venerdì 12 febbraio 2021

I nuovi ministeri per il great reset e il transumanesimo

Sento ancora cocente non tanto la delusione perché - avuto riguardo ai manovratori - non c'era molto da aspettarsi, quanto il rammarico e l'indignazione per l'insediamento del nuovo governo che di nuovo ha ben poco, tranne i due super-dicasteri cui accenno di seguito. Per ora vergo solo queste poche righe di getto.
Oltre ad aver rispolverato buona parte del vecchio esecutivo, il governo Draghi è quasi interamente a trazione sinistra...  un esecutivo politico che vanifica l’operazione ‘salvataggio della patria’ affidato dal Colle ad un profilo di rango internazionale. Il che di fatto accade con la mai mutata collusione del Presidente attore protagonista anziché arbitro e garante, nonché delle varie istituzioni dello Stato, la cui composizione è configurata dalla designazione politica della sinistra, che controlla anche la quasi totalità dell'informazione. Difficile immaginare quanto e come l'esiguo ed eterogeneo inserimento dell'avventuroso drappello di centro-destra possa sottrarvisi ed interagire attraverso le dinamiche parlamentari. Di fatto siamo commissariati perché dietro ai tecnici di rango ci sono i signori del mondialismo. Il momento è grave e la questione è complessa e non completamente decriptabile dai più. Richiederà analisi e approfondimenti adeguati sui nuovi scenari che si apriranno. Potrebbe stupirci solo una al momento improbabile sintesi decorosamente ed efficacemente neutrale del presidente in carica, basata sul bene dell'Italia e non sugli assetti internazionali - europei in primis -; ma c'è il rischio che la sua difficile missione sia quella di salvare l'Europa dal default dell'Italia piuttosto che l'Italia dal suo malgoverno e dalle strettoie UE. 

Quanto ai nuovi super-ministeri della transizione ecologica e della transizione digitale... perché non chiamarli col loro nome? Ministeri per il great reset e il transumanesimo? Ho sentito alcuni parlarne con ironia, invece è un'operazione che non va sottovalutata per le diverse implicazioni economiche ma anche socio-antropologiche che porta con sé. Sia chiaro, il problema non è il cambiamento che è già in atto; ma chi lo gestisce e con quali fini. Di fatto, "ratione materiae", a questi dicasteri è affidata la pratica gestione della fetta più consistente dei 209 miliardi del prestito; ma quella pratica gestione avviene in base a idee e obiettivi che, proprio grazie agli strumenti e alle potenzialità delle tecnologie utilizzate ad usum tyranni, piloteranno la trasformazione socio-antropologica in chiave sinistra... Ed ecco profilarsi l'Eco-panteismo, cioè la nuova Religione inventata dalle grandi burocrazie mondiali, purtroppo avallata da quelle Vaticane, che preparerà la grande Religione del prossimo secolo: il Transumanesimo! 

Cito dalla segnalazione di un lettore: 
 "Per ricostruire era necessario distruggere. Ristrutturare un modello esistente non sarebbe stato così efficace. Tra le macerie che fino a poco tempo prima costituivano il suo mondo, l'uomo si sente perduto. E vuole essere guidato. Ma chi è che guida l'uomo nella transizione? Chi fa da pastore per il gregge perduto?
La risposta è semplice: colui che ha voluto tutto questo, che ha creato il problema ed ora offre la soluzione. È questo il ricatto del nostro evo: uscire dalla "crisi" significa entrare in una nuova quotidianità. Passo dopo passo abbiamo accettato tutto ciò che ci veniva imposto, con la scusa di un ritorno alla normalità. Eppure il messaggio era chiaro. Tutto ciò che era prima, il mondo di prima non esiste più.
Dimenticate ciò che siete stati: è questo quello che ci stanno dicendo. Chi si illude del contrario è già parte integrante del sistema. È già dentro la nuova realtà, alla pari di chi l'ha accettata con disarmante solerzia." 
Ma non finisce qui. Ne riparleremo... (Maria Guarini)

90 commenti:

Anonimo ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/limpostura-omicida-continua/

L’impostura omicida continua
Maurizio Blondet 12 Febbraio 2021
Aver riconfermato Roberto Speranza e Arcuri chiarisce tutto: Draghi è venuto, con i mostri di prima, a proseguire e indurire la macelleria Gran Reset. Bisogna proseguire nello sfoltimento delle bocche inutili vaccinando con mRNA tutti, senza contare i morti e invalidati, con la scusa di una malattia curabile con farmaci, facendo sparire nello stesso tempo il servizio sanitario continuare a non curare i malati veri, triplicare il numero di nati morti. E devastando vite di adolescenti, spinti al suicidio, e adesso anche sperimentando il vaccino Johson e Johnson, sui bambini nelle scuole ed asili...

Anonimo ha detto...

Questo governo segna la fine di una legislatura pazza e mutante.

Anonimo ha detto...

Più che Governo Draghi mi sembra un Governo di genitore 1 e genitore 2 : Bergoglio e Mattarella.

Anonimo ha detto...

Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave senza nocchiere in gran tempesta, non donna di provincie ma bordello!» (Divina Commedia, Purgatorio, Canto VI, vv 76-78).

Anonimo ha detto...

Abbiamo aspettato troppo. Abbiamo pregato così così. Ora urge fare. Coesi. Sinceri. Dire la verità. Mandare una lettera firmata a Draghi con su scritto: con un governo così, governi casa tua. Una lettera a Mattarella, o voto subito o voto subito. Intesi? Una lettera a J.M.Bergoglio, clandestino, torna a casa tua. Lettere sottoscritte da trenta milioni di Italiani. Basta con i minuetti di stato e di chiesa. Dritti al cuore della questione. Le persone che degnamente possono presentarsi per essere elette ci sono. Quindi coraggio. Draghi con la scelta di questi ministri s'è mostrato qual'è! E nessuno lo conosceva bene bene per quello che è. Gli abbiamo dato una possibilità. E lui l'ha persa, dando implicitamente piena ragione a Cossiga. Draghi non ama l'Italia, se ne serve per completare un loro esperimento demoniaco.

Anonimo ha detto...

Pluralismo, e antidemocraticità dei supposti democratici (ed esperti, competenti, responsabili)...

A che servono più partiti, se questi sono tutti d'accordo e tutti uguali e se non vi è opposizione? A che servono le elezioni e i parlamenti se tanto bastano i curricula degli esperti e i rappresentanti eletti devono comunque rispondere in ultima istanza non al popolo e alla nazione, ma a organismi sovranazionali non eletti da nessuno? A che servono più giornali se tanto tutti, indistintamente, la pensano alla stessa maniera? Perchè, infine, altri Paesi che adottano il sistema del fronte unito sono dittature, come la Cina, e noi invece saremmo democratici?
(Roberto De Albentiis)

Anonimo ha detto...

Marco Tosatti:
Carissimi Stilumcuriali, è un giorno triste, questo 13 febbraio. Ci siamo svegliati con un nuovo governo, un misto di tragedia e di Operà Comique, per non dire di Burlesque. Paolo Deotto ci offre questo commento, che condividiamo in toto. Con un aggiunta: che questo pastrocchio indecente è frutto di un Golpe bianco, in cui a un popolo è stato negato, da un Presidente della Repubblica di cui non voglio dire nulla per non correre il rischio di essere volgare, il diritto basilare e fondante di ogni democrazia (in cui non siamo più): il voto. Se una cosa del genere l’avesse fatta Orban, per esempio, giornali e televisioni che santificano Draghi e Mattarella  sarebbero impegnati a strapparsi i capelli H24. Chi ha sperato che – comunque – la figura di Draghi potesse garantire almeno il decoro, non diciamo uno scatto di reni, può tranquillamente ricredersi. E chi ha venduto se stesso e altri per i trenta denari di un MISE può forse riflettere sul valore della coerenza, e sulla opportuna nobiltà del rischio, in politica. 

Anonimo ha detto...

L'ha concepito Mattarella
e s'ispira anche a Bergoglio:
facili rime con Pulcinella
e purtroppo con imbroglio.
Ormai si sa, senza segreti
né resistenze o i veti:
è un governo gesuitico
perciò un po' spiritico,
sì da Salvini e Giorgetti,
sì da Grillo e Berluscon,
sì da Renzi ed amichetti
Soros stappa de quel bon...
Ed ora son Draghi nostri
ancor Speranza nel vaccino
la Morgese e altri mostri
e la CEI dall'altarino.

Valeria Fusetti ha detto...

Cara Maria, dimenticare ciò che siete stati è quello che ci dicono da molto tempo, ed ora siamo al capolinea. Era evidente anche dalle ultime esternazioni di Bergoglio in merito al CVII che, da concilio "pastorale", è diventato ufficialmente sacra scrittura e magistero della Chiesa. Che tragica farsa compie quest'uomo, dopo aver affermato pubblicamente di non essere il Vicario di Cristo ! Specularmente al progetto di cancellare 2000 di cristianesimo dal punto di vista culturale e sociale, prosegue il progetto di cancellare la Chiesa di Cristo, poiché essa è il Corpo di Cristo. L'odio è verso Cristo, noi siamo il dettaglio da spazzare via. Ma noi, proprio perché
siamo Corpo di Cristo, resteremo e saremo i contenitori della memoria da trasmettere. Il Signore ci indicherà modi alternativi di collegamento e comunicazione. La sua grazia non ci manca ora né ci mancherà. Saremo i suoi "campioni". Mose' aveva 80 anni e Aronne e Miriam erano più vecchi quando iniziò l'Esodo. Avevano passato tutta la loro vita a prepararsi per essere usati da Dio a quello scopo.Mica lo sapevano. Davide era un fanciullo, che il Signore aveva addestrato a difendere le sue pecore, e a non aver paura dei leoni che volevano sbranarle. Non sapeva che sarebbe stato unto Re. Chi si aspettava l'opposizione decisa di mons. Viganò? Eppure c'è stata e continua tutt'ora, aiutando molti a comprendere le ragioni del loro disagio spirituale. Noi non conosciamo i suoi campioni, sinché non li suscita pubblicamente, ma il Signore li conosce sin dal seno della loro madre. Per questo il demonio fa massacrare tante creature innocenti ? Forse anche per questo. Ed anche in questo dimostra la sua sconfitta. Chiediamo al Signore il coraggio e la saggezza che noi non abbiamo, ma che lo Spirito Santo ha ed è sempre disposto ad elargire, se si chiede con cuore sincero e volontà retta. Buona e Santa domenica.

