domenica 22 marzo 2020

Ora Dio, patria e famiglia. Dietrofront radical chic

Improvviso testacoda progressista.

I «diritti civili» possono attendere, patria e famiglia no, perché vengono prima. E pure la fede in Dio, se permettete. Questo le persone di buon senso – i «cattofascisti», secondo alcuni – l’hanno sempre saputo, ma ora che il Covid-19 sta mettendo in ginocchio l’Italia, capita che persino Monica Cirinnà diffonda post sui social in cui richiama il valore della famiglia e dello stare a casa per il bene del Paese: ma dai. Ma sul serio? E le battaglie sull’eutanasia di Stato e sul biotestamento? E quelle sulla droga libera? Che fine hanno fatto i sostenitori della «stanza del buco»? Tutti spariti, a quanto pare. Anche il delirio è in quarantena.
Curioso: per decenni, cari radical chic, cari maestrini con la penna rossa e la sciarpetta arcobaleno, ci avete spiegato che dare la priorità alle vere priorità era una fissazione retrograda, da bigotti, mentre ora pure voi – com’è sacrosanto – pensate alla vostra famiglia, vi chiudete a casa per il bene della patria e probabilmente, anche se non lo dite, pregate Dio; quello stesso Dio che, da devoti alla Laicità, avete concorso a mettere in soffitta. Che dire? Alla fine ci siete arrivati pure voi, a ritrovare i valori essenziali e a capire la differenza tra capisaldi e capricci. Avete perfino, voi paladini dei diritti, riscoperto i doveri. Ci è voluta un’epidemia devastante, ma meglio tardi che mai. (Giuliano Guzzo)

14 commenti:

Anonimo ha detto...

Vi consiglio di leggere questo avviso urgente e di far!o girare sulla rete....
Ci stanno togliendo anche la libertà di informarci !
Vhttps://www.youtube.com/watch?v=aEZDSTEf0is&feature=youtu.be

Marisa ha detto...

OT

* * * * * * *

Sempre più si moltiplicano le domande sulle cause della strage di cittadini lombardi, veneti ed emiliani a causa del Covid-19, strage assolutamente INSPIEGABILE se rapportata ai numeri di altre regioni.

Il sito HTTPS://WWW.NOINGEGNERIA.COM riporta, per la penna di Riccardo Rocchesso, un articoli sugli strani sorvoli notturni - sulla Pianura Padana e con manovre geometriche - di due aerei Pilatus, e questo in tempi di blocco aereo.

https://www.nogeoingegneria.com/news/sorvoli-aerei-pianura-padana-non-sono-piu-visibili-su-flightradar24/

Altri due pezzi correlati li ho trovati su https://www.lanuovapadania.it:

https://www.lanuovapadania.it/veneto/continuano-le-segnalazioni-di-strani-movimenti-sul-cielo-del-nord-italia-durante-il-blocco-aereo/

https://www.lanuovapadania.it/veneto/strani-movimenti-aerei-sopra-le-province-di-milano-e-padova-denunciata-oggi-da-alcuni-utenti-di-flyradar24/

https://www.lanuovapadania.it/veneto/aggiornamento-sugli-aerei-che-sorvolano-la-pianura-padana-hanno-staccato-ladm-e-non-sono-piu-visibili-su-flightradar24/


RITENGO DOVERE DI TUTTI NOI PORTARE ALL'ATTENZIONE GENERALE QUESTE SEGNALAZIONI CON L'AVVERTENZA CHE, SE IPOTESI NE SCATURISCONO, SEMPRE DI IPOTESI SI TRATTA FINCHE' NON VERRA' FATTA CHIAREZZA SUI FATTI.

Silente ha detto...

