martedì 31 marzo 2020

Ue, Meloni: Italia non chiede nessuna elemosina. Noi rivogliamo indietro quello che è nostro.

Ben più dignitosa la dichiarazione sotto riportata di Giorgia Meloni, rispetto alla lettera aperta di sindaci e governatori italiani, prevalentemente del centrosinistra, inviata alla Frankfurter Allgemeine Zeitung, uno dei più grandi quotidiani della Germania, per parlare direttamente agli "amici tedeschi", invitandoli a schierarsi, davanti all'epidemia di Covid-19, con i "grandi Paesi dell'Ue" e non al seguito di "piccoli egoismi nazionali".
Approfitto di questo articolo per convogliare nella discussione tutti gli svariati commenti, già arrivati sulla grave crisi che stiamo vivendo nella pagina dell'intervista a Mons. Viganò, per non far perdere efficacia all'interessante e fruttuoso dibattito in quella sede riguardante un ambito altrettanto denso di nubi, di incognite, ma anche di impegno e di Speranza cristiana.
L’Europa sta già entrando in crisi. Io spero chiaramente che si ravveda e che le cose da qui ai prossimi giorni cambino. Ma ci dobbiamo dire la verità: le crisi tirano fuori la vera natura delle cose e delle persone e con questa crisi è stato palese a tutti, anche agli “euroinomani” più incalliti, che così questa Unione non può funzionare. È un’Ue a uso e consumo di alcune Nazioni, nella quale non esistono le parole solidarietà e condivisione e in cui c’è qualcuno che si arricchisce sulla pelle di tutti gli altri e vuole continuare a farlo bellamente. 
Tentano di farci passare per quelli che chiedono aiuti o elemosina alla Germania ma noi non stiamo chiedendo nulla a nessuno: noi rivogliamo indietro quello che è nostro, i nostri soldi e che finisca questa truffa per cui qualcuno si arricchisce sulla nostra pelle e ce lo fa anche pagare”.
Lo ha detto il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, in diretta a “Non Stop News”, programma di approfondimento politico condotto da Pierluigi Diaco, Fulvio Giuliani e Giusi Legrenzi in onda su RTL 102.5 e in contemporanea sui canali 36 del digitale terrestre e 736 di Sky. [Fonte]

78 commenti:

mic ha detto...

https://www.repubblica.it/politica/2020/03/30/news/coronavirus_insulti_social_preghiera_salvini_tv_barbara_d_urso-252682463/
A coloro che insultano e vilipendiano chi "osa" pregare, evidentemente è ancora troppo poco una pandemia...
Che dire?... Personalmente, con grande forza e frenando la mia ira, forse è bene dire: "Signore, perdona loro, perché non sanno quello che dicono..." (Povera Italia, quanto calice amaro dovrai ancora bere!)
Sergio Russo 30 marzo 2020 13:54

Personalmente non amo affatto Barbara D'Urso, ma attaccarla bestialmente per aver avuto la carità di tributare una prece ai Defunti del coronavirus mi sembra indice di diabolica follia e malafede.
Anonimo 30 marzo 2020 16:29

È la sala stampa del Vaticano a dare notizia che stamane Papa Francesco ha incontrato in Vaticano il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. La povertà scatenata dal coronavirus nelle fasce più deboli della società era stato al centro dell’omelia che il Pontefice ha pronunciato venerdì scorso in una piazza San Pietro vuota. La povertà di chi non ha nulla ed è spinto dalla criminalità ad assaltare negozi e supermercati per procurarsi il necessario per sfamare la propria famiglia. Illustrare al Papa i provvedimenti presi dal governo, raccontare ciò che intende ancora fare il governo anche con il prossimo decreto, è stato molto ciò che ha spinto Conte a varcare il portone Vaticano.
https://www.ilmessaggero.it/vaticano/coronavirus_il_papa_incontra_conte_vaticano_ultime_notizie_news-5141887.html
Poveri noi! 30 marzo 2020 13:58

Quella di Bergoglio, come per la nascita di questo infame governo, è una mossa per blindare Conte.
Ricordate quando lo ricevette nel giorno della morte del suo mentore Silvestrini. E che peso ebbe questo atto ?
http://chiesaepostconcilio.blogspot.com/2019/08/il-trionfo-cosi-sembra-dei-catto-dem.html

Mi piacerebbe dire non praevalebunt ma realisticamente la vedo proprio brutta su tutti i fronti...
mic 30 marzo 2020 14:10

Le misure di Conte striminzite e inadeguate ma anche inefficaci che, per di più, scaricano responsabilità (ma anche discrezionalità) nei confronti dei sindaci, che è sempre contro gli italiani se si tratta di sindaci di sinistra...
Meloni, solidarietà ai sindaci. Ma quello di Conte è stato un ennesimo bluff. Ecco perché
«Solidarietà di Fratelli d’Italia a tutti i Sindaci – dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni –. Chiamati a gestire una situazione esplosiva per colpa degli annunci roboanti di Conte. Il presidente del Consiglio ha fatto credere agli italiani di aver ricoperto i Comuni di miliardi di euro. Ma è una bugia colossale». Entra subito nel merito della questione, Giorgia Meloni, e conti alla mano spiega cosa c’è dietro l’ultimo spot di Conte. Smascherando la verità contabile e politica dell’iniziativa annunciata ieri dal premier in diretta tv. «I 4,3 miliardi annunciati ieri sera non sono altro che la liquidazione anticipata del Fondo di solidarietà comunale», dichiara apertamente la Meloni. Soldi già conteggiati, insomma. E messi in preventivo. Tanto che la presidente di Fdi aggiunge: «Una cosa già fatta a marzo 2019, senza emergenza coronavirus. Nessun intervento straordinario dunque: parliamo di soldi già dovuti. Già presenti nei bilanci comunali e impegnati dai sindaci. Un irresponsabile gioco delle tre carte fatto sulla pelle di chi è in prima linea per dare risposte ai cittadini»…
mic 30 marzo 2020 14:04

mic ha detto...

... segue
Se l'Europa ha permesso che venissero messi a disposizione 35 Euro AL GIORNO, tramite le ONLUS, per accogliere migranti senz'arte né parte, com'è che adesso non si riescono a dare più di 7 Euro UNA TANTUM agli italiani, tramite i Sindaci? Visto che anche i migranti non hanno visto nemmeno 10 Euro al giorno, gli altri 25 chi li ha intascati, mentre faceva anche la morale ai ricchi cattivoni, duri e rigidi? E tra queste ONLUS, prive di lucro, perché il lucro è avidità mentre accogliere è meraviglioso, molte sono ecclesiali...
Anonimo 30 marzo 2020 14:38

Vorrei sbagliare, ma oggi bergy ha tirato le orecchie a Giuseppi, dicendogli di provvedere in qualsiasi modo affinché le varie ONG ciniche e bare vengano foraggiate e ingrassate comunque, con o senza quarantena. Sono sicuro al 95 per cento che il motivo é quello.
Anonimo 30 marzo 2020 16:31

https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2020/03/30/ungheriapieni-poteri-al-premier-orban_76e646c2-6443-4849-81c1-3e7e2a957422.html
Orban, eletto in una competizione elettorale, ha fatto un passaggio parlamentare. I deputati ungheresi risponderanno di fronte al loro popolo. Conte, uomo per tutte le stagioni, presidente di un governo ircocervo, ha inciso e incide da più di un mese su libertà fondamentali e non ha fatto neppure quello.
E la stampa di regime titola che Orbàn ha trasformato l'Ungheria in una dittatura...
Anonimo 30 marzo 2020 20:33

ascoltare attentamente:
https://www.youtube.com/watch?v=HZ9_Bx32npg

LE TV CENSURANO LA DISPERAZIONE DELLA GENTE E L'UE CI CHIEDE DI ASPETTARE: TUTTO CIÒ È AGGHIACCIANTE
https://www.youtube.com/watch?v=FHMFlmwHeOA

ECCO DOVE CI HA PORTATO L'EURO: ITALIA ALL'ULTIMO POSTO PER LE RISORSE IMPIEGATE IN QUESTA CRISI
Anonimo 30 marzo 2020 21:05

Faccio sommessamente notare che il Partito Democratico che critica Orban e il Parlamento ungherese è lo stesso partito che, pur uscendo sconfitto dalle urne, oggi siede tra i banchi del Governo.
Lo stesso partito che sostiene Giuseppe Conte che da Presidente del consiglio ha praticamente esautorato il Parlamento, annullato e rimandato le elezioni che già erano previste e limitato la libertà degli italiani a colpi di decreti.
Salvatore Napolitano 30 marzo 2020 23:23

"La difesa della salute non può essere barattata con la perdita della libertà. Ma allo stesso tempo non possiamo dimenticare che una malintesa democrazia in questi anni ha distrutto la famiglia e demolito il principio del diritto alla vita. La sfida è respingere l’autoritarismo ma senza tornare alla falsa democrazia e falsa libertà".
Stefano Fontana
Anonimo 31 marzo 2020 07:33

IMPORTANTE
https://www.youtube.com/watch?v=DIdMIAIggJc
RIPRENDIAMOCI LA SOVRANITÀ MONETARIA - Alberto Bradanini #Byoblu24

I Tedeschi fanno i Tedeschi: lo stanno dimostrando, di nuovo.
Gli Inglesi fanno gli Inglesi: lo fanno fino in fondo, da sempre.
I Francesi fanno i Francesi: e vincono, anche quando perdono, da sempre.
E se gli Italiani facessero gli Italiani?
Anonimo 31 marzo 2020 11:19

Anonimo ha detto...