In altre parole ma la sostanza è la stessa ha detto...

Da Conte a Draghi, cosa cambia?

Riflettendo a mente fresca sulla composizione del governo Draghi, ovvero di colui che è stato universalmente presentato come il salvatore della patria e universalmente idolatrato come il più grande genio economico e politico dell'Italia contemporanea,
e in particolare sul fatto che abbia lasciato al loro posto tre figure dalla devastante e incontenibile desolazione professionale e umana come Speranza, Lamorgese e, lui!, Di Maio, agli Esteri,
non si può che arrivare, oggettivamente, a questo quesito di fondo:
1) O il Grande Drago è una lucertolina timorosa, come un Conte qualsiasi, affamato di potere e visibilità e quindi pronto e prono a ogni compromesso a tal uopo;
2) Oppure anche il Grande Drago, che è tenuto a rispondere ai suoi referenti sovranazionali, che sono ovviamente gli stessi cui fa riferimento il manovratore degli italici governi, ha messo su una creaturina temporanea in attesa di divenire lui stesso il prossimo manovratore.
Tertium non datur. Non fosse altro perché sarebbe stato logico aspettarsi una rottura vera e seria con Conte. Cosa che non è proprio avvenuta.
Inutile dire per quale delle due possibilità si debba propendere. E' fin troppo scontata. Il che ce la dice lunga sull'amore che tali poteri hanno per l'Italia e sulla considerazione nella quale la tengono.
A questo punto appare chiaro che lo scopo ultimo del cambio di guida è l'aver allargato la maggioranza anche alla cosiddetta opposizione, proprio per avere il più grande e indiscutibile (anche grazie ai ciechi idolatri dei politici) avallo ai futuri epocali cambiamenti che ci attendono nel prossimo futuro, di cui Colao e la "signora transizione ecologica" - che ci hanno appena presentato - sono certissime avvisaglie, ovvero le reali novità di questo governo di transizione verso il Nuovo Ordine Mondiale.
Ora, infatti, Draghi, Colao e la "signora transizione ecologica" (la naturalezza con cui gli italiani, a partire dai più colti e "seri professionisti", accolgono questa follia la dice lunga sul livello di piallamento mentale cui sono precipitati) lavoreranno con il sostegno non solo di tutta la Sinistra, non solo di Berlusconi (quello era ovvio), ma anche della Lega e con la del tutto inutile e solo funzionale opposizione della Meloni. Il che vuol dire la dittatura serena e tranquilla nel nostro Paese.
Che sarà poi molto probabilmente codificata con l'entrata di Draghi al Quirinale.
Il tutto con Speranza che continua a garantire il totalitarismo sanitario e quindi la fine della economia e della libertà personale degli italiani, e la Lamorgese che garantisce l'invasione immigrazionista e quindi il mondialismo.
Da Conte a Draghi non cambia quasi nulla, solo inizia veramente, e con il consenso di tutti, il Grande Reset in Italia, scelta come sempre come cavia prima di ogni passaggio dall'utopia alla realtà (Massimo V)

Anonimo ha detto...

Verrebbe da sganasciarsi dalle risate per questo pseudo governo di salvezza nazionale se non fosse per il fatto che farà danni, ed enormi.
Le piccole personalità politiche presenti sono il giusto contorno all'ideologia transumanista, globalista e antiumana dei pochi tecnici super-esperti.
Con uno spettacolo circense di pagliacci, nani, ballerine e glottologi ci condurranno all'annichilimento finale in vista del disastro finale.
E' l'ultimo capitolo del processo rivoluzionario. Speriamo di breve durata.

La versione di Borghi ha detto...

Claudio Borghi parla dei ministri comunicati dal neo primo ministro Draghi. I nomi annunciati non accontentano nessuno. Per Borghi, ovviamente, è un passo avanti perchè, almeno, non avrà più a che fare con il pessimo Conte e con l’incompetente Gualtieri, ma con Daniele Franco, con cui aveva già collaborato ai tempi del governo gialloverde e che si rivelò più vicino alle posizioni della Lega che a quello dei Cinquestelle, con cui aveva avuto dei pessimi rapporti.
Chiaramente ci sono due elefanti nella stanza: Lamorgese, il ministro degli interni dei “Porti aperti”, e Speranza, il pessimo ministro della Sanità, quello che scrisse il libro sul superamento dell’epidemia e lo ritirò e che ora è al centro della polemica per il piano pandemico. Noi, non Borghi, ci permettiamo di dire che già con questi due personaggi, non è più il “Governo dei migliori”, anzi...
Si poteva fare diversamente? NO, perchè di elezioni, come sappiamo, non se ne parlava, e avremmo avuto lo stesso governo, ma senza neanche Garavaglia, Giorgetti e la Stefani che, per lo meno, ha riportato il ministero per le disabilità cancellato da Conte, e speriamo che la lista dei sottosegretari, ma, diciamo noi, soprattutto il programma, porti qualcosa di meglio.

Anonimo ha detto...

CLIMATE CHANGE
Quando la prossima estate i TG vi subisseranno, stritolandovi le gonadi con "fa caldo, uh che caldo che fa!" dovreste ricordarvi questa clamorosa novità che vado a rivelare: d'inverno fa freddo, d'estate fa caldo, nelle mezze stagioni è variabile, in progressione verso il caldo in primavera e verso il freddo in autunno.
Da sempre e per sempre.
Il resto - anche se "lo dice la scienza" - è materia per la parte cospicua del Recovery Fund destinata al Ministero per la Transizione Ecologica. Se non lo capite, allora date retta pure a Greta Thurnberg e credete "alla scienza" degli scienziati pagati da chi ha interessi nella green economy...
Articolo quinto: eccetera eccetera....

Anonimo ha detto...

Sembra il Conte ter

I nomi dei ministri dell'ex banchiere danno l'idea di una squadra fatta per accontentare le segreterie dei partiti. Rivedere le stesse facce che hanno appena fallito non è rassicurante, nonostante l'autorevolezza del presidente.

Tutto programmato fin da Villa Pamphili (vedi Colao)

L'intermezzo, un teatrino disgustoso di personaggi sinistri o sinistroidi tuttora onnipresenti con la supervisione del presidente dei truffatori di democrazia.

Anonimo ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/ormai-i-vaccini-si-sfornano/

Ormai i vaccini si “sfornano”. Non si guadagna più
Maurizio Blondet 13 Febbraio 2021
Umile supplica: il tracciante a luciferasi ci basta!
Non so se avete notato: prima, fabbricare il vaccino anti-covid mRNA era difficilissimo, raro e geniale, anzi unico, tanto che la donnetta Kommissaria s’era accaparrata a spese di tutti noi europei quello tedesco di Pfizer-Biontech, ancorché bisognasse trasportarlo a meno 80 in ghiaccio secco; e in centinaia di milioni di esemplari , ad altissimo prezzo che fu intascato lestamente dal CEO di Pfizer Bourla… Appena s’è cominciato a capire che il vaccino Pfizer era un disastro costosissimo accollato alla spesa pubblica, ecco apparire “offerte” di prodotti sempre più facili: Astrazeneca a -20, Sputnik che le autorità UE devono riconoscere molto migliore di quello che hanno comprato, il cinese Sinovac, quello italiano che sarà pronto presto… per finire al detersivo Johnson & Johnson che ne ha già centinaia di milioni di dosi da sperimentare sui bambini ; e adesso c’è addirittura u mercato nero dei vaccini anticovid:....

Un Paese in terapia psicotica ha detto...

A naso : mi e' bastato sapere che e'stato riconfermato il cittadino Speranza !La dittatura sanitaria funziona ,pertanto si spinge su questa strada. La maschera e' piaciuta a tal punto che sia di giorno che di notte anche in assenza di altri cittadini circolanti li vedi intabarrati bocca/naso senza protestare ( anche in casa propria ).Il cane puo' andare ovunque e sia in autobus che in treno senza museruola , l'uomo NO ! L'uomo e' tenuto al guinzaglio e con la museruola . L'Italia come nazione non esiste piu' e' solo una entita' geografica sulla mappa del "vago avvenir che in mente hanno: l'impero dei Paperoni . L'essermi presa un bello spavento per aver scampato per un pelo una manifestazione di giovani scalmanati alla Stazione Termini e' solo un ricordo . Dove sono finiti i "giovani" dissenzienti ?!

mic ha detto...

Pensavate ci fosse qualcosa di peggio di andare a votare partiti orgogliosamente populisti e sovranisti nel 2018 e ritrovarsi poi Draghi al Governo nel 2021? E invece c’è. Per capirlo, però, bisogna fare un passo indietro e rendersi conto di come l’attuale situazione politica italiana sia davvero qualcosa di impensabile, e indicibile, se vista con gli occhi di tre anni fa....

https://scenarieconomici.it/orlando-e-garavaglia-due-ministri-e-un-messaggio-in-codice/

Anonimo ha detto...

https://www.ricognizioni.it/il-discorso-di-putin-al-forum-di-davos-contro-il-logorio-del-grande-reset/

Leggiamo l'intervento di V.Putin insieme, per favore.

fabrizio giudici ha detto...

Due elefanti? Una mandria direi.

Anonimo ha detto...


