sabato 5 luglio 2014

La Santa Messa Tridentina non può finire

Tra il 1972 e il 1976, il grande Tito Casini, autore anche de La Tunica stracciata (qui) scrisse una specie di diario, in tempo reale, su ciò che stava avvenendo nella Chiesa di quegli anni rinchiudendo il tutto sotto il titolo: Nel fumo di satana verso l’ultimo scontro (qui). In questo diario, fece anche la bellissima profezia (è davvero curioso che all’annuncio di Paolo VI del cambiamento della liturgia avveniva un’eclissi di sole) avveratasi in quel luglio 2007 a firma del Motu Proprio Summorum Pontificum di Papa Benedetto XVI:
“Risorgerà, vi dicevo… la Santa Messa Tridentina risorgerà, come rispondo ai tanti che vengono da me a sfogarsi (e lo fanno, a volte, piangendo), e a chi mi chiede com’è che io ne sono certo, rispondo (da poeta, se volete) conducendolo sulla mia terrazza e indicandogli il sole… (…) Così, aggiungevo, è e sarà della Messa – la Messa “nostra”, cattolica, di sempre e di tutti: il nostro sole spirituale, così bello e santo e santificante – contro l’illusione dei pipistrelli, stanati dalla Riforma, che la loro ora, l’ora delle tenebre, non debba finire; e ricordo: su questa mia ampia terrazza eravamo in molti, l’altr’anno, a guardar l’eclisse totale del sole; ricordo, e quasi mi par di risentire, il senso di freddo, di tristezza e quasi di sgomento, a vedere, a sentir l’aria incaliginarsi e addiacciarsi via via, ricordo il silenzio che si fece sulla città, mentre le rondini, mentre gli uccelli scomparivano, impauriti, e ricomparivano svolazzando nel cielo i ripugnanti chirotteri. A uno che disse, quando il sole fu interamente coperto: – E se non si rivedesse più? – rammento che nessuno rispose, quasi non si addicesse, in questo, lo scherzo… Il sole si rivide, infatti, il sole risorse, dopo la breve diurna notte, bello come prima e, come ci parve, più di prima, mentre l’aria si ripopolava di uccelli e i pipistrelli tornavano a rintanarsi“.

12 commenti:

mic ha detto...

Quand'è che i pipistrelli torneranno a rintanarsi?

mic ha detto...

Diciamo che l'Antico Rito, che Benedetto XVI dichiara "mai abrogato", di fatto è stato ed è tuttora soffocato e avversato oltre ogni dire nonostante molti gruppi lo abbiano sempre custodito e celebrato.
La nostra "resistenza" non può non partire, e consolidarsi, da qui. È questo il punto archimedeo di tutto.

RAOUL DE GERRX ha detto...

Pourquoi dire "l'Antico Rito" ? Il n'y a qu'un seul rite authentique, le Rite de Toujours, le Rite du Saint Sacrifice de la Messe — le reste n'est qu'une imposture, une falsification, un produit frelaté, un "ersatz", comme disent les Allemands.
Ayons toujours le goût — et le souci — des choses justes et vraies.

rocco2 ha detto...

L'ecclissi solare è un fenomeno ampiamente prevedibile e che non ha nulla di divino. Questo tipo di considerazioni mettono in pessima luce la Tradizione, cerchiamo di non esporci al ridicolo.

mic ha detto...

rocco2,
non stiamo a guardare il pelo nell'uovo e non togliamo l'efficacia a quella che è null'altro che una metafora, ma molto calzante...

mic ha detto...

Raoul: Antico, per distinguerlo dal Nuovo. Null'altro...

AICI ha detto...

Rocco2:"L'ecclissi solare è un fenomeno ampiamente prevedibile" e la terra è sferica...
http://goo.gl/epStMY

murmex ha detto...

Rocco2 , l'ecclissi è un fenomeno naturale , ma , come diceva Padre Pio ,Dio è anche capace di "scherzi amorosi".Come escludere che voglia averci dato questo segno di speranza ? Cari tradizionalisti normalisti , , avete introiettato dalla modernità uno sguardo troppo "terra-terra " Non ridicolizzate quelli che ,più favoriti di voi , invece volano un po' più alto .

RIC ha detto...

Prima delle dimissioni di BXVI lessi su questo sito (o su MIL, non ricordo bene) di una profezia secondo la quale la Messa di Sempre sarebbe stata messa da parte, per poi ricomparire per un breve periodo e poi di nuovo scomparire. E la cosa mi colpi' molto. Qualcuno ha un ricordo piu' preciso??? Mi sembra che non si trattasse della Beata Emmerick

R.Roccaforte ha detto...

