domenica 29 gennaio 2017

Clamoroso. Cattolici statunitensi all'attacco...

Mentre alcuni cardinali e vescovi hanno espresso 'Dubia' al Papa, cattolici americani esprimono alcuni 'Dubia' al loro Presidente. Lo leggiamo su The Remnant del 22 gennaio, che riprendiamo di seguito nella nostra traduzione. Colpisce il fatto che certe questioni comincino a uscire dall'ambito ecclesiale e acquistino risonanza politica con un clamoroso impatto sullo scacchiere internazionale. Un impatto clamoroso e inusuale quanto inusuale, inedita è la situazione che stiamo vivendo come credenti e come cittadini. Non è clamoroso soltanto il fatto in sé, ma che sia accaduta una cosa del genere e proprio ora. E cosa ne potrà seguire?

Nella rivista "The Remnant", i cattolici chiedono a Trump un'inchiesta sulle mosse di Barack Obama che avrebbero portato alle dimissioni di Benedetto XVI
L'America è grande perché è virtuosa. Se l'America
cessa di essere virtuosa, l'America cesserà
di essere grande
 . "Alexis de Tocqueville
Caro Presidente Trump:

La slogan della campagna elettorale "rendere l'America dj nuovo grande", in sintonia con milioni di americani comuni e la sua tenacia nel contrastare molte delle tendenze deleterie più recenti infonde coraggio. Siamo tutti ansiosi di assistere ad una continua inversione delle tendenze collettiviste degli ultimi decenni.

Tale inversione, per forza di cose, richiede un'inversione di molte delle azioni intraprese dalla precedente amministrazione. Tra queste azioni noi crediamo che ci ne sia una tuttora avvolta nella segretezza. In particolare, abbiamo ragione di credere che dall'amministrazione Obama sia stato progettato un "cambio di regime" in Vaticano. 

Ha destato in noi allarme la scoperta che, nel corso del terzo anno del primo mandato dell'amministrazione Obama, suo predecessore e avversario, il segretario di Stato Hillary Clinton, insieme ad altri funzionari del governo con lei consociati, ha proposto una "rivoluzione" cattolica per effetto della quale si sarebbe realizzata la scomparsa definitiva di ciò che che restava della Chiesa cattolica in America[1]. Circa un anno dopo la discussione e-mail, che non era destinata a essere resa pubblica, riscontriamo che il Papa Benedetto XVI ha abdicato in circostanze molto particolari ed è stato sostituito da un papa la cui missione apparente è quella di fornire una componente spirituale al programma ideologico radicale della sinistra internazionale[2]. Il Pontificato di Papa Francesco ha successivamente messo in discussione la propria legittimità su una moltitudine di occasioni[3].

Durante la campagna presidenziale 2016 siamo rimasti sorpresi nell'assistere all'attiva campagna di Papa Francesco contro le sue proposte politiche sulla messa in sicurezza dei nostri confini, arrivando perfino a suggerire che lei non sia un cristiano[4]. Abbiamo apprezzato la sua pronta e pungente risposta a questa accusa vergognosa [5].

Ci ha lasciati perplessi il comportamento di questo Papa che rivela un impegno ideologico, la cui missione sembra essere quella di promuovere i progetti secolari della sinistra, piuttosto che guidare la Chiesa cattolica nella sua missione sacra. Semplicemente non è il ruolo proprio di un Papa quello del coinvolgimento politico, al punto da esser considerato il leader della sinistra internazionale.

Mentre condividiamo gli obbiettivi che lei ha espresso per l'America, noi crediamo che il percorso di "grandezza" per l'America sia quello di tornare ad essere "virtuosa", per parafrasare de Tocqueville. Siamo consapevoli che non si possono costringere le persone ad avere una buona indole, ma la possibilità di vivere le nostre vite come buoni cattolici è stata resa sempre più difficile a causa della collusione tra un governo ostile degli Stati Uniti e un papa che riserva tanta malevolenza ai seguaci degli insegnamenti cattolici perenni.

