martedì 8 settembre 2020

Nonna Maura arrestata e umiliata, questa sarebbe una democrazia?

Maura Granelli, conosciuta ormai da tanti come Nonna Maura, fra le organizzatrici della manifestazione “Salviamo i bambini dalla dittatura sanitaria” che si è svolta sabato a Roma, si è incatenata a un palo in piazza del Quirinale, simbolo per eccellenza dello Stato italiano per chiedere al Presidente della Repubblica di essere soltanto ascoltata, dato che portava con se le istanze di migliaia di madri e nonne preoccupate per il futuro dei loro bambini sul quale non c’è stata una sola parola del presidente Mattarella, nonostante sia sotto gli occhi di tutti che le mamme e le nonne tutte stiano vivendo in uno stato di incertezza e di grande angoscia.
Nonna Maura ha precisato che la sua era ovviamente una protesta pacifica ed un gesto simbolico ma necessario per provare ad ottenere le risposte. “Mi incateno ad un palo sperando che mi venga a liberare il Presidente della Repubblica“, ha affermato nonna Maura. In realtà più che a liberarla sono intervenuti diversi agenti per portarla via come fosse un delinquente qualunque. Anzi anche con metodi molto bruschi secondo diversi testimoni e secondo il racconto della donna. Ecco quindi che siamo al paradosso: mafiosi sono in libertà con la scusa dell’emergenza sanitaria ed abbiamo oggi un Ministro della Giustizia che non riesce neanche a riportarli dentro ad emergenza finita, mentre le manette scattano ai polsi di un simbolo delle donne, colpevole di voler rappresentare l’angoscia delle mamme italiane al presidente di tutti gli italiani.
Ed ecco come quegli stessi poliziotti che nei video che circolano vediamo spesso tenersi calci, pugni e sputi da coloro che ipocritamente alcuni definiscono le “risorse” venute da altri paesi, questi stessi poliziotti si sentono di fare il pugno duro con una donna fino a strattonarla, ammanettarla, ed umiliarla. Questa è la situazione odierna in quella che dovrebbe essere una democrazia.
La Matrix Europea, la verità dietro i giochi di potere – Con Francesco Amodeo

27 commenti:

Anonimo ha detto...

https://lacrunadellago.net/2020/09/08/trump-pronto-a-mettere-fine-alloperazione-terroristica-covid-ora-il-mondialismo-fara-di-tutto-per-eliminarlo/

Anonimo ha detto...

La liberaldemocrazia è infatti una farsa.

Anonimo ha detto...

"Oggi tutti i media raccontano con grande enfasi la drammatica vicenda di Willy Monteiro Duarte, il 21enne morto sabato notte a Colleferro nel corso di una rissa.
Il motivo di questa enfasi, che manca in altre vicende del tutto simili, è chiaro: era straniero mentre chi l’avrebbe ucciso durante la rissa italiano.
Ricordiamo una vicenda identica, di poche settimane, in cui Filippo, italiano, di Bastia Umbra venne massacrato da un branco di albanesi e poi finito con l’auto: gli passarono sopra due volte.
Inutile dire che i media ne parlarono a mala pena. Nascondendo l’identità degli assassini in tutti i modi possibili.
Dei presunti assassini di Willy Monteiro, invece, sappiamo già tutto. Foto evidenti, vita morte e miracoli. Eppure, la vicenda di Simone era ancora più chiara: non fu una rissa, fu un pestaggio e poi lo finirono con l’auto. Lo stesso accade anche quando vittima e carnefice sono entrambi stranieri. Tutto viene messo a tacere. Perché non utile alla propaganda.
Il modello mediatico è chiaro: se l’italiano è vittima, come nel 99 per cento dei casi, si nasconde la nazionalità del carnefice. Se la vittima presunta non è italiana, parte la grancassa e il fatto viene strumentalizzato per fare propaganda sul razzismo etc etc
Invece le vittime sono vittime. Sempre. Anzi, se italiane, visto che siamo in Italia, se ne dovrebbe parlare e dire a tutti la vera identità dei carnefici.
Tutti quelli che oggi hanno strumentalizzato la morte di Willy per fare BECERA PROPAGANDA fanno schifo".
Antonio Lattanzi
http://www.spoletonline.com/165485/Picchiato-e-investito-con-la-macchina:-perde-la-vita-in-modo-assurdo-lo-spoletino-Filippo-Limini

La vita di Filippo massacrato dagli immigrati vale meno di quella di Willy?

