venerdì 18 novembre 2022

Proprietà privata e libertà: contro lo Sharing globalista

Ora è disponibile il 14.mo Rapporto sulla Dottrina sociale della Chiesa nel mondo, dal titolo "Proprietà e libertà - Contro lo Sharing globalista". 17 esperti analizzano il problema, tra i quali spicca il cardinale Reinhard Müller. L'annuale Rapporto è il fiore all'occhiello dell'Osservatorio e rappresenta ormai un cospicuo impegno durato (finora) 14 anni.  
Di seguito l'Indice
a cura di
Riccardo Cascioli, Giampaolo Crepaldi, Stefano Fontana
Cantagalli, Siena 2022, pp. 252, Euro 16,00

Con saggi di:
Gianfranco Battisti, Riccardo Cascioli, Renato Cristin, Marco Ferraresi, John Horvat, Daniele Onori, Angelo Salvi, Luisella Scrosati, José Antonio Ureta, Renato Veneruso
Per acquisti vai alla nostra pagina dei pagamenti
Puoi pagare con pay-pal, con carta di credito su pay pal, con bonifico bancario
Le spese di spedizione per l’Italia per via ordinaria sono a nostro carico. Se vuoi ricevere il libro entro due giorni aggiungi 4 euro al prezzo di acquisto e comunicacelo via mail
Raccomandiamo di accompagnare sempre l’acquisto con una mail che contenga l’indirizzo per la spedizione e eventuali ulteriori specifiche all’indirizzo acquisti.ossvanthuan@gmail.com

Breve presentazione del libro
Il diritto alla proprietà privata è sempre stato considerato di ordine naturale dalla Dottrina sociale della Chiesa, quindi originario, vero, stabile, immodificabile. Oggi, però, esso viene messo in discussione dal nuovo globalismo del Grande Reset. Il World Economic Forum di Davos sogna una società globale priva di possessori di beni e fondata su uno sharing universalizzato: nessuno possiede nulla e tutti affittano servizi. Il ritorno del comunismo, soprattutto in America Latina, rimette in discussione la proprietà privata con nuove forme di statalismo e di socializzazione forzata. I centri di potere che spingono per la transizione ecologica a livello planetario pretendono che i beni in proprietà vengano usati secondo certi standard ambientali da loro stabiliti, pena il venir meno di quello stesso diritto. Il ritorno (voluto) dell’inflazione, la tassazione esorbitante, le ricorrenti proposte di una imposta “patrimoniale”, la dipendenza dall’assistenzialismo statale tramite il “reddito di cittadinanza” minano la proprietà privata e con essa la libertà.
Il principale elemento che caratterizza questo inedito attacco alla proprietà privata è la convergenza mostruosa tra pensiero liberale e comunismo. Nelle società occidentali sono ormai in atto forme di controllo e di dipendenza del cittadino dal potere molto simili, se non uguali, al Modello cinese. In questo social-capitalismo del controllo sociale la prima vittima da colpire è il diritto naturale alla proprietà privata. Questo Rapporto descrive e approfondisce questo processo che va denunciato e fermato.

Indice del libro
Indirizzo di saluto
La proprietà, un principio fondamentale a difesa e promozione della persona
Antonio di Matteo

Presentazione
La proprietà privata nella Dottrina sociale della Chiesa. Precisazioni richieste dall’attualità 
S.E. Mons. Giampaolo Crepaldi

Sintesi introduttiva
Controllo sociale e trasformazione postmoderna della proprietà in leasing 
Riccardo Cascioli e Stefano Fontana

Il problema dell’anno: “Proprietà privata e libertà: contro lo Sharing globalista”
L’uomo di oggi tra bene comune e proprietà
S.Em. Cardinale Gerhard Ludwig Müller

Le logiche economiche del Grande Reset
Gianfranco Battisti

Il rifiuto postmoderno della proprietà minaccia di devastare il mondo
John Horvat

Proprietà e lavoro nella Dottrina sociale della Chiesa
Marco Ferraresi

La Chiesa può barattare gli insegnamenti sulla proprietà privata con i benefici pastorali nei regimi comunisti?
José Antonio Ureta

