lunedì 7 luglio 2014

Oggi inizia la Novena alla Madonna del Carmine


PRIMO GIORNO

L'abitino del Carmine dono di Maria
  1. - Siamo venuti a te, o Maria, perché vogliamo chiederti la grazia di accende­re nel nostro cuore la fiamma del divino amore per cominciare bene questa Nove­na che intendiamo compiere in tuo ono­re, a tua gloria e per il nostro profitto spi­rituale. 
    Il dono dello Scapolare è un tuo gesto materno per guidarci nella via dell'osser­vanza dei grandi impegni che richiedono da tutti noi l'amore totale a Dio e al pros­simo. Ave Maria.
  2. - Tu, o Maria, sul Calvario hai offer­to Gesù tuo Figlio, per la salvezza degli uomini, e noi, a te consacrati mediante lo Scapolare, che cosa offriremo al Padre se non sapremo imitarti nel sacrificio di un po' di noi stessi per quanti son poveri, non amano, non godono, ma piangono e gemo­no a causa della povertà di spirito e del­la nudità del corpo? Salvaci, o Madre, per amore del tuo Figlio. Ave Maria.
  3. - Non ci potremmo dire tuoi figli se non consacrassimo tutta la nostra vita per il trionfo dei diritti di Dio, che è no­stro Padre, e se non facessimo ogni sfor­zo per superare i nostri meschini senti­menti di antipatia e di ripulsa che ci im­pediscono, non solo di essere generosi verso gli amici, ma di sapere amare an­che i nostri nemici come Cristo ha ama­to noi. Ave Maria.
SECONDO GIORNO

L'abito del Carmine e i figli Prediletti di Maria
  1. - Noi sappiamo bene, o Vergine Ma­ria del Carmelo, che è tanto grande il tuo amore per noi e per quanti portano il tuo Abito da chiamarci tuoi figli prediletti. Questa tua preferenza ci impegna se­riamente a non venire mai meno ai par­ticolari doveri che ne derivano. Ave Maria.
  2. - Tu vuoi che il tuo Scapolare sia segno esterno di quell'abito interiore che è la Grazia, partecipazione reale della vita divina che è stata donata a noi con il santo Battesimo.
    Ti preghiamo affinché non ci manchi mai il tuo patrocinio lungo il difficile svolgersi della vita e perché le avverse circostanze non ci allontanino dalla via che è Cristo. Ave Maria.
  3. Tu fa in modo che possiamo por­tare il tuo Abito ogni giorno senza mac­chia così da dimostrarti con una vita di virtù che vogliamo emergere su tutti gli uomini redenti da Gesù, tuo Figlio, non per vanità, ma per impegno di servizio con l'esempio e la santa emulazione. Ave Maria
TERZO GIORNO

Il titolo di «figli» ci fa amare Maria
  1.  - O Madre del santo amore, chi po­trà mai ridire la tua benevolenza verso di noi per averci chiamati tuoi figli di­lettissimi? Noi non potremo mai ringra­ziarti abbastanza di questa tua predile­zione; ma se volesti essere con noi tanto generosa, fa che il bel nome di figli c'im­pegni a corrispondere meglio al tuo amo­re di Madre. Ave Maria.
  2. - Se tu, o Maria, ci hai beneficato tanto è nostro dovere innalzare a te l'in­no della nostra gratitudine e ricambia­re amore con amore. Ma siccome far questo come si conviene non è facile al nostro cuore, tu infiammalo tanto da po­terti riamare almeno per quanto ci è possibile. Ave Maria.
  3. - Il santo Abitino, o Maria, ci ricor­da le tue premure materne e ci spinge a ricambiarle con amore tenero e filiale; noi vogliamo continuare l'amore che Gesù ebbe qui in terra per te; vogliamo essere veramente tuoi figli. Ave Maria. 
QUARTO GIORNO