Una cosa che aggiunge tristezza alla rabbia per la giovane bella vita spezzata da quattro energumeni. Ma certo. Allora, se questa è la logica del discorso, obblighiamo i ragazzi a mettere il rossetto e i collant, così il mondo sarà migliore. E aggiungo una cosa che ho già scritto altrove: si legge qua e là che questi tizi sarebbero etichettati come "di estrema destra". Ecco. O mi sbaglio io o si sbagliano loro, perché un uomo "di estrema destra" difende, se necessario anche coi pugni. Difende i più deboli: non li attacca. Men che meno un ragazzino. Casomai prende a calci in culo chi l'ha messo in mezzo, 4 contro uno. Chi si dice "di destra" e compie azioni di questo livello non è altro che un vigliacco e un impostore patentato. E chi etichetta come "di destra" qualsiasi azione di questo tipo, non è altro che un approfittatore e un calunniatore ai fini di bassa propaganda politica. "Di destra" non è sinonimo di "violento" o "attaccabrighe". Essere "di destra" - come si diceva una volta - significa avere dei valori, primi tra i quali il rispetto e la solidarietà. Non c'è solo il culto della forza e men che meno la ricerca della forza fine a se stessa, giusto per fare gli sbruffoni per strada. Chiudo: che poi questa gentaglia si auto-proclami "di destra" vale tanto quanto il sottoscritto autoproclamatosi "astrofisico". Un flatus vocis, un peto che si perde nello spazio. Una porta che si chiude e una chiave che viene buttata.
Alessandro Benigni

Bernardo Guerrini ha detto...

E' ormai da30 anni che viviamo nel regime komunista stalinista/Maoista unito al rergime bergogliano---- il popolo italiano delle guerre dell'indipendenza nazionale ormai è morto e sepolto.... altrimenti a quest'ora avrebbe dovuto fare quello che si è fatto in Polonia sotto Woitiwa... ormai il sangue i giovani di oggi non lo danno più inutilmente per liberarsi dai traditori....

Anonimo ha detto...

Questa notizia è il "degno" seguito di una comunicazione personale avuta da un medico diversi anni fa che mi aveva detto senza mezzi termini, cito testualmente: "L'ADHD è una grandiosa bufala!"
Ossia che qualcuno vuol manipolare i bambini oggi per farne dei robot domani.
Evito commenti sulle FFOO, ne avrei di miei e non gentili, specie sul loro comportamento nell'ultimo periodo.

Anonimo ha detto...

Beh se si fosse incatenata chiedendo giustizia e accoglienza indiscriminata per tutti i clandestini che si riversano sulle spiagge sicule, avrebbe avuto media dalla sua a tutta manetta e l'appoggio di varie imbecillità del mondo dello spettacolo (deprimente) del nostro sciagurato paese, ha sbagliato, Mattarella non muove neanche un ciglio se non glielo ordinano........

Anonimo ha detto...

La signora voleva essere ascoltata in quanto rappresentante di una sorta di comitato a "tutela dei bambini contro la dittatura sanitaria". Bene, in un paio di minuti s'è ritrovata circondata da una ventina tra carabinieri e poliziotti che l'hanno portata via (va detto, con la massima delicatezza e senza l'uso della forza). Ora, indipendentemente dalle ragioni della protesta della signora mi domando se in Italia esista ancora la libertà di manifestare il proprio pensiero per quanto questo possa essere criticabile o sbagliato nel merito. Sembrerebbe di no, e questo non è un buon segno.

