martedì 30 luglio 2019

C'era una volta l'Occidente cristiano...

"Così finisce il mondo, non con uno schianto ma con un lamento", scriveva T.S. Eliot, l'autore di "Assassinio nella cattedrale". Oggi nella Cattedrale di Rochester - la seconda più antica d'Inghilterra (fondata nel 604) - l'arcivescovo Tommaso Becket giocherebbe a mini golf. Così finisce l'Occidente, non con uno schianto e nemmeno con un lamento, ma alla nona buca.  (Giulio Meotti)
Clicca sulle immagini per ingrandire

24 commenti:

Anonimo ha detto...

Sic transit gloria mundi

Anonimo ha detto...

Per apoptosi

Anonimo ha detto...

La concezione mondana della vita e dell'esistenza non avrebbe potuto trionfare definitivamente sulla concezione religiosa e sacrale finchè non avesse conquistato la Chiesa. L'elezione di Bergoglio, uomo mondano e dissacratore per eccellenza, appare il trionfo della concezione secolarizzata, immanentistica della vita su quella religiosa, trascendente, sacrale. La città dell'Uomo sembra avere espugnato definitivamente la Città di Dio. Ma proprio poiché la Provvidenza si serve del male per punire ( e molto infatti la Chiesa ha da espiare, a causa del Concilio e dei pontificati neomodernisti ed ecumenisti ad esso seguenti), ma anche per salvare, Il trionfo dello spirito mondano e irreligioso nella Chiesa può essere l'inzio della riconquista. "Là dove cresce il pericolo cresce anche ciò che salva", scriveva Holderlin. Ora che tutto sembra perduto, molti fedeli cominciano ad aprire gli occhi. Quello che conta è che gli si aprano veramente, e che Bergoglio il dissacratore, il mondano. il relativista, il modernista, il mondialista, l'incredulo, non diventi il capro espiatorio di tutti i mali della Chiesa, anche di quelli che lo precedono. Bergoglio ha colpe gravissime, ma la crisi lo precede di sessant'anni.
Martino Mora

Anonimo ha detto...

un sacerdote cattolico che ha a cuore la sorte della Chiesa e delle anime rivolge un umile e accorato appello ai cardinali Muller, Burke e Sarah
https://www.youtube.com/watch?v=jIzj_SRxa14
spec. dal min. 17.00
perchè lascino la diplomazia e il rispetto umano e scelgano la franchezza e il Timor di Dio per difendere la Verità cattolica;
chi lo potrà accusare di superbia o inopportunità, stando ai gravi e pressanti contenuti aderenti alla realtà (che solo i ciechi negano) e ai toni rispettosi ma fermi che usa, secondo il sì sì no no?

Anonimo ha detto...

https://www.aldomariavalli.it/2019/07/30/istituto-gp-ii-lappello-degli-studenti/

Amici della Tradizione Cattolica - Forlì ha detto...

Tradizioni bellissime

Nell'ordinazione sacerdotale in rito tradizionale, il Vescovo unge con olio le mani del nuovo sacerdote e poi gli mette intorno alle dita una striscia di panno di lino. Ancora durante la celebrazione, questo panno, chiamato manutérgio, viene consegnato dal sacerdote appena ordinato a sua madre. Quando lei morirà, il manutérgio sarà messo intorno alle sue mani come segno che è madre di un sacerdote.
Quando il nostro Signore le dirà: "Ti ho dato la vita. Cosa hai dato in cambio?" la madre del sacerdote gli darà il manutérgio e dirà: " Signore, ti ho dato mio figlio come sacerdote."

Anonimo ha detto...

I media, il PD e le élite globaliste hanno accusato, senza uno straccio di prova, la Lega di essere al servizio della Russia e ora non dicono nulla su Sandro Gozi che lavora ufficialmente per Macron. Si può avere un padrone straniero, ma solo se si chiama Emmanuel Macron.
Cesare Sacchetti

Flambeau ha detto...

La traduzione più corretta a mio avviso è "piagnisteo", gemito ha una dignità in italiano che non credo nell'inglese si volesse veramente assegnare:
This the way the world ends, not with a bang but a whimper
E' così che finisce il mondo, non con un botto ma con una fregnaccia

E a pensare al movimento politically correct di oggi vien su un gemito...

mic ha detto...

La retorica ipocrita dei radical chic è andata troppo oltre e Giorgia Meloni ha ritenuto di far sentire la sua voce. Ecco la dichiarazione.