Il titolo di figli di Maria ci rende capaci di imitarla
  1. - O Maria, madre di Dio e madre nostra amabilissima, a te ci rivolgiamo con filiale fiducia, implorandoti di assi­stere noi e i nostri cari con il tener lon­tano il male e il maligno, e con l'aiutar­ci a sventare le insidie e a respingerlo. Ave Maria.
  2. - Con tutto il cuore ti chiediamo di ricondurre tutti noi che confidiamo in te, ad una perfetta riconciliazione con il tuo divin Figlio Gesù; e di farci speri­mentare la sua benevola provvidenza nelle difficoltà temporali e spirituali che ci preoccupano. Ave Maria.
  3. - Vorremmo infine supplicarti di farci partecipi dell'amore di Gesù verso di te e dell'amore che tu gli hai contrac­cambiato in terra e che continui ad esprimergli in cielo in nome nostro e di tutta la Chiesa. Ave Maria
QUINTO GIORNO

L'Abitino del Carmine è difesa nei pericoli del corpo
  1. O Maria, tu sei veramente la più affettuosa fra tutte le mamme del mon­do, perché anche attraverso il tuo santo Abitino ci hai ricolmato di favori e di grazie.
    Non contenta di chiamarci alla tua se­quela hai voluto anche impegnarti a di­fenderci dai mali che ci tormentano sul­la terra. Ave Maria.
  2. - Questa verità ci conforta nelle no­stre prove e ci rafforza nella certezza che il tuo Scapolare, o Maria, è realmen­te pegno della tua materna protezione e segno di salvezza nei pericoli del corpo. Ave Maria.
  3. - Nessuno potrà comprendere abba­stanza le grazie e i prodigi operati per mezzo del santo Abitino a favore di quanti lo indossano con filiale devozione.
    Il nostro cuore si riempie di gioia al pensiero di essere in ogni tempo sotto il tuo patrocinio, o Vergine del Carme­lo, nostra Madre e nostra avvocata. Ave Maria
SESTO GIORNO

L'Abitino del Carmine difesa dell'anima
  1. - Il tuo Abitino, o Maria, è segno di salute, non solo del corpo, ma molto più dell'anima. O Vergine santa, la tua sollecitudine verso i nostri bisogni spi­rituali ci conferma che vuoi essere no­stra madre e ci fa crescere la fiducia nel­la tua sicura protezione. Ave Maria.
  2. - Sono molti e potenti i nemici che da ogni parte ci combattono; tutto in noi è tumulto e preoccupazione sì che la pa­ce del cuore vien meno; eppure fiducio­si noi rivolgiamo lo sguardo a te, stella propizia del Carmelo. Ave Maria.
  3. - Sotto la tua protezione troviamo rifugio, santa Madre di Dio: non disprez­zare le nostre suppliche, ma guarda a noi che siamo nella prova e liberaci da ogni pericolo: Vergine gloriosa e bene­detta. Ave Maria. 
SETTIMO GIORNO

L'Abitino del Carmine è nostro conforto nel momento estremo
  1. - Vergine singolare, fiore purissimo del Carmelo, la tua materna intercessione presso il trono di Dio e il tuo amore per noi ci infondono piena fiducia che per tuo mezzo, le nostre preghiere saranno esaudite da Gesù, tuo Figlio e nostro salvatore. Ave Maria.
  2. - Siccome tu conosci, madre mite, le difficoltà del nostro spirito e le tante prove dell'umana esistenza, speriamo di essere da te sollevati, soprattutto per il santo Scapolare che fra le tue mani ci appare « vero specchio di umiltà e di castità, compendio di modestia e semplicità, eloquente memoriale di vita cristiana » e perché ci consacra a te Patrona, madre e sorella di tutti i devoti del Carmelo. Ave Maria.
  3. - Concedi, o splendore del cielo, al­l'anima nostra, ferita dal peccato e redenta dal sangue innocente di Gesù, l'ab­bondanza dei tuoi favori: Sui bisogni della Chiesa e del mondo, sulle nostre attuali necessità, su quelle di tutti i sofferenti, sulle anime del purgatorio e sulle aridità di ognuno, scenda la luce del tuo conforto e della tua tenerezza materna.
    O stella del mare, assistici in tutte le avversità della vita finché non ci vedrai salvi con te per tutti i secoli dei secoli. Ave Maria
OTTAVO GIORNO

