venerdì 8 settembre 2017

Bergoglio non si inginocchia

Bergoglio in Colombia. Non si convince neppure con l'inginocchiatoio per le gambe più sensibili. Tutti in ginocchio, tranne lui, che si inginocchia solo davanti ai simboli protestanti (come durante la visita alla chiesa Anglicana africana - vedi) o per lavare i piedi ai mussulmani. 
Da Cardinale si inginocchia per farsi porre le mani sulla testa e farsi benedire dai protestanti. Ma, davanti al Santissimo e alla Consacrazione del Corpo e Sangue di Cristo, non si inginocchia mai...

17 commenti:

Anonimo ha detto...

http://wdtprs.com/blog/2017/09/speaking-of-storms-on-the-horizon/

Alex da roma ha detto...

Grazie grazie mic per questo articolo di verità e denuncia

Latinista ha detto...

C'è una cosa buona: che tutti gli altri se ne fregano se lui non si inginocchia, e si inginocchiano lo stesso.

Felice ha detto...

E tiene anche lo zucchetto in testa!

Anonimo ha detto...

Siete bravi pettegoli

mic ha detto...

Non ci piacciono i pettegolezzi. E' che ci sono dei gesti che parlano più di molte parole. Ad esempio, abbiamo presenti le immagini degli altri Papi, oltre che devotamente inginocchiati, senza lo zucchetto (o con lo zucchetto in mano) davanti al Santissimo...

Anonimo ha detto...

A proposito di pettegoli, ho letto che sul foglietto La domenica, ampiamente usato in chiesa per seguire la messa, in un numero di ottobre, non so il giorno, vi sono richieste di preghiere comuni interconfessionali da recitare con i 'fratelli' luterani con cui è bene riappacificarsi ecc.ecc. ora se ri-trovo il post dove l'ho visto invio, ma qualcosa di molto grosso bolle in pentola.....a pressione massima. Lupus et Agnus.

Anonimo ha detto...

Ognuno è se stesso, cara mic, ed ha una particolare confidenza con Dio.
Bergoglio è un tipo libero e non ama le maniere.
Ma Gesù non si offese con Natanaele anzi gli disse: "Questo è un israelita senza inganno' Il vero rispetto sta nell'obbedienza.

Anonimo ha detto...

Non ama le maniere, neanche noi amiamo le sue maniere e allora come la mettiamo, noi siamo nessuno, lui è il Vicario di Cristo, non un tipo libero, ci sono delle responsabilità di ruolo, passi per la stranezza di abitare nell'hotel, la borsa nera ed amenità varie, ma nessun papa non si inginocchia davanti a Dio e si inginocchia con tutti gli appartenenti ad altre religioni e si fa benedire da chicchessia, o il cristianesimo cattolico romano è l'unica vera religione o si chiude bottega e si passa ad altro, non abbiamo bisogno di questo tipo di libertà, ma di veri uomini testimoni di Dio, del resto facciamo volentieri a meno.

Anonimo ha detto...

"Accogliamo ogni essere umano che ha commesso delitti", ha detto Bergoglio in Colombia riferendosi ai terroristi e narcotrafficanti delle Farc.
Il misericordioso Bergoglio vuole che si accolgano i peggiori delinquenti. Ma per il card. Caffarra e per gli altri tre cardinali lui ha sbarrato la porta rifiutandosi sia di rispondere alla loro lettera sia di riceverli.
Un muro invalicabile. Chiusura totale. Senza dare nessuna ragione e nessuna risposta.
Quei quattro cardinali sono cattolici e rappresentano il dolore di milioni di cattolici di fronte alle enormità contenute nell'Amoris laetitia. Verso i cattolici Bergoglio è implacabile. Alza un muro. E mette in moto pure una dura repressione.
Torniamo alla Colombia.
Il popolo colombiano aveva bocciato questo accordo nel referendum, ma il presidente Santos, d'ispirazione bergogliana, se n'è infischiato e Bergoglio è corso a dargli man forte.
Antonio Socci

mic ha detto...

