lunedì 3 agosto 2020

Non ci sono parole... 1 agosto. Giorno della pachamama!

Senza commenti. Non ci sono più parole!!!
Ma qui trovate le più importanti pronunciate finora
e, in particolare, questi precedenti specifici:

18 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma lasciateli perdere. Che vadano in perdizione.

Marisa ha detto...

Rinchiudeteli!

Anonimo ha detto...

Ecumenismo: un peso insostenibile

Oggi quasi nessuno ha il coraggio di negare il piano del Nuovo Ordine Mondiale, dato che ormai lo proclamano apertamente anche gli stessi servi, oltre a essere dispiegato dinanzi agli occhi di tutti.
Ma ben pochi hanno il coraggio di affermare la più palese delle ovvietà, ovvero che l'ecumenismo ne è la via d'eccellenza nell'ambito della fede, per la costruzione della religione unica del nulla.
Come gli ultimi sessant'anni dimostrano oltre ogni ragionevole dubbio, fino a Pachamama in chiesa.
Perché pochi hanno il coraggio di dire l'evidenza della realtà?
Perché le conseguenze da trarne sono devastanti.
E ci vuole una fede altissima per reggere l'impatto. Soprattutto, un vero amor di Dio e della Verità. Che vuol dire rinnegamento di sé.
Vuol dire ammettere di essere caduti nella trappola.
Ttoppo coraggio ci vuole. (MV)

Josh ha detto...

Troppo sole!

Anonimo ha detto...

“Domandiamo la gioia; in qualsiasi situazione e stato d’animo ci troviamo, abbiamo l’immaginazione nuova e il cuore nuovo che ci fanno domandare la gioia. Nessuno domanda la gioia. Noi domandiamo a te, Signore, quella gioia che, come dice la Chiesa, dà sicurezza al cammino del tuo popolo. Cerchiamola nel nostro rapporto personale, nelle nostre famiglie, nella Fraternità, nella comunità, con l’estraneo. Comunicare un’esperienza di gioia a chi non ne ha mai avuta neanche l’ombra e non può sapere in che cosa consista. Chi vede la tua gioia capisce che c’è il Mistero dentro di te, che ti ha toccato il Mistero. Chiediamo la gioia”.
(L. Giussani, da “Un avvenimento nella vita dell’uomo”)

Noi, che nemmeno osiamo più pensarla possibile, la gioia.
Per questo oggi.
Che comunichiamo ansie, occupazioni, preoccupazioni.
Che passiamo di indignazione in indignazione.
Nella pretesa di risolvere il mondo con le nostre istruzioni per l’uso.
Noi, quieti in una rassegnazione stanca.
Nei nostri rifugi di devozione
e scontento.
Noi che non chiediamo l’impossibile, e confondiamo il possibile con la nostra corta veduta.
A noi è chiesto di credere alla gioia.
Mentre già ci siamo rassegnati a una mediocre soddisfazione provvisoria.
L’audacia di una domanda che sfida il cuore e i tempi.
“Perché la vostra gioia sia piena”.
Perché ne nasca un germoglio almeno, che certifichi la Tua dimenticata promessa.
(Franca Negri)

Anonimo ha detto...

Fonte?

Anonimo ha detto...

Bravo Veneziani, concordo con lei. Non voler ammettere di esser stati ingannati, di essersi lasciati prendere per i fondelli, è veramente meschino, aggiunge colpa grave a colpa lieve. Sono anime perdute, si fingano papi, cardinali, vescovi, ecc. Occupanti abusivi e nient'altro. Il cavallo fatto senatore da Caligola era più credibile di questa gente qui. Anatema!!!

E.P. ha detto...

Mi vien da ridere ripensando a tutti quei soloni kattolikoni con la "k" (e con la pancia piena mentre discettano di kattolikazzate dal loro salotto buono) che hanno dato in escandescenze quando leggevano espressioni come "gesuitogeno gesuitante gesuiticamente gesuitico".

Un Papa serio sopprimerebbe immediatamente l'ordine gesuitico: tanto, i rari gesuiti viventi che ancora intendevano santificarsi, non avranno da ridire, visto che negli Esercizi Spirituali si erano sommamente esercitati sulla "santa indifferenza". Sfortunatamente la Chiesa è guidata da un Papa gesuitico gesuitogeno gesuitante e Pachamama-compatibile.

Che si tengano stretta la Pachamama, codesti gesuiti, che ottengano presto almeno un centesimo di ciò che si meritano. E che Nostro Signore si compiaccia nel salvare le vittime dei gesuitici gesuitogeni gesuitanti.

mic ha detto...

Anonimo 10:53
Non ho indicato la fonte perché l'immagine ha tanto di sponsor...
Inoltre conosco i precedenti sèecifici, insieme a tutto quanto già noto sul Sinodo dell'Amazzonia
https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2019/06/sinodo-per-lamazzonia-indice-articoli.html

Precedenti specifici
http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2019/12/lidolatria-blasfema-della-pachamama.html
https://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2019/10/ufficialmente-sdoganata-lidolatria.html

Anonimo ha detto...

