martedì 13 giugno 2017

Segnalazioni dei Lettori. Sant'Antonio di Padova oggi

Oggi ricorre la Festa di Sant'Antonio. Malleus Haereticorum, ora pro nobis!

Amici, ieri sono stata alla rievocazione storica del transito di Sant'Antonio. Ѐ bello vedere come ci sia ancora tanta devozione per il grande taumaturgo, martello degli eretici. Ai balconi erano esposti i drappi. Vedendo però lungo il tragitto gli esercizi dei cinesi e degli arabi in continua crescita e sostituzione delle vecchie care botteghe, non ho potuto fare a meno di chiedermi, con una punta di tristezza, quanto durerà. Posto che loro si riproducono e noi no cosa volete che se ne importino cinesi e arabi di Sant'Antonio? Non così per fortuna i rumeni e molte persone di colore: loro hanno una grande venerazione per Sant'Antonio essendo cristiani. Un'altra annotazione e credetemi non voglio fare polemica. C'era il vescovo, mischiato tra la folla, vestito con pantaloni e collettino che bello, che umile.... Ma mi chiedo: il vescovo rappresenta se stesso? Che senso ha che faccia una parte alla Moretti della serie: mi si nota di più se non vengo o se vengo e me ne sto defilato in un angolo? A Padova non abbiamo il sindaco da mesi perché con una faida interna hanno fatto cadere Bitonci in spregio alla volontà popolare. Eppure il commissario con la fascia tricolore ha letto un saluto dall'altare alla fine. Il vescovo no. Pur richiesto (ho visto un bravo padre avvicinarsi a lui e chiedergli probabilmente di fare la benedizione) si è umilmente schernito... Scusate ma che ci azzecca? Io mi aspetto che il vescovo che rappresenta la diocesi non la sua "umiltà", quando si festeggia il patrono che peraltro non è solo il patrono di Padova (oserei dire che è patrono del mondo) parli, benedica, insomma faccia il vescovo! Io, fedele, mi sono sentita offesa. Comunque oggi vado alla processione e pregherò secondo le intenzioni di tutto il gruppo. Che Sant'Antonio ci protegga! Giusi

17 commenti:

Anonimo ha detto...

OT
Mic le segnalo:
https://2.bp.blogspot.com/-ex_cW_cmewo/WT5r-iB6OFI/AAAAAAAAT3s/WY17y8PieXk3U3SRZD9ZoCm7a7f0mcqqACLcB/s1600/DCHOE_5XUAA-OBa.jpg

Ovviamente non è finalizzato a controllare gli spostamenti del card. Burke!
Inoltre, sono interessati alla "tradizione" con una piccola, molto piccola "t", come dice Rorate Coeli.
grazie!

Anonimo ha detto...

http://www.libertaepersona.org/wordpress/2017/06/come-liane-nella-foresta-robert-sarah/

Francesco ha detto...

Ero presente come ogni anno, ma non ci andrò più. Anche qui, per la prima volta, quest'anno sono comparsi gli applausi in chiesa verso la fine della funzione. E questo non mi va giu', perchè, fino all'anno scorso, mai nessuno osava applaudire alcunchè, neanche i discorsi ufficiali di rito delle autorità. Invece, quest'anno, il parroco del santuario ha voluto metterci il suo inopportuno intervento oratorio fatto di pubblici ringraziamenti a questo e a quello, come fossimo ad una kermesse e non a una sacra cerimonia. E giù applausi... Uno schifo.
E poi, ciliegina sulla torta, il vescovo di Padova e alcuni sacerdoti diocesani tutti rigorosamente in pantaloni e giacca grigi, con un quasi invisibile colletto. Nel presbiterio, dove è obbligatorio per il clero indossare l'abito corale...
Ho fatto notare ad alcuni presenti questo fatto e sono stato duramente rimproverato perchè non avrei capito che il vescovo si è solo mostrato umile e povero come lo era S. Francesco, sull'esempio di Gesù. Ho fatto allora notare che "la forma veicola la sostanza" e che il papa non va in giro indossando maglietta e pantaloncini. Sono stato quasi linciato, e mi è stato detto che non capivo nulla e che la Chiesa è messa male grazie a persone come me...