Rocco2,
Certo che un' eclissi e' ampiamente prevedibile.
Se non erro, anche alla morte di Gesu' il sole si oscuro', e si fece notte. Niente di divino, naturalmente, tutto ampiamente prevedibile. E tuttavia ne' Caifa, ne' il superstizioso Pilato evitarono di far morire Gesù in un giorno d' eclissi, cosicché fu chiaro a tutti che non si trattava di un condannato a morte qualsiasi (v. quel che disse il centurione romano), visto che l' Universo intero lo piangeva. Ma forse Caifa e Pilato non avevano consultato le ultimi efemeridi babilonesi.
Quindi, ai Caifa e Pilati odierni un consiglio: consultate le mappe celesti, e se dovete prendere decisioni importanti, anzi capitali (tipo stravolgere la liturgia di sempre della S.Messa Cattolica) evitate di farli
coincidere con l' eclissi. Altrimenti poi s' ingenerano superstizioni, credenze...il popolino e' così sciocco da credere nel2014 che Dio e' l' artefice dell' Universo e delle sue leggi, e che può quindi decidere di usarle quando e come più gli aggrada.
R.Roccaforte

Anonimo ha detto...

mi rivolgo in modo part. a Rocco2:

per capire come si svolgerà l'eclissi della Chiesa, che è predetta e descritta senza edulcoramenti dalla SS.ma Madre di Dio a La SALETTE, basta rileggere per intero il messaggio consegnato a Melanie Calvat.
Si profetizza l'apostasia a Roma che "perderà la fede", indi l'insediamento dell'anticristo, il castigo e la tribolazione che la Chiesa e l'umanità dovranno subire, e poi il risorgere della unica vera religione in una terra purificata, quando gli uomini torneranno a lodare Dio come nei tempi antichi:

I giusti soffriranno molto, le loro preghiere, la loro penitenza e le loro lacrime saliranno fino al Cielo e tutto il popolo di Dio chiederà perdono e misericordia e chiederà il Mio aiuto e la Mia intercessione.
....
La terra sarà colpita da ogni sorta di piaghe, (oltre la peste e la carestia che saranno dovunque), vi saranno delle guerre fino all'ultima guerra, che sarà allora fatta da dieci re dell'anticristo, i quali re avranno tutti lo stesso progetto e saranno i soli a governare il mondo.
Prima che ciò succeda vi sarà una specie di falsa pace nel mondo; non si penserà che a divertirsi; i malvagi si abbandoneranno a ogni sorta di peccato; ma i figli della Santa Chiesa, i figli della fede, i miei veri imitatori crederanno nell'amore di Dio e nelle virtú che mi sono piú care.
Felici le anime umili guidate dallo Spirito Santo! Io combatterò con esse fino a che esse saranno nella pienezza dell'età. La natura chiede vendetta per gli uomini ed essa freme di spavento nell'attesa di ciò che deve arrivare alla terra insudiciata dai crimini.
....
La Chiesa sarà eclissata, il mondo sarà nella costernazione.
....
Chi potrà vivere se Dio non diminuirà il tempo della prova ?...
Dal sangue, dalle lacrime e dalle preghiere dei giusti Dio si lascerà placare[...]
Allora l'acqua e il fuoco purificheranno la terra e consumeranno tutte le opere dell'orgoglio degli uomini e tutto sarà rinnovato: Dio sarà servito e glorificato."


--------------------
leggere il testo dal titolo L’APPARIZIONE DE LA SALETTE, con imprimatur, a cura di don Enzo Boninsegna:

NB
Ciò che leggerai su questo libretto è una semplice ristampa

del testo integrale pubblicato da Melania con l'IMPRIMATUR
di S. E. Mons. Salvatore Luigi Conte Zola
Vescovo di Lecce, 1879

http://www.preghiereagesuemaria.it/libri/l'apparizione%20de%20la%20salette.htm

comprendente le lettere di Melania ad autorità ecclesiastiche, la sua lamentela per inique calunnie,
la stupenda descrizione della Regina del cielo, che rapiva il cuore dei pastorelli, e la nota finale:
"La Salette e il nostro tempo".

AICI ha detto...

Nei giorni passati Abu Bakr al Baghdadi, ha detto che avrebbe conquistato anche Roma-ma lui intendeva il Vaticano-->la Chiesa Cattolia. Oggi dal pulpito ha elogioato il periodo di digiuno, ha appoggiato i difensori de la fede a compiere il loro sforzo sulla via di Dio inoltre si è rivolto contro i miscredenti e gli ipocriti.
Inoltre con i mezzi che ha, le alabarde delle guardie svizzere fanno nulla...però visto il programma esposto magari è la volta che ci guida uno ortodosso!
Ovvio che il mio discorso vuole essere provocatorio e che credo fedelmente nel papato ma per un momento ho trovato un candidato che proponeva crociate e mi sono illuminato...peccato ke è una crociata che ci vede a parti opposte....dobbiamo solo sperare di non aver mai un primo ministro eletto musulmano, altrimenti è la volta buona che ci asfaltano le chiese e noi in nome dell'ecumenismo applaudiremo pure felici di quei minareti nuovi che avranno preso il posto di quei vecchi e cadenti campanili.