Ingenuo credere che Draghi avesse una sua visione personale da imporre e una effettiva libertà di scelta

DA imporre per ciò che riguarda la composiziobe del Governo (ma anche il programma). Doveva certamente tener conto delle indicazioni dei partiti che avrebbero partecipato al governo, degli uomini che gli avrebbero indicato loro.
Inoltre, Draghi, a parte la diversa statura, è (abbiamo capito) un prodotto della nomenklatura laica creata dalla Chiesa attuale, esattamente allo stesso modo di Conte. Certo, Draghi ha fatto un'ampia esperienza internazionale, ma come economista e banchiere non come leader politico. Egli cercherà indubbiamente di fare il bene d'Italia ma come lo intende lui, in armonia con una visione del mondo che in sostanza condivide e con la Gerarchia cattolica attuale e con l'élite europea-mondialista, con quest'ultima se non in tutto sicuramente in parte.
Finora la componente cattolica si è vista soprattutto nei discorsi sul dare un contenuto etico all'economia.

Ma la componente "cattolica" oggi è la peggiore per l'Italia e l'Europa perché proprio da essa viene il sostegno più sfegatato all'immigrazine di massa mussulmana e non e la correlativa colpevole accettazione della presente corruzione dei costumi (causa principale della denatalità, usata a sua volta per giustificare l'immigrazione di massa). Il "diritto di migrazione", diritto umano, fu inventato da Giovanni XXIII in due paragrafi della "Pacem in terris", scritta nel 1963 poco prima di morire, durante il Concilio, che poi lo recepì in pieno. Per quell'inesistente "diritto", oggi applicato a livello internazionale come se fosse una norma di diritto naturale, la Chiesa attuale si è sempre battuta, avendo di mira l'utopistico e demenziale obiettivo dell'unità del genere umano, con il superamento delle nazioni storiche,degli Stati, dei popoli stessi in una società che si vuole multiculturale e mutlirazziazle nonché multireligiosa - attuante la perfetta uguaglianza e in armonia con la natura, con Gaia riesumata dalle tenebre del passato pagano.

Non sappiamo quanto Draghi condivida personalmente questa follia, ma non si presenta certo come l'uomo che si voglia opporre ad essa.
Non dimentichiamo quello che è capitato a Salvini e Trump, gli unici che hanno tentato di opporvisi in Paesi dominati dalla sinistra cattocomunista e arcobaleno e femminista. Sono entrambi finiti come politici e sotto processo. Oltre ad esser perseguitati da un costante linciaggio mediatico. Sono stati letteralmente massacrati.
Forse Draghi riuscirà a dare il meglio di sè nel campo di sua competenza, quello economico-finanziario, riuscendo finalmente a far ripartire l'economia. Lo dobbiamo sperare. Per il resto, non c'è da farsi illusioni.

Fa bene Meloni a mantenersi all'opposizione. Due sole osservazioni: -- forse una maggiore incisività sui temi "etici"? -- salvo errore, non sembra che il suo partito abbia una vera strategia per l'indispensabile riforma costituzionale, per risolvere la crisi istituzionale gunta ormai a livelli gravissimi. Non basta limitarsi a difendere la democrazia contro un esecutivo che, in nome della pandemia, governi a colpi di decreti. Se passiamo da un "governo del presidente" ad un altro, ciò dipende anche dalla crisi del sistema, del parlamentarismo inflazionato dalla presente Costituzione, e non solo dalla pressione di attori esterni.
Policratico

Anonimo ha detto...

Ritorna a fare il ministro la Gelmini, colei che da ministra della Pubblica istruzione con un governo Berlusconi, proibì lo studio degli scrittori e poeti meridionali, anche se Nobel, nei licei “perché non significativi per la letteratura italiana”. Fu nel 2010 che emanò le ministeriali “istruzioni per il curricolo”, con cui si dettava alle case editrici scolastiche e ai docenti, come impostare il programma di Letteratura del ‘900 nei nostri licei. Veniva fornito un elenco di autori e poi ancora un altro, per eventuale approfondimento: decine, compreso alcuni a cui avresti esitato a far scrivere un biglietto di auguri; e non uno del Sud, nemmeno Salvatore Quasimodo o Grazia Deledda, che pure ebbero il premio Nobel (cfr..https://pinoaprile.me/dopo-1o-anni-litalia-riammette-anche-gl-autori-del-sud-a-scuola/).
Una vergogna che costei segga in Parlamento e diventi anche ministro!

Anonimo ha detto...


Putin al forum di Davos.

Nel suo intervento in videoconferenza, tra l'altro salutato come un vecchio amico da Schwab, il miliardario tedesco che ha lanciato l'espressione "great reset", Putin non ha forse fatto un discorso preoccupato e persino cupo, parlando di pericoli in aumento per la pace mondiale, guerre incluse? Quali guerre?
Certo, la decisione di Biden di dar di nuovo via libera ai transgender nelle forze armate USA oltre che immorale è anche disastrosa per l'addestramento e lo spirito delle truppe. Già l'esercito americano, come i suoi omologhi occidentali, è pieno di donne, lesbiche incluse, "sposate" tra loro o meno. E di gay. Mancavano solo i "transgender". Per prima cosa dovranno "ristrutturare" tutti i bagni delle caserme. Ma chi l'avrebbe detto che l'Occidente sarebbe caduto così in basso?
L'Europa è militarmente assai debole, la NATO un esercito di quadri, smilzi e non si sa quanto addestrati. L'ulteriore decadenza dell'esercito americano potrebbe incoraggiare i russi ad atteggiamenti più aggressivi nei confronti dell'Europa, soprattutto se Biden cercherà di fare nei loro confronti la stessa politica provocatoria di Obama.

Anonimo ha detto...

Ritorna a fare il ministro la Gelmini, colei che da ministra della Pubblica istruzione con un governo Berlusconi, proibì lo studio degli scrittori e poeti meridionali...

È solo una delle pagine di una brutta lunga storia...

Anonimo ha detto...


La Gelmini non ha lasciato molti rimpianti ma la notizia diffusa da Pino Aprile, noto e acceso ideologo neoborbonico, andrebbe controllata.

Anonimo ha detto...

Mah... la macedonia sa di vecchio...
stantio retrogusto d’antan...

Anonimo ha detto...

Draghi non si è assolutamente interessato di alcuna politica spicciola, ha messo il morso ai cavalli che ha voluto,alcuni sono fumo negli occhi per il popolo, altri sono buone relazioni parlamentari senza impuntature da coltivare, la razza equina migliore, secondo il mondo, sono quelli da portare in mostra ai suoi padroni internazionali affinché vedano come sta lavorando bene e gli diano, dopo un lavoro prono di circa quaranta anni, lo zuccherino e la pacca sulle spalle.

Si comincia a vedere la tecnica gesuitica, accontentare tutti e intanto andare dritto verso lo scopo prefissato, così che sia difficile (ma non impossibile!!!) individuare con precisione l'alto profilo dell'imbroglione.

Anonimo ha detto...

Esattamente alle 13:13 del 13 febbraio è avvenuto il passaggio di consegna della Presidenza del Consiglio tra Conte e Draghi.

La giusta misura ha detto...

Anche io vedo una direzione verso un mondo nemico di Dio e dell'uomo. Il problema è che per opporsi a questa direzione non si può dire semplicemente "allora il 5G è tutto male, internet è tutto male, la robotizzazione è tutto male". Sarebbe come se la Chiesa avesse proibito la stampa di Gutenberg per paura dei libri cattivi.

I mezzi tecnologici possono essere usati bene o male a seconda di molte variabili. Domani i robot potrebbero essere essere utili per la sopravvivenza delle colonie su Marte. Oppure potrebbero essere usati da un regime anticristiano per opprimere i popoli. Sono esiti possibili. Ma non si può semplicemente tracciare l'equazione robot = male

Anonimo ha detto...

Oggi su @LaVeritaWeb

VAF (valutazione a freddo) sui ministri. Cominciamo male:
1. provocazioni Lamorgese, Speranza ecc
2. UE: tutto dipende da Draghi, se farà argine o no
3. Tecnici che debordano
4. Tranne 1-2 eccezioni, manca forma mentis pro pmi
5. Dosaggio politico discutibile

Curioporium ha detto...

Leggo:

"IL GOLPE BIANCO.
Sicché, Renzi, ha confessato.
Doveva sabotare le riforme sulla giustizia e fermare Conte e le sue idee socialiste.
E con la connivenza dell'intero parlamento e l'assist del capo dello Stato c'è riuscito.
Un vero e proprio "golpe bianco", coi giornaloni e le tv a far da tirapiedi.
Inizio a comprendere perché Conte abbia parlato in piazza. S'è giustamente sentito tradito da tutti, anche dal presidente della Repubblica che aveva chiosato "non si cambiano i generali in guerra", e invece teneva Draghi nascosto dietro la tenda.
Fallito non è chi cade, ma chi cadendo non si rialzi e torni a correre.
Non diamola vinta a questi impostori, facciamo di tutto per riprenderci le chiavi del Palazzo che ci han sottratto con l'inganno.
Non è ancora detta l'ultima parola."

Quello che non mi è chiaro è chi (prima dell'era Conte) con l'inganno ha sottratto a chi...

Interrogativi su direzioni e finalità del programma ha detto...

QUALCUNO SI STA CHIEDENDO CHE COSA ABBIA IN TESTA DRAGHI?

Siccome mi sembra che Draghi sia stato incaricato non come amministratore delegato di una banca o di una multinazionale bensì come nostro Presidente del Consiglio, invece di elogiarlo gratuitamente forse dovremmo chiedergli di spiegare agli italiani quale politica abbia in mente per l’Italia, ad esempio riguardo:

▪️al problema immigrazione
▪️alla difesa della identità
▪️alla disuguaglianza economica
▪️alla questione meridionale
▪️alle tematiche etiche
▪️agli equilibri di potenza interni alla UE
▪️ai rapporti con Usa, Russia e Cina
▪️alla strategia nel Mediterraneo
▪️eccetera

Perché va bene le capacità come banchiere e il patrimonio di contatti relazionali, ma qui mi pare che si stia dando una delega in bianco a qualcuno che non sappiamo che intenzioni abbia, solo perché ci fa fare bella figura con media e governi stranieri.

