giovedì 17 ottobre 2019

Padre Stefano Manelli Sospeso a 85 anni - Ma l'appello ferma la sospensione

Abbiamo seguito fin dall'inizio la dolorosa vicenda. Qui ne trovate tutto l'excursus. Qui i prodromi della notizia riportata. Qui per capire qualcosa di più sul tema specifico dei 'beni'.

Il 1° febbraio, Padre Stefano Manelli, fondatore dei Frati Francescani dell'Immacolata, sarebbe stato "sospeso" come sacerdote dal salesiano don Sabino Ardito, commissario Vaticano dei Francescani di Manelli dal 2015. 
Questa affermazione è stata fatta dai dissidenti che gestiscono il sito VeritaCommissariamentoFFI.wordpress.com (15 ottobre) che pubblica soprattutto insulti contro Manelli.
La verità: Ardito ha tentato di sospendere padre Manelli che ha presentato ricorso alla Segnatura apostolica. Perciò la Congregazione per i Religiosi sotto il cardinale Braz de Aviz ha fatto marcia indietro. La ragione della continua lotta vaticana contro Manelli è il fatto che egli si rifiuta di aiutare il Vaticano ad entrare in possesso dell'importante patrimonio della sua comunità. [Fonte]

19 commenti:

Anonimo ha detto...

Mamma mia , sono rimasta a bocca aperta !
A tanto il maligno e' arrivato ad ottenebrare il cuore , l'udito , la vista di questi poveri dis-graziati fratelli ?

Anonimo ha detto...

E' il tarlo dei trenta denari che torna e ritorna nella Storia della Chiesa. E questo dimostra l'ignoranza totale del Vangelo e l'ignoranza totale della Storia appunto. Si constata dunque che molti avevano ed hanno solo la vocazione al posto fisso, con vitto e alloggio assicurato a vita, in più hanno la naturale inclinazione all'invidia; la quale invidia vuole la morte del possessore e la distruzione totale del suo posseduto; morte e distruzione che gli invidiosi delatori perseguono incessantemente, con orribile ed ostinata forza.

Anonimo ha detto...

P.S. Un fedele figlio spirituale di Padre Pio non puo' soffrire meno del suo Padre spirituale , sotto la Croce si impara ad amare ...
segue la utile riflessione di Fra' Pio Capuano:

https://www.youtube.com/watch?v=LUlFiVhWUR0

Laudate Dominum omnes gentes : laudate omnes populi. Quoniam confirmata est super nos misericordia eius : et veritas Domini manet in aeternum . Deo gratias

Oggi , giovedì della settimana durante l'ora santa , potremmo unirci a Gesu' agonizzante per questi poveri fratelli .
Gesu' fa che vedano !

Anonimo ha detto...

Ma cosa si pretende da costoro che sono solo interessati ai soldi, soldi, soldi, a breve il lancio di click and pray un rosario che si indossa come un bracciale e funziona con un'app sul cellulare, prezzo 99€.........questa sì che è modernità, a quando il distributore automatico di ostie, metti la moneta e via.........

Anonimo ha detto...

Già esiste il distributore, ma non è automatico ed è senza soldi. Se riesco allego il video

mic ha detto...

Già il fatto che si sia ipotizzato ed esista un "distributore", meccanico se non è automatico, diventa una banalizzazione intollerabile nei confronti di Colui che ci si è donato passando da una Croce e che è il nostro Signore! Possibile che non si riesca a vederlo, a comprenderlo e a non inorridire?

Anonimo ha detto...

http://blog.messainlatino.it/2010/08/quando-lassoluzione-via-sms-tornielli.html

Rendiamo grazie al Signore nostro Dio . ha detto...

