venerdì 18 settembre 2020

Bonafede avvia i corsi per imam in carcere. “Così diamo assistenza spirituale ai detenuti islamici”

Alfonso Bonafede intende dare sempre più spazio agli imam in carcere. È la nuova tendenza della Giustizia italiana, alla luce anche dalla popolazione carceraria che vede una crescita esponenziale di detenuti musulmani. “Corso per Imam e ministri di culto musulmani operanti nel contesto penitenziario”. È infatti questo il nome del primo corso per religiosi islamici della storia dei penitenziari italiani.
Se non fosse una tragedia potremmo dire "siamo alle comiche!" Ignoranza, incompetenza crassa, come la maggior parte dei grillini, altrimenti è malafede! Come può il ministro della giustizia ignorare che la maggior parte delle radicalizzazioni avvengono proprio in carcere? Gliele andiamo pure a servire su un piatto d'argento?
Se questo governo non cade, l'Italia è perduta!

27 commenti:

Anonimo ha detto...

https://www.ilgiornale.it/news/cronache/migranti-economia-ed-ecologia-papa-ha-abbracciato-lue-1890668.html

Adesso il Papa si piega all'Ue e scoppia la rivolta dei fedeli
Il Vaticano si è unito all'Europa in nome del "migrazionismo". Ma c'è un fronte conservatore già sul piede di guerra

tralcio ha detto...

E' proprio brutto di dire, ma questo Papa non sembra avere a cuore Gesù: ha "altre priorità".

Intanto, clima elettorale ha detto...

Il governatore della Puglia, a rischio sconfitta, porta sul palco del teatro Fusco di Taranto 200 precari per la firma del contratto a tempo indeterminato in una controllata della Regione. Giorgia Meloni: «Il metodo Pd prevede di aspettare le urne per stabilizzare?»

Mentalità sovietica che non cambia, la res publica è ad esclusivo uso e consumo del PD che la distribuisce con regalie.

E le stelle stanno a guardare.. ha detto...

Il mio commento amaro..: La nuova evangelizzazione ( l'importante e' continuare a camminare verso il baratro rinnegando la nostra cultura , le nostre radici , il cristianesimo )

La prima domanda : chi e' l'imam , quale e' il suo compito , quante carceri ha l'Italia , quanti imam ci vorrebbero ?

Il mio ricordo : Nel mio ambiente di lavoro con la scusa della ristrutturazione furono tolti tutti gli ultimi Crocifissi esistenti , gli stessi che erano nelle scuole , negli uffici , pressoche' ovunque .. ! L'Italia , una nazione tanto beneficata , una nazione scelta per la sede di Pietro , una nazione che rinnega il Suo Battesimo non puo' essere benedetta . Credo che ci convenga riparare molto per questi poveretti privati del dono della fede . Fidiamo in Dio e nella Sua Santa Madre Addolorata .

In uno degli interventi in memoria di P.Pio , Monsignor Negrisolo , racconta che P.Pio disse che l'inferno si sarebbe svuotato dei diavoli e che questi (i diavoli) , per volonta' dell'uomo , si sarebbero incarnati nelle quattro eta' della vita ..Non e' quello a cui stiamo assistendo ?

Anonimo ha detto...

Come non fossero abbastanza bombardati col podcast sui telefonini che trasmettono h.24 prediche infuocate cariche di odio verso gli infedeli ed aizzanti per combattere per la jihad, abbiamo il peggior governo del dopoguerra unito al peggiore papa degli ultimi secoli, c'è poco da stare allegri.

Magistratura "democratica" ha detto...

Sempre in clima elettorale, da "La Verità":
Tre commercialisti della Lega arrestati, quelli PD M5stelle "graziati"!

Un pm di Roma chiese i mandati per tre notissimi professionisti (tra cui l'ex commissario straordinario di Ilva e Alitalia) sponsorizzati dai partiti di governo. Ma i superiori glieli negarono con motivazioni contraddittorie​.

Da Fb ha detto...

Ci stracciano i cogl**ni da giorni e giorni sui "gemelli" Bianchi descritti come dei biechi picchiatori fascisti, e invece non sono altro che l'esatta poltiglia umana che viene vomitata ogni giorno dai teleschermi di regime e venduta come modello giovanile. È così che vogliono i ragazzi d'oggi: narcisi, dediti a un godimento senza fine e riforniti di soldi senza lavorare. E naturalmente rincoglioniti al punto tale da non disturbare mai i padroni del vapore. E infatti si viene a sapere, per quanto abbiano fatto di tutto per tenerlo nascosto, che sono pure simpatizzanti del M5S e dei percettori del Reddito di parassitanza, di cui pare abbiano ottenuto circa 30mila euro. Prima li riducono così e poi fanno finta d'inorridirsi. Psicopatici al potere!