Considerando tutto questo, e desiderando il meglio per il nostro paese così come per i cattolici di tutto il mondo, riteniamo che sia responsabilità di cattolici statunitensi fedeli e informati presentarle una petizione perché autorizzi un'inchiesta sulle seguenti domande:
  • A che scopo la National Security Agency ha monitorato il conclave che ha eletto Papa Francesco? [6]
  • Quali altre operazioni segrete sono state attuate da agenti del governo USA sulle dimissioni di Papa Benedetto e sul conclave che ha eletto Papa Francesco?
  • Agenti governativi hanno avuto contatti con la "Mafia del cardinale Danneels"? [7] [qui - qui]
  • Le transazioni monetarie internazionali con il Vaticano sono state sospese durante gli ultimi giorni prima delle dimissioni di Papa Benedetto. Le agenzie di governo degli Stati Uniti sono state coinvolti in questo? [8] [nel blog qui]
  • Perché le transazioni monetarie internazionali sono riprese il 12 febbraio 2013, il giorno dopo che Benedetto XVI ha annunciato le sue dimissioni? E' pura coincidenza? [9]
  • Quali iniziative, se del caso, sono stati effettivamente prese da John Podesta, Hillary Clinton, e altri legati alla gestione Obama coinvolti nel dibattito che intendeva fomentare una "Primavera cattolica"?
  • Qual era lo scopo e la natura della riunione segreta tra il vice presidente Joseph Biden e Papa Benedetto XVI in Vaticano il o intorno al 3 giugno 2011?
  • Quali ruoli sono interpretati da George Soros e altri finanziatori internazionali attualmente residenti nel territorio degli Stati Uniti? [10]
Noi crediamo che l'esistenza stessa di queste domande fornisca elementi sufficienti a giustificare questa richiesta di un'indagine.

Qualora tale indagine riveli che il governo degli Stati Uniti ha interferito in modo inappropriato negli affari della Chiesa cattolica, chiediamo inoltre la presa d'atto dei risultati in modo che i cattolici possano richiedere azioni appropriate da parte dei rappresentanti della nostra gerarchia che rimangono fedeli agli insegnamenti della Chiesa cattolica.

La preghiamo di comprendere che non chiediamo un'indagine sulla Chiesa cattolica; stiamo semplicemente chiedendo un'indagine sulle recenti attività del Governo degli Stati Uniti, di cui lei ora è il Capo esecutivo.

Grazie ancora, le assicuriamo le nostre preghiere più sincere.

Rispettosamente,

David L. Sonnier, LTC US ARMY (Pensionato)
Michael J. Matt, direttore di Remnant
Christopher A. Ferrara (Presidente della American Catholic Lawyers Association, Inc.)
Chris Jackson, Catholics4Trump.com
Elizabeth Yore, Esq., Fondatore YoreChildren
__________________________________
1. https://wikileaks.org/podesta-emails/emailid/6293
2. http://www.wsj.com/articles/how-pope-francis-became-the-leader-of-the- global-sinistra-1482431940
3. http://remnantnewspaper.com/web/index.php/articles/item/2198-the-year-of-mercy-begins
4. http://www.cnn.com/2016/ 18/02 / politica / papa-Francis-trump-christian-parete /
5.  https://www.donaldjtrump.com/press-releases/donald-j.-trump-response-to-the-pope
6.  http: //theeye-witness.blogspot.com/2013/10/a-compromised-conclave.html
7.  http://www.ncregister.com/blog/edward-pentin/cardinal-danneels-part-of-mafia-club -opposed-to-benedetto-xvi
8.  http://www.maurizioblondet.it/ratzinger-non-pote-ne-vendere-ne-comprare/
9.  https://akacatholic.com/money-sex-and- modernismo /
10.  http://sorosfiles.com/soros/2013/03/soros-funded-catholic-groups-behind-african-socialist-as-next-pope.html  
[Traduzione a cura di Chiesa e post-concilio]

26 commenti:

tutti noi ha detto...

« Ave, Regina caelorum,
Ave, Domina Angelorum:
Salve, radix, salve, porta
Ex qua mundo lux est orta.
Gaude, Virgo gloriosa,
Super omnes speciosa,
Vale, o valde decora,
Et pro nobis Christum exora. »

« Ave, regina dei cieli,
ave, signora degli angeli;
porta e radice di salvezza,
rechi nel mondo la luce.
Gioisci, vergine gloriosa,
bella fra tutte le donne;
salve, o tutta santa,
prega per noi Cristo Signore. »

Anonimo ha detto...