RR perché 5.5 € a te a noi ne vengono di meno, sempre un fioul e un fiastre :H, mica va bene, a noi in Romagna toccano circa 7 mln. per le province, la parte del leone la fa Ravenna, ma FC prende 400.000 € più di noi che come abitanti siamo ben più del doppio, indovina indovinello, su Orban non dico niente, come dovrebbero stare zitti i pdioti, perlomeno per decenza, il crocifisso beh, mi spiace per il turiferario maggiore, non è stato bagnato dalle lacrime del cielo, ma dal suo stesso pianto, il che è molto diverso, comunque pur avendo accuratamente evitato di guardare lo show (?) me lo sono cuccato in tutte le salse, Signore abbi pietà.Lupus et Agnus.

Anonimo ha detto...

Il PD si preoccupa di Orban e dimentica gli stati comunisti.Il mellifluo Zingaretti si preoccupi della democrazia a Cuba,Cina,Corea del nord Venezuela e la smetta di ridere .Ha avuto il coronavirus ed ha avuto la grazia di guarire adesso sarebbe ora che pensasse alle cose di casa nostra che non vanno per niente bene.

Anonimo ha detto...

In questo momento E' DOVEROSO ascoltare gli ITALIANI.

ABBIAMO LA POSSIBILITA' DI RIPRENDERCI LA SOVRANITA' MONETARIA SENZA FAR SCENATE: PER FAVORE ASCOLTATE ALBERTO BRADANINI ex AMBASCIATORE, CITATO ultimamnente ANCHE DA BAGNAI. FIOR DI ECONOMISTI CONSIGLIANO DI RIPRENDERE LA SOVRANITA' MONETARIA E POTREBBERO OCCUPARSENE COME GRUPPO DI ESPERTI.

Basta con gli inginocchiatoi. Basta insultare chi non cambia e mai cambierà. I soldi che abbiamo dato se li tengano per curare anche gli anziani tedeschi, olandesi, francesi, spagnoli e quelli di altri paesi che stanno furtivamente, e neanche tanto, introducendo l'eutanasia di stato. Noi procediamo altrimenti essendo un popolo cristiano CATTOLICO.

BASTA CHIACCHIERE SEGAIOLE! RIPRENDIAMOCI LA SOVRANITA' MONETARIA.

mic ha detto...

Non si smentiscono mai.
Gori, il sindaco di Bergamo che ha la grande responsabilità di aver all'inizio sottovalutato il pericolo:
"Ci sono già tanti migrati che non fanno niente. I centri di accoglienza sono pieni."
In questo periodo di grave emergenza l'uscita del sindaco Pd di Bergamo rivela chiaramente l'intento di spostare l'attenzione della gente dalle inefficienze del governo. Nei talk tv si riprenderà a discettare di migranti?

Perché invece non pensano di reclutare i disoccupati italiani che percepiscono il reddito di cittadinanza?

Da Fb ha detto...

Va bene. Faccio outing (si dice così, vero? dato che in inglese fa più figo che: «dico le cose come stanno»), perché, magari, è un modo per aiutare anche altri e, soprattutto, farvi spegnere i televisori. Da oggi, su disposizione medica, sono in terapia domestica (farmaco antimalarico e retroterapia antibiotica) perché dichiarato sintomatico. Terapia da cavallo, del tutto inutile, se non dannosa, se non sei positivo. Quindi, servirebbe un tampone, almeno per sapere che cosa fare. Il medico mi ha subito precisato che tamponi non ne fanno, perché non ce ne sono, nemmeno per lui, che, pure, ha in cura una casa di riposo, dove si muore senza sapere perchè (non il perchè teologico-metafisico – a quello si può arrivare -, ma quello medico). Poi ti chiedi come le fanno le statistiche che vi bevete in TV. Su consiglio di un’amica comincio a chiamare i numeri verdi: quello della ASL (dopo dieci minuti di musichetta passa al centralino dell’ospedale, che ti dice di riprovare sul numero verde). Provo un altro numero, che risponde da Torino, e fatico a spiegargli che Verbania è (ancora) in Piemonte (devo fargli lo spelling). Però mi dà un numero, dove, questa volta, mi risponde un ragazzo, gentilissimo. Scopro che è un volontario. Mi dice che, no, tamponi non ne fanno se non per casi gravissimi. È gentile, e pian piano, ammette: sono disposizioni governative, non possiamo fare diversamente. Gli chiedo: «Ma, allora, questa storia che si legge sui giornali, che Cirio ha ordinato tamponi a tappeto, modello Zaia?». Mi ascolta, paziente, e mi risponde: «Non ora, non ancora, forse tra qualche giorno, ma non si sa». Chiaro, chiarissimo. Gli chiedo ancora: «Ma se le cose stanno così, su che base le fanno le statistiche?». Mi risponde che non lo sa – almeno è onesto – e che anche molti medici chiamano e chiedono. Non parlatemi della propaganda cinese o dell’uomo solo al comando. Qui è peggio, mascherata da democrazia, la propaganda è quella di numeri che, per quel che mi riguarda non sono per nulla attendibili. Poi, venite ancora a dirmi che il problema è la Germania (dove i tamponi li fanno a tappeto e dove la Bosch ha introdotto un test veloce poco costoso) e non il governo centrale, a Roma, da dove arrivano gli ordini, ma non i tamponi (e nemmeno la possibilità di farseli o di procurarseli altrove). O Roma, o morte. Contenti voi.

Italia intraprendente ha detto...

In 10 giorni inaugurato il nuovo ospedale per rianimazione con 200 posti, la Lombardia ha portato da 700 a 1200 totali i posti in rianimazione! Senza aiuti gov!

In più gli Alpini hanno reso agibili 5 ospedali dismessi in varie località e allestito in 7 giorni un ospedale da campo dotato di rianimazioni a Bergamo...

Anonimo ha detto...

Gira un video della Gabanelli in cui viene spiegato come i nordici non vogliono sentir parlare di aiuti ai maiali cioè noi sudici PIGS Portogallo Italia Grecia Spagna, i cannaioli pornolandesi sono i più feroci perché dicono che abbiamo scialato troppo e adesso niente più soldini dimenticando bellamente tutti i soldi che abbiamo profuso specie per salvare il popo alle banche germaniche, hanno protestato Spagna e Portogallo, si è accodata la Francia che ha la prerogativa di salire sempre sul carro dei vincitori senza aver mai vinto nulla, ma il nostro giuseppi tace e fa l'attendista in radio fiorfiore di economisti e specialisti non quei 4 cretini sempre in tv a reti unificate a sproloquiare, dicono che dobbiamo andarcene che si può l'Italexit, prima che ci rifilino il MES 111 mld.con interessi da strozzinaggio da cui non usciremmo mai, ma finchè abbiamo questi incapaci burattini c'è poco da fare
qui si rischia una rivolta popolare sanguinosa se continua così, tanto l'UE non ci aiuterà mai ficcatevelo bene in testa loro credono di poter andare avanti da soli e il virus non è così violento come da noi, più passa il tempo più scende la ghigliottina....

Anonimo ha detto...

Bravi ! Bravi! Bravi !

Rr ha detto...

Smettiamola di credere alla propaganda tedesca, che in Germania fanno, dicono, testano, provano...
Io sento tutti i gironi un collega che vive e lavora a Coburg. All’ultima chiamata via whatsapp mi ha raccontato che risterilizzano le mascherine due-tre volte al giorno.
Ed ha convenuto con me che, come in guerra, è tutta propaganda per tener buona la gente.
A Milano è stato realizzato un ospedale moderno, a Berlino quello previsto non è stato ancora progettato.
L’età media dei Tedeschi testati è 47 anni, il che significa che testano solo quelli sotto i75 anni, ed è per quello che hanno letalità bassa.