L'Abitino del Carmine abbrevia le pene del Purgatorio
  1. 1. - Vergine generosissima, quanto su­perano la nostra capacità di conoscere e perfino i nostri desideri le preferenze di affetto che tu hai verso i devoti del Carmine!
    Non contenta d'assisterli e protegger­li continuamente in vita e in morte vuoi prenderti speciale cura di loro anche nel purgatorio. Ave Maria.
  2. - Allorché passiamo da questo mon­do la memoria di noi rimane nel cuore dei cari che lasciamo in terra, ma non sempre essi si ricordano di noi per sol­levarci dalle sofferenze del purgatorio; tu invece ci guardi con occhio amoroso e così, nella penosa attesa, potremo ri­correre sicuri a te per averne soccorso. Ave Maria.
  3. - O Madre premurosa, se il ricordo dei debiti contratti con Dio porta con se un grande timore in un'anima cristia­na che sa di doverli scontare nel purga­torio, possiamo rallegrarci noi devoti del Carmine, e confidare in te che mitighe­rai le pene e ci ricondurrai al più pre­sto con te in cielo liberi e salvi per l'e­ternità. Sia benedetto il tuo Scapolare che ci rende figli di una madre così pie­tosa. Ave Maria.
NONO GIORNO

L'Abitino del Carmine segno di Consacrazione a Maria
  1. - O Maria, Madre e decoro del Car­melo, a te consacro oggi la mia vita, qua­le tributo di gratitudine per le grazie che, attraverso la tua intercessione, ho rice­vuto da Dio.
    Tu guardi con particolare benevolenza coloro che devotamente portano il tuo Scapolare: ti supplico perciò di sostenere la mia fragilità con le tue virtù, d'illu­minare con la tua sapienza le tenebre della mia mente, e di ridestare in me la fede, la speranza e la carità, perché possa ogni giorno crescere nell'amore di Dio e nella devozione verso di te. Ave Maria.
  2. – Il santo Scapolare richiami su di me lo sguardo tuo e la tua protezione nella lotta quotidiana, sì che possa rimanere fedele al Figlio tuo Gesù e a te, evi­tando il peccato e imitando le tue virtù. Desidero vivere in unione con il tuo spi­rito, offrire a Dio per le tue mani, tutto il bene che mi riuscirà di compiere con il tuo aiuto; e la tua bontà mi impetri il perdono dei peccati ed una più sicura fedeltà al Signore. Ave Maria.
  3. - O Madre amabilissima, il tuo amo­re mi ottenga che un giorno sia conces­so anche a me di mutare il tuo Scapola­re con l'eterna veste nuziale e abitare con te e con i Santi del Carmelo nel regno beato del tuo Figlio. Ave Maria.

30 commenti:

rocco ha detto...

grazie mic
habitus abito abitare abitudine habitat

una sola fede ha detto...

Mi permetto di chiedere di pregare in questa Novena anche per me e MIA MOGLIE, per lei in particolare in questo caso, dato che il 17 luglio (quindi proprio il giorno dopo la Festa della Madonna del Carmine) dovrà sottoporsi a intervento chirurgico.

Grazie di cuore e il Signore ricompensi, attraverso l'intercessione della Madonna del Carmine, tutti coloro che si vorranno unire a me, a noi, anche per questa nostra intenzione.

Anonimo ha detto...

Molti Italiani non conoscono niente in riguardo allo scapolare della Madonna e le sue promesse...

Se qualcuno ha un link....pubblicarlo qui...


Romano

e cc ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-le-cattedrali-di-sister-rose-angelo-scandaloso-9669.htm
Questo bel pezzo allarga il cuore e fa ben respirare , vorrei condividerlo con voi . Pochi cattolici , ma che lievito !

mic ha detto...


http://www.preghiereagesuemaria.it/devozioni/devozione%20dello%20scapolare%20della%20madonna%20del%20carmine.htm

edoardo malgarida ha detto...

@una sola fede

io ci sono!

Anonimo ha detto...

Appena tornata a casa da un ricovero ospedaliero...Una sola fede e famiglia, vi sono vicina e vi ricordo nella preghiera

Anonimo ha detto...