Ireneo ha detto...

In questa pandemia di menzogne ai troppi morti si deve aggiungere il massacro dell'art.21 della Cost., quello che i Padri Costituenti definirono il simbolo stesso della vittoria sulle dittature nazi-fasciste, la libera manifestazione del pensiero. Quanti partigiani morirono per questo! Vergognosa Italia.

A proposito di Costituzione ha detto...

L'art 32 della costituzione recita:

"La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.
Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge.
La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana."

Ora guardate la foto che il ministero della salute ha pubblicato nei social con l'immagine del Prof. Rezza.
Notate nulla di strano? No?
Zummate sull'articolo 32 sulla destra e che cos'è che manca?
Cosa hanno cancellato?

(Ricordatevi che nulla è per caso)
https://telegra.ph/Il-governo-di-sta-preparando-a-modificare-lart-32-della-Costituzione-09-05

La foto riporta un cartellone con la riproduzione dell'articolo:
"La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti." Finisce qui...

byoblu 6 set 2020 ha detto...

QUIRINALE, NONNA MAURA SI INCATENA PER ESSERE ASCOLTATA DA MATTARELLA: PORTATA VIA DA 20 AGENTI!

https://www.youtube.com/watch?v=K1agSlWs6hU

Te lo dico io . ha detto...

La notizia è alla fine di un articolo di La Stampa che informa che Conte, con dpcm, ha prorogato le restrizioni anti-Covid fino al 7 ottobre.

In fondo, a caratteri piccoli: “Inoltre è allo studio un piano per ridurre l’uso del contante, possibile veicolo di contagio. Il Presidente Conte ha incontrato questa sera i principali prestatori di servizi di pagamento in Italia (istituti di credito e Poste) nell’ambito del Progetto Italia Cashless. Tutti i partecipanti all’incontro sono pronti per partire e collaborare insieme al Governo per la piena riuscita del progetto”.

Applausi dal Procuratore Quotidiano.

Piano cashless, Conte accelera: incontro con banche e Poste. Gualtieri: ‘In questi mesi boom di pagamenti digitali, leva contro l’evasione’.

https://www.maurizioblondet.it/conte-abolisce-il-contante-veicola-il-contagio/

Ormai vanno spediti piu' della freccia rossa ,verso il contante virtuale !

Anonimo ha detto...

P.S. : a vele spiegate !

Da La Verità ha detto...

Il costituzionalista Alessandro Mangia boccia lo stato di eccezione «istituzionalizzato» da Giuseppe Conte: «Il Parlamento ha rinunciato ai poteri di controllo, il Quirinale tace sui decreti-carrozzone. L'emergenza è ormai “instrumentum regni"».

Japhet ha detto...

Bergoglio:"populismo in Europa ricorda terribili degenerazioni passate." In Europa, avanza il più feroce totalitarismo di sempre. Ma Bergoglio non leva la sua voce contro questa dittatura. Bergoglio si è schierato dalla parte dei tiranni e degli oppressori.
https://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2020/09/08/papa-populismo-europa-ricorda-terribili-degenerazioni-passate_QIC4RJ8Dyn07BJD6d82JBI.html

Anonimo ha detto...