A Roma han deciso di far fuori quanto più Lombardi, Piemontesi, Veneti, Friulani possono, cosi la Lega non avrà più elettori. L’INPS poi ha risolto tutti i problemi di bilancio.

Lupus,
a me in teoria ne spettano 5,5, perché è la cifra che risulta dalla somma data dal Governo a Milano, divisa per il n.di abitanti. Ma ovviamente andranno a chi ne ha più bisogno. Ho stimato che riceveranno 75 euri...


Rr ha detto...

Ah, dimenticavo: i test in più del Veneto li ha acquistati Zaia con soldi veneti, sul mercato. NON arrivano da Roma.
Il problema è che ora è che sul mercato costano, tutti se li vogliono accaparrare, e bisogna pagare cash.
Altri se li fanno in casa, diciamo così...

Da Fb ha detto...

Cari Giuseppi e Giggino, come si chiama il vostro commissario per il Corinavirus?
Mentre voi dal 20 gennaio (intervista a Lilli Gruber) non avete fatto nulla per fronteggiare questo TSUNAMI, come da voi previsto con quanto pubblicato il 31 gennaio scorso sulla Gazzetta Ufficiale.... ecco a voi una persona che in SOLI 20 GIORNI ha costruito un ospedale dal nulla. Mentre voi giocavate ad acquisire tanti bei like sui social (Facebook), guidati da un concorrente del Grande Fratello, dove tanti italiani con il cervello annebbiato sbavavano alle vostre dirette.... Mentre migliaia di medici e infermieri in Lombardia, Veneto, Emilia ROMAGNA, Marche, si ammalavano e morivano per la VOSTRA NULLITÀ, perché in un mese non eravate riusciti a distribuire mascherine, guanti, tute, respiratori.... mentre il vostro giornale di partito e il suo condottiero, Marco Travaglio, si ergevano a vostri paladini per proteggervi il sedere dalle vostre responsabilità...... mentre tal Travaglio vomitava su Bertolaso per difendere il vostro commissario..... mentre la Merkel, a cui tante volte lei Giuseppi si è prostrato, mentre la Von Der Leyen, eletta dal Sig. Di Maio e dai suoi compagni di merende....e mentre questi signori della Commissione e della Unione Europea ora si fanno beffa del popolo italiano. ....
Un particolare sig. Conte e sig. Di Maio sfugge ai vostri fan con il cervello idolatrante: CHI GOVERNAVA e GOVERNA OGGI questa Nazione? Chi ha il POTERE ESECUTIVO previsto dalla Costituzione?
Ringrazio Guido Bertolaso, la sua equipe e tutti gli operai che hanno consentito QUESTO MIRACOLO in soli 10 giorni.
https:// www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2020/03/31/coronavirus-inaugurato-nuovo-ospedale-fiera-milano_JxZEmKXJulPAkbE5ej7BVN.html

Ireneo ha detto...

Vedo una percentuale molto alta, almeno il 70% di italiani fortemente contagiata dal potentissimo virus dell'"informazione" che si beve gli organi del Ministero della Verità;

vedo una percentuale ancora più alta, almeno l'80%, assolutamente refrattaria a qualunque barlume di Fede in Dio, anche in questa pandemia in cui sarebbe quasi automatico invocare Dio;

vedo una percentuale ancora ed ancora maggiore, circa il 90% delle informazioni che vengono rilasciate sulla pandemia imprecise, raffazzonate, tendenziose, e soprattutto illogiche, tali da non riuscire a ricostruire nessun nesso causa-effetto

e vedo anche una rabbia montante, ma non contro chi ha portato a questo disastro la nostra sanità pubblica, ma contro il vicino sospetto untore, l'avversario politico, il cattolico, i social sono impestati di messaggi di odio verso il Papa e Chiesa Cattolica, accusata di non vedere le sue ricchezze per aiutare gli italiani......

insomma un popolo che nella sua maggioranza ha perduto la Ragione si farà condurre al massacro dai Lupi che conoscono già la strada verso il burrone.

Quanto ai politici che sembrano affidabili, hanno già baciato le pantofole dei carcerieri altolocati, quindi scusate, sono molto scettico - credo che la medicina dovrà essere ancora molto amara prima di vedere un rinsavimento generale.

Per adesso attendono il dio vaccino e basta, gli italiani.

Anonimo ha detto...

Beh verrebbe da dire : torniamo ai Comuni , alle corporazioni , altro che .....minuto di silenzio !

Perche' oggi mi frullava questa associazione : colle Vaticano ( si fa per dire ) + Giuseppi ( allevato nutrito da detto colle ) + Presidente colonia Italia (cattolico adulto ) ?

Rr ha detto...

Ho,scoperto che Presidente ed Amministratore delegato della Samaritan’s Purse, la charity evangelica che ha costruito un ospedale da. campo a CRema, è Franklin Graham, figlio di Billy, entrambi grandi predicatori e pastori. Franklin è molto amico di Trump, ed è un tipo molto conservatore, contro aborto, LGBT, e c.
Ora stan realizzando un grande ospedale da campo in. Central Park a New York.
La charity ha bilanci da centinai di milioni di dollari.

Rr ha detto...

Ho,scoperto che Presidente ed Amministratore delegato della Samaritan’s Purse, la charity evangelica che ha costruito un ospedale da. campo a CRema, è Franklin Graham, figlio di Billy, entrambi grandi predicatori e pastori. Franklin è molto amico di Trump, ed è un tipo molto conservatore, contro aborto, LGBT, e c.
Ora stan realizzando un grande ospedale da campo in. Central Park a New York.
La charity ha bilanci da centinai di milioni di dollari.

Anonimo ha detto...

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/vogliamo-i-soldi-non-cibo-i-migranti-si-ribellano-protezione-1848332.html

Condivido le parole del nostro assessore in Calabria, Nino Spirlì: "Sono sconcertato, addolorato e intristito. È inaccettabile che i migranti rifiutino il cibo con la violenza mentre migliaia di calabresi, che noi stiamo aiutando, non hanno nemmeno un euro per entrare nei supermercati. È vergognoso che la gente muoia di fame e loro rifiutino il cibo. Non è questo il modo di rispondere ad un’offerta umanitaria".

Josh ha detto...

https://scenarieconomici.it/interrogazione-della-lega-alla-commissione-ue-per-dumping-fiscali-di-alcuni-paesi-membri-leggasi-olanda/

Anonimo ha detto...

L'OSPEDALE CREATO IN 10 GIORNI RAPPRESENTA L'ITALIA MIGLIORE, QUELLA ONESTA, CAPACE E CONCRETA :
per questo oggi ignorato dai media di regime !!!

Japhet ha detto...

Fogliono fotterci, ormai è palese! L'intervistatore della TV tedesca ARD chiede a Conte: "E' vero che nell'ultimo Consiglio UE la Merkel le ha detto: "...Alla fine faremo l'uso del MES, non essere critico..." - E' vero?"

Conte abbassa lo sguardo, TIPICO ATTEGGIAMENTO DI CHI STA MENTENDO e risponde: "Non ricordo le parole esatte"

Anonimo ha detto...

In Svizzera con un solo foglio ti accreditano subito fino a 500.000 franchi (equivalenti circa a 500.000 euro) sul conto, in Italia milioni di Italiani in coda virtuale...

Anonimo ha detto...

Un conoscente in Germania, che gestisce un ristorante, mi dice che il loro governo stanzia, a seconda dei dipendenti, da 10.000 a50.000€ a fondo perduto e da 20.000 a 200.000 prestiti all'1% pluriennali per le fatture da pagare.
A noi 600€ e basta, fra un mese, previa domanda all'INPS
Tra l'altro, per accedere alla pagina INPS, all'imprenditore chiedono il PIN (e il sito è già in tilt). Ma nel 92 quando fecero il prelievo forzoso sui conti correnti del 6 per mille chiesero mica il PIN...e neppure l'IBAN...
In pratica questo governo di incompetenti dannosi, stanzia una miseria a sostegno dell'economia ferma per il coronavirus, gli stanziamenti sono difficilmente raggiungibili e pure quei due spicci sono ancora solo sulla carta.
Domanda: hanno intenzione di strangolare l'economia per portarci, stremati, ad accettare il MES a qualunque costo?
P.S.: intanto si permette ai bambini piccoli (definizione? Da che eta' a quale? ...non si sa) di poter uscire con un genitore, e i Carabinieri sono autorizzati a guardare dentro le borse della spesa.
Uniche note positive: molti comuni italiani hanno iniziato ad ammainare lo straccio blu, e Trump.....

Anonimo ha detto...

"L'Italia sta per capitolare. Ci prenderanno per fame e il Conte Tsipras ci consegnerà al Mes".

