giovedì 9 giugno 2016

Spigolature sulla realtà ecclesiale 'ufficiale'

Clicca sull'immagine per leggere
...poi sfogli Jesus (edizioni Paoline) e ti trovi la teologa domenicana suor Potente (la foto è esplicativa dell'abito religioso che indossa) scrivere dell'importanza profetica delle coppie omosessuali e di quanto i bambini stanno bene con tante madri (?),  deplorando che noi cattivi cattolici non siamo in grado di appoggiare queste scelte (di adulti, certamente non scelte fatte dai bambini). 
E allora accendi la TV e vedi su TV 2000 il gruppo "Ponti sospesi" che discetta con un prete ed una suora di come la dottrina cattolica sia così cattiva nel non riconoscere come buono l'amore omosessuale e di come sia ora che la Chiesa apra alle coppie gay. (Cfr Quelle orge gay di seminaristi. E la Tv dei vescovi sdogana gli Lgbt : qui)
E allora ti senti non più in colpa, ma orgoglioso, di non aver dato il tuo 8x1000 ad una CEI che tollera - o magari promuove - tutto questo. (Letto su Facebook)

E che dire di questo horror Missae a Novara?

E sono solo esempi, a campione, di una realtà purtroppo ben più estesa...

42 commenti:

Anonimo ha detto...

Ogni anno io dò l'8 per mille allo Stato e il 5 per mille alla FSSPX. Così nulla di mio va in mano alla chiesa modernista.

Rr ha detto...

Cicero pro domo sua...
Quanti di questi soggetti che discettano di omosessualità, come se fossero esperti che discutono di api, se fossero nati 20 anni dopo, invece di infilarsi in seminario o in convento per sentirsi meno "diversi", ora sarebbero i Vladimir Luxuria, i Concia, i Cecchi Paone, i Navratilova, i Vendola e chi più ne ha, più ne metta ?
Ma perché non hanno il coraggio di fare "outing", si spretano o desuorano, si trovano un LAVORO SERIO (pulire WC negli ospedali o nelle carceri, risanare stagni inquinati), e lasciano in pace PER SEMPRE la S. Madre Chiesa?
Una minoranza della minoranza della popolazione mondiale, che pretende di cambiare il mondo affinche' si adegui a loro !!! Oltraggioso !

irina ha detto...

Senza scherzare, a mio parere, c'è un oscuramento della ragione in atto.

Anonimo ha detto...

Quasi quasi rimpiango le suore e i frati comunisti degli anni settanta. È fisiologico: in tutte le epoche una fetta di chiesa se ne va alla deriva con l'ideologia del momento. Sono nuvole senza pioggia portate via dai venti.
Lucis

Matteo ha detto...

Ho letto quanto scritto da suor Potente... mi ha davvero colpito la lucida analisi... quasi a presa per i fondelli per la Famiglia. Non dice che le coppie omosessuali sono una famiglia... va oltre, insomma, quello è un modello CLASSICO... come possono "ritrovarcisi", suvvia ce ne vuole uno nuovo, moderno, che si fondi sulla SACRAMENTALITA' dell'amore, perché suvvia diciamocelo francamente, al centro del sacramento ci sta l'amore, dopotutto basta quello... o NO?
E si devono dare i giusti spazi a testimonianze di amore ETICAMENTE AUTENTICO, dopotutto lo dice una che ha scelto di COLTIVARE ALTRI LEGAMI.
Mi pare ovvio quindi, va aperta una breccia dall'esilio... questo è un ruolo PROFETICO,non ISTITUZIONALE, e si sa, guai a riconoscersi nell'Istituzione, quelle sono cose classiche... non bisogna cercare di rientrare a tutti i costi in RUOLI matrimoniali, questi quasi portano male, non lo vedete oggi, sono così DIFFICILI... ma chi glielo fa fare... no no... e poi oggi è importante VIVERE BENE la genitorialità...