Basta girare e frequentare persone in luoghi pubblici, per verificare chiaramente che la "gente" ha più paura del Covid ora, ai primi di settembre, con ancora il caldo estivo, che ad aprile, o anche a maggio quando hanno cominciato a riaprire.
Allora c'era l'entusiasmo di ricominciare a vivere; ora c'è la premorte dell'attesa certa della morte.
Il che è, in sé, la dimostrazione inoppugnabile della incontenibile dipendenza mentale e psichica della "gente" dai media.
Hanno più paura oggi che non esiste nulla - almeno di realmente pericoloso per chi è sano di salute - che nei mesi scorsi.
Basterà rimettere in circolazione veramente un poco di virus, perché tutti siano pronti ad accettare nuovamente ogni follia, anche a costo di perdere il lavoro, di morire di fame o di vivere come morti in casa a tempo indeterminato.
O di infilarsi nella vene qualsiasi cosa venga propinata, senza pensare.
Tutto questo non può essere solo il frutto della psicosi covidiana.
Questo è il frutto maturo di settant'anni di liberal-democrazia consumistica e di social-comunismo collettivistico.
Con il contorno del cialtroname sentimental-modernista, chitarrero, perdonista e dialoghista.
Oggi presenti tutti insieme appassionatamente. Ovunque.
Pochi lo capiscono, ma tutto questo è il frutto immediato degli esiti della Prima e della Seconda Guerra Mondiale: infatti basta fare un paragone tra il modo di vivere e agire di quelle generazioni con la presente, tra la spina dorsale degli uomini di allora e quella di quelli di oggi, per capire l'abisso incolmabile che ci separa.
Con aggiunti gli eventi devastanti degli anni Sessanta, a 360 gradi.
La transumanazione non poteva non essere preparata che dalla più epocale rivoluzione antropologica della storia: nella società, nella politica, nella famiglia, nella scuola, nella Chiesa.
Un secolo esatto di sovversione umana ha generato il suo figlio prediletto.
Goebbels, Stalin, Pol Pot, Marcuse, Kerouac, Crowley, Lennon, fino a Theilard de Chardin e Dossetti e tutti gli altri, se la riderebbero alla grande e rimarrebbero ammirati, se potessero ridere e ammirare. (MV)

Anonimo ha detto...

La mobilitazione continua
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=175133254095744&id=100047972101920

Anonimo ha detto...

"Dopo l'esempio cinese, proprio l'Italia è stata per l'Occidente il laboratorio in cui la nuova tecnica di governo è stata sperimentata nella sua forma più estrema. Ed è probabile che quando gli storici futuri avranno chiarito che cosa era veramente in gioco nella pandemia, questo periodo apparirà come uno dei momenti più VERGOGNOSI della storia italiana e coloro che lo hanno guidato e governato come degli irresponsabili privi di ogni scrupolo etico".

Giorgio Agamben, A che punto siamo.

Anonimo ha detto...

https://www.facebook.com/100010974669705/posts/1207634279612383/

Anonimo ha detto...


Perché sembra dover continuare all'infinito il governo a base di decreti, incostituzionale.

Ipotesi principale: la paura fortissima delle elezioni, dall'esito incerto per l'attuale coalizione. I supposti piani di ingegneria sociale con la scusa del Covid sembrano abbastanza fumosi, se ci sono, roba troppo complicata per i nostri eroi.

Dal governo Monti in poi, non abbiamo un governo indipendente, siamo a sovranità limitata dalla UE e dai mercati finanziari, che procedono in simbiosi. Il governo Lega-5Stelle è stato un intermezzo imprevisto, durato solo un anno. I poteri forti europei ricattano l'Italia con la faccenda del debito pubblico. Pertanto, le impongono il tipo di governo che a loro fa comodo, immigrazionista e altro. Questo il motivo principale per cui non si va al voto e Mattarella tace di fronte all'incostituzionalità dilagante. Questo esecutivo deve tenere, a tutti i costi. Chi se ne frega della Costituzione.
A maggior ragione l'alleanza gialla e rossa non ci tiene a fare le elezioni. Il vantaggio dei poteri forti supranazionali coincide con il vantaggio suo. I Grillini temono di uscire demoliti da eventuali elezioni anticipate, giusta o meno che sia la prognosi.

