giovedì 20 febbraio 2014

Il Papa: “La famiglia è la cellula della società umana”

Si è riunito da stamane - i lavori sono articolati in due giorni - il Collegio cardinalizio sul tema della famiglia. Il Papa ha rivolto ai circa 180 cardinali presenti alcune parole, chiedendo loro di fronte alle nuove sfide di non cadere nella casistica per aprirsi, invece, ad una pastorale intelligente, coraggiosa e piena d'amore.

“La famiglia è la cellula fondamentale della società umana. Fin dal principio il Creatore ha posto la sua benedizione sull’uomo e sulla donna affinché fossero fecondi e si moltiplicassero sulla terra; e così la famiglia rappresenta nel mondo come il riflesso di Dio, Uno e Trino” ha affermato stamattina Papa Francesco nell’Aula del Sinodo in Vaticano, con i cardinali riuniti per riflettere sul tema della Famiglia.
La riflessione di questa riunione “avrà sempre presente la bellezza della famiglia e del matrimonio, la grandezza di questa realtà umana così semplice e insieme così ricca, fatta di gioie e speranze, di fatiche e sofferenze, come tutta la vita. Cercheremo di approfondire – ha detto sempre il Papa- la teologia della famiglia e la pastorale che dobbiamo attuare nelle condizioni attuali. Facciamolo con profondità e senza cadere nella ‘casistica’, perché farebbe inevitabilmente abbassare il livello del nostro lavoro. La famiglia oggi è disprezzata, è maltrattata, e quello che ci è chiesto è di riconoscere quanto è bello, vero e buono formare una famiglia, essere famiglia oggi; quanto è indispensabile questo per la vita del mondo, per il futuro dell’umanità. Ci viene chiesto di mettere in evidenza il luminoso piano di Dio sulla famiglia e aiutare i coniugi a viverlo con gioia nella loro esistenza, accompagnandoli in tante difficoltà e anche con una pastorale intelligente, coraggiosa e piena d’amore”. [Fonte: Radio Vaticana

20 commenti:

mic ha detto...

Bisognerà conoscere gli interventi, ma soprattutto le conclusioni e gli orientamenti.

Anonimo ha detto...

Intanto sono felice di leggere queste parole

Anonimo ha detto...

http://www.maranatha.it/Testi/GiovPaoloII/Testi20Page.htm

Anonimo ha detto...

Ma lo slancio delle parole sono in favore di una desinenza di disciplina, non al di pro della unità tra legge e amore che si trova in Dio e in tutte le cose che Dio ha fatto...

Romano

rosa ha detto...

Giò, bellissime parole, che però non mi sembra siano riprese da nessun TG o GR, oggi, ma forse mi sbaglio.
Se le gridasse all'Angelus, doemnica, forse non potrebbero far finta di nulal. Se poi chiarisse bene cosa s'intende per famiglia, papà e mamma sposati e figli, sarebbe ancora meglio.
Rosa

Anonimo ha detto...

Lettera a Papa Francesco
http://www.ilfoglio.it/soloqui/21838

Contro le avanguardie fanatiche bisogna reagire con forza e sapienza
http://www.ilfoglio.it/soloqui/21839

adesioni
http://www.ilfoglio.it/singole/453

Turiferario ha detto...

Be', se si parla di "benedizione sull’uomo e sulla donna affinché fossero fecondi e si moltiplicassero sulla terra" difficilmente si può pensare al "matrimonio" gay! Sottolineare la positività del matrimonio più che la negatività del divorzio è una strategia che non si può affatto criticare a priori. L'importante è che non si arrivi a stabilire surrettiziamente la positività del divorzio come qualche porporato vorrebbe e come i media in generale si aspettano.

RIC ha detto...

Finalmente parole che si ascoltano con piacere

Anonimo ha detto...

"è un lavoro dello Spirito Santo, che è un grande lavoratore. Non è un sindacalista, è un grande lavoratore e lavora in noi, sempre".

http://www.avvenire.it/Papa_Francesco/santmarta/Pagine/papa-francesco-santa-marta-20-febbraio.aspx

Critica acida ai sindacalisti?
Quest'uomo inizia a piacermi ...

Anonimo ha detto...

Di belle parole ne dice tante, che possono anche entusiasmare.
Ma poi cadono le braccia quando disprezza la dottrina la messa antica e la tradizione.

Anonimo ha detto...

Parole molto buone, mi ha confortato, quel che mi spaventa è la relazione di kasper...
John

Anonimo ha detto...

La nuova teologia padovana del genere
http://www.riscossacristiana.it/la-nuova-teologia-padovana-del-genere-di-patrizia-fermani/
m

Anonimo ha detto...

..teologia padovana.. veneto..c'era una articolo su una "stella" su pp. che sembra sia stato rimosso..

Amicus ha detto...

Non illudetevi, è il classico copione neomodernista già visto tante volte.

Anonimo ha detto...

Non è stato rimosso.

http://www.papalepapale.com/develop/brilla-una-stella-in-cima-alla-piramide-vaticana-il-beniamino-del-papa/

Anonimo ha detto...

indubbiamente parole belle. mi lascia pero' perplesso l'invito a non "chiudersi nella casistica" ma soprattutto mi preoccupa l'invito ad "aprirsi" pastoralmente. cosa vuol dire? mi sbagliero' ma mi sembra il solito cavallo di troia modernista per rivoluzionare tutto. da 50 anni e' cosi'.

Sine Timore ha detto...

Ormai il gioco di Bergoglio e dei media al suo servizio è chiaro:

1) far passare e amplificare - come in una grande cassa di risonanza - tutto ciò che Bergoglio dice di "ecumenista", di "umanista", di "populista", di "auperista" di "liberale", di "rivoluzionario", di "qualunquista", ecc.

2) filtrare e silenziare tutti quei discorsi di Bergoglio che hanno una parvenza di cattolicità, anche se - in realtà - sono soltanto un capolavoro di "politically correct" (dove ad esempio invece di pronunciare una ferma e chiara condanna delle unioni sodomite, si preferisce usare espressioni come "famiglia disprezzata e maltrattata", ma senza precisare quale famiglia (uomo-donna?), senza definire come deve essere una "famiglia cattolica", senza ribadire le parole di Nostro Signore Gesù Cristo in merito, senza affermare con forza la dottrina cattolica di sempre.

Tutto questo meccanismo diabolico serve per compiacere il popolo bue da una parte, e per "ingannare - se possibile - anche gli eletti" (cfr. Mc 13,22)dall'altra.

Moderismo allo stato puro (in una pagina ti dice una mezza verità, giri la pagina e trovi l'eresia)da rigettare in toto senza tanti rimorsi.

Fuori i falsi profeti dal Tempio santo di Dio!

mic ha detto...

Sine Timore,
è un gioco che ha il suo fondamento nel concilio e nella dignitatis humanae.
Ci ho riflettuto su nell'articolo pubblicato oggi.
Si coglie l'ambiguità e quali sono i punti-chiave del sovvertimento. Ma finché non verrà un Papa a ripareggiare la verità resta ben poco da fare se non custodire e diffondere.

Sine Timore ha detto...

"E se quei giorni non fossero abbreviati, nessun vivente si salverebbe; ma a causa degli eletti quei giorni saranno abbreviati." (Mc 24,22)

Misere nostri, Domine, miserere nostri!

Anonimo ha detto...

escatologia razionalista e divina misericordia
http://fidesetforma.blogspot.com/2011/03/escatologia-razionalista-e-divina.html
ps La caduta e la promessa
http://profezie3m.altervista.org/archivio/MonsMichelini_demoni.htm
m