Voci fuori dal coro ha detto...

Le indiscrezioni degli ultimi giorni hanno trovato conferma nella serata di venerdì 12 febbraio, quando Mario Draghi ha svelato la lista dei suoi ministri: Roberto Speranza è stato confermato al ministero della Salute, che resta dunque in mano all'esponente di Liberi e Uguali.
Una conferma dietro la quale c'è la manina di Sergio Mattarella, che avrebbe avuto un ruolo preponderante nel decidere i nomi politici di questo esecutivo. Il Quirinale, insomma, voleva continuità al dicastero della Saluta al tempo della pandemia e, evidentemente, Mattarella ritiene che Speranza, fino ad ora, abbia fatto bene.  
Chi al contrario non ritiene che Speranza abbia fatto un buon lavoro è Vittorio Feltri, il direttore di Libero, che ha commentato con toni ironici ma durissimi si Twitter la riconferma: "Speranza rimane ministro della Sanità. Ha vinto il Covid", commenta tombale Vittorio Feltri.
Insomma, un roboante dichiarazione di sfiducia nei confronti di Speranza, quella del direttore.
Ma Feltri si è speso in una lunga serie di cinguettii, assai critici, nei confronti del nuovo governo.
Un governo al quale ancor prima della lista, il direttore sembrava non credere:
"Tocchiamoci: sta per arrivare il governo dei migliori. Che Dio ci protegga", cinguettava.
Dopo i nomi, la rabbia: "E lo chiamano governo dei migliori. Draghi ridicolo, altro che Dio. Vergogna".
E ancora: "Ci voleva un fenomeno come Draghi per mettere insieme una squadra di Serie C".
Scatenato, il direttore, che poi impallina Luigi Di Maio: "Rimane agli Esteri perchè esperto di lingue straniere e di congiuntivi italiani. Complimenti a Draghi, più leccato di un gelato e peggiore di Conte".
E ancora, il direttore ripdende un titolo di Dagospia, e ne sposa il contenuto:"Ha ragione Dagospia: questo è il governo del Bagaglino. Draghi vada in mona con la benedizione di Dio", conclude Vittorio Feltri  

Dov'è il governo di alto profilo? ha detto...

Questo governo è una chimera.
Un mostro con la coda di destra, il corpo di centro e la testa per metà tecnica e per metà di sinistra. Il solito miscuglio all'italiana di compromessi al ribasso con esiti prevedibili.
Anche perché è verosimile sia la Troika europea ad aver inviato Draghi come "super Commissario Ue" con ampie deleghe volte a coordinare le politiche comunitarie in ordine a sanità (con SPERANZA?), economia (con i tecnici) e relazioni internazionali (con DI MAIO?), così da garantire, di concerto con la Commissione europea e con i Governi dell’Unione, decisioni coerenti (lasciando LAMORGESE a difendere i confini tedeschi, spagnoli e francesi dall'afflusso di immigrati "risorsa solo italiana"), credibili e tempestive.

Anonimo ha detto...

++ LA SOVRANITA' DEL POPOLO E' MORTA. E NESSUNO DICE NULLA ++

A prescindere da quello che vorrà e saprà fare, è un dato di fatto che per l'ennesima volta abbiamo con Mario DRAGHI un capo del governo NON eletto dal POPOLO. Gli italiani vanno a votare ma poi si trovano governati da personaggi calati dall'alto. Ancora una volta si tratta di operazioni parlamentariste guidate dal presidente della Repubblica. L'articolo 1 della Costituzione viene fortemente indebolito. Ma il PARADOSSO è che il tutto avviene nel rispetto formale della Costituzione.

di Stefano Fontana ---> https://lanuovabq.it/it/la-sovranita-del-popolo-e-morta-e-nessuno-dice-nulla

Anonimo ha detto...

si transizione "ecologica" come nel programma di Davos... piano piano verso la riconduzione mondiale

Anonimo ha detto...

@Anonimo La giusta misura

La giusta misura esige due polarità per poter arrivare all'equilibrio di gregge. Oggi se lei osserva intorno, vede che la dissoluzione non ha lasciato che piccoli e sempre più piccoli spazi al Bene, al Vero, al Bello.Questo collasso riguarda anche la chiesa che ha perso ogni connessione con le sue radici Cattoliche, il mondo lo sa e la lusinga in modo ormai ossessivo ed ossessivamente la porta sempre più nel suo campo perseguitandola e lasciando che venga perseguitata a causa di Gesù Cristo, di Maria Santissima e dei Santi, che per il mondo al meglio non erano che uomini e donne come noi.

Ma torniamo alla robotica, che non riguarda solo il robotino che pulisce i cessi, ma riguarda anche l'essere umano che sarà robotizzato e comandato e i vaccini oggi propagandati ancora una volta ossessivamente sono un primo step verso la nostra robotizzazione futura, ma non troppo. Qui ognuno deve cominciare a domandarsi chi è; è figlio del caso, pronipote della scimmia, discendente dai pesciolini? E' forse l'essere umano una creatura speciale? Se sì, perché è speciale? Che cosa lo distingue dal minerale, dal vegetale, dall'animale. Queste domande l'essere umano se le è poste dalla notte dei tempi e la risposta non l'ha cercata nel modo tangibile, ma in quello intangibile, però altrettanto reale come il filo d'erba che calpestava con i piedi.

Da questa ricerca umana sono sgorgate le filosofie, la sapienza, le religioni di tutti i popoli della terra, fino alla Rivelazione di Nostro Signore Gesù Cristo.
Ed è proprio intorno a Gesù Cristo ed alla Sua Chiesa, che si gioca tutto il resto.
La nostra esistenza non si gioca sulla stampa, nè si gioca sulla tecnologia macro, micro , nano, nè su Marte, no. Si gioca nella imitazione di Gesù Cristo,il resto son accidenti che possono esserci o non esserci e tanto meglio se non ci sono perché ci facilitano a sviluppare qualità, sensi, virtù, che favoriscono su di ciascuno di noi la pioggia fine dei doni dello Spirito Santo: Sapienza, Intelletto, Consiglio, Fortezza, Scienza, Pietà, Timor di Dio.

Quando attraverso l'imitazione di Gesù Cristo ed attraverso l'insegnamento di sempre della Chiesa Cattolica cominciamo a percorrere la strada della santità la tecnologia, ridiventa un umile strumento come la ruota, della quale facciamo anche a meno perché camminare è meglio che andare in bicicletta ed è meglio perché camminare è più rispettoso della nostra fisicità, in particolare del respiro e della circolazione del sangue che vengono ad essere più in armonia con il nostro intero corpo.

Tante sono le implicazioni che pian piano sgorgano e si scorgono cercando di diventare cattolici, è la vita stessa che muta insieme ai nostri pensieri alla nostra intera visione del mondo. Allora si capisce anche che siamo responsabili del nostro corpo non solo davanti alla nostra salute, ma davanti a Dio,Uno e Trino, che lo ha donato a ciascuno di noi affinché vivendo santamente lo santifichiamo e con esso santifichiamo la nostra anima e il nostro spirito.

Il rovescio della medaglia ha detto...

UN CAPOLAVORO POLITICO
di Giuseppe Palma

Con la decisione a sorpresa di qualche giorno fa di sostenere il nascituro governo Draghi, Salvini ha compiuto un capolavoro politico:

1) in un colpo solo è rientrato al governo (rischiava di non toccare palla fino al 2023);

2) ha messo all'angolo il PD (costretto adesso a governare - e pure alla pari - con la Lega);

3) ha portato a casa 3 ministeri, tra cui quello dello Sviluppo economico e quello del Turismo;

4) ha ridimensionato (se non addirittura ridotto al minimo) lo strapotere che Pd e 5Stelle avevano nel Conte bis;

5) sarà decisivo su temi fondamentali come fisco, giustizia, partite iva, contanti, imprese e Recovery;

6) si accredita a livello internazionale e conferisce dignità europea al sovranismo liberale, entrando così a pieno titolo nel cosiddetto "arco costituzionale";

7) riduce a 4 ministeri un partito - il M5S - che nel primo governo Conte ne aveva quasi 15 e nel secondo 9;

8) riduce a 3 ministeri un partito - il Pd - che nel Conte bis ne aveva 8;

9) parteciperà ai vertici di maggioranza decidendo (alla pari con gli altri) l'agenda politica del governo;

10) potrà mettere il veto sulle proposte folli avanzate dell'asse Pd-5Stelle;

11) ha impedito la nascita della maggioranza "Ursula", che avrebbe significato una spaccatura del centrodestra con Lega e Fratelli d'Italia fuori dall' "arco costituzionale";

12) ha impedito una riedizione del governo giallo-rosso;

13) impedirà l'adozione di una legge elettorale proporzionale, com'era nelle intenzioni dei giallo-rossi per fregarlo;

14) ha tolto l'elezione del prossimo Presidente della Repubblica dalle grinfie dei giallo-rossi.

E se anche le cose non andassero benissimo, c'è sempre Fratelli d'Italia che - restando all'opposizione - potrà fare da acchiappa-voti di quegli elettori delusi che resterebbero dunque nel Centrodestra.

I veri sconfitti di oggi sono PD e 5Stelle, che da essere in un governo tutto loro, devono adesso sedersi a tavolino con Lega e Forza Italia.

Per carità, il governo Draghi ha mantenuto i pessimi Di Maio, Lamorgese e Speranza, tra i peggiori di sempre, ma non bisogna dimenticare cos'era il governo Conte bis e in mano a chi eravamo fino a 15 giorni fa.

mic ha detto...

Nella cerimonia del giuramento Draghi sbaglia (!?) cerimoniale e non si ferma davanti al tricolore...
(lo sottolinea, pubblicando il video, Repubblica

Anonimo ha detto...

