mercoledì 3 settembre 2014

4-12 settembre - Novena per i cristiani perseguitati

Da diffondere con ogni mezzo, reti sociali, via mail, ma soprattutto nelle parrocchie e nei movimenti...
Ricordiamo, dagli Atti: "una preghiera saliva incessantemente dalla Chiesa per lui"... Si parla di Pietro "in carcere". Anche il nostro Pietro ha bisogno della nostra preghiera, così come i nostri fratelli che subiscono situazioni estreme e la Chiesa tutta; che il Signore voglia nella sua infinita potenza e misericordia abbreviare i tempi terribili della prova, anche suscitando le buone volontà per una soluzione ora inimmaginabile.
Ma la fede e la supplica dei "santi" - che non sono i perfetti, ma i "Suoi" quelli "messi da parte" per Lui e che gli appartengono - unita all'intercessione della Madre, possono allontanare le calamità e "spostare le montagne". In periodi di forte pericolo - e non solo - ci sono anche le preghiere di rogazione; ma i nostri pastori "moderni" le hanno dimenticate e non si mettono alla testa del gregge per radunarlo ad implorare. Parlano con lingua di legno da cattedre mediatiche e, invece di adorazioni e Santi sacrifici impetratori, organizzano happening intrisi di sincretismo paganeggiante.
E dunque : "Sursum corda! Habemus ad Dominum!".
I "Santi", cioè quelli "messi da parte" per il Signore, nella Chiesa Militante e pellegrina sulla terra, siamo noi. Ma dobbiamo ricordare che alla nostra preghiera si uniscono anche, dal cielo, gli Angeli e i Santi della Chiesa Trionfante, insieme alle anime della Chiesa Purgante in attesa di entrare nella gloria. La Comunione dei Santi espunta - insieme alla Vergine e a San Michele Arcangelo - dalle preghiere della Nuova Messa e di cui nessuno parla più...

Antonio Socci dalla sua pagina Facebook :
Raccogliendo i vostri inviti propongo
nove giorni di preghiere 
per i cristiani perseguitati e massacrati.
Un Rosario ogni giorno dal 4 settembre al 12 settembre, festa del Santo Nome di Maria.
Per i perseguitati e per i pastori che, mentre imperversa la persecuzione, organizzano partite di calcio, invece di proteggere il gregge dal lupo, magari facendo fare novene a tutta la cristianità, giorni di digiuno e penitenza. Il Signore tocchi i loro cuori.
PS Mi dicono che durante quella partita voluta dal Papa sono state cantate canzonette contro la religione (and no religion too). Immagino come si sentirebbero quei poveretti che, per non rinnegare Cristo, sono stati pronti a perdere tutto e a mettere a rischio la propria vita, in tanti casi anche al martirio...

PREGHIERA DI SAN BERNARDO PER IL NOME DI MARIA
Chiunque tu sia,
che nel flusso di questo tempo ti accorgi che,
più che camminare sulla terra,
stai come ondeggiando tra burrasche e tempeste,
non distogliere gli occhi dallo splendore di questa stella,
se non vuoi essere sopraffatto dalla burrasca!
Se sei sbattuto dalle onde della superbia,
dell’ambizione, della calunnia, della gelosia,
guarda la stella, invoca Maria.
Se l’ira o l’avarizia, o le lusinghe della carne
hanno scosso la navicella del tuo animo, guarda Maria.
Se turbato dalla enormità dei peccati,
se confuso per l’indegnità della coscienza,
cominci ad essere inghiottito dal baratro della tristezza
e dall’abisso della disperazione, pensa a Maria.
Non si allontani dalla tua bocca e dal tuo cuore,
e per ottenere l’aiuto della sua preghiera,
non dimenticare l’esempio della sua vita.
Seguendo lei non puoi smarrirti,
pregando lei non puoi disperare.
Se lei ti sorregge non cadi,
se lei ti protegge non cedi alla paura,
se lei ti è propizia raggiungi la mèta.
(San Bernardo da Chiaravalle)

16 commenti:

Alessandro Mirabelli ha detto...

Aderisco.

mic ha detto...


Adsum.

Marco ha detto...

Eterno Padre, mandaci il Tuo Spirito ad illuminare le nostre menti, a guidare i nostri pensieri e le nostre opere affinché siano sempre conformi alla tua volontà, a capire ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, secondo i tuoi Disegni.
Abbi pietà dei vivi e dei morti.
Amen

bernardino ha detto...

Gentile Maria ed Egr. Prof. Socci,
aderisco anch'io all'iniziativa.
Proviamo anche a chiedere a qualche sacerdote di celebrare la Messa votiva per il tempo di guerra (messalino romano ed. 62 Marietti pag. 1584 e per la pace pag. 1587). e se possibile pubblicizziamolo.
Bernardino

Anonimo ha detto...

Ottimo ! Concordo e concorro insieme a tutti !

bedwere ha detto...

O quisquis te intelligis in hujus saeculi profluvio magis inter procellas et tempestates fluctuare, quam per terram ambulare; ne avertas oculos a fulgore hujus sideris, si non vis obrui procellis. Si insurgant venti tentationum, si incurras scopulos tribulationum, respice stellam, voca Mariam. Si jactaris superbiae undis, si ambitionis, si detractionis, si aemulationis; respice stellam, voca Mariam. Si iracundia, aut avaritia, aut carnis illecebra naviculam concusserit mentis, respice ad Mariam. Si criminum immanitate turbatus, conscientiae foeditate confusus, judicii horrore perterritus, barathro incipias absorberi tristitiae, desperationis abysso; cogita Mariam. In periculis, in angustiis, in rebus dubiis, Mariam cogita, Mariam invoca. Non recedat ab ore, non recedat a corde; et ut impetres ejus orationis suffragium, non deseras conversationis exemplum. Ipsam sequens non devias: ipsam rogans non desperas: ipsam cogitans non erras. Ipsa tenente non corruis; ipsa protegente non metuis; ipsa duce non fatigaris; ipsa propitia pervenis.

