che il Papà domenica 3 giugno dirà la Messa ad Ostia anziché fare la processione a San Giovanni in Laterano. Ma il Corpus Domini a Roma non si celebra forse giovedì 31 maggio?

Rr ha detto...

Il PD...un partito radi ale di massa...

Non è di Fusaro, ma ben prima, del filosofo cattolico Augusto Del Noce. Lo disse, o scrisse, almeno 30, se non 40, anni fa.

Diego Borrello ha detto...

Basterebbe un presidente del consiglio che consacrasse la nazione al Sacratissimo Cuore di Gesù ed al Cuore Immacolato di Maria. Il resto verrebbe da se...

Aloisius ha detto...

D'accordo con Maria, ma sino a quando la legge elettorale sarà questa, non avremo mai un vincitore che guida.

Purtroppo nuove elezioni con questa legge elettorale non servirebbero a nulla, ma di cambiarla, tranne la Meloni, non ne parla nessuno.

Ormai si sono incardinati alle poltrone e valli a schiodare, se ci riesci.
E poi a PD e Berlusconi piace questa legge elettorale, fatta da loro, perché gli permette di fare gli aghi della bilancia e di avere trippa per più gatti possibile.

Ormai siamo incastrati, Mattarella e' sinistrorso e il fronte 'piu' Europa' prevale col sostegno, ovviamente, della stessa Europa.

E di questo fronte, non dimentichiamolo, fa parte Forza Italia, con Tajani presidente europeo.
A destra si sente la forza più credibile e affidabile, mentre Salvini e Meloni sono i "populisti patroti pericolosi", con sospette simpatie per cattivoni come Orban, ma soggetti al controllo del "saggio" Berlusconi, che fa di tutto per primeggiare su di loro ed essere sempre la 'prima donna'.

Anonimo ha detto...

Anonimo 23.38: Già l'anno scorso la processione del Corpus Domini si è svolta a Roma secondo il calendario italiano e non secondo quello della Chiesa universale, cioè di giovedì.
Antonio di Roma

Anonimo ha detto...

A.29/4/18 h.23.38
La notizia è su tutti i blog, quello è il programma, altre 2 cose, Roma è letteralmente invasa e tappezzata in ogni dove da maxi poster del vdr titolati Portiamo Francesco nel mondo vedere per credere.......ah, il prossimo presidente del consiglio : un terzo candidato al di là dei 2 partiti PD e M5s, con la benedizione di chi sapete già, il nome? Tenetevi forte, Giuliano il sottile........a seguire.

Anonimo ha detto...

A questo punto il Centro-Destra (e il Paese) ha tutto da perdere sia con un governo col PD, sia con un governo col M5S, sia appoggiando un governo istituzionale. Molto pericoloso un governo di minoranza del CDX o con maggioranza risicata raccattata in parlamento. Più opportuno il varo di un governo elettorale super partes per gli affari correnti, rivotando a giugno o settembre.

Anonimo ha detto...

Non cè niente da fare: quando uno è cretino, è cretino; ma i cretini di sinistra sono pericolosi
Il ministro degli affari sociali per la salute svedese Annika Strandhäll afferma pubblicamente che il problema principale dell’assistenza non è l’alto numero di immigrati nullafacenti mantenuti dal governo, ma il numero troppo elevato di anziani
Sappiamo già come andrà a a finire, il governo , impietosito dalle sofferenze insopportabili degli anziani li ucciderà, “per il loro bene“. Così si potranno mantenere più immigrati.

https://www.aftonbladet.se/nyheter/samhalle/a/zLPBoK/strandhall-aldre-som-belastar-varden%E2%80%93inte-flyktingar

Anonimo ha detto...

"La pagheranno" dice Di Maio.
"Si, ma a nero"..risponde Fico.

Luciano ha detto...

Voto in Friuli Venezia Giulia, Fedriga vola con il 56 per cento verso la vittoria. Crolla il M5s: dimezzati i voti delle politiche

irina ha detto...

