sabato 23 marzo 2019

Vado a messa dai frati per scappare dalle sciocchezze del cardinale Bassetti

Cominciano ad accorgersene anche coloro che non sono propriamente tradizionalisti. 

Il capo della Cei finge di cercare una sintesi impossibile tra Sodoma e Gerusalemme, tra aborto e parto. Il suo messaggio è anti-evangelico.
Non vado a votare e dunque l’avversione del presidente del Consiglio nei confronti del Congresso mondiale delle famiglie (Verona, 29-31 marzo) mi tocca relativamente. Vado a pregare e dunque l’analoga avversione manifestata dai cardinali Bassetti e Parolin mi tocca di più. Il capo della Cei, ossia dei preti di cui seguo la messa quando nei dintorni non ci sono messe di frati, ha rilasciato al Giornale un’intervista potentemente anti-evangelica, anti-biblica, anti-cristica. Bassetti: “La famiglia non dev’essere terreno di scontro”. Ma Gesù ha detto: “Sono venuto a portare non pace, ma spada”. Bassetti: “Avremmo preferito uno stile diverso, con meno polemiche”. Ma San Giovanni ha scritto: “Poiché sei tiepido sto per vomitarti dalla mia bocca”. Bassetti: “Ci si divide accecati dalle ideologie. Questo è il tempo della sintesi”. Ma Isaia ha ammonito: “Guai a coloro che chiamano bene il male e male il bene”. Mentre il cardinale finge di cercare l’impossibile sintesi fra Sodoma e Gerusalemme, fra Gaystapo e libertà d’espressione, fra aborto e parto, fra crollo demografico e fecondità, che io trovi la forza, ogni domenica, di alzarmi un po’ prima e fare un po’ più di strada per andare sempre a messa dai frati. (Camillo Langone - Fonte)

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Camillo aspetta!! Non dare per scontato che dai frati si è al sicuro. Ci sono monasteri e monasteri. Io ho sentito certe omelie (dai frati) che non avevano proprio nulla di cattolico. L'ultima, dopodiché ho chiuso, riguardava lo sacndalo della pedofila "cosa volete, se certi scandali ci sono nella società, è normale che ci siano anche nella chiesa." E non aggiungo altro perché non mi crederesti.

Alessandro Mirabelli ha detto...

Che questo post serva agli indecisi a sapersi regolare a chi dare prossimamente l'8 X 1000. Datelo a chi oleate ma non alla CEI fintanto che una certa nefasta generazione di vescovi non sia passata.

Catholicus ha detto...


“Errare humanum est, perseverare autem diabolicum” : incredibile ma vero, per la seconda volta ho sentito con le mie orecchie un prete che all’omelia falsifica il Vangelo, lo rinnega apertamente, dando del bugiardo a Nostro Signore ! Commentando il Vangelo di questa domenica (Lc 13,1-9), relativo alle vittime della caduta della torre di Siloe, il sacerdote ha espresso questo pensiero : "a quei tempi era diffusa la credenza che le disgrazie fossero una punizione inflitta da Dio per i peccati degli uomini; ancora oggi, purtroppo, c’è chi crede che Dio giudichi e castighi, mentre invece Dio è solo misericordia, per tutti”.
In una precedente occasione, un altro sacerdote (ben più anziano del pretino di stasera), aveva espresso analogo pensiero, commentando il Vangelo dell’invitato alle nozze legato mani e piedi e gettato fuori (“là dove è pianto e stridor di denti”) perché si era presentato privo dell’abito nuziale, affermando che Dio non castiga mai nessuno e che i fedeli non dovevano lasciarsi impressionare da quel passo evangelico, sicuramente un’eccezione alla regola (se non un vero e proprio falso) … e poi c’è chi si ostina a sostenere che questo clero va comunque seguito, qualunque cosa dica o faccia; mi riferisco in particolare a Bergoglio, ai cardinali (vedansi le recenti affermazioni uscita di Bassetti a proposito del raduno di Verona sulla famiglia), ai vescovi (vedasi il vescovo di Udine che vieta il corso di dottrina cristiana); fra poco grideranno le pietre, se i pochi consacrati ancora cattolici continueranno a fare gli imboscati !

