venerdì 1 settembre 2017

Neanche in un romanzo distopico si poteva immaginare

Nell'immagine a corredo dell'articolo sottoriporato, è visibile la lista delle ONG scelte dal ministro della Giustizia Andrea Orlando per "sorvegliare l’informazione in rete". Basta leggere i nomi per farsi un'idea dei soggetti e della loro forma mentis. Chi meglio di loro può svolgere il compito di "sceriffi del web per contrastare la propaganda d'odio"? Neanche in un romanzo distopico avrebbero avuto così tanta fantasia.

Gay, islamici e buonisti. Ecco chi controllerà il web

clicca sull'immagine per ingrandire
Un elenco di associazioni che diventeranno sceriffi del web. A consegnare la stelletta a onlus di gay, rom e via dicendo è stato il ministero della Giustizia, che ha dato loro l'incarico di scovare i cosiddetti "hater" della Rete.
L'obiettivo? Sanzionare, denunciare, espellere dai social network quali Facebook, Twitter e via dicendo.
"A livello nazionale - diceva il ministro Andrea Orlando - abbiamo avviato un tavolo di lavoro con le organizzazioni non governative per stimolare la nascita di un soggetto, non pubblico e non statale che, in alleanza con le piattaforme, possa costruire efficaci contronarrative rispetto alla propaganda d' odio".
La lista delle Ong che dovrebbero fungere da nuovi sceriffi sono molteplici, in totale 51. Ci sono Amnesty international, l'Unione forense per la tutela dei diritti umani, l'Alto commissariato delle Nazioni Unite, la Comunità Sant'Egidio, l'Unione delle comunità islamiche italiane, la Confederazione islamica italiana, la Comunità religiosa islamica italiana, il Centro islamico culturale d' Italia. Ma non è tutto. Non potevano mancare ovviamente le associazioni gay: Arcigay, Arcilesbica, Rete Lenford, circolo Mario Mieli, associazione Gaynet, circolo Pink di Verona. Tra le altre spunta però anche l'Associazione 21 luglio, una associazione nata per far rispettare i diritti dei rom. E che tanto si spende per dire che i nomadi vogliono integrarsi. [Fonte]

27 commenti:

irina ha detto...

In sintesi, diventano controllori quelli che dovrebbero essere controllati.

Mi torna in mente che in un gioco delle carte, la carta capace di ribaltare ogni situazione era ed era chiamata 'la pazza'.

irina ha detto...

Il Giornale, Ora arriva lo "ius soldi": reddito di inclusione a chi è in Italia da 2 anni
Il governo cede e allarga le maglie del welfare agli stranieri: 485 euro al mese per tutti
Antonio Signorini - Ven, 01/09/2017 - 07:47

Anonimo ha detto...

Il loro piano e' ormai scoperto e vanno avanti come rulli compressori senza che alcun sassolino provi a fermarne la corsa .
Affinche' il piano venga attuato senza interferenze i controllori sono di provata fedelta' e a me sembrano gli stessi che ordinano il controllo . Nemmeno ci sorprende che fra questi vi siano alcuni che , lavorando di fino , si sono ben radicati all'interno della Chiesa Cattolica riuscendo a smuovere Pietro di qua e di la' secondo le loro desiderata .
In questo primo Venerdì del mese preoccupiamoci per l'anima loro e fidiamo nel Signore .
Sia lodata la SS.Trinita' e sforziamoci di camminare nella via della santita' .

RR ha detto...

Sempre più persone "emigrano" da FB per il russo, ma accessibilissimo in Inglese, WK. Pensate: c'è più libertà d'espressioen in Russia. Chi l'avrebbe mai detto ?

RR ha detto...

Ricordiamoci anche di questo, quando, e SE, andremo a votare.

rr ha detto...

Irina,
SCIOPERO FISCALE ORA O MAI PIU' !

N.C. ha detto...

Ora tutto mi e' piu' chiaro il grande vecchio lo ha " preferito a Nicola Gratteri !!! "
Eccerto , Nicola Gratteri e' un " signore magistrato " , ha dato amplissima prova di saper fare il suo lavoro onestamente e con imparzialita' . Ce ne fossero !