Ok. Perdonatemi l'ironia nelle mie parole, ma ho voluto sottolineare la totale gravità delle parole che ho riportato in maiuscolo... che ho voluto urlare. Perché il ragionamento nasconde una serie di dardi avvenenati impressionanti:
- classico (secondo lei vecchio) versus moderno ed eticamente autentico
- Sacramento istituito da Cristo in cui l'amore fra i coniugi è necessario durante il rito versus sacramentalità del sentimento che diviene Sufficiente non solo necessario
- vocazione religiosa come dono di sé a Dio versus scelta per coltivare un legame alternativo, altro
- istituzione versus profezia (impregnato di anticlericalismo anarchico)
- sposi che hanno ricevuto un Sacramento versus ruoli matrimoniali
- difficoltà del matrimonio versus amore più facile
- missione del padre e della madre nell'educazione alla Fede versus vivere bene un ruolo genitoriale

Difficilmente ho letto un concentrato di castronerie di tale fattura, ed un uso così scellerato delle parole, ad uso e scopo di far passare un messaggio allucinante e subdolo. Confezionato davvero bene, anzi MALE

Anonimo ha detto...

Sono consapevole che “Amoris laetitia”, in quanto esortazione apostolica, non ricade sotto un qualsiasi titolo di infallibilità. Eppure è un documento del magistero pontificio ordinario, e quindi rende piuttosto arduo il proposito di criticarla, soprattutto dottrinalmente. Mi sembra una situazione senza precedenti. Vorrei che ci fosse un grande santo, come san Paolo, sant'Atanasio, san Bernardo o santa Caterina da Siena, che possa avere il coraggio e le credenziali spirituali, cioè la profezia del tipo più vero, per dire la verità al successore di Pietro e richiamarlo a un migliore quadro concettuale. In questa fase l'autorità gerarchica nella Chiesa sembra essere entrata in una strana paralisi. Forse questa è l'ora dei profeti, ma di profeti veri. Dove sono i santi, con “nooi”, intelletti, purificati dal lungo contatto con il Dio vivente nella preghiera e nell'ascesi, dotati di parola ispirata, capaci di un tale compito? Dove sono queste persone?»

Anonimo ha detto...

Oggi, memoria della Beata Anna Maria Taigi ho riletto la sua profezia, non ancora realizzata (quelle riguardanti il suo tempo si sono puntualmente realizzate) per ricordarmi che non devo spaventarmi e scandalizzarmi dei traditori della fede, quanto piuttosto progredire nella mia conversione. Quanti di questi religiosi ormai non più cattolici, la degnerebbero della benché minima attenzione, purtroppo sono completamente accecati e sulla strada della perdizione (Dio non ama i castighi, ma quando sono l'ultima e unica possibilità di salvarci, avvengono). Quando poi, al termine della profezia parla del Santo Pontefice....si spalanca il cuore e gioisco per chi vivrà in quel tempo di pace.