L'America è virtuosa???
ah ah ah ah ah ah ah

Ma se non è altro che la Massoneria al Governo, in un modo o nell'altro....

viandante ha detto...

"Ma il Signore aveva altri progetti..."

mic ha detto...

L'America è virtuosa???
ah ah ah ah ah ah ah


C'è poco da sghignazzare. Nessuno ha detto che l'America È virtuosa. Ma non può essere "grande" se non lo diventa...
Massoni o non massoni (esistono anche le "vie del Signore"), intanto il vento è cambiato e speriamo che più di qualche folata arrivi anche qui da noi...

Alfonso ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
tralcio ha detto...

Non ho minimamente idea di quale risposta (se vi sarà risposta) possa ricevere una lettera come questa. Non so nemmeno quanto il destinatario di queste domande possa avere a cuore le preoccupazioni dei mittenti. Non mi faccio soverchie illusioni sull'apporto che un organismo politico temporale (immerso non solo nella trasparenza delle proprie prerogative, ma soprattutto nel magma di troppi poteri oscuri) possa fornire per la maggior santità di Santa Romana Chiesa.
Però queste domande fanno veramente impressione, a prescindere da chi è stato interpellato e dalla sua capacità/volontà di adoperarsi per fornire risposte convincenti.
C'è veramente poco da ridere, non solo per chi confidasse negli Stati Uniti...
Ad essere sfidato infatti non è questo o quel potere terreno, ma si è voluto sfidare Dio.
Gesù è stato offeso mettendo a repentaglio l'onorabilità della Chiesa sposa. E Dio è geloso.
Oportet ut scandala eveniant... Ma guai etc etc. E' il tempo dei "guai". Ci siamo dentro.

Rr ha detto...

In sintesi si avanza l'ipotesi che il governo USA abbia pesantemente interferito non solo con la Chiesa cattolica ( e questo va contro la Costituzione americana che garantisce la libertà religiosa e l ' "indiffeenza" dello Stato nei confronti di qualsivoglia credo relogioso), ma anche negli affari interni di uno Stato sovrano che, se non è alleato in senso stretto, non è certo un nemico ( come era l'URSS ai tempi della guerra fredda). E questo va contro il diritto internazionale.
Trump farà qualcosa o no ? Finora sembra stia rispettando passo passo quanto promesso ai sui elettori. Non so quanto i. Catholic4Trump contino ora, ed abbiamo contato alle elzioni, ma è possibile che The Donald risponda, se non altro per svergognarel' Amministrazione precedente,quella del Messia nero sulla terra, quelle dei migliori, più intelligenti, più fighi, più tutto.

Alfonso ha detto...

Finalmente, ecco un riscontro che mi da sollievo: "riscontriamo che il Papa Benedetto XVI ha abdicato in circostanze molto particolari ed è stato sostituito da un papa la cui missione apparente è quella di fornire una componente spirituale al programma ideologico radicale della sinistra internazionale" ; "Ci ha lasciati perplessi il comportamento di questo Papa che rivela un impegno ideologico, la cui missione sembra essere quella di promuovere i progetti secolari della sinistra, piuttosto che guidare la Chiesa cattolica nella sua missione sacra. Semplicemente non è il ruolo proprio di un Papa quello del coinvolgimento politico, al punto da esser considerato il leader della sinistra internazionale."
...
PS: negli Usa la virtù cristianamente intesa non era più di casa da un po di tempo. Se tanto clamore e tanta odio sta provocando l'inizio della presidenza Trump fra i sostenitori dell'America viziosa ed anticristiana clintoniana, obamiana e bergogliana, ebbene vuol dire che il cammino della conversione e della redenzione è iniziato!!! La testa del serpente sarà schiacciata.

Anonimo ha detto...