Una mia riflessione:

Avete capito quello che sta accadendo?
Dal primo decreto che iniziava ad introdurre misure veramente limitative alla libertà personale e di circolazione (11 marzo), fino ad oggi, pur avendo il governo annunciato un primo intervento di 25 miliardi, in tasca agli italiani non è arrivato neppure un centesimo. I lavoratori autonomi questa notte si sono dovuti umiliare nel presentare, con una corsa "alla Fantozzi" ("prima io! prima io!"), domanda dei 600 euro una tantum, ma prima di un mese nessuno vedrà un euro.

A parte i dipendenti pubblici, che lo stipendio ce l'hanno garantito, così come pure i pensionati (fino a quando non si sa), i lavoratori autonomi (bar, ristoranti, negozi, librerie, parrucchieri, studi professionali etc), dal 12 marzo sono chiusi e non vedono un centesimo. Gli affitti commerciali vanno comunque pagati ma di incassi, causa la chiusura per decreto, nemmeno l'ombra.

Eppure bollette e rate condominiali continuano ad arrivare. Anche gli affitti abitativi vanno pagati, sono stati sospesi gli sfratti (fino al 30 giugno), non l'obbligo di pagare il canone. Per ottenere invece la sospensione dei mutui prima casa, bisogna autocertificare una riduzione del fatturato del 33% nei tre mesi successivi al 20 febbraio 2020 rispetto all'ultimo trimestre 2019. Campa cavallo...

State a casa, mi raccomando, suonate e cantare sui balconi, ma qui sono passate tre settimane e dei 25 miliardi nemmeno l'odore.
Per di più, la UE ci ha messi spalle al muro imponendoci sostanzialmente di accettare il Mes (il vecchio Fondo Salva-Stati) con le condizionalità capestro che non sto a ripetervi.
Di condivisione del debito - i cosiddetti coronabond - Germania, Austria e Olanda non ne vogliono neppure sentir parlare.

Il Presidente del Consiglio #Conte,​ che ha vestito i panni del "comandante in capo" garantendo agli italiani che non accetterà ricatti dalla UE, in realtà ha consentito a Germania, Olanda e Austria di avere un vantaggio di 15 giorni.

A Pasqua l'Italia sarà stremata, con la piccola-media impresa e le partite Iva distrutte, e Conte sarà costretto (in realtà lo sa già) ad accettare il #Mes. Chiederà piccole modifiche - non rilevanti - che gli verranno concesse, e farà passare la cosa come una grande vittoria. Ma in realtà le condizionalità più importanti resteranno, soprattutto quella della ristrutturazione del debito (alias consolidamento fiscale e tagli selvaggi alla spesa pubblica).

Pd e ItaliaViva sono già uscite allo scoperto: Zanda ha addirittura proposto di dare in garanzia Palazzo Chigi e Montecitorio, mentre Marattin ha detto esplicitamente che non vi sono alternative al Fondo Salva-Stati. Gentiloni idem.

A resistere è solo la "parte buona" del M5S, che capitolerà per non rendersi responsabile di far restare, tra 10-15 giorni, gli italiani senza soldi. In Parlamento, ma anche prima, i pentastellati abdicheranno perché sotto pressione di un popolo ormai alla fame. Il resto lo faranno i media di regime.

Il Presidente del Consiglio sta consentendo alla UE di prenderci per fame.
Ora continuate pure ad applaudire il "Conte Tsipras".

Giuseppe Palma

Qui l'intervista che ho rilasciato ieri:
https://youtu.be/WuvVEKrZb0U

Viator ha detto...

Inaudito!

https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/home/1215914/coronavirus-la-beffa-i-ventilatori-donati-agli-ospedali-della-puglia-requisiti-dal-commissario-arcuri.html

RR ha detto...

Viator,
questa è la volta che Emiliano marcia su Roma.

Da Fb ha detto...

Sono sempre più sconcertato. Ma ci rendiamo conto che siamo stati depredati e che il debito pubblico è anche frutto delle politiche de-inflattive della UE fatte su misura per la Germania ed i paesi nordici e che solo loro ne giovano? Non abbiamo nulla a che spartire con questa"Unione" se non politiche sbagliate. Eppoi - come diceva laThatcher quando si perde la sovranità monetaria , si perde ogni possibilità di governance. Per uscirne e rimanere in Ue, subito moneta complementare e riforma dei trattati. Se gli italiani non lo capiscono, vuol dire che la colpa è degli italiani. Non è questione di chi ci aiuta e chi no. Bisogna smetterla noi italiani di sperare che qualcuno arrivi ad aiutarci se non siamo determinati noi. Ma veramente nel mondo di oggi crediamo che il motore sia la solidarietà? Questa crisi sarà stata veramente inutile se non ripartiamo con altri presupposti e obiettivi più alti.

Anonimo ha detto...

la filosofia è quella: un recinto di schiavetti pecoroni raccomandati e viziati di qua (con a capo la cricca finanziaria della UE massonica, che mette al governo in Italia i maggiordomi di turno che vendono fumo ai fessi) e un popolo italiano (ma un domani anche francese e tedesco) che lavora e sputa sangue ma spremuto e bastonato di là ... - ma se tirano troppo la corda ho speranza, e molto timore, che succeda qualcosa di grave ... rdv

Anonimo ha detto...


Sulla nostra stessa zattera ci sono FRANCIA E SPAGNA. Nel chiedere l' applicazione di un Mes allentato o modificato, meno rigido, l'Italia non è sola. Dice la stampa che questi paesi stanno lavorando con noi a un documento da presentare tra pochi giorni. Il fatto che l'Italia non sia sola ma possa contare sull'appoggio di Francia e Spagna è un fatto positivo, che induce a qualche speranza, che si possa ottenere un Mes modificato, come chiesto formalmente da Conte.
I ritardi della nostra burocrazia sono dovuti anche alla paura della magistratura, che finora se ne è stata in silenzio, nelle presenti calamità. Con il motivo della lotta alla corruzione, i giudici di fatto tengono sotto scacco tutta l'amministrazione, dai concorsi univesitari e di ricercatori, agli appalti, alle pratiche più normali. Nessuno si azzarda a non rispettare le macchinose regole, sempre più macchinose, da quando sono applicate le procedure anticorruzione. Non c'è in pratica asta o concorso nei quali alcuni esclusi non vadano subito in procura a denunciare irregolarità, che a volte ci sono, ovviamente.
Le migliori imprese di costruzioni italiane lavorano solo all'estero, lavorare in Italia, con un sistema così ingessato, che impone lentezze bibliche, è impossibile.
Le burocrazie regionali non sempre sveltiscono il sistema generale. Forse non nel caso della presente pandemia.

Bisogna considerare tutti questi aspetti.

Anonimo ha detto...

Francia e Spagna... non abbiamo una classe politica degna di questo nome, ma è tanto superba da non farsi consigliare da chi sa e può. Per l'incapacità vostra, per la vostra ignoranza, per la vostra sete di potere, per la vostra vanità l'Italia verrà depredata e gli Italiani lasciati nudi e affamati. Guai a voi, traditori della Fede, della Patria, degli Italiani!

Anonimo ha detto...

Ci vorranno mesi per esaminare le centinaia di migliaia di domande giunte all'INPS. Un governo che avesse voluto veramente aiutare i suoi cittadini avrebbe versato direttamente i soldi sui conti dei cittadini. Il vero coronavirus è il governo PD-M5S.

Anonimo ha detto...

"In Ungheria, la Costituzione prevede regole per lo stato di emergenza, e la si applica. Qui da noi, la si dimentica. Al suo posto si inventa, creativamente, un nuovo sistema delle fonti, con al centro lo strumento “duttile” e “agile” costituito dal “decreto del presidente del consiglio dei ministri”, che non passa dalle mani del Presidente della Repubblica e sfugge al controllo del Parlamento".

" Tra l’altro, come si vede, questo insopportabile uso politico del virus vale solo se al potere ci sono “loro”. Se c’è uno come Orban, ovviamente, le cose funzionano al contrario, e non ci sono limiti alla critica demolitoria, e anche al senso del ridicolo".

Anonimo ha detto...

Il punto su cui riflettere è che abbiamo la necessita, oltre a potenziare la sanità, di promuovere nuove produzioni nazionali : dalle telecomunicazioni, passando per l'agricoltura fino alle Banche.
La globalizzazione risulta poco efficace e controproducente.
Diciamo che dobbiamo ritornare ai sottosistemi nazionali per affrontare la complessità.

Josh ha detto...

https://www.liberoquotidiano.it/news/economia/21689487/eurobond_merkel_germania_tedeschi_piu_parassiti_italiani.html

Anonimo ha detto...



