giovedì 10 luglio 2014

TEXAS, EVENTO UNICO: PER LA PRIMA VOLTA NELLA STORIA L'EUCARISTIA IN PARLAMENTO

Per la prima volta nella storia degli Stati Uniti, l’Eucaristia è entrata in una sede di governo. È accaduto domenica 22 giugno, Festa del Corpus Domini, ad Austin capitale dello Stato nordamericano del Texas. Dopo la Messa celebrata alle 9,30, dalla cattedrale di Santa Maria, l’annuale processione voluta da “Divine Mercy for America Campaign” ‒ l’organizzazione che si occupa di diffondere negli Stati Uniti la devozione alla Divina Misericordia, propagata nel mondo da santa Faustina Kowalska (1905-1938) ‒, con l’intento esplicito di operare per la ricristianizzazione del Paese, è entrata nella sede del parlamento. È stata la prima volta perché gli anni scorsi la processione si fermava ai gradini dell’edificio. Una novità decisiva per il Paese nordamericano, una novità colma di speranza c he segna un precedente unico ma altamente “vincolante”. [Fonte: Il Timone by MiL]

20 commenti:

Anonimo ha detto...

Pari, pari alla mancata partecipazione del Vescovo di Roma alla processione del Corpus Domini. Cristo si è davvero fermato ad Eboli.

AICI ha detto...

Articoli interessanti da la rassegna stampa di oggi http://dropcanvas.com/qr2po

e cc ha detto...

Europa , tie' beccati questo avvenimento e vergognati !!!
Non restiamo passivi a guardare ,
rafforziamo le voci dei ministri fedeli , partecipiamo !!!

AICI ha detto...

Da noi in parlamento mi sa che mai avverrà una cosa simile...

Anonimo ha detto...

Non capisco che cosa c'entri l'Eucarestia con un Parlamento.
I luoghi deputati dove tener l'Eucarestia sono i tabernacoli e gli altari nelle chiese.
Non vedo quindi il nesso e poi non mi pare che gli americani siano tutti cristiani o cattolici e quindi?

Garabandal ha detto...


Un vecchio "prete" ammalato ma appassionato dell'Eucaristia



http://www.cantualeantonianum.com/2013/03/un-vecchio-prete-ammalato-ma.html

PER IL GIOVEDÌ SANTO 2005

4. « Hoc est enim corpus meum quod pro vobis tradetur ». Il corpo e il sangue di Cristo sono dati
per la salvezza dell’uomo, di tutto l’uomo e di tutti gli uomini. E’ una salvezza integrale e al tempo
stesso universale, perché non c’è uomo che, a meno di un libero atto di rifiuto, sia escluso dalla
potenza salvifica del sangue di Cristo: « qui pro vobis et pro multis effundetur ». Si tratta di un
sacrificio offerto per « molti », come recita il testo biblico (Mc 14,24; Mt 26,28; cfr Is 53, 11-12)
con una tipica espressione semitica che, mentre indica la moltitudine raggiunta dalla salvezza
operata dall’unico Cristo, implica al tempo stesso la totalità degli esseri umani ai quali essa è
offerta: è sangue « versato per voi e per tutti », come in alcune traduzioni legittimamente si
esplicita. La carne di Cristo è infatti data « per la vita del mondo » (Gv 6,51; cfr 1 Gv 2,2).

Insistendo, in questi anni, specie nella Novo millennio ineunte (cfr nn. 23 ss.) e nella Rosarium
Virginis Mariae (cfr nn. 9 ss.), sulla contemplazione del volto di Cristo, ho additato Maria come la
grande maestra. Nell’Enciclica sull’Eucaristia l’ho poi presentata come « Donna eucaristica » (cfr n.
53). Chi più di Maria può farci gustare la grandezza del mistero eucaristico? Nessuno come Lei può
insegnarci con quale fervore si debbano celebrare i santi Misteri e ci si debba intrattenere in
compagnia del suo Figlio nascosto sotto i veli eucaristici. La imploro, dunque, per tutti voi, Le
affido specialmente i più anziani, gli ammalati, quanti si trovano in difficoltà. In questa Pasqua
dell’Anno dell’Eucaristia mi piace riecheggiare per ciascuno di voi la dolce e rassicurante parola di
Gesù: « Ecco tua Madre » (Gv 19,27).

Con questi sentimenti, di cuore tutti vi benedico, augurandovi un’intensa gioia pasquale.
Dal Policlinico Gemelli in Roma, 13 marzo, quinta domenica di Quaresima, dell’anno 2005,
ventisettesimo di Pontificato


Anonimo ha detto...

sono d'accordo con l'anonimo 20:30.
Mica quest'avanzata in ambiente politico e secolare è un fatto che gioverà a ritrovare il senso del sacro e dell'adorazione, vero ? o qualcuno crede una cosa simile, che si decanti come "progresso" del rispetto e l'onore al SS.mo Sacramento dell'altare ?
"evento colmo di speranza"? a me pare l'ennesimo passo verso il degrado totale della fede e liturgia, mischiando sacro e profano, se volete a un livello più "alto" e plateale di un papa che abbiamo visto portare il pallone sul tabernacolo.....ma la sostanza è identica: confusione tra Dio e mondo, al limite della dissacrazione.

Anonimo ha detto...

La presenza del Santissimo Sacramento ha una forza esorcistica tremenda...

