giovedì 4 giugno 2015

«Invece di attaccarci, perché non entrate in dialogo con questi “demoni”?»

Segnaliamo un'intervista all'arcivescovo Marcelo Sánchez Sorondo (cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali), a cura di Stefano Gennarini, su Turtle Bay and Beyond.

"La lettura dell’intervista è istruttiva, con Sorondo che incalzato da Gennarini perde la calma e chiama a sua difesa il papa", scrive Sandro Magister.

Il Sorondo, infatti, propugna un dialogo coi "demoni": ma sì, chiudiamo un occhio su aborto e contraccezione, così ci lasciano liberi di combattere le nuove forme di schiavitù come la migrazione forzata.

"Demoni" si potrebbe scrivere anche senza virgolette, visto che inducono a rinunciare ad un bene maggiore in vista di un bene minore (che è sostanzialmente il meccanismo del peccato).

Questo fiero e inossidabile calabraghismo episcopale è uno dei risultati del modernismo, cioè della convinzione che l'errore e la verità abbiano gli stessi diritti. In presenza di siffatti vescovi, i più agguerriti nemici della Chiesa possono anche andarsene comodamente in ferie.

L'intervista è interessante nonostante il fatto che il Gennarini, in qualità di figlio del più famoso Giuseppe, braccio destro di Kiko Argüello, sia un prominente vip del movimento neocatecumenale, movimento famoso per carnevalate liturgiche, aberrazioni dottrinali, e banalizzazione dell'apertura alla vita, trasformata in un'ossessiva gara a chi sforna più figli infischiandosene dei doveri di stato e della loro educazione.

