giovedì 14 febbraio 2013

« Solo Dio può licenziare il Papa! » - E adesso?

Ascoltiamo e vediamo cosa diceva il cardinal Ratzinger sulla possibilità di abdicazione dl Papa. Cos'è cambiato oggi, a prescindere dalla oggettiva situazione di ingovernabilità della Chiesa e dall'arrembanza indicibile dei « lupi » ? Molto è spiegato nell'incontro odierno con i parroci. Di questo parleremo nel prossimo articolo.

 

10 commenti:

Anonimo ha detto...

...l'incontro con il clero romano. Apettiamo una lettura seria, possibilmente sul video...più che sulla trascrizione...
Il discorso di 40 minuti ciraca ha fatto una sintesi del concilio visto dal di dentro...come punto di arrivo e di partenza.
Il pensiero del papa lo conosciamo. il peso è tutto sul soggeto chiesa che cammina nel tempo ...etc...
E' sembrato un programma per il prossimo pontefice: applicare il vero concilio...e ci sarà frutto.
Vedremo

Anonimo ha detto...

http://it.gloria.tv/?media=399885

Come si comporterà il prossimo papa?

s.pasquino ha detto...

Oppure dire che un Papa non puo' dimettersi da Dio!

mic ha detto...

Come si comporterà il prossimo papa?

Di certo il problema evidenziato dal video segnalato non è il più grosso, anche se si presenta ormai diffusamente in tutta la sua drammaticità, per le conseguenze non solo sociologiche che inevitabilmente apre... Il problema dei problemi è ritrovare la Verità, altrimenti non si riuscirà a dare la giusta soluzione a nessun problema di qualunque natura.

E' dalla Verità che scaturisce la morale, non viceversa. E' inutile dare direttive morali quando si permette che la Verità sia tradita e oscurata nei suoi fondamenti.

La Centralità di Cristo e della Redenzione va rimessa al suo posto e non soltanto proclamata per poi, invece, mettere al centro l'uomo e lasciar prevalere la razionalità (che diventa razionalismo) sul Soprannaturale...

Caterina63 ha detto...

Cara Mic.... trovo davvero scorretto estrapolare la solita singola frase per girarla contro chi l'ha pronunciata....
il Diritto Canonico del 1917 prevedeva già la possibilità delle dimissioni del Papa, è ben diverso parlare di licenziamento giacchè la Chiesa NON è una multinazionale... è in questo senso che Ratzinger spiegava, il che NON esclude la dismissione che non è un licenziamento ma un continuare in modo diverso la sua missione: in questo caso il Papa si ritira PER ANDARE A PREGARE non va in vacanza, non si è licenziato per non seguire più la Chiesa...

State prestando il fianco a chi sta brindando... è una caduta di stile la tua, in questo momento drammatico e senza dubbio grave ed incomprensibile per molti aspetti, ma porre DUBBI estrapolando frasi ed interpretandole come si vuole, non è aiutare il momento che stiamo vivendo...

In tutti i commenti letti nei vari MEDIA....nessuno ha pensato alla famosa frase di Gesù: "Ora però vado da colui che mi ha mandato e nessuno di voi mi domanda: Dove vai? Anzi, perché vi ho detto queste cose, la tristezza ha riempito il vostro cuore. Ora io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada..." (Gv.16, 5-7)


anche il Diritto Canonico del 1917 prevede il diritto del Papa di lasciare il proprio Ministero.... la novità non sta nel fatto di "andare" ma il fatto che sia accaduto ed è normale che questo ci ha lasciati sconcertati....
Ora a quanto detto nel filmato allora, Ratzinger Papa non lo smentisce affatto perchè lui non dice che se ne va perchè si è stufato ma è come se avesse detto: è bene per voi che io me ne vada...

Me ne vado PER IL BENE DELLA CHIESA..... cosa significa?

