mercoledì 13 marzo 2013

Conclave, secondo giorno

Colgo l'occasione per ricordare il nostro impegno di preghiera fino alla fine del Conclave.

Colgo anche l'occasione per trascrivere quel che ne dice su Rorate Caeli il loro corrispondente da Roma: 
Che contrasto [con la superficialità di molte fonti mediatiche] con questo è stato per i due o tre gruppi da dieci a cinquanta tradizionalisti (non c'era alcun dubbio su chi fossero!), che hanno trascorso la serata di ieri nella preghiera profonda e ansiosa in piazza San Pietro. Valeva la pena volare fin qui solo per vedere la bellezza della loro fede e la loro preoccupazione incessante per la Chiesa che amano così tanto. Ho visto i rappresentanti di tutti gli ordini religiosi tradizionalisti tra di loro.

E concludo, per ora, con quest'altra notizia e l'immagine corrispondente, diffuse dall'Ansa by Repubblica.
Inginocchiato e a piedi nudi, un pellegrino attende l'ora del conclave, quando i cardinali si ritireranno all'interno della Cappella Sistina per eleggere il nuovo Papa. Piove in piazza San Pietro e alcuni passanti gli riparano il capo con un ombrello. Un ragazzo in trench gli si inginocchia accanto (ansa)

7 commenti:

RIC ha detto...

"Un ragazzo in trench gli si inginocchia accanto"

Anche lui - se non mi sbaglio - appartiene ad un gruppo tradizionalista!!

Stefano78 ha detto...

Signore, ascolta la preghiera dei tuoi piccoli..

Anonimo ha detto...

Speriamo che arrivi un Papa che vi rimetta in fila come aveva fatto Giovanni Paolo II....E' ora di applicare il Concilio anzì di vivere il dono dello Spirito.

Vale

Anonimo ha detto...

BIANCA!!!

hpoirot ha detto...

FUMATA BIANCA AL QUINTO SCRUTINIO!

lister ha detto...

...e, nonostante tutto, una lacrima di emozione, di commozione mi riga il volto.

Anonimo ha detto...

BERGOGLIO, non dei papabili. Meglio così.
Sembra una persona buona: speriamo non sia "buonista", non farebbe un buon servizio al Divino Pastore e alla Sua Chiesa.
Il Gregge ha bisogno di una tutela forte e sicura, che non si faccia PILOTARE dai poteri forti occulti (i lupi ben noti pur se nascosti dietro le quinte).