Il 13 ottobre, vari sacerdoti che distribuivano la Santa Comunione durante la canonizzazione del cardinale John Henry Newman e altri quattro in piazza San Pietro hanno rifiutato di mettere l'ostia consacrata nelle mani delle persone.

https://gloria.tv/article/ATYrrURnnK9s2TmsTugaieagq

Personalmente sarei ancora piu' drastica : niente S.Comunione ai fedeli , curiosi , varie ed eventuali , non ci sono le condizioni ottimali per ricevere NSGC nella dovuta riverenza , rispetto , riguardo , ossequio , deferenza , considerazione , devozione , omaggio , soggezione , adorazione , venerazione ! Su dovrebbe fare la Comunione spirituale .

intuajustitia ha detto...

Si debbono vergognare le loro sospensioni e le loro malsane dottrine si ripercuoteranno contro di loro

Alessandro Mirabelli ha detto...

Leggete sul sito dell'espresso le carte dei promotori di giustizia sul nuovo scandalo finanziario che sta per abbattersi sul Vaticano. Stavolta sono coinvolti gli uomini della Bergoglio economic gang. Ma non era stato eletto per fare pulizia? Sembra piuttosto che dopo sei anni la spazzatura sia aumentata.,

Anonimo ha detto...

Qualche imprecisione, il ricorso è stato fatto alla civcsva e non alla segnatura. I beni non sono proprietà dell'ordine che ha scelto invece di non possedere nulla. Quello che si vuole è imporre la proprietà a chi ha deciso di vivere in povertà... Il patrimonio è definito ingente ma non penso affatto che lo sia.

berni/exodus ha detto...

Oggi ci vorrebbe un vero Sant'Uffizio medioevale ma guidato da gente che la pensa come me per tutti quelli della falsa chiesa.... sapessi che diverimento sulle piazze di tutto il mondo eliminare la mondezza del mondo.... loro che vogliono un mondo ecologico e pulito..... con una pulizia simile avremmo un'aria pulitissima.... la monnezza del mondo in sessanta anni ha ricoperto mezzo mondo... e sarebbe ora di fare le cosidette pulizie di pasqua.... eliminare il fetore umano.... Dio lo fece con Sodoma e Gomorra... non è detto che Dio non voglia ripulire questa società di perduti e apostati.... Dio è massima giustizia e tutto puo' accadere.... non dimenticate il fulmine sul cupolone la sera del 28 febbraio..... i segni dei tempi???? e quali migliori segni di Dio???? - non la smettono più con Padre Manelli e i suoi confratelli, figli speciali del Santo Padre Pio.... ma l'ira di Dio sarà implacabile per tutta questa gente..... la storia racconta sempre, bisognerebbe rileggerla tutta e bene......

Marisa ha detto...

IMPORTANTE:


https://apostatisidiventa.blogspot.com/2019/10/caos-al-limite-del-grottesco.html?m=1

Anonimo ha detto...

Ho visto, per esperienza familiare e personale, l'accanimento dei falsi pastori contro pecorelle consacrate al signore ... lupi con le loro pecorelle più indifese e vulnerabili e buone in questi anni qui in Italia ... il problema è un altro: perché i buoni non li prendono a calci nel sedere come ha fatto nostro Signore Gesù Cristo coi Mercanti del tempio? perché tanta pazienza e tanta delicatezza e tanti scrupoli a buttare a mare personaggi che evidentemente stanno disonorando Dio e la sua chiesa? perché applaudiamo i Partigiani che combattono contro i nazisti, o i crociati che combattono a Lepanto e a Vienna, o i Cristeros che combattono il regime massonico in Messico, o i Vandeani in Francia che combattono i Giacobini rivoluzionari, e noi non combattiamo come bisognerebbe combattere qui in Italia oggi mentre portano la Pachamama dentro San Pietro o svendono l'Italia allo straniero della UE o dell'Arabia Saudita o approvavano Leggi liberticide che uccidono milioni di bambini, o li mettono nelle mani delle coppie gay o ammazzano i nostri vecchi? perché siamo tutti così pacifici gentili intellettuali delicati scrupolosi sottomessi a false autorità che con evidenza tradiscono il Vangelo e il bene comune italiano? rdv