Adesso, con il referendum sulla diminuzione del numero dei parlamentari i Grillini potrebbero ringalluzzirsi, visto che si dà per scontata la vittoria massiccia dei SI'. Questa diminuzione è pura retorica, una buffonata. Le persone serie dovrebbero votare NO al ridimensionamento, per il semplice motivo che occorrerebbero ben altre riforme di struttura alla nostra Costituzione, concepita dalla mentalità retorica, faziosa e municipale dell'Antifascismo militante. Diminuire il numero dei parlamentari non serve a niente se la Costituzione resta come prima. I Dem vorrebbero addirittura tornare al proporzionale puro o quasi cioè riportarci in pieno Ottocento poiché per loro è più facile controllare gramscianamente un esecutivo con pochi poteri e condannato dal proporzionale al caos dei governi di coalizione. I comunisti sono sempre stati maestri nell'arte di controllare le coalizioni di cui facciano parte, con ogni mezzo.
Che fine ha fatto l'oscura accusa di "stupro" al figlio di Grillo, nei giorni caldi della crisi di governo innescata a sorpresa da Salvini l'agosto 2019, quando sembrava che SAlvini potesse "ricucire" con Di Maio?

Anonimo ha detto...

Riporto integralmente il post di Giuseppe Masala che ringrazio.
SE NON CAMBIAMO APPROCCIO finirà male
Ieri il quotidiano la Verità ha pubblicato un'intervista a Guido Bertolaso, già direttore della Protezione Civile, a proposito dell'emergenza pandemica. Il titolo dell'Intervista era "Se mancano i bus lo stato li requisisca", giustissimo. Ma non è questa la parte più importante dell'intervista, pazienza del resto non ci si può aspettare troppa perspicacia dai giornalisti de la Verità. Prima di riportarvi la parte dell'intervista che ritengo esplosiva, sottolineo che Bertolaso oltre che essere stato un malato Covid19, è anche un medico, specializzato peraltro in sanità pubblica e con esperienza nel settore delle malattie infettive in Africa. Quindi, insomma, parla con qualche cognizione di causa. Non è esattamente una persona che non conosce il tema. Ecco qui la parte dell'intervista:
Giornalista: "Ma come spiega tutte le polemiche contro la Clorochina?"
Bertolaso:"Questo farmaco ha un problema enorme"
Giornalista:"Effetti collaterali?"
Bertolaso:"Macché. Costa troppo poco. Anzi, non costa nulla"
Giornalista:"E dice che questo è il principale ostacolo?"
Bertolaso:"Caro Telese, ma lei crede alle fate? Pensa che questo virus non sia anche una guerra brutta, sporca e cattiva. Una battaglia di commesse, dispositivi, fatturati, affari?"
Giornalista:"Ne sono convinto."
Bertolaso:"Ha idea di quanto sarà salato il conto quando arriverà il momento di pagarlo?"
Ecco, Bertolaso (che dice anche che senza la clorochina sarebbe morto) di fatto ci dice:
- Le cure che sono previste nei protocollo ministeriale non sono quelle corrette. Ecco perchè la mortalità in Italia è stata molto alta. Questo lo deduciamo dal fatto che dice che senza la clorochina che gli ha dato Zangrillo sarebbe morto, ergo, le cure da protocollo non guariscono ( o, mi domando, ammazzano?). Cosa peraltro detta anche da Mantovani, direttore scientifico dell'Humanitas di Milano;
. E' in corso una guerra per sbancare le casse dello stato. E dunque detta chiara, qualcuno tiene in ostaggio sessanta milioni di persone, ha distrutto un'economia e ha sacrificato migliaia e migliaia di vite al fine di un arricchimento personale? E si, perchè questo ha detto Bertolaso.
Se ho capito male qualcuno mi dica, perchè a me sembra molto grave. Capitolo a parte meriterebbero i famigerati protocolli targati Min. Sanità (su indicazione Oms e Cina).
Finirà male questa storia, molto ma molto male. Con buona pace dei bensapenti e dei rispettabili.

Anonimo ha detto...