A favore di Orlando si erano schierati abbastanza esplicitamente i più autorevoli esponenti della vecchia guardia comunista rimasti nel partito prodotto nel 2007 dalla fusione fredda fra i resti del Pci e della sinistra democristiana. Scommetteva su di lui, fra gli altri, il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano, che quand’era al Quirinale lo aveva personalmente scelto come ministro della Giustizia, preferendolo ad un magistrato in carriera -Nicola Gratteri- incautamente propostogli dal presidente del Consiglio Renzi. Al quale Napolitano spiegò come non fosse opportuno fare direttamente di una toga il guardasigilli, anche se qualche precedente -cercò di interromperlo Renzi- si poteva trovare con un po’ di buona volontà nella storia della Repubblica.

Anonimo ha detto...

P.S. meglio che abbiano insediato Orlando altrimenti Gratteri avrebbe fatto la fine di Capaci .

Anonimo ha detto...

Una nuova tappa per Gratteri, da sempre in primia fila nella lotta per l’affermazione della legalità su ogni forma di criminalità spicciola ed organizzata.
http://www.ilvibonese.it/cultura/7566-legalita-appuntamento-nicotera-nicola-gratteri-procuratore

Anonimo ha detto...

Papa Francesco: "Quando a 42 anni andai da una psicanalista ebrea". Non da un confessore come fanno i cattolici. Ma ormai tutto viene sconvolto e si sdogana quanto era sconveniente. Tranne ciò che è cattolico.

Marisa ha detto...

Niente niente, uno psicanalista cattolico (ne esistono, ovviamente) avrebbe potuto portarlo - nell'indagare le paure - verso riflessioni da credenti, portarlo a parlare dell'aldilà, della dannazione, della conversione, della redenzione...
Roba impegnativa...

Anonimo ha detto...

George Clooney e la moglie hanno stanziato 85 milioni di euro (loro? Ne dubito....) per finanziare operazioni come questa. Cui prodest questo controllo? Controllare l' odio, o più semplicemente, il dissenso nei confronti del pensiero unico? Meno male che la gente, piano piano, sta cominciando a capire e a collegare i fatti.

Anonimo ha detto...

Ogni dittatura ha i suoi kapo' e le sue polizie politiche. E questa, orwelliana, lo è a tutti gli effetti.
Miles

irina ha detto...

@rr
Non si può farlo in due. Anche se fossimo 50.000.000, loro i soldi li stampano a piacere. Noi, i soldi che stampano, dobbiamo pagarli; agli altri vengono dati gratis. Perchè così ci amalgamiamo. Neanche avranno lo stimolo di imparare un mestiere, nè la lingua. Si drogheranno, stupreranno, sono massa di manovra per cancellarci. Viene dato loro il soldo come ai mercenari. Cioè i nostri governanti hanno importato mercenari per farci sparire come popolo, come cultura, come religione. Ripeto fino ad esaurimento, non sono gli islamici, non sono i variamente colorati, sono i nostri governi e governanti che ci stanno ammazzando, ci stanno cancellando, pigliandoci pure per i fondelli con la lacrimuccia buonista, tanto per farci sentire colpevoli, perchè l'Africa è calda e noi temperati. E qui mi fermo, mi autocensuro.

Anonimo ha detto...

Stupri a raffica e maltrattamenti domestici? Le femministe tacciono.... Sacrifici di migliaia di animali sgozzati per la festa del sacrificio? Gli animalisti e i vegani tacciono.... Violenze in nome di un testo religioso? Gli atei laicisti tacciono.... Si parla solo contro i cristiani, contro la Chiesa Cattolica, contro Cristo, altrimenti si tace muti, muti, muti....

Anonimo ha detto...

La prima esclamazione che sale alle labbra e' : " Ve la siete cercata , chi ha spalancato le porte , chi ha allontanato le sentinelle , chi si e' alzato in piedi per opporsi . Ora ci accorgiamo che il campo e' stato devastato !? Si dovra' toccare il fondo e solo allora forse ci accorgeremo che togliendo Dio facciamo solo sfracelli e chissa' se finalmente ci decideremo a inginocchiarci per invocare : "Dio aiutaci !"
http://www.tempi.it/francia-scuola-minacce-agli-ebrei-inni-allisis-insulti-alle-donne-il-racconto-di-un-preside#.WapJm9OrR3k

Luisa ha detto...

Ringrazio l`anonimo delle 21:30 per l` efficacissima e lucida sintesi di quel che dovrebbe saltare agli occhi di chiunque ma che purtroppo resta invisibile ai più le cui menti e coscienze sono già schiavizzate dalla tirannia egemonica del pensiero unico con le sue lobby, le sue minoranze che fanno e disfano le leggi nel mondo occidentale.