HOMILIA II. In Luc. I, 26, 27.
PL 183, 70C-D, 71A

mic ha detto...

Ricordate, dagli Atti: "una preghiera saliva incessantemente dalla Chiesa per lui"... Si parla di Pietro "in carcere". Anche il nostro Pietro ha bisogno della nostra preghiera, così come i nostri fratelli che subiscono situazioni estreme; che il Signore voglia nella sua infinita potenza e misericordia abbreviare i tempi terribili della prova, anche suscitando le buone volontà per una soluzione ora inimmaginabile.
Ma la fede e la supplica dei "santi" - che non sono i perfetti, ma i "Suoi" quelli "messi da parte per Lui e che gli appartengono - unita all'intercessione della Madre, possono allontanare le calamità e "spostare le montagne".
In periodi di forte pericolo ci sono anche le preghiere di rogazione; ma i nostri pastori "moderni" le hanno dimenticate e non si mettono alla testa del gregge per radunarlo ad implorare. Parlano con lingua di legno da cattedre mediatiche e, invece di adorazioni e Santi sacrifici impetratori, organizzano happening intrisi di sincretismo paganeggiante.

E dunque :

"Sursum corda! Habemus ad Dominum!"

mic ha detto...

I "Santi", cioè quelli "messi da parte" per Lui, nella Chiesa Militante e pellegrina sulla terra siamo noi.
Ma dobbiamo ricordare che alla nostra preghiera si uniscono anche, dal cielo, gli Angeli e i Santi della Chiesa Trionfante, insieme alle anime della Chiesa Purgante in attesa di entrare nella gloria. La Comunione dei Santi espunta - insieme alla Vergine a a San Michele Arcangelo - dalle preghiere della Nuova Messa e di cui nessuno parla più...

Annarè ha detto...

Bella iniziativa, ormai solo Dio può qualcosa e perciò bisogna pregare incessantemente.

Anonimo ha detto...

La diplomazia vaticana comunque è all'opera

http://www.ilfoglio.it/articoli/v/120556/rubriche/proteggere-e-punire-il-nunzio-del-papa-allonu-usa-i-verbi-giusti.htm

Amicus ha detto...

Aderisco toto corde. Anche perchè dagli uomini, ed in specie questi uomini - ecclesiastici e laici - non c'è nulla da sperare.

Anonimo ha detto...

Senza nulla togliere all'incessante e proficuo lavoro della diplomazia vaticana e del vdr, non credo proprio che i poveri fratelli cristiani possano ritornare alle loro case e alle loro cose.

Cosa si sta facendo per quelli in fuga?

Chiedo se fosse possibile avere notizie precise del numero di cristiani ammazzati dall'isis e di quelli schiavizzati.

Anonimo ha detto...

Suggerisco cari fratelli la preghiera
Ave,o Stella del Mare.

<>,
promise la Vergine a Santa Brigida durante una grave sommossa a Roma.

Saluti cari a Una Sola Fede.

mic ha detto...

Ave maris stella,
Dei Mater alma
Atque semper virgo
Felix caeli porta

Sumens illud ave
Gabrielis ore
Funda nos in pace
Mutans Evae nomen

Solve vincla reis
Profer lumen caecis
Mala nostra pelle
Bona cuncta posce

Monstra te esse matrem
Sumat per te preces
Qui pro nobis natus
Tulit esse tuus

Virgo singularis
Inter omnes mitis
Nos culpis solutos
Mites fac et castos

Vitam praesta puram
Iter para tutum
Ut videntes Jesum
Semper collaetemur

Sit laus Deo Patri
Summo Christo decus
Spiritui sancto
Tribus honor unus
Amen.

mic ha detto...

In Italiano:

Ave stella del mare,
madre gloriosa di Dio,
Vergine sempre, Maria,
porta felice del cielo.

Accogliendo quell'"Ave"
dalla bocca di Gabriele,
donaci la pace,
mutando il nome di Eva.

Sciogli i vincoli ai rei,
dà luce ai ciechi,
scaccia i nostri mali,
dacci ogni bene.

Mostrati Madre per tutti,
porta la nostra preghiera,
Cristo l'accolga benigno,
lui che si è fatto tuo Figlio.

Mostrati come Madre,
accolga per te le preghiere,
Colui che nato per noi,
scelse di esser tuo figlio.

Vergine santa fra tutte,
dolce regina del cielo,
sciolti dalle colpe
rendici miti e puri.

Rendici pura la vita,
preserva sicuro il cammino,
fa che vediamo il tuo Figlio, pieni di gioia nel cielo.

Gloria a Dio Padre,
Sommo onore a Cristo
ed allo Spirito Santo,
unico onore alla Trinità
Amen

Anonimo ha detto...

ot

per la prima volta, il prossimo anno nella festa di Saint Patrick, sfileranno, con il permesso del card Dolan, anche i gay

http://www.religionnews.com/2014/09/03/gay-parade-catholic-cardinal-dolan/

mauro