Non ho minimamente idea di quale risposta (se vi sarà risposta) possa ricevere una lettera come questa. Non so nemmeno quanto il destinatario di queste domande possa avere a cuore le preoccupazioni dei mittenti. Non mi faccio soverchie illusioni sull'apporto che un organismo politico temporale (immerso non solo nella trasparenza delle proprie prerogative, ma soprattutto nel magma di troppi poteri oscuri) possa fornire per la maggior santità di Santa Romana Chiesa.

Tralcio, non è detto. L'eresia di Giovanni XXII fu contrastata anche da Filippo VI di Francia, che sottopose il testo delle sue omelie problematiche alla Santa Inquisizione. Il monarca avrà magari anche avuto i suoi motivi politici e non necessariamente virtuosi per farlo, comunque lo fece. Le vie del Signore sono infinite.

Come dici tu, l'importante è che gli scandali vengano fuori. Molte delle cose elencate sono veramente accadute e comprovate; se esse hanno una relazione con quello che è successo, è bene che veniamo a saperlo. Se invece non ce l'hanno, anche in questo caso meglio indagare e chiudere la questione. L'importante è che, se Trump decidesse di dare seguito alla richiesta, sia fornita una documentazione solida, altrimenti si dirà che è una sua mossa strumentale.

Alla risposta di mic agli sghignazzi poco sopra, faccio anche presente che gli USA sono, ovviamente, uno stato e una nazione. Lo stato ha, assieme a radici buone, anche radici evidentemente cattive (massoniche); d'altronde, pure lo stato italiano ha disgraziatamente qualche radice massonica. La nazione americana, ovvero il popolo, è fatto anche di bravi cristiani. Si vede che hanno anche vescovi in generale migliori dei nostri, per esempio. Sosteniamoli, anche moralmente, e speriamo che possano prevalere.

Cambiando discorso, segnalo:

http://itresentieri.it/la-sosta-lettera-aperta-a-papa-francesco-su-cio-che-ha-detto-a-proposito-della-crisi-delle-vocazioni-e-sugli-abbandoni-nella-vita-consacrata/

Mi è anche molto piaciuta la risposta di admin ad un commento, alle ore 9:52.

--
Fabrizio Giudici

mic ha detto...

C'è veramente poco da ridere, non solo per chi confidasse negli Stati Uniti...

Oltre al poco da ridere e più che confidar e negli Stati Uniti, c'è da constatare che se certe domande, forse più retoriche che altro, vengono fatte in pubblico e con tale scalpore, è la dimostrazione che è stato superato ogni limite.
E che, comunque, c'è stata una svolta della quale vorremmo vedere effetti anche qui.

La lettera mi ha fatto pensare all' "Avete suonato le vostre trombe noi suoniamo le nostre campane".

mic ha detto...

Fabrizio Giudici,
grazie per la riflessione, che condivido. E per la segnalazione: dal link riprendo la risposta che hai apprezzato per farla, in toto, mia:

Riteniamo che quando un padre sbaglia, rimane padre. Nostro Signore Gesù Cristo ci obbliga alla correzione fraterna, non certo all’offesa. Riteniamo inoltre che il mondo legato al rispetto della Tradizione spesso bordeggi verso due estremi: il mutismo (che è moralmente colpevole) e il pancismo (il parlare con la pancia, che è ugualmente colpevole, nonché inefficace). Noi scegliamo la strada intermedia. Se ne avessimo la possibilità, diremmo anche al Santo Padre che, affermando certe cose, rischia la salvezza della sua anima; ma sempre nel rispetto del ruolo che riveste.
Dio è Verità, Bontà e Bellezza.

Alessandro Mirabelli ha detto...

Evidentemente al di là dell'Atlantico la misura è colma più di quanto non lo sia qui. Meglio così. Dio vede e provvede, il demonio poi fa solo le pentole.

Catholicus ha detto...