S.G.: Nella sua collaborazione con Sachs al Vaticano era al corrente della posizione pubblica di Sachs riguardo l’aborto, nel suo libro “Commonwealth”, nel quale dice che l’aborto e` un intervento “low-cost e low-risk” per ridurre le nascite nelle eventualità` dove i metodi contraccettivi falliscono?
M.S.S.: Sono appena tornato dall’Argentina, dove sono stato ad una conferenza per combattere contro le nuove forme di schiavitù in termini di tratta di persone, lavoro forzato, prostituzione e traffico di organi, che, insieme a Papa Benedetto e a Papa Francesco, consideriamo un crimine contro l’umanità. Purtroppo non solo c’è il dramma dell’aborto ma ci sono questi altri drammi, ai quali voi dovreste interessarvi, perché sono in stretta relazione. La crisi del clima porta alla povertà e la povertà porta alle nuove forme di schiavitù e alla migrazione forzata, e alla droga e tutto questo può portare anche all’aborto.
La decisione di collaborare con Ban Ki-Moon e Jeffrey Sachs sulla questione del cambio climatico e` stata criticata da varie fonti di comunicazione, e da alcuni intellettuali cattolici, in Stati Uniti per via delle posizioni dei due sull’aborto e il controllo delle nascite. Avete una risposta alle queste preoccupazioni?
Siamo stati criticati dal Tea Party e da tutti quelli il cui reddito dipende dal petrolio, ma non dai miei superiori, che invece mi hanno autorizzato e hanno partecipato numerosi.
Indubbiamente nei preparativi per la conferenza vi sono state discussioni a riguardo delle posizioni di Ban Ki-moon e Jeffrey Sachs sull’aborto e il controllo delle nascite. Come sono state risolte?
Sì, ci sono state queste discussioni e, come lei potrà vedere, nel draft degli SDG non si parla dell’aborto né del controllo delle nascite, ma si parla di access to family planning, sexual and reproductive health and reproductive rights. L’interpretazione e l’applicazione di questo dipende dai governi. Qualcuno lo può interpretare anche nel senso di Paolo VI, come maternità e paternità responsabile. Invece di attaccarci, perché non entrate in dialogo con questi “demoni” per migliorare forse le formulazioni, come abbiamo fatto noi riguardo al tema dell’inclusione sociale e delle nuove forme di schiavitù?
Chi critica questa collaborazione lamenta che mentre Ban Ki-moon e Jeffrey Sachs hanno ricevuto grande beneficio nella loro partecipazione, confermato dalla entusiastica copertura mediatica della conferenza, e che questo può suscitare grande interesse nella enciclica di papa Francesco sull’ambiente, allo stesso tempo sia i fedeli e chi non è cattolico può rimanere confuso riguardo alla partecipazione, benché remota, ai gravi errori morali che Ban Ki-moon e Jeffrey Sachs promuovono.
Noi siamo contenti che Ban Ki-moon e Jeffrey Sachs abbiano accettato la tesi sul clima che l’Accademia, da trent’anni a questa parte, va sostenendo e cioè che l’attività umana basata sull’uso dei combustibili fossili determina il clima, denominato appunto “clima antropico” o Antropocene dai nostri Accademici, in primis i Premi Nobel Paul Crutzen e Mario Molina. Anche lei dovrebbe essere contento, perché le conseguenze dei cambiamenti climatici ricadono soprattutto sui poveri e questo li mette in condizioni anche di accettare l’aborto. In più, siamo contenti che Ban Ki-moon e Jeffrey Sachs abbiano accettato di modificare le proposte riguardanti l’inclusione sociale aggiungendo le nuove forme di schiavitù in termini di tratta di persone, lavoro forzato, prostituzione e traffico di organi, che non c’erano neanche in queste ultime bozze. Anche di questo lei dovrebbe essere contento, perché se c’è qualcosa che attenta alla famiglia, della quale lei si dice sostenitore, è la prostituzione che, come dice Papa Benedetto, è un male assoluto, proprio perché distrugge la cellula dell’ordine sociale.
La dichiarazione sul cambio climatico rilasciata la settima scorsa a seguito della conferenza è inequivoca nell’attribuire la responsabilità per il cambio climatico alle attività umane. E` una posizione condivisa da Papa Francesco?
Questo non lo so, ma suppongo di sì, perché non scriverebbe un’enciclica solo per dire che l’uomo è responsabile della Terra e dire che tutto va bene! Forse lei crede, insieme a tutti quelli che vivono del petrolio, che tutto va bene? L’Accademia dice il contrario, come del resto tutte le Accademie scientifiche del mondo. Sono i pochi scienziati pagati dalle lobby a opinare diversamente.
Cosa rispondete ai cosi detti “scettici” sul cambio climatico che puntano all’assenza di cambi di temperature negli ultimi 18 anni, e la difficoltà dei modelli scientifici nel rilevare una correlazione definitiva tra l’attività umana e cambi climatici di grande scala?
Agli scettici (e spero che lei non sia fra questi, perché allora si scopre il vero motivo di queste false accuse rivolteci!) rispondiamo che leggano i nostri documenti degli ultimi anni, liberamente accessibili a tutti sul sito www.pas.va e che seguano la fede e la ragione, come ha sempre fatto la Chiesa, almeno a partire da San Tommaso d’Aquino, che riprende San Paolo e San Giovanni, come dice la Fides et ratio. In questo caso, non solo la ragione filosofica, ma anche quella scientifica. Perciò, i Papi, da 400 anni, mantengono un’Accademia delle Scienze!
Io non ho nessun inconveniente che mi pubblichi queste risposte, per smentire quello che lei sta dicendo che io non le rispondo. Se non le ho risposto prima, è perché ho molto lavoro e ho dovuto rispondere ad altrettanti come lei, che ci accusano di cose che non sono vere. Lei può essere sicuro che le due Accademie di cui sono Cancelliere sono contro l’aborto e contro il controllo delle nascite semplicemente perché seguono il Magistero dei Papi, da cui dipendono direttamente. Spero che anche lei lo segua, anche quando parla della gravità della situazione economica, che è tutta impostata sul guadagno, e quando parlerà della gravità della responsabilità umana nei cambiamenti climatici, come spero la prossima enciclica dica.

25 commenti:

RR ha detto...