Se il web può essere ed è un pozzo nero, nel contempo è anche il solo spazio che resiste ancora alla polizia del pensiero unico, il solo spazio in cui chi non è allineato può esprimersi ed informare, basta essere curiosi e cercare quella controinformazione o reinformazione, possiamo ancora trovarla, non conosco bene la situazione in Italia ( fatta eccezione in campo religioso), in Francia quegli spazi di libera espressione e controinfirmazione sono numerosi, vorrei oggi citare solo quello della dottoressa ANNIE LAURENT che fa un lavoro encomiabile di informazione sull`islam, ha scritto un libro che tutti dovrebbero leggere

(https://www.editionsartege.fr/livre/fiche/l-islam-9791033603672),

gestisce un sito di informazione serio e documentato

http://associationclarifier.fr pubblica

e con la sua associazion epubblica ogni mese un piccolo foglio verde di informazione:

http://associationclarifier.fr/nos-actions/informer/

e pubblica regolarmente degli articoli, cito solo questo:

https://www.lerougeetlenoir.org/opinions/les-inquisitoriales/annie-laurent-la-conscience-d-une-identite-europeenne-s-est-largement-forgee-dans-la-confrontation-avec-l-islam


Spero che le vostre nozioni di francese sono sufficienti per poter andare a quella fonte e approffittare delle conoscenze e analisi di Annie Laurent e dei suoi collaboratori.

RR ha detto...

Irina,
lo so che due non bastano, ma 2+2+2+2+2...alla fine siamo milioni.
Ed alla fine la stampa del denaro non servirà più.
Quindi: dichiarazioni dei redditi presentate all' ultimo minuto, ogni detrazione e deduzione possibile calcolata, e le eventuali tasse pagate all'ultimo secondo. O rimandate di qualche mese. E niente tassa TV.
Meno gli diamo, più tardi gli diamo, a 'sta gente, meglio è.
Tanto poi fanno sempre un condono.

Luigi Rmv ha detto...

Irina e Rr: non dimentichiamo comunque la moneta elettronica, prima solo bitcoin, ora anche altre.
Luisa: e' vero che il web è l'ultimo spazio contro il pensiero unico,e di puòancora trovare molto )grazie per la lettura suggerita, sperando di trovarla tradotta in Ifaliano)
Ms quanto durerà questa libertà?
E' controllabile e censurabile, come ad esempio in Cina e nei Paesi arabi.
E come tenta di fare il ministro Orlando: basta tramutare la libertà di pensiero in campagna di odio che richiede la "contronarrativa", e gra poco la rieducazione.
Faremmo bene a scambiarci prima i nostri recapiti

Luisa ha detto...

Meglio tardi che mai si potrebbe dire a proposito del preside di quei ginnasi di Marsiglia che solo dopo essersi ritirato in pensione trova il coraggio di raccontare il quotidiano di troppe scuole francesi dove i musulmani dettano legge nei cortili durante la recreazione, nelle mense durante i pranzi, nelle sale di ginnastica e nelle piscine, dove gli allievi maschi musulmani rifiutano di stringere la mano della loro insegnante perchè donna, ecc. ecc.
Tutto ciò le autorità lo sanno, sanno perfettamente a che punto l`islam più radicale (cioè fedele alla lettera del Corano) sta gangrenando il sistema scolastico ma non solo, anche lo sport, come ad esempio i club giovanili di calcio, è vittima di quell`aggressione, lo sanno, sanno tutto ma non fanno niente, per paura di essere accuaati di islamofobia, di essere razzisti, di discrimanazione, di esclusione ecc.

Ireneo ha detto...

Dopo queste info mi sono fatto la mia idea sul come e perché Orlando sia stato fatto Ministro della Giustizia, come me la sono fatta sulla Lorenzin, sulla Pinotti, sulla Boschi e su tanti, troppi di loro. Mi astengo dalla esprimerla e mi autocensuro per non incorrere in discorsi d'odio, dico solo, Dio è grande e se ci ha mandato codeste persone a governare l'Italia, vuol dire che ce le siamo meritate come una punizione, E dobbiamo pure ringraziarLo per averci finalmente fatto capire in quale profondo abisso è giunto in Italia l'amore per la propria Patria, le proprie radici storiche e culturali, le proprie origini, sacrificate da questi poveri indottrinati ad una inesistente unità europea, o ad un ancora più inesistente ordine mondiale, quando DA CATTOLICI BATTEZZATI dovrebbero sapere che l'unico ORDINE ETERNO, GIUSTO, VERO, RAZIONALE è QUELLO DI CRISTO, VIA, VERITA' E VITA, venduto per 30 miserabili denari di potere, cariche e onori, che passano in fretta come per tutti la scena di questo mondo. ANCHE PER I POTENTI.

mic ha detto...

