venerdì 13 maggio 2016

Benedetto XVI, possibile e necessaria la critica a pronunciamenti papali senza copertura nella Scrittura e nel Credo

«Si dovrebbe evitare soprattutto l’impressione che il papa (o l’ufficio in genere) possa solo raccogliere ed esprimere di volta in volta la media statistica della fede viva, per cui non sia possibile una decisione contraria a questi valori statistici medi (i quali sono poi anche problematici nella loro constatabilità).
La fede si norma sui dati oggettivi della Scrittura e del dogma, che in tempi oscuri possono anche spaventosamente scomparire dalla coscienza della (statisticamente) maggior parte della cristianità, senza perdere peraltro in nulla il loro carattere impegnante e vincolante.
In questo caso la parola del papa può e deve senz’altro porsi contro la statistica e contro la potenza di un’opinione, che pretende fortemente di essere la sola valida; e ciò dovrà avvenire con tanta più decisione quanto più chiara sarà (come nel caso ipotizzato) la testimonianza della tradizione.
Al contrario, sarà possibile e necessaria una critica a pronunciamenti papali, nella misura in cui manca a essi la copertura nella Scrittura e nel Credo, nella fede della Chiesa universale.
Dove non esiste né l'unanimità  della Chiesa universale né una chiara testimonianza delle fonti, là non è possibile una decisione impegnante e vincolante; se essa avvenisse formalmente, le mancherebbero le condizioni indispensabili e si dovrebbe perciò sollevare il problema circa la sua legittimità». Joseph Ratzinger-Benedetto XVI, Fede, ragione, verità e amore, p. 400 (Lindau 2009)  - Fonte

17 commenti:

Josh ha detto...

appunto!

gianniz ha detto...

Anche questa mattina il mio parroco, durante la breve omelia che usa fare durante la S. Messa feriale, a proposito dell'apertura di Papa Francesco alle possibili donne-diaconesse, ha argomentato facendo riferimento solo ed esclusivamente a temi socio-antropologici afferenti alla assoluta parità tra uomo e donna (come se la parità, per esistere, dovesse essere 'concessa')...
Riferimenti alla Scrittura, al Magistero precedente? Zero!
E così è successo ogni volta in cui Papa Bergoglio, morbidamente o rudemente, democraticamente o d'imperio, ha asfaltato Sacramenti, dogmi, dottrina, principi irrinunciabili...
Vista l'assoluta afonia di un qualsiasi dissenso, mi aspetto che, a breve - evangelicamente parlando - comincino a 'gridare le pietre'!

mic ha detto...

Siamo alla follia.

http://m.ilgiornale.it/news/2016/05/13/nasce-lo-sportello-arcobaleno-per-migranti-lgbt/1258471/

Fronte Europeo per la Siria ha detto...

Terroristi di AlQaeda/AlNusra e di altri gruppi "moderati" sono penetrati nella cittadina di Al Zarah (Hama) e hanno sgozzato decine di civili tra cui donne e bambini. Oltre 200 sono i civili rapiti. Non una parola su questo massacro da parte dei media e delle organizzazioni internazionali.

Anonimo ha detto...

http://lascuredielia.blogspot.it/2016/05/paradiso-in-terra-cosilebreo-lenin.html#comment-form
Lo pubblica?
O parla troppo di massoneria?

Luigi Rmv ha detto...

Qui invece siamo alla commedia

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-il-pd-si-mette-il-camice-e-inventa-la-medicina-di-genere-16126.htm

Josh ha detto...

riprendo una mail privata di un caro amico (Tramviere Cattolico, ovvero Mr. D.):