Sia nelle grandi metropoli in fiamme che a livello nazionale, coloro che suscitano odio e gettano olio sulle fiamme non hanno alcuna intenzione di assumere il potere in seguito. Tuttavia, la maggior parte di questi istigatori e sostenitori delle fiamme provengono dal Partito Democratico, ma ovviamente non vogliono una rivoluzione che li porti al potere (e non si dice che una buona campagna elettorale non permetterebbe loro di farlo attraverso le elezioni), vogliono creare un profondo caos che renda impossibile a chiunque di esercitare il potere, non importa chi è al potere. Non si tratta di un’opposizione politica o parlamentare al governo o al presidente Trump (anche se questo è il discorso divulgato), nel senso legale e parlamentare in cui si intende in una democrazia, ma piuttosto di un’opposizione irriducibile al regime e allo Stato, come la guerriglia terroristica islamista in Siria, che gli Stati Uniti hanno chiamato “opposizione moderata” inviandogli pesanti armamenti militari collettivi (missili, carri armati, aerei telecomandati, ecc.). Non vogliamo battere il presidente uscente, vogliamo far crollare lo Stato federale.

Anonimo ha detto...

La dittatura sanitaria che plutocrati sovrannazionali hanno instaurato, è creata e saldata ossessivamente dai mass media, che 24 ore su 24 saturano le oche di “casi in aumento” di “asintomatici” ma infettanti, di tamponi e di mascherine obbligatorie, di confinamenti e quarantene imposte a scolari e famiglie, di vaccinazioni obbligatorie e abolizione del contante – mentre si attua il progetto della riduzione in miseria della parte di umanità superflua e inquinante, esponendola alla “durezza del vivere” mentre la si addestra all’obbedienza totale a ordini umilianti e arbitrari – conferma oltre ogni limite la precoce, profetica denuncia di Anders: i mass media hanno distrutto la democrazia e abolito il pluralismo. (Maurizio Blondet)

honni soit qui mal y pense ha detto...

"Ecco perchè la mortalità in Italia è stata molto alta. "

La domanda :
Stanno (e)seguendo un protocollo ?
Forse ciascun paese dovra' far posto a xmila nuovi arrivati , della serie..fuori i caldi e dentro i freddi"....?
In nome per conto di chi ?

Creature sinistre ha detto...

Questo Governo ha un solo collante che lo tiene insieme: Il terrore del risultato elettorale.
Una vittoria del centrodestra condannerebbe i grillini all'estinzione e, col PD all'opposizione, niente vieterebbe a Salvini e alla Meloni di eleggere un capo dello Stato sovranista che faccia davvero gli interessi del paese.
Questo significherebbe la fine della magistratura di sinistra e la leadership rossa che attanaglia il paese da settant'anni verrebbe spazzata via.
Non lo permetteranno mai, piuttosto litigheranno fino al 2023, lasciando un paese in macerie al governo che verrà, che sarà azzoppato da un Mattarella bis o peggio, da un Prodi al Colle.

Anonimo ha detto...

No, e' solo sete di potere..ma dietro la facciata il nulla

Anonimo ha detto...

Beh, però è anche colpa nostra se permettiamo di tutto e accettiamo di tutto, campagna elettorale di Salvini in Toscana, piazze sempre piene e senza inganni fotografici, ma c'è un ma, il ristorante********che era stato prenotato per l'indomani a pranzo dallo staff leghista, nella notte è stato subissato di telefonate minacciose ed email di insulti se avesse accettato, morale della favola pranzo cancellato e ristorante chiuso, casomai i kompagni passassero a controllare, il proprietario si è detto sconcertato in quanto per lui i clienti sono tutti uguali, però ha dovuto chiudere......stesse cose accadevano nella precedente mandata di elezioni regionali, siamo in democrazia? Siamo nella repubblica popolare italiana, modello Cina e URSS, per chi non avesse capito ancora......

Ahahah! Laureati all''asilo ? ha detto...

Lupi - Nuovo Codice della Strada: una follia contro i cittadini (08.09.20)
https://www.youtube.com/watch?v=pMspqYdmhok

Anche i netturbini eleveranno le multe , le biciclette saranno autorizzate ad andare contromano e se ci sbatti il muso la colpa e' tua , corsia ciclabile a doppio senso , le bici potranno utilizzare le corsie riservate ai bus ..