Anonimo ha detto...

La radicalizzazione avviene proprio perché mancano iman approvati , ma avviene ad opera di altri detenuti che spacciano per religione islamica le loro teorie fanatiche a persone spesso digiune dei rudimenti essenziali della loro religione... i mussulmani non praticanti abbondano da loro come da noi i cattolici non praticanti.
Teresa

mic ha detto...

Teresa,
non siamo così ingenui e conosciamo troppo bene l'Islam per berci la tua versione addomesticata e politicamente corretta...
Ciò che dici di fatto accade. Ma chi lo dice che la radicalizzazione è opera di musulmani "non praticanti" che, in base alla sharia, avrebbero la stessa nostra sorte di "infedeli"?...
E non è certo la presenza di un imam falsamente 'moderato' la soluzione!

Anonimo ha detto...

Il Bene in senso profondo è l'Ordine, e il male il disordine. Il disordine non esiste per se stesso, ma come mancanza totale o parziale di Ordine.
La Sovversione è la negazione, nel senso profondo, dell'Ordine.
Occorre stare bene attenti, però, a non confondere l'Ordine con il (dis)ordine costituito.
Cioò che oggi appare ordine istituzionale è in gran parte assenza di Ordine. La restaurazione dell'Ordine esige l'odio e il sovvertimento della Sovversione costituita.
Martino Mora

Anonimo ha detto...

PER IL COMMENTATORE DELLE 14:02.
Lei ha perfettamente ragione!
In una società in cui è possibile TRUCIDARE gli innocenti nel ventre materno come meravigliarsi di gente come i fratelli Bianchi?
Sono il prodotto ovvio di questa società nichilista e senza valori.
E gli stessi che si lamentano di loro e che li definiscono "fascisti" (a me ricordano molto di più i violenti dei CENTRI SOCIALI) sono gli stessi che pretendono l'ABORTO LIBERO e SICURO e che vogliono mettere i bastoni fra le ruote ai medici obiettori.

Anonimo ha detto...

In Francia i deputati e le deputate hanno abbandonato l’aula dove si svolgeva un’audizione dei sindacati studenteschi a causa della presenza di una studentessa velata. Di fatti la Francia, dopo aver provato sulla propria pelle le conseguenze dell’Islamismo militante, ha deciso di applicare il laicismo esasperato di Ataturk. In Italia invece le velate militanti entrano direttamente nelle istituzioni, usando i sinistri e i loro partiti come cavalli di Troia.

Marisa ha detto...

Per quanto bene possiamo conoscere l'Islam (ammesso che mai) non sappiamo se davvero possano esistere imam 'moderati', perchè essi si basano sul Corano e il Corano sappiamo cosa impone in merito alla condotta da tenere con tutti gli 'infedeli' (non possiamo continuare a leggere i contenuti di altri popoli e religioni - distantissimi dal nostro pensare e sentire - con le NOSTRE categorie valutative.
Quindi 'sta mossa del ministro della Giustizia Alfonso Taldeitali per il corso di imam carcerari dove vuole andare a parare?
La notizia non puzza un po' di escamotage preelettorale per carpire il voto degli islamici che possono già votare?

A me risulta che ad oggi in Svizzera gli imam devono aver conseguito una laurea in Svizzera per poter fare i predicatori.
In questo momento trovo nel web solo servizi molto datati, ma questo è il polso del dibattito in Svizzera sul problema, altro che i colpi di testa furbettoni del ministro Fefé.

https://www.swissinfo.ch/ita/contro-l-islamismo-radicale_-tutti-gli-imam-devono-essere-formati-in-svizzera-/41216010

https://www.parlament.ch/it/ratsbetrieb/suche-curia-vista/geschaeft?AffairId=20093743

https://www.tvsvizzera.it/tvs/contro-l-islamismo-radicale_-tutti-gli-imam-devono-essere-formati-in-svizzera-/41216010

Anonimo ha detto...

Nella Toscana del Pd, pakistano dà in moglie la figlia 15enne ad un cinquantenne

https://stopcensura.org/nella-toscana-del-pd-pakistano-da-in-moglie-la-figlia-15enne-ad-un-cinquantenne/

Anonimo ha detto...

Non ne possiamo veramente più di questi individui che hanno occupato i posti di potere senza avere una preparazione elementare, misera minima preparazione di buon senso. Sino a quando abuseranno della nostrapazienza?