Quindi, ci vuole in Parlimento !


Romano

Anonimo ha detto...

segna un precedente unico ma altamente “vincolante”


A cosa dovrebbe essere altamente vincolato quel parlamento dopo questa celebrazione una tantum?
Non mi sembra, malgrado la maggiore frequenza, che il Vaticano (sia pure con un sistema politico diverso) dal 1958 si senta più vincolato ad alcunchè, specie a quanto scritto nei Nuovo Testamento.

Cesare

r.roccaforte ha detto...

Anonimo ore 20.30, sei per caso protestante ?
Un vero cattolico si rallegra di un fatto del genere, proprio perché il Corpus Domini va adorato ovunque, non solo nei luoghi deputati, e non solo nei paesi cattolici- oggi come oggi, poi, il Texas e' sicuramente uno degli Stati USa piu cattolici.
R.Roccaforte

mic ha detto...

"evento colmo di speranza"? a me pare l'ennesimo passo verso il degrado totale della fede e liturgia, mischiando sacro e profano, se volete a un livello più "alto" e plateale di un papa che abbiamo visto portare il pallone sul tabernacolo.....ma la sostanza è identica: confusione tra Dio e mondo, al limite della dissacrazione.

Questo significa dover per forza trovare ragioni alla critica.
Se anche non si tratta di un 'luogo' sacro, una processione che raggiunge uno spazio civile per farvi una sosta sentita e solennnizzata nel modo adeguato, non può che portare benefici.

e cc ha detto...

Perdonami caro 20:30 ma mi cascano le braccia !
Quando ti svegli non ringrazi Dio per averti concesso ancora un giorno ?
Quando entri al lavoro non ringrazi Dio per avere un lavoro e preghi per gli altri affinche' abbiano la tua fortuna ?
Quando inizi il tuo lavoro non preghi Dio affinche' renda la tua giornata proficua per te e per gli altri che incontrerai ?
Io sì , ed ogni anno invitiamo un Sacerdote per la
benedizione del nostro ambiente di lavoro .
Niente e' nostro . Tutto e' di Dio e torna a Dio !
Gli altri ci guardano e ci giudicano , da come ci amiamo ci
riconosceranno . Anche questo e' evangelizzare !

Rafminimi ha detto...

Sentite,
qualcuno ha l'accesso ai newsgroups di usenet?!?
Per un po' di tempo a me non sarà possibile.
I gruppi di cultura cristiana, pur non essendo più "affollati" come negli anni '90-2000, sono ancora attivamente frequentati da "progressisti" e conservator-"normalisti". Tutti affetti da (magari avessero ragione!) fiducia in "Zio Ciccio" Bergoglio. Chi può cerchi, se lo reputa il caso, di riequilibrare un po'. Io ho cercato di farlo anche inoltrando i link al presente sito. IN BOCCA AL LUPO.

rocco ha detto...

off topic

la finale e' argentina - germania...

AICI ha detto...

Anonimo de le 20.30: si i luoghi più giusti per dir messa son le chiede ma vedila come un risiko/crocita; ora lì possiamo metterci una bandierina! Nel parlamento italiano vista anche la prossima legge sui matrimoni civili in atterraggio a settembre con appoggio pressoche totale dell'arco parlamentare ce la mettono a noi la bandierina...piantata in testa!

Anonimo ha detto...

una processione che raggiunge uno spazio civile per farvi una sosta sentita e solennnizzata nel modo adeguato, non può che portare benefici.

Tranne che a OPPIDO MAMERTINA (RC) :), dove però - forse - si è voluto vedere ciò che non c'era al fine di eliminare le processionni.

Cesare

Christus Regnat ha detto...

L'anonimo delle 20:30 è la chiara immagine della chiesa moderna: emasculata, debole, protestantoide, liberale, libera chiesa in libero stato, deprimente, menefreghista.

mic ha detto...

Una Chiesa devirilizzata, così come è stata devirillizzata la sua liturgia

http://chiesaepostconcilio.blogspot.it/2013/06/la-discontinuita-cioe-la.html

Anonimo ha detto...

Christus Regnat ha detto...

L'anonimo delle 20:30 è la chiara immagine della chiesa moderna: emasculata, debole, protestantoide, liberale, libera chiesa in libero stato, deprimente, menefreghista.

E'la Chiesa Cattolica Apostolica Romana a.d.2014, così come gli attuali successori di Pietro e degli Apostoli, hanno stabilito, dal 1958, debba essere.
Se nessuno tra essi trova nulla da eccepire, se si considera l'apparente unanime consenso a questo andazzo del "gregge" da essi custodito, se si tiene conto del fatto che se pur una sua minima parte dissentisse non le verrebbe riconosciuta nessuna voce in capitolo e sarebbe dichiarata "estranea"...
Forse a questo punto una scelta, da parte di chi non si ritiene pecorone ma un soldato di Cristo che crede ancora siano i Suoi insegnamenti i soli a cui prestare obbedienza, andrebbe fatta. Chiaramente, apertamente.

Cesare

mic ha detto...

Forse a questo punto una scelta, da parte di chi non si ritiene pecorone ma un soldato di Cristo che crede ancora siano i Suoi insegnamenti i soli a cui prestare obbedienza, andrebbe fatta. Chiaramente, apertamente.

"non pecoroni", guidati da chi?
Tra il dire e il fare...