giovedì 29 giugno 2017

SOLENNITÀ DEI SANTI PIETRO E PAOLO


(clicca per ascoltare e seguire la partitura)

8 commenti:

Anonimo ha detto...


Saint Pierre et saint Paul, aidez-nous à rester toujours des artisans de vérité !
Aidez-nous à confondre le Maître du Mensonge !

http://www.bvoltaire.fr/va-t-on-finir-cinema-grotesque-attaques-chimiques-dassad/?

Michele MAcIK Durighello ha detto...

Vorrei far presente nella solennità dei santi Pietro e Paolo un concetto che mi è molto caro.
Sotto al nome del blog sta scritto:
«Dove sta andando la Chiesa cattolica? La Chiesa Una Santa è viva e immacolata nel Suo Sposo; ma una parte di quella visibile rischia di subire una 'mutazione genetica' o questa è già avvenuta nostro malgrado e ne stiamo vedendo gli effetti? Ci confrontiamo per "resistere", nella fedeltà.»

Noi non siamo cattolici CONTRO qualcosa o qualcuno, siamo semplicemente "cattolici PER la Tradizione" e per la Roma perenne che ci sta a cuore sappiamo/dobbiamo (giustamente) anche mobilitarci.
Quel "resistere" mi richiama Williamson e mi inquieta, se possibile io scriverei "per conservare intatto il tesoro della Tradizione con cui alimentare ogni giorno la Fede."
Un caro saluto e un sentito ringraziamento a tutti, in unione di preghiera.
Michele

Anonimo ha detto...

Che i Santi Pietro e Paolo assistano il Card. Pell.

Ora è sotto accusa per aver coperto (decenni fa) dei preti pedofili.
Qualche mese fa era sotto accusa sulla stampa per un tenore di vita "lussuoso".
Circa tre anni fa finì nel mirino dei critici curiali nell'ambito dello scontro tra amministratori e controllori dei patrimoni e beni vaticani quando, da "ministro dell'Economia", si impicciò troppo di qualche consolidata routine altrui.
Naturalmente a risultare "indebolito" dalle decisioni (sull'articolo 17) fu chi cercava di controllare, a beneficio dei controllabili. Più esautorato che indebolito...
Ed oggi mandato a difendersi da accuse pesantissime ed infamanti, dopo averlo screditato non solo nelle proprie prerogative curiali, ma nella sua credibilità.
Durante il Sinodo che ha condotto ad AL, Pell fu uno dei più critici circa i metodi utilizzati dalla fazione ultramodernista. E anche sui successivi famosi "dubia", Pell è un alleato dei quattro cardinali capaci dei passi che sappiamo.
In questa vicenda chi si è visto pestati i piedi in economia e in dottrina può dare in pasto alla stampa osannante un campione del "vecchio ciarpame" e chiari segnali dentro e fuori. Confidando nell'onestà della giustizia australiana.

Anonimo ha detto...

La mia domanda è, perché Pell per accuse non comprovate e di vecchia data viene sbattuto come il mostro in prima pagina e Ricca per accuse di atti omo comprovati da arresti e foto segnaletiche della polizia uruguagia, sta al suo posto d'onore senza che un fiato si alzi? Vediamo la andreottiana risposta Forse perché Pell al dibattito sulla AL aveva mosso alcune forti perplessità? A pensare male......oggi è un giorno triste per me perché SS.Pietro e Paolo un tempo era festa in casa mia , festa grande perché mio padre e mio fratello avevano questi nomi e si radunava tutta la parentela da Roma, Napoli, Milano e contado, arrivavano tutti a festeggiare ed era bellissimo, ora molti non ci sono più e non è più festa comandata.........nostalgia canaglia.Lupus et Agnus.

Rr ha detto...

Lupus,
siamo almeno in due a pensare male.
Anch'io sono un po' nostalgica: era festa, mio prozio si chiamava Paolo (anche se festeggiava il 15 gennaio) ed il28 era il compleanno di una mia prozia, mia madrina di Cresima...Requiem per tutti, caro Lupus.

mic ha detto...

Quel "resistere" mi richiama Williamson e mi inquieta, se possibile io scriverei "per conservare intatto il tesoro della Tradizione con cui alimentare ogni giorno la Fede."

Caro Michele, quel "resistere" a me suona più congeniale, perché, a prescindere da Williamson e dalla possibili etichette, "resistere" è la conseguenza del "custodire" che è un atteggiamento più passivo e io penso anche ad una resistenza attiva. Ovviamente, cum grano salis, tenuto conto dei limiti contingenti di ognuno e di ogni situazione.
Un abbraccio.

mic ha detto...

Il 29 giugno 1943 Pio XII pubblica l’Enciclica “Mystici Corporis” sulla Chiesa.
Insegna infallibilmente il santo Pontefice:
«A definire e descrivere questa verace Chiesa di Cristo - che è la Chiesa Santa, Cattolica, Apostolica, Romana - (cfr. Conc. Vat., Const. de Fide cath., cap. I), nulla si trova di più nobile, di più grande, di più divino di quell'espressione con la quale essa vien chiamata "il Corpo mistico di Gesù Cristo"; espressione che scaturisce e quasi germoglia da ciò che viene frequentemente esposto nella Sacra Scrittura e nei Santi Padri».

Andrea P. ha detto...

Inoltre, l'azione del resistere enfatizza la condizione straordinaria, dove ciò che viene custodito amorevolmente, prudentemente, quando subisca aggressione ed è sotto assedio, richieda ancora più cura nella custodia e fede per non scoraggiarsi.

A prescindere da Williamson, il richiamo è anche ai Santi, ai Martiri..