Anonimo ha detto...

anonimo 14,27. Perché? Ripetiamo la scena della fuga degli Apostoli, del rinnegamento di Pietro, del tradimento di Giuda, ma oggi abbiamo Caifa-Giuda, siamo stati e siamo il popolo che ha gridato "crucifige" oppure ha pensato ai suoi affari, ma ora battiamoci il petto e diciamo basta. Dobbiamo lottare come i crociati, cristeros, i vandeani…..non come i partigiani...dobbiamo lottare senza guerre ma affermando la verità in modo duro e deciso, come? Dopo questo sinodo veramente nulla sarà come prima. Né per chi segue il pagano, né per chi rimarrà cattolico, e saremo pochi.

Anonimo ha detto...

"Non venga meno, quindi, il coraggio di dirsi aristocratici proprio perché francescani; e qui si parla ovviamente di aristocrazia spirituale; ché tale termine di forza dei migliori non può essere preso in altro senso ove non si venga tratti in errore dal linguaggio babelico delle moderne partitocrazie. Solo in pieno clima d'aristocrazia spirituale la povertà può farsi ovunque virtù in tutta la sua efficacia; mentre nei regimi maggioritari la progressiva sete di benessere individuale e materiale dei più sopraffarrà sempre l'aristocratica povertà dei meno; e la cruenta storia degli uomini non si sposterà di un solo millimetro verso l'amorosa superstoria di Cristo.
Come non accorgersi che Francesco, chiamando i suoi Frati Minori "miei cavalieri della Tavola Rotonda" invitava l'aristocrazia a nozze con Madonna Povertà? Ed era per salvarla dall'arricchimento del nuovo stato di cose che andava profilandosi con la nascente economia del fiorino, per richiamarla alla generosa dedizione dei seguaci di Artù e di Carlo Magno, ricchi solo di virtù e di sacra investitura nell'interesse spirituale e civile della Cristianità".

A. Mordini, Francesco e Maria, pp. 90-91

Silente ha detto...

Caro Anonimo delle 12:04
grazie di cuore per la citazione di Attilio Mordini, fiorentino, intellettuale cattolico tradizionalista, germanista, docente all'università di Kiel, amico di don Divo Barsotti. Durante la guerra volontario nella Guardia Nazionale Repubblicana. Arrestato dai partigiani, rinchiuso nel carcere delle Murate a Firenze, torturato, per tutta la vita porterà i postumi del trattamento dei "liberatori". Terziario francescano, collaborò a riviste della Destra cattolica come Carattere, Il Ghibellino, L'Alfiere e Adveniat Regnum. Intellettuali come Primo Siena, Franco Cardini, Giovanni Cantoni, Fausto Belfiori lo riconosceranno come maestro. Studioso di autori tradizionalisti cattolici e anche non cattolici, profondo conoscitore di miti, fiabe, tradizioni e della loro simbologia. Tra i suoi testi: Dal mito al materialismo, Verità del linguaggio. Di recente il meritorio editore il Cerchio ha rieditato Il tempio del Cristianesimo. Per una retorica della storia, con una bella prefazione di Mario Bernardi Guardi.
Attilio Mordini lasciò questa terra, anche per la salute incerta che non aveva più ricuperato dopo la detenzione nelle prigioni partigiane, il 4 ottobre 1966, giorno del suo amatissimo San Francesco.
Leggiamolo: i suoi libri sono ancora in giro. Grande cattolico, grande patriota, grande tradizionalista, grande intellettuale.
Silente

Anonimo ha detto...

Don Nicola Bux : Come andare a Messa e non perdere la Fede
23 mar 2019

https://www.youtube.com/watch?v=gDMTljkxI5o

mic ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=UeCXgnzXs7U&feature=share
Padre Stefano Maria Pio Manelli, Convegno internazionale Mariologia GPII