Dalla lettura (già l'avevo fatta in francese) di quest'intervista ho ricavato l'impressione di uno completemente ignorante in ambito scientifico, sia metodo, sia contenuti, affascinato da chi, apparentemenet, ne sa più di lui. In pratica una copia conforme del VdR.
ONU: basty la parola. Da anni cercano di vemderci la palla del riscaldamento globale "man-made", spendendo miliardi di dollari, che potrebbero essere meglio spesi per nutrire sul serio ed educare sul serio i poveri del Terzo mondo. Chissà qual è lo stipendio di Ban-ki Moon e di Sachs (un nome, una garanzia !)
E poi con i demoni non si dialoga: li si esorcizza. Manco Nostro Signore ci dialogava con Satana, ma gl' intimava "Vade retro".
Ma quant'è massonica l'Argentina ?
RR

Annarè ha detto...

A mio parere questi sedicenti ministri di Dio non si sono calati le braghe come spesso si dice, ma sono solo passati a lavorare per il nemico e lo fanno molto bene con acuratezza. E noi cattolici siamo ancora talmente frastornati da non riuscire ancora a capacitarci e ad iniziare una contromossa. Credo che la miglior contromossa sia non frequentare certi ambienti, certi prelati, certe messe e ricostruire ciò che è stato demolito. Certo c'è sempre da vedere negli altri la buona intenzione, forse sbagliano perchè accecati e dunque non colpevoli di proposito, ma fatico a crederlo e comunque visto che un sacerdote, un vescovo, un cardinale, sono tenuti a sapere la dottrina della Chiesa non sono comunque giustificabili, perchè rimane sempre l'incuria nei propri doveri, sempre colpevole, specialmente se va a discapito della salvezza delle anime.

tralcio ha detto...

Siamo passati dal "detestare il peccato" e "fuggire le tentazioni", al dialogare con i "demoni" evitando di soffermarci più di tanto sul fatto che insegnino il peccato.
In fondo sono assai più detestabili gli irriducibili che continuano a definire il peccato per quello che è e a diffidare da chi lo alimenta, ammantandolo di ragioni.

Quanto alla scientificità che c'è dietro l'ideologia, basta ricondurre tutto all'essenziale: "scienziati" incapaci di postulare un Creatore (bisognosi perciò di partire dal caso) ritengono doveroso esaltare l'uomo come soluzione a se stesso, avendo bandito dal repertorio il peccato originale, dal cui abisso la Rivelazione ci fa sapere di poterci sollevare soltanto per Grazia ricevuta.

Alla scarsissima scientificità dell'ideologia, fa da degno pendant la sconfortante ignoranza teologica di chi, tutto sommato, è innanzitutto un pastore d'anime... Si vede che scimmiottando la scimmia di Dio, accontentandosi di discendere da scimmie, si finisce con il credere a lui: sarete come Dio (dice), per cui ecco delle specie animali, sempre più forzate dentro criteri da allevamento industriale, assoggettati a criteri low risk e low cost, sterlizzati o fecondati alla bisogna, ambiscono essere la soluzione... Imboccata quella strada, in passato si scivolò verso quella "finale". E la lezione non è stata capita. L'uomo vuole essere Dio... Nessun peccato fermi ildialogo, anzi, i demoni hanno molto da insegnarci, basta uscire (di senno?).

Esistenzialmente Periferico ha detto...

Siamo arrivati al punto in cui ci si augura di dialogare coi "demoni".

Prossima tappa: "invocarli" direttamente...

Anonimo ha detto...

Beh, anche Lutero dialogava col demone che condivideva(secondo lui) la sua cella di Erfurt, ne era ossessionato.......visti i risultati....Rr, guarda su google earth la pianta di Baires e capirai tante, tante cose.... Sachs (von Opel), per caso qualche parentela, omonimia? A volte basta un man in più ed il giochino è fatto. Che dire, chiamare qualche buon esorcista? Su blog gossipari imperversano le sconcertanti conversazioni telefoniche di alcuni prelati con i loro 'amichetti', che diamine, un po' di discrezione. Tornando seri questo è il periodo peggiore prima della purificazion finale, quindi la caduta libera è ancora lunga, estote parati. Anonymous.