Relativo al 13 Giugno 2017 ha detto...

Nome per nome, la metamorfosi della Pontificia Accademia per la Vita

http://magister.blogautore.espresso.repubblica.it/2017/06/13/nome-per-nome-la-metamorfosi-della-pontificia-accademia-per-la-vita/

mic ha detto...

Conclusione di Magister (dal link segnalato)

Con una Pontificia Accademia per la Vita messa così, l'opposizione che ancora si ispira a Lejeune, a Sgreccia, a Caffarra, a Giovanni Paolo II, a Benedetto XVI, non avrà vita facile.

Anonimo ha detto...

https://www.lifesitenews.com/news/cardinal-sarah-bishops-priests-cannot-shy-away-from-hard-sayings-on-homosex

fabriziogiudici ha detto...

Sulla Pontificia Accademia per la Vita anche questo:

https://www.lifesitenews.com/news/pope-francis-appoints-legal-abortion-advocate-to-vatican-pro-life-academy

Curiosamente la cosa non è stata ripresa da Magister...

Luisa ha detto...


"QUESTA SÌ CHE È UNA NOVITÀ IN VATICANO. C’È UN ABORTISTA ALLA PONTIFICIA ACCADEMIA PER LA VITA."

http://www.marcotosatti.com/2017/06/14/questa-si-che-e-una-novita-in-vaticano-ce-un-abortista-alla-pontificia-accademia-per-la-vita/

Fino a dove andrà la furia distruttrice di chi ha in mano il potere nella chiesa?

Luisa ha detto...

Ci prendono per i frondelli, installati ai posti di comando dal timoniere e a lui totalmente ligi, sono così sicuri di poter tranquillamente e senza opposizioni realizzare la sua volontà e la sua rivoluzione, che Paglia osa, senza scrupoli di coscienza dire che tutti i nuovi membri della PAV sono "impegnati nella santità e nella promozione della vita"!

La PAV era fino a Bergoglio un bastione dell`ortodossia, della difesa della vita dal suo inizio fino alla sua fine naturale, Bergoglio ha non solo rimosso la maggioranza dei membri ma nei nuovi statuti da lui voluti non si domanda più ai membri di
firmare una dichiarazione per sostenere gli insegnamenti pro-vita della Chiesa.

E la barca va, prende acqua da tutte le parti ma va nel silenzio sempre più colpevole di chi sceglie di tacere invece di chiamare per nome la tempesta che la sta affondando e conducendo contro degli scogli.
A meno che quella barca non sia quella di Cristo.

Anonimo ha detto...


http://www.ncregister.com/daily-news/former-pontifical-academy-for-life-members-concerned-over-its-current-cours

Tradotto in francese:


http://benoit-et-moi.fr/2017/actualite/le-mystere-de-la-nomination-de-paglia.html

Anonimo ha detto...


Accademia della Vita: lo spoil system vaticano

di Lorenzo Bertocchi

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-accademia-dellavita-lo-spoilsystem-vaticano-20149.htm

fabriziogiudici ha detto...

Notate la solita astuzia: l'abortista nominato alla PAV sarebbe noto per le sue battaglie contro l'eutanasia. Così, come al solito, c'è una bella scusa per far rimbalzare le critiche e per i normalisti.

arcsan ha detto...

Responsorio in onore di Sant’Antonio di Padova

Si quæris miracula
mors, error, calamitas,
dæmon, lepra fugiunt,
ægri surgunt sani.
Cedunt mare, vincula,
membra, resque perditas
petunt, et accipiunt
juvenes, et cani.
Pereunt pericula,
cessat et necessitas;
narrent hi, qui sentiunt,
dicant Paduani.
Cedunt mare, vincula,
membra, resque perditas
petunt, et accipiunt
juvenes, et cani.
Glória Patri et Filio et Spíritui Sancto.
Sicut erat in princípio,
et nunc et semper
et in sæcula sæcolorum.
Cedunt mare, vincula,
membra, resque perditas
petunt, et accipiunt
juvenes, et cani. Amen.