E la macelleria prenatale di speranza e la sua pillola abortiva anche per le minorenni, dove la mettiamo? E la
Lamorgese, premiata per averci riempito il paese di delinquenti?

Anonimo ha detto...

Il curriculum di chi....di Orlando che non è nemmeno laureato?

Visuale ottimista, superficiale o di facciata? ha detto...

⭐ ITALIAN DREAM TEAM...

La squadra ha dei bei nomi, per carità, che condivido come Colao all'innovazione tecnologica, Franco al MEF, Giorgetti al Mise...

Condivido anche i due ministeri di istruzione e università a tecnici...

Mi va bene Fabiana Dadone alle politiche giovanili... ma solo perché la fratellanza del metal sta sopra tutto.

Ottima la Cartabia alla giustizia, per superare gli orrori di DJ Fofo.

Di Maio agli esteri e Speranza alla Salute non li reggo... sono i due contentini per tenere buoni i 5stalle (non è un errore) e Leu.

Io avrei promosso alla salute Sileri (M5S) che è un medico di altissimo livello e un tecnico di fatto.
Alla fine, però, non trovo una schifezza la squadra perché è stata costruita per durare come governo di GrosseKoalition e poter far digerire anche certe cose che andranno fatte (come la cancellazione della riforma Bonafede/Davigo della prescrizione che è una merda, ad esempio).

La cosa più importante, però, è che così tra due anni si aprirà uno spazio politico enorme per chi lo sappia prendere... credibilmente con la macchina Italia riavviata.

Credit: Matteo Gianola

Anonimo ha detto...

Comunque la Meloni, nel suo piccolo, è stata grande, mentre Salvini subito ha scodinzolato festoso. Bella lezione per chi sostiene che le donne non hanno fegato e fiuto politico...se mai ci saranno prossime elezioni, avrà il voto mio e dell'intera mia famiglia.

Anonimo ha detto...

Vedo che nessuno si scandalizza per bianchi...chi è addentro mondo della scuola sa benissimo che è mandato dall'UNESCO a rintronare i nostri giovani delle peggiori cose.

Anonimo ha detto...

E a me che me ne importa di Salvini
? Non sono mica suo fratello! Io voglio che non esista più l'
aborto,le leggi contro Dio e la famiglia...se Salvini fa il salto della quaglia, di Salvini non ce ne importa più niente...vada a offrire il caffè alla Boldrinova.

Anonimo ha detto...

A.h.10.42

La seconda ipotesi senza alcun dubbio, analizzando il minestrone stracotto cui è stato aggiunto il garum tanto caro ai Romani per non fare sentire l'odore del marciume, i posti chiave sono in mano a gente finalmente competente e non dilettanti allo sbaraglio, giullari, buffoni nani e ballerine, ciò premesso deve durare 1 anno, presentare il piano per accollarci altri debiti onerosissimi, ma altro non si poteva fare, si spera che Di Maio venga mandato a tagliare nastri e varare qualcosa rimanendo in silenzio, poi passiamo ai vaccini, Bonaccini, in odore di essere il prossimo elevato, ne ha decine di migliaia fermi e non conservati a -80°, considerando che costano un botto fatevi 2 conti, Merkel può fare ciò che noi mai potremmo e potremo, e comunque Pfizer in D e non dagli USA costa molto meno, un ultimissimo accenno, sul Britannia nei favolosi anni '90 c'erano anche Grillo, Gruber, Casaleggio and.co.e altri innominabili padri della patria ed europeisti........

Lasciate ogni speranza o voi ch'entrate che senza la terapia genica non uscite.. ha detto...

Disse il Papa facente funzione :
"Non lasciatevi rubare la speranza"

Domanda :
"Quale speranza , quella di vivere il tempo stabilito dal Creatore per ciascun essere umano vivente , quella di veder crescere i figli e/o i nipoti ,quella di essere curato in caso di malattia , quella di trovare un lavoro onesto per sostentare la famiglia e se' stessi ?"

Considerazione :
In realta' e' proprio quello che stanno facendo . Il ministero della salute "che fu" visto che e' rappresentato da un cittadino palliduccio ed emaciato di suo e che evidentemente (a)spira a vedere tutti gli altri pallidi smunti e con gli occhi cerchiati.

Anonimo ha detto...

A 13 febbraio 2021 16:12
Mancava solo Pitigrilli , Silvan , Piero Angela e il sensitivo Gustavo Adolfo Rol a ripetere cio' che espresse in un intervento televisivo : l'unione dei popoli e l'appello al disarmo. Tutti temi attualissimi.

https://www.youtube.com/watch?v=dYTEvXGr2Ps
Rol: appello al disarmo e all'unione dei popoli (1987)

Se avete tempo soffermatevi a leggere il programma diffuso da Rol ( sotto il video) e scoprirete che e' il programma perfetto attuale del NWO di cui vi copioincollo un assaggio :

Franco Rol
L'11 gennaio 1987 Gustavo Adolfo Rol, su sollecitazione del regista suo amico Franco Zeffirelli, intervenne telefonicamente alla trasmissione "Domenica In" (Rai Uno) condotta da Raffaella Carrà.
Rol, che non è mai apparso in TV e solo in un altra occasione era intervenuto telefonicamente (a "Blitz" di Gianni Minà, 1983 o 1984), colse l'occasione per fare un appello ai giovani in studio e in generale ai giovani di tutto il mondo, perché sollecitassero con cortei gli allora leaders di USA e Unione Sovietica a creare gli "Stati Uniti del Mondo"....

Anonimo ha detto...

"Datemi il controllo della moneta di una nazione e non mi importerà di chi scrive le sue leggi."
Amschel Mayer Rothschild (1744 -1812)

di Cosimo Massaro

La via del denaro, come un “Filo d'Arianna”, ci consente di riconoscere la vera storia e i veri potenti che muovono i fili dietro le vicende umane.
Solo con queste adeguate conoscenze, eviteremo di essere ingannati. Dietro la facciata dei sistemi politici, da tantissimo tempo, in realtà, sono i banchieri a controllare, senza difficoltà, lo svolgersi delle vicende mondiali, potendo produrre dal nulla il denaro con il quale comprare beni materiali, ma soprattutto uomini pronti a vendersi in spregio a ogni morale.
Conoscere il vero potere derivante dall’emissione di moneta permette ai popoli di difendersi e soprattutto permetterà, una volta liberatisi dagli usurai, di creare una società prospera e giusta.

Stiamo sempre attenti, perché come ha ben descritto Solov'ëv nel suo libro, “I Tre Dialoghi e il Racconto Dell'Anticristo”, il male, il grande ingannatore, si presenta sempre sotto forma di bene...
https://www.cosimomassaro.com/2021/02/il-drago-dellapocalisse.html

Anonimo ha detto...

Bianchi è un tecnico di cosa? È l'ideologo delle leggi gender nella scuola in Emilia Romagna...non parli per frasi fatte o per sentito dire, risalga alle fonti! Basta con questi miti di cartone che ci hanno portato nelle fauci del dragone!!!!

Anonimo ha detto...

@ 13 febbraio 2021 16:05

Bianchi l'ho subito individuato, anche senza sapere della porcelleria, mi è bastato il curriculum ansiogeno sinistro. Però Draghi lo conosceva, si è capito che Draghi conosce persone così così, apparentemente la crème de la crème, nei fatti per lo più psicopatici criminali.

I giovani purtroppo sono ingozzati di correttezza e sconcezza politica e non tanto al chilo contenuta nei libri di testo e nelle teste degli insegnanti,in quelle dei genitori,in quelle degli amici,in quelle del loro ambiente, che è anche il nostro come vediamo ogni giorno. Per questo è importante, costi quel che costi, riprendere in mano la società italiana, l'assenza della chiesa rende il compito ancor più difficile. Speriamo che il Signore guardi agli sforzi di ciascuno di noi ed invii i Sui Angeli in loro aiuto.

A volerli salvare bisognerebbe portarli in un luogo deserto senza tecnologia e media oppure sterminare tutti i drogati mentali che li corrompono, il che non è il massimo per un cattolico. Qualcuno di loro si salverà, per Grazia di Dio, Uno e Trino, e per le nostre preghiere disperate, in ginocchio, piangenti, implorando pietà per queste generazioni dove il nemico si presenta e si presenterà come amico.

Anonimo ha detto...

Gustavo Adolfo Rol era un sensitivo. E' importante quando si hanno questo tipo di esperienze capire da che parte arrivino. Il che non è sempre facilissimo, specie se la persona è aperta di suo al mondo sottile.

Secondo, il disarmo e l'unione dei popoli sono passi importanti verso la nostra santità, passi che rientrano nell'amore verso il prossimo e che ognuno è chiamato a sviluppare in se stesso nella condizione in cui si trova. Altra cosa è costruire queste strutture internazionali che si trasformano in totalitarismi, fucine di guerre ininterrotte per disarmare gli altri e cancellare popoli e culture.

Dobbiamo avere ben chiaro che l'Anticristo ingannerà anche i più sapienti se non perfino sante persone. Questo vuol dire prima di tutto che bisogna avere un dominio su se stessi e consuetudine giornaliera con il Signore Gesù Cristo e saper discernere il bene ed il male senza farsi abbindolare dalle carinerie ipocrite. L'ipocrisia è praticata anche dalle Potenze dell'aria.

Quello che ha detto Gustavo Adolfo Rol può benissimo essere stato vero e autentico l'appello al disarmo e all'unione dei popoli, ma non dobbiamo sbilanciarci ed accoppiarlo a queste strutture internazionali che il più delle volte, se non sempre, non sono altro che strutture di peccato. Quindi siamo noi in questo caso che non dobbiamo correre a conclusioni imprudenti, sventate.