Alessandro Mirabelli ha detto...

Sorondo dovrebbe sapere, se lo ricorderà ancora?, che con i demoni non si tratta mai. Mai. Hai capito Marcelo?

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Silente ha detto...

Io non so chi sia questo Marcelo Sánchez Sorondo (sono comunque preoccupanti le cariche da lui ricoperte. Perché e da chi è stato collocato lì?) ma poche volte ho visto inanellare in così poche righe così tante sciocchezze.
1) Non vi è alcuna prova che esista una relazione diretta tra cambiamenti climatici, che ci sono sempre stati, e azione antropica. Non solo lo conferma la climatologia, ma questa tesi ha provocato una vera e propria sollevazione di centinaia di scienziati. Tutti pagati dalle aziende petrolifere, come calunnia costui? Cosa c'entrano, poi, i "Tea Party"?
2) La tesi che la "crisi climatica" (cos'è?) porti, attraverso passaggi bizzarri e discutibili citati da costui, all'aborto è semplicemente ridicola su un piano scientifico e miserabile su un piano morale.
3) Prendiamo atto, poi, che costui non è contrario al "access to family planning, sexual and reproductive health and reproductive rights.". Affermazione che non necessita commenti.

Sono molto preoccupato per la prossima enciclica "ecologica" di Francesco. Temo che sarà una summa di luoghi comuni ecologisti, anche provenienti dalla pericolosissima e suicidaria "deep ecology" la cui caratteristica profonda è un demoniaco odio per l'uomo.
Temo che si strumentalizzerà San Francesco, che mai fu né ecologista (il concetto sarebbe stato solo impensabile, all'epoca), né animalista, né vegetariano.
Temo che sarà una palese smentita del dettato di Dio all'uomo nell'Antico Testamento: "Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra, soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente che striscia sulla terra" (Genesi 1,28).
Temo che sarà un pernicioso endorsement alla demenziale tesi del famigerato "sviluppo sostenibile" e della cosiddetta "decrescita felice", che significherebbe solo una miserabile vita di pura sopravvivenza governata da una feroce dittatura di "saggi ecologisti" che ci direbbero cosa fare e cosa non fare, quanti figli avere, cosa mangiare, come e dove muoversi, come e dove vivere, cosa pensare, impedendo ogni sviluppo scientifico e tecnologico in nome di un nuovo paganesimo che riesuma crudeli e aberranti adorazioni della "Terra Madre". Sono impliciti, nello "sviluppo sostenibile", aborto ed eutanasia obbligatori. C'è del demoniaco, al fondo del concetto di "sviluppo sostenibile".

Speriamo che non sia così. Speriamo che questa "enciclica" sia solo un ennesimo esempio del "parlar d'altro" del Regnante Pontefice nella sua versione meno pericolosa: luoghi comuni, banalità politically correct, innocue (fino a un certo punto) bêtise a cui costui ci ha ormai abituato. Ma temo che non sarà così.

RR ha detto...

Anonymous,
Sachs e' come Sax Fifth Aavenue, nomi tedeschi , ma zero DNA germanico. In compenso DNa mediorientale più o meno incrociato con DNA centrasiatico ed europeo, variante latina

rr ha detto...

Aninymous,
ho guardato la mappa, ma non ho capito. Questo caldo mi tira scema.
Rr

Epiphanio ha detto...

Mi dispiace intervenire così tarde.
E' molto interessante sapere come Mons. Sanchez Sorondo, antico discepolo di Cornelio Fabro, sia così stordito e stolto al punto di parlare dell'influenza negativa del cambiamento climatico sui poveri, e così sull'aborto. Oltre a non vedere che i cambiamenti climatici del pianeta si producono in periodi lunghissimi, si pensi a migliaia e migliaia di anni, e non per cause umane, ma per cause cosmiche, cioè cause di ordine fisicho.
Incredibile!!!
Alla sig.ra RR (Rosa Ridente, Rita Ragionante?) vorrei rispondere che l'Argentina in sé non è massonica, perché non è nata massonica (A.D. 1816), ma la sua Costituzione (1853) è copia di quella Americana (1787), come hanno fatto quasi tutti i paesi latinoamericani, rifiutando così l'eredità regale spagnola. Da lì si può capire l'influenza massonica francese e inglese dell'epoca. Ora, che si dicano cose come quelle di Mons. Sanchez Sorondo non fa altro che associarsi alle idee massoniche.
Non voglio essere irrispettoso con RR, apprezzo molto molto i suoi commenti.