La Costituzione italiana prevede regole per lo stato di emergenza?
Davvero? e quali sarebbero?
Non c'è, di fatto, solo quella del decreto-legge, convertibile in legge?

Anonimo ha detto...


Bisogna tornare ai concetti di produzione nazionale e ricchezza nazionale.
Ma occorre una riforma sociale e del costume.

Disgustoso! ha detto...

Governo, il Colle ora frena: meglio evitare lo scontro con la Germania
https://www.affaritaliani.it/politica/palazzo-potere/governo-il-colle-ora-frena-meglio-evitare-lo-scontro-con-la-germania-663199.html

Trattativa Italia-Ue. Il Colle ora frena: meglio evitare lo scontro frontale con la Germania. Ribadita la fiducia in Gualtieri e Gentiloni. Si cerca la mediazione su un Mes "riveduto e corretto". I 5Stelle rischiano di rimanere con il cerino in mano nella battaglia al fondo salva stati

Josh ha detto...

Non ti dico che fiducia proprio in quei 2 strimpellatori di bella ciao

Anonimo ha detto...

Oggi, a 3 mesi dall'inizio della epidemia, lo Stato consegna le prime 600mila mascherine in Lombardia, tutte da buttare, fatte in Cina si bucano toccandole con le dita! Ed un intero popolo continua a stare in galera con un governo di totali incapaci, di cialtroni, che fanno di tutto per non azzeccarne una che sia una! Ed i morti si accumulano, l'economia sempre più a rotoli, ed i magistrati dormono, ma non tutti, ci sono quelli che stanno preparando il processo a Salvini per aver fatto aspettare ben 4giorni ai graditi ospiti che avevano diritto ad immediata collocazione in hotel con vitto e alloggio gratis! È indubbiamente un processo importante, per un gravissimo delitto, mica possono disperdere energie per qualche decina di migliaia di morti evitabili se ci fosse stato tutto ciò che doveva esserci! Un fondo erano solo italiani!
Domenico Napolitano

Anonimo ha detto...

https://www.youtube.com/watch?v=6y1PGs4fhxQ

NO AL MES, NO A PRESTITI, NO A NUOVO DEBITO: SONO SOLO PALLIATIVI - Francesco Amodeo

Anonimo ha detto...

È finita.
Tutto è pronto. Sta per accadere, purtroppo, ciò che avevo previsto due giorni fa in questa intervista, quando ho parlato di "Mes mascherato" (https://youtu.be/WuvVEKrZb0U).
È finita.
Testualmente, il Presidente del Consiglio ha detto di non essere d'accordo col #Mes a meno che non "verrà elaborato in forma diversa". Il "Mes mascherato" di cui ho parlato anche ieri sera e stamattina qui su facebook e su Scenarieconomici.
Consegneranno il Paese alla troika attraverso un Mes edulcorato, con qualche modifica insignificante ma con le condizionalità più pesanti intatte. Le trombe le suoneranno i media di regime.
È finita.
È finita.
Giuseppe Palma

Josh ha detto...

É ora di finirla

https://voxnews.info/2020/04/01/500-milioni-di-euro-agli-stranieri-e-siamo-senza-mascherine-video/

Josh ha detto...

https://it.insideover.com/politica/mes-bei-troika.html

Non lo sostiene solo il buon Giuseppe Palma. Ecco il Mes mascherato. Le 'condizioni' del prestito si dice siano light ma non si sanno, potrebbero chiedere qualunque cosa senza che possiamo dibattere, né opporci, né denunciarli come da Mes originario

Anonimo ha detto...

Non facciamoci raggirare da chi dice che è stato fatto tutto il possibile e che quella attuale era l'unica strategia possibile. Quello che sta avvenendo è solo la dimostrazione che "il re è nudo" e che purtroppo stanno denudando anche noi cittadini. La consapevolezza della gravità della situazione non deve anestetizzare il nostro "sdegno civico"...
Domenico Pennino

Il problema non è solo lo sfruttamento ma l'invasione ha detto...

SERVE SUBITO UN DECRETO FLUSSI. COSÍ I “PROGRESSISTI” AFFRONTANO LA QUESTIONE DEL LAVORO

Giorgio Gori, sindaco PD di Bergamo, e Antonello Caporale, giornalista per 22 anni in forza a Repubblica da otto al Fatto quotidiano, uniti nel grido di dolore. Quasi all’unisono twittano che servono almeno 200mila lavoratori extracomunitari nell’agricoltura. Motivo per cui Gori invoca un decreto flussi. Perché se no chi raccoglierà pomodori, ortaggi, frutta… e poi il grano? Caporale diventa addirittura minaccioso, intima agli italiani che «urlavano contro gli stranieri invasori» di farsi avanti. L’altro ieri Giuseppe Caccia, responsabile operativo dell’ONG Mediterranea, dichiarava bellamente all’agenzia Adnkronos che son pronti a partire con la nave Mare Jonio «non appena ci saranno le condizioni».

Siamo alle solite, si vuole favorire l’ingresso di immigrati (chi per raccogliere pomodori e frutta, chi perché i lager in Libia…) per immettere sul mercato del lavoro masse di lavoratori a buon mercato pronti per ogni uso. Solo che il Coronavirus ha rallentato i flussi o, come lamentano sia Gori che Caporale, addirittura ha bloccato gli arrivi di manodopera dalla Romania. Caporale si permette nientemeno di provocare i disoccupati italiani sfidandoli a farsi avanti. A farsi retribuire a 3-4 euro l’ora, condizione salariale molto al di sotto della capacità di riproduzione? A meno che non si voglia ammettere candidamente, come tempo fa ha dichiarato la ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova, che senza gli immigrati l’agricoltura si ferma.

La questione è che si devono rispristinare nell’agricoltura condizioni di lavoro civili e rispettose dei contratti lavorativi. Ma a Gori Caporale Bellanova… – la lista è lunga – sembra che la questione non interessi minimamente, l’importante è che ci sia forza-lavoro immigrata a basso prezzo, che, inevitabilmente, sarà poi vista in cagnesco dai residenti non perché razzisti ma perché impossibilitati a “competere” a quelle condizioni. Vecchia questione del movimento operaio, che ha sempre combattuto il “dumping” lavorativo, ovvero la vendita della forza-lavoro a prezzi fuori mercato, cioè fuori contratto. Perché questo crea contrasti tra lavoratori e genera la famosa “guerra tra poveri”. Chi sono i “razzisti” (o meglio, classisti) quindi?

Al momento abbiamo circa 950.000 (novecentocinquanta mila) beneficiari di reddito di cittadinanza. Perché non indirizzare i percettori di reddito di cittadinanza ai lavori nell’agricoltura?

Anonimo ha detto...

Conte: l'uomo sbagliato al momento sbagliato. Prima gli apericena a Chinatown, poi la vergognosa dichiarazione "l'Italia è un Paese sicuro (dal contagio)", poi la colossale disfatta dopo il rassicurante slogan "Italia prontissima", poi i pieni poteri (ma Orban è dittatore), poi i carcerati evasi e le rivolte, poi i famigerati "muoiono solo i vecchi", poi il libero spaccio a domicilio, poi le mascherine che in un mese non arrivano neanche agli infermieri, poi gli assalti ai supermarket, poi Camera e Senato deserti, poi migliaia di morti perché non ci sono respiratori e strutture, poi le mascherine tarocche distribuite dalla Protezione Civile (così dicono i tg), poi il sito dell'INPS che si pianta (ma qualche server mirror + abbonamento simil-Cloudflare??? No???), poi "forse i soldi verranno erogati il 15 aprile", poi "si al MES" (non letterale), poi ... poi ... poi ...

Rr ha detto...

Conte :”apres moi le deluge”. Da Winston a Louis XIV.

Fabio Riparbelli ha detto...

Alla vostra cortese attenzione,

Il problema è fare altro debito con sovvenzioni, coronabond e eurobond con banche private centrali come la BCE o nazionali che poi in nome di quel debito si impadroniscono degli stati con i loro tecnocratico come Monti e Draghi per imporre la moneta unica mondiale elettronica con il microchip sottopelle.
Le banche devono essere di stato come in Cina (finora) o come è in Siria o come era in Libia.
La Bce deve diventare proprietà dell'Europarlamentare, come la Fed degli Usa ecc.
Lo stato deve battere moneta non comprarlo a usura da banche private.
Il signoraggio deve finire, una banca non può prestare 10 volte il suo capitale, cioè soldi che non ha per poi pretenderlo indietro. Deve prestare solo per il suo capitale e se sbaglia e fallisce, si chiude e va nell'elenco dei protesti come tutti.
Finché rimane questo sistema bancario marcio che strozza il mondo non c'è destra, centro, sinistra che tenga, è catastrofe planetaria.