No, non ci credo. Non credo alla loro buonafede. La loro invocazione della Patria e della famiglia è meramente strumentale, fasulla, ipocrita. Come al solito, falsificano, mentono, ingannano. Anche Stalin invocò la Patria, la Santa Russia, persino la religione durante la guerra, per poi riprendere la politica persecutoria dopo la fine della guerra. I comunisti (sia la "linea PD", sia la "linea cinquestelle") si sono inventati lo slogan "restiamo uniti, evitiamo polemiche" per tacitare le opposizioni, per impedire la denuncia delle loro colpe: la mancata quarantena dei cinesi "di ritorno" invocata a ragione dai governatori di Lombardia e Veneto, la minimizzazione iniziale dell'epidemia, il cretinismo dello slogan "abbracciamo un cinese", gli "aperitivi solidali" di Sala e Zingaretti, l'incredibile incapacità di fornire alle strutture e ai cittadini un prodotto a bassissima tecnologia come le mascherine (per non parlare di respiratori, bombole d'ossigeno, materiali e macchinari per la terapia intensiva), le incertezze, l'incapacità di decidere, la modestia intellettuale, operativa e persino linguistica della compagine ministeriale, i balbettii dei vertici della Protezione Civile, la totale assenza di leadership del governo, la chiusura silenziosa del Parlamento per tacitarlo, la vergognosa, umiliante sottomissione all'Europa (quanto ci vuole a capire che l'osannata sospensione del maledetto "Patto di stabilità" e la cosiddetta flessibilità riguardano la possibilità di utilizzare soldi nostri, anche a debito, senza alcun aiuto dell'Unione, e che i "Corona-Bond" sono un repackaging di un'ottima idea di Tremonti di qualche anno fa?), la ridicolaggine degli aiuti all'economia, 25 miliardi contro i più di 800 della Germania, l'insultante cifra (600 euro una tantum) per partite IVA, professionisti, autonomi.
Ricordiamoci di tutto ciò, ricordiamolo con rabbia (talvolta l'ira è santa e doverosa), non scordiamocelo: il virus, a Dio piacendo, un giorno si risommergerà nelle oscurità biologiche che l'hanno generato, ma noi non dovremo dimenticarci delle canagliate commesse di chi ci governa, di chi gli ha tenuto bordone come la Chiesa che si è piegata ai diktat laicisti-salutisti, della grande stampa e dei media televisivi, sempre proni nel servilismo propagandistico, delle viltà egoistiche di quell'ente inutile e dannoso che è l'Unione Europea. Prendiamo nota di tutte le disgustose pietanze che oggi, in nome dell' "unità' nazionale", della "concordia", dell' "emergenza" ci fanno ingoiare. Un giorno gli presenteremo il conto e dovrà essere salato.
Silente

Rr ha detto...

Smettiamola, per favore, di scrivere fesserie, siamo cattolici, no terrapiattisti.
ll tasso di mortalità sembra alto, se raffrontato ai numeri dei contagiati, perché il denominatore, numero dei contagiati in Lombardia, per es, è in realtà almeno10 volte maggiore, dato il tasso di contagiosità del virus, e quindi la mortalità scende ovviamente di 10 volte.
E non confrontiamoci ne’ con la Cina, delle quale mancano TUTTI i dati del primo mese di epidemia, quando i decessi erano attribuiti all’influenza, ne’ a quello di altri paesi, sui quali avanzo molti dubbi.
In Germania hanno anche qui verosimilmente attribuiti ad influenza casi a fine gennaio- prima quindicina di febbraio che erano già C virus. I dati sono raccolti a livello di Leander e trasmessi a livello centrale com molto ritardo, in più non seguono tutti gli stessi criteri diagnostici sulle cause di morte.
In Francia sono semplicemente bugiardi, perché non è possibile che i due paesi limitrofi, e con i quali hanno numerosi scambi, abbiano tassi di contagiosita’ molto più alti.
La Spagna ha ora il tasso di mortalita’ che avevamo noi 15 gg fa.
Gli USA e gli UK seguono a ruota.
Questo NON per sminuire la carneficina che il virus sta facendo, sia ben chiaro, e della quale dovremo chiedere conto a chi sapeva, e non ha fatto NULLA per evitare il disastro.

Rr ha detto...

Inoltre la Lombardia ha un’alta densità di popolazione, quasi il doppio del Veneto per es., è notoriamente molto inquinata, ed ha industri dove il personale non può stare a casa in Smart working. Inoltre, per fortuna, ma in questo caso purtroppo, ha una serie di istituzioni sociali, dall’oratorio ai centri per gli anziani, a club sportivi e dopolavoristici, alle case di riposo, molto più che altre regioni, nei quali molti anzini passano il tempo o vivono, e li il contagio e facilissimo.
Molti si spostano non in auto, ma coi mezzi pubblici, il che favorisce il contagio.
Sempre in Lombardia c’e Malpensa e Linate. Ed arriva tantissima gente da fuori, Europei ed Extraeuropei (Cina, Germania).
A bocce ferme, quando i nostri ricercatori potranno analizzare i dati con più calma, visto che ora devono cercare di salvare la gente, si vedrà se effettivamente il tasso di mortalità è più alto, e se si, perché.

Rr ha detto...

Silente,
hai perfettamente ragione.
Han capito l’aria che tira, e stanno cercando di riposizionarsi per evitare forconi e corde. Come sempre: liberali, cattolici e socialisti prima, fascisti poi, quindi comunisti e azionisti, infine fieri europeisti liberal.

Anonimo ha detto...

lei non nomima Dio e nella famiglia come la intende lei, sono comprese le famiglie arcobaleno...
quindi una non notizia, se godiamo per queste cose stiamo freschi
mauro

Anonimo ha detto...

"...Han capito l’aria che tira, e stanno cercando di riposizionarsi per evitare forconi e corde..."

Ottima sintesi. Preghiamo che non escano forconi e corde, mai. Ma un giusto processo dei responsabili di scelte scellerate degli ultimi trenta/quaranta anni deve essere fatto, per giustizia, per onorare tutti coloro che colpevoli non sono stati, per rigettare il tradimento interno una volta per tutte, per diventare finalmente 'uni' intorno alla verità.

mic ha detto...