"ora Bergoglio cerca di sfondare , come molti hanno da tempo previsto, sul lato delle donne che sarebbero escluse dai ministeri ecclesiastici..
Qui esiste l'unanimità della Chiesa ma gli ammodernanti cercano di agire sull'unanimità delle fonti, sostenendo che nel Nuovo Testamento si accenna alle donne diaconesse.
Come ha scritto oggi Socci nel suo magistrale articolo riportando un commento del prof. De Mattei: ".. Fin dalle origini la gerarchia apostolica istituita da Gesù ebbe tre gradi :diaconi, presbiteri e vescovi. Questo ministero ecclesiale è di diritto divino e ha natura sacramentale. Fin dalle origini la partecipazione a questo ministero fu riservata ai soli battezzati maschi. Le cosiddette "diaconesse" dei primi secoli non ricevevano alcuna ordinazione sacramentale e non avevano niente a che fare con questa sacra gerarchia, come spiega Sant'Epifanio nel suo Panarion e San Tommaso nella Summa.." .
Oggi è l'anniversario di Fatima e ieri sentendo le sciagurate parole di Renzi sulla laicità e sul fatto che lui non ha giurato sul Vangelo unita a questa uscita del vescovo di Roma sono precipitato nello sconforto.
E' veramente il tempo delle tenebre, della visione di papa Leone XIII sui demoni che assalivano San Pietro..
P.S.
A proposito di Fatima, in questo istante sto guardando un film sull'apparizione su TV 2000 (la nefasta televisione della CEI, una cosa vergognosa per i programmi che trasmette e il loro taglio ipermodernista)
e al momento del pronunciamento dei messaggi da parte della Vergine, ecco scattare la censura. Un messaggio assolutamente stravolto, censurato e cambiato di significato. Una cosa incredibile!
Anche oggi Fatima fa più paura che mai.."


Josh ha detto...

http://www.antoniosocci.com/diaconato-femminile-unaltra-picconata-bergoglio-sacramenti/

Anonimo ha detto...

"A proposito di Fatima, in questo istante sto guardando un film sull'apparizione su TV 2000 (la nefasta televisione della CEI, una cosa vergognosa per i programmi che trasmette e il loro taglio ipermodernista)
e al momento del pronunciamento dei messaggi da parte della Vergine, ecco scattare la censura. Un messaggio assolutamente stravolto, censurato e cambiato di significato. Una cosa incredibile!
Anche oggi Fatima fa più paura che mai.."

Difatti, i primi a farvela addosso siete voi, che non avete pubblicato una riga sull'evento.

Anonimo ha detto...

Io comunque non ci scherzerei tanto sopra perché se è come si paventa, caro 13.33 ci terrai compagnia e datti un nick. Ho visto la foto scattata da suor Paschalina che accudiva papa Pio XII, di una cassa di legno abbastanza grande in cui pare fosse racchiuso tutto il messaggio della Madonna di Fatima e sono restato di sasso, altro che i 2 o 3 foglietti mostrati da Bertone, pareva la famosa cassa bianca che stava in mezzo a Papa Benedetto ed al vdr, che è misteriosamente sparita.....io sto con le poche parole che Ratzinger disse a Fatima e cioè che è ancora in divenire e non vorrei passare da menagramo, ma......intanto io dico il rosario tutte le sere e spero che da qualche parte ascoltino anche uno zero come me......a'dda passà a' nuttata. Lupus et Agnus.

Josh ha detto...

@anonimo 14 maggio 2016 13:33

chi è che se la "farebbe addosso"? voi chi?

Luisa ha detto...

Il "commento" dell`anonimo delle 13:33 ci dice anche quante castronerie, insulti e volgarità, Mic deve leggere alla moderazione, ogni tanto ne lascia passare uno rappresentativo di tutti quelli che cestina, anche per quel lavoro fastidioso le va la mia, la nostra, riconoscenza

mic ha detto...

l'amabile Anonimo 13:33 non deve aver mai seguito il nostro blog. Infatti, se nel motore di ricerca digita la parola-chiave Fatima, trova i riferimenti che bastano a conoscere un tesoro della nostra Chiesa, che però non è l'unico a cui rifarsi.

Josh ha detto...