Dal viaggio in Colombia. Bergoglio ha detto che Gesù era anche di sangue pagano. Ma il Messia, il Figlio di Dio deve essere di discendenza regale davidica.Nella genealogia di Gesù della Scrittura ci sono i riferimenti alla moabita Rut (peraltro convertita). Però Rut (Rut che genera il padre di Iesse, che sarà padre di Davide) era un'ava di Giuseppe, che di Gesù è padre putativo non biologico. Gli conferisce la discendenza davidica, ma non gli ha dato il sangue. L'incarnazione Il Signore ce l'ha dalla Madre.

Rr ha detto...

Mic,
fra un po' dirà che Gesù era un "mestizo".
Siamo passati dall'eccessiva esaltazione della"limpieza de sangre" ("limpieza" inizialmente ricercata e sottolineata per affermare di essere sempre stati cristiani cattolici e non "conversos") all'esaltazione al di là di tutto del "mischung".
Peccato che proprio il Sud America dimostra che i suoi paesi meno "mestizi" sono quelli in cui le condizioni socio-economiche sono migliori per tutti i suoi abitanti, bianchi, indios e mestizos.

Anonimo ha detto...

El huracàn Francisco ya pasò por Bogotà, Medellin y Vilavicencio. Vino destruir el orden democràtico y la fe. Vino a empujar todos los incautos creyentes de Colombia a dar el primer paso al abismo del comunismo castro-chavista comandado acà por las Farc y su nuevo partido politico. A eso vino Francisco a Colombia, a blindar el falso acuerdo de la Habana y a selar el avance del continente latinoamericano hacia el socialismo del siglo XXI, que impera en Venezuela y en Cuba. Ademàs vino a blasfemar en contra del Señor y su preciosisima Sangre en contra de la Immaculada Concepciòn de Maria al afirmar que por las venas del Señor Jesùs corre sangre pagana.

Anonimo ha detto...

Quando ragione e amore s'incontrano realizzano grandi cose. Il nuovo libro di P. S. Lanzetta
http://catholicafides.blogspot.it/2017/09/quando-ragione-e-amore-sincontrano.html

Credo . ha detto...

“Credo in tutto il dogma rivelato come è stato insegnato dagli apostoli, come è stato affidato dagli apostoli alla Chiesa e come è stato insegnato dalla Chiesa a me. Lo accetto nell’interpretazione infallibile dell’autorità a cui fu affidato, e implicitamente accetto ogni ulteriore interpretazione fatta da quella medesima autorità fino alla fine dei secoli. Accetto, inoltre, le tradizioni della Chiesa universalmente accolte, in cui si trova la materia delle nuove definizioni dogmatiche che vengono fatte di tanto in tanto, e che in ogni tempo accompagnano e illustrano il dogma cattolico già definito. E mi sottometto a tutte le altre decisioni della Santa Sede, in materia teologica e non teologica, attraverso gli organi che essa stessa ha designato e che, senza qui entrare in merito alla loro infallibilità, su di un gradino più basso arrivano fino a me con loro diritto di essere ascoltate e obbedite. Considero inoltre che, a poco a poco, nel corso dei secoli, la ricerca cattolica ha preso certe forme precise, ed ha assunto la veste di una scienza, con un metodo e una terminologia propria, sotto la direzione intellettuale di questi grandi pensatori come sant’Atanasio, sant’Agostino, san Tommaso; e non provo la minima tentazione di distruggere questa grande eredità di pensiero che ci è stata trasmessa fino ai nostri giorni”. (J. H. Newman, Apologia pro vita sua, Jaca Book, p. 268).

Anonimo ha detto...

Per quanto alcuni esprimono , sembrano aver frequentato la stessa scuola :
http://www.campariedemaistre.com/2017/09/le-magie-di-padre-maggi-e-opla.html

Francesco Franco Coladarci ha detto...

Anonimo
9 settembre 2017 00:18

"Siete bravi pettegoli"

Non si tratta di pettegoli, ma di semplice constatazione " Contra Factum non valet argumentum" ci mediti su.