Significa che il Papa fisicamente non si sente più in grado di reggere il peso DEI VIAGGI E DELLE UDIENZE.... non dimenticate che prima del Concilio il Papa non viaggiava, si spostava poco e solo quando le condizioni lo rendevano necessarie.....
il Papa regnante non deve imitare o scimmiottare il predecessore malato che negli ultimi due anni AVEVA ABBANDONATO IL GOVERNO DELLA CHIESA lasciandolo nelle mani dei cardinali.....Ratzinger ha vissuto quel periodo ed ha parlato di CAOS.... è un caos che non vuole ripetere per causa sua....

le meditazioni del venerdì Santo 2005 dovreste ricordarle per capire in che stato si trovava la Chiesa a causa dell'assenza di un Papa ATTIVO..... quindi per il bene della Chiesa, sentendo venire meno le forze, vuole prevenire un NON regno....
ergo: ha fatto bene!!!
fatevi passare il dolore della notizia che ha colpito tutti e ragionate come Cristo: è bene per voi che io me ne vada

;-)

mic ha detto...

Cara Mic.... trovo davvero scorretto estrapolare la solita singola frase per girarla contro chi l'ha pronunciata....

Caterina, la frase non è mia, è il titolo originale dato al filmato e, se l'ho ripreso è perché condensa il contenuto.

Per il resto possiamo dire quello che vogliamo, saranno i fatti a parlare. Noi possiamo solo continuare ad esser vigili, al posto in cui il Signore ci ha messi, e a pregare. Il resto è nelle mani di chi ha responsabilità di governo nella Chiesa e in quelle del Signore.

le meditazioni del venerdì Santo 2005 dovreste ricordarle per capire in che stato si trovava la Chiesa a causa dell'assenza di un Papa ATTIVO..... quindi per il bene della Chiesa, sentendo venire meno le forze, vuole prevenire un NON regno....

Dire questo significa non aver individuato le cause di questa ingovernabilità, che non sono i frutti del "concilio virtuale" fatto dai media, ma di quello reale applicato pastoralmente dai protagonisti, che oggi vive una tappa che sarà considerata una pietra miliare... vedremo in che direzione.

Finché non saranno riconosciute chiaramente e consapevolmente le cause della crisi e dell'ingovernabilità della Chiesa non si potranno attuare i rimedi.

Tra le cause, solo per accennare, credi estranea la collegialità ad esempio? o l'aver dimenticato il Christus Passus et sepultus prima di risorgere - per la nostra Redenzione, di cui non c'è più traccia! - per soffermarsi solo sul Risorto?

Luisa ha detto...

Articolo che potrebbe interessarvi:

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-le-dimissioni-e-la-riduzione-modernista-5813.htm

Purtroppo quell`interpretazione modernista non è solo il fatto dei media, l`hanno espressa anche porporati dalla mozzetta rossa come Vingt-Trois e Policarpo.

Gederson Falcometa ha detto...

Mic,

È stato pubblicato un testo in portoghese che parla di altro della rivista italiana "Panorama", dove se dice il Papa ha deciso rinunciare dopo leggere il dossier Vatican Leaks.

Amicus ha detto...

Da quel che si capisce, il pensiero espresso dal Papa davanti al clero di Roma è quello classico dei conciliari conservatori: Concilio 'buono' - mass media e ultraprogressisti alla Kung 'cattivi'.
Insomma i 'pasticceri' conciliari, dopo aver sfornato torte avvelenate, anche di fronte alla strage che ne è seguita insistono nel continuare a venderle, assicurandoci che in realtà sono ottime.
La colpa - ci dicono - sarebbe invece tutta della malvagia catena di distribuzione e della perfida rete di vendita al dettaglio, che hanno manipolato il prodotto genuino e salutare della premiata Pasticceria De Lubac/Congar/Rahner &C. ...
Lo diranno pure con piena convinzione e in perfetta sincerità, si può capire - ma non giustificare - il tentativo di salvare il loro prodotto: ma è un discorso logicamente insostenibile.
E intanto la strage continua.

Anonimo ha detto...

Se fino adesso c'è stato un 'falso' rinnovamento in nome di un 'falso' concilio, che succederà se verrà fuori il 'vero' rinnovamento in nome del 'vero' concilio????