L'emergenza coronavirus ha innescato dinamiche estreme e molto pericolose, che il professore individua in un polemico post su Facebook: "Che in tutto questo surreale scenario (si aspetta da dodici ore un decreto che deve decidere quali aziende sono aperte e quali chiuse domani; da settimane stiamo regolando i diritti costituzionali con parlamento chiuso e normativa secondaria) il silenzio del Quirinale, in passato molto ciarliero su migranti ed Europa, sia piuttosto inquietante lo possiamo dire? Un paese allo sbando, con delle “leadership” pavide, sbiadite, che sembrano più interessate alla legittimazione esterna che ai cittadini italiani". Non è l'unico a pensarla così (Lorenzo Castellani, Luiss). Ma il suo parere è un po' più pesante.

Anonimo ha detto...

Eppure sui giornali ed in tv le stesse parsone modestissime ,mi riferisco in particolare a Conte e ad una compagine ministeriale scalcinata ,passano per il meglio che il paese possa offrire.L'opinione pubblica purtroppo ormai la fanno i media e c'è poco da sperare. Immaginate, se alla sanità adesso ci fosse un leghista, che bufera sarebbe esplosa per la totale mancanza delle mascherine?Probabilmente se ne sarebbe venuto fuori un pm , di uno sperdutissimo tribunale , siciliano o pugliese ,con un avviso di garanzia emesso per reati tremendi e tali da presupporre più o meno l'ergastolo. E' dall'avviso di garanzia diretto a Berlusconi e girato il giorno prima al corrierone che si assiste ad uno spettacolo avvilente visto e rivisto in tutti questi anni.E per l'inquisito ,dopo il danno enorme di immagine viene la beffa della gogna mediatica orchestrata da giornalisti e comici politicamente correttissimi ,rabbiosi come cani che difendono l'osso . Arrivati a questo punto è inutile dire che l'Europa è la causa dei nostri problemi,sarebbe invece più giusto dire che se non mettiamo ordine in casa nostra in Europa saremo sempre gli ultimi. E questo anche se continuiamo ad appellarci continuamente alla solidarietà europea.

Da Fb ha detto...

"Ora volete più Forze dell’Ordine, fino a ieri scrivevate ACAB ovunque, oggi gli chiedete più interventi...
Volete l’Esercito, li chiamavate servi, volevate cancellare la Festa delle Forze Armate, oggi li volete sotto le vostre case...
Avete sostituito il Tricolore con l’arcobaleno, oggi lo esponete da balconi e finestre...
Avete fischiato l’Inno di Mameli e lo avete sostituito con Bella Ciao, oggi lo cantate dai balconi...
Vi dichiarate cittadini del mondo, rinnegando ogni patriottismo, oggi vi riscoprite orgogliosi della vostra Nazione.
Gli Alpini montano Ospedali da Campo, le Associazioni d’Armi supportano la Protezione Civile, non vedo partigiani o sardine a darsi da fare...
Noi che sventolavamo con orgoglio la nostra bandiera, che ci mettevamo la mano sul cuore appena partiva l’Inno, che applaudivamo ai Reparti che orgogliosi sfilavano in via dei Fori Imperiali... Noi eravamo Fascisti!!!
Che tristezza mi fate, riscoprirvi e riconoscervi nel vostro Paese per colpa di un virus!!!
Noi siamo quello che siamo sempre stati!!!!
W l’Italia!!!!!!"

Anonimo ha detto...

https://scenarieconomici.it/in-giappone-finita-lemergenza-covid-19-grazie-allavigan/

RR ha detto...

https://scenarieconomici.it/in-giappone-finita-lemergenza-covid-19-grazie-allavigan/

ma prima di scrivere CAZZATE (scusate, ma non ne posso più !) anche "scenari economici" non può informarsi MEGLIO ?????
1) in Giappone ufficialmente i casi sono molto pochi, quindi non c'è nessuna emergenza,
2) il farmaco è stato provato in CINA con risultati non univoci,
3) questi cose le so io, perché ho un'amica medico giapponese con cui ci scriviamo quasi tutti i giorni.

RR ha detto...

Ore 9.15 - I produttori dell’Avigan: «Preoccupati dai test in Italia»
«Siamo molto sorpresi della possibilita’ che il nostro farmaco possa essere testato in Italia nella attuale pandemia da coronavirus», ha dichiarato in una intervista rilasciata alla DIRE Chiaki Hasegawa, a capo delle pubbliche relazioni del colosso farmaceutico giapponese. Anzi, «il fatto che strutture italiane possano considerare di avviare sperimentazioni estese o un possibile utilizzo ci preoccupa molto», aggiunge Hasegawa, anche perche’ i test di cui si parla riguardano «la versione cinese di questo farmaco» e «non ci sono ancora sufficienti sperimentazioni su pazienti non giapponesi».

DAL CORRIERE DI OGGI.