Ora pro nobis, Beate Antoni, Ut digni efficiamur promissionibus Christi.

Oremus.
Ecclesiam tuam, Deus, Beati Antonii Confessoris tui commemoratio votiva lætificet, ut spiritualibus semper muniatur auxiliis et gaudiis perfrui mereatur æternis. Per Christum Dominum nostrum.

O Lingua benedicta, quæ Dominum semper benedictisti et alios benedicere fecisti: nunc manifeste apparet quanti meriti extitisti apud Deum.

Se cerchi i miracoli,
la morte, l'errore, la calamità
e il demonio sono messi in fuga,
gli ammalati divenir sani.
Il mare si calma,
le catene si spezzano;
ritrovano le cose perdute
i giovani ed i vecchi.
S'allontanano i pericoli,
scompaiono le necessità;
lo attesti chi ha sperimentato
la protezione del Santo di Padova.
Il mare si calma,
le catene si spezzano;
ritrovano le cose perdute
i giovani ed i vecchi.
Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Come era nel principio,
ora e sempre,
nei secoli dei secoli.
Il mare si calma,
le catene si spezzano;
ritrovano le cose perdute
i giovani ed i vecchi. Così sia.

Prega per noi, o Beato Antonio, perché siam fatti degni delle promesse di Cristo.

Preghiamo.
O Dio, la votiva commemorazione del Beato Antonio, Confessore tuo, allieti la tua Chiesa affinchè resti sempre munita di aiuti spirituali e meriti di godere gli eterni gaudi del Cielo. Per Cristo, nostro Signore.
O Lingua benedetta, che benedicesti sempre il Signore e lo facesti benedire dagli altri, ora chiaro appare di quanto merito sei stata al cospetto di Dio.

Dal 1866, per volontà di Pio IX, si concede un'indulgenza di 100 giorni a tutti i fedeli che con cuore contrito recitano il presente Responsorio e l'annessa Orazione.

Luisa ha detto...

Segnalo:

"La svolta gay di Avvenire e i trucchetti rivoltanti"

di Andrea Mondinelli

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-la-svolta-gay-di-avvenire-e-i-trucchetti-rivoltanti-20120.htm


"Nemis e i baby drag queen, strappati all'infanzia per combattere la guerra Lgbt"

di Benedetta Frigerio

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-nemis-e-i-baby-drag-queen-strappati-all-infanzia-per-combattere-la-guerra-lgbt-20137.htm

Anonimo ha detto...

Don Di Noto: “Lotto contro l’iper sessualizzazione che piace alla pedofilia”
http://www.libertaepersona.org/wordpress/2017/06/don-di-noto-lotto-contro-liper-sessualizzazione-che-piace-alla-pedofilia/

fabriziogiudici ha detto...

http://www.aldomariavalli.it/2017/06/14/fatima-e-le-parole-di-tre-papi/

Anonimo ha detto...

@ Luisa "A meno che quella barca non sia quella di Cristo." : ho, bene. molto bene cara Luisa questo suo dubbio (che si aggiunge ai "dubia" dei 4 porporati); se ci convinciamo che si tratta di una veloce goletta di pirati (diretta verso i gorghi che conducono al fondo dell'abisso) dovremo anche ammettere che la ciurma è un po' "la schiuma dei mari" come si diceva al tempo dei bucanieri, il che si adatterebbe benissimo ai vari Kasper, Braz de Aviz, Maradiaga, Paglia, ecc., veri esponenti della "filibusta" (da cui il termine di "filibustieri"), dediti a depredare a poi far affondare la barca di San Pietro, che ha retto per 2000 anni tra tempeste e scogli affiorati improvvisamente. Fuor di metafora, è impossibile riconoscere in loro non dico dei cattolici, tradizionalisti o meno, ma meno che mai dei cristiani : o sono inconsapevolmente atei (quindi incolpevoli in foro interno) o sono astuti come il serpente dell'Eden; anche a noi, però, il Signore chiede di essere astuti come serpenti, oltre che candidi come colombe.