mercoledì 19 novembre 2014

Il card. Burke si appella al Papa perché faccia marcia indietro sui temi delicati nelle prossime tappe del sinodo

Leggo oggi su Riposte Catholique [qui]

Presente ad una conferenza a Limerick, Irlanda, Sabato 15 Novembre, dove è stato accompagnato da don Marcel Guarnizo, un prete noto per aver rifiutato la comunione ad una lesbica nel 2012, il cardinale Burke, recentemente privato delle sue responsabilità di Prefetto della Segnatura Apostolica, ha ribadito le sue preoccupazioni riguardo al Sinodo per la Famiglia, che continuerà nel 2015. Egli ha ricordato che è dall'interno della stessa Chiesa cattolica che provengono gli attacchi, che hanno permesso che il Sinodo affronti in maniera parziale comportamenti "che contraddicono la dottrina cattolica". Ha fatto appello a Papa Francesco di non affrontare ulteriormente questi temi delicati nella prossima sessione, e ha suggerito ai fedeli presenti di scrivere ai vescovi irlandesi e persino al pontefice per far conoscere la loro posizione e impedire che si faccia strada maggior confusione.

8 commenti:

Petrus LXXVII ha detto...

Come Burke, lo ha fatto anche Benedetto XVI nella sola maniera che attualmente gli é consentita in assenza di una espicita eresia formale del suo successore, cioé avvalendosi di un "linguaggio" criptato..

http://www.irishtimes.com/news/world/europe/pope-benedict-alters-view-on-remarried-couples-taking-communion-1.2004554

ringraziamo entrambi!

Ettore ha detto...

Suggerimento molto interessante. Facciamolo subito nostro ed invitiamo tutti i nostri fratelli a scrivere ai nostri rispettivi vescovi e persino al pontefice per far conoscere la nostra preoccupazione: nella preghiera chiediamo che i nostri pastori restino fedeli alla parola di Gesù e alla dottrina cattolica e intervengano per impedire che si faccia strada la confusione manifestatasi durante il Sinodo.

Anonimo ha detto...

Quando Benedetto XVI espunge:

http://www.lastampa.it/2014/11/19/blogs/san-pietro-e-dintorni/bxvi-non-ci-sta-ed-espunge-tkZtY8hBsN6MATccpfYgSK/pagina.html

Anonimo ha detto...

Passo al volo link molto interessante 'What's up with the false english translation of the Synod's final report' su father Z's blog, interessantissimo ed esiziale. Anonymous.

Rr ha detto...

e mentre Tosatti puntualizza e chiarisce, Tornielli confonde...
Quanti giornalisti pseudocattolici divorziati e risposati co sono ? per non parlar di politici pseudocattolici..
RR.

Anonimo ha detto...

Ha detto bene Rr, "pseudocattolici", basta leggere poche righe dei loro scritti e lo si capisce subito. Per questo io non seguo più il blog di Tornielli, nonostante ci sia qualche blogger dotato di buon senso (ma che viene regolarmente sbeffeggiato dai "cattolici adulti"). Che parlino pure fra loro, e che buon pro gli faccia.

mic ha detto...

Anonymous la notizia della falsa traduzione l'avevamo segnalata anche noi; ma sommersa in una discussione.
L'immagine l'ho inserita solo nella pagina Fb del blog perché eravamo sommersi di fatti da segnalare e discutere.

mic ha detto...

Certo che dimostra una buona dose di mala fede.