Luisa ha detto...


3) "Prendiamo atto, poi, che costui non è contrario al "access to family planning, sexual and reproductive health and reproductive rights.". Affermazione che non necessita commenti."

Non necessita commenti per chi è informato ma non son certa che tutti sappiano che termini come "planning famigliare ", "salute sessuale e riproduttiva" ricoprono in realtà la campagna feroce e iperattiva in favore non solo della contraccezione e del preservativo ma in favore dell`aborto.
Che un Pastore cattolico possa dichiararsi in favore delle campagne sulla cosidetta "salute riproduttiva" non fa che confermare la loro drammatica apostasia.

RR ha detto...

Concordo con Luisa. O il monsignore non conosce l'Inglese burocratico dell'ONU, ed allora farebbe meglio ad informarsi prima di rilasciare interviste) o ne è consapevole, e quindi complice.

Epiphanio, la prima R sta per Rosa, la seconda per il cognome. Comunque Rosa Ridente o Rita Ragionante non mi dispiacciono affatto.
Appunto: l'Argentina ha una Costituzione modellata su quella americana, che certo NON è cattolica.
A questo punto, però, non so neanche più se si tratti di Massoneria, o di qualcosa ancora peggio, meno segreto forse,ma più distruttivo. E che usa la Massoneria, tanti utili idioti, tanti corrotti ed affamati di soldi, di fama, di potere, di sesso.

L'ONU fu un parto delle menti malate e maligne (nel senso del demonio) di Stalin e Roosevelt. E' marcio fin dall'origine. E' una copia in grande ed in peggio della Società delle Nazioni, parto di menti anglosassoni che pensavano di essere quanto di meglio la civiltà europea avesse prodotto.
Fossi stata il pilota di uno dei due aerei dell'11 settembre mi sarei diretto verso quel palazzo, non verso le Torri.

RR

RAOUL DE GERRX ha detto...

Il serait intéressant de demander à ce mons. Sánchez Sorondo ce qu'il pense de Gabriel García Moreno (1821-1875), assassiné sur ordre de la maçonnerie. Parmi les meurtriers figurait un ex-jésuite…

http://fr.wikipedia.org/wiki/Gabriel_Garc%C3%ADa_Moreno

Anonimo ha detto...

Rosa, scusa il ritardo, ma oggi ha passato l'intera mattinata dal dentista, siccome ne avevo piene le.....tasche di aspettare, ho fatto tutto senza anestesia.....perbacco, per chi mi hanno preso per Winnie milksop? Baires, se la confronti col piano urbanistico di New Amsterdam poi New York, zona Manhattan e limitrofe, vedi le strade ad angolo retto, edifici con strane simbologie, non farmi aggiungere altro, se non che venne costruita ex novo negli anni '20 dello scorso secolo da architetti, in ogni senso letterale, tedeschi, ed il quartiere dove crebbe l'amato bene (si fa per dire) venne costruito secondo precisi schemi, il nostro 'poverello' piemontese abitava in una lussuosa palazzina con tanto di ascensore esterno, quindi......raccontacene un'altra Tornio, ci stai a prendere in giro? Non farmi aggiungere altro, ci sarebbero anche i quartieri pilota nazi post Reich, ma questa è tutta un'altra storia, mi fa specie che Blondet non abbia colto il quid. Anonymous.

Anonimo ha detto...