Josh ha detto...

https://voxnews.info/2020/09/20/don-roberto-malgesini-il-gip-rivela-esecuzione-islamica-tunisino-ha-infierito-ha-cercato-di-decapitarlo/#comment-68127

Siamo alla frutta ha detto...

Un marocchino che a Cividale aveva aggredito i carabinieri è stato assolto dal giudice "perché era nervoso...

Anonimo ha detto...

L'assalto alla magistratura per occuparne tutti i posti iniziò negli anni '50 col PCI ed è proseguito con il PDS, i DS, il PD. In pratica oggi tutta o quasi la magistratura è palamariana, quindi non c'è da aspettarsi un giudizio GIUSTO, uno che sia uno. È sotto gli occhi di tutti che le vittime vengono punite ed umiliate e i criminali protetti e assolti: Abele è ucciso due volte e Caino esaltato; quando poi si tratta di clandestini questo abominio è ancora più evidente. Lo scandalo Palamara, che vedeva coinvolti magistrati, politici, scrittori ecc è stato silenziato: hanno fatto fuori Palamara, con metodi da unione sovietica e tutti gli altri salvi. Eppure quelle frasi intercettate in un Paese civile e soprattutto democratico avrebbe fatto saltare per intero l'ordine giudiziario. Invece niente; segno che non siamo un Paese civile e tanto meno democratico. Oggi sento dire che l'ANM lamenta un calo di credibilità.... Un calo? Forse non si rendono conto della qualità e del livello dei sentimenti della maggioranza degli italiani...

Anonimo ha detto...

Con il buonismo ed il politicamente corretto la società poggia sulla menzogna, sulla ipocrisia, sul vano, fatuo conformismo. Perché è accaduto questo? Questo è accaduto perché si è messo il Signore Gesù Cristo fuori dalla porta. Quindi si è depauperato l'essere umano dello sforzo personale di migliorarsi nell'imitazione di NSGC, unica via imitativa che genera vita nella verità. Tutte le altre vie imitative, sia di altri esseri umani, sia di bestie, sia dei vegetali, sia dei minerali non sono vitali in se stesse né veritiere per l'essere umano. Quindi messo Gesù Cristo fuori dalla porta si è messa fuori di essa la via, la verità, la vita e quello che resta all'uomo è la caricatura, o meglio il contrario dell'originale: il labirinto, l'ipocrisia, il meccanismo mortale.

Quindi oggi noi siamo tanti gusci senza nessuna reale sostanza, gusci vuoti dove si annidano i parassiti: una chiesa senza Dio, una magistratura senza giustizia, un governo di marionette, uno stato di pupazzi. Questa menzogna istituzionalizzata nasce dal fatto che NSGC non solo è stato cacciato fuori, ma si è preteso di usare le sue parole senza voler cenare con Lui.

Non credo possa esserci una risalita dal fondo di questo barato se non dopo una profonda purificazione della parte spirituale, cioè della chiesa. Tutti questi consacrati al diavolo o si convertono sinceramente a Gesù Cristo o vanno a finire i loro giorni in qualche sperduto deserto. Non è possibile vivere nella menzogna; nella menzogna si può solo impazzire e/o morire dannati. E questo può accadere ad ognuno di noi che pretende di essere considerato buono essendo buonista, che pretende di essere considerato sincero essendo ipocrita.

Questo, nei fatti, ha comportato aver fatto della la morte di Dio il centro della nostra cultura al passo dei tempi.

Anonimo ha detto...

En France aussi:
"En voulant accueillir toujours plus de migrants, c'est la sécurité des peuples que vous menacez !"

Anonimo ha detto...

https://www.maurizioblondet.it/e-lindia-decreto-il-5g-fa-male-alla-salute/

Mi sembra in continuazione con la riflessione di "21 settembre 2020 06:01": fuori NSGC e dentro il caino del "dio profitto/il dio dei diritti".

Anonimo ha detto...

Bisogna pur riconoscere che gli alti gradi del governo Italiano e del governo Vaticano si sono guadagnati grandi meriti davanti a Maometto fino a trascurare l'assistenza spirituale e fisica degli italiani, indigeni dell'Italia. Bisognerà vedere come costoro giustificheranno, davanti al Sommo Giudice, l'omissione del loro compito in favore dei personaggi di una commedia lacrimosa scritta da uno scrittore ue. Questi alti gradi dello stato Italiano e dello stato Vaticano si affannano nel rincorrere la parvenza volutamente ignorando la sostanza del loro dovere. E sì che in Italia la Giustizia ha tanta necessità di essere risanata, assistita fisicamente e spiritualmente per affrancarsi dalla menzogna, dal malaffare, dall'Ingiustizia.

Anonimo ha detto...