1 sola fede,anche se non scrivo e partecipo molto ultimamente,sei sempre nel novero delle persone per cui prego,tra l'altro anche noi in famiglia abbiamo avuto un paio di gravi lutti,coraggio,vedrai che andrà tutto bene, mia moglie ne ha subiti 3 di interventi per un brutto male.....è ancora qua e io sono grato a Dio per questo.Sursum corda.Lupus et Agnus.

preceptoris ha detto...

Carissimo "una sola fede" La ricorderò volentieri.

Cari saluti a Lei e alla Sua Famiglia.

una nonna ha detto...

Ricorderò tua moglie in ogni mia preghiera per tutta la settimana, iniziando dal Rosario di questa sera. La Madonna ci protegga.

una sola fede ha detto...

...grazie grazie e ancora grazie...ricambierò ogni vostro pensiero e preghiera, Dio vi ricompensi. Davvero. Ho scritto a proposito un commento nell'altro thread, a chiusura dell'OT che mic mi ha permesso di aprire e che perciò, come e più di sempre, ringrazio con tutto il mio cuore.

Anonimo ha detto...

"Una sola fede", pregherò per Lei e per sua moglie, affinchè il Signore l'assista in ciò che dovrà affrontare e tutto possa risolversi nel migliore dei modi.
Tommaso Pellegrino - Torino

R.roccaforte ha detto...

Una sola fede: su, su, che a volte il diavolo non e' cosi brutto come lo si dipinge, ed i medici sono spesso meno asini di quanto si creda:)))
Un' Ave Maria anche da me
R.Roccaforte

AICI ha detto...

Torno ora dall'ospedale dove sta la mia mamma, nel fine settimana la ricovereranno a le Molinette per fare ulteriori accertamenti e vedere se potranno operarla al cuore visto il suo totale quadro clinico; ed ho letto con piacere "Oggi inizia la Novena alla Madonna del Carmine" parto con il farla da oggi, speriamo valga comunque =)
-
'Una sola fede'; leggo ora il tuo appello. Chiederò a la madonna, durante il rosario che recito solitamente a le 17.30 di prenderla per mano durante l'intervento così da supportarla e ricorderò te e chiederò a Nostro Signore durante i Vespri de le 18 di supportare anche te moralmente e psicofisicamente così da poter essere un supporto ottimale a tua moglie nel pre e post operatorio.
Io viaggio spesso per l'Italia per lavoro, se quel giorno sono ne la zona dell'ntervento[qual'è?]; verrò volentieri a dire un rosario integrale con te ne la chiesa dell'ospedale così da contemplare assieme tutti i quindici misteri e invocare lo Spirito Santo che sia aiuto per l'intervento anche guidando le mani dei medici, nell'attesa che tua moglie finisca l'intervento.
Un abbraccio ad entrambi, dì a tua moglie che il Signore le starà accanto e te ricorda che hai noi che ti supportiamo da questo blog=)
Pace e Bene

vighi ha detto...

Una sola fede la preghiera per te e tua moglie non manchera'. Un abbraccio fraterno Vighi

una sola fede ha detto...

Devo ringraziarvi di nuovo, perchè siete tanto cari. Io e mia moglie a nostra volta inseriamo tutti voi nelle nostre preghiere.

@Rosa, sì, i medici non solo non sono così asini come a volte li si dipinge, ma c'è anzi da dire che in moltissimi casi la loro professionalità è molto molto alta, anche se qua e là capita di vedere un abbassamento di livello per quanto concerne il lato umano. Ma di questi tempi in cui questo drammatico scadimento afferra come tenaglia persino uomini di Chiesa, cosa in fondo si può chiedere di più? Anzi, grazie da parte mia anche a te per quello che fai e per la testimonianza che rendi con la tua dedizione ai bisognosi nel corpo cui spesso, ne sono più che convinto, cerchi di alleviare pure qualche pena dell'anima...