"Dio manderà due castighi: uno sarà sotto forma di guerre, rivoluzioni e altri mali; avrà origine sulla terra. L’altro sarà mandato dal Cielo. Verrà sopra la terra l'oscurità immensa che durerà tre giorni e tre notti. Nulla sarà visibile e l'aria sarà nociva e pestilenziale e recherà danno, sebbene non esclusivamente ai nemici della Religione. Durante questi tre giorni la luce artificiale sarà impossibile; arderanno soltanto le candele benedette. Durante tali giorni di sgomento, i fedeli dovranno rimanere nelle loro case a recitare il Rosario e a chiedere Misericordia a Dio... Tutti i nemici della chiesa (visibili e sconosciuti) periranno sulla Terra durante questa oscurità universale, eccettuati soltanto quei pochi che si convertiranno... L'aria sarà infestata da demoni che appariranno sotto ogni specie di orribili forme.
La religione verrà perseguitata e i preti massacrati. Le chiese verranno chiuse, ma solo per poco tempo. Il Santo Padre sarà obbligato a lasciare Roma.
La Francia precipiterà in una spaventosa anarchia. I francesi avranno una disperata guerra civile nel corso della quale anche i vecchi prenderanno le armi. I partiti politici, avendo esaurito il loro sangue e la loro rabbia senza essere stati capaci di arrivare ad alcuna soluzione soddisfacente, si accorderanno, come ultima risorsa, per far ricorso alla Santa Sede. Allora il Papa invierà in Francia un legato speciale... A seguito delle informazioni ricevute, Sua Santità in persona nominerà un Re molto cristiano per il governo della Francia.
Dopo i tre giorni di buio, San Pietro e San Paolo... designeranno un nuovo papa... Allora il Cristianesimo si diffonderà in tutto il mondo.
Egli è il Santo Pontefice scelto da Dio per resistere alla bufera. Alla fine, egli avrà il dono dei miracoli e il suo nome sarà lodato su tutta la terra.
Intere nazioni ritorneranno nella Chiesa e la faccia della terra sarà rinnovata. La Russia, l’Inghilterra e la Cina entreranno nella Chiesa"

Luisa ha detto...

Beh mi vien da dire, ma l`Italia è un Paese cattolico? No perchè quelle porcherie, da parte di sedicenti suore o preti, non le vedo dalle mie parti, in Paesi laicisti e molto gay-friendly.
Quella persona non è cattolica, la Parola del Signore non conta più nulla è spazzata via dalle farneticazioni di chi si mette al posto del Signore, se si cita Gesù è per piegarLo a quelle volontà e voglie umane.
Oggi sotto il regno di Jorge Bergoglio tutti si sentono legittimati a fa venire allo scoperto le loro eresie, le loro depravazioni, i loro arbitri, lo fanno implicando Bergoglio, in fondo chi siamo noi per giudicare?

Luisa ha detto...

Onnipresente Galantino, qui sulla nulità del matrimonio:

http://ilsismografo.blogspot.ch/2016/06/italia-nullita-delle-nozze-tavolo-alla.html

Luisa ha detto...

In generale, per la mia fede e la mia serenità, evito di leggere le meditazioni di Bergoglio, ma talvolta il mio sguardo si ferma su un titolo e ...cedo alla tentazione, oggi avrei fatto molto meglio evitare quel tipo di lettura, ecco alcune perle :

"Gesù afferma che «è peccato non solo uccidere», ma anche «insultare e sgridare» il fratello. E «questo fa bene sentirlo» proprio «in questo tempo dove noi siamo tanto abituati ai qualificativi e abbiamo un vocabolario tanto creativo per insultare gli altri». Anche offendere, quindi, «è peccato, è uccidere». Perché «è dare uno schiaffo all’anima del fratello, alla dignità propria del fratello», dire frasi come: «non farci caso, questo è un pazzo, questo è uno stupido», e «tante altre parolacce che noi diciamo, con molta carità, agli altri»."

Jorge Bergoglio si stava guardando allo specchio mentre pronunciava quelle parole? Lui che ha una fantasia traboccante e una riserva senza fondo per bastonare i cattolici che non gli vanno a genio, per caricaturarli in modo sprezzante e offensivo?

E ancora, sempre e ancora, sulla rigidità della legge:

"È questo il «sano realismo della Chiesa cattolica: la Chiesa cattolica mai insegna “o questo, o questo”»

«Gesù — ha assicurato Francesco — sempre sa camminare con noi, ci dà l’ideale, ci accompagna verso l’ideale, ci libera da questo ingabbiamento della rigidità della legge e ci dice: “Fate fino al punto che potete fare”."


Anonimo ha detto...