Noi sappiamo che disarmo ed unione dei popoli sarà, quando un'ampia fetta dell'umanità sarà santa. Siccome siamo in tempo di decadenza e dissoluzione cerchiamo almeno santamente di riportare ad un livello di decenza le società in cui viviamo. Anzi cominciamo a parlar chiaro tra noi, con i nostri rappresentanti, nel rispetto reciproco e nella verità nuda e cruda.

mic ha detto...

Non so chi sia Bianchi; ma se non ricordo male qualcuno lo ha collegato con Bibbiano o quel tipo di nefandezza...

mic ha detto...

Noi sappiamo che disarmo ed unione dei popoli sarà, quando un'ampia fetta dell'umanità sarà santa..

Infatti, per quanto possa essere un giusto obiettivo, (disarmo ed unione), la vera pace, non può esser realizzata dalla volontà umana, ma è conseguenza di pensieri ed azioni di cuori redenti perché hanno accolto il Signore e vivono radicati in Lui...
Ogni azione velleitaria, per quanto parta bene, alla fine degenera. "Se il Signore non costruisce la casa, invano si affannano i costruttori..."

Anonimo ha detto...

https://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/nulla-accade-caso-draghi-rsquo-preparato-terreno-aveva-261078.htm

"NULLA ACCADE PER CASO: DRAGHI S’È PREPARATO IL TERRENO - AVEVA RICEVUTO UNA TELEFONATA DI SALVINI ALLA FINE DI GENNAIO (GIORGETTI MEDIATORE) - AVEVA GIÀ INCONTRATO PIÙ DI UNA VOLTA DI MAIO E AVEVA GIÀ RECAPITATO UN INVITO ALLA MELONI - DOPO IL 31 OTTOBRE 2019, L’ULTIMO GIORNO DI SERVIZIO ALLA BCE, EVOCATO E SOPRATTUTTO TEMUTO DALLA POLITICA, DRAGHI SI È PREPARATO A OGNI EVENIENZA - SOLO IL PD E ZINGARETTI NON HANNO AIUTATO L’INGRESSO IN POLITICA DI DRAGHI, VISTO CHE SI SONO IMPICCATI AL “O CONTE O VOTO”"

Anonimo ha detto...


Spigolature

-- Gli insulti a Salvini mi sembrano di cattivo gusto. E anche ingiusti. La Lega ha fatto una scelta realistica. L'opposizione qui da noi è sterile, non conta nulla. Non si poteva lasciare che Draghi facesse un governo tutto giallo e rosso, visto che vuole fare un governo di unione nazionale. Acclarato che per il momento non si riesce a far nulla contro l'immigrazione clandestina, tanto vale cercare di partecipare ad un governo che dovrebbe rilanciare l'economia giovandosi di alcuni elementi tecnici e competenti in alcuni ministeri chiave. E nel governo, la Lega potrebbe comunque impedire certe politiche giallo e rosse o comunque attenuarle, se saprà muoversi.
-- Realistica anche la scelta di Meloni di stare all'opposizione, utile e necessaria. Speriamo che possa coordinarsi con la Lega dentro il governo, sempre contro i giallo e rossi.
-- "Noi sappiamo che disarmo ed unione dei popoli sarà quando un'ampia fetta dell'umanità sarà santa."
Sarebbe bello, ma non sarà m a i così. Questa è un'illusione millenarista, che in alcuni tende a diventare anche errore di fede. Cosa dice la SCrittura? Che il ritorno del figlio dell'uomo sarà improvviso come la folgore e che il Figlio dell'Uomo, al suo ritorno , non sarà sicuro di trovarvi (ancora) la fede. E il Giudizio Universale separerà in eterno l'umanità in eletti e reprobi, i quali ultimi molti saranno. Tutto il contrario, quindi, di un'ampia fetta dell'umanità diventata santa cioè convertitasi a Cristo in fede ed opere, vivente in pace con il resto dell'umanità. Invece, la gran maggioranza sarà atea e miscredente, e particolarmente ostile al cristianesimo, come oggi appunto, immersa nei vizi e nelle guerre, civili e non.
Sp

Anonimo ha detto...

Certo, giustissimo. Inoltre, non è certo tramite lo spiritismo che saremo degni del Regno di Dio. Ben detto.

Anonimo ha detto...

Splendida analisi. Giro di professori universitari che non sono lì per caso, ma dopo decenni di asservimento totale al pensiero unico e al mainstream dominante...la Cina è vicina, evidentemente, e ora abbiamo anche il dragone...

Anonimo ha detto...

Concordo con Mic.
La vera pace dell'umanita'ci sara' quando "verra'la pienezza del tempo".
Rol come sensitivo "illuminato"(espressione di Zeffirelli)a parer mio sta bene accanto a Casaleggio .

Anonimo ha detto...

Se non altro c’è un pó meno meridionalismo al governo.

Anonimo ha detto...

La giornata di ieri registra un grande evento : Trump è stato assolto nelle accuse per impeachment.
Nei prossimi mesi vedremo lev ricadute positive sui governi europei spec. su quello italiano.
Leggete il bellissimo discorso con cui Trump ringrazia il popolo e Dio, chiedendo sugli USA la sua benedizione!

Commento di Donald J. Trump dopo l'assoluzione di oggi:

"Vorrei iniziare ringraziando il mio team di avvocati dedicati e altri per il loro lavoro instancabile nel sostenere la giustizia e difendere la verità.

I miei più sentiti ringraziamenti vanno anche a tutti i senatori e membri del Congresso degli Stati Uniti che si sono difesi con orgoglio per la Costituzione che tutti veneriamo e per i sacri principi di giustizia nel cuore del nostro paese.

La nostra stimata repubblica costituzionale è stata fondata sullo stato di diritto imparziale, la salvaguardia indispensabile per le nostre libertà, diritti e indipendenza.

È una triste espressione del nostro tempo che un partito politico in America riceva un pass gratuito per denigrare lo stato di diritto, diffamare le forze dell'ordine, tifare la folla, scusare i rivoltosi e trasformare la giustizia in uno strumento di vendetta politica e tutte le persone e perseguire, inserire nella lista nera, eliminare e sopprimere le posizioni con cui non sono d'accordo. Sono sempre stato e sempre sarò un sostenitore dell'incrollabile stato di diritto, eroi delle forze dell'ordine e del diritto degli americani di discutere pacificamente e con onore le questioni del giorno senza malizia o odio.

Questa è stata un'altra fase della più grande caccia alle streghe nella storia del nostro paese. Nessun presidente ha mai vissuto qualcosa di simile, e continua perché i nostri avversari non possono dimenticare i quasi 75 milioni di persone che hanno votato per noi pochi mesi fa - il numero più alto mai scelto per un presidente in carica.

Voglio anche esprimere la mia gratitudine ai milioni di cittadini dignitosi, laboriosi, rispettosi della legge, amanti di Dio e della terra che hanno coraggiosamente sostenuto questi importanti principi durante questi tempi molto difficili e impegnativi.

Il nostro movimento storico, patriottico e bellissimo per rendere di nuovo grande l'America è appena iniziato. Ho molto da condividere con voi nei mesi a venire e non vedo l'ora di continuare il nostro incredibile viaggio insieme per raggiungere la grandezza americana per tutta la nostra gente. Non c'è mai stato niente di simile!

Abbiamo così tanto lavoro da fare e presto emergeremo con una visione per un futuro americano luminoso, luminoso e senza limiti.

Insieme non c'è niente che non possiamo ottenere.

Rimaniamo un popolo, una famiglia e una nazione gloriosa sotto Dio, ed è nostra responsabilità preservare questa grande eredità per i nostri figli e per le future generazioni di americani.

Possa Dio benedirvi tutti e possa Dio benedire per sempre gli Stati Uniti d'America

Anonimo ha detto...

@ 14 febbraio 2021 07:54

Grazie, per questo contributo! E' importante.

Anonimo ha detto...

Incredibile ossessione 'verde'. Mi è capitato per caso in mano un numero monotematico della rivista 'Vanity Fair': ecco in fila i titoli degli articoli (e la pubblicità) che si incontano sfogliando: 1) vivere a impatto-1. 2) Piantiamolo subito 3) Ridurre, riutilizzare, riciclare 4) il decalogo della sostenibilità 5) È facile salvare il mondo 6) volevo solo cambiare il mondo 7) azione contro paura 8) essere green conviene a tutti (pubblicità) 9) l'etica dell'acqua 10) gli slogan non bastano 11) l'economia che fa stare meglio (dedicato ai servizi green di una banca) 12) il lato trasparente del verde 13) mobilità elettrica 14) 'Alleluia ho convinto anche il mio amico a riciclare' (pubblicità: nuova bottiglia di plastica riciclata da noi)...e così via. Cestino. Ma finirà tra la carta da riciclare. Promesso! (Salvatore Canto)

Anonimo ha detto...

Diego Fusaro:
Roberto Speranza e il governo tecnico-liberista di Mario Draghi hanno firmato il provvedimento che blocca ancora gli impianti sciistici, fino al 5 marzo. Ciò equivale, di fatto, ad annullare l'intera stagione. La decisione arriva a poche ore dalla tanto attesa riapertura. E suona come l'ennesima presa in giro, volgare e arrogante. La questione non è, in questo caso, di prudenza o no: è questione di rispetto, ancora una volta sfacciatamente assente, per il lavoro e per le persone. Dicono che lo fanno per proteggere la vita delle persone: e, con questa cantilena, si ostinano a distruggerla.

Anonimo ha detto...

Devono completare la distruzione sociale, costi quel che costi.

Anonimo ha detto...

Edoardo Polacco:
http://www.iostoconlavvocatopolacco.it/news/
Intanto a Parigi e Londra richiesta rimozione antenne 5G

Anonimo ha detto...

Ma la finalità è proprio quella: polverizzare le famiglie, aumentare i suicidi...e speranza è stato pure riconfermato, come premio. Lo scopo di tutto ciò ormai è evidente. Ora nuovo lockdown, così l'opera è completa.

Anonimo ha detto...