Bisogna pur riconoscere che gli alti gradi del governo Italiano e del governo Vaticano si sono guadagnati grandi meriti davanti a Maometto fino a trascurare l'assistenza spirituale e fisica degli italiani, indigeni dell'Italia. Bisognerà vedere come costoro giustificheranno, davanti al Sommo Giudice, l'omissione del loro compito in favore dei personaggi di una commedia lacrimosa scritta da uno scrittore ue. Questi alti gradi dello stato Italiano e dello stato Vaticano si affannano nel rincorrere la parvenza volutamente ignorando la sostanza del loro dovere. E sì che in Italia la Giustizia ha tanta necessità di essere risanata, assistita fisicamente e spiritualmente per affrancarsi dalla menzogna, dal malaffare, dall'Ingiustizia.

Anonimo ha detto...

PAOLO VI DA AI TURCHI LO STENDARDO CHE I CRISTIANI AVEVANO PRESO AI MUSULMANI A LEPANTO.
Oggi ci si lamenta del servilismo di Francesco I nei confronti dell'Islam ma quest'atteggiamento è cominciato ben prima. Nel passato la Chiesa aveva le idee chiare sull'Islam. Per esempio Pio XI diceva nel 1925: “Siate il Re di tutti quelli che sono ancora avvolti nelle TENEBRE dell’idolatria o dell’ISLAMISMO, e non ricusate di trarli tutti al lume e al vostro Regno”. Col Vaticano II le cose sono cambiate. I frutti del Concilio (1962-1965) si vedono presto. Il 19 gennaio 1967 Paolo VI donò al governo turco lo stendardo che i cristiani avevano catturato ai musulmani a Lepanto grazie alla protezione di Maria . All'ambasciatore turco a cui consegnò lo stendardo, rivolse queste parole:
«Poiché Noi stessi desideravamo manifestare in qualche modo i Nostri sentimenti, con un gesto che potesse essere gradito alle Autorità della Turchia contemporanea, è stata per Noi una gioia restituire un antico stendardo, preso al tempo della battaglia di Lepanto, che, da allora, si conservava nelle collezioni del Vaticano. Questo Le dice, Signor Ambasciatore, quali siano le disposizioni che Ci animano nei riguardi della Sua grande e bella Nazione.»
Cos'era infatti il famoso stendardo restituito?
Era un drappo di pesante seta verde sul quale 28 mila e 900 donne di Costantinopoli avevano ricamato, a filo d’oro zecchino, 28 mila e 900 volte il nome di Allah. Il drappo era issato sulla Sultana, la nave ammiraglia della flotta turca a Lepanto, comandata da Mehmet Alì Pascià.
In quel lontano 7 ottobre 1571, la flotta turca si scontrò con la flotta della Lega Santa, promossa da San Pio V per fermare l’avanzata musulmana. La flotta della Lega Santa era composta da 209 galee, 1805 cannoni, 28mila soldati, 12mila e 900 marinai e 43mila e 500 rematori; era comandata da Don Giovanni d’Austria e comprendeva anche le navi della Repubblica di Venezia, comandate da Sebastiano Venier, Capitano Generale del Mare. Fu proprio Venier che con la sua Capitana, insieme ad altre navi, abbordò la Sultana di Alì Pascià, che rimase ucciso, e catturò lo stendardo della nave ammiraglia turca. Venier trascinò lo stendardo, legato alla poppa della sua galea, fino a Venezia, per poi consegnarlo a San Pio V.
In quella battaglia navale che bloccò le velleità musulmane e mise in salvo la Cristianità e l’Europa, morirono ottomila uomini e morirono in nome di Cristo e per la salvaguardia della Sua Chiesa.
Paolo VI, volle dar prova di non considerare minimamente il sacrificio di quegli uomini, e al tempo stesso dimostrò quanto grande fosse il suo servilismo nei confronti dei musulmani turchi, nonostante alla Turchia moderna, che Ataturk aveva trasformato in una Repubblica laica dove aveva sminuito il culto islamico e perfino abolito l’uso della scrittura araba per sostituirla con quella occidentale, a quella Turchia non importava un bel niente di Alì Pascià e dello stendardo musulmano.

mic ha detto...

Lo ricordo ancora con indignazione e sgomento. E allora non conoscevo gli errori del concilio... Un gesto simbolico di portata nefasta, si direbbe!

Anonimo ha detto...

https://www.iltempo.it/politica/2020/09/24/news/ministro-alfonso-bonafede-carceri-imam-denuncia-lega-estremismo-24653866/amp/

Anonimo ha detto...

https://lanuovabq.it/it/un-errore-mandare-lucoii-ad-assistere-i-carcerati-islamici