Perchè stupirsi? Bergoglio lo dice ogni giorno che vale tutto e che le uniche regole rimaste da rispettare severamente sono quelle dell'agenda dei poteri globali immigrazione prima di tutto. Anzi se si hanno dei dubbi su questo "vale tutto" allora si è eretici Bergoglio dixit.
Comunque sia più sto alla larga da questa sua nuova chiesa cattolica meglio è.
Miles

Josh ha detto...

"importanza profetica delle coppie omosessuali"

"profetica?"

Profeti erano, per es., Daniele, o Geremia o Isaia. E mai hanno affermato nulla del genere.
E dove sta la "profezia" nella sodomia?

Roba da matti.

Josh ha detto...

p.s. anche se l'uso del termine 'profetico' sarebbe fuorviante anche nel senso che mi appresto a fornire,
l'unico uso sensato del vocabolo sarebbe solo che la persona che scopre la tendenza omosessuale, si converte, entra nella vita di Grazia, si consacra e smette di fare quel peccato (e anche gli altri eh). Attraverso convresione, fede, sostegno sacramentale si può santificare.
Lì a essere profetico non sarebbe allora la tipologia di peccato dal quale proviene,
ma solo il Signore, che è sempre vivente, che l'ha redento e liberato.

Infatti Gesù, "Dio salva", fa ciò che promette fino alla fine dei tempi, quando ritornerà: a chi ricorre a Lui con fede, viene liberato dai propri peccati e aiutato nella propria debolezza e contro la tendenza a peccare, fino a giungere alla santificazione e alla salvezza, perchè fedele è Colui che ha promesso queste cose: perchè? perchè ha già vinto peccato e morte nell'Espiazione compiuta sulla Croce e nella potenza della Risurrezione.

Josh ha detto...

@Luisa

prelevo dalla frase da te segnalata, per mostrare, che come sempre, è vero il CONTRARIO di quanto costui afferma:

_vdr: «Gesù — ha assicurato Francesco — sempre sa camminare con noi, ci dà l’ideale, ci accompagna verso l’ideale, ci libera da questo ingabbiamento della rigidità della legge e ci dice: “Fate fino al punto che potete fare”."

"fate fino al punto che potete fare"...? ah sì?
vediamo che diceva Gesù:

«IN VERITÀ VI DICO: SE AVRETE FEDE PARI A UN GRANELLINO DI SENAPA,
POTRETE DIRE A QUESTO MONTE: SPOSTATI DA QUI A LÀ,
ED ESSO SI SPOSTERÀ, E NIENTE VI SARÀ IMPOSSIBILE» (MT. 17, 20)

luigi71 ha detto...

Ci si buttassero giù dai loro "ponti sospesi"...abbiamo bisogno di sacerdoti santi come il curato d'Ars, non di no global travestite da teologhe

Josh ha detto...

@Luisa bis

_vdr «Gesù .....ci libera da questo ingabbiamento della rigidità della legge..."

Gesù: Matteo 5,17

Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento.

Matteo 5,18

In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure un iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto.

irina ha detto...

Anonimo 19:36
Grazie.

Silente ha detto...

Come già in passato, mi si consenta un fuori argomento relativo a un libro che tutti dovremmo leggere. Eccolo: Francesco Borgonovo, L'impero dell'islam. Il Sistema che uccide l'Europa; Edizioni Bietti, Milano 2016.
Preciso, documentato, con dati e numeri, senza essere con ciò noioso. Sintetico nelle sue ricostruzioni storiche delle aggressioni islamiche all'Europa. Accurato nella documentazione sul fatto che quella in corso è un invasione, e che di "profughi" veri non v'è ombra. L'autore è un battagliero giornalista di Libero. Da leggere, anche solo per avere argomenti per rispondere al pretonzolo progressista o all' "animatore pastorale" che vorrebbe imporci l'invasione (magari nello nostre stesse parrocchie), in nome di una presunta "accoglienza".
No, qualsiasi cosa dica l'attuale pontefice, immemore della dottrina di sempre, il nostro dovere è quello dei cristiani di Poitiers, di Lepanto, di Vienna. Non "accogliere", ma combattere.