L’utopia ambientalista e i danni al principio della proprietà privata
Riccardo Cascioli

Dalla proprietà privata alla proprietà orbata. Le minacce attuali alla proprietà come concetto e come oggetto
Renato Cristin

L’articolazione giuridica del diritto di proprietà
Daniele Onori, Angelo Salvi, Renato Veneruso

Critica teologica al “pauperismo” cristiano
Luisella Scrosati

La Dottrina sociale della Chiesa nei Cinque Continenti

Obiettivi 2020 del World Economic Forum di Davos: una valutazione
Stefano Magni

Il socialismo finanziario delle banche centrali
Maurizio Milano

Il nuovo comunismo della Commissione europea
Luca Volonté

Proprietà privata e libertà negli Stati Uniti d’America
Fabio Trevisan

La proprietà privata come diritto naturale: il caso dell’Argentina
Daniel Passaniti

Il Perù, una rivoluzione da manuale
Julio Loredo

Cile: l’ascesa al potere della Quarta Rivoluzione
Antonio Montes Varas

Proprietà privata sotto tiro: espropriazioni senza indennizzo in Sudafrica
Bernard Tuffin

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Circa quaranta anni fa vidi apllicata, in parte, una forma di condivisione entro un villaggio dove vivevano e lavoravano adulti mentalmente minorati. La condivisione riguardava il personale medico ed ausiliario che viveva accanto ai residenti fissi.
Ne ebbi un

Anonimo ha detto...

UMH
(Unidentified Mysterious Humans)

Un giorno non lontanissimo saranno catalogati come “criptidi” tutti quei misteriosi esseri non più tanto umani che hanno creduto (e ceduto) all’esistenza di una scienza(h) che non ha nulla di scientifico e che, per venerarla e adorarla, hanno rinunciato volentieri alla propria libertà con la risibile scusa di farlo per il bene di altri.
Sì, di altri della medesima specie che hanno magari ignorato e schifato fino al giorno prima e hanno successivamente odiato, isolato e vituperato perché rei di non aver incensato la medesima divinità pagana propagata da oscuri esperti blateranti televisivi.
È un mondo affascinante quello della criptoantropologia soprattutto perché illustra magistralmente al mondo dei viventi (che sarebbero dovuti morire stecchiti colpiti dal fulmine impietoso del feticcio a cui non avevano “irresponsabilmente” immolato il proprio corpo) che l’immondo è sempre drammaticamente a portata di mano.
RB

Anonimo ha detto...

https://vanthuanobservatory.com/2022/11/21/ci-vogliono-poveri-e-controllati-invito-alla-lettura-del-14mo-rapporto-ovt/

Anonimo ha detto...

LOST PARADISE #1 | Prof. J. TRITTO
Il prof. Tritto spiega l’allarmante esperimento di Boston sul nuovo virus chimera Wuhan-Omicron che ha ucciso l’80% dei topi
Novembre 21st, 2022|

Qualche settimana fa in un laboratorio di Boston è stato fatto un esperimento molto particolare che ha dato esiti estremamente allarmanti. Ancora una volta si tratta di “gain of function”. Ma non erano vietati questo genere di esperimenti? Ci spiega tutto nei dettagli il prof. Joseph Tritto.

https://www.sabinopaciolla.com/il-prof-tritto-spiega-lallarmante-esperimento-di-boston-sul-nuovo-virus-chimera-wuhan-omicron-che-ha-ucciso-l80-dei-topi/

Anonimo ha detto...


https://paolobecchi.wordpress.com/2022/11/23/btp-italia-un-vero-successo/

https://paolobecchi.wordpress.com/2022/11/23/btp-italia-un-vero-successo/

RIGHE conclusive che fanno anche da SINTESI:

Lo Stato può [... ] finanziarsi offrendo conti correnti che paghino un interesse in linea con i bonds medi [...]. Lo Stato può offrire conti correnti come una banca, che usi per bonifici, bancomat e carta di credito però pagano un interesse come un BTP medio attuale. La differenza è che un conto corrente non oscilla di valore come i BTP e quindi in questo modo hai eliminato lo “spread” e non sei più ricattabile dai mercati finanziari.