@ Mic ""Avete suonato le vostre trombe noi suoniamo le nostre campane"." : speriamo che i rintocchi si odano anche qui da noi, e che servano di incoraggiamento alla ribellione contro la massoneria che governa lo Stato italiano e la Chiesa Cattolica, nel primo caso in occasione delle prossime votazioni politiche, nel secondo con l'ammonimento ufficiale al Vdr (speriamo non tardi ancora) e, in caso di misure repressive contro i cardinali ammonitori, con un bello scisma che dichiari eretica questa gerarchia neomodernista. Serve però l'intervento della Divina Provvidenza, nella persona di Maria Santissima, alla Quale NSGC ha affidato il compito di schiacciare la testa del serpente infernale. Libera nos a malo, Domine ! Amen.

Anonimo ha detto...

anche quelli ambrosiani...

http://www.aldomariavalli.it/2017/01/29/confessione-ambrosiana/

Valli è doppiamente meritorio: di solida militanza martiniana non ha le narici tappate di certi turiferai che sentono profumo d'incenso anche quando è prevalente lo zolfo.

Raffaele.velotti1@gmail.com ha detto...

Santa Caterina diceva che i cattolici
devono obbedienza al papa chiunque egli sia. Io credo che almeno una volta nella storia di possa non essere d'accordo con una Santa.

irina ha detto...

Non hanno preso in considerazione, anche se ora tutti tacessero, che appena un nunzio xy si presenterà in un consesso internazionale, sarà esposto inevitabilmente al pubblico ludibrio e con lui la sede un tempo santa; potrà essere fatto oggetto di acide battute; raggirato come loro hanno raggirato. Hanno firmato la loro fine con le dimissioni l i b e r e di Festing. Se fossero andati e rimasti nelle periferie almeno la faccia l'avrebbero salvata. Grandi pentole,nessun coperchio;questa poi è piena di zecchini d'oro ma, il coperchio non c'è.

Simone da Varagine ha detto...

Mi torna alla mente che si diceva che l' FBI tenne sotto stretta sorveglianza anche il conclave del 1958 e la candidatura di Siri al sacro soglio... coincidenze?

Luigi Rmv ha detto...

Tralcio:"E' il tempo dei "guai". Ci siamo dentro".
Vero, si vedono gia', come le nubi nere all'orizzonte prima della tempesta.
La politica decisa e coraggiosa di Trump, alla quale noi italiani non siamo abituati, ha già spaccato e spacchera' in due sempre di più gli USA e il mondo.
Non ricordo, ma ditemi se sbaglio, manifestazioni contro il Presidente degli USA il giorno stesso del giuramento, ne' ricordo aggressioni mediatiche massicce e diffuse nel mondo e in Europa come questa contro Trump.
E' inevitabile che gli scontri aumenteranno a oltranza e se lo ammazzeranno scoppiera' una guerra civile che avrà ripercussioni mondiali.
Vedremo se accogliera' le richieste dei pensionati cattolici, puo' darsi.

Raffaele.velotti1@gmail.com ha detto...
"Santa Caterina diceva che i cattolici
devono obbedienza al papa chiunque egli sia. Io credo che almeno una volta nella storia di possa non essere d'accordo con una Santa".

In parte, non dimentichi che Benedetto XVII e' ancora Papa!








Unknown ha detto...

Sono d'accordo nell'affermare che il male insisterà sempre, e come dice Gesù L'erba avvelenata deve convivere con quella sana, ecco perché ha formato la chiesa! Ma se nella chiesa, dove partono le diritture per andare a Cristo, si marcisce nell'ideologia e si fa la politica di chi è contro il cristianesimo, non solo si tenta Dio, ma fa cadere nell'inferno tante anime ignoranti in materia di sacramenti e di parola di Dio. Ecco perché ci sono parecchi sacerdoti e vescovi ormai che affermano che questa chiesa è per forza di cose una chiesa falsa, e per questo vengono puniti pesantemente.
In merito invece agli stati uniti che non sono pane per fare ostia neppure loro, pieni di massoneria e forti poteri ben assestati, ben venga una amministrazione che tenta almeno di eliminare le brutture che stavano compiendo gli altri satanassi che sono stati anche troppo tempo al governo. Meno male che gli americani hanno aperto gli occhi e spero che anche i cattolici cristiani facciano altrettanto se tali vogliono considerarsi e smetterla di avere paure di tipo: io seguo tutto ciò che dice il Papa altrimenti vado all'inferno, senza capire che è Gesù che bisogna seguire, è solo Lui la vera via, specie quando si vede una Chiesa che traballa come sta traballando ora la nostra Chiesa cattolica in modo davvero pauroso. Nessuno vuole male al Papa e si prega continuamente per lui, ma se il Papa fa parte di un potere politico che non fa l'interesse delle anime, allora continuo con la mia vecchia chiesa, con i santi padri e i santi di Dio che mi hanno insegnato come fare per essere sempre più vicina a Gesù e guadagnare la salvezza.