Anonimo ha detto...

Potrebbe il Signore permettere alla Sua Chiesa di liquefarsi temporaneamente facendola passare dallo stato solido della dottrina alla liquidità del credo relativista? Perché no !
In questo bagno liquido può venire a galla una bella schiumona di egocentrici spiritualisti che altrimenti resterebbero a predicare tranquilli nelle profondità del Corpo mistico. Questa operazione risveglia e percuote i tiepidi e corrobora i cavalieri.
Mentre ai catto-video-vanagloriosi lo Spirito di Verità può tendere trappole curiose e perfino misericordiose per spingerli là dove potrebbero provare un giorno o l’altro una salutare ripugnanza : per quel che sono e per quel che dicono.

Anonimo ha detto...

Quest’odio viscerale e violento nei confronti della “legge” è emblematico.
Perché la legge è una regola, la regola serve a dare ordine e l’ordine serve alla vita. Biologica. Sociale.

Dio ha creato mediante il Verbo, che è ragione. E la ragione lega le cose. Senza la legge, senza la ragione c’è solo il caos. Immaginiamo la più piccola particella del creato non sottoposta a regole. Non è che si distruggerebbe subito. Non esisterebbe proprio.

La legge rimanda all’autorità. Al padre. Quello che è stato fatto fuori da tempo, in questo mondo ormai devirilizzato. La legge rimanda al Padre. Da cui tutte le leggi e tutte le autorità derivano. Quest’odio nei confronti della legge è un odio nei confronti del Padre.

Anna

Luigi Rmv ha detto...

Grazie a Luisa e Josh, altre chicche si potrebbero aggiungere.
Voglio iniziare a raccoglierle in un file con il sistema di Josh, molto efficace.
Dividero' il foglio in verticale: a sinistra Vangelo e Scritture (quelle vecchie "gabbie" antiquate piene di "ideali" irraggiungibili...) e a destra Bergoglio.

Sarebbe bello un elenco completo, con l'indicazione precisa anche della circostanza in cui il papa proclama le sue eresie, perché questo sono.
Gli effetti devastanti sono visibili di giorno in giorno: lui apre lo spiffero ed escono "suor" Potente, seminaristi omosessuali dediti alle orge, messe catto/buddiste, eucarestia in peccato mortale, "derubricato" a comportamento virtuoso e degno di rispetto e chissà che altro vedremo e sentiremo entro il 2016.
Io inizio per me, ma sarebbe bello farlo insieme: unendo le forze in poco tempo sarebbe aggiornato alla data attuale.

Ormai solo il castigo della profezia riportata da Anonimo delle 19,32 può purificare, siamo in una situazione sicuramente peggiore di quella di Sodoma e Gomorra.
Vivo una sensazione di quiete prima della tempesta, la Madonna ha parlato chiaro spero solo di essere degno della sua pieta'.

Alfonso ha detto...

La cosa più grave, ovviamente, è il processo di "decristianizzazione" di cui la gerarchia ecclesiastica cattolica si è fatta intrepida co-protagonista. Purtroppo, i proseliti di questa neo-chiesa sono tanti, perchè sono sempre stati una moltitudine gli uomini afflitti da una "infirmitas" tanto grave da non resistere razionalmente alla cupidicia (la concupiscenza come la intendeva Sant'Agostino), soprattutto quella sessuale. Altro che sforzo ascetico o di purificazione in cui impegnarsi per meritare di diventare figlio di Dio in Cristo. Qui, si predica un rompete le righe, l'invito è : godete oggi come più vi piace, del domani non c'è certezza. Anzi, no, la certezza è che la misericordia divina perdonerà qualsiasi azione peccaminosa, con o senza pentimento. Come meravigliarsi se il libertinaggio sta diffondendosi anche nei luoghi più sacri? L'irrilevanza o lo stravolgimento del depositum fidei cattolico nell'attuale magistero bergogliano, servilmente e fanaticamente applicato da tanti chierici, è legata di necessità a questo processo, continuando il quale non riesco ad immaginare quale volto presenterà la Chiesa nei prossimi anni e soprattutto come vivrò io questa trasformazione, a meno che ...