Luigi Rmv e Luisa

Il testo integrale di quella conferenza è stato da noi tradotto e pubblicato qui
http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2017/08/leuropa-e-nata-nel-confronto-con-lislam.html

Luisa ha detto...

Hai ragione mic ma l`attualità e i post si succedono ad un tale ritmo che mi son dimenticata di quella traduzione:)

Anonimo ha detto...

Chi sarà il primo ospite di Fazio nella sua trasmissione, spostata addirittura su Raiuno? Bono Vox, il leader della band U2, capo del Nuovo Ordine Mondiale assieme ai colleghi Angelina Jolie, che sta facendo cambiare sesso alla figlia primogenita, che si chiama Shiloh Nouvel, vale a dire Nuovo Messia, e George Clooney. Fingono di essere innamorati dell' Italia...in realtà qui vengono a tramare!!!

Anonimo ha detto...

Sceriffi... di Nottingam.
Rubare ai giusti per dare ai malvagi.
L'importante è demolire la parola di NSGC e di chi a Lui si conforma.

Silente ha detto...

Facebook, Google ed altri colossi del web ormai sono dediti a una feroce campagna di censura nei confronti delle opinioni non gradite ai regimi dominanti e alle multinazionali che ci vogliono schiavi omologati. Un dipendente di Google scrive un post a favore della differenza tra uomo e donna? Licenziato. Un utente Facebook pubblica una foto di Mussolini o un riproduzione della Venere di Milo o una critica all'arroganza omosessualista? Profilo chiuso.
Poi la legge Fiano: vendi un vino con il faccione del Duce? Tieni sulla scrivania un busto di Mussolini? Commemori i tuoi caduti al Campo dieci del cimitero di Musocco con un saluto romano? Tutti in galera.
Ora questa trovata del ministero della giustizia di costituire una polizia del pensiero da affidare all'arrogante e violenta suburra del verminaio dell'immoralità e dell'anti-civiltà: antirazzisti, antifascisti, omosessualisti, genderisti, "difensori dei diritti civili", filo-zingari. Quelli che dovrebbero essere i controllati e i repressi per le loro idee e azioni antisociali diventano i controllori del pensiero. I malvagi che reprimono i buoni. La barbarie che reprime la civiltà.
Possiamo fare qualcosa? Sì, qualcosa è possibile. Già altre volte ne abbiamo parlato, qui. Ma dobbiamo essere in molti a farlo. Mi permetto di ricordare alcune possibili azioni:
1) scrivere ai giornali lettere di protesta, soprattutto (ma non solo) a giornali non nemici delle nostre idee: LaVerità, Libero, Il Giornale, Il Tempo;
2) provocare Facebook: pubblicare comunicati di protesta per le sue censure ad altri utenti, pubblicare foto "impubblicabili", scrivere minacciando azioni legali in caso di censura, comunicare ai giornali o ad altri siti eventuali censure;
3) scrivere a Google dichiarando che, dopo il licenziamento del suo dipendente colpevole solo di aver detto la verità, utilizzeremo altri media;
4) contattare i rappresentanti locali (deputati, consiglieri regionali e comunali: hanno tutti degli indirizzi email) dei partiti non di regime: Fratelli d'Italia, Lega, forse, in parte, Forza Italia (ma, perdonatemi, ci credo poco che questi ultimi non siano di regime) chiedendogli con forza di contrastare ogni iniziativa censoria nei confronti della libertà d'opinione;
5) supportare tutte le forze sociali anti-immigrazioniste che si battono sul territorio, come Forza Nuova e CasaPound. L'ultimo manifesto di Forza Nuova, che riprende un manifesto bellico di quel genio della grafica che fu Boccasile, è semplicemente eccezionale. Cercatelo sul loro sito. Manifestate con loro, finanziateli.
Molto si può fare. Facciamolo. Lamentarsi è sterile e non basta, se non si fa qualcosa.

Anonimo ha detto...

Roma, quattro baby-rom fermate a Termini dopo un furto: «Tanto non ci potete fare niente»
http://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/baby_ladre_fermate_a_termini-3222726.html

Parafrasando Sordi nel film i Vitelloni :
" Amministratoriii Prrrrr ! "
Altrimenti detto : andate a fare un bagno !