Distinti Saluti,
Fabio Riparbelli.

Rr ha detto...

L’ ENPAM, l’ente previdenziale dei medici chirurghi, ci ha riconosciuto 1000 euro (provenienti dalle somme che versiamo nelle sue casse, quindi soldi nostri) e per farne richiesta è bastato andar sulla propria pagina (area riservata agli iscritti) e compilare un semplicissimo modulo, poiché tutti i nostri dati anahrafici, fiscali e contributivi, il sistema li ha già. In un attimo tutto fatto.
Inoltre, poiché il governicchio riconosce anche a noi 600 euro, un altro modulo, sempre via ENPAM, due informazioni in più come il codice fiscale, che lo Stato ha già, e copia documento d’identità, e via.
Se c’è riuscito l’ENPAM, che normalmente non brilla per “intelligenza” informatica, non poteva riuscirci l’INPS ?

Josh ha detto...

https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/21696989/giorgia_meloni_germania_commerzbank_titoli_di_stato_merkel_von_der_leyen_ci_vogliono_affondare.html

E quante domande..! ha detto...

“Divieto di far domande” – Perchè qui c’è la democrazia, mica come a Budapest.
https://www.maurizioblondet.it/spegnere-internet/

Anonimo ha detto...

LA DEMOCRAZIA SECONDO I COMUNISTI DEL TERZO MILLENNIO:
Orban, rieletto più volte a furor di popolo, ha dichiarato lo stato di emergenza ed ha accentrato alcuni poteri escludendo il parlamento.
Conte, mai eletto da nessuno, alla lettera, ha dichiarato lo stato di emergenza ed ha accentrato a sé tutti i poteri, sospendendo la costituzione in materia di libertà personale e di movimento, senza consultare il parlamento che neanche si riunisce più. La Rai tramite giornalisti dichiaratamente di sinistra, in diverse occasioni ha invocato l'espulsione dell'Ungheria e della Polonia dalla Unione europea, in quanto "nazioni sotto dittatura e non democratiche".
Così è ridotta la democrazia ed il libero pensiero dopo 10 anni di governi di sinistra, da Monti in poi, mai eletti da nessuno e tutti imposti dal quarto Reich tedesco in nome di QUESTA EUROPA MODELLO URSS, di dominatori e dominati! Non tutti i mali vengono per nuocere, ed anche il coronavirus ha i suoi lati positivi, ed il merito più grande è di far traballare meglio di un terremoto questa Europa farlocca in cui "democraticamente" la sinistra integralista e xenofila nonché globalista ci ha trascinato senza chiedere il parere a nessuno!
Questa Europa modello "cravattaro" che tenta, proprio ora, di stringere al collo dell'Italia la "cravatta" del MES, quel MES firmato, senza mandato parlamentare, dall'eletto da nessuno e fortemente denunciato da Salvini e dal centrodestra!
Questo è lo stato dell'arte, ma Orban è il dittatore, secondo la propaganda di regime! E mi viene in mente quel vecchio detto "chi pecora si fa il lupo se la mangia"! E questo è!
Domenico Napolitano

Anonimo ha detto...

LA RESA DEI "CONTE"
Fontana asfalta il Presidente del Consiglio

Il governatore leghista della Lombardia, avv. Attilio Fontana, alle becere accuse ed insinuazioni mosse dall'opposizione della giunta regionale relativamente a sue presunte responsabilità nella drammatica epidemia di Covid, si prende la meritata rivincita.
"Mi stupisco che voi accusiate me di avere sottovalutato il problema. Questa è una cosa che mi offende umanamente. Perché voi eravate quelli che mi avevate detto che ero RAZZISTA quando avevo chiesto che si facessero dei controlli su TUTTI i cittadini che tornavano dalla Cina. Voi mi accusate di avere sottovalutato il problema, quando IO sono stato l'UNICO ad essere SBEFFEGGIATO con parole anche insolenti, perché avevo cercato di allertare la gente nel dire che NON ERA una passeggiata di salute, come invece VOI volevate dire e avete dimostrato NEI FATTI.
Mi è stato detto che IO ero la CAUSA della perdita di credibilità dell'Italia DI FRONTE AL MONDO, perché ho cercato di avvisare che bisognava rispettare le regole rigorosamente, sennò si sarebbe finiti in una situazione drammatica, e voi MI AVETE INSULTATO.
Noi allertati lo eravamo e molto più di tanti altri, perché non dimentichiamo che il VOSTRO Presidente del Consiglio il 3 febbraio disse in maniera pubblica: 'Non preoccupatevi, ci penso IO a risolvere: non dovete prevedere nessuna pandemia o epidemia, perché IL NOSTRO SISTEMA È PRONTO AD AFFRONTARE QUALUNQUE TIPO DI EMERGENZA.'
Quando voi mi dite che noi siamo i responsabili della mancanza di presidi, voi sapete di dire una falsità, perché la nostra organizzazione è fatta in modo tale per cui la Regione deve gestire l'ORDINARIA gestione della Sanità. L'ordinaria noi la gestiamo, ma la STRAORDINARIA viene gestita DALLO STATO e dalla Protezione Civile che è stata delegata."

Anonimo ha detto...

A montare gli ospedali da campo per sconfiggere il covid-29 non si sono visti i centri sociali e nemmeno le sardine, c'erano gli Alpini.

Anonimo ha detto...

‪+++Oggi su @laveritaweb+++‬
‪Berlino dice no ai Coronabond. Trattativa opaca su Mes e Bei. I dubbi su questa (non) soluzione mista. E il rischio del pilota automatico che si aggrava (traduzione: chi vuole i Coronabond dimentica di dirvi che vuole anche l’”armonizzazione” fiscale)‬

Anonimo ha detto...

Conte è un grande affabulatore. Ha gestito la crisi cominciando a dire che non c'era problema in Italia; poi ha dato la colpa ai medici di Codogno; poi all'Europa; poi agli hacker dell'INPS. Non è stato eletto da nessuno: Macchiavelli parla di coloro che acquisiscono potere per virtù altrui.
"Coloro i quali solamente per fortuna diventano, di privati principi, con poca fatica diventano, ma con assai si mantengano; e non hanno alcuna difficoltà fra via, perchè vi volano; ma tutte le difficultà nascono quando sono posti. E questi tali sono, quando è concesso ad alcuno uno stato o per danari o per grazia di chi lo concede:"
Per sapere cosa farà Conte bisogna sapere chi lo ha messo e chi ce lo mantiene. Certamente non risponde al popolo italiano. Non ama Salvini e Meloni perchè hanno il consenso del popolo. Sono il suo contrario.

Anonimo ha detto...

ANSA - Ora l'Europa ha cambiato passo
La presidente della Commissione Ue: 'Oggi l'Europa si mobilita al fianco dell'Italia, ma va riconosciuto che nei primi giorni della crisi, di fronte al bisogno di una risposta comune, in troppi hanno pensato solo ai problemi di casa propria'.

Anonimo ha detto...

Quello che è accaduto a Milano è incredibile.
In appena 10 giorni è stato costruito il reparto di terapia intensiva tra i più all'avanguardia del mondo: 200 posti letto attrezzati con tutti i macchinari necessari. Merito, oltre che degli operai e degli ingegneri che vi hanno lavorato giorno e notte, va a Guido Bertolaso e Attilio Fontana, che hanno abbattuto ogni ostacolo.
E, occorre dirlo, anche al vituperato Berlusconi, che ha donato 10 milioni di euro. Sull'unghia.
Da parte del governo, invece, benché siano trascorse già quattro settimane dai primi Dpcm, a parte le mascherine utili a pulire soltanto le lenti degli occhiali, ad oggi non è ancora stato sborsato neanche un centesimo. Il tessuto produttivo e il mondo artigianale e professionale, soprattutto la piccola-media impresa e le partite Iva, sono al collasso.
Giuseppe Palma

Da Fb ha detto...

...DUNQUE...
i Milanesi e i Lombardi e i loro politici si impegnano a 360° pure con collette di vario genere e fanno in tempo record e con eccellenza un OSPEDALE di terapia intensiva alla Fiera di MI e altri centri d'emergenza come al San Raffaele o a Crema ... per la salvezza di molti.

...COSA FA LA SINISTRA?
DICE CHE SIAMO FOLLI PER AVER RISCHIATO UN AUMENTO DELLA PANDEMIA DURANTE L'INAUGURAZIONE!

Dato che non sanno usare le mani per applaudire, le usino almeno per prendersi a sberle... che magari riescono a svegliarsi!

Per fortuna o grazie a Dio (Lui è la nostra Fortuna) c'è gente di buon senso!

Un cittadino ha detto...