Luisa ha detto...

Due letture che non son certa contribuiscano alla serenità dell`anima, ma questa è la realtà della chiesa, non sarà tutta la realtà ma è quella che invade e occupa tutto lo spazio :

-"Quelle orge gay di seminaristi. E la Tv dei vescovi sdogana gli Lgbt"
di Benedetta Frigerio

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-quelle-orge-gay-di-seminaristi-e-la-tv-dei-vescovi-sdogana-gli-lgbt-16426.htm

-2Se Kasper ci vuole alla scuola di Lutero"
di Angela Pellicciari09-06-2016

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-se-kasper-ci-vuole-alla-scuola-di-lutero-16428.htm

Josh ha detto...

sul 2ndo art., Luisa, sapevo del libello di kasper..... che batte e ribatte sempre su quella storia, chissà perchè non si è fatto pastore luterano, invece di scassare....

ma in realtà c'è anche da allargare ulteriormente l'idea di "ecumenismo": ora non è più nemmeno tra ...confessioni cristiane, con La Catholica messa in minoranza, no;
oggi ecumenismo è, come dai post degli ultimi giorni, portare in chiesa islam e pure buddhismo, contaminare, rimescolare e rimestare...e sempre negare l'unicità di Gesù Cristo e della Trinità.

Anonimo ha detto...

"Non se ne tiene uno da più di mille anni "

Ma proprio in prossimità del via, il tanto invocato Concilio panortodosso rischia di saltare all'aria.
http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1351313

Eccolo qua , mille e non piu' mille ?!?

mic ha detto...

Mille e non più mille. De che?

Anche l'Oriente ha le sue correnti sotterranee e le sue forme d'inquinamento. E anche le sue sentinelle....
Vigiliamo e preghiamo, per non perdere la bussola e la necessaria 'fortezza'.

Anonimo ha detto...

Hanno ancora per poco da fare I furbi, I mussulmani che tra poco prenderanno il potere non scherzano su queste cose, e li metteranno in riga

Anonimo ha detto...

Purtroppo io sono una di quei vigliacchi che all'ultimo ha messo quella dannata firma!

berni ha detto...

Stiamo assistendo a ciò che leggiamo nella Passione del Venerdì Santo:
""dopo aver chiamato eloi, eloi lamma Sabactani, cioè Dio mio, Dio mio perchè mi hai abbandonato"" lanciò un gran grido, e spirò.
Il velo del tempio si squarciò in due parti e si fece buio su tutta la terra.
Oggi (da 50 anni) è buio su tutta la terra, e non devo spiegare il perchè, in quanto tutti lo capiscono da soli.
Non solo l'uomo ha abbandonato Cristo, ma l'abbandono ed il rinnegamento proviene dall'alto della gerarchia e da tutta (o quasi tutta) la quale ormai insegna e pratica una dottrina opposta a quella indicataci dal Crocefisso, ecco perchè il buio è totale -
L'opposizione a Cristo/Dio è totale ed oltretutto è anche ipocrita, perchè con bugie su bugie stanno facendo passare per cattolica una dottrina interamente falsa e contraria alle Leggi Divine.
Ma l'ultima parola spetta sempre a Dio stesso nel Giudizio.

irina ha detto...

Il calice va bevuto. L'unica domanda che mi resta è la quantità che deve bere anche chi non ha sì grandi colpe nè peccati.Per carità, sono per la riparazione ad oltranza, per il riciclo, per il rammendo. Ho fatto certi rammendi, per principio, impossibili, consumando matasse di filo. Grande soddisfazione. Non ho buttato niente.Però qui è un vuoto da colmare. Il famoso spazio, che non è importante a detta di alcuni,vuoto mai colmato si è riempito di corruzione, decadenza, rifiuti urbani e non. Facce con dietro niente se non sacchetti di aspirapolvere riempiti girando per i sobborghi dell'umanità da elevare che invece è stata presa per maestra di vita, subumana.