Quando uno parla di family planning etc. o è privo di intelletto o è in malafede di brutto.
Lo sanno tutti, cosa vogliono dire quelle robe, sono decenni che ce le propinano in tutte le salse...
Ridicolo il riferimento a una possibile interpretazione di quelle parole secondo la Humanae Vitae.
Ma per favore. Solito copione, convicere tutti che il sole è freddo e l'erba è viola. Anzi, arcobaleno.
Oh Müller, Müller, datti una mossa e apri fascicoli su 'sta gente, apostati ed eretici...
humilitas

rr ha detto...

Anonymous,
ma come in ER e zone limitrofe ci sono le liste d' attesa per il dentista? Oh non hanno forse la più bella sanita' d' Italia (LO)?!
Rr

Anonimo ha detto...

Ma mi facci il piacere, cara Rosa, IO pago, eccome se pago, ma mi tocca aspettare lo stesso......P.S. Sia qui in rep. che in Italy, se vuoi il dentista te lo paghi, passano solo le estrazioni.....sia quelle dentali, sia quelle dei soldi di noi contribuenti, adesso chiudono gli ospedali, ogni 4 ne resta solo uno, fai un po' te......chissà se ci pagheranno, pardon, passeranno l'eutanasia di stato, ma, I beg your pardon, do you still believe in fairy tales? C'mon, wake up, don't read Tornio and friends.... Anonymous.

Silente ha detto...

Cara Luisa, cara Rosa, avete ragione: riguardo alla famigerata definizione: "family planning, sexual and reproductive health and reproductive rights" che, guarda caso, nell'articolo viene lasciata pudicamente in inglese, avrei dovuto precisare che è una mistificatoria definizione che nasconde la pianificazione delle nascite, cioè la contraccezione, anche obbligatoria, e la propaganda e il supporto politico, propagandistico, finanziario, pratico-operativo riguardo all'aborto.
Le lobby contro la vita conducono costosissime campagne, giuridiche e d'opinione, contro i Paesi che ancora non ammettono l'aborto o lo limitano "eccessivamente", campagne che comprendono ricorsi ai tribunali internazionali, pratiche di diffamazione internazionale e finanziamenti alle lobby abortiste "nazionali". Di più: l'espressione (ovviamente senza senso, ma rilanciata dall'ONU e dalle agenzie internazionali): "reproductive rights" è un pericolosissimo cavallo di Troia semantico: se l'aborto è "un diritto", esso non può essere vietato e, di più, sostengono costoro, ogni propaganda o reazione contraria deve essere vietata. In Francia si è discusso dell'introduzione del reato di "opposizione all'aborto" che, automaticamente, metterebbe fuori legge ogni manifestazione tipo quelle dei Manif pour tous e ogni altro pensiero, scritto, discorso contrario all'aborto. In Italia, la CGIL Sanità e altri potentati abortisti hanno chiesto l'abolizione di ogni diritto all'obiezione di coscienza. Nel suo piccolo, la Prefettura di Bologna ha (pochissimi giorni fa) vietato una veglia di preghiera del comitato "No 194" davanti a un ospedale che è notoriamente un "abortificio".

Credo che sia dovere porci qualche domanda: perché questa possente e apparentemente invincibile aggressione alla vita? Quali forze la sostengono e la finanziano? E ancora e soprattutto: perché quest'odio profondo, irrazionale, ideologico, suicidario contro la vita? Certo, ci sono le note lobby internazionali, le "fondazioni" alla Soros o alla Rockefeller, le agenzie onusiane finanziate da tutti noi, le potenti organizzazioni ecologiste che propagandano l'ideologia della "Madre Terra" rispetto alla quale l'uomo è un pidocchio distruttore, il femminismo e il libertinismo che propagandano la "liberazione" dalla maternità e dalla responsabilità.
Ma queste spiegazioni non bastano. L'odio denatalista contro la vita è troppo profondo e, come dicevo, suicidario e irrazionale. E' gnostico, e chi mi conosce sa che ho sempre predicato la prudenza nell'uso di questo aggettivo, spesso abusato o usato impropriamente. Gnostico in quanto odia il Creato e le creature. Più in chiaro: alla base dell'abortismo e dell'odio contro la vita, contro il reale e le sue leggi naturali, contro il Creato fatto per gli uomini e contro gli uomini fatti "a Sua immagine e somiglianza", c'è una "contro-metafisica" costituita, appunto, di odio e di desiderio di distruzione (il terribile "tutto ciò che esiste merita di morire" di Engels) che ha una sola origine: il demonio.
Perché la Chiesa tace su queste infere origini della propaganda abortista-ecologista?