Il governo della "competenza". Così ci è stato presentato. Per questo è stato acclamato coram populo. Se il precedente era caratterizzato dall'incompetenza e dalla mancata preparazione, questo è fin dai suoi albori il governo dell' "eccellenza".
Sia chiaro, non si discute sulla preparazione ed il cursus honorum di taluni soggetti. Come al solito però si tende a guardare il dito e non la luna: quel che conta, in realtà, non è la tanto sbandierata competenza, ma gli "obiettivi". Ciò che conta sono gli scopi perseguiti.
Uscire dalla dialettica competenza-incompetenza è di vitale importanza: esse sono,in maniera apparentemente opposta, scudo e riparo per ogni decisione presa. "Scopi"non competenza, obiettivi non "eccellenza": questo è il punto. Poco importa, una volta rinchiusi, che a dare l'ordine sia stato un genio oppure un cretino. Il risultato ottenuto sarà il medesimo. La prigionia avrà sempre lo stesso sapore amaro.
G.Meriano

10 domande a Draghi ha detto...

"Sarà ancora possibile criticare l’Unione europea, l’euro e la moneta a debito?

Rivendicare un briciolo di sovranità nazionale e di identità?

Chiedere il controllo delle migrazioni e lo sbarramento dei porti?

Aprire alla scuola non statale?

Promuovere la famiglia naturale?

Chiedere politiche ambientali libere dall’ideologia ambientalista?

Pensare ad una digitalizzazione senza controllo centralistico?

Diminuire drasticamente le tasse e difendere la proprietà privata?

Pensare ad una lotta al Covid non soggiogata alla ideologia vaccinista?" [1]

La riconferma di ministri (già squalificati nel loro agire in precedenti governi) è semplice esercizio didattico per castigare costoro a non toccare mai più palla nelle poltrone in cui Lei li ha ri-incollati?

MOLTI E PERSPICACI COMMENTATORI RITENGONO CHE LE DOMANDE SIANO DOMANDE RETORICHE, AVENDO IL PROF. DRAGHI TUTTA L'INTENZIONE DI MUOVERSI COME SI È GIÀ MOSSO IL "PRECLARO" IL PROF. CONTE

NOTA

[1] Stefano Fontana, cfr.: https://www.lanuovabq.it/it/ambiente-famiglia-scuola-digitale-questo-governo-e-pericoloso

Anonimo ha detto...

Alcuni cosiddetti virologi sembra siano affetti da esibizionismo televisivo e da mania di protagonismo oppure sono i portavoce di un sistema dispotico. Inoltre, se finisse il terrorismo mediatico, finirebbe anche la loro greppia.

Ma perché? ha detto...

"Draghi – ricorda Sgarbi – subito dopo l’incarico ricevuto da Mattarella aveva evocato la condizione depressiva degli italiani. Tuttavia, le analisi sbagliate dal Comitato tecnico scientifico e le prospettive senza speranza con la proposta di un nuovo lockdown totale fatta dal consigliere Walter Ricciardi, peraltro in contrasto con ricercatori ben più esperti di lui, non consentiranno a Draghi di fare uscire gli italiani dalla depressione economica e fisica".

Anonimo ha detto...

CRISANTI: "ALTRI CHIUDONO NOI INVECE PENSIAMO A SCIARE".

Stendendo un velo pietoso sulla narrazione demenziale delle varianti che frenano le attivitá (ormai è appurato che la gente crede a TUTTO), fate presente a questi loschi figuri di fare attenzione a rilasciare tali dichiarazioni perchè, nonostante siano tutti anestetizzati, primo o poi qualcuno potrebbe perdere la brocca.

Dal web:

"Ho un amico su in montagna che ha dovuto mettere in vendita la sua casa.
Non ce la fa più a sostenere le rate del mutuo. È maestro di sci. Sua moglie lavora in un resort della zona. Entrambi non hanno entrate da un anno. Non hanno ancora preso un soldo dallo stato.
Hanno due bambini.
Pensateci quando scrivete “ Che sarà mai se non andate a sciare! “
Appoggiate dei criminali."

Anonimo ha detto...

In Toscana hanno chiuso tutto il giorno prima di san Valentino, quando gli esercenti avevano già tutto preparato.
Il giorno prima della riapertura degli impianti da sci, si chiude ancora fino alla fine della possibilità di sciare.
C'è chi ancora dubita delle reali intenzioni di chi governa questo paese?
Oltre al ministro della Salute rimarrà anche il Comitato Tecnico Scientifico che sta distruggendo l'economia italiana e gli italiani come persone?
Se anche la lega si allinea chi difenderà coloro che reggono l'economia nazionale e la qualità di eccellenza del nostro popolo?

Anonimo ha detto...

Il Governo degli europeisti non poteva essere che quello dei peggiori.
Super Mario ha dimostrato che la folgorazione patriottica non è avvenuta, come sperava qualche sognatore sovranista o ex sovranista.
Tralasciando le altre cariche, praticamente un Conte camuffato da Drago, gli ordini europei ancora una volta si osservano e almeno loro, pur dalla parte del male conoscono la gratitudine, cosa sconosciuta alla massa europeista ed ex sovranista italiana.
Il Ministero che conta, cioè quello dell'economia è andato all'europeista più fedele, quel De Franco di Bankitalia che scrisse la bozza famosa della lettera che poi la BCE mandò a Berlusconi, e che proprio De Franco anticipò a Brunetta, casualmente anche oggi Ministro con lui in questo Governo dei peggiori europeisti.
Quelli che dovranno vedere, come al solito, che facciano, io ho già visto, e vi assicuro che il Drago non ha sputato fuoco, ma è qui per eseguire gli ordini di Bruxelles, come tutti i Governi europeisti. (V. Boschelli)

Anonimo ha detto...

Voglio essere chiaro.
Ho fatto di tutto, dal punto di vista della diffusione del libero pensiero (e non solo), perché nascesse una maggioranza diversa da quella precedente.
Ma se Draghi non estirpasse quanto prima lo scettro del Terrore ai giacobini della tecno-scienza, non mi troverete affatto dalla parte del governo, pur avendo intellettualmente offerto al nuovo esecutivo una importante apertura di credito.
Se continuassero col Terrore e con lo stato terapeutico, io non ci sto.
(Giuseppe Palma)

A proposito di transizione digitale ha detto...

https://www.facebook.com/100008718763330/posts/2540982716202329/

Qui si discute a certi livelli.
Un confronto di matrice storica, letteraria e antropologica tra Giuseppe Palma e Alessandro Meluzzi.
Il risultato della eccessiva innovazione digitale sarà un pericoloso Mutamento Antropologico.
I pericoli della società telematica: dall'Uomo al centro di tutto all'Uomo funzione del tutto. Non più l'innovazione a servizio dell'Uomo ma l'Uomo quale mezzo dell'innovazione.
Buona visione!

Anonimo ha detto...


Si potrebbe sperare che la Lega al governo temperi gli eccessi della "transizione digitale".
Forse, solo una pia illusione.
Ma la "transizione digitale", termine abbastanza ostico per le masse, le banche non l'hanno già fatta? Ti costringono di fatto a manovrare dal remoto sul tuo conto corrente e adesso vogliono anche che tu ti provveda di smart phone per compiere la bisogna.
Un approccio particolarmente complicato per i più anziani.
Ci sono tanti aspetti dell'attività industriale e organizzativa oggi che vengono ad essere digitalizzati, per così dire. E bisogna tenere il passo con le versioni più aggiornate.
Questa sembra un'esigenza difficilmente eliminabile. Bisogna però procedere senza invadere altri campi o imporre derive autoritarie. Questo vale anche nel settore militare, del quale non si parla mai.

Anonimo ha detto...

La decisione di Draghi il gran banchiere di riproporre Speranza ministro della Sanità chiarisce che l'economicismo finanziario draghiano si intreccerà, nella sua azione di governo, con la dittatura sanitaria. La prima decisione di Speranza è stata la chiusura delle piste da sci a poche ore dalla loro apertura.
Draghi dimostra subito quanto poco importante sia per lui l'economia reale rispetto all'economia finanziaria. E tanti saluti a quel poco che resta del tessuto sociale del Paese. Saranno cavoli amari, e non occorre essere geni per prevederlo. Poi arriveranno gli amici del gran banchiere a fare man bassa, versione aggiornata del Britannia 1992. In questo senso la storia si ripete.
Il film è un film già visto. O meglio, un remake con lo stesso protagonista. Cambiano solo i comprimari, tra i quali, stavolta, i populisti da barzelletta.
(Martino Mora)

Anonimo ha detto...

Diego Fusaro:
Sono passate a malapena due settimane in zona gialla per l'Italia e già si torna a parlare, come se fosse la cosa più normale del mondo, di un imminente lockdown totale per la nazione. Si dice, infatti, che la variante inglese sia massimamente contagiosa. E che, dunque, occorra adoperarsi in ogni modo per raffreddare la curva epidemiologica. Tradotto nel lessico gelido e burocratico dei virologi, ciò significa una cosa soltanto: lockdown totale, proprio come nel marzo del 2020. È ormai passato pressoché un anno dal cominciamento di quella che si diceva essere un'emergenza temporanea e che ormai è chiaro a tutti che coincide con la nuova normalità. Si tratta, come già da mesi vado sostenendo, di una nuova abominevole e disumana normalità, incardinata su alcuni principi che vale la pena di richiamare telegraficamente: sorveglianza biopolitica totale sopra e sotto la pelle; distanziamento sociale come nuovo criterio ordinativo della società senza contatti, in cui l'altro è sempre considerato e trattato come un virus; ideologia medico-scientifica che spaccia per prevenzione norme politiche palesemente repressive, come il divieto di assembramento e il coprifuoco; massacro spietato dei ceti medi e delle classi lavoratrici a colpi di lockdown assassini; trattamento dell'intera popolazione come una massa di malati asintomatici che non possono esimersi dall'essere sottoposti alle cure imposte dal biopotere; quarantena a yoyo o a rocchetto, con continuo transito dalla prima ondata alla seconda ondata, dalla fase 1 alla fase 2, da misure più pesanti a misure temporanee più leggere. Dovrebbe ormai essere chiaro a tutti che l'emergenza sanitaria è a tutti gli effetti un nuovo metodo di governo delle cose e delle persone, una nuova razionalità politica, schiettamente liberista e autoritaria, che usa l'emergenza come metodo di governo per rendere inevitabile l'inaccettabile. Chi si ostini a considerare la vicenda epidemiologica al di fuori della cornice politica, sociale, economica dei rapporti di forza interni al modo della produzione capitalistica, è destinato a non capire nulla e a subire tutto, per di più scioccamente pensando che dietro alla compressione dei diritti, alla rimozione delle libertà e alla messa in congedo dei principi costituzionali vi sia un benefico potere che così opera con il nobile obiettivo di salvare le vite.