Anonimo ha detto...

Questa fa il paio con Zanotelli.
L'avete mai visto???
Uno spettacolo di colori, collanine, braccialetti, lunghi capelli con riporto, bisacce...

Anonimo ha detto...

In realta`, per essere meglio centrati, Gesu` diceva : " siate perfetti come e` perfetto il Padre mio".
Ma i lupi travestiti da agnello occultano il vero unsegnamento.

Nicola L. ha detto...

Sono cresciuto a pane e "Jesus". Ma da quando ho smesso di leggere pornografia ecclesistica.... ho disdetto l'abbonamento

Rr ha detto...

Brava, Irina, mi sei piaciuta.
Già la responsabilita è personale. Perché dobbiamo ingollarci un simile calice, senza aver grosse colpe ?

Pietro C. ha detto...

"Anche l'Oriente ha le sue correnti sotterranee e le sue forme d'inquinamento. E anche le sue sentinelle....
Vigiliamo e preghiamo, per non perdere la bussola e la necessaria 'fortezza'."

Sì, ma la differenza è che NESSUNO osa parlare di "aggiornamento" della Chiesa intaccando la tradizione o capovolgendola... IL problema, dunque, rimane individuale non istituzionale. Al contrario in casa nostra è sia individuale che istituzionale.

Josh ha detto...

Ancora in piedi a tarda ora dopo giornata infinita, accendo pigramente tv 2000:
c'è un balletto di ragazze adolescenti che non vanno per nulla in tempo, dall'aria alquanto casalinga. mah.
Dietro di loro, un'immagine che sembrano 2 scudetti (non sono di squadre di calcio, sono un'astrazione come tanta "arte" postconciliare) da cui spunta una croce un po' storta.
Il balletto si arricchisce di 2 bambine, più giovani delle altre ragazze:
dunque.... le ragazze più grandi interpretano il ruolo delle occidentali (non vedo perchè dire cristiane, perchè non lo si capisce da nulla) mentre le 2 bambine sono una indiana in costumi indiani, e una musulmana con abiti inequivocabilmente islamici, praticamente un burqa.

Le ragazze occidentali più grandi ('nu ggins e 'na majett) le coccolano, esaltano e innalzano in qualche modo, e le 2 bambine sono al centro del significato dell'azione. Al che ho spento. Il tutto su tv 2000.
ma perchè? A che pro? Che 'cce volevi dì?

Se si pensa come sono trattati i cristiani in quei paesi, vien male per la dabbenaggine. E cosa avrebbe poi di cristiano lo spettacolino sgangherato? sempre il mantra che dobbiamo accogliere tutti (quindi benvenuto induismo e benvenuto islam) e anzi che forse si tratterebbe solo di una "variante" della stessa fede.
Qui siamo all'apostasia a tutto spiano. Anzi no: sarà la "grazia dell'interreligiosità"...

Josh ha detto...

ma certo, Pietro, non sai che il Vangelo va "aggiornato alla cultura contemporanea"?
è ovviamente una tragica battuta.

Anonimo ha detto...

Chi ha in mano le leve dell'informazione TV e stampa vaticana ?
Quante ore di preghiera e adorazione dedica al giorno , prima di dare una notizia ?
Chi frequenta ?
Stupisce che una giovane giornalista (?!?) allevata in quel di Sat2000 ( presumo che chi lavora lì abbia fatto una scelta di vita ) si trovi ora in RAI1 pomeridiana , in quell' inutile programma contenitore a discettare se e' meglio il matrimonio n.1 oppure il matrimonio n.2 o il n. 3 ...boh !
Per un po' di soldi in piu' ? Per un po' di notorieta' in piu' ? Non poteva scegliere di condurre un altro programma o di stare a casa ?
E non aggiungo altro

irina ha detto...