@anonimo 14 maggio 2016 13:33
a qualunque cosa si riferisca, precisiamo bene, al di là del fatto che entrare in una discussione non dicendo nulla di che, ma insultando come lei fa, già la dice lunga:

_se si riferisce al mio pubblicare uno stralcio di una mail pvt di un caro amico, che riferisce a tante cose, e accenna di un programma di tv 2000 che non ha detto fino in fondo quanto sappiamo di accertato di Fatima, beh io non ho visto il programma perchè seguo poco la tv, non ho tempo, e non molto nemmeno tv 2000, e non potevo quindi approfondire ciò che è stato detto e taciuto, ma la fonte è certa;

_su Fatima di questo blog si è parlato, e anche di altre importanti apparizioni Mariane, e dei Suoi messaggi senza sconti;

_appena una cosa va in tv non sempre ne parliamo per non trasformare questo spazio in un mero cahier de doléances, anche se i motivi ci sarebbero tutti, ma per mantenere la decenza di uno spazio di riflessione;

_sconti non li abbiamo mai fatti nemmeno noi a nessuno di coloro che vogliono distruggere la Chiesa, nè su amoris laetitia, nè su comunione a divorziati risposati cui dare Eucarestia in peccato mortale e altre amenità come la voluta distruzione del sacerdozio;

_visto che lei si diverte a dire che noi ce la facciamo sotto invece di dire le cose come sono, chi segue sa anche che invece dico sempre:

Lo sconforto per la situazione intorno rimane, ma resta l'appello di S. Pietro...come in Atti 5,29
"Rispose allora Pietro insieme agli apostoli: «Bisogna obbedire a Dio piuttosto che agli uomini. 30 Il Dio dei nostri padri ha risuscitato Gesù, che voi avevate ucciso appendendolo alla croce. 31 Dio lo ha innalzato con la sua destra facendolo capo e salvatore, per dare a Israele la grazia della conversione e il perdono dei peccati. 32 E di questi fatti siamo testimoni noi e lo Spirito Santo, che Dio ha dato a coloro che si sottomettono a lui». 33 All'udire queste cose essi si irritarono e volevano metterli a morte."

Oltre al caso in sè, il passo contiene molte verità. Obbedire a Dio, i cui decreti rimangono immutabili, rispetto agli uomini che Lo vituperano con false dottrine opposte al Suo volere, già dichiarato nei Vangeli e in tutta la Sua Parola.

E da un punto di vista anche strettamente ascetico, bisogna cercare Dio in Dio, nella Trinità, nella preghiera, nello SS, nell'assistenza della Vergine: non in uomini, che sbagliano e cadono, e mai quanto in questo periodo....
certo alcuni santi uomini ci sono stati mandati per insegnare, correggere, approfondire le verità di Dio, appunto quando è così;
altri invece è chiaro sono lupi travestiti da agnelli.
Oltre al fatto in sè, rimane che non bisogna cercare Dio nell'uomo, negli altri, ma solo in Lui.

Anonimo ha detto...

"o non ho visto il programma perchè seguo poco la tv, non ho tempo, e non molto nemmeno tv 2000, e non potevo quindi approfondire ciò che è stato detto e taciuto, ma la fonte è certa;"

Posso confermare. Io ho visto il film da un certo punto in poi (forzandomi, perché non mi è piaciuto, come supponevo: poco dettagliato se lo si considera come un documentario e scadente se lo si considera come un film) e certamente ho avuto la stessa impressione; in altre parole, è stata ricostruita la storia delle apparizioni, il contesto storico e le vicende delle persone coinvolte, ma si è rimasti molto vaghi sui contenuti dei messaggi. Alla fine del film, arrivati ai giorni nostri sono state fatte vedere, senza commentarle, le immagini dell'attentato a GPII, come se il succo di tutta la vicenda si risolvesse lì.

--
Fabrizio Giudici

Rr ha detto...

Josh,
credo che l'Anonimo alludesse alla mancanza di un articolo, o post che dir si voglia, che ricordasse l'anniversario della prima apparizione.
Almeno io l'ho interpretato cosi.

Luisa ha detto...

A proposito di apparizioni vere o presunte sembra che la Bussola sia diventata "medjugorjana":

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-ho-sei-mesi-di-vita-ma-vado-a-medjugorje-il-doppio-miracolo-che-ha-salvato-la-vita-di-arthur-16160.htm