Anonimo ha detto...

Finestra di Overton applicata: la si spara grossa, parte il dibattito.
Passano i giorni, gradualmente ciò che inizialmente si riteneva esagerato, viene applicato.
Qualche esempio pratico?
- Mascherine ai bambini!!
- Se vabbe io non ce lo mando mio figlio così, ma scherziamo!
- Focolai nelle scuole, se non si riapre in sicurezza non si puó più andare in presenza!
- Bè allora pur di tenerlo a casa facciamo sto sacrificio, si ma mascherine mica 6 ore sui banchi eh, e poi ovviamente non durante le attivitá fisiche.
- Ma certo, ci mancherebbe. Sarebbe deleterio per la salute dei ragazzi.
- Ah ok grazie per la concessione.
Qualche giorno dopo..
- Focolai!!! Indice rt è salito, ci vorrebbero maschere pure sui banchi e durante l'educazione fisica.
- Ma che vi fumate, siete pazzi? I ragazzi non possono vivere in quel modo!
- Eh ma focolaio! Scuola luogo di contagio!Torniamo in dad!!
- Vabbe mascheriamoli sempre e comunque, meglio che tenerli a casa.
Mesi dopo..
Nessuno ne parla più. Bambini e ragazzi mascherati a vita, la questione non si pone neppure.
E lo stesso discorso si potrebbe fare per il coprifuoco, il lockdown, le zone colorate e molto altro.
Sono continue finestre di Overton in cui la gente percepisce una mano tesa mentre gli viene tirato un calcio nel sedere.

Il piano pianificato ha detto...

Varianti, la nuova parola-chiave della strategia della paura
https://lanuovabq.it/it/varianti-la-nuova-parola-chiave-della-strategia-della-paura

Il neo accademico pontificio si è pronunciato su un altro tema che gli è caro: il lockdown. Occorre una chiusura drastica, totale. "La strategia di convivenza col virus, adottata finora, è inefficace e ci condanna alla instabilità". Così ha dichiarato, con la retorica bellicistica che contraddistingue ogni suo intervento, in verità poco evangelica. Ha aggiunto che è urgente cambiare subito la strategia di contrasto al virus, per mezzo di un lockdown totale in tutta Italia immediato, che preveda anche la chiusura delle scuole "facendo salve le attività essenziali".

E certo.. ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/genocidio-in-corso/
Naturalmente tra quelli da far fuori (volenti o nolenti)non ci sono loro che propugnano tali idee, ma gli altri . Perche' sono gli altri in sovrannumero . Loro no , loro rimarranno "per razza"come dice in un certo proverbio.

mic ha detto...

Su @atlanticomag Matteo Milanesi e la Cartabia alle prese con il sistema descritto da Sallusti-Palamara

http://www.atlanticoquotidiano.it/quotidiano/la-vera-sfida-per-il-ministro-cartabia-smantellare-il-sistema-denunciato-da-palamara-e-sallusti/

Anonimo ha detto...

Tra le molte contraddizioni della narrazione epidemica ve n'è una macroscopica. La pandemia, come dice l’etimologia della parola, dovrebbe avere una diffusione universale ed investire l’intera popolazione mondiale.
Così invece non avviene.
Mentre noi prepariamo nuove chiusure per fronteggiare la variante inglese, sudafricana, marziana, in Asia, dove vive più della metà della popolazione mondiale, l’emergenza è finita.
La Cina è tornata da tempo alla normalità. Lo stesso dicasi dell’India, del Vietnam, del Giappone , dell’Indonesia. La Russia ha tolto nelle scorse settimane quasi tutte le restrizioni. In nessuna di queste nazioni vi è stata una carneficina. La mortalità, al contrario, è stata di gran lunga inferiore a quella dei paesi europei e degli Stati Uniti.
Molti, pronti a rinunciare a tutti i valori più sacri dell’Occidente, ma non alla presunzione eurocentrica di essere i depositari della verità, diranno che queste nazioni falsificano i dati.
Io invece sospetto che i veri falsari siano molto più vicini a noi.
S.Dalla Torre

Anonimo ha detto...

Tempi di Maria rivolge un appello a tutti i cattolici consapevoli dell'ora presente:
Un potente appello in questo tempo di tenebra: «Exsurge Christianitas!»
https://www.youtube.com/watch?v=WVrRbOUj-ds
Un meraviglioso progetto di militanza cattolica dal nome «Exsurge Christianitas!»
v. anche per adesioni
https://exsurgechristianitas.org/manifesto/
in vista dell'avveramento sperato del sogno di Don Bosco "Le DUE COLONNE"

Anonimo ha detto...

FEBBRAIO 2020: Abbraccia un cinese.

MARZO 2020: State a casa ma tra 10gg ci riabbracceremo più forti di prima.

APRILE 2020: Lockdown con droni.

MAGGIO 2020: Nuova normalitá. Convivere col virus "in sicurezza".

GIUGNO/LUGLIO/AGOSTO: bonus vacanze, ma focolai di asintomatici!

SETTEMBRE: Mascheratevi pure all'aperto a casaccio.

OTTOBRE/NOVEMBRE 2020: Seconda ondata per colpa degli aperitivi di giugno. Uno sforzo oggi per riabbracciarci a Natale.

DiCEMBRE 2020: Cashback, acquistate!
Ok, ora tornate a casa, vi siete contagiati.

GENNAIO 2021: il vacc.ino ci salverá dai mali del mondo.

FEBBRAIO 2021: varianti inglesi, brasiliane, turche, australiane, nigeriane. Richiudiamo tutto per riabbracciarci a Pasqua.

E la farsa continua.

Anonimo ha detto...

En Italie, un gouvernement Draghi aussi dangereux qu'une bombe à retardement

https://www.marianne.net/monde/europe/en-italie-un-gouvernement-draghi-aussi-dangereux-quune-bombe-a-retardement

Anonimo ha detto...

"L’italiano medio non si sta ribellando alla persistente e incisiva limitazione delle proprie libertà personali causa Covid. Uno studio di Biderman sintetizza gli strumenti utilizzati dai coreani per trasformare gli aviatori statunitensi da nemici in prigionieri accondiscendenti. Le analogie con la strategia del nostro governo durante l'epidemia sono evidenti."

«Non crediamo che il governo uscente abbia consapevolmente seguito questo schema, abbia cioè lucidamente preordinato l’asservimento di un intero popolo, come se esistesse davvero un progetto teso alla alienazione dei cittadini. Non lo crediamo sia perché mancano le prove, sia soprattutto perché sovrastimeremmo i membri del governo uscente. Costoro non si sono dimostrati scienziati di guerra e la loro mediocrità non era di certo in grado di ordire simile piano diabolico.
Ciò precisato, è comunque innegabile che le misure adottate, così simili a quelle descritte nell’articolo, hanno prodotto proprio gli effetti indicati da Biderman. In conclusione, siamo diventati, nostro malgrado, tanti aviatori precipitati al di là delle linee nemiche e fatti prigionieri di un governo a noi ostile che ci sta torturando psicologicamente da un anno, ottenendo così da noi piena accondiscendenza.»

Anonimo ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/lenigma-speranza/
Signore , porta in cielo tutte le anime che sono gia' morte e che stanno per morire col programma programmato .

Novita' al 17 .2. 2021 ha detto...

http://www.iostoconlavvocatopolacco.it/news/

Anonimo ha detto...

https://www.huffingtonpost.it/entry/luca-ricolfi-un-governo-dal-gusto-agrodolcissimo_it_602f7f1bc5b66da5dba07727?utm_hp_ref=it-homepage

Luca Ricolfi: "Un governo Draghi dal gusto agrodolcissimo"
Per il sociologo e docente universitario "Draghi è un progresso enorme rispetto al Conte bis". "Sono deluso invece sulla mancanza di un cambio di linea sulla pandemia"

Professor Luca Ricolfi, il neo premier Draghi in questi due giorni ha scoperto le carte e nel suo discorso ha tratteggiato il programma di governo. Qual è il suo sentimento prevalente dopo il passaggio a Senato e Camera? Nota qualche affinità con l’ultimo governo guidato da un tecnico ovvero quello di Mario Monti?

Il mio sentimento verso il nuovo governo? Agro-dolce, direi. Anzi, agro e dolcissimo. Dolcissimo perché, rispetto a quel che abbiamo avuto nell’ultimo anno e mezzo, il governo Draghi è un progresso enorme. Con il Conte bis abbiamo avuto il peggior governo dell’Italia repubblicana, un governo che ha sulla coscienza decine di migliaia di morti, e che non ha mai chiesto scusa per i propri errori. Un governo che, al solo scopo di tutelare gli equilibri fra Pd e Cinque Stelle, ha rimandato tutte le scelte cruciali e non è stato in grado di scrivere un Recovery Plan decente. Con Draghi, se Dio vuole, abbiamo invece tre garanzie fondamentali: l’Europa non ci boccerà il Recovery Plan; i mercati finanziari saranno meno aggressivi nel concederci credito; le scelte più demagogiche hanno buone probabilità di essere stoppate...