Un'osservazione sull'aggiornamento:
Consideriamo la Chiesa solo perchè siamo certi che, in principio era il Verbo; quindi il mal-essere della Chiesa è mal-essere di tutto il resto e tutto il male-essere di tutto il resto è specchio del mal-essere della Chiesa.
Già da tempo ho notato che non è solo la Chiesa ad avere il problema dell' aggiornamento, quasi tutti nei campi più diversi ne parlano e si affannano per questo. Aggiornarsi significa mettersi al corrente, sapere quello che corre, già così si capisce che è situazione precaria, ci sono persone che si occupano solo di quello che passa il giorno ma, non possono farlo tutti perchè altrimenti non correrebbe più niente.Come col giro d'Italia se tutti si mettessero a guardare chi corre alla fine non ci sarebbe più altro a correre ed anche i corridori non correrebbero più.Ma quand'è che si diventa così smaniosi di guardare le novità del giorno e/o quello che corre oggi nel mondo? Nei momenti di ozio, che può essere: o il meritato ozio dopo il sudore della zappa e l'inchiodamento della mente alle sudate carte o il vagabondaggio di chi ha bisogno di stimoli esterni per emergere dalla sua letargia. Questa seconda ipotesi ci parla di accidia e vana curiosità e di chi ha in uggia il proprio mestiere, il proprio modo d'essere e va cercando nelle piazze i citrulli suoi pari. Di chi ha dimenticato chi è e discontinuo nel suo lavoro non ha affinato nè il suo mestiere nè se stesso.E' a questo punto che entra in scena l'aggiornamento come problema impellente. Qui giace anche il ribaltamento diabolico perchè, anzichè riprendere in mano seriamente il proprio lavoro, si scimmiottano tanti altri lavori che sembrano più perfetti del proprio, perchè il proprio lo si è trascurato e perchè non si conoscono gli altri se non superficialmente , dall'esterno. Allora questo aggiornamento ci dice dell'accidia in cui cadde e spesso cade la Chiesa e con lei tanti altri, direi in primis tutti quelli di Assisi e dei giardini Vaticani con i dovuti distinguo naturalmente, ma non solo anche i laici e le loro organizzazioni statali, sindacali, dopolavoristiche e via ballando.In questa situazione è chiaro che il Santo Curato D'Ars lo si depenna, perchè non è al passo dei tempifarniente ove si nomadeggia, si fancxzzxggia, si apre agli ospiti stipando negli sgabuzzini i figli,in cui sei obbligato ad oziare e a non pensare e ad aggiornarti sempre senza nulla sapere e saper fare mai.

Josh ha detto...

altra genialata

http://www.ilgiornale.it/news/cronache/ii-prefetto-verbania-agli-immigrati-vostre-case-idea-choc-1270278.html

Josh ha detto...

la realtà inizia ad offrire risposte a immigrazionisti e omosessualisti:

http://www.quotidiano.net/florida-sparatoria-gay-1.2246205

Rr ha detto...

Josh,
in USA ci sono state già stragi, non cosi sanguinose, commesse da immigrati o figli di immigrati, mussulamni e non. Ma siccome non sono ste commesse da Americani " doc", cristiani, se ne parla,poco o nulla.
L' ultima, due morti, settimana l'altra, un pakistano mussulmano ha ucciso il giovane professore con cui avev preparato la tesi di dottorato, e dopo aver fatto fuori la moglie, giovane medico.
Obama, come al solito, ha dimostrato la sua inadeguatezza ormai clamorosa, preoccupandosi solo delle armi. Come se un terrrorista non sapesse dove procurarsi le armi, cfr Bataclan e Charlie Hebdo.
Ma per il pericolo per la "democrazia" americana è Trump !!!