@Anonimo
30 aprile 2018 13:35


Se si fossero esaminati tutti i senatori e deputati per tempo, seriamente, uno per uno, ora si sarebbe in grado di conoscere quali e quanti sono quelli il cui cuore batte a destra, con gli identitari, con i cattolici seri, con quelli prima l'Italia, con quelli famiglia naturale. Conoscendo questo gruppo, uno ad uno, dopo averli guardati uno ad uno negli occhi, si conoscerebbe la consistenza reale delle persone e la loro affidabilità, si conoscerebbe anche il loro numero oggettivo. Questo per il momento potrebbe essere un gruppo di simpatizzanti di un governo di centro destra. Formato il governo potrebbero formare un gruppo misto di appoggio esplicito, fondato su le linee guida accennate: Dio, Patria, Famiglia. Tale gruppo potrebbe col tempo conformarsi sempre meglio alla stella polare del governo e radicarsi tra le sue stesse radici teso al raggiungimento del compito di riscatto che il governo si assume dell'Italia. Se le cose vanno come dovrebbero si può sperare che da queste sinergie possa nascere un unico partito, con un'unica meta, quella sopra citata. Bisogna mettere in conto che esistono nel centro destra banderuole che potrebbero naturalmente aggregarsi ai loro simili presenti in altri partiti e lì potrebbero spostarsi liberamente ed accasarsi per sempre. Il momento in cui il Governo giurasse, anche i nuovi simpatizzanti si dovrebbero impegnare sulla loro parola ed il loro onore, parimenti per coloro che si sentissero più affini ad altro schieramento. Questo deve valere per tutta le legislatura e oltre.

mic ha detto...

Accadono cose assurde...

Sindacato Autonomo di Polizia
I CORSI DELLA DE PETRIS DEVONO FARLI I MANIFESTANTI VIOLENTI
30 aprile 2018
La Senatrice Loredana De Petris di Liberi e Uguali con Pietro Grasso, intende disarmare le Forze di Polizia con un corso di non violenza. Da quanto si apprende, questa magnifica idea, si è in realtà già tradotta in un disegno di Legge depositato al Senato.
Un’ideona senza precedenti, quella del Corso della De Petris, che vuole una ‘polizia senza gli strumenti idonei a tutelare l’ordine, ma in posizione di meditazione vipassana per sconfiggere il crimine.
Molto precisa la posizione del segretario Generale del Sap, Sindacato Autonomo di Polizia, Stefano Paoloni: “La De Petris, evidentemente, non ha cognizione alcuna di ciò che accade in mezzo alla strada quotidianamente e durante le manifestazioni. Chi ha bisogno di essere educato non è certo il professionista della sicurezza come il poliziotto, addestrato quotidianamente per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica. Forse ci vorrebbe una legge e un corso per rieducare e disarmare i manifestanti violenti. Non rispettano la legge ed i poliziotti che in quei momenti hanno il dovere di farla rispettare e, spesso, anche se colti e arrestati in flagranza, all’indomani sono già liberi”.
https://www.sap-nazionale.org/108787-2/

Aloisius ha detto...

"Non c'è niente da fare: quando uno è cretino, è cretino; ma i cretini di sinistra sono pericolosi "(Anonimo h. 13.42).

A ciascuno Stato suoi cretini:

"La Senatrice Loredana De Petris di Liberi e Uguali con Pietro Grasso, intende disarmare le Forze di Polizia con un corso di non violenza"(mic h. 21.27)
Cretini pericolosi perché anche assassini:
1.Alfie Evans, e tutta la sinistra schierata per "la scienza e la legge"
2."... Il ministro degli affari sociali per la salute svedese Annika Strandhäll afferma pubblicamente che il problema principale dell’assistenza non è l’alto numero di immigrati nullafacenti mantenuti dal governo, ma il numero troppo elevato di anziani ..."(sempre Anonimo h.13.42)
Esseri ormai inutili alla società, non procreano, non lavorano e si ammalano pure facendo spendere soldi pubblici, meglio una dolce morte, con tutta la sensibile assistenza dello Stato di sinistra.

Ma i cretini di sinistra possono uccidere perche' sono antifascisti e anti nazisti....


.

irina ha detto...

Ultimamente ho sperato che quello che stava accadendo fosse sotto l'occhio di politici navigati che avrebbero saputo come raggiungere la meta. La mia speranza si va spegnendo, l'impressione ora è che si sia andati a braccio senza nessuna stella polare. Mi son voluta illudere sempre, pensando che il collante del bene comune avrebbe retto. No, qui regge ora l'ego di tizio, ora l'ego di caio, mentre, dietro le quinte, coloro che con questa legge elettorale volevano l'ingovernabilità, l'ingovernabilità hanno avuto e con ghigno luciferino si fregano le mani per aver gabbato ancora una volta il popolo bue. Qui non si è capito neanche quali siano i pre-requisiti e le virtù umane e politiche necessarie a chi deve assumersi responsabilità di governo. Vadano a far lo struscio in TV, nei palchi di grande visibilità, vadano e lì rimangano per sempre, senza più farsi vedere. Intanto il popolo bue porga, accogliente, le terga ai traditori, agli invasori, ai corruttori, ai mercanti di pelle umana e, il popolo bue, prego, sorrida per un selfie ricordo.