“Negli ultimi due giorni i santoni del buonismo italiano e internazionale si sono scatenati contro di me con ogni genere possibile di insulto e improperio. Secondo questi statisti, sublimi giornalisti e arguti osservatori politici della sinistra al caviale (e porchetta), sarei colpevole di aver sfruttato il barbaro omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega come pretesto per attaccare i migranti, salvo poi risentirmi perché l’assassino è americano e non magrebino. A questi miserabili dico che non prendo lezioni di correttezza da gente come loro, che vive solo di menzogne e mistificazioni. Per me un assassino è un assassino, uno stupratore è uno stupratore, un ladro è un ladro, qualunque sia la sua nazionalità e qualunque sia il suo colore della pelle o la sua fede politica. Da sempre. La mia storia parla per me, e non ho mai fatto sconti ad alcuno per simpatia o calcolo politico, né ho mai attaccato ingiustamente altri per pregiudizio. Ciò che i servi del politicamente corretto non mi perdonano è di non unirmi alla loro schifosa omertà nei confronti dei “compagni che sbagliano”, che oggi sono anche “migranti che sbagliano”, “assistenti sociali che sbagliano”, “ONG che sbagliano”. Sono quelli che nascondono gli stupri se sono commessi da immigrati, i furti se commessi da cooperative rosse, l’illegalità se commessa dai centri sociali, le molte Bibbiano d’Italia se possono offuscare la narrazione arcobaleno o il sistema associativo di sinistra. Questi esperti di differenziata, che valutano con la lente della loro ideologia dove mettere le notizie prima di diffonderle, se in prima pagina o nel cestino, sono quelli che oggi vorrebbero accusarmi di faziosità. Mettetevi l’anima in pace, novelli inquisitori, che non mi faccio intimidire da gente come voi e continuerò a denunciare ogni nefandezza nascosta dalla vostra cinica omertà. A testa alta, fiera della mia onestà, anche intellettuale.”

mic ha detto...

La crisi dell'Occidente cristiano purtroppo è cknsevurnte alla vrisi della Chiesa che si riverbera in politica nel sociale nel quotidiano....

Anonimo ha detto...

"....la crisi dell'Occidente cristiano purtroppo è conseguente alla crisi della Chiesa..."
grazie, mic ! bisogna ricordarlo questo, ai giovani d'oggi che poco sanno della storia di questo mezzo secolo : ne sono convintissima da 50 anni...da quando riflettevo come la devastante rivoluzione culturale del '68 non abbia trovato alcun freno o difesa del Gregge nella Chiesa; poi capii che fu proprio la Chiesa a dare l'input allo stravolgimento social-culturale col suo concilio v2 aggiornato (e inginocchiato) al mondo moderno !
grazie a internet poi 15 anni fa rividi le foto della mia sgomenta adolescenza, quando i cattivi maestri trascinavano all'ateismo marxista masse inermi di studentelli vogliosi di libero amore e "isole di fiori " che non esistevano, portando allo sbaraglio morale ed esistenziale, con annessa apostasia, due generazioni (cioè loro e i poveri figli oggi 30-40 enni. Terrore di essere travolti in quelle università, fucine di violenza morale e fisica...e molti, come me, preferivano rimanere all'ombra della famiglia (e della parrocchia semi-indifferente), per non soccombere al terremoto.
La conferma su internet: circolarono titoli rivelatori come "Il '68 iniziò alla Cattolica" con quelle foto delle rivolte e guerriglie urbane contro la polizia, che oggi stringono il cuore...insieme a documentazioni terribilmente illuminanti :
- 17 novembre 1967 - Occupazione dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
https://d.repubblica.it/life/guida/il_sessantotto_in_italia_e_nel_mondo_proteste_del_68_manifestazioni_1968-3982858/

mic ha detto...

Lo dice anche Benedetto XVI nelle sue recenti note
https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2019/04/non-ho-ancora-letto-dunque-pubblico.html

Anonimo ha detto...

‪Dopo il campo da golf nella Cattedrale di Rochester, la sessione di yoga e gaia nella Cattedrale di Liverpool e lo scivolo Helter Skelter nella Cattedrale di Norwich (XI secolo). Tutto nella stessa settimana in alcune delle principali cattedrali inglesi (manca Canterbury). Il cristianesimo in Europa è diventato una cosa non seria. Non si era mai vista una civiltà che ridesse fino a morirne. ‬
Giulio Meotti

mic ha detto...

«La Francia continua con il suo inaccettabile tentativo di impossessarsi di acque territoriali italiane. La questione riguarda gli accordi di Caen firmati di soppiatto il 21 marzo 2015 dal Governo Gentiloni con i quali di fatto regaliamo parte dei nostri mari più pescosi alla Francia, accordi che, per fortuna, necessitano della ratifica del nostro Parlamento per diventare effettivi, cosa mai avvenuta. Ma la Francia ci prova lo stesso. Dopo il tentativo del 2018 sventato grazie alla denuncia di Fratelli d’Italia, la Francia ci riprova e ripresenta i confini marittimi “casualmente” sbagliati, nei quali ingloba parte delle nostre acque territoriali in quelle francesi. Ora basta! Fratelli d’Italia chiede al Governo italiano di protestare formalmente con la Francia di Macron e di ritirarsi definitivamente dai pessimi accordi di Caen».
Lo scrive su facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

A suo tempo, avevamo lanciato l'allarme qui
https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2018/03/il-governo-renzi-lindegna-operazione.html
https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2018/03/cessione-di-acque-territoriali-alla.html

Anonimo ha detto...