Come al solito, il troll di turno vuole la fonte.....

Anonimo ha detto...

http://www.fattisentire.org/polonia-non-cade-nella-trappola/

La Polonia non cade nella trappola: la Convenzione di Istanbul vuole distruggere la famiglia naturale e introdurre l'odio verso il maschio.
Il pretesto? prevenire e lottare contro la violenza nei confronti delle donne.
Lo scorso maggio anche l'Ungheria (vedi qui), aveva respinto la Convenzione di Istanbul: trattato promuove “ideologie di genere distruttive” e “l’immigrazione illegale”.

E i nostri vescovi? Troppo occupati per pensare alla nostra famiglia, non si accorgono di nulla (vedi qui) !!!

https://www.agensir.it/quotidiano/2019/11/28/parlamento-ue-violenza-contro-le-donne-tutti-gli-stati-ue-ratifichino-la-convenzione-di-istanbul/

Indispensabile che ognuno informi i parlamentari - in Europa e in Italia - della propria città:
è stato il Governo del mondialista Mario Monti a ratificarla per l'Italia
e, ora, la stanno applicando per gradi (vedi qui).

https://temi.camera.it/leg18/temi/tl18_il_contrasto_alla_violenza_contro_le_donne.html

Anonimo ha detto...

SENZA VERGOGNA, si continua a promuovere il culto di IDOLI DEMONIACI. Non serve esser teologi per capire che questa NON può essere la Chiesa di Cristo!
Paolo Coveri

Anonimo ha detto...

Quand’anche un papa giungesse al limite estremo di cambiare la Fede, spiega il grande padre domenicano Roger-Thamas Calmel, ebbene “non toglierebbe al Signore Gesù il suo governo infallibile, che tiene in mano anche lui, papa sviato, e gli impedisce di impegnare fino alla perversione della fede l’autorità ricevuta dall’alto”. Un’autentica vita interiore, centrata necessariamente su Gesù Cristo, include sempre il suo Vicario e l’obbedienza a lui dovuta, ma “quest'obbedienza, lungi dall’essere incondizionata, è sempre praticata alla luce della fede teologale e della legge naturale”.

Boh . ha detto...

Caritas: per ogni Porche venduta fino al 10 agosto, una somma sarà devoluta alla Caritas diocesana

http://blog.messainlatino.it/2020/08/caritas-per-ogni-porche-venduta-fino-al.html

Anonimo ha detto...

Dal Catechismo di san Giovanni Maria Vianney, sacerdote

«Noi eravamo diventati indegni di pregare. Dio però, nella sua bontà, ci ha permesso di parlare con lui. La nostra preghiera è incenso a lui quanto mai gradito».

«Nella preghiera ben fatta i dolori si sciolgono come neve al sole. Anche questo ci dà la preghiera: che il tempo scorra con tanta velocità e tanta felicità dell'uomo che non si avverte più la sua lunghezza. Ascoltate: quando ero parroco di Bresse, dovendo per un certo tempo sostituire i miei confratelli, quasi tutti malati, mi trovavo spesso a percorrere lunghi tratti di strada; allora pregavo il buon Dio, e il tempo, siatene certi, non mi pareva mai lungo».

Anonimo ha detto...

Via gli abusivi dal Palazzo Apostolico
esorcismo e riconsacrazione della Basilica di s. Pietro
Silvano Motta

Anonimo ha detto...

Non può essere, e infatti non lo è, così come il clero che la rappresenta è falso, ipocrita, empio e traditore. Detto questo, non merita spendere una parola in più su questi esseri indegni di appartenere alla Chiesa di Cristo.

Anonimo ha detto...

Carissima, ho letto tutto man mano che le cose "amazzoniche" accadevano. Anche io penso che la misura è colma e la situazione sia gravissima.
Nel mio piccolo cerco di dire alle persone che ho più care "attenti, c'è il lupo nel recinto, state in guardia" e lo faccio segnalando articoli e commenti mandando il link "originale" e quello del sito che lo commenta e lo rilancia.
Mi sembra una cosa normale.
Ora, di questo post non sono riuscito a trovare il sito "originale" e quindi non ho potuto mandarlo ai miei amici. E mi è dispiaciuto, perché il fatto è di una gravità inaudita perché qualifica come apostati dichiarati tutti i "signori" delle sigle che hanno aderito a questa iniziativa.
Al pari del "monaco" prostrato nei giardini vaticani davanti agli idoli amazzonico.
Lì la fonte era rintracciabile e ho fatto il mio. Qua no e quindi per amor di verità, chiedo.
Se poi come capita l'immagine è stata fatta sparire, pazienza.
Chiedere è lecito, rispondere cortesia, ma di sicuro non è come qualcuno afferma, "trolleggiare".
Grazie dell'attenzione

--
Esa