@Carissimo AICI, l'intervento è il 17 presso un ospedale di Bergamo...e intanto però ti ringrazio di vero cuore per la tua preghiera, così come ho fatto con tutti gli altri, da Vighi a Romano, a mic naturalmente, Edoardo Malgarida, Amicus, Lupus et Agnus, preceptoris, la cara nonna, Tommaso Pellegrino e tutti gli altri, davvero...e scusate se non riesco a nominar tutti, ma mia moglie mi chiama urgentemente per la cena...!!

una sola fede ha detto...

..e un grazie grande grande pure a Marco Pedranzini, a John di cui ricordo la sua testimonianza sulla cara nonna, ad Anonymous e ad una delle colonne portanti di questo blog: Luisa.
Di nuovo un abbraccio a tutti, anche a coloro che non hanno scritto... e Dio vi colmi di ogni Suo bene.

tralcio ha detto...

Preghiera assicurata

Anonimo ha detto...

"Una sola fede " , diro` le Orazioni di Santa Brigida anche per le tue necessita`.

AICI ha detto...

In quri giorni sono al campo base a Bologna, quindi manco lontano!

una sola fede ha detto...

grazie anche a te caro tralcio e grazie pure a te, Anonimo delle 19.59: in particolare sono molto felice che le mie intenzioni siano inserite mentre preghi con le Orazioni di Santa Brigida, che mi sono particolarmente care.

@AICI io sarò là dal 16 al 18...se vuoi, se tu dovessi farci un salto, puoi chiedere a mic il mio contatto telefonico

AICI ha detto...

ok, o sentiamoci prima via mail, hai mio indirizzo?

una sola fede ha detto...

no AICI, non ce l'ho..sappi comunque che io durante quei giorni non avrò possibilità di accesso alla posta elettronica, ecco perchè ti avevo detto che, nell'eventualità che tu dovessi o volessi passare da quelle parti, potevi farti dare il mio num cell da mic, comunque fai tu come ritieni meglio.

r.roccaforte ha detto...

Una sola fede,
io sono a Milano, se avessi bisogno di me com medico, non esitare a contatarmi (rosaroccaforte@hotmail.com).
r.roccaforte
PS: noi cerchiamo sempre di essere umani, ma purtroppo le incombenze burocratiche e le nuove tecnologie, che a volte allungano i tempi lavorativi, invece di accorciarli, spesso portan via troppo tempo, che dovremmo invece dedicare ai malati.

Anonimo ha detto...

1 sola fede,lascia perdere il lato umano,se ti salvano la vita,passi sopra anche alla mancanza totale di tatto,quando non si arriva all'insulto,come nel caso di mia moglie.....un in bocca al lupo grande grande e.....Spe salvi facti sumus, andrà tutto per il meglio.Un abbraccio anche da parte di mia moglie.Lupus et Agnus.

una sola fede ha detto...

grazie Rosa, davvero gentilissima e disponibile, non avevo dubbi!

grazie di nuovo anche a te Lupus et Agnus, e un caro saluto pure a tua moglie che sono felicissimo stia bene dopo tanti travagli...

A.D. ha detto...

@una sola fede

appena possibile (cioè prima di domenica 13) reciterò il S. Rosario per sua moglie e per lei. Assicuro la mia vicinanza a voi nella preghiera, ringraziando la sua opera di citazione nei commenti delle fonti e dei documenti papali a rafforzamento della Fede di chi legge i post di questo blog. Iddio protegga questo blog, la curatrice e tutti coloro che leggono e scrivono, ad maiorem Dei gloriam.

una sola fede ha detto...

Grazie di cuore anche a lei A.D., Dio la ricompensi per la sua fraterna vicinanza e per la preghiera preziosissima del Santo Rosario.

Anonimo ha detto...

1 sola fede,mia moglie è una miracolata,letteralmente strappata via da mr.K e Rosa sa cosa voglio dire......spero che il tuo caso sia molto più semplice.Lupus et Agnus.

una sola fede ha detto...

sì, è molto, molto più semplice, Lupus et Agnus...è solo che mia moglie teme in particolare l'anestesia generale, che pare le dette qualche problema al risveglio quando era piccola...quello di cui parli tu e da cui grazie a Dio è stata guarita tua moglie, anche se penso non dello stesso tipo, si portò invece via mia madre quasi venti anni fa in quattro e quattr'otto...