Senza parole !

Anonimo ha detto...

A Reggio Calabria, un filippino ha ucciso la proprietaria di una tabaccheria accusandola di perdere al lotto per "colpa sua". L'intero circo globalista si è indignato per un uovo in faccia, e non dice una parola sugli stranieri che uccidono gli italiani.
https://t.co/EJm93bZlS2
Cesare Sacchetti

Anonimo ha detto...

E' L'APOCALISSE!! Cattedrale di Rochester (Inghilterra) diventa CAMPO DA GOLF per «riflettere sui ponti»
[ (...) Ha ragione Tim Stanley del Telegraph quando scrive che “la cristianità occidentale ha un desiderio di morte. Ci sono dei chierici che inconsciamente vedono il declino come una specie di grazia. Il cristianesimo occidentale non si sta estinguendo per cause naturali o un omicidio; si sta suicidando”. Alla nona buca.]

Anonimo ha detto...

Una notizia letta sul blog di Fr.Z, pare che la chiesa dei Gesuiti a Roma, sia stata 'restaurata' in maniera un po' personalizzata, il gruppo marmoreo che rappresenta la lotta contro le eresie protestanti ha subìto una politura particolare, sono scomparsi i nomi degli eretici Lutero, Calvino, Zwingli che comparivano sulla costola dei volumi in basso, e anche la cupola ha perso la scritta IHS al centro.........per chi vuole capire....

Anonimo ha detto...

“Il declino dell’Occidente non è un incidente di percorso”, dice lo storico David Engels su Le Figaro. “Immigrazione di massa, invecchiamento della popolazione, islamizzazione, distruzione della famiglia tradizionale, relativismo culturale, masochismo storico, politicamente corretto, tendenza a censurare qualsiasi visione spiacevole, dissoluzione degli stati, autodistruzione del sistema scolastico e accademico, arretratezza dell'Europa sulla Cina, trasformazione della democrazia in tecnocrazia...La situazione è grave: non è solo un modello politico, economico o sociale che sta gradualmente scomparendo, ma tutto ciò che era, per mille anni, ‘Occidente’. Il massiccio declino dell'Europa come civiltà è una vera tragedia storica che riguarda tutti noi. Personalmente, soffro enormemente della fine annunciata della civiltà occidentale”. E aggiungo io: Notre Dame brucia.
Giulio Meotti

mic ha detto...

Anonimo 15:18
Non lo sapevo. Ma ormai c'è rimasto ben poco da capire!

Anonimo ha detto...

Un uomo di 36 anni è stato ucciso con una spada da un siriano. Non è successo in Siria, né in Arabia Saudita. È successo a Stoccarda, in Germania. Con il multiculturalismo non è l'Arabia Saudita che diventa l'Europa. È l'Europa che diventa l'Arabia Saudita
https://t.co/sQ9Yqelydm
Cesare Sacchetti

Anonimo ha detto...

L'assassino del povero carabiniere ha un blog su FB in cui si definisce The king of nothing e posa a torso nudo con bello in evidenza il tatuaggio sulla spalla sin. una croce rovesciata.

Marisa ha detto...

OT
Porti sicuri e sbarchi incerti. I buchi neri del Diritto internazionale del mare.
Interessante notare che su naufraghi e migrazioni l'Europa non ha un elenco dei 'porti sicuri'.


https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.vita.it/it/article/2019/07/05/porti-sicuri-e-sbarchi-incerti-i-buchi-neri-del-diritto-internazionale/152142/&ved=2ahUKEwjI8POr5eTjAhWOJlAKHaymBYYQFjAAegQIAxAB&usg=AOvVaw25ZKEsa4nMDC-eRMwr7T_1

Anonimo ha detto...

Il radical ci spiega che in 100 anni sono emigrati 20 milioni di italiani in Usa, Australia, Canada, Argentina, Uruguay, Brasile. E quindi?
Quegli italiani sono andati in continenti sconfinati, praticamente disabitati, in piena fase di sviluppo economico, con una enorme offerta di lavoro e richiesta di manodopera, privi di qualunque welfare, vi giungevano provvisti di documenti e di Visto, ma in ogni caso quelle nazioni decidevano liberamente se l'emigrante fosse di loro gradimento o meno, e liberamente potevano decidere di rispedirlo a casa ( vedi Ellis Island).
Che cosa c'entra questo con l"invasione di immigrati illegali privi di documenti, sospinti dal ricatto morale umanitario, verso un paese piccolo, in declino economico, con una disoccupazione giovanile al 30% e con una delle più alte densita di popolazione al Mondo?