Mi domandavo: perché le amministrazioni comunali, tipo Torino, ma anche Roma, Palermo e tutte le altre, non approfittano della chiusura dei parchi per farli ripulire e manutenere, far pulire i fiumi, riasfaltare le strade, re-imboscare colline e monti, pulire spiagge e dragare i porti? Darebbero lavoro a migliaia di persone, che oltretutto lavorerebbero a distanza tra di loro anche oltre 50 metri e in totale sicurezza.
Ma forse programmare e pensare al futuro non è lavoro per sindaci e sindachesse....

Anonimo ha detto...

Rispondo io a 2 aprile 2020 11:35 con una frase gergale romanesca :
Sììì...lallero ( la voce si appoggia sulla e )

Maurizio Battista - L'aneddoto Lallero
https://www.youtube.com/watch?v=cGh3XxO5bQs

Anonimo ha detto...

Azzurro... il pomeriggio è sempre azzurro e triste per me...
Mi accorgo di non avere più risorse senza di te...

(ANSA) - MILANO, 02 APR - "E' passato ormai quasi un mese e mezzo dall'inizio dell'epidemia e sostanzialmente da Roma stiamo ricevendo delle briciole. Se noi non ci fossimo dati da fare autonomamente, avremmo chiuso gli ospedali dopo due giorni". Lo ha detto il governatore lombardo Attilio Fontana, intervistato da Radio Padania.
"Il numero di mascherine che ci arrivavano dalla Protezione Civile non ci avrebbe consentito di aprire gli ospedali. E' una vergogna questa, non ci è arrivata se non una piccola parte di ciò che avevamo richiesto". Fontana ha sottolineato che l'assessore regionale al Bilancio Davide Caparini si è dato da fare "dalla mattina alla sera a cercare nei mercati di tutto il mondo mascherine, camici e tutto questo necessario per dotare nostri medici di una protezione". "Noi ce la siamo cavata con i nostri mezzi, senza alcun tipo di aiuto se non in minima parte", ha concluso.

Anonimo ha detto...


A montare gli ospedali da campo non c'erano Sardine o Centri sociale ma
gli Alpini.

Anche perché gli Alpini sanno montarli, quelli dei Centri Sociali no.
Sono solo gioventù inutile, scioperati, come si diceva una volta,
dedita in particolare ai riti della Rivoluzione, quella
sessuale, mantenuta dal sistema.

Anonimo ha detto...

LA FRASE DI LEOPARDI CHE NON VI DARANNO MAI DA COMMENTARE AGLI ESAMI DI STATO:

"La patria moderna dev'essere abbastanza grande, ma non tanto che la comunione d'interessi non vi si possa trovare, come chi ci volesse dare per patria l'Europa. La propria nazione, coi suoi confini segnati per natura, è la società che ci conviene. E conchiudo che SENZA AMOR NAZIONALE NON SI DA' VIRTÙ GRANDE."
(Giacomo Leopardi, Zibaldone, 30 marzo-4 aprile 1821, le parole in maiuscolo sono evidenziate dal Poeta stesso)

RR ha detto...

Ma forse programmare e pensare al futuro non è lavoro per sindaci e sindachesse....

purtroppo non solo di sindaci o sindachesse.
Sui parchi cittadini è loro dovere, ma per i fiumi ed i boschi, che non ricadono in territorio comunale, spetta ad altri: provincia, regione, Stato...

Anonimo ha detto...

"Come le iene che aspettano il momento di estrema debolezza della preda prima di attaccarla, così la Germania lancia un attacco speculativo contro l'Italia proprio nel momento peggiore per la nostra economia. La Commerzbank, seconda banca tedesca, esorta a vendere i BTP italiani in quanto "a breve diventeranno spazzatura". Secondo l'analisi della banca tedesca: "l'azione delle agenzie di rating costringerà il governo italiano ad accettare le condizioni poste dal Mes per il sostegno economico". Lo dico da tempo e continuo a ripeterlo: la Germania non ci tratta da alleato ma da nemico di guerra. Non può esistere un unione tra i paesi europei che comprenda anche la Germania. Quello che fa la Germania non è altro che imperialismo economico: finanzia il suo debito sfruttando gli alti tassi degli altri paesi e incrementa la domanda estera di suoi prodotti soffocando la domanda interna delle sue colonie (tra cui l'Italia) attraverso inviolabili regole di austerità. Ci siamo sbagliati: da tempo diciamo che per far funzionare l'UE servirebbe modificare l'impianto liberista dei trattati, cancellare il patto di stabilità e dare veri poteri da banca centrale alla BCE. La verità è un'altra: per far funzionare l'UE andrebbe prima di tutto sbattuta fuori la Germania insieme a tutti i suoi burocrati. Andassero a vendere i loro prodotti ai paesi di Visegrad."
(Luca Pinasco)

Anonimo ha detto...

E mentre sono tutti ipnotizzati dal coronavirus, il governo PD-M5S ha sospeso l'accesso agli atti della pubblica amministrazione. Non potremo controllare praticamente come verranno gestiti i fondi, ad esempio. Nessuno dice nulla. Ormai è dittatura totale.

Anonimo ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/test-per-corona-contaminati-dal-corona-e-chi-li-produce/

Anonimo ha detto...

Buon giorno

"Prima mandano sotto processo Salvini per la Gregoretti... poi ci pensano bene e con 11.000 morti ecco che per loro pensano allo scudo penale.".
(Claudio Borghi)

Anonimo ha detto...

Davide Lovat al GIORNALE DI VICENZA:
Dopo diversi giorni, forse perché finalmente si torna a ragionare dato che "l'acqua inizia a toccare il culo", il quotidiano locale pubblica questa mia lettera.
Chissà che il panico lasci spazio al buon senso. 

Egregio Direttore,

In questi giorni s'è scritto che la nostra civiltà non deve lasciare indietro i vecchi perché si fonda anche sul mito di Enea che si carica in spalla il vecchio padre Anchise e lo salva dall'assedio dei Greci che invadono Troia ormai caduta.
Direi che è giusto. Ma i paragoni vanno fatti bene.
Oggi, con la misura del lockdown generale forzato e prolungato si sta chiedendo a Enea di restare fermo con Anchise, in attesa di venire massacrati assieme, e questo non ha senso!
Se vogliamo dare ancora qualche mese di vita ai nostri Anchise - fino all'inevitabile appuntamento naturale con "sorella morte corporale" - dobbiamo trovare il modo di uscire assieme dall'assedio.
L'attuale modello applicato in Svezia, unico Paese d'Europa che prosegue virtuosamente su questa strada dove gli anziani sono in isolamento e protetti, mentre gli altri escono di casa e vivono rispettando responsabilmente le norme di distanziamento personale, è l'unico che può limitare i danni sia sul fronte sanitario che sul fronte economico e politico. Quest'ultimo, in modo particolare, va salvaguardato dalle tentazioni autoritarie di chi tende ad approfittare dell'emergenza per introdurre norme insidiose che poi rimarranno nell'ordinamento giuridico anche dopo la fine dell'allarme. Non c'è tempo da perdere, virus o non virus, per evitare il crac economico e la devastazione delle prospettive delle generazioni giovani che hanno diritto alla vita piena e non solo alla mera sopravvivenza.

Anonimo ha detto...

CORONAVIRUS. IL GOVERNO ADOTTA LO STATO DI EMERGENZA IL 31 DI GENNAIO, mentre la Consip, centrale acquisti della pubblica amministrazione italiana, si comincia a muovere 40 giorni dopo nel reperimento e nell'acquisto del materiale utile a fronteggiare il disastro 

PERCHÉ, AVVOCATO CONTE?

Anonimo ha detto...

Riportiamo integralmente la dichiarazione ufficiale del maggior generale IGOR KONASHENKOV, portavoce del Ministero della Difesa della Federazione Russa. GRAZIE SIGNOR GENERALE, SIAMO ORGOGLIOSI DI LEI. (Associazione Madre Russia)

Abbiamo prestato attenzione agli incessanti tentativi che già da due settimane il quotidiano La Stampa sta mettendo in campo per screditare la missione dei russi che si sono mobilizzati per prestare aiuto agli italiani in difficoltà.

Nascondendosi dietro agli ideali della libertà di parola e del pluralismo di opinioni, La Stampa sta alimentando fake news russofobiche da guerra fredda rimandando a “opinioni” espresse da anonimi “alti funzionari”.
La Stampa, inoltre, non teme di utilizzare tutto ciò che gli autori riescono a inventarsi sulla base delle raccomandazioni che hanno trovato sui libri, a quanto pare ancora validi, di propaganda antisovietica.