P.S. Un buon testo per una migliore comprensione delle "fonti" della propaganda abortista è il seguente: Michel Schooyans, Il complotto dell'ONU contro la vita, EFFEDIDIEFFE Edizioni, 2013.

RR ha detto...

Anonymous,
trasferisviti al Nord del Po, che ti curiamo i denti all' ASL di Milano o altri comuni in Lombadia !
Qui di chiudere Ospedali per ora non se ne parla, anche perché CL ci e' cresciuta sopra.
Alcuni, però, troppo piccoli per "farsi casistica" vanno veramente chiusi. Ed alcuni grandi, anche qui a Milano, andrebbero ridimensionati.

Anonymous, se per Tornio, intendi Tornielli, io non lo leggo più da quando e' andato alla Stampa, quotidiano che mi sta personalmente antipatico. Un mio ex leggeva solo quello.
Ciao, in bocca al lupo,
RR

Rr ha detto...

Si, Silente, e' satanico. Vien fatto di pensare che abbiano fatto un patto colDiavolo, potere, fama, ricchezza, sesso, ecc., in cambio dell' anima. E che da decenni ormai ci avvelenino le coscienze, essendo diventati suoi servitori.
S.Michele Arcangelo, difendici nella battaglia !
Rr

Anonimo ha detto...

Caro Silente, in ER soprattutto qui a sud, non solo non sono permesse veglie di preghiera, ma è proibito lasciare numeri telefonici di associazioni prolife, esibire cartelli o manifesti, sostare ben al di fuori dei recinti ospedalieri, pena multe salatissime per occupazione indebita di suolo pubblico, a volte intervengono le forze dell'ordine chiamate da solerti infermieri/e, che usano per allontanarti modi non proprio urbani, per quel che riguarda i sovvenzionatori, soldi non ne mancano certo, a partire dalla moglie di Gates, 'cattolicissima', che finanzia aborti selettivi e sterilizzazioni di massa con notevole disinvoltura, il fine è di rimanere in 1 miliardo non di più, loro hanno rifugi antiatomici dappertutto, anche il nostro Grillo parlante ne ha e li vende pure, in Israele ogni cittadino ebreo ne ha diritto, quindi.....un'ultima cosa, in caso di elezione della Clinton, Dio ce ne liberi e scampi, pro gay,aborto, eutanasia e soprattutto antireligiosa al massimo a prescindere, leggere le sue parole ai comizi, lei chiama distorsioni aberranti tutte le religioni in quanto bloccano il progresso, si diceva che avremmo rimpianto i Bush con Obama, non vorrei piangere lacrime amare in caso Hilary ce la faccia, non che Santorum sia un affidabile cattolico, anzi..... Lupus et Agnus

Anonimo ha detto...

Ah, CL ci è cresciuta sopra.......qua il PCD - RSM/I ci è affogato dentro, hanno miliardi di debiti, detto in vecchie lire fa più senso, qui siamo ancora nella black list.....per la serie ci credevamo il Liechtenstein, Montecarlo sapevamo che era irraggiungibile, ma a noi ci hanno beccato in flagranza e mo' sono ca......acidi.Anonymous.

rr ha detto...

Hillary, di cui si maligna da anni sia lesbian.
Lupus, mai letto True Colors ?
Comunque e' probabilmente gia' bruciata.
Rr

T. ha detto...

Ma sbattete fuori "l'inglese " e reimparate " l'aramaico "di un certo Gesu' ! Senti , senti questo Apostolo che Sante cannonate !
https://www.youtube.com/watch?v=dSy34phNg8M

Della serie : " Io Sono Il Signore Dio tuo "!!