giovedì 30 novembre 2017

1 dicembre 2017. Continuiamo l'operazione 'Assalto al cielo' col Card. Burke

Rimaniamo fedeli a questa esperienza forte di preghiera che ci vede uniti già da oltre un anno. E intensifichiamola, soprattutto in relazione alle recenti vicende che vedono il nostro Cardinale, impegnato a riaffermare con parresìa l'insegnamento costante della Chiesa. Ricordiamo che quest'anno ricorre il centenario delle apparizioni di Fatima.
Chi è interessato può consultare i precedenti a partire da qui.

Domani, venerdì 1° dicembre, come il primo giorno di ogni mese, Sua Eminenza il Cardinale Raymond Leo Burke celebrerà la Santa Messa alle h 7:00am a Roma, presso la sua Cappella privata, e, dopo, pregherà il Santo Rosario per 'prendere d'assalto il Cielo' con la Preghiera. 

Ricordiamo a tutti voi, compagni Guerrieri del Rosario che ci uniremo dai quattro angoli della terra per elevare insieme la nostra voce al Cielo. Gli oltre 100.700 Guerrieri del rosario reciteranno il Santo Rosario e prenderanno d'assalto il Cielo con la Preghiera, in unione alla Santa Messa celebrata dal Cardinale Burke.
Quando direte il vostro Rosario, ricordate di pregare per le intenzioni di tutti i Guerrieri del Rosario, così come loro pregano anche per le vostre.
« Il potere del Rosario è superiore ad ogni descrizione! » affermava l'Arcivescovo Fulton Sheen. Usate dunque questa preghiera potente per prendere d'assalto il Cielo e rivolgere a Dio e alla Benedetta Vergine Maria le seguenti intenzioni:
  • In riparazione dei peccati e delle offese nei confronti del Cuore Immacolato di Maria;
  • Per il Papa, per vescovi, preti e religiosi in tutto il mondo. Che possano crescere nell'amore di Dio e della Sua Santa Chiesa. E che possano avere la forza, la saggezza ed il coraggio per insegnare sempre la Verità, difendere la Fede e condurre le anime alla salvezza eterna;
  • Perché la cultura della vita sconfigga la cultura della morte;
  • Perché tutti coloro che tutelano l'ordine e la giustizia possano essere protetti da San Michele Arcangelo nel compimento dei loro doveri quotidiani;
  • Perché ognuno di noi cresca nella devozione alla Vergine Benedetta e si radichi sempre più nel Sacro Cuore di Gesù;
  • Perché possa essere dissipata ogni confusione dai cuori e dalle menti di tutti gli uomini e possa risplendere in essi la Luce della Verità;
  • Per le nostre famiglie e per l'istituto familiare così sotto attacco nel nostro mondo;
  • Per la conversione di tutti alla vera fede e perché i peccatori cambino vita;
  • Perché si estenda sempre più la schiera delle anime fedeli;
  • Per la nostra amata Nazione e per ogni nazione della terra. Noi italiani preghiamo anche perché l'Italia non venga travolta dal nemico esterno (invasione musulmana + poteri forti) e da quello interno; perché ritrovi la sua unità nel vero Cattolicesimo;
  • Per tutte le intenzioni personali che vengono affidate alla Operation Storm Heaven 'Operazione Assalto al cielo'

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Rassegnatevi perchè la lettera di approvazione di Francesco ai vescovi argentini oggi pubblicata in maniera ufficiale - con la lettera dei vescovi argentini - negli Acta Apostolicae Sedis del 2016. Ergo è magistero. Ed è questa la vera risposta ai Dubia!

Anonimo ha detto...

n. 238
"Nel 2011, in occasione della Giornata Mondiale della Gioventù di Madrid, Papa Benedetto XVI doveva rivolgersi ai giovani del mondo intero durante la grande veglia. Al momento di prendere la parola, si è levato un temporale ed è scoppiato un fulmine. Il Papa ha atteso con i giovani che il temporale fosse passato. Quando alla fine il tempo è diventato più clemente, un cerimoniere ha portato al Santo Padre il discorso che aveva preparato. Ma il Papa ha preferito utilizzare il tempo che restava per l'essenziale. Piuttosto che parlare, ha invitato i giovani a entrare con lui nel silenzio dell'adorazione. In ginocchio, davanti al Santissimo Sacramento, Benedetto XVI ha predicato con il suo silenzio. C'erano più di un milione di giovani nel fango; eppure, su questa folla immensa regnava un impressionante sacro silenzio, letteralmente carico di presenza adorata. E' un ricordo indimenticabile, un'immagine della Chiesa unita nel grande silenzio intorno al proprio Signore."

Robert Sarah,
"La forza del silenzio",

Anonimo ha detto...

La salvezza dell'Europa ma anche del mondo intero non verrà dalla scienza né dalla tecnologia e neppure dall'aumento del Pil e dall'economia, o dalle illusorie ideologie di governanti che pensano di "costruire un mondo senza Dio", ma da "un piccolo resto". E molto dipenderà da iniziative come questa che vede come copofila il card. Burke.
Oltre alla massiccia adesione dei fedeli polacchi alla recita del Santo Rosario sui confini, non dimentichiamo che il 26 Novembre, festa di Cristo Re, in circa 300 località sparse sul territorio irlandese si è recitato il Santo Rosario in difesa della Santa Fede Cattolica e della vita.

Anonimo ha detto...

http://itresentieri.it/novena-dellimmacolata-quarto-giorno-dagli-scritti-di-padre-antonio-maria-di-monda/
Dagli scritti di padre Antonio Maria Di Monda ofm.conv. (1919-2007)

“Quanto perde il mondo quando si priva della psicologia della donna: tutto e l’uomo stesso, diventano più duri, più freddi, senza anima. Qualcosa del genere è capitato al protestantesimo che ha bandito il culto e la presenza di Maria dal cuore dei credenti. Ne è risultato un mondo senza anima, una religione senza calore. La nostalgia di un cuore materno affiora dalle confessioni di tanti nostri fratelli separati. Anche chi scrive ricorda di aver incontrato in un pellegrinaggio di esuli ungheresi al santuario di Mariazell in Austria una distinta giovane Signora protestante, rumena, felice di potersi inginocchiare ai piedi della Madre e versare nel suo cuore le lacrime e i sospiri del suo quotidiano camminare in questa ‘valle di lacrime’. Bisognava vederla, tra tanti cattolici, in ginocchio sulla nuda terra, con gli occhi fissi e imploranti sull’immagine di Maria!”

Come Santa Monica ha detto...

Prete a 52 anni: "Ero senza Dio ma mia madre pregava"
http://www.lanuovabq.it/it/prete-a-52-anni-ero-senza-dio-ma-mia-madre-pregava

Anonimo ha detto...

Rassegnatevi perchè la lettera di approvazione di Francesco ai vescovi argentini oggi pubblicata in maniera ufficiale - con la lettera dei vescovi argentini - negli Acta Apostolicae Sedis del 2016. Ergo è magistero. Ed è questa la vera risposta ai Dubia!


http://www.marcotosatti.com/2017/12/01/vaticano-una-notizia-ambigua-unindiscrezione-e-una-voce-che-speriamo-non-sia-confermata-su-mons-gaenswein/