Silente ha detto...

Quest'anno l'8 per mille non l'ho dato alla Chiesa Cattolica ma a quella Ortodossa. Almeno loro aiutano i cristiani in Medio Oriente. Tra i cattolici solo Aiuto alla Chiesa che soffre aiuta, almeno un po', i cristiani in Siria e in Iraq, (anche se questa associazione, nelle sue pubblicazioni, mantiene un incomprensibile atteggiamento ostile contro Bashar al-Assad, probabilmente influenzata dei nefasti teo-con) mentre la Chiesa Cattolica, il Vaticano, il Papa hanno taciuto e tacciono sulle feroci persecuzioni musulmane, ovunque, in Africa e in Asia. Anzi, il Papa manifesta sentimenti filo-musulmani, visita e visiterà paesi arabi dove i cristiani sono perseguitati, elogia l'Islam.
La goccia scatenante la mia decisione è stato quando la CEI ha orgogliosamente e aggressivamente dichiarato che gli invasori afro-musulmani della nave Diciotti sarebbero stati ospitati a spese della CEI e quindi dell'8 per mille (poi fuggirono tutti, rendendosi illegalmente irreperibili). Non un mio centesimo voglio che vada a favore di questi violenti invasori, nella migliore delle ipotesi parassiti sociali che vogliono approfittare del nostro welfare, se non criminali ben consapevoli di quanto sia facile, per le leggi e l'atteggiamento della magistratura, delinquere in Italia, o addirittura (e non sono pochi i casi) terroristi islamici o terroristi "africanisti" (ma pur sempre musulmani) come un caso recentissimo ha dimostrato.
In ogni caso, costoro mettono in pericolo la nostra etnia, la nostra cultura, la nostra civiltà, la nostra storia.
Finché la Chiesa li aiuterà, ignorando i bisognosi italiani, non avrà un centesimo da parte mia. Rispetterò il precetto "sovvenire alle necessità della Chiesa" con interventi mirati ad iniziative da me ben conosciute e approvate.
Silente

Marisa ha detto...

OT:

https://apostatisidiventa.blogspot.com/2019/03/bocca-di-miele-e-spirito-di-brace.html?m=1

E.P. ha detto...

Purtroppo Bassetti è nella rosa dei papabili per succedere a Bergoglio, costruita in modo da far tirare ai conservatori un (infondato e illusorio) sospiro di sollievo.

L'unica via d'uscita, per un prossimo Papa, sarà accogliere la divina grazia in misura sufficiente da cominciare il pontificato con un pubblico, sentito e solenne atto di penitenza e riparazione. Qualsiasi altra cosa consoliderà la brutta china cominciata da Giovanni XXIII e proseguita a velocità crescente sino ad oggi.

Anonimo ha detto...

Bassetti: “Per un cattolico è immorale vedere nel migrante un nemico”.
Per un cattolico, in verità, il vero nemico non è il migrante, ma Bassetti. Lui e tutti quelli come lui sono i veri nemici sia del cattolico che del migrante.

Anonimo ha detto...

@ Anonimo 14:01 : affermazione totalmente condivisibile, caro Anonimo; in effetti sappiamo bene che Cristo ha detto "chi non è con Me è contro di Me", quindi, poiché è chiaro anche ai sassi ormai chi stanno servendo Bergoglio ed i suoi tristanzuoli compagni di merende, se ne deduce che Bassetti non può che essere un nemico dell'umanità, e in particolare dei cattolici, gli esseri umano più odiati dal diavolo (e dai suoi collaboratori terrestri).

Josh ha detto...

@all'amico Silente: è dal 2013 che destino l'8 per 1000 altrove

irina ha detto...

Una delle cause, interne alla corte, che portarono alla Rivoluzione Francese furono le 'questioni di donne'.
Per questa chiesa, dunque, ben venga il sacerdozio femminile, le vescove, le cardinalesse, le papesse!