Anonimo ha detto...

... In Usa non so che network sta diffondendo ora The Young Pope. L’amico americano ha notato “con orrore” che nella seconda puntata del serial di Sorrentino, viene citata Marina Abramovic come la più importante artista contemporanea. “E’ la firma di John Podesta! E’ il segno che Papa Francesco è la pedina della “primavera cattolica” progettata da Podesta!”.
...
http://www.maurizioblondet.it/la-connessione-francesco-spirit-cooking-marina-abramovic/

mic ha detto...

smetterla di avere paure di tipo: io seguo tutto ciò che dice il Papa altrimenti vado all'inferno, senza capire che è Gesù che bisogna seguire, è solo Lui la vera via, specie quando si vede una Chiesa che traballa come sta traballando ora la nostra Chiesa cattolica in modo davvero pauroso.

Il punto è proprio qui; ma non si deve cadere nell'errore che il papa vada seguito qualunque cosa dice. Il papa è un sovrano assoluto unicamente nel senso che esercita un potere che non può delegare ad altri ma non nel senso che è ab-solutus, cioè sciolto da qualunque vincolo.
Cito Benedetto XVI nel suo discorso di insediamento:
"Il Papa non è un sovrano assoluto, il cui pensare e volere sono legge. Al contrario: il ministero del Papa è garanzia dell’obbedienza verso Cristo e verso la Sua Parola. Egli non deve proclamare le proprie idee, bensì vincolare costantemente se stesso e la Chiesa all’obbedienza verso la Parola di Dio, di fronte a tutti i tentativi di adattamento e di annacquamento, come di fronte ad ogni opportunismo”."
Dobbiamo aggiungere che, oltre che all'obbedienza nei confronti della Parola di Dio, poiché non siamo quelli del sola Scriptura egli è tenuto a garantire l'intero Depositum fidei, poiché le due fonti della Rivelazione sono Scrittura e Tradizione. Dunque ci sono i Padri della Chiesa e il Magistero perenne che non possono essere oltrepassati.

mic ha detto...

Qui cito Paolo Pasqualucci:

Il Papa, dopo aver accettato l’elezione, deriva direttamente da Dio il suo potere (c. 219 CIC del 1917) e tuttavia questo potere ha dei limiti. Di diritto, nella legge naturale e divina positiva, che non può violare: un suo provvedimento viziato in questo senso sarebbe intrinsecamente invalido.

Luisa ha detto...


"IL PAPA FONTE DI DIVISIONE"

Articolo di Phil Lawler, canonista, direttore del sito Catholic Culture.

http://benoit-et-moi.fr/2017/actualite/le-pape-source-de-division.php

https://www.lifesitenews.com/opinion/pope-francis-has-become-a-source-of-division

Mario Vincenti ha detto...

La maggior parte dei preti non sa dell'esistenza dei Dubia dei 4 Cardinali: la politica dell'accompagnamento promossa da Bergoglio che ubbidisce al cardinale prefetto della congregazione del clero Beniamino Stella, consiste nel tenerli all'oscuro, e se non sono capaci di sganciarsi da tale indottrinamento di regime e seguono le notizie maistream, vedono Trump come massimo pericolo contingente, purtroppo. Provate a fare un sondaggio localmente, se non credete.

Angheran70 ha detto...


"In parte, non dimentichi che Benedetto XVII e' ancora Papa!"

Eh sì certo , come dubitarne

Imagine ha detto...

http://www.lanuovabq.it/it/articoli-de-certeau-il-teologo-barricadero-che-piace-al-papa-18808.htm

I sogni son desideri e..e forse un giorno il sogno realtà diverrà !!!"