Ad esempio, La Stampa ha subito definito “inutile” il materiale russo inviato in Italia per affrontare l’emergenza infettiva, riferendo le opinioni di un qualche maresciallo che sognava disperatamente la vittoria. La maggior parte dei medici e degli epidemiologi russi sono stati definiti dal quotidiano come esperti di guerra biologica. Coloro i quali non hanno avuto l’onore di rientrare in questa categoria sono finiti tra i membri dell’intelligence militare russa.

Tuttavia, sullo sfondo di tali speculazioni, nonostante i sospetti sensazionalistici de La Stampa, invece di condurre una guerra biologica gli epidemiologi giunti in Italia per combattere il coronavirus assieme ai propri colleghi italiani stanno debellando il Covid-19 in 65 case di riposo di Bergamo. I medici militari russi quotidianamente fianco a fianco dei militari italiani stanno edificando i reparti di terapia intensiva per salvare i cittadini italiani contagiati dal virus nel nuovo ospedale di emergenza di Bergamo. E tutto ciò viene fatto mediante la strumentazione russa definita inutile dal quotidiano La Stampa. Nonostante le fake news diramate da La Stampa, gli obiettivi della missione russa a Bergamo per l’anno 2020 sono evidenti, concreti e trasparenti. Si tratta di un’assistenza gratuita al popolo italiano che si è trovato colpito dalla pandemia di Covid-19. Il premio per gli sforzi profusi dagli esperti militari russi saranno le vite salvate e la salute del maggior numero di cittadini dell’eterna Repubblica Italiana.

Nella realizzazione di questa missione umanitaria nessuna aggressione ci distoglierà dall'obiettivo e non farà vacillare la nostra sicurezza nel fatto che stiamo agendo in buona fede. Per quanto riguarda i rapporti con i reali committenti della russofobia de La Stampa, i quali sono a noi noti, raccomandiamo loro di fare propria un’antica massima: Qui fodit foveam, incidet in eam (Chi scava la fossa, in essa precipita). Per essere più chiari: Bad penny always comes back.

Anonimo ha detto...

I giorni passano, il Parlamento non si riunisce, il governo, via televisione, dice e non dice, mentre verosimilmente ritocca la trappola che impiccherà l'Italia all mes, nuovo ovviamente, cioè su misura della nostra ricchezza. Allora i Lanzichenecchi potranno saziar le loro brame e far da padroni tra i nostri monti, tra le nostre valli, tra le nostre amate sponde.

Anonimo ha detto...

Cesare Sacchetti:
I kit per i test del coronavirus sono risultati infetti dal coronavirus. E indovinate un po'? Il laboratorio che li produce è stato finanziato da Bill Gates. Svegliatevi, non è un "complotto". Spegnete la TV. Accendete il cervello.

Anonimo ha detto...

Coronavirus, Lega: Pd-M5s clamorosamente smentiti dai fatti

Askanews aprile 2020, 14:13 CEST
Roma, 3 apr. (askanews) - "A una settimana dal voto del Parlamento Europeo sulla procedura d'urgenza per l'epidemia Coronavirus, la commissione Ue ha compreso la necessità di rivedere i provvedimenti approvati, nel merito dando ragione alla Lega. I fatti confermano che i nostri emendamenti, osteggiati da M5s e Pd, erano motivati e dimostravano che i testi fossero da perfezionare". Lo dichiarano in una nota gli europarlamentari della Lega Marco Zanni, presidente gruppo Id, e Marco Campomenosi, capo delegazione Lega al Parlamento Europeo.

"La commissione riconosce la necessità, che noi e tante Regioni italiane avevamo sottolineato, di modificare e semplificare alcune regole di spesa dei fondi strutturali Ue per rispondere alla crisi in corso. E sulla pesca, come abbiamo sostenuto fin dall'inizio, senza modifiche al regolamento Ue, il Feamp non avrebbe potuto essere utilizzato per sostenere i nostri pescatori costretti a interrompere la loro attività: avevamo provato a spiegarlo al Parlamento, ma purtroppo, a causa dell'opposizione Pd-M5s, le nostre proposte sono state bloccate. L'Europa ha compreso l'errore e ripropone le stesse modifiche che chiedevamo noi, così da poter utilizzare le risorse Feamp. Modifiche che potevano essere già in vigore, mentre ora si dovrà attendere la fine dell'iter legislativo. La Commissione riconosce dunque la bontà dei nostri contenuti, mentre M5s e Pd ci davano degli irresponsabili: dovrebbero vergognarsi e chiedere scusa agli italiani per le loro bugie e per il loro atteggiamento ipocrita", concludono.

Anonimo ha detto...

*AGI - Coronavirus: Zanni (Lega), inaccettabile governo avanti con Mes=*

(AGI) - Roma, 3 apr. - "A dispetto di quanto il governo dichiara in Italia, in Europa sta andando avanti con il Mes: questo e' inaccettabile. Quanto riportato oggi dalle agenzie di stampa in merito al possibile accordo dell'Eurogruppo sull'utilizzo di una linea di credito del Meccanismo europeo di stabilita' e' una prospettiva inquietante, tanto per i contenuti, perche' renderebbe il nostro Paese definitivamente succube della troika, tanto per le modalita', perche' il Ministero delle Finanze e i suoi sherpa stanno portando avanti queste trattative senza passare dal Parlamento". Cosi' Marco Zanni, europarlamentare della Lega, presidente del gruppo Id al Parlamento Europeo. "Altro che unita' nazionale e coinvolgimento delle opposizioni per affrontare la crisi - prosegue -: mentre Conte e Von der Leyen si scrivono le letterine sui giornali, qualcuno sta cercando di svendere l'Italia senza passare dalle camere e in palese contrasto con la volonta' della stessa maggioranza del Parlamento. A dispetto delle parole vuote, ancora nessun aiuto concreto, ma anzi una prospettiva nefasta per il nostro Paese: quella di ulteriori meccanismi perversi dove l'Italia versa soldi e poi deve chiedere all'Ue di prestarglieli di nuovo con condizionalita'. Una soluzione che non possiamo accettare e che va rifiutata, senza se e senza ma. Il Governo italiano si opponga e lavori sull'unica soluzione utile, cioe' che la Bce sterilizzi il debito contratto dagli stati per rispondere al virus". (AGI) Com/Fed 031843 APR 20 NNN

Anonimo ha detto...

Non so come ognuno si comporti nella vita privata, certamente nella vita pubblica occorre molta , moltissima prudenza ma, se una comunità viene da secoli sistematicamente raggirata, irrisa, derisa, umiliata, ingannata credo che, a nome di quella comunità che si rappresenta , si debba dire addio per sempre a chi raggirandola, irridendola, deridendola, umiliandola, ingannandola dimostra di non averne rispetto alcuno e nessuna stima. Per me il rapporto è chiuso. Comincio a credere che dietro il famoso pensiero tedesco si annidi una grave patologia, spero sinceramente di sbagliarmi, lo spero. Ora però non trovo argomenti contrari a questo mio sentire.

Anonimo ha detto...

IPOCRISIA SINISTRA
Immagina.
Immagina se Berlusconi fosse andato in giro per aperitivi ridendo del coronavirus.
Immagina se Capezzone avesse organizzato feste a Chinatown mentre in oriente morivano.
Immagina se Meloni avesse ordinato mascherine inutili dalla Cina. Immagina se Feltri avesse mangiato involtini primavera in diretta o Belpietro avesse esortato ad abbracciare chiunque fosse di ritorno dalla Cina.
Immagina se Giorgetti avesse inviato soldi al Marocco in segno di solidarietà. Immagina se Molinari avesse istituito una commissione sulle fake news e sull’odio. Immagina se Tajani avesse nominato il fidanzato di una collega di partito alla presidenza Consip. Immagina se Zaia avesse minacciato di usare il lanciafiamme. Immagina se Bertolaso avesse dato numeri sbagliati, strumenti sbagliati e mascherine assassine prodotte da amici.
Adesso immagina se Salvini fosse andato in tutte le tv a dire ‘va tutto bene, è tutto sotto controllo’ con il numero di maggior morti al mondo al seguito. Immagina ancora Salvini che vuol togliere potere alla Regioni. Immagina Salvini che va in diretta fb a parlare di un decreto non ancora pubblicato.
Immagina ancora Salvini che decide tutto da solo, senza passare per il parlamento. Immagina Salvini che ti obbliga a stare a casa, che non ti dice la verità, che destina fondi a istituzioni inutili, che regala bonus solo agli anticomunisti.
Avete immaginato ?
Cosa sarebbe successo ?
Non credo avreste risposto con un bonario, quanto furbacchione, ‘non è tempo delle polemiche’.
Avreste chiesto di appenderli a testa in giù, come nel vostro stile!
Emiliana Maisto